Jump to content
Sign in to follow this  
Lord Beric

THE WINDS OF WINTER: news e speculazioni

Recommended Posts

Mi unisco al coro dei tanti delusi, ma un pò me lo aspettavo, certo mi sono illusa fino ad ieri che magari avesse già tutto bello e pronto e tirasse un pò per le lunghe solo per guadagnare più soldi. :( Di questo sono più che certa, Martin ama i soldi ed il successo più dei suoi libri e dei suoi lettori. Ecco perchè non amo iniziare le saghe che non sono ancora finite, ma avevo da anni cominciato ad acquistare i libri di ASOIAF e poi ho ceduto e letto tutto d'un fiato interi volumi. Non voglio più acquistare altri libri di Martin come forma di protesta, aspetterò l'uscita di questi ultimi due libri e lì cederò, altrimenti potrebbe far contenti alcuni fans scrivendo un prologo, cioè come sono andate le cose veramente a Sala dell'Estate, come è stata distrutta Valyria, il segreto su Jon Snow, Lyanna e il suo principe Targaryen, cosa hanno fatto Dany e suo fratello in esilio, chi è veramente il Ragno Tessitore... >_>

Insomma, se proprio vuol farci soffrire per la fine, che ricominci dall'inizio, magari potrebbe essere un modo per riorganizzare le idee e reinnamorarsi della sua creatura, ASOIAF.

Ecco, mi illudo ancora. <_<

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusate ma la questione dei soldi ha davvero poco senso. Il modo migliore per fare più soldi è quello di far uscire il maggior numero possibile di libri nel minor tempo possibile, che è la strategia adottata da qualsiasi brand/franchise moderno praticamente in ogni campo. Martin fa l'esatto opposto: pochissimi libri in tempi lunghissimi. Quale sarebbe questa grande trovata commerciale per la quale ci si spinge a dire che Martin ama più i soldi dei lettori? Anche far uscire i libri dopo la serie TV non è certo una mossa geniale che spinge a maggiori vendite, anzi l'ideale era fare il contrario. La verità è che Martin non ha mai avuto alcuna strategia di questo tipo, i suoi ritardi danneggiano lui stesso e non hanno senso in un'ottica di sfruttamento commerciale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

Martin già di suo dev'essere uno scrittore lento e maniacale, che legge e rilegge quello che scrive; se poi ci aggiungiamo che ha cambiato molte cose in corso d'opera, che per qualche anno è stato abbastanza impegnato con la serie tv, che gestisce un blog, che fa spesso viaggi e partecipa a convention, che segue tanti progetti letterari (anche esterni all'universo di ASOIAF) si capisce perché ci stia mettendo così tanto.

Bhe, se il suo problema è SOLO quello delle distrazioni: incendi pure il PC, si rinchiuda sull'isola del Diavolo, non si lasci adulare da TV e Internet...ISOLAMENTO e DEDIZIONE risolverà il problema! :scrib:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non so voi ma a me Martin con quel messaggio ha fatto una tenerezza pazzesca, ;)

sarà per il fatto che avendo scitto anchio un po di racconti e capisco perfettamente che cosa vuol dire trovarsi nella situazione di non riuscire a scrivere abbastanza velocemente da stare dietro alle scadenze....

 

A me della serie e degli spoiler ad essa legati non me ne può fregar di meno,l'importante è che ne venga fuori una storia all'altezza delle aspettative.

 

Del resto con la mole di trame e sottotrame che porta avanti,un libro di martin equivale a 4-5 di altri autori...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da quello che Martin ha scritto nel post e dai precedenti ritmi di scrittura a me pare che quando gli si fissano tempi di scadenza lui non sia mai in grado di rispettarli. Questo è lui, è fatto così ed è sicuramente un limite. Da quando è incominciata la serie tv coi propri tempi secondo me, invece che essergli da stimolo per finire prima come qualcuno ha detto, gli ha invece messo i bastoni fra le ruote continuando a pressarlo.

 

Io penso che la gran ca***ta sia stata iniziare a sviluppare la serie tv prima che i libri fossero completati, poi aggiungici i tanti impegni a cui Martin non ha saputo dire di no e oltre alla pressione che gli impedisce di scrivere hai anche i tempi ancora più allargati.

 

Adesso i casi sono 2 per me: o Martin si deprime psicologicamente e non avremo una conclusione della saga scritta oppure paradossalmente ora che la serie lo ha superato avrà momenti di scrittura proficui per cui entro un tempo comunque largo forse riusciremo a sapere come va a finire.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Purtroppo Martin ha fallito l'approccio a questo libro.

Avrebbe dovuto semplicemente mettere da parte tutto il resto, o gran parte del resto, e soprattutto non dimenticarsi della regola fondamentale di ogni scrittore: scrivere sempre, possibilmente ogni giorno, anche poco.

Tra convention, premi vari, ospitate, altre collaborazioni, eccetera, Martin ha perso un sacco di tempo adatto allo scrivere, ma soprattutto ha perso la "concentrazione"; aveva la testa su altre cose e ha forse perso la gioa di scrivere la sua saga, che per lui sembra essere diventata solo un obbligo e una scadenza.

Dalle sue parole sembra viverla molto male e ora ho davvero paura che possa non riuscire a finirla. Prima c'era "solo" la sua maniacalità per i dettagli a mandare la scrittura per le lunghe, ora c'è anche questa sorta di guerra interna con lo scrivere la saga. Questo libro lo finirà quasi sicuramente, ma il prossimo sarà dura, dato che sarà quello finale, quello che dovrà essere più bello di tutti, quello più atteso, eccetera. Potrebbero volerci tanti anni, ma chissà, magari tanti anni da vivere non ne avrà (o non ne avrò io).

Per quel che mi riguarda, ho evitato di guardare l'ultima stagione della serie tv ed è quasi un anno ormai che non frequento più siti o gruppi riguardanti le Cronache, per evitare spoiler (ahimè, anche qui vengo pochissimo). Continuerò così, sperando che i libri arrivino presto, ma anche che arrivino ben fatti, come solo lui sa fare.

Se gli ci vuole altro tempo, tanto tempo, per scrivere bene, che se lo prenda pure.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ragazzi enorme delusione, oramai anche per il 2016 non se ne parla. Francamente voglio bene a Martin, come tutti noi d'altronde, tuttavia questa volta nessuna tenerezza m'ispirano le sue parole. E' in crisi ancora diciamolo senza giri di parole, tra impegni, riconoscimenti e mancanza di idee non sa che pesci pigliare ecco la verità. Forse un tempo quando non era così famoso e ricco l'immaginazione era in lui più galoppante passatemi questo termine. Si faccia una vacanza di un mese girando tutti i luoghi più belli e medioevali d'Europa e del vicino Oriente che siano sicuri magari ritrova un po' di verve tanto peggio di così....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sul discorso economico concordo con Sharingan: il comportamento di Martin è quanto di più anticommerciale ci sia. Se fosse davvero attaccato ai soldi, avrebbe fatto in modo che TWOW uscisse subito prima della sesta stagione, così ci sarebbe stato un vero e proprio boom di vendite perché i fan avrebbero fatto di tutto per avere il libro prima della messa in onda dei nuovi episodi. Io spero che il superamento dei libri da parte della serie tv metta fine una volta per tutte le tesi complottistiche secondo cui Martin avrebbe i libri pronti e stesse aspettando il momento opportuno per pubblicarli, perché davvero non hanno più senso di esistere.

 

E non concordo sul fatto che dovrebbe isolarsi completamente e rinunciare a qualsiasi distrazione, ogni tanto staccare la spina o fare altro aiuta nel lavoro, non lo rende opprimente o insopportabile; il punto, forse, è che Martin si dovrebbe concedere meno distrazioni, non ha molto senso rinunciare ad andare a una convention di fantascienza se poi fai una comparsata (inutilissima) in Sharknado 3, o scrivere dei racconti "spin-off" sulla danza dei draghi se la saga principale ancora non è conclusa: finisci prima quella, così potrai stare più sereno, senza le migliaia di fan (spesso troppo aggressivi, bisogna ammetterlo) che ti stanno addosso, e dedicarti ad altri progetti, inerenti il mondo di ASOIAF e non.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Brynden Rivers

Ormai i soldi li ha, quindi c'entrano poco. Inoltre, fa più soldi nell'immediato con progetti diversi che con la vendita dei libri. Coi libri i soldi te li fai nell'immediato con gli anticipi, le royalties delle vendite ti arrivano circa 1 anno dopo la pubblicazione o giù di lì, se hai a che fare con editori seri. Il lauto anticipo per TWOW l'avrà ritrato anni e anni fa, e poi gli verrà sottratto dalle vendite. Quindi, è un discorso del tipo "Ok, non è una cosa che ha potuto rallentarlo, ma forse potrebbe aver avuto altri effetti" e così via.

Io direi che più che i soldi, si è inebriato troppo col successo della serie tv: interviste, viaggi, Emmy (era ossessionato dal volere per GOT il best drama), e così via.

Diciamolo chiaramente: chi disprezzerebbe la fama, i soldi, e tutto quello che viene con essi?

Nessuno.

Unisci questo all'ossessione per sistemare il premio Hugo (gli americani e la loro fissazione con i premi, bah, come se vincere un premio fa della tua opera automaticamente un capolavoro) e del suo cinema di cui, parliamoci chiaramente, non frega niente a nessuno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vabbé sì, adesso tutti a dire "se va bene esce nel 2017" e fino a ieri sembrava che stesse per uscire la settimana successiva.

 

Vi fate condizionare troppo dalle notizie.

 

Dovremmo aver ormai capito che per Martin scrivere un libro non è un processo lineare, costante e razionale, è una cosa dannatamente CASUALE. Se domattina si sveglia col piglio giusto è capace di scrivere un capitolo intero, magari tra due mesi ha l'ispirazione giusta e lo finisce questa estate, magari tra tre anni, magari mai.

 

E' una cosa troppo random per farcisi il fegato cattivo.

 

"Ci sarà acqua se Dio vorrà" e c'è poco altro da fare o da dire.

 

Capisco la passione per le Cronache, che condivido, ma consiglio comunque di prenderla più alla leggera, non è mica la fine del mondo essù.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Basta che lo scriva bene, poi può metterci anche secoli.

 

Siccome, da quando ho letto AFFC, ho la certezza che lui voglia di scrivere non ne abbia più, sia che esce domani, sia che esce nel 2020 mi cambia davvero poco.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Flochamonium

Basta che lo scriva bene, poi può metterci anche secoli.

 

Siccome, da quando ho letto AFFC, ho la certezza che lui voglia di scrivere non ne abbia più, sia che esce domani, sia che esce nel 2020 mi cambia davvero poco.

Io dopo ADWD mi sento esattamente così. E pensare che ho adorato AFFC...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lancio una bomba sperando di non creare un polverone: secondo voi qualcuno tipo editore/famiglia potrebbe convincere Martin a cambiare idea e(conosco la sua posizione attuale al rigaurdo) a acconsentire che un altro scrittore concluda la sua opera nel caso lui muoia prima di finirla, come è accaduto per The Wheel of Time?

 

Inviato dal mio GT-I9301I utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il problema non sono tanto i suoi ritmi ma la serie tv, e lo sapevo che sarebbe andata a finire così.

Con la serie è arrivata l'attenzione mediatica, gli impegni inderogabili (perchè lo sono, al netto delle battute sui ritiri spirituali in Tibet), le critiche del nuovo che si sente di pontificare anche se ha visto solo la foto di un episodio random e del vecchio che si sente tradito e bistrattato, l'ansia da prestazione.

 

Personalmente, al di là delle analisi economiche e sul piano personale che lascio volentieri ad altri, continuo a stupirmi puntualmente di come, sparando nel mucchio, si arrivi sempre più spesso a mettere in dubbio persino il talento e le qualità di Martin... e finchè è il nuovo grande pubblico capriccioso a farlo si può anche stringere i denti e sperare che l'onda mediatica passi (brutto da dire, eppure egoisticamente è così), ma quando a questi iniziano ad aggiungersi al coro anche i lettori storici devo dire che un po' di inquietudine mi sale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...