Jump to content
Lord Beric

THE WINDS OF WINTER: news e speculazioni

Recommended Posts

Quoto per intero l'intervento di Cubo aggiungendo che da uno scrittore non cerco simpatia o ammiccamenti, ma professionalità che è cosa ben diversa. Ed è sempre la professionalità a determinare ciò che posso o non posso aspettarmi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma le vostre considerazioni sono più che legittime: Martin è un bambinone, in questo.

E come tale va preso.

 

Quanto allo zoccolo duro... OK, quale significativa percentuale di lettori deciderà di non leggere TWOW se e quando uscirà? :)

Non voglio chiaramente parlare di pirateria perché è illegale e sarebbe una ripicca veramente di livello infimo pensare "ahahaha mi scarico il pdf così lo leggo e non dò un soldo a quel pagliaccio".

 

Secondo me bisogna semplicemente mettersi il cuore in pace e aspettare il prossimo libro come l'arrivo di una cometa (magari non rossa) dall'orbita un po' incerta. Quando arriverà ci godremo lo spettacolo, e se qualcuno non avrà voglia di alzare gli occhi al cielo per "vendetta" è chiaramente libero di farlo. Nel frattempo il mondo continua.

 

 

@thedoor La professionalità è esattamente quello che Martin non ha, almeno non verso i fan. Se per te è un elemento imprescindibile allora ti aspetta un'attesa lunga e tormentata, temo. :) Ho letto Il Trono di Spade nel 1999, quindi so di cosa parlo. :) 

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 minutes fa, Lord Beric dice:

Quanto allo zoccolo duro... OK, quale significativa percentuale di lettori deciderà di non leggere TWOW se e quando uscirà? :)

@thedoorNon voglio chiaramente parlare di pirateria perché è illegale e sarebbe una ripicca veramente di livello infimo pensare "ahahaha mi scarico il pdf così lo leggo e non dò un soldo a quel pagliaccio".

Quando ho parlato di poco rispetto verso lo zoccolo duro, non intendevo certo ipotizzare che la cosa avrebbe avuto una conseguenza economica per Martin.

A dimostrazione di questo, se vuoi saperlo, appena ci sarà l'annuncio di TWOW ordinerò il tomo in inglese su Amazon, salvo poi comprare lo spezzatino Mondadori quando uscirà in italiano. Quindi alla fin della mi avrà fregato due volte. :):D

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Lord Beric temo che la mia attesa sia e/o sarà lunga quanto quella di chiunque altro voglia o speri di leggere TWOW e ADOS. Non so dirti però, se sarà più o meno tormentata.

 

Penso che la professionalità sia e resti un criterio importante (e sicuramente imprescindibile per ciò che attiene ambiti più concreti e quotidiani), soprattutto per chi deve la propria fama al pubblico. E sì, il pubblico ha bisogno di riguardi in questo, ed un atteggiamento che non sia equiparabile a quello di un adolescente che non sa gestire la propria crisi ormonale, lo è, almeno per me.

 

PS: comprerò i volumi conclusi quando e se usciranno, in libreria. ;)

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eh, ma non la troverai in Martin. E se ad ogni annuncio deve esserci un travaso di bile perché Martin è poco professionale... sì, è così a questo, sarà così al prossimo e per tutti quelli a venire.

Ecco, entrare nell'ottica che abbiamo a che fare con un bambinone viziato aiuta, secondo me. :)

Con questo non voglio giustificarlo, ma ragionare secondo questa logica può servire forse a comprenderlo meglio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io più che altro sono tormentata da questo continuo cambio di previsioni. Davvero, non riesco a spiegarmelo! Io capisco non essere sicuri di quando si riuscirà a completare un'opera, davvero, non mi sono mai aspettata date certe, né le aspetterò mai.

Quello che non capisco, però, è come sia possibile che due anni fa (DUE) fosse convinto di riuscire a finire entro pochi mesi, e oggi non sia neppure sicuro gli basterà un anno e mezzo.

Ma come può essere? Aveva il libro quasi finito e poi un giorno ha deciso che non gli piaceva più niente e si è messo quasi a riscriverlo da capo (motivo per cui, due anni dopo, sarebbe ancora indietro)? Oppure negli ultimi mesi prima del famoso annuncio era riuscito a prendere un buonissimo ritmo, che gli aveva fatto sperare di poter continuare così e finire entro pochi mesi, salvo poi perdersi nuovamente per strada, rallentare, e ritornare a scrivere una pagina al mese (e si trova ancora in quello stato)? Ci ha tirato una supercazzola pazzesca e nel 2015 aveva sì e no 400 paginette scritte, ma fa come i bambini che per non prendere rimproveri inventano di aver fatto i compiti (salvo venir sgamati, stare buoni per un po', e poi tornare a raccontar frottole per prendere tempo)?

Io davvero non comprendo. Se, putacaso, il libro dovrà essere suppergiù di 1000 pagine (numero a caso), o comunque concludere un tot di vicende, se nel 2015 era convinto di aver quasi finito, sarà stato... toh, all'85/90%? E come può essere che ora, due anni dopo, non solo non sia riuscito a completare quel poco, ma pure non sia sicuro di farcela per un altro anno e mezzo? :mellow:

E' questa discrepanza che mi uccide. In pochi mesi era convinto di riuscire, in un anno e mezzo (famo tre abbondanti, se consideriamo anche quelli trascorsi finora) forse no. Ma che...? Cos'è, in realtà gioca alla Playstation tutto il dì e ci racconta cose a caso per tenerci buoni? Io boh ._.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il problema secondo me è che Martin non lavora in modo ordinato, una pagina per vokta: scrive, riscrive, lima, corregge, rivede, con l'obiettivo di raggiungere un risultato che gli sembri soddisfacente. Solo che con l'età e la fama è diventato perfezionista, e quel risultato "soddisfacente" non li raggiunge mai.

Non a caso, di riff e o di raffe sia AFFC che ADWD sono stati pubblicati prima che lui li considerasse completi, evidentemente in seguito alle pressioni degli editori.

Imho questo è quello che sarebbe successo nel 2015: dire che era vicino alla fine voleva dire, in realtà, che era vicino al punto di non ritorno con i suoi editori :P

Passato quel momento, tutto è ricominciato come prima.

Quando dico che secondo me se ne parla verso la fine della serie tv o dopo, non intendo di certo dire che il libro è finito e se lo tiene nel cassetto, ipotesi che mi sembra semplicemente assurda; penso solo che attorno alla fine della serie la pressione per pubblicare qualcosa potrebbe tornare alta al punto giusto... e c'è da sperare che dopo, con meno luce dei riflettori, lo resti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma sti editori non potrebbero creare una bella clausola che obblighi george a muovere la penna o a lasciar giudicare ad altri il proprio lavoro perfezionato al massimo?? Una bella clausola con penali robuste che lo costringa a pubblicare volente o nolente TWOW subito dopo la fine di got.. Se il o i manoscritti sono pronti ma lui perfezionista non li reputa pronti occorre qualcuno che glieli giudichi e che nel caso dia il via libera alla pubblicazione. Se invece c' è poco o niente da pubblicare propongo l' esecuzione di fronte a qualunqu biblioteca.. :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 minutes fa, ziowalter1973 dice:

Ma sti editori non potrebbero creare una bella clausola che obblighi george a muovere la penna o a lasciar giudicare ad altri il proprio lavoro perfezionato al massimo?? Una bella clausola con penali robuste che lo costringa a pubblicare volente o nolente TWOW subito dopo la fine di got.. Se il o i manoscritti sono pronti ma lui perfezionista non li reputa pronti occorre qualcuno che glieli giudichi e che nel caso dia il via libera alla pubblicazione. Se invece c' è poco o niente da pubblicare propongo l' esecuzione di fronte a qualunqu biblioteca.. :D

 

Martin è uno di quei pochi autori da potersi permettere di dettare le regole agli editori, vista la fama che ha acquisito.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Negli usa un avvocato in grado di far vincere la casa editrice o quantomeno fargli fare un accordo dovrebbero trovarlo.. La fama non basta per non far valere un contratto e poi quanti lettori vorrebbero che martin tenesse il manoscritto ancora nel cassetto??

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 24/7/2017 at 09:47, Euron Gioiagrigia dice:

Personalmente penso che tutte le ipotesi secondo cui Martin sta aspettando la fine della serie tv per pubblicare sono campate in aria. Martin ci sta mettendo così tanto tempo semplicemente perché è la sua natura: già con un libro di passaggio come ADWD ci ha messo sei anni, figuriamoci con TWOW in cui molte trame (forse) andranno a chiudersi.

Confermo le impressioni di JonSnown, per me uscirà l'anno prossimo verso primavera.

 

Sul fatto che Martin abbia perso interesse, in parte è vero: i soldi, il successo di GOT, e mille altri fattori, ci sta che Martin non abbia la stessa fame di vent'anni fa. Ma secondo me anche lui vuole vedere la sua opera conclusa, solo che non riesce ad andare più veloce di così.

 

Sicuramente le teorie sono campate in aria, ed è chiaro che sia così. Ecco i miei two cents: non credo che ci voglia davvero così tanto tempo a terminare la saga. Più indizi fanno capire come la storia, almeno nelle sue sottotrame principali (tre draghi, tre Targaryen, ecc.) sia stata chiara all'autore sin dall'inizio e che la conclusione in un certo senso sia già scritta. Lo stile di Martin poi, che io ammiro e che considero raffinatissimo nella sua apparente semplicità, è tutt'altro che impossibile da imitare. Se l'editore e Martin stesso si fossero trovati davvero di fronte a un blocco dello scrittore e avessero cominciato, banalmente, a perdere quattrini, state sicuri che una soluzione si sarebbe trovata (vedi alla voce ghost writer). A questo va aggiunta un'altra considerazione: la HBO, prima di GoT, non se la passava benissimo. E non penso che credesse chissà quanto nel progetto visto l'investimento relativamente povero fatto nel realizzare la prima stagione. Ora che Got è diventato un prodotto di culto da cui guadagnano  tutti compreso lo stesso Martin non ha senso farsi concorrenza a vicenda facendo uscire i libri. 

I romanzi, secondo me, usciranno uno dopo l'altro poco dopo la fine della serie. E non importa se ai lettori storici non piaceranno o se il confronto con la serie tv sarà in favore dei libri o meno, si venderanno come il pane.

State sottovalutando il potere dei soldi. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Penso che tra lettori e telespettatori ci sia un normale menefreghismo.. Il problema è che i telespettatori vedono la fine del tunnel ma i lettori no.. ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
55 minutes fa, ziowalter1973 dice:

Negli usa un avvocato in grado di far vincere la casa editrice o quantomeno fargli fare un accordo dovrebbero trovarlo.. La fama non basta per non far valere un contratto e poi quanti lettori vorrebbero che martin tenesse il manoscritto ancora nel cassetto??

 

Non mi sono spiegato bene: non è questione di rispettare o meno i contratti, Martin ham proprio la possibilità di strappare i contratti migliori per lui. :) 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ennesima delusione dell'ennesimo annuncio di un ennesimo libro che non c'entra nulla con ASOIAF ( o quanto meno è corollario) per l'ennesimo anno dato dallo scrittore nerd sfaticato  a cui frega poco o nulla dei lettori , anzi siccome lui è Dio e la decisione di cosa, come e quando scrivere è solo sua disabilita gli interventi sul suo blog "perché io sono io e voi non siete un ****" .

Sono il famoso zoccolo duro che si è rotto le scatole , sono passato avanti al sangue marcio intriso di bile per un uscita che tarda da quasi un decennio ( un decennio rendetevi conto nella nostra società cosa accade quanto si trasforma in un decennio) passando ad uno stato di sconforto  per arrivare ad una rassegnazione.

Lo comprerò ?? certo , lo leggerò di un fiato ? probabile !!  Sarà comunque una grande opera fantasy creata da una mediocre persona , grandissimo scrittore certamente ,

ma che non verrà ricordato alla pari del suo lavoro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...