Jump to content
Lord Beric

THE WINDS OF WINTER: news e speculazioni

Recommended Posts

Ennesimo NON aggiornamento dal blog di Martin:

Cita

I better go.  Lots more to do today.   Believe it or not, I am working hard on a lot of things (yes, including WINDS), even though I am not allowed to talk about most of them.   Eventually, I hope, you’ll all be able to enjoy the fruits of my labors.  I hope…

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' un aggiornamento.

Ci svela che non è vero che si sta dedicando soltanto a TWOW come ci aveva detto avrebbe fatto, ma sta lavorando a "molte cose" (e conoscendolo, starà lavorando SOPRATTUTTO a molte altre cose).

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quel  "I hope" finale devo dire è una bella mazzata per me.   Sembra voglia dirci implicitamemte che con twow è così in alto mare ( tipo che ha scritto solo metà delle pagine che vorrebbe) che preferisce lavorare totalmente a cose più semplici e gratificanti come  i prequel tv. Vien da sperare che gli editori lo obblighino a dividere il libro in 2 perché l'alternativa è che ci impieghi altri 8 anni (sempre che non lo molli) 

Share this post


Link to post
Share on other sites

ogni volta che TWOW viene inserito tra le cose sulle quali sta(o starebbe)mettendo mano, quasi fosse un favore ai lettori, o quasi come se lo facesse con fastidio, sai che da quel momento a 5-6 mesi almeno non ci sara uno straccio di novita relativamente a quello.....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma perché lavora a così tante cose che non c'entrano nulla con ASOIAF? Non è ancora sazio di soldi? Non ci tiene a entrare nella storia al livello di Tolkien e Jordan (i quali, a differenza sua, HANNO finito la saga)?

Adoro la sua canzone e il suo modo di scrivere che per me non ha eguali, ma è veramente irritante e irrispettoso come persona.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Martin e la sua opera sono già famosissimi anche ora.

Evidentemente la soddisfazione di completare la sua opera principale nn vale l'impegno che dovrebbe metterci. Infatti, Se nn sbaglio Martin nasce sceneggiatore e nn romanziere 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se GRRM non termina ASOIAF, la sua opera non avrà la stessa rilevanza delle altre opere fantasy, e tutti invece si ricorderanno del finale di GOT (bella roba). È palese, deve avere un finale, sennò di che stiamo parlando.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 hours fa, Figlia dell' estate dice:

Ma solo a me dá fastidio il fatto che Martin, oltre a non finire Asoiaf, non ha nemmeno completato le novelle fi Dunk ed Edd?

Mmmh...per me questo non può farlo: prima o poi D&E dovranno convergere sui fatti (quasi sicuramente magici) di Sala dell'Estate, ma la struttura della magia a Westeros deve restare coerente tra le due storie, non è che può cambiare in così pochi anni di distanza.

Però la magia in ASOIAF è ancora 'sotto copertura' e legata probabilmente a grossi spoiler nei libri successivi (Marvyn-corno-draghi-ossidiana-etc etc). Quindi finchè ASOIAF è fermo anche D&E deve restare fermo per non mettere paletti che ASOIAF potrebbe voler cambiare, o semlicemente per non spoilerare.

Dare notizie su qualcosa che viene dato ormai per estinto (i Targ i draghi Valyria e la loro magia) è più sicuro anche se inutile, tanto più che Martin ha sempre ribadito che 'i draghi non sono fondamentali per la Battaglia del Ghiaccio e del FUoco)

Share this post


Link to post
Share on other sites
23 hours fa, Figlia dell' estate dice:

Ma solo a me dá fastidio il fatto che Martin, oltre a non finire Asoiaf, non ha nemmeno completato le novelle fi Dunk ed Edd?

 

No, anche a me. Adoro quei racconti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 7/11/2018 at 11:04, Neshira dice:

Mmmh...per me questo non può farlo: prima o poi D&E dovranno convergere sui fatti (quasi sicuramente magici) di Sala dell'Estate, ma la struttura della magia a Westeros deve restare coerente tra le due storie, non è che può cambiare in così pochi anni di distanza.

Però la magia in ASOIAF è ancora 'sotto copertura' e legata probabilmente a grossi spoiler nei libri successivi (Marvyn-corno-draghi-ossidiana-etc etc). Quindi finchè ASOIAF è fermo anche D&E deve restare fermo per non mettere paletti che ASOIAF potrebbe voler cambiare, o semlicemente per non spoilerare.

Dare notizie su qualcosa che viene dato ormai per estinto (i Targ i draghi Valyria e la loro magia) è più sicuro anche se inutile, tanto più che Martin ha sempre ribadito che 'i draghi non sono fondamentali per la Battaglia del Ghiaccio e del FUoco)

 

Ammesso e non concesso che D&E ci arrivino, Sala dell'Estate sarebbe l'ultimo racconto di una serie di almeno sette/otto.

Magari non può concludere la serie, ma di certo potrebbe proseguirla :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

E allora lasciamo ogni speranza :stralol:

Anche a me interessano molto più D&E dei Signori dei Draghi. Sarà il contrario nei paesi dove vende di più evidentemente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti, scrivo dopo molto tempo. Purtroppo Martin è ridicolo e indifendibile, da anni prende per i fondelli i suoi lettori, continuando a non chiarire lo stato reale del suo lavoro e accumulando nuovi progetti senza terminare i precedenti (il tutto lagnandosi pure con il lettore che osa fare domande a riguardo). E' un vero peccato che le capacità di scrivere un'opera così bella e appassionante siano andate ad un personaggio così irrispettoso e poco professionale nei confronti del pubblico. Ovviamente non leggerò nessuna delle sue altre opere..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Purtroppo condivido quanto detto da @Draco Targaryen, ma voglio ancora crederci. In fondo, la maggior parte dei capitoli pubblicato in anteprima da TWOW sono belli, e alcuni persino magnifici.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 3/11/2018 at 18:36, Iceandfire dice:

Giusto,io credo che abbia ancora tante storie fantastiche,collegate o meno ad ASOIAF  da raccontare che si affollano nella sua mente,che vuol dare vita ad esse  per cui esse hanno per lui priorità,una priorità inconsciamente superiore a quella di chiudere una saga sul cui finale sapremo tutto

per sommi capi...mentre le altre storie le conosce solo lui e intanto il tempo passa ...

Recente intervista di Martin al Guardian

https://www.theguardian.com/books/2018/nov/10/books-interview-george-rr-martin

Tra l'altro dice

“There are novels buried in it,” Martin admits. “If I were 30 years younger I could easily write a series about the Dance of the Dragons” – the Targaryen civil war – “or I could write the story of Aegon’s conquest. Every one of the 13 children of Jaehaerys and Alysanne has a story that could be told about him or her, their rise, their fall, their triumphs, their deaths … It was a lot of fun to create, a lot of fun to live in that world again.”

The way Martin speaks about writing Fire and Blood is in direct contrast to how he talks about the long-awaited novel. “I’ve been struggling with it for a few years,” he admits. “The Winds of Winter is not so much a novel as a dozen novels, each with a different protagonist, each having a different cast of supporting players and antagonists and allies and lovers around them, and all of these weaving together in an extremely complex fashion. So it’s very, very challenging. Fire and Blood by contrast was very simple. Not that it’s easy, it still took me years to put together, but it is easier.”

E ancora

“Like every other young writer I dreamed of fame and fortune. Having achieved them I can tell you that fortune is great,” he says. Martin’s book sales have allowed him to buy a cinema in Santa Fe, near where he lives with wife Parris (they have been together since 1981 and married in 2011, Martin writing on his blog at the time: “What can I say? I’m slow. With writing and with … ah … other things”). They fund a scholarship for budding fantasy writers and support a wolf sanctuary in New Mexico. “I like the fortune part of it. Fame is definitely a double-edged sword … If I’m in an airport or a big city, any kind of public event, I have to be prepared to be recognised, everybody wants a selfie. The fans are usually very nice but you can’t control it, you can’t turn it off. We all have bad days when we’d just like to be left alone, you don’t get to have that option any more … It’s a mixed blessing, definitely.”

Insomma l'articolo è interessante e da leggere ,certamente la mente di Martin è affollata da tante storie e lui le vorrebbe scrivere tutte ...peccato che non voglia fare scelte prioritarie ma probabilmente perchè ASOAIF a causa della seguitissima serie arriverà ad un epilogo,  già ideato da Martin e  condiviso con i libri ,credo per contratto : in esso verrà raccontato tutto per sommi capi e per inciso credo che una certa rivelazione

Spoiler

che lui aveva coltivato con tanti piccoli indizi  e cioè R+L=J , che poi è il cuore di tutta la storia a ben vedere , lo abbia inchiodato e di fatto gli  abbia tolto interesse  nel forzare i tempi di pubblicazione dell'epilogo della storia,oltretutto  è un perfezionista il che gli fornisce pure un alibi più o meno credibile ma per me poco realistico visti i tempi biblici che stiamo subendo per l'uscita del nuovo tomo

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...