Jump to content

THE WINDS OF WINTER: news e speculazioni


Recommended Posts

Non capisco perchè abbiate questa fissazione riguardo "l'essere ricordato" per la saga.

Probabilmente a Martin non interessa (che quando uno è morto...è morto e non conta quello che pensa la gente) e pensa a godersi gli ultimi anni di vita, non ad arrovellarsi su cosa penseranno della sua opera quando lui non esisterà più. E da questo punto di vista, fa pure bene.

 

Io capisco benissimo che adesso preferisca dedicarsi a progetti più facili, vari e interessanti.

Sono altre le cose che gli si possono imputare: per esempio, visto che ha passato un intero anno in cui è stato costretto a stare rinchiuso a scrivere, DOVEVA finire TWOW (che era in cantiere già da 10 anni), senza se e senza ma, anche a costo di abbassare leggermente la qualità della scrittura.

Doveva in realtà finirlo nei primi 5 anni dopo aver completato ADWD, quando era più giovane, non aveva altri progetti e poteva fornire materiale alla serie.

 

Ormai è troppo tardi, la saga principale non avrà un finale scritto, lui lo sa (ed è passato oltre mentalmente, anche se non lo vuole ammettere pubblicamente) e lo sappiamo anche noi (tranne qualcuno che vuole illudersi).

Link to post
Share on other sites
  • Replies 7.8k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

24 minuti fa, Metamorfo ha scritto:

Sono altre le cose che gli si possono imputare: per esempio, visto che ha passato un intero anno in cui è stato costretto a stare rinchiuso a scrivere, DOVEVA finire TWOW (che era in cantiere già da 10 anni), senza se e senza ma, anche a costo di abbassare leggermente la qualità della scrittura.

Doveva in realtà finirlo nei primi 5 anni dopo aver completato ADWD, quando era più giovane, non aveva altri progetti e poteva fornire materiale alla serie.

 

Se diamo credito alle sue parole, nei cinque anni dopo ADWD era prossimo alla fine, poi è successo qualcosa che ha rovinato i piani. Ho l'impressione che nel 2020 abbia praticamente ricominciato la scrittura del libro da capo, quindi terminare TWOW durante il lockdown era impossibile. Il quadriennio 2016-2019 sembra essere stato una specie di buco nero.

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Metamorfo ha scritto:

Non capisco perchè abbiate questa fissazione riguardo "l'essere ricordato" per la saga.

 

1. visto che nulla gli vieta di campare fino a 90 anni, non sarebbe stato neanche male trascorre gli ultimi 15-20 anni sempre pieno di soldi ma osannato come un maestro, un vate, invece che come una macchietta, un incompiuto. Poteva essere Cr7, è diventato balotelli.

 

2. se non gliene frega niente della sua saga una volta morto, ma solo vivere svaccato con i soldi, qual è l'ostacolo all'uso di ghost writer? L'atteggiamento geloso "nessuno tocca i miei personaggi, NESSUNO" tradisce un interesse abbastanza marcato alla sua legacy, a concetti astratti e irrazionali che trascendono ciniche valutazione utilitaristiche, una preoccupazione per quello che è, potrebbe essere e sarà della sua saga "quando non ci sarò più e/o qualora non me ne occupassi e/o quando non me ne occuperò più"

 

3. Sicuramente ci sono cose decisamente più importanti che essere ricordato, lasciare un'impronta duratura, regalare al mondo un capolavoro compiuto e riconosciuto come tale... ma forse non è neppure malaccio avere questa consapevolezza, diciamo "consolazione" sul letto di morte, credo.

 

 

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Metamorfo ha scritto:

Non capisco perchè abbiate questa fissazione riguardo "l'essere ricordato" per la saga.

Probabilmente a Martin non interessa (che quando uno è morto...è morto e non conta quello che pensa la gente) e pensa a godersi gli ultimi anni di vita, non ad arrovellarsi su cosa penseranno della sua opera quando lui non esisterà più. E da questo punto di vista, fa pure bene.

 

A Martin può non fregargliene nulla, ma per un lettore di libri e appassionato di fantasy come me e penso molti altri forumisti la questione riveste un certo interesse, certo non così elevato ma rimane comune una curiosità accademica se vogliamo. Credo non ci sia nulla di male a chiedersi, anche solo oziosamente, come sarà ricordato Martin nei prossimi decenni, perché certi altri paragoni con mostri sacri della letteratura fantasy e non vengono spontanei, soprattutto quando Martin stesso si è più volte paragonato a Tolkien.

Link to post
Share on other sites
40 minuti fa, Ser Balon Swann ha scritto:

qual è l'ostacolo all'uso di ghost writer? L'atteggiamento geloso "nessuno tocca i miei personaggi, NESSUNO" tradisce un interesse abbastanza marcato alla sua legacy

 

Ottimo punto. Che Martin abbia una certa considerazione di sè e di ASOIAF è fuori di dubbio. Ma questo sano orgolgio per il suo lavoro si è sfasciato contro un'ostacolo che forse neanche Martin aveva previsto: che della sua opera magna si è stufato - o non vuole saperne di concluderla perchè è troppo bello continuare a nascondere indizi ed enigmi qua e là e a giocare con l'araldica, la storia e la politica di Westeros.

 

E, benchè sia, o si veda come, un "Maestro" osannato da un mucchio di gente (che mi dà l'impressione di non aver letto molto altro in vita propria oltre ad ASOIAF :blink:) deve comunque sottostare a certi impegni presi (e legalmente vincolanti, ritengo), deve continuare la commedia de "ci sto ancora lavorabdo su".

Link to post
Share on other sites

Si può parlare di tutto, si può parlare anche della fama post mortem di Martin.

 

Dico che è inutile immaginare che a lui debba importare così tanto, e mi stupisco di chi si stupisce che lui se ne freghi, o meglio, abbia come priorità i “godimenti” finchè è in vita.

 

Voi, a 73 anni, passereste diciamo i prossimi 7 davanti al pc, da solo, a sforzarvi per finire una storia su cui lavorate da 30 anni, cui tanti colpi di scena sono stati già spoilerati dalla serie tv, abbandonando gli altri progetti…oppure vi divertireste a creare idee per nuove e vecchie storie (senza la fatica di doverle scrivere), a parlarne con sceneggiatori, produttori, a scambiare idee, inventare modi per trasporli in tv (oppure dialogare con altri scrittori, per trovare modi di portare in tv i loro di romanzi), divertirvi a leggere e editare altre saghe fantastiche, giocare con un vostro cinema personale, e a fare le altre mille cose che gli piace fare (oltre alla lettura, altri hobby, spendere tempo con la moglie, ecc.)?

 

Lui, da creativo, ha sempre voluto fare altro oltre a scrivere ASOIAF: prima ha scritto altre cose ambientate in quel mondo poi, appena ha potuto, si è buttato sui progetti televisivi ed editoriali.

 

Questo non per giustificarlo*, ma per dire che ormai è andata, gli errori che ha commesso lo hanno portato ad un punto in cui è estremamente comprensibile che viva e lavori come fa, e a noi non resta che lasciare andare l’illusione che la storia avrà una compiutezza (anche se giustamente non fa per niente piacere).

 

*che di errori ne ha fatti tantissimi: la lentezza ingiustificata di quando era più giovane e non aveva nemmeno la scusa di altri progetti; l’estremo perfezionismo (alla fine pure quello ingiustificato, secondo me);  i tanti scritti accessori alla saga principale (che è quello che ai lettori è sempre interessato di più, ma evidentemente non a lui);  la vendita dei diritti a HBO e poi il cazzeggio senza finire la saga e creando problemi alla serie e a se stesso; la mancanza di consistenza e di pianificazione, non soltanto nella scrittura; i continui cambi di idea (basti ricordare i vari messaggi, tipo quando nel 2016 giurava che avrebbe abbandonato ogni altro progetto finchè non avesse terminato TWOW, che qualche anno dopo disse si sarebbe fatto rinchiudere se non avesse finito entro il 2020), ecc.

 

 

Riguardo ai punti di Balon:

1) Come detto, preferisce vivere quegli anni in un ambiente lavorativo più stimolante a livello creativo e sociale, che rinchiuso nella sua cameretta davanti a un pc. E se questo significhi essere Balotelli e non Ronaldo, credo se ne faccia una ragione.

2) Si può essere gelosi della propria opera anche senza essere concentrati sulla legacy. E' venuto a patti con il fatto che la saga principale non la finirà e gli va bene così, quindi non è costretto a farla scrivere ad altri. Ora associa il suo nome a delle serie tv, e opere più brevi (F&B, D&E), e gli va bene.

3) Di questo ho già scritto. E' una questione di priorità. Le consolazioni da letto di morte o postume vengono dopo quelli che vengono giorno dopo giorno.

 

Infine, visto che c'è ancora chi pensa che vorrebbe scrivere ASOIAF ma non lo fa perchè impelagato, perchè non sa come andare avanti con la trama...No: non la scrive perchè non gli va: è un lavoro troppo faticoso (perchè scrivere è faticoso), palloso (perchè ci lavora da un trentennio), e poco remunerativo (in termini di gratificazione immediata e monetaria) rispetto alle altre cose che può fare.

Link to post
Share on other sites

Intanto è stata annunciata l'uscita a Ottobre di The Rise of the Dragon, Vol. 1, la versione ridotta e illustrata di F&B1 realizzata da Elio & Linda:

 

https://georgerrmartin.com/notablog/2022/03/17/the-rise-of-the-dragon

 

Dubito che ci possa essere grande interesse per questa opera, a parte per i completisti e per chi vedrà HOTD a digiuno dei libri, ma tant'è.

 

2 ore fa, Euron Gioiagrigia ha scritto:

soprattutto quando Martin stesso si è più volte paragonato a Tolkien.

 

Più che paragonarsi a lui, Martin ha parlato spesso dell'influenza di Tolkien su ASOIAF e delle differenze.

Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Metamorfo ha scritto:

Voi, a 73 anni, passereste diciamo i prossimi 7 davanti al pc, da solo, a sforzarvi per finire una storia su cui lavorate da 30 anni, cui tanti colpi di scena sono stati già spoilerati dalla serie tv, abbandonando gli altri progetti…

 

Io avrei assunto tranquillamente, ma proprio a cuor leggero, al più tardi (e sottolineo al più tardi) nel 2016/2017 - cioè nel momento in cui ero stracarico di soldi, osannato da critica e pubblico ma ho avuto la TERZA e dico TERZA conferma che ogni nuovo libro presenta difficoltà crescenti - un bravo ghost writer (o pure 2 o 3).

 

Lo avrei istruito a dovere su cosa scrivere e come scriverlo, e gli avrei fatto scrivere i capitoli diciamo "di riempitivo" (ovviamente correggendo e in costante confronto), riservandomi l'onore e il piacere di scrivere di mio pugno, in gelosissima esclusiva, quei 12-15 capitoli gloriosi e decisivi, quelle scene che ho immaginato da anni (es. l'equivalente delle nozze rosse, la morte tywin, il duello clegane-vipera, jon eletto lord comandante, i capitoli della redenzione di theon ecc.) e che rendono la mia opera memorabile. Che rendono l'opera... LA MIA.

 

Brienne che gira a caso, Areo che fa il piccione guardone, il tredicesimo sclero di Cersei, Jon che conta le pagnotte per l'inverno, Tyrion che ci spiega il bicameralismo perfetto di Norvos, Dany che sogna di scoparsi qualche bel manzone unto... rumore di fondo che può scrivere (o aiutarmi a scrivere facendo il 90% del lavoro palloso e di puro "legarsi alla sedia") qualunque bravo professionista del settore.

 

Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Metamorfo ha scritto:

Questo non per giustificarlo*

Insomma, alla fine leggendo quello che hai scritto la tua sembra comunque una giustificazione :ehmmm:

3 ore fa, Jacaerys Velaryon ha scritto:

Più che paragonarsi a lui, Martin ha parlato spesso dell'influenza di Tolkien su ASOIAF e delle differenze.

Ha fatto pure i paragoni, GRRM Marillion mica l'ho scritto io eh :unsure:, e il suo problema è che li ha fatti avendo pure da ridire sul lavoro degli altri. Lui... 

Comunque ormai ogni commento si spreca. Io a mio tempo ho già dato, e adesso non posso che leggervi sorridendo :blink:

Link to post
Share on other sites
30 minuti fa, Lyra Stark ha scritto:

Ha fatto pure i paragoni, GRRM Marillion mica l'ho scritto io eh :unsure:, e il suo problema è che li ha fatti avendo pure da ridire sul lavoro degli altri. Lui... 

 

Proprio a quello pensavo. Quando fai paragoni così pesanti ed impegnativi devi anche essere pronto ad essere spernacchiato quando non consegui il risultati prefissati nei tempi giusti.

Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Lyra Stark ha scritto:

GRRM Marillion

 

Sarà la terza volta che lo scrivo, ma secondo me era ironico: faccio fatica a ritenere GRRMarillion una cosa detta seriamente. :ehmmm: Penso scherzasse sul fatto che Fire & Blood è un testo di approfondimento storico come il Silmarillion*, fatte presenti le grandi differenze tra le due opere.

 

*nel caso del Silmarillion sarebbe più opportuno parlare di epica

Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Jacaerys Velaryon ha scritto:

*nel caso del Silmarillion sarebbe più opportuno parlare di epica

 

Decisamente più opportuno. F&B col Silmarillion non c'entra niente.

Link to post
Share on other sites

Non è l'unico esempio. Martin si è pure permesso di criticare che il finale non era verosimile (qualche ciancia sul modo in cui Aragorn avrebbe potuto riscuotere le tasse) oppure la scelta di far risorgere Gandalf, una semidivinità, lui che nei suoi libri fa risorgere gente quasi da tutte le parti :ehmmm:

Queste uscite fanno capire che cognizione di causa ci sia dietro e quindi non mi sorprendo che il GRRMarillion sia una sparata con fondamento e non tanto per scherzare. Oltretutto da uno che si chiama come si chiama sempre per ispirarsi.

L'intento mi pare piuttosto evidente. E per carità liberissimo, ognuno poi però è ugualmente liberissimo di trarre le sue conclusioni.

Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Lyra Stark ha scritto:

qualche ciancia sul modo in cui Aragorn avrebbe usato per riscuotere le tasse

 

Me l'ero scordato! Demenziale, sotto certi aspetti... :ehmmm:

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Upcoming Events

    No upcoming events found
  • Member Statistics

    • Total Members
      5,869
    • Most Online
      1,394

    Newest Member
    Sissi
    Joined
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      16,110
    • Total Posts
      747,003
×
×
  • Create New...