Jump to content

THE WINDS OF WINTER: news e speculazioni


Recommended Posts

Parole che si aggiungono ad altri indizi e fanno pensare ad un grave ritardo nella scrittura. Parla della possibilità di poter restare a casa a scrivere nei prossimi 10 mesi. La deduzione implicita è che non ha in programma di finire il libro prima di 10 mesi...

Link to post
Share on other sites
  • Replies 6.8k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Parole che si aggiungono ad altri indizi e fanno pensare ad un grave ritardo nella scrittura. Parla della possibilità di poter restare a casa a scrivere nei prossimi 10 mesi. La deduzione implicita è che non ha in programma di finire il libro prima di 10 mesi...

 

Io la interpreto in maniera piú generica: tempo fa pensava fosse una buona idea concentrare i viaggi in due mesi soltanto in modo che gli altri 10 fossero liberi per la scrittura. Non vedo nulla nella frase che faccia pensare a un programma di 10 mesi di scrittura, fermo restando che resta pure probabilissimo.

 

Se si dovesse scommettere 10 euro, io sarei ancora per una pubblicazione in corrispondenza della prossima stagione (quindi verso aprile), avrebbe sempre almeno 6 mesi a disposizione piú un altro paio per editing e pubblicazione...

Link to post
Share on other sites

Parole che si aggiungono ad altri indizi e fanno pensare ad un grave ritardo nella scrittura. Parla della possibilità di poter restare a casa a scrivere nei prossimi 10 mesi. La deduzione implicita è che non ha in programma di finire il libro prima di 10 mesi...

 

No, veramente dice che aveva pianificato per quest'anno di concentrare i viaggi tutti in due messi per tenere gli altri dieci liberi e da dedicare alla scrittura.

Link to post
Share on other sites

 

Parole che si aggiungono ad altri indizi e fanno pensare ad un grave ritardo nella scrittura. Parla della possibilità di poter restare a casa a scrivere nei prossimi 10 mesi. La deduzione implicita è che non ha in programma di finire il libro prima di 10 mesi...

 

No, veramente dice che aveva pianificato per quest'anno di concentrare i viaggi tutti in due messi per tenere gli altri dieci liberi e da dedicare alla scrittura.

 

 

Eh, quello che ho detto io <img alt=" />

Link to post
Share on other sites

No, c'è differenza: un conto è dire che ha deciso di viaggiare i primi due mesi (luglio e agosto) per scrivere nei restanti 10; un conto è dire che nell'anno corrente aveva intenzione di concentrare il viaggio in 2 mesi (luglio agosto) e di scrivere nei restanti (da gennaio a giugno sono 6 mesi di scrittura, da settembre a dicembre altri 4), come penso intendesse Martin. Poi boh, rimane comunque ambiguo il post di Martin, quindi non ci rimane che attendere. <img alt=" />

Link to post
Share on other sites

Eh, quello che ho detto io <img alt=" />

Veramente non dice che i prossimi 10 mesi li dedicherà a scrivere. Il senso è che dei 12 mesi dell'anno 2014 aveva pianificato di dedicarne due (presumo luglio e agosto) per girare il mondo a promuovere ASOIAF, e gli altri 10 per starsene a casa a scrivere. Ora ci dice che forse non è stata una buona idea perché in questi due mesi si è stancato troppo, visto che non ha più trent'anni, ma per fortuna da qui alla fine dell'anno ha in agenta solo un breve viaggio a New York, mentre per il resto del tempo se ne starà a casa a scrivere.

 

Non mi pare dia nessun indizio di gravi ritardi.

Link to post
Share on other sites
Guest Brynden Rivers

L'unica cosa certa è che ancora non è finito. Temo proprio che lo show lo supererà di brutto. Capisco che ha bisogno di tempo per scrivere, ma ormai dovrebbe avere tutto chiaro in mente e la scrittura dovrebbe filare liscia e spedita.

A questo punto, credo che l'età, la stabile situazione economica, e il successo hanno accresciuto la sua pigrizia. L'unica cosa che poteva smuoverlo un po' per scrivere più in fretta era lo show ma, a quanto si capisce dalle interviste rilasciate, se ne frega altamente. Dice che lo show è lo show e i libri sono i libri, certo, ma lo show è ispirato ai libri e i produttori ne sanno la fine.

Onestamente, se non esce entro la fine del 2015 negli USA, io mi butto sullo show: non ho la voglia né la pazienza di aspettare 10/15 anni per due libri. Quando usciranno, li leggerò e così saprò come aveva deciso di farla finire Martin.

Bisogna anche mettere in conto che io sono mortale tanto quanto lui, e niente mi garantisce di vivere altri 15 anni e leggere la fine di una saga stupenda ma di cui ogni libro esce ogni decade o poco meno.

Quindi, credo che, come la maggior parte dei fan, assisterò alla fine di ASOIF tramite GOT.

Troppo tempo, Martin. Davvero troppo tempo...

Link to post
Share on other sites

Lo leggi da un paio d'anni e stai messo così? Se ti può consolare, c'è chi, come me, ha iniziato 15 anni fa <img alt=" />

 

Capisco che ha bisogno di tempo per scrivere, ma ormai dovrebbe avere tutto chiaro in mente e la scrittura dovrebbe filare liscia e spedita.

 

 

Ha in mente la storia, ma il tempo è necessario per altro: scrivere ogni scena, i particolari delle descrizioni, i dialoghi...

Anche se sei un bravo scrittore, per scrivere mille pagine ad alto livello serve tempo: non è che le linee di dialogo intelligenti e non banali, le introspezioni e tutto ciò che ci piace tanto, sgorghino spontaneamente: devi prima pensare e ripensare, poi scrivere e riscrivere...

Link to post
Share on other sites
Guest Brynden Rivers

Sì, ma all'epoca non avevi altra scelta se non leggere i libri. Ora, invece, c'è lo Show.

Va bene la roba sulla scrittura, ma ciò non vuol dire che scrivere un singolo libro richieda 6-7 anni. Martin i primi tre li ha scritti in poco tempo, o comunque un tempo accettabile (e aggiungo anche che sono i più belli). Ora, invece, ha rallentato secondo me per i motivi che ho elencato prima, dato che non ha più problemi, come ha detto lui stesso, a livello di trama.

Link to post
Share on other sites

L'unica cosa certa è che ancora non è finito. Temo proprio che lo show lo supererà di brutto. Capisco che ha bisogno di tempo per scrivere, ma ormai dovrebbe avere tutto chiaro in mente e la scrittura dovrebbe filare liscia e spedita.

A questo punto, credo che l'età, la stabile situazione economica, e il successo hanno accresciuto la sua pigrizia. L'unica cosa che poteva smuoverlo un po' per scrivere più in fretta era lo show ma, a quanto si capisce dalle interviste rilasciate, se ne frega altamente. Dice che lo show è lo show e i libri sono i libri, certo, ma lo show è ispirato ai libri e i produttori ne sanno la fine.

Onestamente, se non esce entro la fine del 2015 negli USA, io mi butto sullo show: non ho la voglia né la pazienza di aspettare 10/15 anni per due libri. Quando usciranno, li leggerò e così saprò come aveva deciso di farla finire Martin.

Bisogna anche mettere in conto che io sono mortale tanto quanto lui, e niente mi garantisce di vivere altri 15 anni e leggere la fine di una saga stupenda ma di cui ogni libro esce ogni decade o poco meno.

Quindi, credo che, come la maggior parte dei fan, assisterò alla fine di ASOIF tramite GOT.

Troppo tempo, Martin. Davvero troppo tempo...

Per carità, la serie TV ha aiutato a dare visibilità alla saga e senza di questa forse non avrei mai letto i libri, ma stiamo parlando di due cose troppo diverse per poter decidere di finire la saga con la sola serie TV: perderesti tutte le sottotrame e la complessità che sta dietro alla trama principale, tutto quel mondo fatto di piccoli indizi e di rimandi presenti nel libro ecc. ecc. Inoltre tieni presente che la cura nel presentare la serie sarà molto minore: dietro non c'è l'autore che cerca di rimanere nella storia on il suo capolavoro, ma solo una troupe di speculatori che tenta di ricavare il più possibile da un'opportunità di guadagno (lo dimostra anche il fatto che la serie viene confermata di anno in anno, se non c'è più abbastanza guadagno se ne fottono e eliminano lo show senza troppi scrupoli).

 

Io pensavo invece, per evitare qualsiasi tipo di spoiler che già dalla prossima stagione potrà arrivare, di non vedere più la serie (che a partire dalla 4a stagione ha comunque perso un po' di forza per le troppe semplificazioni e spezzettature) fino a che non leggerò i prossimi libri, dovessero volerci altri 10 anni!

Link to post
Share on other sites
Guest Brynden Rivers

Il problema è che nessuno assicura che io ci sarò per i prossimi 10 anni, altro che Martin. Anch'io non volevo più vedere la serie, ma visto che siamo ancora lontani da TWOW, ci sto ripensando seriamente. In fin dei conti, la serie ne avrà al massimo per altri due/tre anni, un limite di tempo più accettabile rispetto ai 10/12 anni che si prospettano per avere sia TWOW e ADOS.

A questo punto, credo che la serie sia una soluzione da valutare.

Link to post
Share on other sites

Credo che quelli più a rischio, come POV, siano Jon Connington (ha un piede nella fossa e il suo ruolo narrativo sarebbe preso da Arianne, se incontrerà effettivamente Aegon), Barristan e Victarion (a Meereen in teoria ci saranno i POV di Dany e Tyrion), Cersei, Brienne, forse Asha (perché dove si trova lei c'è già il POV di Theon). L'unico problema di Cersei è che morta lei non avremmo più nessuno POV ad Approdo del Re, che è sempre stato il centro di tutti gli eventi, a meno che nel frattempo non arrivino in città Aegon con Arianne o Jaime.

Più difficile fare previsioni su Theon e Jaime, hanno ancora molto da dire ma per questo un volume potrebbe bastare; discorso simile per Aeron, è l'unico POV alle Isole di Ferro.

I vari Jon, Arya, Sansa, Bran sono relativamente al sicuro, dubito moriranno.

Link to post
Share on other sites

Credo che risulti pressochè impossibile dire "non guarderò la serie" perchè comunque le notizie arriverebbero comunque all'orecchio.

Vi ricordate con le nozze rosse? o le nozze di Joeffrey? o la morte di Oberyn? Social network invasi, tutti che non parlavano di altro. Bisogna rinchiudersi in una torre se non si vuole ricevere spoiler dalla serie TV. Comunque è davvero un brutto problema...

Link to post
Share on other sites

Sì, ma all'epoca non avevi altra scelta se non leggere i libri. Ora, invece, c'è lo Show.

Va bene la roba sulla scrittura, ma ciò non vuol dire che scrivere un singolo libro richieda 6-7 anni. Martin i primi tre li ha scritti in poco tempo, o comunque un tempo accettabile (e aggiungo anche che sono i più belli). Ora, invece, ha rallentato secondo me per i motivi che ho elencato prima, dato che non ha più problemi, come ha detto lui stesso, a livello di trama.

http://librolandia.wordpress.com/2013/10/13/george-r-r-martin-e-westeros/

leggete il secondo commento, ovvero la risposta di Martina: analizza molto bene i diversi elementi che portano Martin ad essere così lento.

 

Io mi fido di lui: voglio che si prenda il tempo necessario per scrivere i libri nella versione che lui ritiene perfetta. Sono disposto ad aspettare (anche se fremo dalla voglia di vedere come procede la storia) per avere dei libri scritti bene come i precedenti. Non mi basta avere una semplice "cronistoria" degli eventi che accadranno da qui alla fine.

 

Per evitare spoiler la serie non la sto più seguendo anche se...

 

Credo che risulti pressochè impossibile dire "non guarderò la serie" perchè comunque le notizie arriverebbero comunque all'orecchio.

Vi ricordate con le nozze rosse? o le nozze di Joeffrey? o la morte di Oberyn? Social network invasi, tutti che non parlavano di altro. Bisogna rinchiudersi in una torre se non si vuole ricevere spoiler dalla serie TV. Comunque è davvero un brutto problema...

Questo sarà davvero un grosso problema.

Link to post
Share on other sites

Secondo me, sto panico da spoiler è esagerato. Non posso pensare che Martin e i suoi editori permettano spoiler potenti della serie tv, e che non si siano cautelati contrattualmente.

 

Anche se fossero stati così sciocchi da non contrattualizzare, non credo che D&D, che sono legati a George e gli devono tutto, si permettano di rovinare l'opera di una vita, anticipando al mondo quel che Martin ha voluto comunicargli in anticipo, dandogli fiducia.

 

Continuo a pensare che in questa quinta stagione, la serie spoilererà pochissimo o niente, perchè riprenderà quanto si trova già in AFFC e ADWD (con cambiamenti importanti e filler, ma non spoiler); che la sesta stagione si baserà su TWOW, che nel frattempo sarà stato pubblicato, pur continuando a divergere sempre più (quindi ancora cambiamenti e non spoiler).

Al finale (settima stagione) arriverà prima la serie tv: qui probabilmente i cambiamenti già apportati nelle due stagioni precedenti condurranno ad un finale in gran parte diverso da quello dei libri (probabilmente in accordo con Martin, o suggerito dallo stesso George - che negli anni avrà sicuramente immaginato diversi finali per la storia i vari personaggi -).

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...