Jump to content
Sign in to follow this  
{Spettro}

Game of Thrones, Episodio 2x09

Recommended Posts

Ma la HBO non aveva pubblicato una foto in cui il mastino stringe Sansa davanti alla porta della sua camera? Sono abbastanza sicura....magari lei varca la soglia e ci ripensa....

....anche se quando lei gli chiede "you won't hurt me?" e lui le risponde di no....bè....brivido.

 

Faccio solo due piccole precisazioni: la foto era uscita prima della puntata 5 e dai vestiti, come diceva Ser Balzo, penso che avrebbe dovuto far parte di quella puntata. Purtroppo devono averla tagliata, è un peccato perchè lì McCann aveva proprio l'espressione da Mastino.

 

Sansa non fa una domanda, ma un'affermazione, "Tu non mi ferirai". La differenza non è poca visto che in questo modo fanno capire che Sansa inizia a reagire e a essere più consapevole. Quest'ultima cosa è una mia interpretazione, ma la frase non è una domanda, su quello sono sicura :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quelli che reputano importante la grandeur e le panoramiche dei grandi eserciti dubito che saranno soddisfatti: i limiti di budget si vedono e i combattimenti sono inquadrati da vicino, senza mostrare la “grandezza”. Come ho già detto, io ho altre esigenze a quindi la cosa non mi è pesata.

 

Anzi, la parte prima dell’attacco (cioè i 17 minuti iniziali, prima che inizino a suonare i tamburi sulla nave di Stannis) mi è piaciuta meno di quella della battaglia. E’ un’introduzione carina, l’atmosfera pesante c’è, ma non ci sono cosa che mi abbiano davvero colpita (a parte il fatto che Bronn canta le Piogge di Castemere). Il dialogo tra Mathos e Davos mi sembra che tenda troppo a cercare di ricordare ai non lettori informazioni che sono già state date. L'ostilità tra Sandor e Bronn mi è sembrata troppo sbucata dal nulla e in generale che quella scena dura troppo.

 

Dal minuto 17 in poi mi sono divertita molto. Tante interazioni tra personaggi diversi, tutti interessanti, fatte di brillanti battute da citare. Divertenti Joffrey che se la fa sotto e Cersei brilla. Ho letto un non lettore che ha criticato il fatto che la battaglia è stata continuamente interrotta da dialoghi tra Cersei e Sansa nel fortino. Invece imho la cosa migliore della Battaglia della Acque Nere (anche nel libro) è questa possibilità di viverla da prospettive diverse, compresa quella di chi aspetta segregato senza partecipare. La battaglia visivamente non è spettacolare (a parte l’esplosione con l’altofuoco), ma è avvincente, e questo in una scena d’azione per me è più importante, a prescindere dalle dimensioni. Più che vedere grandi inquadrature di eserciti dall’alto, preferisco vedere i personaggi principali vivere la battaglia inquadrati da vicino. La battaglia ha anche una trama abbastanza lunga e piena di svolte, e penso che riesca a mantenere un non lettore nell’incertezza sull’esito, senza nemmeno dare per scontato la fazione per cui devi tifare.

 

Non solo a Sandor viene dato molto spazio, ma si scopre anche la sua fobia del fuoco e con essa il personaggio si umanizza. Mi ha fatto tenerezza vedere che Sansa prende in mano la bambola che Ned le ha regalato nella puntata 1x03. Carina e abbastanza emozionante la storiella che Cersei racconta a Tommen (i cervi cattivi che minacciano i poveri leoni, LOL).

 

Le mie critiche a tutta la parte della battaglia sono piuttosto su un paio di splatterate troppo sopra le righe. Inoltre forse Tywin interrompe il suicidio/omicidio di Cersei fin troppo all’ultimo. Ma sono lamentele minori.

 

Voto: 9

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non avendo ancora letto il secondo libro, per questa stagione sono un non lettore; per cui vorrei rispondere riguardo alle scene che a vostro dire potrebbero aver generato confusione:

- il ferimento di Tyrion: non ho avuto dubbi sul fatto che l'autore fosse uno degli 'amici'. Durante l'adlocutio del folletto alle truppe, Mandon è quasi sempre inquadrato, l'elmo crestato in bella evidenza. Inoltre, nella scena vera e propria, Tyrion prima gli sorride; poi quando capisce il tradimento fa trasparire benissimo lo sconcerto.

- l'arrivo di Ser Loras. Sul momento mi sono chiesto: e questo ora da dove spunta? Poi ripensando il dialogo Margaery/Baelish ma soprattutto Baelish/Tywin a Harrenhal il dubbio si è risolto.

- Mi ha lasciato perplesso il blocco del Mastino davanti al fuoco anche perchè all'inizio della battaglia, fuoco o non fuoco, combatte come una furia. Non l'ho collegato immediatamente alla sua triste storia. Concordo sul fatto che sarebbe dovuto essere lui a raccontarla a Sansa nella prima stagione. Avrebbe favorito l'immedesimazione dello spettatore con il personaggio.

Il dialogo con little bird mi sembra abbastanza concluso. Lei gli risponde che nella fortezza sarà al sicuro e lui se ne va. Ma sarei felice se ci fossero nuovi sviluppi, non solo nel dialogo ma proprio nel rapporto tra 2 dei personaggi che mi intrigano di più dell'intera serie; lei stretta tra illusioni e desideri e la dura realtà che comincia a conoscere e a maneggiare. Lui combattuto tra il 'dovere' e il disprezzo che sembra nutrire per chiunque frequenti la corte di King's Landing.

Non ho capito se quando manda tutti a farsi friggere lo faccia perchè è sconvolto dalla paura o perchè davvero ne ha le scatole piene di tutti.

Comunque gli indizi della sua insofferenza alla propria posizione e del debole che nutre per Sansa sono sparsi un po' ovunque quindi non è stata una grande sorpresa.

 

Mi ha invece sorpreso che nessuno dei Lannister venga ucciso. Pensavo che Jeoffry non ce l'avrebbe fatta o magari Lancel o uno tra Cersei e il figlioletto... Niente! Per ora è un tennistico 6 a 0 per i Leoni.

 

Riguardo agli attori mi sono piaciuti tutti in questa puntata: Tyrion e Cersei in particolare ma forse ancora di più Geoffry che ha reso benissimo il contrasto tra la voglia di prendere decisioni e la sua inettitudine, la sopresa per essere rimasto all'oscuro del piano di difesa e la dipendenza sempre più evidente dalla figura della madre, davvero bravo!!!

 

'The Rains...' è bellissima

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ser Balzo concordo con te. Nella serie televisiva mi hanno tagliato l'80% dei dialoghi e degli episodi che si sviluppano tra la lupacchiotta e il mastino. Devo dire che mi è molto dispiaciuto. Io sono una fan di Sansa per la crescita che sviluppa nei libri e credo che Sandor sia comunque una conoscenza fondamentale nel suo percorso. Non capisco quindi perchè ridimensionare così i loro confronti...però d'altronde han tagliato di tutto e di più quindi....Effettivamente guardando meglio l'immagine della HBO riscontro tutte le incongruità che avete detto....peccato. Non so se concordate con me ma questa serie è stata comunque un crescendo. Le prime puntate mi hanno lasciato un po' perplessa, troppe scene inutili a discapito della trama che i lettori conoscono bene. Poi invece più si è andati avanti più i registi sono riusciti a concentrare comunque scene di grande effetto ed emozione. Le ultime puntate sono state memorabili....Blackwaters è una delle migliori.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ora che ci penso... Joffrey sapeva dell'alto fuoco perché, se non ricordo male, Cersei è stata la prima a commissionarlo ai piromanti e durante un dialogo con Tyrion disse che il re aveva un piano ma che non voleva condividerlo con lui.

 

dove sono finiti i bruti? costava così tanto inserirli nella battaglia?

 

riguardo a Sansa e Sandor: come ho già detto Sansa ha già cantato e il particolare del mantello bianco e lurido (con tanto di rummore dello strappo) lo abbiamo visto qualche puntata fa. non c'è altro da aggiungere PURTROPPO, sarebbe piaciuto anche a me un tocco un po' più romantico, come quello del libro.

Nei libri ci sono diverse microstorie intrise di velato romanticismo, ma nella serie sono state bellamente ignorate. come contentino ci hanno dato Robb e Jeyne (e a dirla tutta oltre ad essere inventata ad hoc sembra presa dai romanzi Harmony) e per par condicio Renly-Loras.

 

non sarebbe stato molto più bello se avessero tolto qualche scena di lavoro quotidiano al bordello di Ditocorto e avessero usato quei secondi per permettere a Sansa di fare una carezza al Mastino?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bellissima puntata, davvero una delle migliori, dall'inizio alla fine, in particolare:

 

- la parte dell'osteria quando i soldati cantano le piogge di Castamere (che meraviglia!)...sarà che mi piace troppo il personaggio di Bronn.

 

- l'inizio con le navi e tutta l'atmosfera di attesa che si crea nei primi 15 minuti. La battuta delle campane è troppo bella, non ricordo se ci fosse anche nel libro

 

- Le scene nel fortino di Magor sono state ben piazzate all'interno delle scene di battaglia, tra l'altro Cersei è sulla buona strada per finire nel circolo degli alcolisti anonimi; è parso solo a me ma io ogni scena in cui compare ha in mano un bicchiere?

 

- La battaglia, altofuoco e tutto, è stata ben realizzata, devo dire che le aspettative non sono state deluse e che la mancanza della catena non mi ha fatto storcere il naso, ed è cmq stata compensata dal trucco della nave vuota che svuota altofuoco. Il montaggio di quelle scene mi piace molto: nave vuota - arrivo del piromante che fa intuire qualcosa allo spettatore - Tyrion che prende la torcia - nave che versa alto fuoco ecc..

 

- Bravo Davos, adoro l'attore, è perfetto.

 

- il ferimento di Tiryon in cui all'inizio sembra solo un graffio e poi ci si rende conto della gravità e lo shock, inframezzato dal racconto di Cersei (sul trono di spade) e l'arrivo di Loras

 

Devo essere sincera, all'inizio non avevo capito che il cavaliere con l'elmo e le corna fosse Loras XD, mi è mancato il grido "Renly!", cmq bella l'irruzione nella sala del trono e l'arrivo di Tiwyn.

 

Mi domando se i non lettori durante la battaglia tifassero Lannister o Baratheon...

 

se lo bancasse la snai, il finale, mi giocherei tutto sui 3 suoni del corno e le facce di sam e green (senza che vengano mostrati i mani-nere), preceduto dalle profezie nella casa degli eterni

Sarebbe un bel finale

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi domando se i non lettori durante la battaglia tifassero Lannister o Baratheon...

Personalmente per nessuno dei 2. Mi viene facile simpatizzare per alcuni personaggi, molto meno per le intere casate. Parteggiavo un po' per Ser Davos e non mi aspettavo che uscisse di scena con un carpiato a inizio battaglia. Un po' per la coppia Tyrion-Bronn.

Diverso se devo dire cosa mi sarei aspettato: pensavo che Stannis avrebbe vinto dopo tutto quello che ha dovuto subire in passato e quello che ha dovuto fare per giungere fin lì. Pensavo che i piani di Tyrion per la difesa sarebbero potuti andare a monte a causa dei vari dissidi interni ai Lannister e che Tywin si sarebbe diretto a Nord per ricacciare indietro Robb. Comunque non immaginavo un lungo regno di Stannis; magari una settimanella sul Trono con Davos come Hand... salvo poi riperderlo al ritorno di Tywin

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bellissima!!!

 

Cosa adoro di questa puntata:

 

1) Stannis

2) I tamburi della flotta

3) L'altofuoco

4) L'arrivo di Tywin

Share this post


Link to post
Share on other sites

bella puntata, niente da dire. Non la migliore ma non siamo lontani.

 

La pecca più evidente sono alcuni i dialoghi troppo "lettarari", spesso sono eccessivamente verbosi e altisonanti e non suonano per niente naturali. L'aveno notato anche nella 1x08.

 

La battaglia è soddisfacente.

Non è perfetta, ma ci hanno provato e riesce a trasmettere l'idea di uno scontro su vasta scala. L'esplosione dell'altofuoco è notevolissima.

Gli effetti gore con gente tagliata in due fanno un po' ridere, dov'è sono lo slow-motion e le urla di Crisso? Capuaaaaaaaaaaaa <img alt=" />

 

 

sugli aspetti controversi:

- Stannis in god mode: credo sia una scelta ben precisa di Martin. Nei libri Stannis non è certo un guerriero inarrestabile, ma è uno con due palle quadrate, oserei dire cubiche. Nella serie questo non emerge, viene sottolineato solo l'altro aspetto del suo carattere, ovvero quello di burocrate rigido e pedante.

Il fatto che stia conquistando approdo del re da solo imho serve a far capire ai non lettori che Stannis è anche uno tosto e impavido.

Oppure è un indizio a favore di quanto ho sempre sostenuto: Martin adora Stannis <img alt=" />

 

- Sansa&Mastino: premetto che secondo me la scena è finita e Sansa non va da nessuna parte. E' identica pure nei libri... il Mastino blatera un po', vaneggia e propone fughe velleitarie, e poi se ne va.

Certo il Mastino delle cronache è decisamente più caliente di questo stoccafisso qua, ma francamente credo non sia possibile far recitare la parte del mastino originale a uno che assomiglia più a un San Bernardo che a un essere umano, pena scadere nel ridicolo

 

 

Grandissima la famiglia Lannister. Tyrion perfetto, Cersei di più, Tywin divino. Ha una presenza scenica quasi paragonabile a quella di Sean Connery.

 

Bella la chicca finale delle Piogge di Castamere.

 

dovrebbero farne almeno 2-3 di puntate così a stagione e già sarebbe un grande miglioramento come impatto generale, un buon 20% in più di budget e la terza stagione può venir fuori un gran bene sotto questo punto di vista.

Share this post


Link to post
Share on other sites

- Stannis in god mode: credo sia una scelta ben precisa di Martin. Nei libri Stannis non è certo un guerriero inarrestabile, ma è uno con due palle quadrate, oserei dire cubiche. Nella serie questo non emerge, viene sottolineato solo l'altro aspetto del suo carattere, ovvero quello di burocrate rigido e pedante.

Il fatto che stia conquistando approdo del re da solo imho serve a far capire ai non lettori che Stannis è anche uno tosto e impavido.

Oppure è un indizio a favore di quanto ho sempre sostenuto: Martin adora Stannis

Mica tanto d'accordo, devo ammettere, ma è vero che Stannis è un personaggio controverso... o lo ami o lo odi. Io confesso di odiarlo come pochi altri in tutta ASOIAF. <img alt=" />

Sul fatto che il Baratheon di mezzo abbia gli attributi, beh... anche no, visto che è sempre stato lo sfigato di famiglia, quello che non aveva né la prestanza giovanile e la furia di Robert, né il fascino dandy di Renly. Sui campi di battaglia non pare aver mai brillato, nessuno degli altri personaggi principali o comprimari lo cita mai come esempio marziale, ma neppure come genio della strategia. Insomma, se l'avere le palle lo assimiliamo alla pura e becera cocciutaggine, allora Stannis ha le palle perchè non pensa ad altro che a rivendicare i suoi diritti sul trono, se però l'avere gli attributi indica abilità, scaltrezza, carisma e, in generale, capacità di porsi come capo... insomma, mi pare che lo Stannis visto in questa puntata abbia poco o nulla a che vedere con l'aura di mediocrità che il personaggio dei libri si porta dietro come un'ombra.

Poi, chiaro, se a te è simpatico indubbiamente ti piacerà questa versione più eroica del suo personaggio. Forse Martin dopo tanti libri si è reso conto di averlo "disegnato" in modo fin troppo sgradevole e nella serie sta cercando di limare la sua immagine. Il perché, tutto sommato, mi sfugge. <img alt=" />

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bene, direi che la puntata fuga ogni dubbio sul fatto che tattica e strategia non sono elementi che appartengono alla serie, per cui inutile affrontare l'argomento.

La battaglia... beh, lasciando stare l'assurdità del contesto e delle dinamiche (visto che bastava un brulotto? <img alt=" /> ), resta da affrontare l'impatto visivo ed emotivo.

 

Su quello visivo... direi che sufficiente è la parola adatta. Non un'immagine aerea, non un'immagine che abbracci buona parte degli schieramenti... sempre l'espediente delle riprese strette per risparmiare. Che è quello che ci si può aspettare da una serie tv con un budget decisamente risicato.

 

Non è che hanno risparmiato sulle altre puntate per fare questa, semplicemente non avevano i soldi (ma anche avendoli, non oso immaginare che tamarrata ci avrebbero propinato). CGI is expensive, you know!

Però, anche senza la CGI si poteva fare qualcosa di più con le scene di massa... ma considerando l'assurdità del contesto, fa niente, avrebbero tirato su qualche altra cappellata indegna di essere ricordata.

 

Resta l'aspetto emotivo, e questo direi che è ben riuscito. Solo che perdere tutto il resto non fa che radicare l'idea della soap opera del ghiaccio e del fuoco. L'accostamento ai sopranos è azzeccato, due serie che di epico non hanno nulla. Caratterizzazioni, complotti, scene sconce... inutile cercare altro.

 

Ah, per chi dice che non gli importa delle scene di battaglia etc. etc., quando si spaccia di star facendo una serie epica, ci si aspetta una serie epica. Se non lo è, non è che mi consolo dicendo "si ma le caratterizzazioni..." non è che se un ristorante sbandiera di avere della buona carne e poi mi rifila carne avariata dico "si ma c'era del buon pane".

 

Voto: 5+ giusto per il pathos non scaduto in patetismi o monologhi isterici stile Dany. E sono anche molto buono, considerando i primi minuti veramente inutili e la faccia becera di ser ilyn.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sul fatto che il Baratheon di mezzo abbia gli attributi, beh... anche no, visto che è sempre stato lo sfigato di famiglia, quello che non aveva né la prestanza giovanile e la furia di Robert, né il fascino dandy di Renly. Sui campi di battaglia non pare aver mai brillato, nessuno degli altri personaggi principali o comprimari lo cita mai come esempio marziale, ma neppure come genio della strategia. Insomma, se l'avere le palle lo assimiliamo alla pura e becera cocciutaggine, allora Stannis ha le palle perchè non pensa ad altro che a rivendicare i suoi diritti sul trono, se però l'avere gli attributi indica abilità, scaltrezza, carisma e, in generale, capacità di porsi come capo... insomma, mi pare che lo Stannis visto in questa puntata abbia poco o nulla a che vedere con l'aura di mediocrità che il personaggio dei libri si porta dietro come un'ombra.

Poi, chiaro, se a te è simpatico indubbiamente ti piacerà questa versione più eroica del suo personaggio. Forse Martin dopo tanti libri si è reso conto di averlo "disegnato" in modo fin troppo sgradevole e nella serie sta cercando di limare la sua immagine. Il perché, tutto sommato, mi sfugge.

 

 

ma guarda, non è questione di sfuggire o meno, è un dato oggettivo che Stannis sia uno tosto, al di là di simpatia e antipatie personali.

 

ci sono una quantità infinita di personaggi, nemici e amici, che sottolineano il fatto che sia "di ferro", inflessibile, incrollabile, duro e tutti i sinonimi immaginabili.

 

non è eroico, semplicemente è uno che non molla mai. Fin da quando ha resistito un anno, poco più che adolescente, mangiando ratti assediato dall'intero altopiano.

non so cosa intendi tu per avere gli attributi, ma nel linguaggio comune si intende il non mollare mai, il non cedere, il continuare a combattere a dispetto delle circostanze sfavorevoli...

 

scaltrezza e genio militare e eccellenza e tutto il resto non c'entra assolutamente niente

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ah, per chi dice che non gli importa delle scene di battaglia etc. etc., quando si spaccia di star facendo una serie epica, ci si aspetta una serie epica. Se non lo è, non è che mi consolo dicendo "si ma le caratterizzazioni..." non è che se un ristorante sbandiera di avere della buona carne e poi mi rifila carne avariata dico "si ma c'era del buon pane".

 

Ma è giusto dire che questa serie si spaccia per epica? Magari dipende dal punto di vista, mi rendo conto, ma basta vedere lo spazio che hanno i dialoghi e le varie schermaglie per capire che l'epicità è sempre stata secondaria rispetto agli intrighi di potere e alle relazioni tra personaggi.

p.s. Cos'ha che non va la faccia di ser Ilyn? Mi sembra una delle trasposizioni più azzeccate <img alt=" />

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me la scena di Sansa e Sandor va bene così. Non solo per l'attore, ma anche perché il loro rapporto è stato sviluppato in modo meno sentimentale nel corso della serie.

Non ricordo se l'ho già detto: molto bella l'idea si far vedere Sansa con la bambola della puntata 1x03.

 

dovrebbero farne almeno 2-3 di puntate così a stagione e già sarebbe un grande miglioramento come impatto generale, un buon 20% in più di budget e la terza stagione può venir fuori un gran bene sotto questo punto di vista.

 

II problema è che con la cancellazione di Luck hanno perso un sacco di soldi, quindi al tuo posto non mi illuderei troppo. Vabbè che nella prima metà di ASOS non mi pare ci siano scene particolarmente "grandi" da fare assolutamente.

 

Gli effetti gore con gente tagliata in due fanno un po' ridere, dov'è sono lo slow-motion e le urla di Crisso?

No, per carità <img alt=" />Detesto i rallenty di Spartacus. Già qui un paio di scene gore mi hanno fatto un po' schifo anche senza rallenty.

(Queste cose non mi piacciono perché mi sembrano pacchiane, non perché mi impressiono a vedere lo splatter).

Share this post


Link to post
Share on other sites

detesto i rallenty di Spartacus. Già qui un paio di scene gore mi hanno fatto un po' schifo anche senza rallenty.

ma come???? <img alt=" />

forse non hai capito cosa è spartacus... non è un drama, o un adventure, o un action... è una comedy.

il trash consapevole all'ennesima potenza... c'è una tale sovrabbondanza di pacchianeria, ovunque e comunque (nei dialoghi, nella recitazione, nella scenografia... ovunque) da renderlo una parodia di sé stesso.

 

e i rallenty sono uno dei pilastri... non devono piacere o emozionare, devono far ridere... <img alt=" />

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...