Jump to content

Game of Thrones, Episodio 2x10


Recommended Posts

Libere nel senso che non fanno parte di un regno più grande e sono indipendenti da altri poteri, non nel senso che c'è l'anarchia, la democrazia o il comunismo <img alt=" />

 

Sì: Città-Stato indipendenti, come le Polis dell'Antica Grecia

Link to post
Share on other sites
  • Replies 137
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

leggo di gente ancora convinta che Talisa sia Jeyne e che prima o poi si scoprirà.

ora, io non so come funzionino le cerimonie nuziali nel Westeros, ma se gli sposi pronunciano il loro nome (mi pare il minimo) allora lei è solo una ragazzotta nobile di una città libera, né una spia né nient'altro, solo un espediente di sceneggiatura.

probabilmente la figura di jeyne è stata sostituita con quella di talisa che però è una spia dei lannister, a quanto è dato capire (o, almeno, io l'ho capita così): il messaggio che arya trova sul tavolo a harrenhal destinato a tywin e che ruba, poi scoperta da lorch ( lui, mi pare... ), descriveva gli spostamenti dell'esercito del nord e la calligrafia e l'inchiostro sono gli stessi del messaggio che talisa sta scrivendo nell'accampamento quando viene interrotta da robb... e infatti mette via in tutta fretta il messaggio, solo che lui, frescone più che mai, neanche se ne accorge.

credo che jeyne = talisa solo a grandi linee per il ruolo rivestito nella saga. probabilmente gli sceneggiatori hanno ritenuto più interessante sostituire una piccola aristocratica di westeros con una crocerossina dell'est, ma il risultato non cambia.

Link to post
Share on other sites

già che ci sono rispondo anche a chi ha tirato fuori la questione matrimonio di fronte ai sette. Robb sarà pure del Nord e lei dell'Est, ma si trovano nella terra dei fiumi, lì non ci sono alberi del cuore e la religione di quelle zone è legata ai 7 dei.

 

 

Dillo ad un ebreo di sposarsi in una chiesa cattolica perchè non ci sono sinagoghe nei paraggi... (ma anche ad un cristiano ortodosso, figurati un musulmano etc.) Personalmente non mi avventurei troppo in voli pindarici per giustificare scelte che sono solo frutto di leggerezza e superficialità...

 

Mi sembra molto diverso: a Westeros non è così strano o scandaloso credere sia agli Antichi Dei che ai Sette Dei. Sansa nei libri si dedica apertamente a entrambi i culti e nessuno se ne stupisce.

Con i difetti veri che ci sono in questa puntata, questo mi sembra l'ultimo dei problemi.

 

Forse non a tutti i nobili (vedi un Bolton) interesserà davvero, ma al Nord la fede negli antichi dei spesso viene definita come un vero e proprio segno di orgoglio e di distinzione rispetto al sud e nei libri la cosa viene ribadita e riprovata svariate volte, non ultima SPOILER ASOS

 

Jon rifiuta grande inverno per due motivi fondamentali, il secondo è che dovrebbe obbedire a Melisandre e bruciare l'albero cuore. Non vuole farlo per se stesso e perchè e sa che perderebbe subito tutta la stima degli alfieri del padre.

[

Ovviamente a confronto di altre vere e proprie bestemmie contenute in questa puntata (più ci ripenso e più mi infastidisce) è una cosa secondaria, ma sarei curioso di ricevere una spiegazione. Per caso Martin ha detto agli sceneggiatori che Robb seguiva la religione materna, senza mai dirlo a noi nei libri? Oppure è l'ennesima prova di una certa superficialità con cui vengono affrontati certi aspetti?

Per me è la seconda.

Quando si dice che un problema della serie è la mancanza di atmosfera, beh, l'atmosfera si ottiene tanto con inquadrature ed effetti speciali costosi, molte comparse etc, ma una buona parte è anche l'attenzione a questi dettagli. Il Re del Nord sposato nel nome dei Sette Dei? Sarà contento Grande Jon. Per non parlare del metalupo che si porta appresso (che tra i suoi sudditi è visto come una specie di emanazione della volontà dei loro dei). La religione a westeros è importantissima.

 

Poi.. se fosse stata l'unica imperfezione della puntata, chissene, però qui ci mettono il carico! Robb e Jon sono stati maltrattati ai limiti dell'eccesso!

Link to post
Share on other sites

io capisco la lamentela e ti ringrazio per avermi fatto notare un aspetto nei libri così importante. considerando che Martin salta a piè pari il problema non fornendo descrizioni in merito al rito nuziale e considerando che gli sceneggiatori hanno voluto a tutti i costi spendere utilissimi minuti con questa cerimonia, proviamo a ragionare su una domanda semplicissima: data l'urgenza che Robb ha di sposarsi, e dato che si trova nella regione dei fiumi, dove va a sposarsi? ricordo male o gli alberi cuore lì non ci sono o se ci sono è raro trovarli? è una doppia forzatura, e secondo me non si sono neanche resi conto che un dettaglio così, sommato a tutto il resto, per alcuni diventa molto importante.

Link to post
Share on other sites

io capisco la lamentela e ti ringrazio per avermi fatto notare un aspetto nei libri così importante. considerando che Martin salta a piè pari il problema non fornendo descrizioni in merito al rito nuziale e considerando che gli sceneggiatori hanno voluto a tutti i costi spendere utilissimi minuti con questa cerimonia, proviamo a ragionare su una domanda semplicissima: data l'urgenza che Robb ha di sposarsi, e dato che si trova nella regione dei fiumi, dove va a sposarsi? ricordo male o gli alberi cuore lì non ci sono o se ci sono è raro trovarli? è una doppia forzatura, e secondo me non si sono neanche resi conto che un dettaglio così, sommato a tutto il resto, per alcuni diventa molto importante.

 

Da quello che ricordo, parchi degli dei ce ne sono presso molti castelli anche nel centro-sud (mi pare, ad esempio, a Nido dell'acquila) e se volevano potevano ambientare il matrimonio presso un castelletto locale senza dover nemmeno spiegare cosa ci facesse li un parco degli dei. Al massimo, poteva dire a Cat qualcosa del tipo 'Perlomeno sono stato abbastanza fortunato da trovare un parco degli dei' o qualcosa di simile...

Link to post
Share on other sites

 

io capisco la lamentela e ti ringrazio per avermi fatto notare un aspetto nei libri così importante. considerando che Martin salta a piè pari il problema non fornendo descrizioni in merito al rito nuziale e considerando che gli sceneggiatori hanno voluto a tutti i costi spendere utilissimi minuti con questa cerimonia, proviamo a ragionare su una domanda semplicissima: data l'urgenza che Robb ha di sposarsi, e dato che si trova nella regione dei fiumi, dove va a sposarsi? ricordo male o gli alberi cuore lì non ci sono o se ci sono è raro trovarli? è una doppia forzatura, e secondo me non si sono neanche resi conto che un dettaglio così, sommato a tutto il resto, per alcuni diventa molto importante.

 

Da quello che ricordo, parchi degli dei ce ne sono presso molti castelli anche nel centro-sud (mi pare, ad esempio, a Nido dell'acquila) e se volevano potevano ambientare il matrimonio presso un castelletto locale senza dover nemmeno spiegare cosa ci facesse li un parco degli dei. Al massimo, poteva dire a Cat qualcosa del tipo 'Perlomeno sono stato abbastanza fortunato da trovare un parco degli dei' o qualcosa di simile...

 

Link to post
Share on other sites

 

io capisco la lamentela e ti ringrazio per avermi fatto notare un aspetto nei libri così importante. considerando che Martin salta a piè pari il problema non fornendo descrizioni in merito al rito nuziale e considerando che gli sceneggiatori hanno voluto a tutti i costi spendere utilissimi minuti con questa cerimonia, proviamo a ragionare su una domanda semplicissima: data l'urgenza che Robb ha di sposarsi, e dato che si trova nella regione dei fiumi, dove va a sposarsi? ricordo male o gli alberi cuore lì non ci sono o se ci sono è raro trovarli? è una doppia forzatura, e secondo me non si sono neanche resi conto che un dettaglio così, sommato a tutto il resto, per alcuni diventa molto importante.

 

Da quello che ricordo, parchi degli dei ce ne sono presso molti castelli anche nel centro-sud (mi pare, ad esempio, a Nido dell'acquila) e se volevano potevano ambientare il matrimonio presso un castelletto locale senza dover nemmeno spiegare cosa ci facesse li un parco degli dei. Al massimo, poteva dire a Cat qualcosa del tipo 'Perlomeno sono stato abbastanza fortunato da trovare un parco degli dei' o qualcosa di simile...

 

Giusto ieri sera ho riletto il primo capitolo di Catelyn in AGOT in cui viene descritto il parco degli dei di Winterfell.

Nel capitolo viene detto chiaramente che tutti i castelli hanno un parco degli dei, ma solo nel nord sono ancora presenti gli alberi cuore.

Nel sud gli alberi cuore sono stati tagliati da centinaia di anni e i parchi degli dei sono piuttosto dei giardini in cui passeggiare...

Link to post
Share on other sites

 

 

io capisco la lamentela e ti ringrazio per avermi fatto notare un aspetto nei libri così importante. considerando che Martin salta a piè pari il problema non fornendo descrizioni in merito al rito nuziale e considerando che gli sceneggiatori hanno voluto a tutti i costi spendere utilissimi minuti con questa cerimonia, proviamo a ragionare su una domanda semplicissima: data l'urgenza che Robb ha di sposarsi, e dato che si trova nella regione dei fiumi, dove va a sposarsi? ricordo male o gli alberi cuore lì non ci sono o se ci sono è raro trovarli? è una doppia forzatura, e secondo me non si sono neanche resi conto che un dettaglio così, sommato a tutto il resto, per alcuni diventa molto importante.

 

Da quello che ricordo, parchi degli dei ce ne sono presso molti castelli anche nel centro-sud (mi pare, ad esempio, a Nido dell'acquila) e se volevano potevano ambientare il matrimonio presso un castelletto locale senza dover nemmeno spiegare cosa ci facesse li un parco degli dei. Al massimo, poteva dire a Cat qualcosa del tipo 'Perlomeno sono stato abbastanza fortunato da trovare un parco degli dei' o qualcosa di simile...

 

Giusto ieri sera ho riletto il primo capitolo di Catelyn in AGOT in cui viene descritto il parco degli dei di Winterfell.

Nel capitolo viene detto chiaramente che tutti i castelli hanno un parco degli dei, ma solo nel nord sono ancora presenti gli alberi cuore.

Nel sud gli alberi cuore sono stati tagliati da centinaia di anni e i parchi degli dei sono piuttosto dei giardini in cui passeggiare...

 

Si, questo lo ricordo, ma Delta delle Acque non é esattamente 'a sud'... qualcuno ricorda riferimenti espliciti all'esistenza o alla mancanza di alberi cuore in quella regione (o a quella latitudine?)

Link to post
Share on other sites

Il fatto che non ci siano alberi-cuore è un'arrampicata sugli specchi (ma proprio free-climbing) che non giustifica la scelta degli sceneggiatori di far sposare Robb con un rito non suo, come altri hanno ben ricordato in questo thread Martin è ben chiaro sull'osservanza (o quantomeno il forte rispetto) di Robb verso gli Antichi Dei e di come gli uomini del nord siano più osservanti a loro volta (anche per spirito di differenzazione, come sembra più forte la fede nel Dio Abissale degli uomini del ferro) quindi in un contesto così difficile, la guerra contro forze numericamente superiori, la lontananza dalla proprie terre etc il Robb di Martin non avrebbe mai peggiorato la scelta, già grave, del nuovo matrimonio suggellandola con il rito dei proprio nemici. E semplicemente una delle tante minchiate della serie tv, certamente non la più grave ovvio.

 

 

Altra cosa, a chi irride Robb, lasciando perdere l'aspetto televisivo (Le Cronache sono i libri, il resto è contorno più o meno riuscito ed interessante) vorrei ricordare che il giovane lupo è l'unico ragazzo che si trova d'improvviso "re ribelle" e comandante in campo di 20.000 uomini e di alfieri più vecchi ed esperti di lui, contro nemici o "concorrenti" come Tywin, Balon, Stannis, insomma le ca***te le fa, eccome! (l'affaire Karstark, la rottura del matrimonio Frey) ma gli attenuanti non mancano ecco, e poi militarmente si fa pure valere...

Link to post
Share on other sites

Altra cosa, a chi irride Robb, lasciando perdere l'aspetto televisivo (Le Cronache sono i libri, il resto è contorno più o meno riuscito ed interessante) vorrei ricordare che il giovane lupo è l'unico ragazzo che si trova d'improvviso "re ribelle" e comandante in campo di 20.000 uomini e di alfieri più vecchi ed esperti di lui, contro nemici o "concorrenti" come Tywin, Balon, Stannis, insomma le ca***te le fa, eccome! (l'affaire Karstark, la rottura del matrimonio Frey) ma gli attenuanti non mancano ecco, e poi militarmente si fa pure valere...

 

Ma infatti é solo nella serie tv che ne esce come un imb****le con l'intelligenza di uno scaldavivande. Nel libro il gesto é impulsivo e irresponsabile, ma chiaramente dettato da immaturitá.

Link to post
Share on other sites

in questo video Martin chiarisce tutti i dubbi. dice che gli Stark adorano i vecchi Dei, ma anche i nuovi dato che Catelyn viene dal Sud. (se Martin dice che Delta delle Acque è a Sud, io ci credo).

Arya infatti dice a Syrio che lei prega sia gli Dei vecchi che i nuovi. Sansa e Arya hanno come istitutrice una Septa del credo dei 7.

a meno che gli Stark non abbiano fatto crescere le femmine con una religione e i maschi in un'altra (lo escluderei), allora vuol dire che anche Robb crede nei 7.

 

Link to post
Share on other sites

Io ricordo che Sansa prega sia i vecchi che i nuovi. Arya non ricordo proprio quando dice che prega sia i nuovi che i vecchi, Bran i vecchi (ora non so se anche i nuovi ma certamente è più attaccato ai vecchi). Jon solo i vecchi.

Di Robb però ricordo che:

 

SPOILER ASOS:

 

Dopo aver ucciso Karstark va a pregare davanti a un albero cuore, quindi al Sud ci sono.

 

 

Secondo me quella di pregare sia gli antichi dei che i nuovi è solo una cosa di Sansa, tutti gli altri sono cresciuti pregando i vecchi Dei, poi però se vogliono anche i nuovi...boh, io li vedo comunque più attaccati ai vecchi (in particolare Bran e Jon mentre per Arya l'attaccamento a ogni tipo di religione non l'ho visto e per Robb non ho elementi su cui stabilirmi, tranne quel piccolo particolare di ASOS).

Link to post
Share on other sites

 

Altra cosa, a chi irride Robb, lasciando perdere l'aspetto televisivo (Le Cronache sono i libri, il resto è contorno più o meno riuscito ed interessante) vorrei ricordare che il giovane lupo è l'unico ragazzo che si trova d'improvviso "re ribelle" e comandante in campo di 20.000 uomini e di alfieri più vecchi ed esperti di lui, contro nemici o "concorrenti" come Tywin, Balon, Stannis, insomma le ca***te le fa, eccome! (l'affaire Karstark, la rottura del matrimonio Frey) ma gli attenuanti non mancano ecco, e poi militarmente si fa pure valere...

 

Ma infatti é solo nella serie tv che ne esce come un imb****le con l'intelligenza di uno scaldavivande. Nel libro il gesto é impulsivo e irresponsabile, ma chiaramente dettato da immaturitá.

 

Scusa, ma mi hai fatto ribaltare dalle risate XD

 

La Storia di Robb, un po' come quella di Jon oltre la Barriera, sono state trattate con i piedi. Il matrimonio con Jeyne arrivava

 

quando lei lo "Consola" dopo la notizia della morte di Bran e Rickon

 

Non per una chiacchierata post storia della nostra vita. E' stato quel gesto che poi darà il via a tutto quello che deve arrivare. Per non parlare di Cat che libera Jaime Lannister in quella maniera. Insomma, tutta la zona "Delta delle Acque" è stata buttata li e rimestata sperando di trovarci qualcosa di buono.

Sarà da vedere se nella prossima stagione sgarbugliano la matassa. Per Jon è possibile, per Robb è difficile.

Link to post
Share on other sites

Il problema cmq è sempre il fatto che Robb rappresenta qualcosa in quanto Re del Nord, ma nella serie TV la cosa è dimenticata a partire dalla ragioni del matrimonio fino alle modalità.

Nel libro è chiaro che per quanto Robb amasse (e sembra lo faccia anche nei libri) Jeyne, l'ha dovuta sposare, perchè dopo averne preso la verginità in un momento di totale sconforto per la perdità di fratelli e casa (dopo la morte del padre avvenuta comunque poco prima, ricordiamocelo e con le sorelle ostaggi dai lannister) a cui si aggiungeva il fatto che fosse ferito.

Insomma, Robb nel libro fa quello che uno qualsiasi degli altri Lord avrebbe fatto, ma invece di nasconderlo come doveva, proprio perchè Re del Nord, figlio di Ned Stark e tutto quello che ne consegue, non può macchiare in questo modo il suo onore e quello di Jeyne. Non fa i capricci perchè le frey sono brutte.

Allo stesso modo, il fatto che Robb sia un simbolo per quelli del Nord, come è stato dimenticato nel mostrare il suo rapporto con questaTalisa, è stato dimenticato al momento di farlo sposare nello scegliere quali dei fargli onorare. Diciamo che è la ciliegina sulla torta (dove la torta è fatta male e la ciliegina è marcia:P)

Con questo, Stan Lee (mio ufficiale maestro di vitaXD) ci insegna che un vero fan non va a cercare difetti nella trama ma ad offire soluzioni, quella che Lady Dondarrion suggerisce ha senso, quindi ben venga! Purtroppo per me la storia di Robb era una delle cose migliori che Martin avesse scritto e mi sento avvilito nel vederla rovinata T_T

Link to post
Share on other sites

Ma infatti non ha la minima importanza se a Robb vanno bene o meno anche i 7 (fermo restando che l'unica che li fila un pochino é sansa che oltre ad essere quella che piú assomiglia alla madre é anche quella che non vede l'ora di scappare dal nord verso il romantico sud).

 

Robb si deve sposare davanti agli antichi Dei perché sono gli Dei del Nord, di cui si proclama re e ne rivendica l'autonomia. Kastark, Umber e gli altri lo seguono e muoiono per lui, e non solo sposa una che manco é di Westeros, ma addirittura lo fa davanti agli Dei di Lannister e compagnia.

 

Ma che razza di Re del Nord é? Rickard Kastark ha fatto benissimo a fare quello che fa!

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...