Jump to content
Sign in to follow this  
calimero

A Dream of Spring? - Potenziali spoiler su tutta la saga

Recommended Posts

1. Non ne ho idea

 

2. Voglio che la crisi vissuta a Wsteros non si sprechi, deve servire a rivalutare gli ideali, a tagliare il superfluo, a apprezzare maggiormente i dettagli. Voglio vedere una profonda metamorfosi dei personaggi, chi non cambia crepa. Nei sette regni regni vige una mentalità pseudo medievale molto arretrata e solo il lungo inverno con l'invasione degli estranei riuscirà a tirare il meglio dai suoi abitanti.

 

Dany deve diventare regina, per farlo ha bisogno di veder morire tutta la gente di meearin e abbandonare la sua visione utopica del mondo. Lei è la più adatta perché ha vissuto in esilio e ha visto e conosciuto realtà e culture differenti, non è legata alle tradizioni obsolete di Westeros, ma allo stesso tempo vuole ripristinare un'antica dinastia, ripristinerà solo il meglio delle tradizioni Targaryen. Per ora è un'adolescente, mi aspetto più Fuoco e Sangue da lei.

 

Arya è sempre stata irrequieta, adesso lo scopo della sua vita è la vendetta, quando moriranno tutti dal suo elenco, dovrà calmarsi e trovare un altro scopo. Spero in un suo matrimonio con Gendry, la vorrei vedere innamorata e felice.

 

Sansa, spero che sarà lei l'erede del nord e della terra dei fiumi, saprà dimostrare di non essere inferiore ai suoi fratelli, e i lord dei relativi territori saranno costretti a riconoscerla. Per riconquistare il nord dovrà stravolgere completamente gli ideali del padre, mentirà spudoratamente sulla morte di Jon, Lysa e Robert Arryn, giocherà al gioco del trono con gli insegnamenti di Petyr, spero che invece di ammazzare tutti i Frey li venderà in schiavitù nelle città libere, così si potrà permettere la guerra, e suo padre farà le trottole nella tomba, come del resto sta già facendo. Alleanza senza vessilli dovrà aiutare Sansa

 

Petyr dovrà migliorare molto, capirà finalmente che ama qualcuno più di se stesso, combatterà per una causa perché è giusto non perché redditizio, morirà per aiutare Sansa.

 

Cersei prima di morire deve cercare di rifiutare il potere, dopo la morte di Tommen, dovrà evitare l'incoronazione di Mercella per salvarla dalla profezia. Jeime se non muore prima, deve ricordarsi di avere due figli, non può lasciarli per tutto il tempo nelle mani di quella tr**a psicopatica di sua sorella.

 

Jon Snow, bho, con la morte e la risurrezione si libera dal giuramento, rimane comunque in buoni rapporti con ex confratelli, diventa il re dei bruti e fa quello che gli pare. Insieme combattono la battaglia del ghiaccio.

 

Theon re delle isole di ferro, sancisce un alleanza di ferro con Sansa, dimostra con il suo esempio cosa capiterà ai meschini traditori, alza la generale moralità degli iron born.

 

Bran dal lato "oscuro" ma ne anche tanto oscuro, spero che i suoi POV ci mostreranno dal interno le terre del eterno inverno, gli estranei e le loro intenzioni. Lui può vedere il reale pericolo e per scongiurarlo dovrà accettare sacrifici umani, Ned continua a rigerarsi freneticamente nella tomba.

 

Devono crepare Stanis, fratelli Greyjoi, la testa del ragno tessitore su una picca. I Bolton insieme ai Frey venduti in schiavitù la morte è troppo generosa per loro, con quello che si ricava si compra cibo per l'inverno, ucciderli è uno spreco.

 

Martell in guerra con i Tyrell, gli uni vogliono incoronare Mecella gli altri Aegon, si danneggiano a vicenda per un re/regina futile(i ruoli possono anche essere invertiti). Lanister in fuga. Alla fine gli estranei arriveranno fino a Dorn spinti dai draghi di Dany, a Dorn verranno definitivamente sconfitti, Dany verrà riconosciuta da tutti come la legittima regina di Westeros.

 

Ruolo di Tyrion per me è imprescrutabile(potrebbe essere la terza testa del drago), è talmente genio che potrebbe fare qualsiasi cosa, un bene sarebbe un suo ritorno glorioso al Castel Granito.

 

Rikcon cresce nell'isola dei cannibali poi si insedia nel Forte Terrore e continua a mantenere intatta la reputazione di quel posto.

 

Dany per arrivare alla barriera circumnaviga il globo passando da Asshai. Vorrei vedere un po' di costruzioni distrutti: la barriera, la Citadella con annessa distruzione del ordine dei maestri per liberare la circolazione del sapere, la fortezza rossa e con essa distrutto tutto il vecchio regime per costruirne uno nuovo.

 

3. Non ci sono cose che mi dispiacerebbero in particolare, qualunque finale mi va bene se è coerente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti! Mi sono appena iscritta, anche se sguazzo in questo forum da parecchio... fin dal lontano '99, ciclicamente mi torna la fissa per questa saga, e tutti i misteri che Martin continua ad aprire e non chiuderà mai (sigh)

 

Ma bando alle ciance...

 

Come pensate che finirà la saga & Come vorreste che finisca la saga?
Nel mio caso queste due voci coincidono....

Allora, io sono convinta che l'Inverno farà fuori gran parte dei personaggi (Giorgione avrà di che divertirsi) e sarà devastante per Westeros ed Essos (è dall' inizio che ci stanno a dì che sarà l'inverno peggiore degli ultimi millenni bla bla), e toccherà soprattutto a quelli che adesso sono bambini ricostruire tutto.

Gli Estranei saranno sconfitti dai draghi, cavalcati da Dany, Jon e Tyrion (che sia o no un Targ).

Dany morirà da eroina salvatrice di Westeros oppure se sopravvive se ne torna ad Essos con i Dothraki (io credo nella profezia e quindi in un ritorno di Drogo o Rhaego).

Jon (zombie o meno) rimane alla Barriera, presumibilmente a ricostruirla, insieme ai bruti insediatisi nel Dono.

Tyrion, se esisterà ancora il trono (cosa che dubito, propendo per una nuova indipendenza dei Sette Regni), diventerà re. Sennò Lord di Castel Granito.

Sansa, dopo essersi impossessata di Nido dell'Aquila (spero che faccia fuori Petyr Baelish), potrebbe ricordarsi di essere sposata con Tyrion.

Bran e Rickon: uno diventerà Lord di Grande Inverno e del Nord e l'altro non tornerà mai più a sud della Barriera, diventando il nuovo Re-oltre-la-barriera... Ma non saprei dire quale dei due, sono molto in dubbio.

Arya non ne ho la più pallida idea, per quanto sia f**a, non ho mai capito dove voglia andare a parare la sua storyline. Quello che credo è che diventerà una specie di nuova Nymeria, e forse sarebbe più adatta di Bran e Rickon a governare il Nord...in fondo si dice che lei e Jon sono i più Stark di tutti... in questo caso Bran resta con gli alberi e Rickon con i bruti...Non lo so.

Cercei, Jaime, Brienne e Lady Stoneheart si uccidono tra di loro.

Myrcella avrà un ruolo a Dorne, o come moglie di qualcuno, o come Lady di qualcosa. E' un personaggio che secondo me ha del potenziale.

I Frey e i Bolton vengono spazzati via dall'Inverno, e i rimanenti dagli Stark che si riprendono il Nord, con l'aiuto dei Tully e magari Nido dell'Aquila.

Stannis farà qualcosa di buono, tipo uccidere Melisandre, o far fuori un botto di Estranei, e poi morirà. Selyse me la immagino fatta fuori dall'Inverno o da qualche Estraneo, mentre prega, credendo di salvarsi grazie a R'hllor. Shireen sarà l'erede della casa Baratheon, magari si sposa pure con Edric Storm legittimato. Ser Davos pure fa una brutta fine dopo gesta eroiche, oppure rimane in vita come consigliere di Shireen.

Theon: farà fuori Ramsay Bolton e poi spero muoia.

Gli uomini di Ferro. non è una storyline che apprezzo particolarmente. Credo che avranno la loro indipendenza e uno di loro diventerà Re. Asha, Victarion o Euron.

I Tyrell secondo me faranno una bruttissima fine, sono totalmente impreparati al rigido inverno che sta per arrivare, al massimo si salva solo Loras.

Il resto dei personaggi muore/non è rilevante ai fini degli eventi importanti.

 

 

Come vorreste che NON finisca la saga (intuendo che invece andrà PROBABILMENTE in questo modo)?

Jon o Tyrion morti prima di "compiere il proprio destino"

Jon non figlio di Lyanna e Rheagar.

Dany regina di Westeros, magari con ancora quei due (ser Vecchiardo e Ser Friendzone) come consiglieri

Un qualsiasi ruolo importante agli uomini di Ferro.

Cercei & co ancora vivi.

Che non ci sia nessun approfondimento o spiegone sugli Estranei. Chi sono, da dove vengono, cosa vogliono, qual è il loro legame con i Figli della Foresta, Bloodraven, il Re della Notte etc

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'impressione che ho è che vi siano 2 forze: il ghiaccio e il fuoco. Le chiamo forze perché non saprei che altro nome dare; i preti rossi le chiamano R'llhor (non ricordo come si scrive...) e il dio Estraneo. Essendo per gli uomini necessario il calore per sopravvivere, R'llhor è il dio buono e l'Estraneo quello malvagio. Per gli estranei il discorso è lo stesso, solo all'opposto, sono creature del freddo, per cui il freddo è buono e il caldo è malvagio. Il mondo si regge sull'equilibrio di queste 2 forze, comprese le stagioni. Gli uomini hanno contatto col fuoco, per cui hanno le visioni e le profezie di Azor Ahai, il principe che fu promesso, ecc.

 

Come potrebbe finire

L'impressione è che le lotte politiche per i 7 regni siano di secondaria importanza rispetto all'avanzare del ghiaccio. Se gli estranei superano la barriera (un po' dappertutto si cita che le fortificazioni dipendono dal valore di chi le difende, e temo uno scontro tra GDN e bruti), il problema politico scompare, forse scompare anche il trono di spade. Non si sa niente dello scopo degli estranei: alla fine potrebbero ottenere il loro scopo, si potrebbe avere un nuovo equilibrio tra ghiaccio e fuoco. Ho notato che tutti i "papabili" per essere teste del drago sono "illuminati": chi vuole abolire la schiavitù, chi si rende conto che la collaborazione tra antichi nemici è assolutamente necessaria per sopravvivere, chi anela alla giustizia, chi ha imparato che essere monarca è un dovere prima che un diritto.

Il finale potrebbe essere "lieto" nel senso che il nuovo monarca sia un despota illuminato, che pensa al bene degli abitanti, non solo a sfruttarli. Ad esempio, immagino un Tyrion lord di Castel Granito che cerca di ottenere la massima giustizia possibile per chi abita le proprie terre, senza per questo arrivare alla democrazia (non lo immagino per niente a doversi piegare alle decisioni di un qualsivoglia concilio). Il tema dell'ingiustizia è molto presente in tutti i libri della Saga.

 

Con NON vorrei finisse

Con un finale scritto da altri causa decesso dell'Autore. Non si saprebbe mai quanto del finale è opera di Martin e quanto del nuovo autore.

 

Come vorrei finisse

Mi fido di Martin, non scriverà un finale scontato, e non si farà influenzare dai forum degli appassionati.

Share this post


Link to post
Share on other sites

1. Come pensate che finirà la saga?

 

Credo che la chiave stia nel nome della saga "Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco", ovvero nella contrapposizione di queste due forze che secondo me non sono da interpretare nell'una o nell'altra casata (Stark e Targaryen e ipotesi R+L=J) ma nel confronto (ciclico? perpetuo? finale?) tra R'hllor e il Grande Estraneo.

Ora Martin vuole portarci a credere (presumo, a meno che non stia facendo della psicologia preventiva o inversa) che gli Estranei siano una minaccia per il mondo; diverse profezie e leggende raccontano di questi esseri come dei malvagi mietitori, ma chi sono in realtà? Io mi sono fatto una mia idea che si basa su due prove essenziali che messe insieme ne fanno una abbastanza forte da avvalorare la mia tesi: se ricordate all'inizio della saga un GdN viene risparmiato (lo stesso che verrà giustiziato da Ned Stark per diserzione) e anche Sam Tarly vedrà passarsi vicino un'armata di Estranei senza che questi gli torcano un capello. Perchè? Perchè gli Estranei non sono una piaga da debellare ma una cura per un mondo malato: sono il "giudizio universale" nel mondo creato da Martin e solo l'animo puro e la bontà di chi merita verrà risparmiato per dar luogo ad una nuova esistenza.

R'hllor non è altro che il Maligno, o almeno una sua rivisitazione in chiave letteraria nel mondo di Martin, e il "fuoco purificatore" col quale brucia innocenti e si fanno sacrifici umani o i sacerdoti che praticano magia nera creando ombre o scagliando maledizioni sono prove lampanti della malvagità del "Dio".

Lo stesso Azor Ahai uccise sua moglie per forgiare la Portatrice di Luce che avrebbe dovuto scacciare gli Estranei, non certo un gesto lodevole, probabilmente una richiesta di R'hllor per testarne la fiducia? Ma perchè non fermarlo una volta acclarata la sua totale devozione?

Quindi per concludere senza dilungarmi troppo dico che gli Estranei avranno la meglio sugli uomini (immeritevoli di vivere) e su R'hllor e suppongo che Azor Ahai sia Aegon Targaryen (anche in virtù della cometa che fu avvistata alla sua nascita su Approdo del Re) ma non riuscirà a ripetersi come 8000 anni prima.

Mi immagino un finale dove sotto una coltre di neve del Grande Inverno appena finito spuntino quegli steli d'erba con la testa bianca come il latte di cui parla Ser Jorah con Daenerys, quando il mondo sarà giunto alla fine e rinascerà con un sogno di primavera, con alcuni dei protagonisti più puri di cuore a fare da cornice (Sam e Gilly molto probabilmente ci saranno).


2. Come vorreste che finisca la saga (intuendo che non finirà in questo modo)?

Che Re Robert si svegli e scopra che stava sognando tutto come una premonizione, faccia strage dei Lannister, impali Baelish e Pycelle e faccia sposare Gendry con Sansa con Ned Primo Cavaliere.

3. Come vorreste che NON finisca la saga (intuendo che invece andrà PROBABILMENTE in questo modo)?

 

Gli uomini sconfiggono gli Estranei e sul Trono siedono alla fine Aegon e Arianne Martell, Jon e Daenerys morti.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

1) Gli Estranei sconfitti ma non del tutto, devono rimanere per mantenere l'equilibrio; Dany sul Trono di Spade sposata con Aegon per mantenere la stirpe del drago; Baelish che (come al solito) di salva e fugge nell'est; Bran rimane oltre la Barriera, sempre se questa esisterà ancora..ho proprio i miei dubbi a riguardo. Sansa Lady Della Valle e Rickon Lord di Winterfell. Asha Lady delle Isole di Ferro. Jamie muore da eroe e prima contribuisce alla morte della sorella. Tyrion Lord di Castel Granito e Melisandre che se ne va all'estremo est. Arya rimane un'assassina senza volto e Stannis muore. Jon rimane con i Bruti. Strage di Frey e Bolton. Ruolo di grande importanza dei Martell in tutto ciò.

 

2) Su Jamie, Rickon, Asha e Bran sono d'accordo col punto 1 e per quanto riguarda gli Estranei pure. Frey e Bolton ovviamente morti. Ditocorto morto grazie a Sansa e Varys ancora vivo nel suo ruolo di Ragno Tessitore. Arya sposata con Gendry. Aegon morto e Daenerys che torna ad Essos. Sansa che scopre di provare qualcosa per Tyrion e loro due insieme a regnare su Castel Granito. Melisandre bruciata e Stannis sul trono. Cercei morta, Jon più vivo che mai <3 Se Theon morisse mi farebbe solo un piacere. Basta gente resuscitata.

 

3) Dany sul Trono. Jon, Sansa, Arya e Tyrion morti. Cercei e Margaery vive. Ramsay che non è stato torturato e squartato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io non ho aspettative su cosa vorrei o non vorrei, semplicemente ho una mia idea, che contempla sia cose per me piacevoli sia non piacevoli. Un po' ne ho parlato qui in termini generali http://www.labarriera.net/forum/index.php?showtopic=13674#entry504591 ma per altri dettagli, vediamo se riesco a fare un riassuntone su cosa penso:

 

1 - Predestinati: teste del drago, Azor Ahai e Principe che fu Promesso per me sono 5 persone distinte

2 - Teste del drago: potrebbero davvero essere chiunque, perchè ci sono molti terzetti che considero interessanti, e Dany non è neanche detto che debba esserne una... Il fatto che sia la "madre" dei draghi potrebbe anche significare che lei li ha generati, ma che poi, come ogni madre deve fare, li lascerà andare a trovare la loro strada, e lei avrà un altro ruolo

3 - Azor Ahai: per me qui potrebbero esserci opzioni moooolto varie... Ci sono ancora così tante cose che devono succedere e così tanti personaggi che possono svilupparsi (e, se ci pensate, i personaggi che schiattano sono quasi sempre personaggi già fatti e finiti dall'inizio, mentre continuano a vivere quelli un po' meno famosi che stanno evolvendosi nella personalità, e sono quelli che a mio parere saranno determinanti per il finale), che davvero i requisiti per essere il guerriero della luce può essere chiunque. I miei candidati migliori:

- Sandor Clegane: io voto lui! Thoros, dopo il duello con Dondarrion, ha detto che Rhllor non ha ancora finito con lui. Ironia della sorte sarebbe buffo che il campione del fuoco possa essere uno che ne ha la fobia. E' "rinato" in che occasione? Un incendio del credo a padelle salate? Sale e fumo... Un'amata da sacrificare in futuro? Ciao ciao Sansa!

- Davos Seaworth: e se Stannis servisse solo a dare sempre più spazio a questo personaggio? Il suo scetticismo religioso lo renderebbe un candidato ideale, così combattuto... Poi per me conta molto anche la particolare sensibilità che ha avuto, quando era imprigionato a storm's end, di percepire la presenza della pietra calda, pietra che potrebbe essere proprio materiale per costruire armi contro gli estranei, o addirittura draghi dormienti. E se melisandre fosse arrivata erroneamente a Stannis perchè in realtà l'obiettivo era lì vicino, ovvero Davos, e lei non se ne è ancora resa conto? Lei stessa parla di un eroe rinato in mare.

- Brienne/Jamie: perchè no? Io ce li vedo un po' simbiotici da diventare due facce di uno stesso guerriero che si completano a vicenda... O uno dei due, che deve sacrificare l'altro/a. Se la spada di fuoco fosse la mano dorata di Jamie? Ci sono tanti piccoli dettagli, non ultimi i loro sogni, che potrebbero portarli entrambi o uno dei due ad assumere questo ruolo

- Theon: anche per lui mi aspetto grandi cose, non trovo molti requisiti per ora su di lui, ma non mi dispiacerebbe <3

- Hodor: anche lui... Perchè no? :P

4 - Principe che fu Promesso: va bene chiunque XD

5 - Trono di Spade: per me sicuro al 400% che verrà fuso per recuperare le spade di acciaio di Valyria contenute lì dentro, quelle che aegon il conquistatore raccolse dai lord che aveva assoggettato, perchè in passato ogni cqasata possedeva una spada di dragonsteel!!! E come mai? Non per caso credo... Con quelle spade tutta westeros potrà unirsi contro gli estranei

6 - Bran + Valyria: nel link che ho messo qui sopra spiego quali sono il personaggio e il luogo che, per me, saranno più utili a svelare i misteri del passato che hanno portato agli sviluppi presenti, ovvero Bran e Valyria

Share this post


Link to post
Share on other sites

in ordine sparso: anche secondo me, gli estranei sono in realtà non dico buoni, ma quantomeno non cattivi. Ed è il dio del fuoco che lo è.

Non ho una preferenza per come debba finire la saga, basta che sia lineare.

jon figlio di rahegar e lyanna è davvero plausibile (i want to believe, diceva il poster nell'ufficio di mulder) così come tyrion targaryen (o blackfyre).

Il finale agrodolce potrebbero essere tre:

- gli uomini sono i cattivi ma vincono la battaglia con gli estranei (che anche io vedo come una sorta di difesa immunitaria della terra che arriva quando questa è in pericolo, vedi maestri e cittadella, i quali incarnerebbero il progresso tecnologico cieco che distruggerebbe il mondo a lungo andare, e il culto di rhllor, vero dio maligno. Fuoco, iconografia classica dell'inferno e via dicendo) condannando, a lungo andare, il mondo;

- gli uomini sono buoni, vincono la battaglia ma il mondo ripiomberà in un ripristinato status quo in cui il re sarà un despota inutile e sanguinario (chessò, un greyjoy oltranzista radical-radicale) e tutto dovrà ripetersi non si sa quando (nuova ondata di estranei etc etc).

 

(oppure un mix di questi due finali: uomini cattivi che vincono e ripristinano lo status quo con un despota al comando. )

 

- gli estranei vincono, non uccidono tutti gli uomini, tornano a nord della barriera con gli uomini rimasti che cercheranno di ripopolare ma non avranno imparato nulla.

 

ora, la troppa ciclicità di questa saga, mi porta a pensare che comunque vada, alla fine, gli uomini commetteranno sempre gli stessi errori, al motto di "la storia ci insegna che la storia non ci ha insegnato niente".

Share this post


Link to post
Share on other sites

1. Come pensate che finirà la saga?

Durante l'inverno, la barriera in qualche maniera crollerà, e gli Estranei arriveranno al Moat Cailin o addirittura al tridente, dove verrà combattuta la battaglia finale. Mi aspetto di vedere anche questi benedetti draghi del ghiaccio contro i nuovi draghi Targaryen. Spero che prima della fine compaia il misterioso Howland Reed, che almeno spieghi cosa è veramente successo alla torre della gioia. Poi in qualche maniera si dovrà capire cosa è portatrice di luce, se i draghi ,oppure una spada vera; personalmente propendo per la spada che secondo me è Alba che dovrà in qualche maniera essere riattivata (a proposito che fine ha fatto Edric Dayne, dato che la più famosa spada di westeros giace inutilizzata a Starfall?).

Jon sopravvive e sposa Daenerys regnando su westeros insieme a lei.

Aegon, è il principe che venne promesso e morirà in battaglia

Ci saranno nuovi grandi Lord dei 7 regni, e un nuovo concilio ristretto con alcuni dei personaggi POV.

Westerlands : Tyrion Lannister

Nord: Rickon Stark

Riverlands : lo sventurato Edmure Tully

Valle di Arryn : Harry l'erede

Terre della Tempesta: Gendry o Edric Storm ( tanto anche durante la guerra di conquista di Aegon I erano state date ad un bastardo)

Altopiano : Garlan Tyrell

Dorne: Arianne Martell

Isole di Ferro: Victarion Greyjoy

 

2. Come vorreste che finisca la saga (intuendo che non finirà in questo modo)?

I 7 regni tornano indipendenti, come era prima dei Targaryen

Stannis finalmente a Capo Tempesta con prole

Daenerys Morta insieme ad Aegon

Jon ancora lord comandante dei guardiani della notte

Theon che vive come fratello questuante

Sandor Clegane con Sansa Stark in un bel castello del Sud

Morte definitiva di Catelyn

3. Come vorreste che NON finisca la saga (intuendo che invece andrà PROBABILMENTE in questo modo)?

Daenerys regina di Westeros coi draghi redivivi

Morte di Jon, Aegon, Stannis , Davos ( se davos muore non finisco nemmeno di leggere i libri)

Catelyn non muore!(ancora)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per colpa di qualcuno (non faccio nomi) oggi mi sono messo a pensare nello specifico a come potrebbe finire la Saga e ho iniziato a scrivere XD

Non come vorrei che finisse, ma come CREDO in questo momento, tra un mese già vedrò qualcosa diversamente :)

 

BARRIERA 1: Jon muore, Melisandre cerca di resuscitarlo con la sua magia del fuoco ma apparentemente non ci riesce. Jon è passato in Spettro e sente un forte richiamo da Nord. I bruti non prendono bene questo gesto dei GDN contro Jon e si preparano allo scontro, quando il corno suona tre volte. La battaglia infuria ma la Barriera sembra reggere l'avanzata degli Estranei. Ma il Re della Notte, un tempo conosciuto come Brandon Snow, suona il corno di Joramun e La Barriera inizia a disintegrarsi.
OLTRE BARRIERA 1: Spettro/Jon raggiunge il luogo da cui proviene il richiamo e raggiunge così suo fratello Bran e Bloodraven. Bloodraven spiega a Jon come lui sia un predestinato e gli dice che dovrà lui guidare il suo intero popolo e salvarlo dalla minaccia Estranea; gli spiega che ad Est sono rinati i Draghi ma che sono ancora troppo lontani. Ma gli dice che c'è subito bisogno di un Drago e quel Drago è nato a Sala dell'Estate. A quel punto Manifredde si rivela come Ser Duncan l'Alto e dice a Jon che fu lui (resuscitato dal potere di Bloodraven) a portare oltre la Barriera il Drago che nacque in quel disastro. Il Drago cresciuto da Bloodraven stesso è un Drago di Fuoco ma anche di Ghiaccio, sarà metamorfizzato da Bran e cavalcato da Jon stesso, il figlio di Rhaegar Targaryen e Lyanna Stark.
NORD 1: La lettera rosa è stata scritta da Mance Ryder, Stannis è ancora vivo e si prepara alla battaglia coi Bolton. Ma prima di questo si appresta a giustiziare Theon, che però sarà salvato da un messaggio che svela che i due giovani Stark sono ancora vivi e che Rickon è stato ritrovato. Theon, convinto di aver parlato con Bran attraverso l'Albero Diga, sembra ritrovare un pò di coscienza di se stesso. Asha chiede a Stannis di liberarlo, ma lui rifiuta ed ordina che venga di nuovo rinchiuso. Quando Asha cercherà di salvare il fratello per rivendicare con lui la corona del padre, questa perirà per ordine di Stannis arrabbiato per la violazione del suo ordine.
Quando Davos torna con Rickon toccherà a Theon riconoscerlo, dopo di che Stannis offre la possibilità al Greyjoy di combattere per lui.
La Battalgia di Grande Inverno inizia, ma purtroppo non arriva il sostegno che Mance si aspettava da Jon (per ovvie ragioni). Theon morirà col sorriso sulle labbre, dopo aver piantato una freccia dritta nel cuore di Ramsay, un sorriso che mancava da tanto tempo. Anche Mance perirà nello scontro, che però sarà vinto da Stannis che farà prigioniero Roose Bolton e lo farà giustiziare dal giovane Rickon.
VALLE 1: Il piano di Petyr va in porto, Robert Arryn muore per cause naturali e Alayne sposa Harry l'Erede, rivelandosi come Sansa Stark dopo il matrimonio. Dopo la fine della Battaglia di Grande Inverno, Stannis nomina Sansa tutrice di Rickon ed ottiene la stabilità del Nord, a cui si unisce anche la Terra dei Fiumi devastata dalla guerra ma con un Pesce Nero sempre in vita.
Successivamente Petyr cercherà di fare fuori Harry per avere Sansa per se, ma la stessa Sansa sarà la sua debolezza, e la giovane Stark dopo aver scoperto varie cose sul passato ucciderà Petyr e governerà sulla Valle senza burattinai alle spalle.
FIUMI 1: Brienne sul punto di essere impiccata dirà "spada" e accetterà di portere Jaime da LS. Ma svela tutto al Lannister, che però decide comunque di andare da LS. LS è intenzionata ad uccidere Jaime, ma dopo aver ascoltato sia lui che Brienne ed aver assistito al sacrificio della stessa Brienne per lui decide di offrigli un'ultima chance: abbandonare la Guardia Reale e prendere il nero.
Proseguono le uccisioni di Frey da parte di LS.
CORONA 1: Cersei vincerà il processo grazie a Robert Strong e cercherà nuove finanze a Bravoos, ma la Camminata della vergogna l'avrà resa più instabile. Marg se la caverà col processo, ma verrà fatta uccidere da Cersei, scatenando conflitti interni con i Tyrell ad Approdo. Di questa situazione ne approfitterà Varys che spianerà la strada alla presa del Trono di Aegon, dopo che questo avrà preso anche Capo Tempesta. Connington morirà per il morbo grigio felice per aver riportato al suo posto Aegon.
DORNE 1: Arianne raggiungerà Aegon e lo sedurrà. Aegon deciderà di sposarla, in attesa di quella che vorrebbe come seconda moglie, Daenerys. Le Serpi contribuiranno nel creare scompiglio ad Approdo, favorendo l'ascesa di Aegon e ingraziandoci diversi membri importanti di corte. Doran ottiene la notizia del matrimonio di sua figlia e muore in pace. Trystane organizza l'esercito per appoggiare Aegon, e su suo ordine fa uccidere Myrcella.
BRAVOOS 1: Arya è ormai padrona delle tecniche dei senza volto, ma la sua parte Stark è sempre viva, e quando sente un forte richiamo decide di tornare a Westeros. Dopo aver recuperato Ago fa un sogno di lupo e si ritrova in Nymeria; è in un luogo strano in cui distingue tre figure, un vecchio uomo-albero, Bran e Spettro. Poi si sveglia e parte per Westeros.
ESSOS 1: Barristan guida l'esercito di Dany nella Battaglia di Meereen, che però si mette male. La Battaglia sarà vinta solo grazie all'aiuto di Victarion e soprattutto all'arrivo di Dany in groppa a Drogon, ma Barristan perderà la vita invitando la sua Regina a tornare a Westeros prima di esalare l'ultimo respiro. Alla battaglia hanno preso parte anche i Dotrakhi, ormai fedeli a Dany. Dopo di che la Regina incontra i Secondi Figli e decide di mettere a morte Tyrion e Jorah; ma il nano ottiene un udienza faccia a faccia con lei dopo averle detto di aver ucciso il suo stesso padre. Tyrion rivela a Dany tutto su Aegon, anche il suo dubbio che sia in realtà un Blackfyre e che abbia anche l'appoggio dei Secondi Figli, e le dice di stare molto attenta.
Dany grazia Tyrion, ma giustizia Jorah. Intanto Victarion le chiede di sposarlo offrendole le sue navi, ma lei rifiuta perchè vuole incontrare questo Aegon. Al rifiuto Victarion prova a convincerla facendo suonare il corno, dopo il quale il drago più vicino (Viserion) attacca gli altri due e poi se ne va non rispondendo agli ordine di Dany. Moqorro dice che Euron deve aver segnato il corno con il suo sangue e dice a Dany di allearsi con Vic e ditruggere Euron, inoltre le dice che lei potrà essere la salvatrice di questo mondo e che la minaccia Estranea si è messa in moto.
BARRIERA/NORD 2: Una potente magia di Melisandre fortifica la BArriera e permette a Bruti e GDN di fuggire verso Sud e di raggiungere Stannis a grande Inverno per provare una resistenza. Stannis si mette a capo di tutti pronto a svolgere il suo destino di AA, ma Melisandre gli dice che il suo compito sarà quello di fermare gli Estranei fino all'arrivo del vero AA; dopo di che la sacerdotessa muore facendo un ultima magia sul corpo esanime di Jon che scompare.
OLTRE BARRIERA 2: Blooraven dice che per la rinascita Jon ci vogliono entrambe le magie, quella del Fuoco della sua sacerdotessa rossa e quella del Ghiaccio, e si sacrifica effettuando una magia su Spettro e lasciando a Bran il compito di proseguire la sua opera. Da Spettro riemerge un Jon dagli occhi rossi, proprio come aveva il suo Metalupo che gli era stato inviato da Bloodraven stesso. Bran si metamorfizza nel Drago di Ghiaccio, chiamato Inverno, e con Jon in sella si dirige verso la battaglia.
VALLE/FIUMI 2: Sansa riabbraccia Rickon inviato lontano dai tumulti della guerra con Shireen, e li conduce a Nido d'Aquila.
Jaime si imbatte in un enorme becchino e dopo aver riconosciuto in lui il Mastino gli chiede di unirsi con lui nella Battaglia contro gli Estranei, ma questo rifiuta dicendo di non conoscere alcun Mastino. E poi gli dice che la direzione giusta in cui andare e a Sud, e che a Nord vanno solo i folli come lui e quel vecchio Pesce Nero.
CORONA/DORNE 2: Aegon è sempre più preoccupato per le voci che vengono da Nord e richiama tutti i vessilli a raccolta fuori da Approdo. Nomina Garlan Tyrell Primo Cavaliere ed ottiene anche il loro appoggio, dopo la morte di Loras. Inoltre dopo aver fatto uccidere Myrcella decide di processare formalmente (per ucciderla) Cersei per vendicare Marg e i Tyrell, ma di lasciare prigioniero Tommen.
La notte prima del processo Tommen va a fare visita a sua madre e rivelandosi le dice due ultime parole: Valar Morghulis. E' in realtà Arya Stark che le dice di come ha ucciso anche il piccolo Tommen. Cersei disperata capisce che la regina che l'avrebbe superata era alla fine Sansa (che ora ha il controllo di nord e Valle) e che il Valonqar era di fronte ai suoi occhi in quel momento. Altre morti seguiranno nella Capitale ad opera del "Fantasma di Approdo", tra cui Dunsen e Ilyn Payne, per poi interrompersi.
Aegon con l'appoggio di Tyrell e Martell è pronto a mettersi in marcia per il Nord.
ESSOS 2: Dany nomina Tyrion Primo Cavaliere e Victarion Maestro della Flotta, e chiede a Daario di sorvegliare sempre Ben Plumm. Ma il giorno prima della partenza Rhaegal viene trovato morto e Dany in preda alla furia fa giustiziare Plumm e Daario, non seguendo i consigli di Tyrion che la invitavano alla calma. Quando Marwyn il Mago raggiunge il gruppo spiegando che dietro ci sono probabilmente Maestri e Senza Volto è troppo tardi.
Dany infuriata parte verso Bravoos in sella a Drogon, mentre la sua Flotta si dirige a Vecchia Città. Dopo aver dato alle fiamme la Casa del Bianco e del Nero anche lei fa rotta sui maestri, ma qui trova parte del suo esercito distrutto da Viserion guidato da Euron. Dopo un duro scontro tra i due Draghi Dany scende a terra e chiede a Viserion di raggiungerla, il quale dopo un iniziale resistenza sbalza Euron e torna da sua madre. Dany si commuove perchè capisce che il drago bianco credendo in lei è davvero riuscito a fare ciò che suo fratello non era riuscito a fare. Sam la convince a non distruggere Vecchia Città. Nel frattempo a terra Victarion sfida Euron e gli fracassa la testa. Dany ordina a Victarion di condurre il suo esercito sul tridente, e chiede a Tyrion di cavalcare Viserion e difendere dall'alto i suoi uomini, mentre lei si dirige subito a Nord.
NORD 3: La Barriera è crollata e lo scontro inizia a Grande Inverno, ma presto l'esercito di Stannis è costretto ad indietreggiare dall'avanzata Estranea. Quando sono quasi all'Incollatura Stannis ottiene altri alleati in Jaime Lannister e Brynden Tully, che mette alla guida di altri due gruppi non essendoci spazio per rievocare vecchi screzi. Il gruppo di Brynden è il primo ad essere disintegrato ed anche Stannis perde la vita, la situazione è critica quando un enorme Drago rosso e blu fa la sua comparsa. Dalle sue ali si staccano pezzi di ghiaccio, ma il fuoco gli esce dalle fauci, fuoco che disintegra i non-morti.
TRIDENTE 1: Aegon è sul Tridente quando un Drago nero plana su di lui. Dany lo accusa di essere un Blackfyre e di indossare la corona che spetta a lei, e quando vede Illyrio al suo seguito ordina a Drogon di bruciarli entrambi. Le loro parole e urla non servono a fermare il fuoco. Aegon muore senza mai conoscere le sue vere origini Balckfyre. Varys disperato si rammarica per non aver considerato la pericolosità della follia Targaryen anche in Dany; mentre la Regina Arianne ordina di abbattere il Drago. Una pioggia di frecce colpisce Drogon che si allontana, ma nel frattempo l'esercito di Dany raggiunge il Tridente e la battaglia tra le due Regine inizia.
NORD 4: Bran informa Jon di ciò che sta accadendo sul Tridente, così Jon scende a terra lasciando il Drago nelle mani di Bran. A terra vede che anche Summer Cagnaccio e Nymeria stanno combattendo e con loro altri Metalupi; poi trova Jaime e gli dice cosa sta succedendo. Jaime dice a Jon che è l'unico che può salvarli, gli dice di scendere sul Tridente e portarli tutti dalla sua parte e che lui avrebbe fatto tutto il possibile per rallentare gli Estranei. Jaime si scusa per non essere riuscito a proteggere i figli di Rhaegar e per tutti gli errori che ha commesso, ma dice che questa volta farà la cosa giusta e che il suo sacrifico permetterà a qualcuno di scrivere ancora un pagina su di lui nel Libro della Guardia Reale.
Nymeria invita Jon a cavalcarla per raggiungere più in fretta il Tridente, e durante la cavalcata percepisce che Arya è viva e vicina.
TRIDENTE 2: Drogon è morto e Dany se ne da la colpa, quando arriva Jon che le dice di rialzarsi perchè la vera battaglia sta arrivando. Jon arriva sul Tridente con Dany e invita lei e Arianne a smetterla e a concetrarsi sugli Estranei che nel frattempo sono arrivati sul Tridente. Meryn Trant dice di non ascoltarlo e di uccidere quella pazza Targaryen, ma Arya lo uccide in brevissimo tempo ponendo fine alle lamentele. Così i due eserciti delle Due Regine si concentrano finalmente sulla vera minaccia. Ed anche i Figli della Foresta sono scesi in campo.
Jon dice a Dany di cavalcare il Drago Inverno dall'alto e di farsi affiancare da Tyrion e Viserion, mentre lui sarebbe rimasto a terra.
Jaime colpisce il Re Della Notte con Oathkeeper e sacrificandosi offre un apertura a Jon che lo disintegra. Intanto Dany e Tyrion avevano eliminato tutti i non-morti grazie ai Draghi; restava ora solo un numeroso gruppo di Estranei. A questo punto Jon organizza un attacco da terra con le spade di Valyria, con i due draghi a proteggerli le spalle: Jon con Longclaw, Randyll Tarly con Heartsbane, Lyn Crobray con Lady Forlon, Harras Harlaw con Nightfall, Garlan Tyrell con Widow's Wail un tempo dei Re Joffrey e Tommen, infine il Drago di Ghiaccio offre Dark Sister a Daenerys e Tyrion recuperò Oathkeeper sul campo di battaglia. Sette spade che spazzarono via tutti gli Estranei rimasti.
FINALE: I Figli della Foresta dicono che, dopo la disfatta degli Estranei, presto tutta la magia svanirà dai Sette Regni e che solo nell'Estremo Nord potranno sopravvivere, e come loro tutto ciò che c'è di magico nel mondo, come i Draghi e Jon stesso. La magia più debole fu la prima a scomaprire, Robert Strong era già a terra esanime; un ragazzino ricoperto di sangue perse il suo volto e sotto riapperve il suo vero viso, quello di Arya Stark. Jon abbracciò la sua sorelline e le spettinò i capelli, poi le disse di ritrovare Rickon e Sansa e che Bran li avrebbe sempre tenuti in contatto. Dopo di che disse a Tyrion che nessuno meglio di lui avrebbe potuto riorganizzare Westeros e di come era morto da eroe suo fratello Jaime. Abbracciò Dany dicendole che era si l'ulitma Targaryen, ma che non doveva sentirsi sola. Poi salì in groppa al Drago Inverno, e con Viserion si diresse verso Nord sparendo dietro l'orizzonte. Il Pesce Nero, ancora vivo, dice ad Arya di andare a Nido d'Aquila, e qui ritrova Sansa e Rickon. LS, dopo aver ucciso Walder Frey che era rimasto barricato tra le sue mura durante la Grande Battaglia, vede per l'ultima volta da lontano i suoi tre figli per poi svanire.
Il Trono di Spade viene fuso da Daenerys e Westeros viene riorganizzato in 7 Regni con i Bruti accolti nel Nord, ad ognuno dei quali viene consegnata una Spada di Valyria:
REGNO DEL NORD: Re Rickon Stark (Widow's Wail, rifusa in Ice Wolf)
REGNO DELLE MONTAGNE E DELLA VALLE: Re Harrold Hardyng (Lady Forlorn)
REGNO DELLE ISOLE E DEI FIUMI: Re Victarion Greyjoy (Nightfall)
REGNO DELL'OVEST: Re Tyrion Lannister (Oathkeeper)
REGNO DELL'ALTOPIANO: Re Wyllas Tyrell (Heartsbane)
REGNO DELLA TEMPESTA: Regina Daenerys Targaryen (Dark Sister)
DORNE: Regina Arianne Martell (Red Rain, non usata nella Grande Battaglia e rifusa in Red Viper)

 

EPILOGO: Bran ci mostra cosa è accaduto negli anni successivi. Le grandissime difficoltà iniziali per risollevarsi dalle macerie post-Estranei e la successiva ripresa.

Ci mostra anche il futuro dei protagonisti ancora vivi:

Sansa ha guidato Rickon a Grande Inverno e ne ha fatto un ottimo Re, poi ha governato la Valle dopo la morte di Harry, dando al Nord una stabilità ottima. Non si è più sposata.

Arya è restata per un po' a Grande Inverno, ma poi è ripartita viaggiando da Asshai a Valyria, ma ritornando sempre dai fartelli ogni tanto.

Dany è rimasta sola, senza Draghi e senza i suoi consiglieri. Ma poi ha capito che sola non era, che aveva il suo popolo, sia quello che si era portata dietro da Essos che quello trovato sulle Terre della Tempesta.

Tyrion ha ridato stabilità all'Ovest, ma è sempre stato visto di cattivo occhio da tutti i Lord delle sue Terre. Però si è sposato e alla fine ha continuato la dinastia Lannister come suo padre avrebbe voluto grazie al suo primogenito Jaime.

Davos è rimasto come consigliere di Rickon ed ha fallito nel tentativo di legittimare Edric, ponendo così fine alla Casa Baratheon.

Sam è diventato Arcimaestro ed ha continuato a studiare ogni libro. Si tiene in contatto continuo con Bran.

Ma dopo un lungo periodo di pace siano riiniziati gli screzi tra i 7 Regni. E con questo si è riattivata la magia; 13 Estranei di nuovo attivi nel loro tempio nell'estremo Nord; i Figli della Foresta che si recano da Bran preoccupati da ciò; perfino il ghiaccio eterno che accompagna il letargo di Inverno, Viserion e Jon si stava facendo leggermente più sottile.

Quando nel mondo le Guerre diventano troppo insistenti la magia torna, la magia del Fuoco e del Ghiaccio, per ristabilire un equilibrio, che sia gestito dagli uomini o che si riparta da zero dopo la loro estinzione.

 

PS: chissà quante cose mi sono scordato in questo delirio di mezza estate <img alt=" />

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per colpa di qualcuno (non faccio nomi) oggi mi sono messo a pensare nello specifico a come potrebbe finire la Saga e ho iniziato a scrivere XD

Non come vorrei che finisse, ma come CREDO in questo momento, tra un mese già vedrò qualcosa diversamente :)

 

BARRIERA 1: Jon muore, Melisandre cerca di resuscitarlo con la sua magia del fuoco ma apparentemente non ci riesce. Jon è passato in Spettro e sente un forte richiamo da Nord. I bruti non prendono bene questo gesto dei GDN contro Jon e si preparano allo scontro, quando il corno suona tre volte. La battaglia infuria ma la Barriera sembra reggere l'avanzata degli Estranei. Ma il Re della Notte, un tempo conosciuto come Brandon Snow, suona il corno di Joramun e La Barriera inizia a disintegrarsi.

 

OLTRE BARRIERA 1: Spettro/Jon raggiunge il luogo da cui proviene il richiamo e raggiunge così suo fratello Bran e Bloodraven. Bloodraven spiega a Jon come lui sia un predestinato e gli dice che dovrà lui guidare il suo intero popolo e salvarlo dalla minaccia Estranea; gli spiega che ad Est sono rinati i Draghi ma che sono ancora troppo lontani. Ma gli dice che c'è subito bisogno di un Drago e quel Drago è nato a Sala dell'Estate. A quel punto Manifredde si rivela come Ser Duncan l'Alto e dice a Jon che fu lui (resuscitato dal potere di Bloodraven) a portare oltre la Barriera il Drago che nacque in quel disastro. Il Drago cresciuto da Bloodraven stesso è un Drago di Fuoco ma anche di Ghiaccio, sarà metamorfizzato da Bran e cavalcato da Jon stesso, il figlio di Rhaegar Targaryen e Lyanna Stark.

 

NORD 1: La lettera rosa è stata scritta da Mance Ryder, Stannis è ancora vivo e si prepara alla battaglia coi Bolton. Ma prima di questo si appresta a giustiziare Theon, che però sarà salvato da un messaggio che svela che i due giovani Stark sono ancora vivi e che Rickon è stato ritrovato. Theon, convinto di aver parlato con Bran attraverso l'Albero Diga, sembra ritrovare un pò di coscienza di se stesso. Asha chiede a Stannis di liberarlo, ma lui rifiuta ed ordina che venga di nuovo rinchiuso. Quando Asha cercherà di salvare il fratello per rivendicare con lui la corona del padre, questa perirà per ordine di Stannis arrabbiato per la violazione del suo ordine.

Quando Davos torna con Rickon toccherà a Theon riconoscerlo, dopo di che Stannis offre la possibilità al Greyjoy di combattere per lui.

La Battalgia di Grande Inverno inizia, ma purtroppo non arriva il sostegno che Mance si aspettava da Jon (per ovvie ragioni). Theon morirà col sorriso sulle labbre, dopo aver piantato una freccia dritta nel cuore di Ramsay, un sorriso che mancava da tanto tempo. Anche Mance perirà nello scontro, che però sarà vinto da Stannis che farà prigioniero Roose Bolton e lo farà giustiziare dal giovane Rickon.

 

VALLE 1: Il piano di Petyr va in porto, Robert Arryn muore per cause naturali e Alayne sposa Harry l'Erede, rivelandosi come Sansa Stark dopo il matrimonio. Dopo la fine della Battaglia di Grande Inverno, Stannis nomina Sansa tutrice di Rickon ed ottiene la stabilità del Nord, a cui si unisce anche la Terra dei Fiumi devastata dalla guerra ma con un Pesce Nero sempre in vita.

Successivamente Petyr cercherà di fare fuori Harry per avere Sansa per se, ma la stessa Sansa sarà la sua debolezza, e la giovane Stark dopo aver scoperto varie cose sul passato ucciderà Petyr e governerà sulla Valle senza burattinai alle spalle.

 

FIUMI 1: Brienne sul punto di essere impiccata dirà "spada" e accetterà di portere Jaime da LS. Ma svela tutto al Lannister, che però decide comunque di andare da LS. LS è intenzionata ad uccidere Jaime, ma dopo aver ascoltato sia lui che Brienne ed aver assistito al sacrificio della stessa Brienne per lui decide di offrigli un'ultima chance: abbandonare la Guardia Reale e prendere il nero.

Proseguono le uccisioni di Frey da parte di LS.

 

CORONA 1: Cersei vincerà il processo grazie a Robert Strong e cercherà nuove finanze a Bravoos, ma la Camminata della vergogna l'avrà resa più instabile. Marg se la caverà col processo, ma verrà fatta uccidere da Cersei, scatenando conflitti interni con i Tyrell ad Approdo. Di questa situazione ne approfitterà Varys che spianerà la strada alla presa del Trono di Aegon, dopo che questo avrà preso anche Capo Tempesta. Connington morirà per il morbo grigio felice per aver riportato al suo posto Aegon.

 

DORNE 1: Arianne raggiungerà Aegon e lo sedurrà. Aegon deciderà di sposarla, in attesa di quella che vorrebbe come seconda moglie, Daenerys. Le Serpi contribuiranno nel creare scompiglio ad Approdo, favorendo l'ascesa di Aegon e ingraziandoci diversi membri importanti di corte. Doran ottiene la notizia del matrimonio di sua figlia e muore in pace. Trystane organizza l'esercito per appoggiare Aegon, e su suo ordine fa uccidere Myrcella.

 

BRAVOOS 1: Arya è ormai padrona delle tecniche dei senza volto, ma la sua parte Stark è sempre viva, e quando sente un forte richiamo decide di tornare a Westeros. Dopo aver recuperato Ago fa un sogno di lupo e si ritrova in Nymeria; è in un luogo strano in cui distingue tre figure, un vecchio uomo-albero, Bran e Spettro. Poi si sveglia e parte per Westeros.

 

ESSOS 1: Barristan guida l'esercito di Dany nella Battaglia di Meereen, che però si mette male. La Battaglia sarà vinta solo grazie all'aiuto di Victarion e soprattutto all'arrivo di Dany in groppa a Drogon, ma Barristan perderà la vita invitando la sua Regina a tornare a Westeros prima di esalare l'ultimo respiro. Alla battaglia hanno preso parte anche i Dotrakhi, ormai fedeli a Dany. Dopo di che la Regina incontra i Secondi Figli e decide di mettere a morte Tyrion e Jorah; ma il nano ottiene un udienza faccia a faccia con lei dopo averle detto di aver ucciso il suo stesso padre. Tyrion rivela a Dany tutto su Aegon, anche il suo dubbio che sia in realtà un Blackfyre e che abbia anche l'appoggio dei Secondi Figli, e le dice di stare molto attenta.

Dany grazia Tyrion, ma giustizia Jorah. Intanto Victarion le chiede di sposarlo offrendole le sue navi, ma lei rifiuta perchè vuole incontrare questo Aegon. Al rifiuto Victarion prova a convincerla facendo suonare il corno, dopo il quale il drago più vicino (Viserion) attacca gli altri due e poi se ne va non rispondendo agli ordine di Dany. Moqorro dice che Euron deve aver segnato il corno con il suo sangue e dice a Dany di allearsi con Vic e ditruggere Euron, inoltre le dice che lei potrà essere la salvatrice di questo mondo e che la minaccia Estranea si è messa in moto.

 

BARRIERA/NORD 2: Una potente magia di Melisandre fortifica la BArriera e permette a Bruti e GDN di fuggire verso Sud e di raggiungere Stannis a grande Inverno per provare una resistenza. Stannis si mette a capo di tutti pronto a svolgere il suo destino di AA, ma Melisandre gli dice che il suo compito sarà quello di fermare gli Estranei fino all'arrivo del vero AA; dopo di che la sacerdotessa muore facendo un ultima magia sul corpo esanime di Jon che scompare.

 

 

OLTRE BARRIERA 2: Blooraven dice che per la rinascita Jon ci vogliono entrambe le magie, quella del Fuoco della sua sacerdotessa rossa e quella del Ghiaccio, e si sacrifica effettuando una magia su Spettro e lasciando a Bran il compito di proseguire la sua opera. Da Spettro riemerge un Jon dagli occhi rossi, proprio come aveva il suo Metalupo che gli era stato inviato da Bloodraven stesso. Bran si metamorfizza nel Drago di Ghiaccio, chiamato Inverno, e con Jon in sella si dirige verso la battaglia.

 

VALLE/FIUMI 2: Sansa riabbraccia Rickon inviato lontano dai tumulti della guerra con Shireen, e li conduce a Nido d'Aquila.

Jaime si imbatte in un enorme becchino e dopo aver riconosciuto in lui il Mastino gli chiede di unirsi con lui nella Battaglia contro gli Estranei, ma questo rifiuta dicendo di non conoscere alcun Mastino. E poi gli dice che la direzione giusta in cui andare e a Sud, e che a Nord vanno solo i folli come lui e quel vecchio Pesce Nero.

 

CORONA/DORNE 2: Aegon è sempre più preoccupato per le voci che vengono da Nord e richiama tutti i vessilli a raccolta fuori da Approdo. Nomina Garlan Tyrell Primo Cavaliere ed ottiene anche il loro appoggio, dopo la morte di Loras. Inoltre dopo aver fatto uccidere Myrcella decide di processare formalmente (per ucciderla) Cersei per vendicare Marg e i Tyrell, ma di lasciare prigioniero Tommen.

La notte prima del processo Tommen va a fare visita a sua madre e rivelandosi le dice due ultime parole: Valar Morghulis. E' in realtà Arya Stark che le dice di come ha ucciso anche il piccolo Tommen. Cersei disperata capisce che la regina che l'avrebbe superata era alla fine Sansa (che ora ha il controllo di nord e Valle) e che il Valonqar era di fronte ai suoi occhi in quel momento. Altre morti seguiranno nella Capitale ad opera del "Fantasma di Approdo", tra cui Dunsen e Ilyn Payne, per poi interrompersi.

Aegon con l'appoggio di Tyrell e Martell è pronto a mettersi in marcia per il Nord.

 

ESSOS 2: Dany nomina Tyrion Primo Cavaliere e Victarion Maestro della Flotta, e chiede a Daario di sorvegliare sempre Ben Plumm. Ma il giorno prima della partenza Rhaegal viene trovato morto e Dany in preda alla furia fa giustiziare Plumm e Daario, non seguendo i consigli di Tyrion che la invitavano alla calma. Quando Marwyn il Mago raggiunge il gruppo spiegando che dietro ci sono probabilmente Maestri e Senza Volto è troppo tardi.

Dany infuriata parte verso Bravoos in sella a Drogon, mentre la sua Flotta si dirige a Vecchia Città. Dopo aver dato alle fiamme la Casa del Bianco e del Nero anche lei fa rotta sui maestri, ma qui trova parte del suo esercito distrutto da Viserion guidato da Euron. Dopo un duro scontro tra i due Draghi Dany scende a terra e chiede a Viserion di raggiungerla, il quale dopo un iniziale resistenza sbalza Euron e torna da sua madre. Dany si commuove perchè capisce che il drago bianco credendo in lei è davvero riuscito a fare ciò che suo fratello non era riuscito a fare. Sam la convince a non distruggere Vecchia Città. Nel frattempo a terra Victarion sfida Euron e gli fracassa la testa. Dany ordina a Victarion di condurre il suo esercito sul tridente, e chiede a Tyrion di cavalcare Viserion e difendere dall'alto i suoi uomini, mentre lei si dirige subito a Nord.

 

NORD 3: La Barriera è crollata e lo scontro inizia a Grande Inverno, ma presto l'esercito di Stannis è costretto ad indietreggiare dall'avanzata Estranea. Quando sono quasi all'Incollatura Stannis ottiene altri alleati in Jaime Lannister e Brynden Tully, che mette alla guida di altri due gruppi non essendoci spazio per rievocare vecchi screzi. Il gruppo di Brynden è il primo ad essere disintegrato ed anche Stannis perde la vita, la situazione è critica quando un enorme Drago rosso e blu fa la sua comparsa. Dalle sue ali si staccano pezzi di ghiaccio, ma il fuoco gli esce dalle fauci, fuoco che disintegra i non-morti.

 

TRIDENTE 1: Aegon è sul Tridente quando un Drago nero plana su di lui. Dany lo accusa di essere un Blackfyre e di indossare la corona che spetta a lei, e quando vede Illyrio al suo seguito ordina a Drogon di bruciarli entrambi. Le loro parole e urla non servono a fermare il fuoco. Aegon muore senza mai conoscere le sue vere origini Balckfyre. Varys disperato si rammarica per non aver considerato la pericolosità della follia Targaryen anche in Dany; mentre la Regina Arianne ordina di abbattere il Drago. Una pioggia di frecce colpisce Drogon che si allontana, ma nel frattempo l'esercito di Dany raggiunge il Tridente e la battaglia tra le due Regine inizia.

 

NORD 4: Bran informa Jon di ciò che sta accadendo sul Tridente, così Jon scende a terra lasciando il Drago nelle mani di Bran. A terra vede che anche Summer Cagnaccio e Nymeria stanno combattendo e con loro altri Metalupi; poi trova Jaime e gli dice cosa sta succedendo. Jaime dice a Jon che è l'unico che può salvarli, gli dice di scendere sul Tridente e portarli tutti dalla sua parte e che lui avrebbe fatto tutto il possibile per rallentare gli Estranei. Jaime si scusa per non essere riuscito a proteggere i figli di Rhaegar e per tutti gli errori che ha commesso, ma dice che questa volta farà la cosa giusta e che il suo sacrifico permetterà a qualcuno di scrivere ancora un pagina su di lui nel Libro della Guardia Reale.

Nymeria invita Jon a cavalcarla per raggiungere più in fretta il Tridente, e durante la cavalcata percepisce che Arya è viva e vicina.

 

TRIDENTE 2: Drogon è morto e Dany se ne da la colpa, quando arriva Jon che le dice di rialzarsi perchè la vera battaglia sta arrivando. Jon arriva sul Tridente con Dany e invita lei e Arianne a smetterla e a concetrarsi sugli Estranei che nel frattempo sono arrivati sul Tridente. Meryn Trant dice di non ascoltarlo e di uccidere quella pazza Targaryen, ma Arya lo uccide in brevissimo tempo ponendo fine alle lamentele. Così i due eserciti delle Due Regine si concentrano finalmente sulla vera minaccia. Ed anche i Figli della Foresta sono scesi in campo.

Jon dice a Dany di cavalcare il Drago Inverno dall'alto e di farsi affiancare da Tyrion e Viserion, mentre lui sarebbe rimasto a terra.

Jaime colpisce il Re Della Notte con Oathkeeper e sacrificandosi offre un apertura a Jon che lo disintegra. Intanto Dany e Tyrion avevano eliminato tutti i non-morti grazie ai Draghi; restava ora solo un numeroso gruppo di Estranei. A questo punto Jon organizza un attacco da terra con le spade di Valyria, con i due draghi a proteggerli le spalle: Jon con Longclaw, Randyll Tarly con Heartsbane, Lyn Crobray con Lady Forlon, Harras Harlaw con Nightfall, Garlan Tyrell con Widow's Wail un tempo dei Re Joffrey e Tommen, infine il Drago di Ghiaccio offre Dark Sister a Daenerys e Tyrion recuperò Oathkeeper sul campo di battaglia. Sette spade che spazzarono via tutti gli Estranei rimasti.

 

FINALE: I Figli della Foresta dicono che, dopo la disfatta degli Estranei, presto tutta la magia svanirà dai Sette Regni e che solo nell'Estremo Nord potranno sopravvivere, e come loro tutto ciò che c'è di magico nel mondo, come i Draghi e Jon stesso. La magia più debole fu la prima a scomaprire, Robert Strong era già a terra esanime; un ragazzino ricoperto di sangue perse il suo volto e sotto riapperve il suo vero viso, quello di Arya Stark. Jon abbracciò la sua sorelline e le spettinò i capelli, poi le disse di ritrovare Rickon e Sansa e che Bran li avrebbe sempre tenuti in contatto. Dopo di che disse a Tyrion che nessuno meglio di lui avrebbe potuto riorganizzare Westeros e di come era morto da eroe suo fratello Jaime. Abbracciò Dany dicendole che era si l'ulitma Targaryen, ma che non doveva sentirsi sola. Poi salì in groppa al Drago Inverno, e con Viserion si diresse verso Nord sparendo dietro l'orizzonte. Il Pesce Nero, ancora vivo, dice ad Arya di andare a Nido d'Aquila, e qui ritrova Sansa e Rickon. LS, dopo aver ucciso Walder Frey che era rimasto barricato tra le sue mura durante la Grande Battaglia, vede per l'ultima volta da lontano i suoi tre figli per poi svanire.

Il Trono di Spade viene fuso da Daenerys e Westeros viene riorganizzato in 7 Regni con i Bruti accolti nel Nord, ad ognuno dei quali viene consegnata una Spada di Valyria:

REGNO DEL NORD: Re Rickon Stark (Widow's Wail, rifusa in Ice Wolf)

REGNO DELLE MONTAGNE E DELLA VALLE: Re Harrold Hardyng (Lady Forlorn)

REGNO DELLE ISOLE E DEI FIUMI: Re Victarion Greyjoy (Nightfall)

REGNO DELL'OVEST: Re Tyrion Lannister (Oathkeeper)

REGNO DELL'ALTOPIANO: Re Wyllas Tyrell (Heartsbane)

REGNO DELLA TEMPESTA: Regina Daenerys Targaryen (Dark Sister)

DORNE: Regina Arianne Martell (Red Rain, non usata nella Grande Battaglia e rifusa in Red Viper)

 

PROLOGO: Bran ci mostra cosa è accaduto negli anni successivi. Le grandissime difficoltà iniziali per risollevarsi dalle macerie post-Estranei e la successiva ripresa.

Ci mostra anche il futuro dei protagonisti ancora vivi:

Sansa ha guidato Rickon a Grande Inverno e ne ha fatto un ottimo Re, poi ha governato la Valle dopo la morte di Harry, dando al Nord una stabilità ottima. Non si è più sposata.

Arya è restata per un po' a Grande Inverno, ma poi è ripartita viaggiando da Asshai a Valyria, ma ritornando sempre dai fartelli ogni tanto.

Dany è rimasta sola, senza Draghi e senza i suoi consiglieri. Ma poi ha capito che sola non era, che aveva il suo popolo, sia quello che si era portata dietro da Essos che quello trovato sulle Terre della Tempesta.

Tyrion ha ridato stabilità all'Ovest, ma è sempre stato visto di cattivo occhio da tutti i Lord delle sue Terre. Però si è sposato e alla fine ha continuato la dinastia Lannister come suo padre avrebbe voluto grazie al suo primogenito Jaime.

Davos è rimasto come consigliere di Rickon ed ha fallito nel tentativo di legittimare Edric, ponendo così fine alla Casa Baratheon.

Sam è diventato Arcimaestro ed ha continuato a studiare ogni libro. Si tiene in contatto continuo con Bran.

Ma dopo un lungo periodo di pace siano riiniziati gli screzi tra i 7 Regni. E con questo si è riattivata la magia; 13 Estranei di nuovo attivi nel loro tempio nell'estremo Nord; i Figli della Foresta che si recano da Bran preoccupati da ciò; perfino il ghiaccio eterno che accompagna il letargo di Inverno, Viserion e Jon si stava facendo leggermente più sottile.

Quando nel mondo le Guerre diventano troppo insistenti la magia torna, la magia del Fuoco e del Ghiaccio, per ristabilire un equilibrio, che sia gestito dagli uomini o che si riparta da zero dopo la loro estinzione.

 

PS: chissà quante cose mi sono scordato in questo delirio di mezza estate <img alt=" />

L'idea di Jon mi piace....non muore, ma per vivere deve andare dove esiste la magia...mi sembra un'idea molto fattibile :)

 

Anche io mi aspetto un'idea del genere riguardo la "grande guerra" ...complimenti!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Complimenti per tutte queste ipotesi, fanno gasare parecchio <img alt=" />

Share this post


Link to post
Share on other sites

1) Solo gli dei e GRRM lo sanno;

 

2) Un finale dark: Stannis re e Davos primo cavaliere, come doveva essere sin dall'inizio; Dany, interstaditasi nel tentativo di conquistare un trono che non le appartiene, muove guerra a King's Landing dopo aver distrutto Yunkai e Nuova Ghis con Drogon e un esercito di Immacolati e Dothraki, ma viene spazzata via da "Aegon" (che si scoprirà essere un Blackfyre) con l'appoggio di Dorne. Euron pone a ferro e fuoco il Sud, in particolare Highgarden e Lannisport, con Viserion e Rhaegal portatigli da Victarion e controllati con il corno valyriano, ma all'apice del suo potere viene ucciso o costretto alla fuga da Asha e Victarion, non senza aver prima fatto fare a Aeron la stessa fine di Balon. Rickon re del Nord dopo aver contribuito alla caduta dei Bolton; Roose Bolton sacrifica Ramsay al Dio Estraneo e diventa Re della Notte, ma viene ucciso da Stannis e Jon nella guerra contro gli Estranei dove Jon muore eroicamente; Melisandre muore per errore su un rogo acceso da lei stessa. Tyrion lord di Casterly Rock; Cersei uccisa da una delle Sand Snakes dopo che nel processo Sandor e Gregor si sono scannati a vicenda; Jaime continua ad essere un cavaliere della Guardia Reale; Aegon sconfitto e ucciso da Stannis dopo essersi asseragliato a Storm's End; Tommen e Myrcell ancora vivi (per quanto sarà molto difficile); Sansa signora della Valle; Arya torna a Westeros come assassina provetta e con le sue uccisioni influenza molte vicende secondarie ma non prova nessuna gioia nella vendetta, e quando sta per cadere nello sconforto ritrova Nymeria, e con essa riparte per Essos alla ricerca di una nuova vita.

 

3) Nulla di quanto spero: R + L = J, Dany + Tyrion + Jon = tre teste di drago, Stannis morto, Lady SH ce la portiamo appresso fino all'ultimo libro ecc.

Share this post


Link to post
Share on other sites

1. Come pensate che finirà la saga?

Sempre che finisca...Temo l'alleanza tra i Targaryen superstiti e il loro ritorno sul trono di spade. Per questo Stannis, Shireen e un sacco di altra gente ci rimetterà le penne. Arya verrà mandata come sicario ad ammazzare qualcuno che conosce e si troverà ad un bivio fondamentale. Sansa sopravvive e spero faccia fuori Ditocorto (dopo ovviamente la "casuale morte" di baby Arryn); si scopre che R+L = J, che è per mio insindacabile giudizio ancora vivo, e si unirà ai Targaryen per aiutarli nella conquista e poi tornerà a dominare sulla barriera. Cersei muore dopo aver rotto le balle ancora un bel po'; Bran fa l'albero e Rickon diventa Lord di Grande Inverno. I draghi fanno un mazzo così agli Estranei e ovviamente nello scontro muore un altro sacco di gente.

 

2. Come vorreste che finisca la saga (intuendo che non finirà in questo modo)?

O che si ritorni davvero ai Sette Regni (quindi no more trono di spade) o che Stannis riesca a far valere il suo diritto (come no..) o almeno lo faccia la povera Shireen e i suoi discendenti (utopiaaaa); Targaryen estinti. Jon non è uno zombie/resuscitato (piuttosto lo preferisco morto). Arya fa un mazzo così a tutti e si salva. Tyrion fa un mazzo così a tutti e si salva pure lui. Vorrei che venissero risparmiati Tommen e Myrcella, ma non so mica...

 

3. Come vorreste che NON finisca la saga (intuendo che invece andrà PROBABILMENTE in questo modo)?

Dany sul trono assieme a Jon (No, no, no e NO!!!!) o al redivivo nipotino Aegon e tutti i miei personaggi preferiti muoiono <img alt=" />

Share this post


Link to post
Share on other sites

1. Come pensate che finirà la saga?

Non penso che la saga finirà in modo tradizionale, dato che per quello che ho letto Martin non scrive secondo i canoni della letteratura epico/avventurosa. 

Gli Estranei arriveranno; Jon, che è stato salvato da Melisandre, e Daenerys avranno un ruolo decisivo della loro sconfitta che comunque vedrà il coinvolgimento di tutti. In tutto questo prevedo un sacco di sorprese... Martin ci sorprenderà!

2. Come vorreste che finisca la saga (intuendo che non finirà in questo modo)?

Innanzitutto Arya uccide Cersei, nonostante quest'ultima si sia redenta e implori il suo perdono. 

Dany arruola tutti i dothraki e ghiscariani e con un'enorme flotta si dirige ad Oriente circumnaviga il mondo e giunge a Westeros da ovest annientando chiunque la intralci, Tyrion avrà un ruolo fondamentale in questo.

Jon salva il mondo dagli Estranei con l'aiuto di Bran, dopo aver scoperto la verità sui genitori.

Theon muore tra atroci sofferenze e Rickon porta il Nord nella Pace della Regina dopo aver ritrovato le due sorelle, Sansa, in particolare abrà un ruolo politico fondamentale nei Sette Regni quello cui aspirava da sempre Cersei.

Tommen ci sorprenderà in qualche modo con la sua saggezza e diplomazia. 

Doran Martell organizzerà un altro complotto/doppio gioco e ci rimetterà le penne.

Non aggiungo altro perché scriverei tutta la notte!

 

 

3. Come vorreste che NON finisca la saga (intuendo che invece andrà PROBABILMENTE in questo modo)?

Theon non deve essere 'riabilitato' a personaggio 'buono'.

Dany finirà con Jon avranno un figlio, nonostante le profezie e i giuramenti.

Tutti si uniranno per sconfiggere gli Estranei.

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per colpa di qualcuno (non faccio nomi) oggi mi sono messo a pensare nello specifico a come potrebbe finire la Saga e ho iniziato a scrivere XD

Non come vorrei che finisse, ma come CREDO in questo momento, tra un mese già vedrò qualcosa diversamente :)

 

BARRIERA 1: Jon muore, Melisandre cerca di resuscitarlo con la sua magia del fuoco ma apparentemente non ci riesce. Jon è passato in Spettro e sente un forte richiamo da Nord. I bruti non prendono bene questo gesto dei GDN contro Jon e si preparano allo scontro, quando il corno suona tre volte. La battaglia infuria ma la Barriera sembra reggere l'avanzata degli Estranei. Ma il Re della Notte, un tempo conosciuto come Brandon Snow, suona il corno di Joramun e La Barriera inizia a disintegrarsi.

 

OLTRE BARRIERA 1: Spettro/Jon raggiunge il luogo da cui proviene il richiamo e raggiunge così suo fratello Bran e Bloodraven. Bloodraven spiega a Jon come lui sia un predestinato e gli dice che dovrà lui guidare il suo intero popolo e salvarlo dalla minaccia Estranea; gli spiega che ad Est sono rinati i Draghi ma che sono ancora troppo lontani. Ma gli dice che c'è subito bisogno di un Drago e quel Drago è nato a Sala dell'Estate. A quel punto Manifredde si rivela come Ser Duncan l'Alto e dice a Jon che fu lui (resuscitato dal potere di Bloodraven) a portare oltre la Barriera il Drago che nacque in quel disastro. Il Drago cresciuto da Bloodraven stesso è un Drago di Fuoco ma anche di Ghiaccio, sarà metamorfizzato da Bran e cavalcato da Jon stesso, il figlio di Rhaegar Targaryen e Lyanna Stark.

 

NORD 1: La lettera rosa è stata scritta da Mance Ryder, Stannis è ancora vivo e si prepara alla battaglia coi Bolton. Ma prima di questo si appresta a giustiziare Theon, che però sarà salvato da un messaggio che svela che i due giovani Stark sono ancora vivi e che Rickon è stato ritrovato. Theon, convinto di aver parlato con Bran attraverso l'Albero Diga, sembra ritrovare un pò di coscienza di se stesso. Asha chiede a Stannis di liberarlo, ma lui rifiuta ed ordina che venga di nuovo rinchiuso. Quando Asha cercherà di salvare il fratello per rivendicare con lui la corona del padre, questa perirà per ordine di Stannis arrabbiato per la violazione del suo ordine.

Quando Davos torna con Rickon toccherà a Theon riconoscerlo, dopo di che Stannis offre la possibilità al Greyjoy di combattere per lui.

La Battalgia di Grande Inverno inizia, ma purtroppo non arriva il sostegno che Mance si aspettava da Jon (per ovvie ragioni). Theon morirà col sorriso sulle labbre, dopo aver piantato una freccia dritta nel cuore di Ramsay, un sorriso che mancava da tanto tempo. Anche Mance perirà nello scontro, che però sarà vinto da Stannis che farà prigioniero Roose Bolton e lo farà giustiziare dal giovane Rickon.

 

VALLE 1: Il piano di Petyr va in porto, Robert Arryn muore per cause naturali e Alayne sposa Harry l'Erede, rivelandosi come Sansa Stark dopo il matrimonio. Dopo la fine della Battaglia di Grande Inverno, Stannis nomina Sansa tutrice di Rickon ed ottiene la stabilità del Nord, a cui si unisce anche la Terra dei Fiumi devastata dalla guerra ma con un Pesce Nero sempre in vita.

Successivamente Petyr cercherà di fare fuori Harry per avere Sansa per se, ma la stessa Sansa sarà la sua debolezza, e la giovane Stark dopo aver scoperto varie cose sul passato ucciderà Petyr e governerà sulla Valle senza burattinai alle spalle.

 

FIUMI 1: Brienne sul punto di essere impiccata dirà "spada" e accetterà di portere Jaime da LS. Ma svela tutto al Lannister, che però decide comunque di andare da LS. LS è intenzionata ad uccidere Jaime, ma dopo aver ascoltato sia lui che Brienne ed aver assistito al sacrificio della stessa Brienne per lui decide di offrigli un'ultima chance: abbandonare la Guardia Reale e prendere il nero.

Proseguono le uccisioni di Frey da parte di LS.

 

CORONA 1: Cersei vincerà il processo grazie a Robert Strong e cercherà nuove finanze a Bravoos, ma la Camminata della vergogna l'avrà resa più instabile. Marg se la caverà col processo, ma verrà fatta uccidere da Cersei, scatenando conflitti interni con i Tyrell ad Approdo. Di questa situazione ne approfitterà Varys che spianerà la strada alla presa del Trono di Aegon, dopo che questo avrà preso anche Capo Tempesta. Connington morirà per il morbo grigio felice per aver riportato al suo posto Aegon.

 

DORNE 1: Arianne raggiungerà Aegon e lo sedurrà. Aegon deciderà di sposarla, in attesa di quella che vorrebbe come seconda moglie, Daenerys. Le Serpi contribuiranno nel creare scompiglio ad Approdo, favorendo l'ascesa di Aegon e ingraziandoci diversi membri importanti di corte. Doran ottiene la notizia del matrimonio di sua figlia e muore in pace. Trystane organizza l'esercito per appoggiare Aegon, e su suo ordine fa uccidere Myrcella.

 

BRAVOOS 1: Arya è ormai padrona delle tecniche dei senza volto, ma la sua parte Stark è sempre viva, e quando sente un forte richiamo decide di tornare a Westeros. Dopo aver recuperato Ago fa un sogno di lupo e si ritrova in Nymeria; è in un luogo strano in cui distingue tre figure, un vecchio uomo-albero, Bran e Spettro. Poi si sveglia e parte per Westeros.

 

ESSOS 1: Barristan guida l'esercito di Dany nella Battaglia di Meereen, che però si mette male. La Battaglia sarà vinta solo grazie all'aiuto di Victarion e soprattutto all'arrivo di Dany in groppa a Drogon, ma Barristan perderà la vita invitando la sua Regina a tornare a Westeros prima di esalare l'ultimo respiro. Alla battaglia hanno preso parte anche i Dotrakhi, ormai fedeli a Dany. Dopo di che la Regina incontra i Secondi Figli e decide di mettere a morte Tyrion e Jorah; ma il nano ottiene un udienza faccia a faccia con lei dopo averle detto di aver ucciso il suo stesso padre. Tyrion rivela a Dany tutto su Aegon, anche il suo dubbio che sia in realtà un Blackfyre e che abbia anche l'appoggio dei Secondi Figli, e le dice di stare molto attenta.

Dany grazia Tyrion, ma giustizia Jorah. Intanto Victarion le chiede di sposarlo offrendole le sue navi, ma lei rifiuta perchè vuole incontrare questo Aegon. Al rifiuto Victarion prova a convincerla facendo suonare il corno, dopo il quale il drago più vicino (Viserion) attacca gli altri due e poi se ne va non rispondendo agli ordine di Dany. Moqorro dice che Euron deve aver segnato il corno con il suo sangue e dice a Dany di allearsi con Vic e ditruggere Euron, inoltre le dice che lei potrà essere la salvatrice di questo mondo e che la minaccia Estranea si è messa in moto.

 

BARRIERA/NORD 2: Una potente magia di Melisandre fortifica la BArriera e permette a Bruti e GDN di fuggire verso Sud e di raggiungere Stannis a grande Inverno per provare una resistenza. Stannis si mette a capo di tutti pronto a svolgere il suo destino di AA, ma Melisandre gli dice che il suo compito sarà quello di fermare gli Estranei fino all'arrivo del vero AA; dopo di che la sacerdotessa muore facendo un ultima magia sul corpo esanime di Jon che scompare.

 

 

OLTRE BARRIERA 2: Blooraven dice che per la rinascita Jon ci vogliono entrambe le magie, quella del Fuoco della sua sacerdotessa rossa e quella del Ghiaccio, e si sacrifica effettuando una magia su Spettro e lasciando a Bran il compito di proseguire la sua opera. Da Spettro riemerge un Jon dagli occhi rossi, proprio come aveva il suo Metalupo che gli era stato inviato da Bloodraven stesso. Bran si metamorfizza nel Drago di Ghiaccio, chiamato Inverno, e con Jon in sella si dirige verso la battaglia.

 

VALLE/FIUMI 2: Sansa riabbraccia Rickon inviato lontano dai tumulti della guerra con Shireen, e li conduce a Nido d'Aquila.

Jaime si imbatte in un enorme becchino e dopo aver riconosciuto in lui il Mastino gli chiede di unirsi con lui nella Battaglia contro gli Estranei, ma questo rifiuta dicendo di non conoscere alcun Mastino. E poi gli dice che la direzione giusta in cui andare e a Sud, e che a Nord vanno solo i folli come lui e quel vecchio Pesce Nero.

 

CORONA/DORNE 2: Aegon è sempre più preoccupato per le voci che vengono da Nord e richiama tutti i vessilli a raccolta fuori da Approdo. Nomina Garlan Tyrell Primo Cavaliere ed ottiene anche il loro appoggio, dopo la morte di Loras. Inoltre dopo aver fatto uccidere Myrcella decide di processare formalmente (per ucciderla) Cersei per vendicare Marg e i Tyrell, ma di lasciare prigioniero Tommen.

La notte prima del processo Tommen va a fare visita a sua madre e rivelandosi le dice due ultime parole: Valar Morghulis. E' in realtà Arya Stark che le dice di come ha ucciso anche il piccolo Tommen. Cersei disperata capisce che la regina che l'avrebbe superata era alla fine Sansa (che ora ha il controllo di nord e Valle) e che il Valonqar era di fronte ai suoi occhi in quel momento. Altre morti seguiranno nella Capitale ad opera del "Fantasma di Approdo", tra cui Dunsen e Ilyn Payne, per poi interrompersi.

Aegon con l'appoggio di Tyrell e Martell è pronto a mettersi in marcia per il Nord.

 

ESSOS 2: Dany nomina Tyrion Primo Cavaliere e Victarion Maestro della Flotta, e chiede a Daario di sorvegliare sempre Ben Plumm. Ma il giorno prima della partenza Rhaegal viene trovato morto e Dany in preda alla furia fa giustiziare Plumm e Daario, non seguendo i consigli di Tyrion che la invitavano alla calma. Quando Marwyn il Mago raggiunge il gruppo spiegando che dietro ci sono probabilmente Maestri e Senza Volto è troppo tardi.

Dany infuriata parte verso Bravoos in sella a Drogon, mentre la sua Flotta si dirige a Vecchia Città. Dopo aver dato alle fiamme la Casa del Bianco e del Nero anche lei fa rotta sui maestri, ma qui trova parte del suo esercito distrutto da Viserion guidato da Euron. Dopo un duro scontro tra i due Draghi Dany scende a terra e chiede a Viserion di raggiungerla, il quale dopo un iniziale resistenza sbalza Euron e torna da sua madre. Dany si commuove perchè capisce che il drago bianco credendo in lei è davvero riuscito a fare ciò che suo fratello non era riuscito a fare. Sam la convince a non distruggere Vecchia Città. Nel frattempo a terra Victarion sfida Euron e gli fracassa la testa. Dany ordina a Victarion di condurre il suo esercito sul tridente, e chiede a Tyrion di cavalcare Viserion e difendere dall'alto i suoi uomini, mentre lei si dirige subito a Nord.

 

NORD 3: La Barriera è crollata e lo scontro inizia a Grande Inverno, ma presto l'esercito di Stannis è costretto ad indietreggiare dall'avanzata Estranea. Quando sono quasi all'Incollatura Stannis ottiene altri alleati in Jaime Lannister e Brynden Tully, che mette alla guida di altri due gruppi non essendoci spazio per rievocare vecchi screzi. Il gruppo di Brynden è il primo ad essere disintegrato ed anche Stannis perde la vita, la situazione è critica quando un enorme Drago rosso e blu fa la sua comparsa. Dalle sue ali si staccano pezzi di ghiaccio, ma il fuoco gli esce dalle fauci, fuoco che disintegra i non-morti.

 

TRIDENTE 1: Aegon è sul Tridente quando un Drago nero plana su di lui. Dany lo accusa di essere un Blackfyre e di indossare la corona che spetta a lei, e quando vede Illyrio al suo seguito ordina a Drogon di bruciarli entrambi. Le loro parole e urla non servono a fermare il fuoco. Aegon muore senza mai conoscere le sue vere origini Balckfyre. Varys disperato si rammarica per non aver considerato la pericolosità della follia Targaryen anche in Dany; mentre la Regina Arianne ordina di abbattere il Drago. Una pioggia di frecce colpisce Drogon che si allontana, ma nel frattempo l'esercito di Dany raggiunge il Tridente e la battaglia tra le due Regine inizia.

 

NORD 4: Bran informa Jon di ciò che sta accadendo sul Tridente, così Jon scende a terra lasciando il Drago nelle mani di Bran. A terra vede che anche Summer Cagnaccio e Nymeria stanno combattendo e con loro altri Metalupi; poi trova Jaime e gli dice cosa sta succedendo. Jaime dice a Jon che è l'unico che può salvarli, gli dice di scendere sul Tridente e portarli tutti dalla sua parte e che lui avrebbe fatto tutto il possibile per rallentare gli Estranei. Jaime si scusa per non essere riuscito a proteggere i figli di Rhaegar e per tutti gli errori che ha commesso, ma dice che questa volta farà la cosa giusta e che il suo sacrifico permetterà a qualcuno di scrivere ancora un pagina su di lui nel Libro della Guardia Reale.

Nymeria invita Jon a cavalcarla per raggiungere più in fretta il Tridente, e durante la cavalcata percepisce che Arya è viva e vicina.

 

TRIDENTE 2: Drogon è morto e Dany se ne da la colpa, quando arriva Jon che le dice di rialzarsi perchè la vera battaglia sta arrivando. Jon arriva sul Tridente con Dany e invita lei e Arianne a smetterla e a concetrarsi sugli Estranei che nel frattempo sono arrivati sul Tridente. Meryn Trant dice di non ascoltarlo e di uccidere quella pazza Targaryen, ma Arya lo uccide in brevissimo tempo ponendo fine alle lamentele. Così i due eserciti delle Due Regine si concentrano finalmente sulla vera minaccia. Ed anche i Figli della Foresta sono scesi in campo.

Jon dice a Dany di cavalcare il Drago Inverno dall'alto e di farsi affiancare da Tyrion e Viserion, mentre lui sarebbe rimasto a terra.

Jaime colpisce il Re Della Notte con Oathkeeper e sacrificandosi offre un apertura a Jon che lo disintegra. Intanto Dany e Tyrion avevano eliminato tutti i non-morti grazie ai Draghi; restava ora solo un numeroso gruppo di Estranei. A questo punto Jon organizza un attacco da terra con le spade di Valyria, con i due draghi a proteggerli le spalle: Jon con Longclaw, Randyll Tarly con Heartsbane, Lyn Crobray con Lady Forlon, Harras Harlaw con Nightfall, Garlan Tyrell con Widow's Wail un tempo dei Re Joffrey e Tommen, infine il Drago di Ghiaccio offre Dark Sister a Daenerys e Tyrion recuperò Oathkeeper sul campo di battaglia. Sette spade che spazzarono via tutti gli Estranei rimasti.

 

FINALE: I Figli della Foresta dicono che, dopo la disfatta degli Estranei, presto tutta la magia svanirà dai Sette Regni e che solo nell'Estremo Nord potranno sopravvivere, e come loro tutto ciò che c'è di magico nel mondo, come i Draghi e Jon stesso. La magia più debole fu la prima a scomaprire, Robert Strong era già a terra esanime; un ragazzino ricoperto di sangue perse il suo volto e sotto riapperve il suo vero viso, quello di Arya Stark. Jon abbracciò la sua sorelline e le spettinò i capelli, poi le disse di ritrovare Rickon e Sansa e che Bran li avrebbe sempre tenuti in contatto. Dopo di che disse a Tyrion che nessuno meglio di lui avrebbe potuto riorganizzare Westeros e di come era morto da eroe suo fratello Jaime. Abbracciò Dany dicendole che era si l'ulitma Targaryen, ma che non doveva sentirsi sola. Poi salì in groppa al Drago Inverno, e con Viserion si diresse verso Nord sparendo dietro l'orizzonte. Il Pesce Nero, ancora vivo, dice ad Arya di andare a Nido d'Aquila, e qui ritrova Sansa e Rickon. LS, dopo aver ucciso Walder Frey che era rimasto barricato tra le sue mura durante la Grande Battaglia, vede per l'ultima volta da lontano i suoi tre figli per poi svanire.

Il Trono di Spade viene fuso da Daenerys e Westeros viene riorganizzato in 7 Regni con i Bruti accolti nel Nord, ad ognuno dei quali viene consegnata una Spada di Valyria:

REGNO DEL NORD: Re Rickon Stark (Widow's Wail, rifusa in Ice Wolf)

REGNO DELLE MONTAGNE E DELLA VALLE: Re Harrold Hardyng (Lady Forlorn)

REGNO DELLE ISOLE E DEI FIUMI: Re Victarion Greyjoy (Nightfall)

REGNO DELL'OVEST: Re Tyrion Lannister (Oathkeeper)

REGNO DELL'ALTOPIANO: Re Wyllas Tyrell (Heartsbane)

REGNO DELLA TEMPESTA: Regina Daenerys Targaryen (Dark Sister)

DORNE: Regina Arianne Martell (Red Rain, non usata nella Grande Battaglia e rifusa in Red Viper)

 

EPILOGO: Bran ci mostra cosa è accaduto negli anni successivi. Le grandissime difficoltà iniziali per risollevarsi dalle macerie post-Estranei e la successiva ripresa.

Ci mostra anche il futuro dei protagonisti ancora vivi:

Sansa ha guidato Rickon a Grande Inverno e ne ha fatto un ottimo Re, poi ha governato la Valle dopo la morte di Harry, dando al Nord una stabilità ottima. Non si è più sposata.

Arya è restata per un po' a Grande Inverno, ma poi è ripartita viaggiando da Asshai a Valyria, ma ritornando sempre dai fartelli ogni tanto.

Dany è rimasta sola, senza Draghi e senza i suoi consiglieri. Ma poi ha capito che sola non era, che aveva il suo popolo, sia quello che si era portata dietro da Essos che quello trovato sulle Terre della Tempesta.

Tyrion ha ridato stabilità all'Ovest, ma è sempre stato visto di cattivo occhio da tutti i Lord delle sue Terre. Però si è sposato e alla fine ha continuato la dinastia Lannister come suo padre avrebbe voluto grazie al suo primogenito Jaime.

Davos è rimasto come consigliere di Rickon ed ha fallito nel tentativo di legittimare Edric, ponendo così fine alla Casa Baratheon.

Sam è diventato Arcimaestro ed ha continuato a studiare ogni libro. Si tiene in contatto continuo con Bran.

Ma dopo un lungo periodo di pace siano riiniziati gli screzi tra i 7 Regni. E con questo si è riattivata la magia; 13 Estranei di nuovo attivi nel loro tempio nell'estremo Nord; i Figli della Foresta che si recano da Bran preoccupati da ciò; perfino il ghiaccio eterno che accompagna il letargo di Inverno, Viserion e Jon si stava facendo leggermente più sottile.

Quando nel mondo le Guerre diventano troppo insistenti la magia torna, la magia del Fuoco e del Ghiaccio, per ristabilire un equilibrio, che sia gestito dagli uomini o che si riparta da zero dopo la loro estinzione.

 

PS: chissà quante cose mi sono scordato in questo delirio di mezza estate :tongue:

Hmm...a parte il fatto k sei fuori xD Complimenti davvero:) io anche mi immagino un'idea del genere riguardo alla politica dopo la battaglia... ma con sansa e Tyrion a castel granito e robin arryn nella Valle :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...