Jump to content

La serie spoilera?


Metamorfo

Recommended Posts

Secondo me l'appiattimento è l'estremizzazione dei personaggi è dovuto solo alle minori capacità degli sceneggiatori e c'è poco da leggerci dietro :-P

 

 

 

Penso anche io sia così. Oltretutto i personaggi sono moltissimi ed una loro archetipizzazione (argh) probabilmente aiuta il non lettore quindi è in parte voluta e forse inevitabile...

Link to post
Share on other sites
  • Replies 340
  • Created
  • Last Reply

L'appiattimento dei personaggi è conseguenza inevitabile di passare da un migliaio di pagine di libri (pieni di dialoghi interiori e introspezioni) a poche ore di serie TV, con molti personaggi che devono in qualche modo essere identificabili e inquadrabili dal grande pubblico. Differenze di target (lettori vs. non-lettori) e di mezzo (tv vs. libri) portano a questo più che l'incapacità degli sceneggiatori, imho.

Link to post
Share on other sites

la serie spoilera de brutto.

forse sarò prevenuto o leggerò troppo tra le righe, ma imho la serie spoilera soprattutto per quanto riguarda la costruzione e presentazione dei personaggi in ottica futura.

 

Mi spiego: gli sceneggiatori sanno grosso modo come la saga finisce, dove martin vuole andare a parare. Questo è il punto fondamentale da non dimenticare mai.

E nella serie tv i contorni sono meno sfumati, i personaggi sono (tendenzialmente eh) più monodimensionali, meno complessi.

Quindi a seconda di dove gli sceneggiatori mettono l'accento (es. Stannis è mostrato come MOLTO succube di Melisandre. Nei libri non si capisce dove sia il confine nel rapporto tra i due, nelle serie è bello chiaro) si può predire abbastanza tranquillamente il futuro del personaggio.

 

es. Dany è la cocca suprema. Non ha difetti (ne aveva pochi anche nel libro, ma questa addirittura più moderata, meno esaltata), è figherrima la khalesi della serie tv. Ergo vincerà o salverà il mondo.

Stannis è un poveretto succube (molto più che nel libro), anche se tosto a modo suo. Ergo schiatterà. Forse tostamente ma il Dio rosso sarà la sua rovina.

Ditocorto è crudele e spietato (molto più che nel libro). Ergo schiatterà/perderà malamente la sua sfida con Varys.

 

e via discorrendo.

dai, che Stannis e Ditocorto sarebbero schiattati era evidente, suvvia...

che Dany sia il Principe Promesso, pure

 

per il resto sono convinto, anche da cose lette, che le ultime stagioni saranno parecchio diverse dai libri

il finale sarà uguale ma lo sviluppo diverso e più semplice, molti passaggi intermedi stralciati del tutto

molte sottotrame neppure le vedremo

 

Quanto alla semplificazione, beh... ma è una serie TV, la trama è complessa, i personaggi una folla sterminata, certe banalizzazioni e semplificazioni, una certa perdita di sfumature, era necessaria

Insomma, mica è un film di Lynch...

Link to post
Share on other sites

l'appiattimento dei personaggi è inevitabile, ma il discorso è un filo diverso: ovvero se potendo scegliere tra appiattire stannis

a) nel senso di renderlo duro e inflessibile come il ferro

b) nel senso di renderlo succube di melisandre e sostenitore di rollo

c) nel senso di renderlo un fanatico quasi irrazionale della giustizia

 

tu mi scegli l'opzione b) (pur potendo tranquillamente appiattirlo in senso a) o c): nel libro non c'è un aspetto che prevale nettamente sugli altri) beh questo significa quasi sicuramente qualcosa in ottica futura.

 

identico discorso con dany. Se il suo destino fosse stato quello di venir segata dai complotti di meeren, o da qualche altra difficile situazione (come è capitato al suo "alter ego" jon snow alla barriera) l'avrebbero appiattita in senso meno cazzuto e più ingenuo/insicuro.

 

 

stessa cosa ancora per il ditocorto... si poteva tranquillamente appiattire nel senso di renderlo un complottatore imprevedibile e "jokeristico", eccessivo nei modi e nei toni; o umanizzarlo rendendolo uno scalatore sociale per "rivalsa" (vedi senso di inferiorità, rimpianti d'infanzia e pene d'amore, attrazione per sansa).

E invece no, è stato deciso di renderlo quello che brama il caos per il caos, che alla vita umana da valore zero ed è pure bello sadico.

Questo dice tanto, tantissimo sul suo futuro e sulle sue chances di vittoria finale (cioè NESSUNA)

Link to post
Share on other sites

dai, che Stannis e Ditocorto sarebbero schiattati era evidente

 

 

mah, nei libri non era evidente per niente, e lo stesso dicasi per dany trionfatrice.

 

lo si può dire adesso grazie alla serie tv, ma prima no.

per molti era evidente anche che jon avrebbe avuto delle sorti magnifiche e progressive (sul trono insieme a dany e via discorrendo), mentre ora come ora il meglio in cui può sperare (salvo rendere il colpo di scena finale di adwd un orrido cliffhanger) è subire una più o meno pesante zombificazione.

Link to post
Share on other sites
....

identico discorso con dany. Se il suo destino fosse stato quello di venir segata dai complotti di meeren, o da qualche altra difficile situazione (come è capitato al suo "alter ego" jon snow alla barriera) l'avrebbero appiattita in senso meno cazzuto e più ingenuo/insicuro.

 

...

quindi seguendo questa tua logica si dovrebbe dedurre che anche il destino di john snow è segnato ... se non fosse destinato a sparire perchè farlo interpretare da un attore così ... piatto ed inespressivo ?

 

<img alt=" />

Link to post
Share on other sites

 

dai, che Stannis e Ditocorto sarebbero schiattati era evidente

 

 

mah, nei libri non era evidente per niente, e lo stesso dicasi per dany trionfatrice.

 

lo si può dire adesso grazie alla serie tv, ma prima no.

per molti era evidente anche che jon avrebbe avuto delle sorti magnifiche e progressive (sul trono insieme a dany e via discorrendo), mentre ora come ora il meglio in cui può sperare (salvo rendere il colpo di scena finale di adwd un orrido cliffhanger) è subire una più o meno pesante zombificazione.

 

mah... personalmente lo scrivevo dieci anni fa...

Stannis schiatterà gloriosamente, Ditocorto miseramente, John sarà complicato, Tyron finirà sotto le mura di Approdo del Re contro il fratello e Dany accopperà gli Estranei sul Tridente

chi vivrà vedrà

riguardo la caratterizzazione concordo sulle sfumature

ma in ogni caso Ditocorto è uno str***o anche nei libri, nella serie è più appalesata la cosa ma dopo 5 libri chiunque odia Lord Petyr, e Dany è Mary Sue. Su Stannis ti posso dare ragione, ma forse dipende anche da esigenze televisive (il personaggio di Melisandre burattinaia è più intrigante di un noioso re super inflessibile) e comunque che sia destinato a una morte fulgidissima per me è palese dalla prima volta che lo incontriamo

 

preciso che le mie sono solo supposizioni, non ho letto una riga successiva a ADWD

Link to post
Share on other sites

Sono d'accordo con Ser Balon in linea di principio, ma il ragionamento non si può applicare sempre.Credo non sia sempre semplice capire dove hanno fatto una precisa scelta in vista di scene future e dove semplicemente non ci stiano capendo niente/non siano capaci/abbiano puntato sul cavallo sbagliato.Alcune caratteristiche caratteriali dei personaggi sono state cambiate durante la serie tv, magari perchè si era visto che i personaggi non stavano piacendo.

Inoltre, alcuni personaggi -e qui, sì, è uno spoiler- sono considerati meno importanti, quindi gli si sceglie la caratterizzazione più semplice.Nel caso di Stannis potrebbe essere vero il ragionamento: è destinato ad essere lo schiavetto di Mel, ma anche il ragionamento: far capire che è un uomo inflessibile ma giusto in maniera quasi eccessiva, che quando ti insulta vuol dire che ti apprezza, etc. etc era più complicato di far vedere un uomo piccolo governato da una strega.Melisandre invece di apparire intoccabile è stata fatta diventare una tipa facile.Jon Snow è passato da essere uno stoccafisso nella seconda stagione a uno che dice frasette a screzio mentre ammazza la gente, stile Lord Bolton.

Dany è stata pazza invasata e inconcludente tutta la seconda serie, ora improvvisamente è diventata super-coatta che fa sempre la mossa giusta.

In ultima analisi si può anche pensare che cerchino di puntare sulla caratteristica secondo loro più attraente per il personaggio, tra le tante che Martin gli da: Ditocorto innamorato poteva essere interessante, ma Ditocorto super-machiavellico che ogni tre minuti va a fare discorsi vanagloriosi su quanto è furbo attira di più una certa fetta di pubblico.E se si fossero accorti che tra i fan Ditocorto non piaceva a nessuno, sono quasi sicuro che sarebbe diventato un ragazzo pieno d'amore che fa tutto per la sua bella Cat in meno di un secondo e avremmo avuto puntate in cui invece di parlare con Varys sfogliava margherite.

Link to post
Share on other sites

tra i tre possibili appiattimenti di Stannis il secondo è l'unico che spiega meglio come mai dia retta ai consigli di una sacerdotessa invasata.

un inflessibile ed irrazionale fanatico della giustizia non avrebbe fatto alcuni degli atti di cui si macchia Stannis

Link to post
Share on other sites

mah... personalmente lo scrivevo dieci anni fa...

 

Stannis schiatterà gloriosamente, Ditocorto miseramente, John sarà complicato, Tyron finirà sotto le mura di Approdo del Re contro il fratello e Dany accopperà gli Estranei sul Tridente

chi vivrà vedrà

riguardo la caratterizzazione concordo sulle sfumature

ma in ogni caso Ditocorto è uno str***o anche nei libri, nella serie è più appalesata la cosa ma dopo 5 libri chiunque odia Lord Petyr, e Dany è Mary Sue. Su Stannis ti posso dare ragione, ma forse dipende anche da esigenze televisive (il personaggio di Melisandre burattinaia è più intrigante di un noioso re super inflessibile) e comunque che sia destinato a una morte fulgidissima per me è palese dalla prima volta che lo incontriamo

 

preciso che le mie sono solo supposizioni, non ho letto una riga successiva a ADWD

 

 

 

Non saprei, Petyr riscuote anche parecchi consensi, io personalmente più che odiarlo lo trovo molto interessante come personaggio, molto intelligente, come Varys un'uomo che praticamente si è costruito "un'impero" iniziando dal nulla...

Link to post
Share on other sites

L’ “appiattimento” di un personaggio, come lo definite voi, potrebbe anche servire a mostrare con più evidenza una successiva evoluzione: si mette in risalto un lato in modo che si evidenzi il cambiamento futuro.

Non è detto, ma è una possibilità.

 

Riguardo Stannis, io tutte ste certezze sulla morte non le ho. Tra l’altro, lo Stannis della serie mi sembra meno piatto di quello dei libri.

Non lo vedo neppure così succube di Melisandre. E’ schiavo semmai del senso del dovere: vuole il trono…perché così deve essere, perché è suo dovere ottenerlo. La sacerdotezza per lui è soltanto un mezzo per ottenerlo, lo dice chiaramente. Se lascia che lei faccia alcune cose, è solo in vista di quel fine, ed è sempre una scelta consapevole. Non ci vedo tutta questa subordinazione.Tra l’altro, quando vuole si impone (vedi il non averla portata con sé in battaglia).

Poi c’è una parte di lui, più umana, che lo avvicina a Davos e che gli crea qualche senso di colpa.

Link to post
Share on other sites

In realtà dai libri si capisce che poi a lui la questione del re di diritto etc. gli interessava molto, ma non "fino alla morte".Però Mel l'ha convinto che lui è azor ahai che ritorna, che se lui muore il mondo muore, etc. etc.Si capisce anche che lui è quello che ci crede di meno, ma avendo visto effettivamente che potere può esercitare la sacerdotessa, non può far altro di credergli.

 

L'ottava puntata della serie ha spinto un po' in questo senso, con la visita di Stannis a Davos, ma non a sufficenza e non abbastanza da farmi scordare la scena in cui in sostanza implora Melisandre di fare sesso..

Link to post
Share on other sites

Stannis all'inizio poteva essere piuma o fero

ma dopo cinque libri

mi pare abbastanza un cretino conclamato

 

All'inizio mi stava parecchio simpatico, però, pertanto continuo a sperare che, quando la sua spada e la sua sacerdotessa si riveleranno i bidoni che tutti auspichiamo siano, vada incontro a morte gloriosa.

Link to post
Share on other sites

Beh oddio.. Stannis ha tutte le ragioni per credere a Mel, nonostante all'inizio dubiti di lei:Gli anticipa che se va a Capo Tempesta Renly muore e i suoi alfieri adranno a lui. Lo fa e tutto accade.Lui non la porta alle acque nere e succede quel che succede.Lei gli fa vedere delle visioni nelle fiamme.Da qui in poi spoiler sul finale di ASOS

 

Chiede tre morti usando delle sanguisughe e tre morti ottiene, quasi subito.Pare che durante il viaggio per la Barriera lei faccia sacrifici per ottenere vento favorevole.Sicuramente la vede dare fuoco a un'aquila.

 

 

Dimostrazioni del potere di Mel Stannis ne ha avute e anche di clamorose!E lui non ha le nostre informazioni su Dany, Jon, Rhaegar etc. etc. Lui non sa niente di tutto questo. Perchè dovrebbe non credere a Melisandre?

Link to post
Share on other sites

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.


×
×
  • Create New...