Jump to content
Sign in to follow this  
Exall

Astronomia

Recommended Posts

Io l’ho vista benissimo... ieri sera! Possibile?:ehmmm:

Share this post


Link to post
Share on other sites

No. Almeno sulla Terra. Hai una foto? Era appena sorta? Anche se dovrebbe essere giallina non rossa in quel caso...

Edited by Neshira
perso dal telefono

Share this post


Link to post
Share on other sites

Boh, era rossa e tonda. Non era un lampione di sicuro. :ehmmm:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da un pò di tempo sembra che le industrie spaziali nazionali abbiano tirato i remi in barca e lasciato spazio  supporto ai privati. Richard branson ha creato una navicella per portare in orbita i turisti spaziali mentre elon musk sta sviluppando i razzi riutilizzabili. L' ultimo annuncio parla di una navicella in grado di far fare il giro della luna in 5 giorni.

https://www.ilpost.it/2018/09/18/musk-astronauta-maezawa-spacex/

Tra il dire e il fare c' è di mezzo il mare come recita il detto popolare e non ho idea se il progetto andrà in porto. In ogni caso mentre le nazioni dopo l' assemblaggio dell' iss la corsa allo spazio sembra bloccata. Si parla della militarizzazione dello spazio sia per russia che per gli usa con i primi in vantaggio ma non si creano più navicelle o stronavi. Sulla iss si va ancora con le soyuz mentre per arrivare su marte si vuole usare una riedizione dei moduli apollo..

Commenti? ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi pare un'evoluzione naturale: sulla Terra le strade larghe e lastricate le hanno costruite gli imperi per le truppe, ma l'esplorazione capillare poi l'hanno sempre completata i commercianti privati. Lo stesso si potrebbe dire per il cyberspazio e Internet.

Semmai mi stupisco che ci sia già arrivati in nemmeno cent'anni ^^.

Certo avremo in un altro ambiente il problema iniziale dell'assenza di regole (se già la NASA se ne sbatteva di recuperare i rottami spaziali figuriamoci un privato che guarda i costi, per dirne una), ma in generale dovrebbe essere una cosa positiva.

Share this post


Link to post
Share on other sites

In realtà gli interessi privati ci sono sempre stati nell'esplorazione spaziale. Anni fa ho intervistato alcuni dirigenti dell'ASI che mi hanno spiegato proprio come molto spesso i privati vogliano supportare concretamente le missioni, ritenendo queste ultime un importante banco di prova per testare soluzioni o verificare ipotesi. E' esattamente questo che rende l'esplorazione dello spazio indispensabile anche al di là delle evidenti ed importanti finalità conoscitive. 

 

Le "perversioni" poi esistono nel "profit" come nel "no-profit", ma è un pregiudizio scomodo ritenere che un sistema economicamente sostenibile debba per forza essere moralmente discutibile, ragione per cui concordo con Neshira: con l'opportuna regolamentazione può essere una cosa positiva.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qualche giorno fa riguardavo apollo 13 e tra i protagonisti c'  era pure il responsabile Grunmann per il modulo aquarius. Gli shuttle sono stati costruiti dalla Boeing etc I privati ci sono sempre stati ma la direzione o gli investimenti pubblici sull' esplorazione dello spazio arrancano dietro gli elon musk. Almeno a livello occidentale oltre l' esplorazione di marte nel duemilanosoquando non si va. Non si sente parlare per esempio di una nuova stazione spaziale per il post iss. Va detto che in ogni caso gl' investimenti sono notevoli ma a livello statale mi pare che si pensi a programmi di aggiornamento dei vettori esistenti.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Parliamo un po' del fatto della settimana!

 

Hayabusa 2, ve la ricordate?

 

La sonda giapponese, al momento distante dalla terra circa 290 milioni di chilometri , ha agganciato con successo l'orbita del piccolo asteroide Ryugu e già questo sarebbe un grande successo.

 

201809210409.jpg

[Una porzione dell'asteroide Ryugu fotografata da Hayabusa 2, si vede anche l'ombra della sonda proiettata sulla superficie!]

 

Già solo questo sarebbe un grande successo, però siamo andati oltre: la sonda ha rilasciato due moduletti grossi più o meno come una scatola di biscotti e li ha lanciati a bassa velocità verso la superficie dell'asteroide ...

 

9.jpg

[un mockup che mostra la grandezza dei moduli Rover-1A and Rover-1B di Hayabusa 2]

 

Ebbene, le sonde sono arrivate a bersaglio e ci hanno regalato foto spettacolari :D

(purtroppo la risoluzione è quello che è, tenete conto dell'estrema piccolezza di questi rover)

Fig2.jpg

 

Fig3.jpg

 

La fantascienza è fra noi :D

 

negli ultimi anni le missioni con le sonde stanno raggiungendo risultati straordinari e noi stiamo vivendo tutto ciò , grande! :D

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma che belle foto! :stralol:

Eravamo "abituati" alle sonde che raggiungevano i pianeti, ma mai avrei immaginato l'avvicinamento a comete ed asteroidi. Hayabusa, Rosetta etc hanno aperto una nuova strada nell'esplorazione spaziale. Grazie Cdp Stark,  perché di questa missione non ne sapevo nulla!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se non ho capito male le immagini dei 'saltatori' non sono nemmeno in falsi colori. Non troppo almeno, giusto un po' di post-produzione per aumentare il contrasto...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Caspita che belle! Spettacolari, a dir poco.

Neanch'io sapevo nulla di questa missione......mi è già parso tanto, quando ad agosto ho visto passare ISS sopra i cieli della Grecia.......

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 hours fa, Neshira dice:

Se non ho capito male le immagini dei 'saltatori' non sono nemmeno in falsi colori. Non troppo almeno, giusto un po' di post-produzione per aumentare il contrasto...

 

Mi pare anche a me di aver letto che le fotocamere sono a colori (giapponesi :stralol:) al contrario di molte altre missioni dove vengono scattate all'infrarosso e bianco e nero (se non sbaglio anche Hubble stesso produce immagini che non sono esattamente quelle che poi ci vengono mostrate).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si è vero...vengono rielaborate con una palette che ormai è pure uno standard free :stralol: : la HST appunto.

Giapponesi precisi !

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hayabusa 2 sta per rilasciare un nuovo carico verso Ryugu, stavolta un po' più grosso dei due precedenti. Restate sintonizzati! :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×