Jump to content

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

Guardiano della notte

Mondiali di calcio Brasile 2014

Recommended Posts

La Germania nel 90,era la migliore,insieme agli azzuri e gli Inglesi.Poi ,io tutto questo stupore per la Germania non lo comprendo, è da sempre una delle più grandi del calcio mondiale.Mi sono stupito per la Spagna,ma mai per la Germania.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Top 11 Fifa:

NEUER,
ROJO, HUMMELS, VRAAL, DE VRIJ
OSCAR, LAHM, KROOS, J.RODRIGUEZ
MULLER, ROBBEN,

scelte per certi versi strane, sia per il modulo 4-4-2, sia per la posizione di alcuni giocatori (vedi lahm a centrocampo!) sia per alcuni giocatori stessi (rojo? ma siamo seri?)

 

 

Poi ovvio che non stavano bene, la nazionale tedesca dei primi 4 anni del duemila era alle pezze. Si sono messi sotto e dopo 10 anni di gran calcio e sfighe, adesso sono finalmente arrivati dove meritavano di arrivare. Noi, son 2 mondiali che non superiamo i gironi. E nelle stanze dei bottoni stanno ancora a darsi addosso. E anche a livello di club stiamo messi peggio che male. Perchè sarà pur vero che il Bayern è l'unica davvero forte, ma agli ottavi di champions stavano anche Shalke 04 e Borussia Dtm. Noi avevamo solo il Milan a cui è andata anche abbastanza male fin da subito come accoppiamenti. Che poi non vedo tutta sta superiorità della Juve sul Borussia (la nostra migliore contro la loro distaccatissima seconda)

 

Ma infatti ripeto...non era mia intenzione fare un paragone tra noi e loro. Ci mancherebbe, nella situazione in cui ci troviamo oggi. Però in europa ci sono anche la Liga e la Premier, e se io dovessi scegliere dove spendere 20 euro di abbonamento di Sky, li spenderei per questi due campionati qua, piuttosto che per la Bundesliga. Soprattutto per la premier, che a dispetto dei pessimi risultati della nazionale inglese, ritengo ancora il campionato più bello, equilibrato e combattuto.

 

Ma quello su cui bisogna essere chiari è che non si sta parlando di dominio, non ha senso farlo. Si parla o lo si dovrebbe fare, di squadre che da anni sono sempre li, ai vertici a giocarsela (e se sono fortunate arriva anche il trionfo vero e proprio). Questo è sinonimo e simbolo di un calcio e di una organizzazione strutturata in maniera vincente.

 

Ed è indubbio che i tedeschi lo siano. Quello che volevo dire io è che questo ragionamento del "siamo forti perchè arriviamo sempre tra le prime 4" non è che possano farlo solo i tedeschi, proprio perchè gira che ti rigira le squadre che arrivano alle semifinali di un mondiale sono sempre quelle 5 o 6, e la stessa cosa vale per il Brasile, l'Italia o l'Argentina.

 

 

a quel punto tra Liga e Premier io sceglierei la prima, ma solo perchè ci sono il Real e Ronaldo, mi rendo conto che come campionato è molto meglio quello inglese

Sulle semifinali dei mondiali: il fatto è che non è più così da troppi tornei a questa parte :) L'italia è totalmente scomparsa dopo il 2006, che è stata solo una parentesi dopo il periodo d'oro terminato nel 94 (ma che sfighe sia nel '98 che nel '02) La Spagna non le aveva mai raggiunte nella sua storia ed als econdo mondiale importante, questo, è già crollata, l'Argentina pure erano 24 anni che non entrava tra le prime 4 d'europa.

Insomma se il calcio tedesco è sempre li, qualcosina l'hanno fatta bene diciamo <img alt=" />

P.S.=Segnalo questo articolo per me davvero interessante su tutte le principali nazionali del futuro (in specie, per i Mondiali di Russia 2018)

http://www.goal.com/it/slideshow/8322/1/title/verso-russia-2018-le-nazionali-del-futuro?ICID=OP

Share this post


Link to post
Share on other sites

TOP11 non-Fifa xD

 

Neuer

Lahm Hummels Vraal Blind

Kroos Mascherano

Robben J.Rodriguez Neymar

Muller

 

PANCHINA:

Navas, Cuadrado, Garay, Khedira, DiMaria, Gotze, Benzema

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

P.S.=Segnalo questo articolo per me davvero interessante su tutte le principali nazionali del futuro (in specie, per i Mondiali di Russia 2018)

http://www.goal.com/...-futuro?ICID=OP

 

Articolo molto molto interessante. Vediamo un po'....

 

ITALIA: tra le grandi, IMHO, siamo quelli messi peggio di tutti. In alcuni ruoli chiave, come i centrali di difesa e di centrocampo, avremo giocatori palesemente in avanti con gli anni, e quelli sono ruoli in cui il dinamismo fisico è fondamentale; in attacco, invece saremo appesi ancora (temo) alle lune di Balotelli, o a giocatori che finora si sono dimostrati fragili fisicamente (Pepito Rossi) e mentalmente (El Sharawy), o a giocatori ancora non testati su palcoscenici importanti (immobile). Se da qui a quattro anni non saltano fuori un paio di talenti nuovi, la vedo nerissima pure in Russia. <img alt=" />

 

PS: non esiste che in porta ci sarà Scuffet: se Gigi è in forma sarà titolare finchè non smette.

 

GERMANIA: per me non apriranno un ciclo come quello spagnolo, ma con la squadra che hanno metterli tra i favoriti anche in Russia è d'obbligo. Non sono d'accordo sul fatto che abbiano cosi tante alternative però: anzi, se parliamo di giocatori chiave (e anzianotti) come Lahm, Hummels e Schweinsteiger, praticamente non ne hanno.

 

ARGENTINA: dopo di noi, sono quelli che stanno messi peggio. Giocatori chiave come Mascherano saranno troppo vecchi per dare un reale contributo, e in molti ruoli hanno poco più che promesse (vedi Iturbe, che per me è un clamoroso fuoco di paglia). Certo molto dipenderà da come Messi arriverà alla manifestazione, ma se non ha fatto il mondiale della vita a 27 anni, dubito che possa disputarlo quando ne avrà 31. Il Messi del 2012 resta, IMHO, l'unico giocatore capace di vincere un mondiale da solo.

 

BRASILE: la squadra ce l'avrebbero anche, ma è deficitaria in alcuni ruoli chiave come il centravanti e il regista. Mai come in questo caso sarà fondamentale la scelta di un allenatore assennato e con idea di gioco chiara e moderna. Per me si riprendono. Che tanto peggio di Brasile 2014 non possono fare. <img alt=" />

 

FRANCIA: questa generazione qui è forte come quella che vinse tutto tra la fine degli anni 90 e l'inizio dei 2000. Forse anche più forte, pur mancando di una stella di prima grandezza come Zidane. Non ci sarà bisogno di aspettare il 2018 in Russia per vederli favoriti: lo saranno già fra due anni all'europeo (a casa loro).

 

SPAGNA: la nazionale più enigmatica. Da un lato ho le stesse riserve che ho per l'Italia: troppi giocatori in là con l'età e in troppi ruoli chiave (Busquets, Iniesta, Sergio Ramos, Piquè); per contro, però, c'è da dire che l'apporto delle "cantere" è costante, e gli spagnoli possono proporre sempre nuovi campioncini, come Thiago Alcantara, Morata e Koke. Non saprei dire.

 

INGHILTERRA: sarà che ho ancora negli occhi l'immagine dell'unica "grande" che in Brasile abbia fatto peggio di noi, ma io tutto sto potenziale negli inglesi non lo vedo. Rooney è un eterno incompiuto, e la squadra alle sue spalle la vedo come la classica Inghilterra senza infamia e senza lode; la loro "golden genaration" l'hanno avuta, ma non sono riusciti a sfruttarla a dovere, e non hanno vinto nulla: dubito che ci riusciranno con questa.

 

OLANDA: difesa e centrocampo sono più che ok, ma rischia di ritrovarsi con gli stessi problemi del Brasile di quest'anno: nessun punto di riferimento in attacco, e gioco che arrivato alla tre quarti campo si spegne. E rischiano anche di dipendere troppo dal talento e dalla condizione di Robben. Vale lo stesso discorso fatto con l'Inghilterra: il "treno" costituito da una buona annata di calciatori non passa spesso, e se non ci sali sopra è facile che poi ti tocchi aspettare per parecchio tempo.

 

BELGIO: il grosso limite di questa squadra è la mancanza di un leader vero. I talenti sono tanti, e tanti altri ne arriveranno ( questo Januzaj pare sia un fenomeno), ma poi ci vogliono anche equilibrio tattico, mordente, testa ed esperienza....e sotto questi aspetti i belgi mi sembrano abbastanza carenti.

 

RUSSIA: are you fu**ing kidding me? <img alt=" /> No cioè...mi mettono nella lista la Russia, accozzaglia di pi** di rara fattura, e mi tengono fuori la Colombia, che secondo me nel breve periodo è destinata a diventare la potenza egemone del calcio sudamericano? Mah...capisco che i russi saranno padroni di casa, il fattore Putin, e tutto il resto, ma a tutto c'è un limite. <img alt=" />

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dopo il 2006 se c'è una nazionale che, risultati alla mano, è praticamente scomparsa quella è la Francia.

 

L'Italia ha fatto malissimo i due mondiali, ma agli Europei è stata prima eliminata (molto a fatica) dalla Spagna che poi ha vinto e poi ha raggiunto la finale persa sempre contro la Spagna.

 

Poi in chiave futura siamo quelli che forse stanno messi peggio, lì sono d'accordo. Ma su questo rimango col dubbio, basta un tecnico capace e qualche buon innesto e possiamo ripartire, non siamo diventati di botto il Botswana su..

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

P.S.=Segnalo questo articolo per me davvero interessante su tutte le principali nazionali del futuro (in specie, per i Mondiali di Russia 2018)

http://www.goal.com/...-futuro?ICID=OP

 

Articolo molto molto interessante. Vediamo un po'....

 

ITALIA: tra le grandi, IMHO, siamo quelli messi peggio di tutti. In alcuni ruoli chiave, come i centrali di difesa e di centrocampo, avremo giocatori palesemente in avanti con gli anni, e quelli sono ruoli in cui il dinamismo fisico è fondamentale; in attacco, invece saremo appesi ancora (temo) alle lune di Balotelli, o a giocatori che finora si sono dimostrati fragili fisicamente (Pepito Rossi) e mentalmente (El Sharawy), o a giocatori ancora non testati su palcoscenici importanti (immobile). Se da qui a quattro anni non saltano fuori un paio di talenti nuovi, la vedo nerissima pure in Russia. <img alt=" />

 

PS: non esiste che in porta ci sarà Scuffet: se Gigi è in forma sarà titolare finchè non smette.

 

GERMANIA: per me non apriranno un ciclo come quello spagnolo, ma con la squadra che hanno metterli tra i favoriti anche in Russia è d'obbligo. Non sono d'accordo sul fatto che abbiano cosi tante alternative però: anzi, se parliamo di giocatori chiave (e anzianotti) come Lahm, Hummels e Schweinsteiger, praticamente non ne hanno.

 

ARGENTINA: dopo di noi, sono quelli che stanno messi peggio. Giocatori chiave come Mascherano saranno troppo vecchi per dare un reale contributo, e in molti ruoli hanno poco più che promesse (vedi Iturbe, che per me è un clamoroso fuoco di paglia). Certo molto dipenderà da come Messi arriverà alla manifestazione, ma se non ha fatto il mondiale della vita a 27 anni, dubito che possa disputarlo quando ne avrà 31. Il Messi del 2012 resta, IMHO, l'unico giocatore capace di vincere un mondiale da solo.

 

BRASILE: la squadra ce l'avrebbero anche, ma è deficitaria in alcuni ruoli chiave come il centravanti e il regista. Mai come in questo caso sarà fondamentale la scelta di un allenatore assennato e con idea di gioco chiara e moderna. Per me si riprendono. Che tanto peggio di Brasile 2014 non possono fare. <img alt=" />

 

FRANCIA: questa generazione qui è forte come quella che vinse tutto tra la fine degli anni 90 e l'inizio dei 2000. Forse anche più forte, pur mancando di una stella di prima grandezza come Zidane. Non ci sarà bisogno di aspettare il 2018 in Russia per vederli favoriti: lo saranno già fra due anni all'europeo (a casa loro).

 

SPAGNA: la nazionale più enigmatica. Da un lato ho le stesse riserve che ho per l'Italia: troppi giocatori in là con l'età e in troppi ruoli chiave (Busquets, Iniesta, Sergio Ramos, Piquè); per contro, però, c'è da dire che l'apporto delle "cantere" è costante, e gli spagnoli possono proporre sempre nuovi campioncini, come Thiago Alcantara, Morata e Koke. Non saprei dire.

 

INGHILTERRA: sarà che ho ancora negli occhi l'immagine dell'unica "grande" che in Brasile abbia fatto peggio di noi, ma io tutto sto potenziale negli inglesi non lo vedo. Rooney è un eterno incompiuto, e la squadra alle sue spalle la vedo come la classica Inghilterra senza infamia e senza lode; la loro "golden genaration" l'hanno avuta, ma non sono riusciti a sfruttarla a dovere, e non hanno vinto nulla: dubito che ci riusciranno con questa.

 

OLANDA: difesa e centrocampo sono più che ok, ma rischia di ritrovarsi con gli stessi problemi del Brasile di quest'anno: nessun punto di riferimento in attacco, e gioco che arrivato alla tre quarti campo si spegne. E rischiano anche di dipendere troppo dal talento e dalla condizione di Robben. Vale lo stesso discorso fatto con l'Inghilterra: il "treno" costituito da una buona annata di calciatori non passa spesso, e se non ci sali sopra è facile che poi ti tocchi aspettare per parecchio tempo.

 

BELGIO: il grosso limite di questa squadra è la mancanza di un leader vero. I talenti sono tanti, e tanti altri ne arriveranno ( questo Januzaj pare sia un fenomeno), ma poi ci vogliono anche equilibrio tattico, mordente, testa ed esperienza....e sotto questi aspetti i belgi mi sembrano abbastanza carenti.

 

RUSSIA: are you fu**ing kidding me? <img alt=" /> No cioè...mi mettono nella lista la Russia, accozzaglia di pi** di rara fattura, e mi tengono fuori la Colombia, che secondo me nel breve periodo è destinata a diventare la potenza egemone del calcio sudamericano? Mah...capisco che i russi saranno padroni di casa, il fattore Putin, e tutto il resto, ma a tutto c'è un limite. <img alt=" />

 

 

Per me l'ITALIA(4-3-3) con un tecnico decente, forse lo stesso Conte(?) può puntare a fare bella figura, con un calcio discreto e un pizzico di fortuna può tornare almeno tra le prime 8. Non dimentichiamoci però che per colpa del ranking, saremo quasi sicuramente in un altro gruppo di ferro.

Per imitare il sito di goal:

 

BUFFON, (Sirigu, scuffet)

DARMIAN?, RANOCCHIA, CHIELLINI, DE SCIGLIO, (Bonucci, ogbonna, romulo? santon? criscito?)

DE ROSSI (a 35 anni non so come lo vedo )/FLORENZI, MARCHISIO, VERRATTI (candreva, romulo? parolo, montolivo???)

ROSSI, DESTRO/Immobile, BERARDI (El Shaarawi, Insigne, Balotelli, Cerci, candreva)

 

La GERMANIA sarà ancora la favorita sia nel 2016 sia nel 2018. In difesa non conosco questo Ginter ma peggio di Boateng non può essere. Hummels potrebbe essere il miglior centrale al mondo, Durm/Emre Can pare siano dei un mezzi predestinati. Kroos e Scweini saranno ancora il top, con Gundogan e Khedirà sono coperti, in avanti avranno Reus, Muller, Gotze, Draxler, Schrrule, Gomez........per intenderci una squadra ancor più completa della spagna 2008-2012

 

L'ARGENTINA la vedo bene, certo non come quest'anno che aveva tutto per poter comeptere fino alla fine, ma meglio degli scorsi 24 anni. Icardi sarà pure un gran pezzo di stron*o ma in prospettiva è parecchio forte. E Aguero/Lavezzi dovrebbe mantenere la titolarità altro che Iturbe

 

Per il BRASILE un discorso simile alla seleccion, difficile tornare fino in semifinale, ma tra pressioni in meno e improbabili altre sconfitte tennistiche, una figura un pochino più decente dovrebbero riuscire a farla

 

Per la FRANCIA la penso esattamente come te. Torneranno tra le grandi potenze. Nel 2016 minimo mi aspetto di vederli in semi

 

La SPAGNA ha tutto per tornare tra le prime 4 al mondo. La difesa sulla carta sarà ancora una delle più forti al mondo (CARVAJAL è un fenomeno, se si conferma anche l'anno prossimo diventerà uno dei migliori in assoluto), a centrocampo avranno ALCANTARA che sarà già titolare nel Bayern senza Kroos, ISCO!!! (erede di iniesta, vero fenomeno pure lui), KOKE.....e l'attacco non sarà da meno. MORATA alla Juve può giocare con costanza ed esplodere definitivamente, ma il vero fuoriclasse sarà JESE' (ala sinistra, destra, punta centrale, è velocissimo, freddo sotto porta) che appena torna dall'infortunio di 6 mesi farà faville

 

Anche per l'INGHILTERRA la vedo come te

 

Idem per l'OLANDA che però forse potrà contare ancora su un HUNTELAAR definitivamente maturo. Del resto nessuno se l'aspettava in semi quest'anno e invece....

 

Il BELGIO in teoria ha tutto per poter far meglio di quest'anno, dunque ancora una volta i quarti potrebbero essere il loro obbiettivo dichiarato. Januzaj è un vero talento. Con van gaal allo united spero possa crescere ancora

 

La RUSSIA fa ridere.

 

La COLOMBIA invece sarà pericolosa almeno come quest'anno. Con un James Rodriguez ancora più esperto e un Falcao giunto alla sua forse ultima vera occasionissima mondiale

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il mondiale dell'Italia riassunto in una battuta:

 

"Tra parentesi: ma quanto può aver fatto ca***e una squadra che ha perso con una squadra che ha perso con una squadra che ha perso con il Brasile?"

 

 

<img alt=" /><img alt=" /><img alt=" /><img alt=" /><img alt=" />

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il mondiale dell'Italia riassunto in una battuta:

 

"Tra parentesi: ma quanto può aver fatto ca***e una squadra che ha perso con una squadra che ha perso con una squadra che ha perso con il Brasile?"

 

 

<img alt=" /> <img alt=" /> <img alt=" /> <img alt=" /> <img alt=" />

quanto una che ha vinto con una squadra che ha vinto con una squadra che ha battuto una squadra a 4 stelle ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...