Jump to content

ADWD - Il destino di Jon Snow


Devilmoon

Recommended Posts

Dany e Jon sono i buoni della storia e quindi gli eroi designati (Azor Ahai) più gettonati ma tra i due ho sempre visto Jon come il più probabile.

All'inizio è il figlio bastardo di un lord ma da subito (la scena del ritrovamento di spettro o quando gli viene data la super spada dal capo dei guardiani della notte) si intuisce che è molto speciale e sopratutto c'è il mistero (forse più atteso) delle sue origini e se la famosa teoria viene confermata non può che essere il figlio del ghiaccio e del fuoco.

Poi è vero che entrambi (sopratutto nel serial) sono stereotipati...giovani, belli, sfortunati ma alla fine sempre vincenti, forti con i forti deboli con i deboli (le cura personalmente gli schiavi o lui che cerca in tutti i modi di salvare i bruti, tutti i bruti) ma mentre Danaerys cerca il potere Jon non cerca nulla ma è come se il destino cerchi lui.

Poi ci sono tenti piccoli particolari come il corvo che dice Jon re quando diventa comandate dei guardiani della notte o le visioni di Melisandre.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 444
  • Created
  • Last Reply

Dany e Jon sono i buoni della storia e quindi gli eroi designati (Azor Ahai) più gettonati ma tra i due ho sempre visto Jon come il più probabile.

All'inizio è il figlio bastardo di un lord ma da subito (la scena del ritrovamento di spettro o quando gli viene data la super spada dal capo dei guardiani della notte) si intuisce che è molto speciale e sopratutto c'è il mistero (forse più atteso) delle sue origini e se la famosa teoria viene confermata non può che essere il figlio del ghiaccio e del fuoco.

Poi è vero che entrambi (sopratutto nel serial) sono stereotipati...giovani, belli, sfortunati ma alla fine sempre vincenti, forti con i forti deboli con i deboli (le cura personalmente gli schiavi o lui che cerca in tutti i modi di salvare i bruti, tutti i bruti) ma mentre Danaerys cerca il potere Jon non cerca nulla ma è come se il destino cerchi lui.

Poi ci sono tenti piccoli particolari come il corvo che dice Jon re quando diventa comandate dei guardiani della notte o le visioni di Melisandre.

Non sono d'accordo: Daenerys non cerca il potere il suo sogno è quello di vivere come una persona normale e farsi una famiglia, il fatto che cerchi il potere per sedere sul trono per lei è un obbligo che avrebbe lasciato volentieri se Daario avesse deciso di rimanere con lei anche se fosse stata priva di titoli e soprannomi o se vi fosse un targaryen sul trono, riguardo a Jon siamo d'accordo:lui non cerca il potere ma cerca di essere uno Stark esattamente come i suoi fratelli e le sue sorelle e bisogna considerare che è proprio per questo che rischia di morire

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Per me Jon Snow non è morto: immagino verrà salvato da Melisandre, o comunque curato in qualche maniera. La finta morte servirà probabilmente per liberarlo dal giuramento di GDN e al contempo per tenere tutti con il fiato sospeso 3-4 anni. Certo, si pone però il problema: "Se Jon è vivo, come la prenderanno i congiurati? E cosa avranno fatto mentre lui era fuori gioco? L'alleanza GDN-Bruti regge ancora?"

Detto questo, benchè Jon mi sia sempre piaciuto come personaggio, non ne farei una tragedia se fosse veramente morto: spezzerebbe diversi equilibri che tutti ritenevano consolidati e aggiungerebbe un elemento inaspettato alla trama ( NESSUNO crede che Jon sia davvero morto). Con un Jon redivivo avremmo l'ennesimo personaggio "morto,anzi no" dopo Catelyn,Gregor,Davos e probabilmente Sandor. Insomma, la "cattiveria" verso i personaggi per cui Martin è tanto celebre sembra stia scomparendo.

Link to post
Share on other sites

andando a ricontrollare, la vedo dura ...

 

riporto in spoiler l'ultima parte che riguarda Jon Snow :

 

 

Jon scartò di lato. Quanto bastava per essere preso solo di striscio.

"Mi ha attaccato." Portò la mano al collo, il sangue gli ruscello tra le sue dita.

«Perché?» «Per la confraternita!»

Wick fece per colpirlo di nuovo. Questa volta Jon gli prese il polso e glielo torse fino a costringere Wick a lasciar cadere la lama. Il goffo attendente arretrò, con le mani alzate, quasi a dire: "Non sono stato io, non c'entro".

Gli uomini stavano urlando.

Jon strinse l'impugnatura di Lungo artiglio, ma le sue dita erano diventate rigide, impacciate.

Per qualche motivo non riuscì a estrarre la spada dal fodero.

E poi davanti a lui venne a ergersi Bowen Marsh, con le guance rigate dalle lacrime. «Per la confraternita!»

Affondò la lama nel ventre di Jon. Quando ritirò la mano, il pugnale restò là dove era stato conficcato.

Jon Snow crollò in ginocchio. Trovò a tastoni il manico de pugnale ed estrasse l'acciaio.

Nella gelida aria notturna, la sue ferita fumava. «Spettro...» sussurrò.

La sofferenza lo inondò. "Colpisci con la parte appuntita."

Quando il terzo pugnale penetrò tra le sue scapole, Jon Snow grugnì, e cadde di faccia nella neve.

Non sentì mai la quarta lama. Soltanto il gelo.

 

 

quindi :

 

 

per quanto Melisandre possa, sempre che lo voglia, emulare Thoros di Mir ... la vedo dura

 

Link to post
Share on other sites

Non credo che Jon morirà mai o se morirá verra sicuramente resuscitato in fondo non vedo perchè Melisandre non dovrebbe farlo, comunque il suo destino dopo la morte è incerto:potrebbe andare in qualche cittá libera e per caso incontrare Daenerys e poi tornare alla barriera su un drago,potrebbe essere soccorso impiccare chi ha provato a ucciderlo e continuare a fare il lord comandante,potrebbe essere lord di Grande Inverno e vivere felice e contento con chi voglia lui, o semplicemente potrebbe davvero morire(ma non credo molto a questa teoria anche perchè servirebbe un nuovo POV che parla della barriera oltre a quello di Melisandre)<br /><br />Inviato dal mio GT-I9105P utilizzando Tapatalk<br /><br />

Link to post
Share on other sites

Rileggendo in effetti pare quasi impossibile....ma ZombieCat è tornata tra noi in condizioni ben peggiori del semplice "gelo mortale" e per di più resuscitata da un prete ubriacone come Thoros. Melisandre potrebbe riportare Jon tra noi nonostante lo trovi già freddino, credo.

Link to post
Share on other sites

Catelyn ha un buco in gola tanto grande che nemmeno riesce a parlare, e Dondarrion era stato grattugiato per bene da vari energumeni tra cui il Mastino e la Montagna....per me Jon è resuscitabile comunque.

Certo tutto bucato farebbe uno strano effetto, però. <img alt=" />

 

Link to post
Share on other sites

Il capitolo finale di Jon che hai riportato Kevan non finisce con il punto fermo ma con i puntini di sospensione. Certo può voler dir tutto e nulla, ma non mi pare ricorrano spesso come chiusura di un PoV...

Link to post
Share on other sites

Per quanto riguarda il destino di Jon mi sono fatta una teoria che avevo già esplicato in questo post

http://www.labarriera.net/forum/index.php?showtopic=13226

 

Suppondendo che Jon NON muoia e che trascorra un ovvio periodo di coma.

 

In ACOK Jojen racconta di essere sopravvissuto a una malattia che lo aveva portato quasi alla morte:

 

da ACOK

 

"<<Quando ero piccolo>> proseguì Jojen <<fui sul punto di morire a causa della febbre dell'acqua grigia. E' stato allora che venne da me il corvo con tre occhi.>>"

 

 

Come sappiamo bene il corvo con tre occhi fa visita anche a Bran dopo la sua caduta, durante il coma, e durante la durata del coma il corvo "apre" il terzo occhio di Bran.

 

La mia idea è che Jon durante un eventuale periodo di coma dovuto alle quattro coltellate possa acuire ulteriormente le sue capacità di metamorfo (e qui la visione di Melisndre con il viso di Jon che diventa quello di Spettro e ritorna quello di Jon).

Ovviamente questa teoria promuove l'idea che Jon possa sopravvivere alle coltellate e rinascere come Jon 2.0 <img alt=" /> .

Cosa ne pensate?

Link to post
Share on other sites
Per quanto riguarda il destino di Jon mi sono fatta una teoria che avevo già esplicato in questo post

 

http://www.labarriera.net/forum/index.php?showtopic=13226

 

Suppondendo che Jon NON muoia e che trascorra un ovvio periodo di coma.

 

In ACOK Jojen racconta di essere sopravvissuto a una malattia che lo aveva portato quasi alla morte:

 

da ACOK

 

"<> proseguì Jojen <>"

 

 

Come sappiamo bene il corvo con tre occhi fa visita anche a Bran dopo la sua caduta, durante il coma, e durante la durata del coma il corvo "apre" il terzo occhio di Bran.

 

La mia idea è che Jon durante un eventuale periodo di coma dovuto alle quattro coltellate possa acuire ulteriormente le sue capacità di metamorfo (e qui la visione di Melisndre con il viso di Jon che diventa quello di Spettro e ritorna quello di Jon).

Ovviamente questa teoria promuove l'idea che Jon possa sopravvivere alle coltellate e rinascere come Jon 2.0 <img alt=" /> .

Cosa ne pensate?

Sì, effettivamente ci puó stare. Preferirei di gran lunga questa ipotesi. Ma qualora rinascesse come 2.0, per il fatto dei buchi penso che potrebbero rimanergli solo le cicatrici, come a Dondarrion.

Meglio bucato/cicatrizzato che morto definitivamente <img alt=" />

 

 

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Link to post
Share on other sites

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.


×
×
  • Create New...