Jump to content

Guerra dei Cinque Re


Recommended Posts

  • Replies 73
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Sì mi pare la cosa più sensata, altrimenti viene confusionario.

 

Magari, dove serve, far capire anche le relazioni causa-effetto tra eventi delle varie parti. In questo modo il lettore riesce e dedurre un po' anche l'ordine cronologico.

 

Link to post
Share on other sites

Vado avanti con due dei quattro paragrafi:

 

Cita

La [[Guerra dei Cinque Re]] è un vasto conflitto che infiamma i [[Sette Regni]] dal [[298]] in seguito alla morte di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon]].<ref name="AGOT43">[[AGOT43]]</ref>
 
La successione di [[Joffrey Baratheon]] al [[Trono di Spade]] viene contestata da [[Stannis Baratheon|Stannis]]<ref name="ACOK00">[[ACOK00]]</ref> e [[Renly Baratheon]], che si dichiarano a loro volta [[Re dei Sette Regni]]<ref name="AGOT69">[[AGOT69]]</ref>. Al contempo, [[Robb Stark|Lord Robb Stark]] reclama l'indipendenza del [[Nord]] e delle [[Terre dei Fiumi]] dalla corona proclamandosi [[Re del Nord]]<ref name="AGOT70">[[AGOT70]]</ref>; infine, [[Balon Greyjoy|Lord Balon Greyjoy]] dichiara la ricostituzione delle [[Isole di Ferro]] quale regno indipendente<ref name="ACOK24">[[ACOK24]]</ref>.
 
 
__TOC__
 
== Cause del conflitto ==
[[File:Map GdCQ.jpg | 400px | right | thumb | Mappa di ''The Lands of Ice and Fire'' rielaborata by Grazia Borreggine©]]
Divenuto sospettoso della legittimità dei figli di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon]] e [[Cersei Lannister]], [[Stannis Baratheon]] avvia delle indagini in merito assieme al [[Primo Cavaliere]] di [[Robert Baratheon|Robert]], [[Jon Arryn]]. I due arrivano a capire che [[Joffrey Baratheon|Joffrey]], [[Myrcella Baratheon|Myrcella]] e [[Tommen Baratheon|Tommen]] non sono figli del re, ma il frutto di un rapporto incestuoso tra la regina e il suo fratello gemello [[Jaime Lannister]].<ref name="AGOT27">[[AGOT27]]</ref> Prima di poter comunicare la notizia a [[Robert Baratheon]] [[Jon Arryn|Jon]] muore per via di una improvvisa e rapida malattia<ref name="AGOT02">[[AGOT02]]</ref>, e [[Stannis Baratheon|Stannis]], ipotizzando che la morte del [[Primo Cavaliere]] possa non essere stata una fatalità<ref name="ACOK00" />, lascia la corte recandosi a [[Roccia del Drago (Castello)|Roccia del Drago]]<ref name="AGOT20">[[AGOT20]]</ref>.
 
[[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon|Robert]] si reca a [[Grande Inverno]] per proporre al suo amico d'infanzia [[Eddard Stark]] il posto di [[Primo Cavaliere]]<ref name="AGOT02" />; [[Eddard Stark|Eddard]] desidererebbe rifiutare, ma un messaggio segreto recapitato dalla vedova di [[Jon Arryn]], in cui viene ipotizzato che il precedente [[Primo Cavaliere]] sia stato ucciso dai [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]], spinge il signore di [[Grande Inverno]] ad accettare l'incarico nella speranza di fare giustizia della morte del suo precedessore<ref name="AGOT06">[[AGOT06]]</ref>. La decisione del sovrano alimenta inoltre del rancore in [[Stannis Baratheon|Lord Stannis]], che ritenere il ruolo dovesse spettargli di diritto.<ref name="ACOK00">[[ACOK00]]</ref>
 
Durante la permanenza della corte reale a [[Grande Inverno]] uno dei figli di [[Eddard Stark|Eddard]], [[Brandon Stark (Bran)|Bran]], sorprende la regina ed il fratello durante un rapporto sessuale, e [[Jaime Lannister|Jaime]] lo getta da una finestra per metterlo a tacere.<ref name="AGOT08">[[AGOT08]]</ref> Dopo la partenza del re per [[Approdo del Re]], mentre il bambino giace in coma, un sicario prezzolato attenta alla sua vita, venendo fermato all'ultimo momento. Questi eventi convincono gli [[Nobile Casa Stark|Stark]] che qualcuno stia tentando di ridurre [[Brandon Stark (Bran)|Bran]] al silenzio, e [[Catelyn Tully]], moglie di [[Eddard Stark|Eddard]], decide di raggiungere [[Approdo del Re]] per mettere al corrente il marito dell'attentato, portando con sé il pugnale dell'assassino come prova.<ref name="AGOT14">[[AGOT14]]</ref>
 
Giunta nella capitale la donna incontra il suo amico d'infanzia [[Petyr Baelish]], ora [[Maestro del Conio]], che si offre di aiutarla ma in realtà le mente asserendo che l'arma appartiene a [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion Lannister]], aumentando la diffidenza degli [[Nobile Casa Stark|Stark]] verso i [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]].<ref name="AGOT18">[[AGOT18]]</ref> Nel viaggio di ritorno verso [[Grande Inverno]] [[Catelyn Tully|Catelyn]] incontra [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] in una locanda delle [[Terre dei Fiumi]] e contando sulla presenza di armigeri fedeli alla sua casata lo rapisce<ref name="AGOT28">[[AGOT28]]</ref>, infrangendo la pace del re e dando il via alle prime rappresaglie militari dei [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]]<ref name="AGOT31">[[AGOT31]]</ref>.
 
Ad [[Approdo del Re]] [[Eddard Stark]] ricostruisce le indagini di [[Jon Arryn]] e scopre la verità sui figli di [[Cersei Lannister|Cersei]]: offre alla regina l'esilio<ref name="AGOT45">[[AGOT45]]</ref>, ma lei riesce a ribaltare la situazione provocando la morte di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon|Robert]] e privando quindi [[Eddard Stark|Eddard]] del suo principale protettore a corte. Il re morente nomina [[Eddard Stark]] reggente, ma questi si organizza per far arrivare la notizia della morte di [[Robert Baratheon|Robert]] a [[Stannis Baratheon|Stannis]], legittimo erede al trono.<ref name="AGOT47">[[AGOT47]]</ref>
 
[[Renly Baratheon]] offre supporto a [[Eddard Stark]] nel rapire i figli di [[Cersei Lannister|Cersei]] per renderla inoffensiva, ma il [[Primo Cavaliere]] rifiuta.<ref name="AGOT47" /> [[Renly Baratheon|Renly]] lascia allora la capitale assieme a [[Loras Tyrell|Ser Loras Tyrell]] dirigendosi ad [[Alto Giardino]].<ref name="AGOT49">[[AGOT49]]</ref> Nella sua ricerca di alleati per assicurare il trono [[Eddard Stark|Eddard]] chiede a [[Petyr Baelish]] di corrompere la [[Guardia Cittadina di Approdo del Re|Guardia Cittadina]]<ref name="AGOT47" />, ma [[Petyr Baelish|Ditocorto]] tradisce [[Eddard Stark|Lord Stark]] portando le [[Guardia Cittadina di Approdo del Re|Cappe Dorate]] dalla parte dei [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]]. Quando la regina straccia il testamento di [[Robert Baratheon]] in cui questi assegnava ad [[Eddard Stark]] la reggenza, la [[Guardia Cittadina di Approdo del Re|Guardia Cittadina]] massacra i soldati [[Nobile Casa Stark|Stark]] mentre [[Eddard Stark|Lord Eddard]] viene imprigionato. [[Joffrey Baratheon]] vede così assicurata la propria successione al [[Trono di Spade]].<ref name="AGOT49" />
 
Quando la notizia dell'imprigionamento di [[Eddard Stark|Eddard]] giunge a [[Grande Inverno]] [[Robb Stark]] rifiuta di prestare giuramento al nuovo re e al contrario raduna i vessilli di guerra marciando in forze verso sud.<ref name="AGOT53">[[AGOT53]]</ref> Da [[Alto Giardino]] anche [[Renly Baratheon|Renly]] rifiuta di fare sottomissione lanciando la propria pretesa al [[Trono di Spade]]<ref name="AGOT69" />; [[Stannis Baratheon|Stannis]], a [[Roccia del Drago (Castello)|Roccia del Drago]], ignora anch'egli la convocazione a corte adottando però una tattica più attendista rispetto al fratello minore<ref name="ACOK00">.
 
Approfittando del caos generatosi nei [[Sette Regni]], [[Balon Greyjoy]] proclama l'indipendenza delle [[Isole di Ferro]] dalla corona di [[Approdo del Re]] e la restaurazione dell'[[Antica Via]], predisponendo la sua flotta per una massiccia campagna di razzie sulle coste del [[Nord]].<ref name="ACOK11">[[ACOK11]]</ref>
 
== Fazioni ==
* [[Joffrey Baratheon]], sostenuto dalle casate dell'[[Occidente]]<ref name="AGOT49" /> e da parte di quelle delle [[Terre della Corona]]<ref name="ACOK02">[[ACOK02]]</ref>
* [[Stannis Baratheon]], sostenuto da parte delle casate delle [[Terre della Corona]] e dell'[[Altopiano]]<ref name="ACOK00">, e successivamente da parte di quelle delle [[Terre della Tempesta]]<ref name="ACOK42">[[ACOK42]]</ref>
* [[Renly Baratheon]], sostenuto dalle casate dell'[[Altopiano]] e delle [[Terre della Tempesta]]<ref name="AGOT69" />
* [[Robb Stark]], sostenuto dalle casate del [[Nord]] e delle [[Terre dei Fiumi]]<ref name="AGOT70" />
* [[Balon Greyjoy]], sostenuto dalle casate delle [[Isole di Ferro]]<ref name="ACOK24" />
 
== Svolgimento ==
 
=== L'invasione delle Terre dei Fiumi ===
<br /><center>{{Riquadro | Sfondo = B | Testo = Per approfondire le battaglie di questa fase della Guerra dei Cinque Re, vedi le voci [[Battaglia della Zanna Dorata]], [[Battaglia di Mummer's Ford]] e [[Battaglia di Delta delle Acque]]}}</center><br />
In seguito al rapimento di [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion Lannister]] da parte di [[Catelyn Tully]] alla [[Locanda dell'Incrocio]], [[Tywin Lannister|Lord Tywin Lannister]] inizia a radunare a [[Castel Granito]] i vessilli di guerra e ad assoldare compagnie mercenarie.<ref name="AGOT31" /> Dissimula le proprie mosse evitando di rispondere ai messaggi di [[Edmure Tully (Lord)|Edmure Tully]], erede di [[Delta delle Acque]], che gli chiede ragione delle sue azioni.<ref name="AGOT40">[[AGOT40]]</ref> Approfittando del ritorno di suo figlio [[Jaime Lannister]] da [[Approdo del Re]]<ref name="AGOT39">[[AGOT39]]</ref>, gli affida il comando di parte dell'armata, mantenendo tuttavia per sé stesso il controllo della porzione più ampia dell'esercito<ref name="AGOT40" />.
 
Inizialmente [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] invia [[Gregor Clegane|Ser Gregor Clegane]] a razziare le [[Terre dei Fiumi]], ordinandogli di agire nascondendo emblemi e vessilli in modo che i suoi uomini possano essere scambiati per semplici briganti. In questo modo il [[Lord di Castel Granito]] intende disperdere le forze dei lord delle [[Terre dei Fiumi]] lasciando così sguarnita [[Delta delle Acque]]. Nel corso dei saccheggi ai villaggi di [[Sherrer]], [[Mummer's_Ford_(Città)|Mummer's Ford]] e [[Wendish Town]], [[Gregor Clegane|Ser Gregor]] viene però riconosciuto da alcuni superstiti a causa della propria mole e della qualità dell'equipaggiamento dei suoi uomini. Alcuni dei superstiti di [[Sherrer]] vengono condotti ad [[Approdo del Re]] dai lord delle [[Terre dei Fiumi]] per testimoniare sull'accaduto. Per punire questi crimini, il [[Primo Cavaliere]] [[Eddard Stark]] invia una compagnia di armati, comandata da [[Beric Dondarrion|Lord Beric Dondarrion]], con l'incarico di arrestare [[Gregor Clegane]].<ref name="AGOT43" />
 
Nel frattempo [[Edmure Tully (Lord)|Edmure Tully]] invia un contingente di quattromila uomini alla [[Zanna Dorata (Montagna)|Zanna Dorata]] al comando dei lord [[Nobile Casa Vance|Vance]] e [[Nobile Casa Piper|Piper]] per controllare il passo, ma [[Jaime Lannister]], forte dei quindicimila uomini al suo comando, sbaraglia facilmente la resistenza e invade quindi da ovest le [[Terre dei Fiumi]] dirigendosi rapidamente verso [[Delta delle Acque]].<ref name="AGOT55">[[AGOT55]]</ref> Dinanzi alle mura del castello lo [[Jaime Lannister|Sterminatore di Re]] si scontra con l'esercito [[Nobile Casa Tully|Tully]] lì ammassato, sconfiggendolo: [[Edmure Tully (Lord)|Edmure Tully]] in persona viene preso prigioniero e il castello viene posto sotto assedio.<ref name="AGOT56">[[AGOT56]]</ref>
 
Al tempo stesso [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] si ricongiunge con [[Gregor Clegane]], e i due organizzano un'imboscata a [[Mummer's_Ford_(Città)|Mummer's Ford]] in cui distruggono le forze di [[Beric Dondarrion]], che riesce a mettersi in salvo con pochi superstiti.<ref name="AGOT55" /> Da quel momento [[Beric Dondarrion|Lord Beric]] inizia una serie di azioni di guerriglia contro le salmerie dell'esercito [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]].<ref name="AGOT56" /> Mentre il corpo principale dell'esercito prosegue verso oriente assicurandosi il controllo della [[Strada dell'Oro]] e della fortezza di [[Harrenhal]], [[Gregor Clegane|Ser Gregor]] continua la sua opera di devastazione mettendo a ferro e fuoco le terre dei [[Nobile Casa Piper|Piper]] e dei [[Nobile Casa Bracken|Bracken]].<ref name="AGOT71">[[AGOT71]]</ref>
 
=== Il lupo e il leone ===
<br /><center>{{Riquadro | Sfondo = B | Testo = Per approfondire le battaglie di questa fase della Guerra dei Cinque Re, vedi le voci [[Battaglia del Bosco dei Sussurri]], [[Battaglia degli Accampamenti]] e [[Battaglia della Forca Verde]]}}</center><br />
Quando le notizie sull'imprigionamento di [[Eddard Stark|Lord Eddard Stark]] raggiungono [[Grande Inverno]], [[Robb Stark]] chiama a raccolta i vessilli di guerra e marcia verso sud.<ref name="AGOT53" /> Dopo aver lasciato una modesta guarnigione di arcieri al [[Moat Cailin]] procede fino alle [[Torri Gemelle]], fortezza della [[Nobile Casa Frey]]; patteggia con l'anziano lord del castello, promettendogli tra le altre cose di prendere una delle sue figlie come sposa, per garantirsi il diritto di usufruire del ponte che attraversa la [[Forca Verde]] e la sua fedeltà nell'imminente conflitto e divide il suo esercito in due parti. L'armata orientale viene affidata a [[Roose Bolton]] con l'incarico di impegnare l'esercito di [[Tywin Lannister|Lord Tywin Lannister]] impedendogli di marciare verso ovest e al tempo stesso presidiare l'imboccatura meridionale dell'[[Incollatura]]. [[Robb Stark|Robb]] invece conserva il comando del troncone occidentale, lanciato verso [[Delta delle Acque]].<ref name="AGOT55" />
 
Il primo scontro tra [[Nobile Casa Stark|Stark]] e [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]] avviene presso [[Delta delle Acque]], al [[Bosco dei Sussurri]]; un gruppo di incursori del [[Nord]] attacca a sorpresa gli accampamenti dei [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]] posti all'assedio del castello dei [[Nobile Casa Tully|Tully]], e [[Jaime Lannister]] si getta imprudentemente al loro inseguimento, finendo nella morsa del grosso dell'esercito di [[Robb Stark]]. Gli uomini del [[Nord]] hanno rapidamente ragione dei nemici, e lo stesso [[Jaime Lannister|Sterminatore di Re]] viene preso prigioniero.<ref name="AGOT63">[[AGOT63]]</ref>
 
Il giorno seguente l'armata di [[Robb Stark]] attacca in forze il resto dell'esercito [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]] ancora accampato presso [[Delta delle Acque]]; grazie anche all'aiuto degli uomini di [[Tytos Blackwood]], che dall'interno del castello si lanciano in una sortita, [[Edmure Tully (Lord)|Edmure Tully]] viene liberato dalla prigionia e l'assedio viene rotto. Gli uomini dei [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]] si danno alla fuga e il solo [[Forley Prester|Ser Forley Prester]] riesce a ripiegare ordinatamente con i suoi soldati.<ref name="AGOT71" />
 
Nel frattempo, l'esercito di [[Roose Bolton]] viene in contatto con l'armata guidata da [[Tywin Lannister]] sulla sponda orientale della [[Forca Verde]]. Malgrado gli uomini del [[Nord]] riescano a cogliere di sorpresa gli avversari, la superiorità numerica degli uomini dell'[[Occidente]] fa sentire il suo peso, ed i [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]] riescono a sfondare le linee nemiche.<ref name="AGOT62">[[AGOT62]]</ref> [[Roose Bolton|Lord Bolton]] ordina la ritirata prima che la situazione diventi irreparabile, e si attesta allo sbocco meridionale dell'[[Incollatura]] cercando di riorganizzare i suoi uomini.<ref name="AGOT69" />
 
=== Incoronazioni e riposizionamenti ===
In seguito alla morte di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon]] ad [[Approdo del Re]] viene incoronato [[Joffrey Baratheon|Joffrey]], riconosciuto ufficialmente come figlio legittimo di [[Robert Baratheon|Robert]] sebbene frutto in realtà dell'incesto tra la [[Cersei Lannister|Regina Cersei]] e suo fratello [[Jaime Lannister|Jaime]].<ref name="AGOT49" />
 
Non riconoscendo la legittimità di [[Joffrey Baratheon|Joffrey]], [[Renly Baratheon]], fratello minore di [[Robert Baratheon|Robert]], si proclama a sua volta sovrano dei [[Sette Regni]] ad [[Alto Giardino]], suggellando la propria pretesa al [[Trono di Spade]] con il matrimonio con [[Margaery Tyrell]] e l'alleanza militare con le forze di [[Alto Giardino]].<ref name="AGOT69" />
 
Analogamente, dal suo seggio di [[Roccia del Drago (Castello)|Roccia del Drago]] [[Stannis Baratheon]] reclama per sé la corona dei [[Sette Regni]], facendo valere il proprio diritto di erede diretto del fratello venendo a cadere la legittimità di [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] e [[Tommen Baratheon|Tommen]].<ref name="ACOK00" />
 
Dopo la liberazione di [[Delta delle Acque]], invece, [[Robb Stark]] viene riconosciuto dai lord suoi vassalli come [[Re del Nord]] e [[Re dei Fiumi|Re del Tridente]], lanciando la propria pretesa sul [[Nord]] e sulle [[Terre dei Fiumi]].<ref name="AGOT71" />
 
Infine, a [[Pyke (Castello)|Pyke]], [[Balon Greyjoy|Lord Balon Greyjoy]] rivendica il proprio diritto di regnante autonomo delle [[Isole di Ferro]].<ref name="ACOK11" />
 
Mentre [[Stannis Baratheon|Stannis]] inizialmente non intraprende alcuna azione militare<ref name="ACOK00" />, [[Renly Baratheon|Renly]] raduna un vasto esercito, con il quale inizia una lenta ma costante marcia da [[Alto Giardino]] in direzione di [[Approdo del Re]]<ref name="ACOK22">[[ACOK22]]</ref>. Il mutato scenario di guerra, con le porte dell'[[Occidente]] aperte alle forze di [[Robb Stark]], l'assalto di [[Renly Baratheon|Renly]] da sud e la costante presenza di [[Stannis Baratheon|Stannis]] a poche ore di navigazione dalla capitale, stravolge i piani di [[Tywin Lannister|Lord Tywin Lannister]], che si asserraglia ad [[Harrenhal]] in modo da tenere sempre sotto scacco le [[Terre dei Fiumi]] ma senza allontanarsi eccessivamente da [[Approdo del Re]].<ref name="AGOT69" />

 

=== La Guerra in Occidente ===
<br /><center>{{Riquadro | Sfondo = B | Testo = Per approfondire le battaglie di questa fase della Guerra dei Cinque Re, vedi le voci [[Battaglia di Oxcross]] e [[Battaglia dei Guadi]]}}</center><br />
Dopo la liberazione di [[Delta delle Acque]] [[Robb Stark]], forte dell'appoggio delle truppe delle [[Terre dei Fiumi]], decide di adottare una condotta militare più spregiudicata e aggressiva. Invia ambasciate a [[Balon Greyjoy]] e [[Renly Baratheon]], e [[corvi messaggeri]] a [[Lysa Tully|Lysa Arryn]] nel tentativo di costruire un'alleanza comune contro i [[Nobile Casa Lannister|Lannister]], a cui offre consapevolmente condizioni di pace estremamente gravose e inaccettabili per mascherare le sue mosse successive.<ref name="ACOK07">[[ACOK07]]</ref>

 

Preparato in tal modo il terreno, considerata sbarrata la via del [[Nord]] grazie alle forze di [[Roose Bolton]] e quelle stanziate alle [[Torri Gemelle]] e al [[Moat Cailin]], e lasciata una nutrita forza a [[Delta delle Acque]] per presidiarne i feudi, [[Robb Stark|Robb]] attacca direttamente l'[[Occidente]]<ref name="ACOK39">[[ACOK39]]</ref>, da cui provengono notizie di un nuovo esercito in via di preparazione sotto il comando di [[Stafford Lannister|Ser Stafford Lannister]]. La mossa assolve ad una molteplicità di obiettivi: affrontare l'esercito di [[Stafford Lannister|Ser Stafford]] prima che sia adeguatamente addestrato ed equipaggiato, evitando di ritrovarsi chiuso a tenaglia tra due armate [[Nobile Casa Lannister|Lannister]]; offrire vendetta ai lord delle [[Terre dei Fiumi]], che potranno ripagare con la stessa moneta le razzie perpetrate nei loro possedimenti, e cementarne in tal modo la fedeltà; fomentare il malcontento nel popolino dell'[[Occidente]], lasciato sguarnito dai propri lord; stanare [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] fuori da [[Harrenhal]] per allentare la pressione sulle [[Terre dei Fiumi e attirarlo in [[Occidente]]; allontanare [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] da [[Approdo del Re]] in modo da impedirgli di prestare soccorso alla capitale in caso di attacco di [[Renly Baratheon|Renly]] o [[Stannis Baratheon]].<ref name="ACOK07" />

 

le forze di [[Robb Stark]] risalgono il passo della [[Zanna Dorata (Montagna)|Zanna Dorata]], riuscendo a evitare la sorveglianza [[Nobile Casa Lannister|Lannister]] grazie a [[Vento Grigio]], che scova una pista battuta dagli animali selvatici che gli uomini del [[Nord]] e delle [[Terre dei Fiumi]] percorrono foderando di stracci gli zoccoli dei loro cavalli penetrando così non visti e non sentiti in territorio nemico. Da lì riescono a penetrare nel cuore dell'[[Occidente]] e sorprendere l'esercito di [[Stafford Lannister]] a [[Oxcross]], annientandolo.<ref name="ACOK39" />

 

Non avendo tempo e risorse per attaccare direttamente [[Castel Granito]], [[Robb Stark|Robb]] organizza razzie mirate alle terre degli alfieri dei [[Nobile Casa Lannister|Lannister]], riuscendo anche a conquistare diversi castelli tra cui [[Ashemark]] e il [[Crag]].<ref name="ACOK39" />

 

Quando le notizie degli eventi in [[Occidente]] raggiungono [[Harrenhal]], [[Tywin Lannister|Lord Tywin Lannister]] decide di rompere gli indugi e mettersi in marcia con il suo esercito verso ovest, per accorrere in difesa dei suoi domini.<ref name="ACOK39" /> I suoi tentativi di attraversare la [[Forca Rossa]] vengono tuttavia vanificati dalla strenua resistenza degli uomini delle [[Terre dei Fiumi]], che sotto il comando di [[Edmure Tully (Lord)|Ser Edmure Tully]] riescono a tenere i guadi del fiume, obbligando le forze [[Nobile Casa Lannister|Lannister a ripiegare verso sud-est.<ref name="ACOK45">[[ACOK45]]</ref>

 

=== La fine di Renly Baratheon ===
Qui non mi è chiarissimo se faremo voci dedicate a singoli eventi, voi che pensate?
Da [[Alto Giardino]], suggellata l'alleanza con la [[Nobile Casa Tyrell|Casa Tyrell]], [[Renly Baratheon]] inizia una lenta risalita verso nord-est in direzione di [[Approdo del Re]]. Il giovane pretendente al [[Trono di Spade]], forte dell'appoggio della quasi totalità delle casate dell'[[Altopiano]] e delle [[Terre della Tempesta]]<ref name="ACOK00" />, affronta la marcia molto lentamente, per dar modo anche agli alfieri più lontani di potersi unire al suo esercito e per mandare nel frattempo avanti le trattative con [[Dorne]], in modo da unificare sotto la sua bandiera tutta la regione meridionale dei [[Sette Regni]]<ref name="ACOK22">[[ACOK22]]</ref>.

 

Nel frattempo anche il fratello [[Stannis Baratheon|Stannis]] sferra il suo primo attacco, dirigendo a sud la sua flotta per cingere d'assedio [[Capo Tempesta]]<ref name="ACOK22" /> e tentare di guadagnare il controllo dei lord delle [[Terre della Tempesta]]<ref name="ACOK31">[[ACOK31]]</ref>.

 

Quando [[Renly Baratheon|Renly]] raggiunge [[Ponte Amaro]], circa a metà strada del suo tragitto, riceve al suo campo l'ambasciata del [[Re del Nord]] [[Robb Stark]], guidata dalla madre del giovane sovrano [[Catelyn Tully]]. [[Renly Baratheon|Renly]] non si mostra contrario all'idea di un'alleanza, ma pretende che il reame non venga spartito e che [[Robb Stark|Robb]], pur mantenendo il titolo di re, lo riconosca come suo signore. Nel corso della sua permanenza al castello un messaggero gli consegna inoltre la notizia dell'assedio di [[Capo Tempesta]]<ref name="ACOK22" />: [[Renly Baratheon|Renly]] lascia pertanto il grosso dell'esercito a [[Ponte Amaro]] e ponendosi a capo della cavalleria, si precipita ad affrontare il fratello<ref name="ACOK31" />.

 

Nei pressi del castello ha luogo l'incontro tra i due fratelli [[Nobile Casa Baratheon|Baratheon]], a cui viene concesso di partecipare anche a [[Catelyn Tully|Lady Catelyn]]; malgrado i disperati tentativi di quest'ultima di convincere i due a mettere da parte le ambizioni personali per fare fronte comune contro i [[Nobile Casa Lannister|Lannister]], tanto [[Renly Baratheon|Renly]], forte della superiorità del suo esercito, quanto [[Stannis Baratheon|Stannis]], che fa valere il suo diritto di diretto erede del defunto [[Robert Baratheon|Robert]] restano inamovibili sulle proprie posizioni.<ref name="ACOK31" />

 

Grazie a un incantesimo di [[Melisandre]], [[Stannis Baratheon|Stannis]] riesce a evocare un'ombra che si intrufola nell'accampamento del fratello, penetra nella sua tenda e lo uccide.<ref name="ACOK33">[[ACOK33]]</ref> La morte di [[Renly Baratheon|Renly]] provoca la rapida dissoluzione del suo esercito: buona parte delle truppe giunte con lui a [[Capo Tempesta]] giura fedeltà a [[Stannis Baratheon|Stannis]], ma [[Loras Tyrell|Ser Loras Tyrell]] fa invece ritorno a [[Ponte Amaro]]<ref name="ACOK36">[[ACOK36]]</ref>.

 

Utilizzando di nuovo l'ombra assassina, [[Stannis Baratheon|Stannis]] riesce ad assicurarsi il controllo di [[Capo Tempesta]]<ref name="ACOK45">[[ACOK45]]</ref>, ma fallisce nell'intendo di guadagnare la fedeltà del grosso dell'esercito di [[Renly Baratheon|Renly]] rimasto a [[Ponte Amaro]]: i suoi emissari vengono infatti preceduti da [[Loras Tyrell|Ser Loras]], che riesce a mantere l'esercito sotto il suo comando impedendone lo sbandamento.<ref name="ACOK36" />

 
== Note ==
<references />
 
 
{{Portale | Argomento1 = Storia}}
 
<noinclude>[[Categoria:Geografia delle Terre dei Fiumi]] [[Categoria:Guerre]] [[Categoria:Storia dei Sette Regni]] [[Categoria:Storia del Regno dei Fiumi]] [[Categoria:Storia del Regno del Nord]] [[Categoria:Storia del Regno delle Isole e del Nord]] [[Categoria:Terre dei Fiumi]]</noinclude>

 

Link to post
Share on other sites
Cita

La [[Guerra dei Cinque Re]] è un vasto conflitto che infiamma i [[Sette Regni]] dal [[298]] in seguito alla morte di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon]].<ref name="AGOT43">[[AGOT43]]</ref>
 
La successione di [[Joffrey Baratheon]] al [[Trono di Spade]] viene contestata da [[Stannis Baratheon|Stannis]]<ref name="ACOK00">[[ACOK00]]</ref> e [[Renly Baratheon]], che si dichiarano a loro volta [[Re dei Sette Regni]]<ref name="AGOT69">[[AGOT69]]</ref>. Al contempo, [[Robb Stark|Lord Robb Stark]] reclama l'indipendenza del [[Nord]] e delle [[Terre dei Fiumi]] dalla corona proclamandosi [[Re del Nord]]<ref name="AGOT70">[[AGOT70]]</ref>; infine, [[Balon Greyjoy|Lord Balon Greyjoy]] dichiara la ricostituzione delle [[Isole di Ferro]] quale regno indipendente<ref name="ACOK24">[[ACOK24]]</ref>.
 
 
__TOC__
 
== Cause del conflitto ==
[[File:Map GdCQ.jpg | 400px | right | thumb | Mappa di ''The Lands of Ice and Fire'' rielaborata by Grazia Borreggine©]]
Divenuto sospettoso della legittimità dei figli di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon]] e [[Cersei Lannister]], [[Stannis Baratheon]] avvia delle indagini in merito assieme al [[Primo Cavaliere]] di [[Robert Baratheon|Robert]], [[Jon Arryn]]. I due arrivano a capire che [[Joffrey Baratheon|Joffrey]], [[Myrcella Baratheon|Myrcella]] e [[Tommen Baratheon|Tommen]] non sono figli del re, ma il frutto di un rapporto incestuoso tra la regina e il suo fratello gemello [[Jaime Lannister]].<ref name="AGOT27">[[AGOT27]]</ref> Prima di poter comunicare la notizia a [[Robert Baratheon]] [[Jon Arryn|Jon]] muore per via di una improvvisa e rapida malattia<ref name="AGOT02">[[AGOT02]]</ref>, e [[Stannis Baratheon|Stannis]], ipotizzando che la morte del [[Primo Cavaliere]] possa non essere stata una fatalità<ref name="ACOK00" />, lascia la corte recandosi a [[Roccia del Drago (Castello)|Roccia del Drago]]<ref name="AGOT20">[[AGOT20]]</ref>.
 
[[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon|Robert]] si reca a [[Grande Inverno]] per proporre al suo amico d'infanzia [[Eddard Stark]] il posto di [[Primo Cavaliere]]<ref name="AGOT02" />; [[Eddard Stark|Eddard]] desidererebbe rifiutare, ma un messaggio segreto recapitato dalla vedova di [[Jon Arryn]], in cui viene ipotizzato che il precedente [[Primo Cavaliere]] sia stato ucciso dai [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]], spinge il signore di [[Grande Inverno]] ad accettare l'incarico nella speranza di fare giustizia della morte del suo precedessore<ref name="AGOT06">[[AGOT06]]</ref>. La decisione del sovrano alimenta inoltre del rancore in [[Stannis Baratheon|Lord Stannis]], che ritenere il ruolo dovesse spettargli di diritto.<ref name="ACOK00">[[ACOK00]]</ref>
 
Durante la permanenza della corte reale a [[Grande Inverno]] uno dei figli di [[Eddard Stark|Eddard]], [[Brandon Stark (Bran)|Bran]], sorprende la regina ed il fratello durante un rapporto sessuale, e [[Jaime Lannister|Jaime]] lo getta da una finestra per metterlo a tacere.<ref name="AGOT08">[[AGOT08]]</ref> Dopo la partenza del re per [[Approdo del Re]], mentre il bambino giace in coma, un sicario prezzolato attenta alla sua vita, venendo fermato all'ultimo momento. Questi eventi convincono gli [[Nobile Casa Stark|Stark]] che qualcuno stia tentando di ridurre [[Brandon Stark (Bran)|Bran]] al silenzio, e [[Catelyn Tully]], moglie di [[Eddard Stark|Eddard]], decide di raggiungere [[Approdo del Re]] per mettere al corrente il marito dell'attentato, portando con sé il pugnale dell'assassino come prova.<ref name="AGOT14">[[AGOT14]]</ref>
 
Giunta nella capitale la donna incontra il suo amico d'infanzia [[Petyr Baelish]], ora [[Maestro del Conio]], che si offre di aiutarla ma in realtà le mente asserendo che l'arma appartiene a [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion Lannister]], aumentando la diffidenza degli [[Nobile Casa Stark|Stark]] verso i [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]].<ref name="AGOT18">[[AGOT18]]</ref> Nel viaggio di ritorno verso [[Grande Inverno]] [[Catelyn Tully|Catelyn]] incontra [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] in una locanda delle [[Terre dei Fiumi]] e contando sulla presenza di armigeri fedeli alla sua casata lo rapisce<ref name="AGOT28">[[AGOT28]]</ref>, infrangendo la pace del re e dando il via alle prime rappresaglie militari dei [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]]<ref name="AGOT31">[[AGOT31]]</ref>.
 
Ad [[Approdo del Re]] [[Eddard Stark]] ricostruisce le indagini di [[Jon Arryn]] e scopre la verità sui figli di [[Cersei Lannister|Cersei]]: offre alla regina l'esilio<ref name="AGOT45">[[AGOT45]]</ref>, ma lei riesce a ribaltare la situazione provocando la morte di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon|Robert]] e privando quindi [[Eddard Stark|Eddard]] del suo principale protettore a corte. Il re morente nomina [[Eddard Stark]] reggente, ma questi si organizza per far arrivare la notizia della morte di [[Robert Baratheon|Robert]] a [[Stannis Baratheon|Stannis]], legittimo erede al trono.<ref name="AGOT47">[[AGOT47]]</ref>
 
[[Renly Baratheon]] offre supporto a [[Eddard Stark]] nel rapire i figli di [[Cersei Lannister|Cersei]] per renderla inoffensiva, ma il [[Primo Cavaliere]] rifiuta.<ref name="AGOT47" /> [[Renly Baratheon|Renly]] lascia allora la capitale assieme a [[Loras Tyrell|Ser Loras Tyrell]] dirigendosi ad [[Alto Giardino]].<ref name="AGOT49">[[AGOT49]]</ref> Nella sua ricerca di alleati per assicurare il trono [[Eddard Stark|Eddard]] chiede a [[Petyr Baelish]] di corrompere la [[Guardia Cittadina di Approdo del Re|Guardia Cittadina]]<ref name="AGOT47" />, ma [[Petyr Baelish|Ditocorto]] tradisce [[Eddard Stark|Lord Stark]] portando le [[Guardia Cittadina di Approdo del Re|Cappe Dorate]] dalla parte dei [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]]. Quando la regina straccia il testamento di [[Robert Baratheon]] in cui questi assegnava ad [[Eddard Stark]] la reggenza, la [[Guardia Cittadina di Approdo del Re|Guardia Cittadina]] massacra i soldati [[Nobile Casa Stark|Stark]] mentre [[Eddard Stark|Lord Eddard]] viene imprigionato. [[Joffrey Baratheon]] vede così assicurata la propria successione al [[Trono di Spade]].<ref name="AGOT49" />
 
Quando la notizia dell'imprigionamento di [[Eddard Stark|Eddard]] giunge a [[Grande Inverno]] [[Robb Stark]] rifiuta di prestare giuramento al nuovo re e al contrario raduna i vessilli di guerra marciando in forze verso sud.<ref name="AGOT53">[[AGOT53]]</ref> Da [[Alto Giardino]] anche [[Renly Baratheon|Renly]] rifiuta di fare sottomissione lanciando la propria pretesa al [[Trono di Spade]]<ref name="AGOT69" />; [[Stannis Baratheon|Stannis]], a [[Roccia del Drago (Castello)|Roccia del Drago]], ignora anch'egli la convocazione a corte adottando però una tattica più attendista rispetto al fratello minore<ref name="ACOK00">.
 
Approfittando del caos generatosi nei [[Sette Regni]], [[Balon Greyjoy]] proclama l'indipendenza delle [[Isole di Ferro]] dalla corona di [[Approdo del Re]] e la restaurazione dell'[[Antica Via]], predisponendo la sua flotta per una massiccia campagna di razzie sulle coste del [[Nord]].<ref name="ACOK11">[[ACOK11]]</ref>
 
== Fazioni ==
* [[Joffrey Baratheon]], sostenuto dalle casate dell'[[Occidente]]<ref name="AGOT49" /> e da parte di quelle delle [[Terre della Corona]]<ref name="ACOK02">[[ACOK02]]</ref>
* [[Stannis Baratheon]], sostenuto da parte delle casate delle [[Terre della Corona]] e dell'[[Altopiano]]<ref name="ACOK00">, e successivamente da parte di quelle delle [[Terre della Tempesta]]<ref name="ACOK42">[[ACOK42]]</ref>
* [[Renly Baratheon]], sostenuto dalle casate dell'[[Altopiano]] e delle [[Terre della Tempesta]]<ref name="AGOT69" />
* [[Robb Stark]], sostenuto dalle casate del [[Nord]] e delle [[Terre dei Fiumi]]<ref name="AGOT70" />
* [[Balon Greyjoy]], sostenuto dalle casate delle [[Isole di Ferro]]<ref name="ACOK24" />
 
== Svolgimento ==
 
=== L'invasione delle Terre dei Fiumi ===
<br /><center>{{Riquadro | Sfondo = B | Testo = Per approfondire le battaglie di questa fase della Guerra dei Cinque Re, vedi le voci [[Battaglia della Zanna Dorata]], [[Battaglia di Mummer's Ford]] e [[Battaglia di Delta delle Acque]]}}</center><br />
In seguito al rapimento di [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion Lannister]] da parte di [[Catelyn Tully]] alla [[Locanda dell'Incrocio]], [[Tywin Lannister|Lord Tywin Lannister]] inizia a radunare a [[Castel Granito]] i vessilli di guerra e ad assoldare compagnie mercenarie.<ref name="AGOT31" /> Dissimula le proprie mosse evitando di rispondere ai messaggi di [[Edmure Tully (Lord)|Edmure Tully]], erede di [[Delta delle Acque]], che gli chiede ragione delle sue azioni.<ref name="AGOT40">[[AGOT40]]</ref> Approfittando del ritorno di suo figlio [[Jaime Lannister]] da [[Approdo del Re]]<ref name="AGOT39">[[AGOT39]]</ref>, gli affida il comando di parte dell'armata, mantenendo tuttavia per sé stesso il controllo della porzione più ampia dell'esercito<ref name="AGOT40" />.
 
Inizialmente [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] invia [[Gregor Clegane|Ser Gregor Clegane]] a razziare le [[Terre dei Fiumi]], ordinandogli di agire nascondendo emblemi e vessilli in modo che i suoi uomini possano essere scambiati per semplici briganti. In questo modo il [[Lord di Castel Granito]] intende disperdere le forze dei lord delle [[Terre dei Fiumi]] lasciando così sguarnita [[Delta delle Acque]]. Nel corso dei saccheggi ai villaggi di [[Sherrer]], [[Mummer's_Ford_(Città)|Mummer's Ford]] e [[Wendish Town]], [[Gregor Clegane|Ser Gregor]] viene però riconosciuto da alcuni superstiti a causa della propria mole e della qualità dell'equipaggiamento dei suoi uomini. Alcuni dei superstiti di [[Sherrer]] vengono condotti ad [[Approdo del Re]] dai lord delle [[Terre dei Fiumi]] per testimoniare sull'accaduto. Per punire questi crimini, il [[Primo Cavaliere]] [[Eddard Stark]] invia una compagnia di armati, comandata da [[Beric Dondarrion|Lord Beric Dondarrion]], con l'incarico di arrestare [[Gregor Clegane]].<ref name="AGOT43" />
 
Nel frattempo [[Edmure Tully (Lord)|Edmure Tully]] invia un contingente di quattromila uomini alla [[Zanna Dorata (Montagna)|Zanna Dorata]] al comando dei lord [[Nobile Casa Vance|Vance]] e [[Nobile Casa Piper|Piper]] per controllare il passo, ma [[Jaime Lannister]], forte dei quindicimila uomini al suo comando, sbaraglia facilmente la resistenza e invade quindi da ovest le [[Terre dei Fiumi]] dirigendosi rapidamente verso [[Delta delle Acque]].<ref name="AGOT55">[[AGOT55]]</ref> Dinanzi alle mura del castello lo [[Jaime Lannister|Sterminatore di Re]] si scontra con l'esercito [[Nobile Casa Tully|Tully]] lì ammassato, sconfiggendolo: [[Edmure Tully (Lord)|Edmure Tully]] in persona viene preso prigioniero e il castello viene posto sotto assedio.<ref name="AGOT56">[[AGOT56]]</ref>
 
Al tempo stesso [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] si ricongiunge con [[Gregor Clegane]], e i due organizzano un'imboscata a [[Mummer's_Ford_(Città)|Mummer's Ford]] in cui distruggono le forze di [[Beric Dondarrion]], che riesce a mettersi in salvo con pochi superstiti.<ref name="AGOT55" /> Da quel momento [[Beric Dondarrion|Lord Beric]] inizia una serie di azioni di guerriglia contro le salmerie dell'esercito [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]].<ref name="AGOT56" /> Mentre il corpo principale dell'esercito prosegue verso oriente assicurandosi il controllo della [[Strada dell'Oro]] e della fortezza di [[Harrenhal]], [[Gregor Clegane|Ser Gregor]] continua la sua opera di devastazione mettendo a ferro e fuoco le terre dei [[Nobile Casa Piper|Piper]] e dei [[Nobile Casa Bracken|Bracken]].<ref name="AGOT71">[[AGOT71]]</ref>
 
=== Il lupo e il leone ===
<br /><center>{{Riquadro | Sfondo = B | Testo = Per approfondire le battaglie di questa fase della Guerra dei Cinque Re, vedi le voci [[Battaglia del Bosco dei Sussurri]], [[Battaglia degli Accampamenti]] e [[Battaglia della Forca Verde]]}}</center><br />
Quando le notizie sull'imprigionamento di [[Eddard Stark|Lord Eddard Stark]] raggiungono [[Grande Inverno]], [[Robb Stark]] chiama a raccolta i vessilli di guerra e marcia verso sud.<ref name="AGOT53" /> Dopo aver lasciato una modesta guarnigione di arcieri al [[Moat Cailin]] procede fino alle [[Torri Gemelle]], fortezza della [[Nobile Casa Frey]]; patteggia con l'anziano lord del castello, promettendogli tra le altre cose di prendere una delle sue figlie come sposa, per garantirsi il diritto di usufruire del ponte che attraversa la [[Forca Verde]] e la sua fedeltà nell'imminente conflitto e divide il suo esercito in due parti. L'armata orientale viene affidata a [[Roose Bolton]] con l'incarico di impegnare l'esercito di [[Tywin Lannister|Lord Tywin Lannister]] impedendogli di marciare verso ovest e al tempo stesso presidiare l'imboccatura meridionale dell'[[Incollatura]]. [[Robb Stark|Robb]] invece conserva il comando del troncone occidentale, lanciato verso [[Delta delle Acque]].<ref name="AGOT55" />
 
Il primo scontro tra [[Nobile Casa Stark|Stark]] e [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]] avviene presso [[Delta delle Acque]], al [[Bosco dei Sussurri]]; un gruppo di incursori del [[Nord]] attacca a sorpresa gli accampamenti dei [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]] posti all'assedio del castello dei [[Nobile Casa Tully|Tully]], e [[Jaime Lannister]] si getta imprudentemente al loro inseguimento, finendo nella morsa del grosso dell'esercito di [[Robb Stark]]. Gli uomini del [[Nord]] hanno rapidamente ragione dei nemici, e lo stesso [[Jaime Lannister|Sterminatore di Re]] viene preso prigioniero.<ref name="AGOT63">[[AGOT63]]</ref>
 
Il giorno seguente l'armata di [[Robb Stark]] attacca in forze il resto dell'esercito [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]] ancora accampato presso [[Delta delle Acque]]; grazie anche all'aiuto degli uomini di [[Tytos Blackwood]], che dall'interno del castello si lanciano in una sortita, [[Edmure Tully (Lord)|Edmure Tully]] viene liberato dalla prigionia e l'assedio viene rotto. Gli uomini dei [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]] si danno alla fuga e il solo [[Forley Prester|Ser Forley Prester]] riesce a ripiegare ordinatamente con i suoi soldati.<ref name="AGOT71" />
 
Nel frattempo, l'esercito di [[Roose Bolton]] viene in contatto con l'armata guidata da [[Tywin Lannister]] sulla sponda orientale della [[Forca Verde]]. Malgrado gli uomini del [[Nord]] riescano a cogliere di sorpresa gli avversari, la superiorità numerica degli uomini dell'[[Occidente]] fa sentire il suo peso, ed i [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]] riescono a sfondare le linee nemiche.<ref name="AGOT62">[[AGOT62]]</ref> [[Roose Bolton|Lord Bolton]] ordina la ritirata prima che la situazione diventi irreparabile, e si attesta allo sbocco meridionale dell'[[Incollatura]] cercando di riorganizzare i suoi uomini.<ref name="AGOT69" />
 
=== Incoronazioni e riposizionamenti ===
In seguito alla morte di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon]] ad [[Approdo del Re]] viene incoronato [[Joffrey Baratheon|Joffrey]], riconosciuto ufficialmente come figlio legittimo di [[Robert Baratheon|Robert]] sebbene frutto in realtà dell'incesto tra la [[Cersei Lannister|Regina Cersei]] e suo fratello [[Jaime Lannister|Jaime]].<ref name="AGOT49" />
 
Non riconoscendo la legittimità di [[Joffrey Baratheon|Joffrey]], [[Renly Baratheon]], fratello minore di [[Robert Baratheon|Robert]], si proclama a sua volta sovrano dei [[Sette Regni]] ad [[Alto Giardino]], suggellando la propria pretesa al [[Trono di Spade]] con il matrimonio con [[Margaery Tyrell]] e l'alleanza militare con le forze di [[Alto Giardino]].<ref name="AGOT69" />
 
Analogamente, dal suo seggio di [[Roccia del Drago (Castello)|Roccia del Drago]] [[Stannis Baratheon]] reclama per sé la corona dei [[Sette Regni]], facendo valere il proprio diritto di erede diretto del fratello venendo a cadere la legittimità di [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] e [[Tommen Baratheon|Tommen]].<ref name="ACOK00" />
 
Dopo la liberazione di [[Delta delle Acque]], invece, [[Robb Stark]] viene riconosciuto dai lord suoi vassalli come [[Re del Nord]] e [[Re dei Fiumi|Re del Tridente]], lanciando la propria pretesa sul [[Nord]] e sulle [[Terre dei Fiumi]].<ref name="AGOT71" />
 
Infine, a [[Pyke (Castello)|Pyke]], [[Balon Greyjoy|Lord Balon Greyjoy]] rivendica il proprio diritto di regnante autonomo delle [[Isole di Ferro]].<ref name="ACOK11" />
 
Mentre [[Stannis Baratheon|Stannis]] inizialmente non intraprende alcuna azione militare<ref name="ACOK00" />, [[Renly Baratheon|Renly]] raduna un vasto esercito, con il quale inizia una lenta ma costante marcia da [[Alto Giardino]] in direzione di [[Approdo del Re]]<ref name="ACOK22">[[ACOK22]]</ref>. Il mutato scenario di guerra, con le porte dell'[[Occidente]] aperte alle forze di [[Robb Stark]], l'assalto di [[Renly Baratheon|Renly]] da sud e la costante presenza di [[Stannis Baratheon|Stannis]] a poche ore di navigazione dalla capitale, stravolge i piani di [[Tywin Lannister|Lord Tywin Lannister]], che si asserraglia ad [[Harrenhal]] in modo da tenere sempre sotto scacco le [[Terre dei Fiumi]] ma senza allontanarsi eccessivamente da [[Approdo del Re]].<ref name="AGOT69" />
 
=== La Guerra in Occidente ===
<br /><center>{{Riquadro | Sfondo = B | Testo = Per approfondire le battaglie di questa fase della Guerra dei Cinque Re, vedi le voci [[Battaglia di Oxcross]] e [[Battaglia dei Guadi]]}}</center><br />
Dopo la liberazione di [[Delta delle Acque]] [[Robb Stark]], forte dell'appoggio delle truppe delle [[Terre dei Fiumi]], decide di adottare una condotta militare più spregiudicata e aggressiva. Invia ambasciate a [[Balon Greyjoy]] e [[Renly Baratheon]], e [[Corvi messaggeri|corvi messaggeri]] a [[Lysa Tully|Lysa Arryn]] nel tentativo di costruire un'alleanza comune contro i [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]], a cui offre consapevolmente condizioni di pace estremamente gravose e inaccettabili per mascherare le sue mosse successive.<ref name="ACOK07">[[ACOK07]]</ref>
 
Preparato in tal modo il terreno, considerata sbarrata la via del [[Nord]] grazie alle forze di [[Roose Bolton]] nei pressi dell’[[Incollatura]] e quelle stanziate alle [[Torri Gemelle]] e al [[Moat Cailin]], e lasciata una nutrita forza a [[Delta delle Acque]] per presidiarne i feudi, [[Robb Stark|Robb]] attacca direttamente l'[[Occidente]]<ref name="ACOK39">[[ACOK39]]</ref>, da cui provengono notizie di un nuovo esercito in via di preparazione sotto il comando di [[Stafford Lannister|Ser Stafford Lannister]]. La mossa assolve ad una molteplicità di obiettivi: affrontare l'esercito di [[Stafford Lannister|Ser Stafford]] prima che sia adeguatamente addestrato ed equipaggiato, evitando di ritrovarsi chiuso a tenaglia tra due armate [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]]; offrire vendetta ai lord delle [[Terre dei Fiumi]], che potranno ripagare con la stessa moneta le razzie perpetrate nei loro possedimenti, e cementarne in tal modo la fedeltà; fomentare il malcontento nel popolino dell'[[Occidente]], lasciato sguarnito dai propri lord; stanare [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] fuori da [[Harrenhal]] per allentare la pressione sulle [[Terre dei Fiumi]] e attirarlo in [[Occidente]]; allontanare [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] da [[Approdo del Re]] in modo da impedirgli di prestare soccorso alla capitale in caso di attacco di [[Renly Baratheon|Renly]] o [[Stannis Baratheon]].<ref name="ACOK07" />
 
Le forze di [[Robb Stark]] risalgono il passo della [[Zanna Dorata (Montagna)|Zanna Dorata]], riuscendo a evitare la sorveglianza [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]] grazie a [[Vento Grigio]], che scova una pista battuta dagli animali selvatici che gli uomini del [[Nord]] e delle [[Terre dei Fiumi]] percorrono foderando di stracci gli zoccoli dei loro cavalli <--Questo particolare del foderare gli zoccoli non me lo ricordo) penetrando aggirando così non visti e non sentiti la [[Zanna Dorata (Castello)|fortezza]] nel cuore della notte in territorio nemico. Da lì riescono a penetrare nel cuore dell'[[Occidente]] e sorprendere l'esercito di [[Stafford Lannister]] a [[Oxcross]], annientandolo.<ref name="ACOK39" />
 
Non avendo tempo e risorse per attaccare direttamente [[Castel Granito]], [[Robb Stark|Robb]] organizza razzie mirate alle terre degli alfieri dei [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]], riuscendo anche a conquistare diversi castelli tra cui [[Ashemark]] e il [[Crag]].<ref name="ACOK39" />
 
Quando le notizie degli eventi in [[Occidente]] raggiungono [[Harrenhal]], [[Tywin Lannister|Lord Tywin Lannister]] decide di rompere gli indugi e mettersi in marcia con il suo esercito verso ovest, per accorrere in difesa dei suoi domini.<ref name="ACOK39" /> I suoi tentativi di attraversare la [[Forca Rossa]] vengono tuttavia vanificati dalla strenua resistenza degli uomini delle [[Terre dei Fiumi]], che sotto il comando di [[Edmure Tully (Lord)|Ser Edmure Tully]] riescono a tenere i guadi del fiume, obbligando le forze [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]] a ripiegare verso sud-est.<ref name="ACOK45">[[ACOK45]]</ref>
 
=== La fine di Renly Baratheon ===
Qui non mi è chiarissimo se faremo voci dedicate a singoli eventi, voi che pensate? <--Mah, per questa parte l’evento significativo mi pare solo l’assedio di Capo Tempesta, ma nel caso del precedente assedio del castello non ne avevamo fatto la voce ma rientrava semplicemente in quella della Ribellione di Robert. Se facciamo la voce per un assedio, penso che poi per coerenza andrebbe fatta anche per l’altro.  
Da [[Alto Giardino]], suggellata l'alleanza con la [[Nobile Casa Tyrell|Casa Tyrell]], [[Renly Baratheon]] inizia una lenta risalita verso nord-est in direzione di [[Approdo del Re]]. Il giovane pretendente al [[Trono di Spade]], forte dell'appoggio della quasi totalità delle casate dell'[[Altopiano]] e delle [[Terre della Tempesta]]<ref name="ACOK00" />, affronta la marcia molto lentamente, per dar modo anche agli alfieri più lontani di potersi unire al suo esercito e per mandare nel frattempo avanti le trattative con [[Dorne]], in modo da unificare sotto la sua bandiera tutta la regione meridionale dei [[Sette Regni]]<ref name="ACOK22">[[ACOK22]]</ref>.
 
Nel frattempo anche il fratello [[Stannis Baratheon|Stannis]] sferra il suo primo attacco, dirigendo a sud la sua flotta per cingere d'assedio [[Capo Tempesta]]<ref name="ACOK22" /> e tentare così di guadagnare il controllo dei lord delle [[Terre della Tempesta]]<ref name="ACOK31">[[ACOK31]]</ref>.
 
Quando [[Renly Baratheon|Renly]] raggiunge [[Ponte Amaro]], circa a metà strada del suo tragitto, riceve al suo campo l'ambasciata del [[Re del Nord]] [[Robb Stark]], guidata dalla madre del giovane sovrano [[Catelyn Tully]]. [[Renly Baratheon|Renly]] non si mostra contrario all'idea di un'alleanza, ma pretende che il reame non venga spartito e che [[Robb Stark|Robb]], pur mantenendo il titolo di re, lo riconosca come suo signore. Nel corso della sua permanenza al castello un messaggero gli consegna inoltre la notizia dell'assedio di [[Capo Tempesta]]<ref name="ACOK22" />: [[Renly Baratheon|Renly]] lascia pertanto il grosso dell'esercito a [[Ponte Amaro]] e ponendosi a capo della cavalleria, si precipita ad affrontare il fratello<ref name="ACOK31" />.
 
Nei pressi del castello di [[Capo Tempesta]] ha luogo l'incontro tra i due fratelli [[Nobile Casa Baratheon|Baratheon]], a cui viene concesso di partecipare anche a [[Catelyn Tully|Lady Catelyn]]; malgrado i disperati tentativi di quest'ultima di convincere i due a mettere da parte le ambizioni personali per fare fronte comune contro i [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]], tanto [[Renly Baratheon|Renly]], forte della superiorità del suo esercito, quanto [[Stannis Baratheon|Stannis]], che fa valere il suo diritto di diretto erede del defunto [[Robert Baratheon|Robert]], restano inamovibili sulle proprie posizioni.<ref name="ACOK31" />
 
Grazie a un incantesimo di [[Melisandre]], [[Stannis Baratheon|Stannis]] riesce a evocare un'ombra che si intrufola nell'accampamento del fratello, penetra nella sua tenda e lo uccide.<ref name="ACOK33">[[ACOK33]]</ref> La morte di [[Renly Baratheon|Renly]] provoca la rapida dissoluzione del suo esercito: buona parte delle truppe giunte con lui a [[Capo Tempesta]] giura fedeltà a [[Stannis Baratheon|Stannis]], ma [[Loras Tyrell|Ser Loras Tyrell]] fa invece ritorno a [[Ponte Amaro]]<ref name="ACOK36">[[ACOK36]]</ref>.
 
Utilizzando di nuovo l'ombra assassina, [[Stannis Baratheon|Stannis]] riesce ad assicurarsi il controllo di [[Capo Tempesta]]<ref name="ACOK45">[[ACOK45]]</ref>, ma fallisce nell'intento di guadagnare la fedeltà del grosso dell'esercito di [[Renly Baratheon|Renly]] rimasto a [[Ponte Amaro]]: i suoi emissari vengono infatti preceduti da [[Loras Tyrell|Ser Loras]], che riesce a mantenere l'esercito sotto il suo comando impedendone lo sbandamento.<ref name="ACOK36" />
 
== Note ==
<references />
 
 
{{Portale | Argomento1 = Storia}}
 
<noinclude>[[Categoria:Geografia delle Terre dei Fiumi]] [[Categoria:Guerre]] [[Categoria:Storia dei Sette Regni]] [[Categoria:Storia del Regno dei Fiumi]] [[Categoria:Storia del Regno del Nord]] [[Categoria:Storia del Regno delle Isole e del Nord]] [[Categoria:Terre dei Fiumi]]</noinclude>

 

Link to post
Share on other sites

Tutto OK le modifiche. Per la voce dell'assedio, per ora non abbiamo previsto voci specifiche per nessuno degli eventi della Ribellione di Robert unicamente perché ci eravamo detti di farle più avanti quanto avremmo avuto maggiori informazioni a disposizione.

Non userei quello come metro di paragone, ecco.

 

Prevediamo di fare una voce specifica per la presa di Capo Tempesta da parte di Stannis? Io sarei per il sì anche se non c'è una vera e propria battaglia in mezzo, voi che dite?

Link to post
Share on other sites

Ah ok, non sapevo che la voce specifica per gli eventi della Ribellione era solo rimandata. Allora sì, anch’io direi di fare la voce per l’assedio di Capo Tempesta da parte di Stannis; anche perché più avanti avremo un altro assedio del castello ancora da parte dei Tyrell e può essere utile distinguerli con le relative voci.

Link to post
Share on other sites

Sì, può essere un'idea... l'alternativa, visto che alla fine non è stato un vero e proprio assedio nel senso regolare del termine (è durato pochissimo), potremmo mettere "Presa di Capo Tempesta".

 

Che opzione vi sembra più adatta?

Link to post
Share on other sites

Sì, visto che non è stato un vero e proprio assedio questa soluzione mi sembra adattarsi meglio.:)
Ci sarebbe anche la presa di Capo Tempesta da parte della Compagnia Dorata di cui si parla nel capitolo rilasciato di TWOW, ma è anche vero che non sappiamo i particolari e potrebbe poi essere modificato dall’autore.

Link to post
Share on other sites
Cita

La [[Guerra dei Cinque Re]] è un vasto conflitto che infiamma i [[Sette Regni]] dal [[298]] in seguito alla morte di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon]].<ref name="AGOT43">[[AGOT43]]</ref>
 
La successione di [[Joffrey Baratheon]] al [[Trono di Spade]] viene contestata da [[Stannis Baratheon|Stannis]]<ref name="ACOK00">[[ACOK00]]</ref> e [[Renly Baratheon]], che si dichiarano a loro volta [[Re dei Sette Regni]]<ref name="AGOT69">[[AGOT69]]</ref>. Al contempo, [[Robb Stark|Lord Robb Stark]] reclama l'indipendenza del [[Nord]] e delle [[Terre dei Fiumi]] dalla corona proclamandosi [[Re del Nord]]<ref name="AGOT70">[[AGOT70]]</ref>; infine, [[Balon Greyjoy|Lord Balon Greyjoy]] dichiara la ricostituzione delle [[Isole di Ferro]] quale regno indipendente<ref name="ACOK24">[[ACOK24]]</ref>.
 
 
__TOC__
 
== Cause del conflitto ==
[[File:Map GdCQ.jpg | 400px | right | thumb | Mappa di ''The Lands of Ice and Fire'' rielaborata by Grazia Borreggine©]]
Divenuto sospettoso della legittimità dei figli di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon]] e [[Cersei Lannister]], [[Stannis Baratheon]] avvia delle indagini in merito assieme al [[Primo Cavaliere]] di [[Robert Baratheon|Robert]], [[Jon Arryn]]. I due arrivano a capire che [[Joffrey Baratheon|Joffrey]], [[Myrcella Baratheon|Myrcella]] e [[Tommen Baratheon|Tommen]] non sono figli del re, ma il frutto di un rapporto incestuoso tra la regina e il suo fratello gemello [[Jaime Lannister]].<ref name="AGOT27">[[AGOT27]]</ref> Prima di poter comunicare la notizia a [[Robert Baratheon]] [[Jon Arryn|Jon]] muore per via di una improvvisa e rapida malattia<ref name="AGOT02">[[AGOT02]]</ref>, e [[Stannis Baratheon|Stannis]], ipotizzando che la morte del [[Primo Cavaliere]] possa non essere stata una fatalità<ref name="ACOK00" />, lascia la corte recandosi a [[Roccia del Drago (Castello)|Roccia del Drago]]<ref name="AGOT20">[[AGOT20]]</ref>.
 
[[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon|Robert]] si reca a [[Grande Inverno]] per proporre al suo amico d'infanzia [[Eddard Stark]] il posto di [[Primo Cavaliere]]<ref name="AGOT02" />; [[Eddard Stark|Eddard]] desidererebbe rifiutare, ma un messaggio segreto recapitato dalla vedova di [[Jon Arryn]], in cui viene ipotizzato che il precedente [[Primo Cavaliere]] sia stato ucciso dai [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]], spinge il signore di [[Grande Inverno]] ad accettare l'incarico nella speranza di fare giustizia della morte del suo precedessore<ref name="AGOT06">[[AGOT06]]</ref>. La decisione del sovrano alimenta inoltre del rancore in [[Stannis Baratheon|Lord Stannis]], che ritenere il ruolo dovesse spettargli di diritto.<ref name="ACOK00">[[ACOK00]]</ref>
 
Durante la permanenza della corte reale a [[Grande Inverno]] uno dei figli di [[Eddard Stark|Eddard]], [[Brandon Stark (Bran)|Bran]], sorprende la regina ed il fratello durante un rapporto sessuale, e [[Jaime Lannister|Jaime]] lo getta da una finestra per metterlo a tacere.<ref name="AGOT08">[[AGOT08]]</ref> Dopo la partenza del re per [[Approdo del Re]], mentre il bambino giace in coma, un sicario prezzolato attenta alla sua vita, venendo fermato all'ultimo momento. Questi eventi convincono gli [[Nobile Casa Stark|Stark]] che qualcuno stia tentando di ridurre [[Brandon Stark (Bran)|Bran]] al silenzio, e [[Catelyn Tully]], moglie di [[Eddard Stark|Eddard]], decide di raggiungere [[Approdo del Re]] per mettere al corrente il marito dell'attentato, portando con sé il pugnale dell'assassino come prova.<ref name="AGOT14">[[AGOT14]]</ref>
 
Giunta nella capitale la donna incontra il suo amico d'infanzia [[Petyr Baelish]], ora [[Maestro del Conio]], che si offre di aiutarla ma in realtà le mente asserendo che l'arma appartiene a [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion Lannister]], aumentando la diffidenza degli [[Nobile Casa Stark|Stark]] verso i [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]].<ref name="AGOT18">[[AGOT18]]</ref> Nel viaggio di ritorno verso [[Grande Inverno]] [[Catelyn Tully|Catelyn]] incontra [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] in una locanda delle [[Terre dei Fiumi]] e contando sulla presenza di armigeri fedeli alla sua casata lo rapisce<ref name="AGOT28">[[AGOT28]]</ref>, infrangendo la pace del re e dando il via alle prime rappresaglie militari dei [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]]<ref name="AGOT31">[[AGOT31]]</ref>.
 
Ad [[Approdo del Re]] [[Eddard Stark]] ricostruisce le indagini di [[Jon Arryn]] e scopre la verità sui figli di [[Cersei Lannister|Cersei]]: offre alla regina l'esilio<ref name="AGOT45">[[AGOT45]]</ref>, ma lei riesce a ribaltare la situazione provocando la morte di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon|Robert]] e privando quindi [[Eddard Stark|Eddard]] del suo principale protettore a corte. Il re morente nomina [[Eddard Stark]] reggente, ma questi si organizza per far arrivare la notizia della morte di [[Robert Baratheon|Robert]] a [[Stannis Baratheon|Stannis]], legittimo erede al trono.<ref name="AGOT47">[[AGOT47]]</ref>
 
[[Renly Baratheon]] offre supporto a [[Eddard Stark]] nel rapire i figli di [[Cersei Lannister|Cersei]] per renderla inoffensiva, ma il [[Primo Cavaliere]] rifiuta.<ref name="AGOT47" /> [[Renly Baratheon|Renly]] lascia allora la capitale assieme a [[Loras Tyrell|Ser Loras Tyrell]] dirigendosi ad [[Alto Giardino]].<ref name="AGOT49">[[AGOT49]]</ref> Nella sua ricerca di alleati per assicurare il trono [[Eddard Stark|Eddard]] chiede a [[Petyr Baelish]] di corrompere la [[Guardia Cittadina di Approdo del Re|Guardia Cittadina]]<ref name="AGOT47" />, ma [[Petyr Baelish|Ditocorto]] tradisce [[Eddard Stark|Lord Stark]] portando le [[Guardia Cittadina di Approdo del Re|Cappe Dorate]] dalla parte dei [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]]. Quando la regina straccia il testamento di [[Robert Baratheon]] in cui questi assegnava ad [[Eddard Stark]] la reggenza, la [[Guardia Cittadina di Approdo del Re|Guardia Cittadina]] massacra i soldati [[Nobile Casa Stark|Stark]] mentre [[Eddard Stark|Lord Eddard]] viene imprigionato. [[Joffrey Baratheon]] vede così assicurata la propria successione al [[Trono di Spade]].<ref name="AGOT49" />
 
Quando la notizia dell'imprigionamento di [[Eddard Stark|Eddard]] giunge a [[Grande Inverno]] [[Robb Stark]] rifiuta di prestare giuramento al nuovo re e al contrario raduna i vessilli di guerra marciando in forze verso sud.<ref name="AGOT53">[[AGOT53]]</ref> Da [[Alto Giardino]] anche [[Renly Baratheon|Renly]] rifiuta di fare sottomissione lanciando la propria pretesa al [[Trono di Spade]]<ref name="AGOT69" />; [[Stannis Baratheon|Stannis]], a [[Roccia del Drago (Castello)|Roccia del Drago]], ignora anch'egli la convocazione a corte adottando però una tattica più attendista rispetto al fratello minore<ref name="ACOK00">.
 
Approfittando del caos generatosi nei [[Sette Regni]], [[Balon Greyjoy]] proclama l'indipendenza delle [[Isole di Ferro]] dalla corona di [[Approdo del Re]] e la restaurazione dell'[[Antica Via]], predisponendo la sua flotta per una massiccia campagna di razzie sulle coste del [[Nord]].<ref name="ACOK11">[[ACOK11]]</ref>
 
== Fazioni ==
* [[Joffrey Baratheon]], sostenuto dalle casate dell'[[Occidente]]<ref name="AGOT49" /> e da parte di quelle delle [[Terre della Corona]]<ref name="ACOK02">[[ACOK02]]</ref>
* [[Stannis Baratheon]], sostenuto da parte delle casate delle [[Terre della Corona]] e dell'[[Altopiano]]<ref name="ACOK00">, e successivamente da parte di quelle delle [[Terre della Tempesta]]<ref name="ACOK42">[[ACOK42]]</ref>
* [[Renly Baratheon]], sostenuto dalle casate dell'[[Altopiano]] e delle [[Terre della Tempesta]]<ref name="AGOT69" />
* [[Robb Stark]], sostenuto dalle casate del [[Nord]] e delle [[Terre dei Fiumi]]<ref name="AGOT70" />
* [[Balon Greyjoy]], sostenuto dalle casate delle [[Isole di Ferro]]<ref name="ACOK24" />
 
== Svolgimento ==
 
=== L'invasione delle Terre dei Fiumi ===
<br /><center>{{Riquadro | Sfondo = B | Testo = Per approfondire le battaglie di questa fase della Guerra dei Cinque Re, vedi le voci [[Battaglia della Zanna Dorata]], [[Battaglia di Mummer's Ford]] e [[Battaglia di Delta delle Acque]]}}</center><br />
In seguito al rapimento di [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion Lannister]] da parte di [[Catelyn Tully]] alla [[Locanda dell'Incrocio]], [[Tywin Lannister|Lord Tywin Lannister]] inizia a radunare a [[Castel Granito]] i vessilli di guerra e ad assoldare compagnie mercenarie.<ref name="AGOT31" /> Dissimula le proprie mosse evitando di rispondere ai messaggi di [[Edmure Tully (Lord)|Edmure Tully]], erede di [[Delta delle Acque]], che gli chiede ragione delle sue azioni.<ref name="AGOT40">[[AGOT40]]</ref> Approfittando del ritorno di suo figlio [[Jaime Lannister]] da [[Approdo del Re]]<ref name="AGOT39">[[AGOT39]]</ref>, gli affida il comando di parte dell'armata, mantenendo tuttavia per sé stesso il controllo della porzione più ampia dell'esercito<ref name="AGOT40" />.
 
Inizialmente [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] invia [[Gregor Clegane|Ser Gregor Clegane]] a razziare le [[Terre dei Fiumi]], ordinandogli di agire nascondendo emblemi e vessilli in modo che i suoi uomini possano essere scambiati per semplici briganti. In questo modo il [[Lord di Castel Granito]] intende disperdere le forze dei lord delle [[Terre dei Fiumi]] lasciando così sguarnita [[Delta delle Acque]]. Nel corso dei saccheggi ai villaggi di [[Sherrer]], [[Mummer's_Ford_(Città)|Mummer's Ford]] e [[Wendish Town]], [[Gregor Clegane|Ser Gregor]] viene però riconosciuto da alcuni superstiti a causa della propria mole e della qualità dell'equipaggiamento dei suoi uomini. Alcuni dei superstiti di [[Sherrer]] vengono condotti ad [[Approdo del Re]] dai lord delle [[Terre dei Fiumi]] per testimoniare sull'accaduto. Per punire questi crimini, il [[Primo Cavaliere]] [[Eddard Stark]] invia una compagnia di armati, comandata da [[Beric Dondarrion|Lord Beric Dondarrion]], con l'incarico di arrestare [[Gregor Clegane]].<ref name="AGOT43" />
 
Nel frattempo [[Edmure Tully (Lord)|Edmure Tully]] invia un contingente di quattromila uomini alla [[Zanna Dorata (Montagna)|Zanna Dorata]] al comando dei lord [[Nobile Casa Vance|Vance]] e [[Nobile Casa Piper|Piper]] per controllare il passo, ma [[Jaime Lannister]], forte dei quindicimila uomini al suo comando, sbaraglia facilmente la resistenza e invade quindi da ovest le [[Terre dei Fiumi]] dirigendosi rapidamente verso [[Delta delle Acque]].<ref name="AGOT55">[[AGOT55]]</ref> Dinanzi alle mura del castello lo [[Jaime Lannister|Sterminatore di Re]] si scontra con l'esercito [[Nobile Casa Tully|Tully]] lì ammassato, sconfiggendolo: [[Edmure Tully (Lord)|Edmure Tully]] in persona viene preso prigioniero e il castello viene posto sotto assedio.<ref name="AGOT56">[[AGOT56]]</ref>
 
Al tempo stesso [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] si ricongiunge con [[Gregor Clegane]], e i due organizzano un'imboscata a [[Mummer's_Ford_(Città)|Mummer's Ford]] in cui distruggono le forze di [[Beric Dondarrion]], che riesce a mettersi in salvo con pochi superstiti.<ref name="AGOT55" /> Da quel momento [[Beric Dondarrion|Lord Beric]] inizia una serie di azioni di guerriglia contro le salmerie dell'esercito [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]].<ref name="AGOT56" /> Mentre il corpo principale dell'esercito prosegue verso oriente assicurandosi il controllo della [[Strada dell'Oro]] e della fortezza di [[Harrenhal]], [[Gregor Clegane|Ser Gregor]] continua la sua opera di devastazione mettendo a ferro e fuoco le terre dei [[Nobile Casa Piper|Piper]] e dei [[Nobile Casa Bracken|Bracken]].<ref name="AGOT71">[[AGOT71]]</ref>
 
=== Il lupo e il leone ===
<br /><center>{{Riquadro | Sfondo = B | Testo = Per approfondire le battaglie di questa fase della Guerra dei Cinque Re, vedi le voci [[Battaglia del Bosco dei Sussurri]], [[Battaglia degli Accampamenti]] e [[Battaglia della Forca Verde]]}}</center><br />
Quando le notizie sull'imprigionamento di [[Eddard Stark|Lord Eddard Stark]] raggiungono [[Grande Inverno]], [[Robb Stark]] chiama a raccolta i vessilli di guerra e marcia verso sud.<ref name="AGOT53" /> Dopo aver lasciato una modesta guarnigione di arcieri al [[Moat Cailin]] procede fino alle [[Torri Gemelle]], fortezza della [[Nobile Casa Frey]]; patteggia con l'anziano lord del castello, promettendogli tra le altre cose di prendere una delle sue figlie come sposa, per garantirsi il diritto di usufruire del ponte che attraversa la [[Forca Verde]] e la sua fedeltà nell'imminente conflitto e divide il suo esercito in due parti. L'armata orientale viene affidata a [[Roose Bolton]] con l'incarico di impegnare l'esercito di [[Tywin Lannister|Lord Tywin Lannister]] impedendogli di marciare verso ovest e al tempo stesso presidiare l'imboccatura meridionale dell'[[Incollatura]]. [[Robb Stark|Robb]] invece conserva il comando del troncone occidentale, lanciato verso [[Delta delle Acque]].<ref name="AGOT55" />
 
Il primo scontro tra [[Nobile Casa Stark|Stark]] e [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]] avviene presso [[Delta delle Acque]], al [[Bosco dei Sussurri]]; un gruppo di incursori del [[Nord]] attacca a sorpresa gli accampamenti dei [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]] posti all'assedio del castello dei [[Nobile Casa Tully|Tully]], e [[Jaime Lannister]] si getta imprudentemente al loro inseguimento, finendo nella morsa del grosso dell'esercito di [[Robb Stark]]. Gli uomini del [[Nord]] hanno rapidamente ragione dei nemici, e lo stesso [[Jaime Lannister|Sterminatore di Re]] viene preso prigioniero.<ref name="AGOT63">[[AGOT63]]</ref>
 
Il giorno seguente l'armata di [[Robb Stark]] attacca in forze il resto dell'esercito [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]] ancora accampato presso [[Delta delle Acque]]; grazie anche all'aiuto degli uomini di [[Tytos Blackwood]], che dall'interno del castello si lanciano in una sortita, [[Edmure Tully (Lord)|Edmure Tully]] viene liberato dalla prigionia e l'assedio viene rotto. Gli uomini dei [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]] si danno alla fuga e il solo [[Forley Prester|Ser Forley Prester]] riesce a ripiegare ordinatamente con i suoi soldati.<ref name="AGOT71" />
 
Nel frattempo, l'esercito di [[Roose Bolton]] viene in contatto con l'armata guidata da [[Tywin Lannister]] sulla sponda orientale della [[Forca Verde]]. Malgrado gli uomini del [[Nord]] riescano a cogliere di sorpresa gli avversari, la superiorità numerica degli uomini dell'[[Occidente]] fa sentire il suo peso, ed i [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]] riescono a sfondare le linee nemiche.<ref name="AGOT62">[[AGOT62]]</ref> [[Roose Bolton|Lord Bolton]] ordina la ritirata prima che la situazione diventi irreparabile, e si attesta allo sbocco meridionale dell'[[Incollatura]] cercando di riorganizzare i suoi uomini.<ref name="AGOT69" />
 
=== Incoronazioni e riposizionamenti ===
In seguito alla morte di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon]] ad [[Approdo del Re]] viene incoronato [[Joffrey Baratheon|Joffrey]], riconosciuto ufficialmente come figlio legittimo di [[Robert Baratheon|Robert]] sebbene frutto in realtà dell'incesto tra la [[Cersei Lannister|Regina Cersei]] e suo fratello [[Jaime Lannister|Jaime]].<ref name="AGOT49" />
 
Non riconoscendo la legittimità di [[Joffrey Baratheon|Joffrey]], [[Renly Baratheon]], fratello minore di [[Robert Baratheon|Robert]], si proclama a sua volta sovrano dei [[Sette Regni]] ad [[Alto Giardino]], suggellando la propria pretesa al [[Trono di Spade]] con il matrimonio con [[Margaery Tyrell]] e l'alleanza militare con le forze di [[Alto Giardino]].<ref name="AGOT69" />
 
Analogamente, dal suo seggio di [[Roccia del Drago (Castello)|Roccia del Drago]] [[Stannis Baratheon]] reclama per sé la corona dei [[Sette Regni]], facendo valere il proprio diritto di erede diretto del fratello venendo a cadere la legittimità di [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] e [[Tommen Baratheon|Tommen]].<ref name="ACOK00" />
 
Dopo la liberazione di [[Delta delle Acque]], invece, [[Robb Stark]] viene riconosciuto dai lord suoi vassalli come [[Re del Nord]] e [[Re dei Fiumi|Re del Tridente]], lanciando la propria pretesa sul [[Nord]] e sulle [[Terre dei Fiumi]].<ref name="AGOT71" />
 
Infine, a [[Pyke (Castello)|Pyke]], [[Balon Greyjoy|Lord Balon Greyjoy]] rivendica il proprio diritto di regnante autonomo delle [[Isole di Ferro]].<ref name="ACOK11" />
 
Mentre [[Stannis Baratheon|Stannis]] inizialmente non intraprende alcuna azione militare<ref name="ACOK00" />, [[Renly Baratheon|Renly]] raduna un vasto esercito, con il quale inizia una lenta ma costante marcia da [[Alto Giardino]] in direzione di [[Approdo del Re]]<ref name="ACOK22">[[ACOK22]]</ref>. Il mutato scenario di guerra, con le porte dell'[[Occidente]] aperte alle forze di [[Robb Stark]], l'assalto di [[Renly Baratheon|Renly]] da sud e la costante presenza di [[Stannis Baratheon|Stannis]] a poche ore di navigazione dalla capitale, stravolge i piani di [[Tywin Lannister|Lord Tywin Lannister]], che si asserraglia ad [[Harrenhal]] in modo da tenere sempre sotto scacco le [[Terre dei Fiumi]] ma senza allontanarsi eccessivamente da [[Approdo del Re]].<ref name="AGOT69" />
 
=== La Guerra in Occidente ===
<br /><center>{{Riquadro | Sfondo = B | Testo = Per approfondire le battaglie di questa fase della Guerra dei Cinque Re, vedi le voci [[Battaglia di Oxcross]] e [[Battaglia dei Guadi]]}}</center><br />
Dopo la liberazione di [[Delta delle Acque]] [[Robb Stark]], forte dell'appoggio delle truppe delle [[Terre dei Fiumi]], decide di adottare una condotta militare più spregiudicata e aggressiva. Invia ambasciate a [[Balon Greyjoy]] e [[Renly Baratheon]], e [[Corvi messaggeri|corvi messaggeri]] a [[Lysa Tully|Lysa Arryn]] nel tentativo di costruire un'alleanza comune contro i [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]], a cui offre consapevolmente condizioni di pace estremamente gravose e inaccettabili per mascherare le sue mosse successive.<ref name="ACOK07">[[ACOK07]]</ref>
 
Preparato in tal modo il terreno, considerata sbarrata la via del [[Nord]] grazie alle forze di [[Roose Bolton]] nei pressi dell’[[Incollatura]] e quelle stanziate alle [[Torri Gemelle]] e al [[Moat Cailin]], e lasciata una nutrita forza a [[Delta delle Acque]] per presidiarne i feudi, [[Robb Stark|Robb]] attacca direttamente l'[[Occidente]]<ref name="ACOK39">[[ACOK39]]</ref>, da cui provengono notizie di un nuovo esercito in via di preparazione sotto il comando di [[Stafford Lannister|Ser Stafford Lannister]]. La mossa assolve ad una molteplicità di obiettivi: affrontare l'esercito di [[Stafford Lannister|Ser Stafford]] prima che sia adeguatamente addestrato ed equipaggiato, evitando di ritrovarsi chiuso a tenaglia tra due armate [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]]; offrire vendetta ai lord delle [[Terre dei Fiumi]], che potranno ripagare con la stessa moneta le razzie perpetrate nei loro possedimenti, e cementarne in tal modo la fedeltà; fomentare il malcontento nel popolino dell'[[Occidente]], lasciato sguarnito dai propri lord; stanare [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] fuori da [[Harrenhal]] per allentare la pressione sulle [[Terre dei Fiumi]] e attirarlo in [[Occidente]]; allontanare [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] da [[Approdo del Re]] in modo da impedirgli di prestare soccorso alla capitale in caso di attacco di [[Renly Baratheon|Renly]] o [[Stannis Baratheon]].<ref name="ACOK07" />
 
Le forze di [[Robb Stark]] risalgono il passo della [[Zanna Dorata (Montagna)|Zanna Dorata]], riuscendo a evitare la sorveglianza [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]] grazie a [[Vento Grigio]], che scova una pista battuta dagli animali selvatici che gli uomini del [[Nord]] e delle [[Terre dei Fiumi]] percorrono foderando di stracci gli zoccoli dei loro cavalli aggirando così non visti e non sentiti la [[Zanna Dorata (Castello)|fortezza]] nel cuore della notte. Da lì riescono a penetrare nel cuore dell'[[Occidente]] e sorprendere l'esercito di [[Stafford Lannister]] a [[Oxcross]], annientandolo.<ref name="ACOK39" />
 
Non avendo tempo e risorse per attaccare direttamente [[Castel Granito]], [[Robb Stark|Robb]] organizza razzie mirate alle terre degli alfieri dei [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]], riuscendo anche a conquistare diversi castelli tra cui [[Ashemark]] e il [[Crag]].<ref name="ACOK39" />
 
Quando le notizie degli eventi in [[Occidente]] raggiungono [[Harrenhal]], [[Tywin Lannister|Lord Tywin Lannister]] decide di rompere gli indugi e mettersi in marcia con il suo esercito verso ovest, per accorrere in difesa dei suoi domini.<ref name="ACOK39" /> I suoi tentativi di attraversare la [[Forca Rossa]] vengono tuttavia vanificati dalla strenua resistenza degli uomini delle [[Terre dei Fiumi]], che sotto il comando di [[Edmure Tully (Lord)|Ser Edmure Tully]] riescono a tenere i guadi del fiume, obbligando le forze [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]] a ripiegare verso sud-est.<ref name="ACOK45">[[ACOK45]]</ref>
 
=== La fine di Renly Baratheon ===
<br /><center>{{Riquadro | Sfondo = B | Testo = Per approfondire le battaglie di questa fase della Guerra dei Cinque Re, vedi la voce [[Presa di Capo Tempesta]]]}}</center><br />
Da [[Alto Giardino]], suggellata l'alleanza con la [[Nobile Casa Tyrell|Casa Tyrell]], [[Renly Baratheon]] inizia una lenta risalita verso nord-est in direzione di [[Approdo del Re]]. Il giovane pretendente al [[Trono di Spade]], forte dell'appoggio della quasi totalità delle casate dell'[[Altopiano]] e delle [[Terre della Tempesta]]<ref name="ACOK00" />, affronta la marcia molto lentamente, per dar modo anche agli alfieri più lontani di potersi unire al suo esercito e per mandare nel frattempo avanti le trattative con [[Dorne]], in modo da unificare sotto la sua bandiera tutta la regione meridionale dei [[Sette Regni]]<ref name="ACOK22">[[ACOK22]]</ref>.
 
Nel frattempo anche il fratello [[Stannis Baratheon|Stannis]] sferra il suo primo attacco, dirigendo a sud la sua flotta per cingere d'assedio [[Capo Tempesta]]<ref name="ACOK22" /> e tentare così di guadagnare il controllo dei lord delle [[Terre della Tempesta]]<ref name="ACOK31">[[ACOK31]]</ref>.
 
Quando [[Renly Baratheon|Renly]] raggiunge [[Ponte Amaro]], circa a metà strada del suo tragitto, riceve al suo campo l'ambasciata del [[Re del Nord]] [[Robb Stark]], guidata dalla madre del giovane sovrano [[Catelyn Tully]]. [[Renly Baratheon|Renly]] non si mostra contrario all'idea di un'alleanza, ma pretende che il reame non venga spartito e che [[Robb Stark|Robb]], pur mantenendo il titolo di re, lo riconosca come suo signore. Nel corso della sua permanenza al castello un messaggero gli consegna inoltre la notizia dell'assedio di [[Capo Tempesta]]<ref name="ACOK22" />: [[Renly Baratheon|Renly]] lascia pertanto il grosso dell'esercito a [[Ponte Amaro]] e ponendosi a capo della cavalleria, si precipita ad affrontare il fratello<ref name="ACOK31" />.
 
Nei pressi di [[Capo Tempesta]] ha luogo l'incontro tra i due fratelli [[Nobile Casa Baratheon|Baratheon]], a cui viene concesso di partecipare anche a [[Catelyn Tully|Lady Catelyn]]; malgrado i disperati tentativi di quest'ultima di convincere i due a mettere da parte le ambizioni personali per fare fronte comune contro i [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]], tanto [[Renly Baratheon|Renly]], forte della superiorità del suo esercito, quanto [[Stannis Baratheon|Stannis]], che fa valere il suo diritto di diretto erede del defunto [[Robert Baratheon|Robert]], restano inamovibili sulle proprie posizioni.<ref name="ACOK31" />
 
Grazie a un incantesimo di [[Melisandre]], [[Stannis Baratheon|Stannis]] riesce a evocare un'ombra che si intrufola nell'accampamento del fratello, penetra nella sua tenda e lo uccide.<ref name="ACOK33">[[ACOK33]]</ref> La morte di [[Renly Baratheon|Renly]] provoca la rapida dissoluzione del suo esercito: buona parte delle truppe giunte con lui a [[Capo Tempesta]] giura fedeltà a [[Stannis Baratheon|Stannis]], ma [[Loras Tyrell|Ser Loras Tyrell]] fa invece ritorno a [[Ponte Amaro]]<ref name="ACOK36">[[ACOK36]]</ref>.
 
Utilizzando di nuovo l'ombra assassina, [[Stannis Baratheon|Stannis]] riesce ad [[Presa di Capo Tempesta|assicurarsi il controllo]] di [[Capo Tempesta]]<ref name="ACOK45">[[ACOK45]]</ref>, ma fallisce nell'intento di guadagnare la fedeltà del grosso dell'esercito di [[Renly Baratheon|Renly]] rimasto a [[Ponte Amaro]]: i suoi emissari vengono infatti preceduti da [[Loras Tyrell|Ser Loras]], che riesce a mantenere l'esercito sotto il suo comando impedendone lo sbandamento.<ref name="ACOK36" />

 

=== La caduta del Nord ===
<br /><center>{{Riquadro | Sfondo = B | Testo = Per approfondire le battaglie di questa fase della Guerra dei Cinque Re, vedi la voce [[Sacco di Grande Inverno]]]}}</center><br /> Pensiamo d fare voci dedicate anche per le altre azioni militari dei Greyjoy?

Con gran parte degli uomini abili del [[Nord]] impegnati a combattere tra le fila di [[Robb Star]] a sud dell'[[Incollatura]], [[Balon Greyjoy|Lord Balon Greyjoy]] di [[Pyke (Castello)|Pyke]] raduna a sua volta i vessilli di guerra al duplice scopo di reclamare l'indipendenza delle [[Isole di Ferro]] e vendicarsi sugli [[Nobile Casa Stark|Stark]], tra i principali attori della repressione della [[Ribellione di Balon Greyjoy|ribellione]] di una dozzina di anni prima.<ref name="ACOK11" />

 

[[Robb Stark]], ignaro dei movimenti di [[Balon Greyjoy|Balon]], tenta di stipulare un'alleanza con lui, riconoscendo l'indipendenza delle [[Isole di Ferro]] in cambio del supporto navale contro la flotta [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]], e restituendogli il figlio [[Theon Greyjoy|Theon]], fino a quel momento [[Protetti|protetto]] degli [[Nobile Casa Stark|Stark]].<ref name="ACOK07" /> La reazione di [[Balon Greyjoy|Balon]] non è tuttavia quella sperata dal [[Robb Stark|Giovane Lupo]]: il [[Lord di Pyke]] considera infatti offensivo che la corona gli venga ceduta da un altro anziché essere conquistata con la forza, e il presunto oltraggio lo spinge a perseguire il suo piano di invasione del [[Nord]] con ancora maggiore convinzione.<ref name="ACOK11" />

 

[[Balon Greyjoy|Balon]], proclamatosi [[Re del Sale e della Roccia]], organizza la sua campagna militare dividendo in tre tronconi le sue forze: il primo, al comando di suo fratello [[Victarion Greyjoy|Victarion]], ha il delicato compito di prendere il [[Moat Cailin]], in modo da tagliare ogni possibile via di ritorno al [[Nord]] di [[Robb Stark]]. Alla figlia [[Asha Greyjoy|Asha]] assegna invece la conquista di [[Deepwood Motte]], e approfitta infine del ritorno di [[Theon Greyjoy|Theon]] per affiancarlo all'altro fratello [[Aeron Greyjoy|Aeron]] nell'organizzazione di una serie di razzie volte a colpire i villaggi della [[Costa Pietrosa]].<ref name="ACOK21">[[ACOK21]]</ref>

 

Le tre missioni si concludono con successo ma [[Theon Greyjoy|Theon]], desideroso di compiere grandi imprese per conquistarsi l'approvazione paterna, decide di mettere in atto un rischioso piano per arrivare a conquistare [[Grande Inverno]]. Dapprima fine un assalto a [[Piazza di Torrhen]] e poi, una volta che le forze del [[Nord]] rimaste sul territorio si organizzano per difendere la fortezza, si dirige con un manipolo di uomini a [[Grande Inverno]], quasi completamente sguarnita, conquistandola e prendendo in ostaggio i principino [[Nobile Casa Stark|Stark]] presenti nel castello.<ref name="ACOK46">[[ACOK46]]</ref>

 

Malgrado la conquista, per [[Theon Greyjoy|Theon]] diventa impossibile tenere il castello con le esigue forze a sua disposizione; manda a chiamare la sorella [[Asha Greyjoy|Asha]] per farsi dare manforte, ma la ragazza, valutata la situazione, lo abbandona al suo destino.<ref name="ACOK56">[[ACOK56]]/ref> Della gente di [[Grande Inverno]], solo [[Osha]] e [[Ramsay Bolton|Reek]] gli giurano fedeltà, ma entrambi con l'intento di tradirlo.<ref name="ACOK46" /> Proprio grazie a [[Osha]], [[Brandon Stark (Bran)|Bran]] e [[Rickon Stark]] riescono a fuggire da [[Grande Inverno]], per poi rientrarvi di nascosto e nascondersi nelle [[Grande Inverno#Le cripte|cripte]]. [[Theon Greyjoy|Theon]] organizza una battuta per ricatturarli, ma senza successo. Per evitare di tornare a [[Grande Inverno]] da sconfitto, fa uccidere su suggerimento di [[Ramsay Bolton|Reek]] due bambini vagamente somiglianti ai ragazzi [[Nobile Casa Stark|Stark]], spacciandoli per i due principi.<ref name="ACOK56" />

 

Nel frattempo [[Rodrik Cassel|Ser Rodrik Cassel]] riorganizza gli uomini del [[Nord]] che aveva condotto a [[Piazza di Torrhen]] per dirigersi a [[Grande Inverno]]. Quanto la notizia raggiunge il castello, [[Ramsay Bolton|Reek]] si offre di andare a cercare rinforzi in soccorso di [[Theon Greyjoy|Theon]]. Il giovane, pur convinto che si tratti solo di una scusa per abbandonarlo, accetta l'aiuto e si prepara ad affrontare l'assalto. [[Rodrik Cassel|Ser Rodrik]] offre a [[Theon Greyjoy|Theon]] di avere salva la vita se si arrenderà ed entrerà nei [[Guardiani della Notte]], ma il giovane [[Nobile Casa Greyjoy||Greyjoy]] decide di tentare il tutto per tutto.<ref name="ACOK66">[[ACOK66]]</ref>

 

Poco prima dell'assalto finale di [[Rodrik Cassel|Ser Rodrik]], il suo esercito viene raggiunto da una folta compagnia di soldati [[Nobile Casa Bolton|Bolton]]. L'anziano cavaliere, credendo siano giunti come alleati, li accoglie calorosamente, ma viene ucciso e il suo esercito annientato prima che possa riorganizzarsi.<ref name="ACOK66" /> [[Ramsay Bolton|Reek]] si rivela quindi a [[Theon Greyjoy|Theon]] come [[Ramsay Bolton|Ramsay Snow]], e lo fa catturare per poi saccheggiare e dare alle fiamme [[Grande Inverno]].<ref name="ACOK69">[[ACOK69]]</ref>

 

Una volta placatosi l'incendio, [[Brandon Stark (Bran)|Bran]] e [[Rickon Stark]], assieme ai loro [[Metalupi|metalupi]], ai fratelli [[Nobile Casa Reed|Reed] e a [[Osha]], riemergono dalle [[Grande Inverno#Le cripte|cripte]]. Constatata l'impossibilità di rimanere a [[Grande Inverno]], decidono di dividersi, in modo che anche nelle ipotesi peggiori i due eredi di [[Robb Stark]] non vengano catturati contemporaneamente. [[Osha]] e [[Rickon Stark|Rickon]] si dirigono quindi verso sud-est, mentre [[Brandon Stark (Bran)|Bran]], [[Meera Reed|Meera]] e [[Jojen Reed]] lasciano il castello in direzione nord.<ref name="ACOK69" />
 

== Note ==
<references />
 
 
{{Portale | Argomento1 = Storia}}
 
<noinclude>[[Categoria:Geografia delle Terre dei Fiumi]] [[Categoria:Guerre]] [[Categoria:Storia dei Sette Regni]] [[Categoria:Storia del Regno dei Fiumi]] [[Categoria:Storia del Regno del Nord]] [[Categoria:Storia del Regno delle Isole e del Nord]] [[Categoria:Terre dei Fiumi]]</noinclude>

 

Link to post
Share on other sites
Cita

La [[Guerra dei Cinque Re]] è un vasto conflitto che infiamma i [[Sette Regni]] dal [[298]] in seguito alla morte di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon]].<ref name="AGOT43">[[AGOT43]]</ref>
 
La successione di [[Joffrey Baratheon]] al [[Trono di Spade]] viene contestata da [[Stannis Baratheon|Stannis]]<ref name="ACOK00">[[ACOK00]]</ref> e [[Renly Baratheon]], che si dichiarano a loro volta [[Re dei Sette Regni]]<ref name="AGOT69">[[AGOT69]]</ref>. Al contempo, [[Robb Stark|Lord Robb Stark]] reclama l'indipendenza del [[Nord]] e delle [[Terre dei Fiumi]] dalla corona proclamandosi [[Re del Nord]]<ref name="AGOT70">[[AGOT70]]</ref>; infine, [[Balon Greyjoy|Lord Balon Greyjoy]] dichiara la ricostituzione delle [[Isole di Ferro]] quale regno indipendente<ref name="ACOK24">[[ACOK24]]</ref>.
 
 
__TOC__
 
== Cause del conflitto ==
[[File:Map GdCQ.jpg | 400px | right | thumb | Mappa di ''The Lands of Ice and Fire'' rielaborata by Grazia Borreggine©]]
Divenuto sospettoso della legittimità dei figli di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon]] e [[Cersei Lannister]], [[Stannis Baratheon]] avvia delle indagini in merito assieme al [[Primo Cavaliere]] di [[Robert Baratheon|Robert]], [[Jon Arryn]]. I due arrivano a capire che [[Joffrey Baratheon|Joffrey]], [[Myrcella Baratheon|Myrcella]] e [[Tommen Baratheon|Tommen]] non sono figli del re, ma il frutto di un rapporto incestuoso tra la regina e il suo fratello gemello [[Jaime Lannister]].<ref name="AGOT27">[[AGOT27]]</ref> Prima di poter comunicare la notizia a [[Robert Baratheon]] [[Jon Arryn|Jon]] muore per via di una improvvisa e rapida malattia<ref name="AGOT02">[[AGOT02]]</ref>, e [[Stannis Baratheon|Stannis]], ipotizzando che la morte del [[Primo Cavaliere]] possa non essere stata una fatalità<ref name="ACOK00" />, lascia la corte recandosi a [[Roccia del Drago (Castello)|Roccia del Drago]]<ref name="AGOT20">[[AGOT20]]</ref>.
 
[[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon|Robert]] si reca a [[Grande Inverno]] per proporre al suo amico d'infanzia [[Eddard Stark]] il posto di [[Primo Cavaliere]]<ref name="AGOT02" />; [[Eddard Stark|Eddard]] desidererebbe rifiutare, ma un messaggio segreto recapitato dalla vedova di [[Jon Arryn]], in cui viene ipotizzato che il precedente [[Primo Cavaliere]] sia stato ucciso dai [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]], spinge il signore di [[Grande Inverno]] ad accettare l'incarico nella speranza di fare giustizia della morte del suo precedessore<ref name="AGOT06">[[AGOT06]]</ref>. La decisione del sovrano alimenta inoltre del rancore in [[Stannis Baratheon|Lord Stannis]], che ritenere il ruolo dovesse spettargli di diritto.<ref name="ACOK00">[[ACOK00]]</ref>
 
Durante la permanenza della corte reale a [[Grande Inverno]] uno dei figli di [[Eddard Stark|Eddard]], [[Brandon Stark (Bran)|Bran]], sorprende la regina ed il fratello durante un rapporto sessuale, e [[Jaime Lannister|Jaime]] lo getta da una finestra per metterlo a tacere.<ref name="AGOT08">[[AGOT08]]</ref> Dopo la partenza del re per [[Approdo del Re]], mentre il bambino giace in coma, un sicario prezzolato attenta alla sua vita, venendo fermato all'ultimo momento. Questi eventi convincono gli [[Nobile Casa Stark|Stark]] che qualcuno stia tentando di ridurre [[Brandon Stark (Bran)|Bran]] al silenzio, e [[Catelyn Tully]], moglie di [[Eddard Stark|Eddard]], decide di raggiungere [[Approdo del Re]] per mettere al corrente il marito dell'attentato, portando con sé il pugnale dell'assassino come prova.<ref name="AGOT14">[[AGOT14]]</ref>
 
Giunta nella capitale la donna incontra il suo amico d'infanzia [[Petyr Baelish]], ora [[Maestro del Conio]], che si offre di aiutarla ma in realtà le mente asserendo che l'arma appartiene a [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion Lannister]], aumentando la diffidenza degli [[Nobile Casa Stark|Stark]] verso i [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]].<ref name="AGOT18">[[AGOT18]]</ref> Nel viaggio di ritorno verso [[Grande Inverno]] [[Catelyn Tully|Catelyn]] incontra [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] in una locanda delle [[Terre dei Fiumi]] e contando sulla presenza di armigeri fedeli alla sua casata lo rapisce<ref name="AGOT28">[[AGOT28]]</ref>, infrangendo la pace del re e dando il via alle prime rappresaglie militari dei [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]]<ref name="AGOT31">[[AGOT31]]</ref>.
 
Ad [[Approdo del Re]] [[Eddard Stark]] ricostruisce le indagini di [[Jon Arryn]] e scopre la verità sui figli di [[Cersei Lannister|Cersei]]: offre alla regina l'esilio<ref name="AGOT45">[[AGOT45]]</ref>, ma lei riesce a ribaltare la situazione provocando la morte di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon|Robert]] e privando quindi [[Eddard Stark|Eddard]] del suo principale protettore a corte. Il re morente nomina [[Eddard Stark]] reggente, ma questi si organizza per far arrivare la notizia della morte di [[Robert Baratheon|Robert]] a [[Stannis Baratheon|Stannis]], legittimo erede al trono.<ref name="AGOT47">[[AGOT47]]</ref>
 
[[Renly Baratheon]] offre supporto a [[Eddard Stark]] nel rapire i figli di [[Cersei Lannister|Cersei]] per renderla inoffensiva, ma il [[Primo Cavaliere]] rifiuta.<ref name="AGOT47" /> [[Renly Baratheon|Renly]] lascia allora la capitale assieme a [[Loras Tyrell|Ser Loras Tyrell]] dirigendosi ad [[Alto Giardino]].<ref name="AGOT49">[[AGOT49]]</ref> Nella sua ricerca di alleati per assicurare il trono [[Eddard Stark|Eddard]] chiede a [[Petyr Baelish]] di corrompere la [[Guardia Cittadina di Approdo del Re|Guardia Cittadina]]<ref name="AGOT47" />, ma [[Petyr Baelish|Ditocorto]] tradisce [[Eddard Stark|Lord Stark]] portando le [[Guardia Cittadina di Approdo del Re|Cappe Dorate]] dalla parte dei [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]]. Quando la regina straccia il testamento di [[Robert Baratheon]] in cui questi assegnava ad [[Eddard Stark]] la reggenza, la [[Guardia Cittadina di Approdo del Re|Guardia Cittadina]] massacra i soldati [[Nobile Casa Stark|Stark]] mentre [[Eddard Stark|Lord Eddard]] viene imprigionato. [[Joffrey Baratheon]] vede così assicurata la propria successione al [[Trono di Spade]].<ref name="AGOT49" />
 
Quando la notizia dell'imprigionamento di [[Eddard Stark|Eddard]] giunge a [[Grande Inverno]] [[Robb Stark]] rifiuta di prestare giuramento al nuovo re e al contrario raduna i vessilli di guerra marciando in forze verso sud.<ref name="AGOT53">[[AGOT53]]</ref> Da [[Alto Giardino]] anche [[Renly Baratheon|Renly]] rifiuta di fare sottomissione lanciando la propria pretesa al [[Trono di Spade]]<ref name="AGOT69" />; [[Stannis Baratheon|Stannis]], a [[Roccia del Drago (Castello)|Roccia del Drago]], ignora anch'egli la convocazione a corte adottando però una tattica più attendista rispetto al fratello minore<ref name="ACOK00">.
 
Approfittando del caos generatosi nei [[Sette Regni]], [[Balon Greyjoy]] proclama l'indipendenza delle [[Isole di Ferro]] dalla corona di [[Approdo del Re]] e la restaurazione dell'[[Antica Via]], predisponendo la sua flotta per una massiccia campagna di razzie sulle coste del [[Nord]].<ref name="ACOK11">[[ACOK11]]</ref>
 
== Fazioni ==
* [[Joffrey Baratheon]], sostenuto dalle casate dell'[[Occidente]]<ref name="AGOT49" /> e da parte di quelle delle [[Terre della Corona]]<ref name="ACOK02">[[ACOK02]]</ref>
* [[Stannis Baratheon]], sostenuto da parte delle casate delle [[Terre della Corona]] e dell'[[Altopiano]]<ref name="ACOK00">, e successivamente da parte di quelle delle [[Terre della Tempesta]]<ref name="ACOK42">[[ACOK42]]</ref>
* [[Renly Baratheon]], sostenuto dalle casate dell'[[Altopiano]] e delle [[Terre della Tempesta]]<ref name="AGOT69" />
* [[Robb Stark]], sostenuto dalle casate del [[Nord]] e delle [[Terre dei Fiumi]]<ref name="AGOT70" />
* [[Balon Greyjoy]], sostenuto dalle casate delle [[Isole di Ferro]]<ref name="ACOK24" />
 
== Svolgimento ==
 
=== L'invasione delle Terre dei Fiumi ===
<br /><center>{{Riquadro | Sfondo = B | Testo = Per approfondire le battaglie di questa fase della Guerra dei Cinque Re, vedi le voci [[Battaglia della Zanna Dorata]], [[Battaglia di Mummer's Ford]] e [[Battaglia di Delta delle Acque]]}}</center><br />
In seguito al rapimento di [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion Lannister]] da parte di [[Catelyn Tully]] alla [[Locanda dell'Incrocio]], [[Tywin Lannister|Lord Tywin Lannister]] inizia a radunare a [[Castel Granito]] i vessilli di guerra e ad assoldare compagnie mercenarie.<ref name="AGOT31" /> Dissimula le proprie mosse evitando di rispondere ai messaggi di [[Edmure Tully (Lord)|Edmure Tully]], erede di [[Delta delle Acque]], che gli chiede ragione delle sue azioni.<ref name="AGOT40">[[AGOT40]]</ref> Approfittando del ritorno di suo figlio [[Jaime Lannister]] da [[Approdo del Re]]<ref name="AGOT39">[[AGOT39]]</ref>, gli affida il comando di parte dell'armata, mantenendo tuttavia per sé stesso il controllo della porzione più ampia dell'esercito<ref name="AGOT40" />.
 
Inizialmente [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] invia [[Gregor Clegane|Ser Gregor Clegane]] a razziare le [[Terre dei Fiumi]], ordinandogli di agire nascondendo emblemi e vessilli in modo che i suoi uomini possano essere scambiati per semplici briganti. In questo modo il [[Lord di Castel Granito]] intende disperdere le forze dei lord delle [[Terre dei Fiumi]] lasciando così sguarnita [[Delta delle Acque]]. Nel corso dei saccheggi ai villaggi di [[Sherrer]], [[Mummer's_Ford_(Città)|Mummer's Ford]] e [[Wendish Town]], [[Gregor Clegane|Ser Gregor]] viene però riconosciuto da alcuni superstiti a causa della propria mole e della qualità dell'equipaggiamento dei suoi uomini. Alcuni dei superstiti di [[Sherrer]] vengono condotti ad [[Approdo del Re]] dai lord delle [[Terre dei Fiumi]] per testimoniare sull'accaduto. Per punire questi crimini, il [[Primo Cavaliere]] [[Eddard Stark]] invia una compagnia di armati, comandata da [[Beric Dondarrion|Lord Beric Dondarrion]], con l'incarico di arrestare [[Gregor Clegane]].<ref name="AGOT43" />
 
Nel frattempo [[Edmure Tully (Lord)|Edmure Tully]] invia un contingente di quattromila uomini alla [[Zanna Dorata (Montagna)|Zanna Dorata]] al comando dei lord [[Nobile Casa Vance|Vance]] e [[Nobile Casa Piper|Piper]] per controllare il passo, ma [[Jaime Lannister]], forte dei quindicimila uomini al suo comando, sbaraglia facilmente la resistenza e invade quindi da ovest le [[Terre dei Fiumi]] dirigendosi rapidamente verso [[Delta delle Acque]].<ref name="AGOT55">[[AGOT55]]</ref> Dinanzi alle mura del castello lo [[Jaime Lannister|Sterminatore di Re]] si scontra con l'esercito [[Nobile Casa Tully|Tully]] lì ammassato, sconfiggendolo: [[Edmure Tully (Lord)|Edmure Tully]] in persona viene preso prigioniero e il castello viene posto sotto assedio.<ref name="AGOT56">[[AGOT56]]</ref>
 
Al tempo stesso [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] si ricongiunge con [[Gregor Clegane]], e i due organizzano un'imboscata a [[Mummer's_Ford_(Città)|Mummer's Ford]] in cui distruggono le forze di [[Beric Dondarrion]], che riesce a mettersi in salvo con pochi superstiti.<ref name="AGOT55" /> Da quel momento [[Beric Dondarrion|Lord Beric]] inizia una serie di azioni di guerriglia contro le salmerie dell'esercito [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]].<ref name="AGOT56" /> Mentre il corpo principale dell'esercito prosegue verso oriente assicurandosi il controllo della [[Strada dell'Oro]] e della fortezza di [[Harrenhal]], [[Gregor Clegane|Ser Gregor]] continua la sua opera di devastazione mettendo a ferro e fuoco le terre dei [[Nobile Casa Piper|Piper]] e dei [[Nobile Casa Bracken|Bracken]].<ref name="AGOT71">[[AGOT71]]</ref>
 
=== Il lupo e il leone ===
<br /><center>{{Riquadro | Sfondo = B | Testo = Per approfondire le battaglie di questa fase della Guerra dei Cinque Re, vedi le voci [[Battaglia del Bosco dei Sussurri]], [[Battaglia degli Accampamenti]] e [[Battaglia della Forca Verde]]}}</center><br />
Quando le notizie sull'imprigionamento di [[Eddard Stark|Lord Eddard Stark]] raggiungono [[Grande Inverno]], [[Robb Stark]] chiama a raccolta i vessilli di guerra e marcia verso sud.<ref name="AGOT53" /> Dopo aver lasciato una modesta guarnigione di arcieri al [[Moat Cailin]] procede fino alle [[Torri Gemelle]], fortezza della [[Nobile Casa Frey]]; patteggia con l'anziano lord del castello, promettendogli tra le altre cose di prendere una delle sue figlie come sposa, per garantirsi il diritto di usufruire del ponte che attraversa la [[Forca Verde]] e la sua fedeltà nell'imminente conflitto e divide il suo esercito in due parti. L'armata orientale viene affidata a [[Roose Bolton]] con l'incarico di impegnare l'esercito di [[Tywin Lannister|Lord Tywin Lannister]] impedendogli di marciare verso ovest e al tempo stesso presidiare l'imboccatura meridionale dell'[[Incollatura]]. [[Robb Stark|Robb]] invece conserva il comando del troncone occidentale, lanciato verso [[Delta delle Acque]].<ref name="AGOT55" />
 
Il primo scontro tra [[Nobile Casa Stark|Stark]] e [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]] avviene presso [[Delta delle Acque]], al [[Bosco dei Sussurri]]; un gruppo di incursori del [[Nord]] attacca a sorpresa gli accampamenti dei [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]] posti all'assedio del castello dei [[Nobile Casa Tully|Tully]], e [[Jaime Lannister]] si getta imprudentemente al loro inseguimento, finendo nella morsa del grosso dell'esercito di [[Robb Stark]]. Gli uomini del [[Nord]] hanno rapidamente ragione dei nemici, e lo stesso [[Jaime Lannister|Sterminatore di Re]] viene preso prigioniero.<ref name="AGOT63">[[AGOT63]]</ref>
 
Il giorno seguente l'armata di [[Robb Stark]] attacca in forze il resto dell'esercito [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]] ancora accampato presso [[Delta delle Acque]]; grazie anche all'aiuto degli uomini di [[Tytos Blackwood]], che dall'interno del castello si lanciano in una sortita, [[Edmure Tully (Lord)|Edmure Tully]] viene liberato dalla prigionia e l'assedio viene rotto. Gli uomini dei [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]] si danno alla fuga e il solo [[Forley Prester|Ser Forley Prester]] riesce a ripiegare ordinatamente con i suoi soldati.<ref name="AGOT71" />
 
Nel frattempo, l'esercito di [[Roose Bolton]] viene in contatto con l'armata guidata da [[Tywin Lannister]] sulla sponda orientale della [[Forca Verde]]. Malgrado gli uomini del [[Nord]] riescano a cogliere di sorpresa gli avversari, la superiorità numerica degli uomini dell'[[Occidente]] fa sentire il suo peso, ed i [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]] riescono a sfondare le linee nemiche.<ref name="AGOT62">[[AGOT62]]</ref> [[Roose Bolton|Lord Bolton]] ordina la ritirata prima che la situazione diventi irreparabile, e si attesta allo sbocco meridionale dell'[[Incollatura]] cercando di riorganizzare i suoi uomini.<ref name="AGOT69" />
 
=== Incoronazioni e riposizionamenti ===
In seguito alla morte di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon]] ad [[Approdo del Re]] viene incoronato [[Joffrey Baratheon|Joffrey]], riconosciuto ufficialmente come figlio legittimo di [[Robert Baratheon|Robert]] sebbene frutto in realtà dell'incesto tra la [[Cersei Lannister|Regina Cersei]] e suo fratello [[Jaime Lannister|Jaime]].<ref name="AGOT49" />
 
Non riconoscendo la legittimità di [[Joffrey Baratheon|Joffrey]], [[Renly Baratheon]], fratello minore di [[Robert Baratheon|Robert]], si proclama a sua volta sovrano dei [[Sette Regni]] ad [[Alto Giardino]], suggellando la propria pretesa al [[Trono di Spade]] con il matrimonio con [[Margaery Tyrell]] e l'alleanza militare con le forze di [[Alto Giardino]].<ref name="AGOT69" />
 
Analogamente, dal suo seggio di [[Roccia del Drago (Castello)|Roccia del Drago]] [[Stannis Baratheon]] reclama per sé la corona dei [[Sette Regni]], facendo valere il proprio diritto di erede diretto del fratello venendo a cadere la legittimità di [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] e [[Tommen Baratheon|Tommen]].<ref name="ACOK00" />
 
Dopo la liberazione di [[Delta delle Acque]], invece, [[Robb Stark]] viene riconosciuto dai lord suoi vassalli come [[Re del Nord]] e [[Re dei Fiumi|Re del Tridente]], lanciando la propria pretesa sul [[Nord]] e sulle [[Terre dei Fiumi]].<ref name="AGOT71" />
 
Infine, a [[Pyke (Castello)|Pyke]], [[Balon Greyjoy|Lord Balon Greyjoy]] rivendica il proprio diritto di regnante autonomo delle [[Isole di Ferro]].<ref name="ACOK11" />
 
Mentre [[Stannis Baratheon|Stannis]] inizialmente non intraprende alcuna azione militare<ref name="ACOK00" />, [[Renly Baratheon|Renly]] raduna un vasto esercito, con il quale inizia una lenta ma costante marcia da [[Alto Giardino]] in direzione di [[Approdo del Re]]<ref name="ACOK22">[[ACOK22]]</ref>. Il mutato scenario di guerra, con le porte dell'[[Occidente]] aperte alle forze di [[Robb Stark]], l'assalto di [[Renly Baratheon|Renly]] da sud e la costante presenza di [[Stannis Baratheon|Stannis]] a poche ore di navigazione dalla capitale, stravolge i piani di [[Tywin Lannister|Lord Tywin Lannister]], che si asserraglia ad [[Harrenhal]] in modo da tenere sempre sotto scacco le [[Terre dei Fiumi]] ma senza allontanarsi eccessivamente da [[Approdo del Re]].<ref name="AGOT69" />
 
=== La guerra in Occidente ===
<br /><center>{{Riquadro | Sfondo = B | Testo = Per approfondire le battaglie di questa fase della Guerra dei Cinque Re, vedi le voci [[Battaglia di Oxcross]] e [[Battaglia dei Guadi]]}}</center><br />
Dopo la liberazione di [[Delta delle Acque]] [[Robb Stark]], forte dell'appoggio delle truppe delle [[Terre dei Fiumi]], decide di adottare una condotta militare più spregiudicata e aggressiva. Invia ambasciate a [[Balon Greyjoy]] e [[Renly Baratheon]], e [[Corvi messaggeri|corvi messaggeri]] a [[Lysa Tully|Lysa Arryn]] nel tentativo di costruire un'alleanza comune contro i [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]], a cui offre consapevolmente condizioni di pace estremamente gravose e inaccettabili per mascherare le sue mosse successive.<ref name="ACOK07">[[ACOK07]]</ref>
 
Preparato in tal modo il terreno, considerata sbarrata la via del [[Nord]] grazie alle forze di [[Roose Bolton]] nei pressi dell’[[Incollatura]] e quelle stanziate alle [[Torri Gemelle]] e al [[Moat Cailin]], e lasciata una nutrita forza a [[Delta delle Acque]] per presidiarne i feudi, [[Robb Stark|Robb]] attacca direttamente l'[[Occidente]]<ref name="ACOK39">[[ACOK39]]</ref>, da cui provengono notizie di un nuovo esercito in via di preparazione sotto il comando di [[Stafford Lannister|Ser Stafford Lannister]]. La mossa assolve ad una molteplicità di obiettivi: affrontare l'esercito di [[Stafford Lannister|Ser Stafford]] prima che sia adeguatamente addestrato ed equipaggiato, evitando di ritrovarsi chiuso a tenaglia tra due armate [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]]; offrire vendetta ai lord delle [[Terre dei Fiumi]], che potranno ripagare con la stessa moneta le razzie perpetrate nei loro possedimenti, e cementarne in tal modo la fedeltà; fomentare il malcontento nel popolino dell'[[Occidente]], lasciato sguarnito dai propri lord; stanare [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] fuori da [[Harrenhal]] per allentare la pressione sulle [[Terre dei Fiumi]] e attirarlo in [[Occidente]]; allontanare [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] da [[Approdo del Re]] in modo da impedirgli di prestare soccorso alla capitale in caso di attacco di [[Renly Baratheon|Renly]] o [[Stannis Baratheon]].<ref name="ACOK07" />
 
Le forze di [[Robb Stark]] risalgono il passo della [[Zanna Dorata (Montagna)|Zanna Dorata]], riuscendo a evitare la sorveglianza [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]] grazie a [[Vento Grigio]], che scova una pista battuta dagli animali selvatici che gli uomini del [[Nord]] e delle [[Terre dei Fiumi]] percorrono foderando di stracci gli zoccoli dei loro cavalli aggirando così non visti e non sentiti la [[Zanna Dorata (Castello)|fortezza]] nel cuore della notte. Da lì riescono a penetrare nel cuore dell'[[Occidente]] e sorprendere l'esercito di [[Stafford Lannister]] a [[Oxcross]], annientandolo.<ref name="ACOK39" />
 
Non avendo tempo e risorse per attaccare direttamente [[Castel Granito]], [[Robb Stark|Robb]] organizza razzie mirate alle terre degli alfieri dei [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]], riuscendo anche a conquistare diversi castelli tra cui [[Ashemark]] e il [[Crag]].<ref name="ACOK39" />
 
Quando le notizie degli eventi in [[Occidente]] raggiungono [[Harrenhal]], [[Tywin Lannister|Lord Tywin Lannister]] decide di rompere gli indugi e mettersi in marcia con il suo esercito verso ovest, per accorrere in difesa dei suoi domini.<ref name="ACOK39" /> I suoi tentativi di attraversare la [[Forca Rossa]] vengono tuttavia vanificati dalla strenua resistenza degli uomini delle [[Terre dei Fiumi]], che sotto il comando di [[Edmure Tully (Lord)|Ser Edmure Tully]] riescono a tenere i guadi del fiume, obbligando le forze [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]] a ripiegare verso sud-est.<ref name="ACOK45">[[ACOK45]]</ref>
 
=== La fine di Renly Baratheon ===
<br /><center>{{Riquadro | Sfondo = B | Testo = Per approfondire le battaglie di questa fase della Guerra dei Cinque Re, vedi la voce [[Presa di Capo Tempesta]]}}</center><br />
Da [[Alto Giardino]], suggellata l'alleanza con la [[Nobile Casa Tyrell|Casa Tyrell]], [[Renly Baratheon]] inizia una lenta risalita verso nord-est in direzione di [[Approdo del Re]]. Il giovane pretendente al [[Trono di Spade]], forte dell'appoggio della quasi totalità delle casate dell'[[Altopiano]] e delle [[Terre della Tempesta]]<ref name="ACOK00" />, affronta la marcia molto lentamente, per dar modo anche agli alfieri più lontani di potersi unire al suo esercito e per mandare nel frattempo avanti le trattative con [[Dorne]], in modo da unificare sotto la sua bandiera tutta la regione meridionale dei [[Sette Regni]]<ref name="ACOK22">[[ACOK22]]</ref>.
 
Nel frattempo anche il fratello [[Stannis Baratheon|Stannis]] sferra il suo primo attacco, dirigendo a sud la sua flotta per cingere d'assedio [[Capo Tempesta]]<ref name="ACOK22" /> e tentare così di guadagnare il controllo dei lord delle [[Terre della Tempesta]]<ref name="ACOK31">[[ACOK31]]</ref>.
 
Quando [[Renly Baratheon|Renly]] raggiunge [[Ponte Amaro]], circa a metà strada del suo tragitto, riceve al suo campo l'ambasciata del [[Re del Nord]] [[Robb Stark]], guidata dalla madre del giovane sovrano [[Catelyn Tully]]. [[Renly Baratheon|Renly]] non si mostra contrario all'idea di un'alleanza, ma pretende che il reame non venga spartito e che [[Robb Stark|Robb]], pur mantenendo il titolo di re, lo riconosca come suo signore. Nel corso della sua permanenza al castello un messaggero gli consegna inoltre la notizia dell'assedio di [[Capo Tempesta]]<ref name="ACOK22" />: [[Renly Baratheon|Renly]] lascia pertanto il grosso dell'esercito a [[Ponte Amaro]] e ponendosi a capo della cavalleria, si precipita ad affrontare il fratello<ref name="ACOK31" />.
 
Nei pressi di [[Capo Tempesta]] ha luogo l'incontro tra i due fratelli [[Nobile Casa Baratheon|Baratheon]], a cui viene concesso di partecipare anche a [[Catelyn Tully|Lady Catelyn]]; malgrado i disperati tentativi di quest'ultima di convincere i due a mettere da parte le ambizioni personali per fare fronte comune contro i [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]], tanto [[Renly Baratheon|Renly]], forte della superiorità del suo esercito, quanto [[Stannis Baratheon|Stannis]], che fa valere il suo diritto di diretto erede del defunto [[Robert Baratheon|Robert]], restano inamovibili sulle proprie posizioni.<ref name="ACOK31" />
 
Grazie a un incantesimo di [[Melisandre]], [[Stannis Baratheon|Stannis]] riesce a evocare un'ombra che si intrufola nell'accampamento del fratello, penetra nella sua tenda e lo uccide.<ref name="ACOK33">[[ACOK33]]</ref> La morte di [[Renly Baratheon|Renly]] provoca la rapida dissoluzione del suo esercito: buona parte delle truppe giunte con lui a [[Capo Tempesta]] giura fedeltà a [[Stannis Baratheon|Stannis]], ma [[Loras Tyrell|Ser Loras Tyrell]] fa invece ritorno a [[Ponte Amaro]]<ref name="ACOK36">[[ACOK36]]</ref>.
 
Utilizzando di nuovo l'ombra assassina, [[Stannis Baratheon|Stannis]] riesce ad [[Presa di Capo Tempesta|assicurarsi il controllo]] di [[Capo Tempesta]]<ref name="ACOK45">[[ACOK45]]</ref>, ma fallisce nell'intento di guadagnare la fedeltà del grosso dell'esercito di [[Renly Baratheon|Renly]] rimasto a [[Ponte Amaro]]: i suoi emissari vengono infatti preceduti da [[Loras Tyrell|Ser Loras]], che riesce a mantenere l'esercito sotto il suo comando impedendone lo sbandamento.<ref name="ACOK36" />
 
=== La caduta del Nord ===
<br /><center>{{Riquadro | Sfondo = B | Testo = Per approfondire le battaglie di questa fase della Guerra dei Cinque Re, vedi la voce [[Sacco di Grande Inverno]]}}</center><br /> Pensiamo d fare voci dedicate anche per le altre azioni militari dei Greyjoy? <-- In alcune voci della wiki ho visto che, oltre al link sul Sacco, è già predisposto un link anche per “Conquista di Grande Inverno”. Io farei le voci anche per le altre azioni militari visto che i dettagli li abbiamo.
Con gran parte degli uomini abili del [[Nord]] impegnati a combattere tra le fila di [[Robb Stark]] a sud dell'[[Incollatura]], [[Balon Greyjoy|Lord Balon Greyjoy]] di [[Pyke (Castello)|Pyke]] raduna a sua volta i vessilli di guerra al duplice scopo di reclamare l'indipendenza delle [[Isole di Ferro]] e vendicarsi sugli [[Nobile Casa Stark|Stark]], tra i principali attori della repressione della [[Ribellione di Balon Greyjoy|ribellione]] di una dozzina di anni prima.<ref name="ACOK11" />
 
[[Robb Stark]], ignaro dei movimenti di [[Balon Greyjoy|Balon]], tenta di stipulare un'alleanza con lui, riconoscendo l'indipendenza delle [[Isole di Ferro]] in cambio del supporto navale contro la flotta [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]], e restituendogli il figlio [[Theon Greyjoy|Theon]], fino a quel momento [[Protetti|protetto]] degli [[Nobile Casa Stark|Stark]].<ref name="ACOK07" /> La reazione di [[Balon Greyjoy|Balon]] non è tuttavia quella sperata dal [[Robb Stark|Giovane Lupo]]: il [[Lord di Pyke]] considera infatti offensivo che la corona gli venga ceduta da un altro anziché essere conquistata con la forza, e il presunto oltraggio lo spinge a perseguire il suo piano di invasione del [[Nord]] con ancora maggiore convinzione.<ref name="ACOK11" />
 
[[Balon Greyjoy|Balon]], proclamatosi [[Re del Sale e della Roccia]], organizza la sua campagna militare dividendo in tre tronconi le sue forze: il primo, al comando di suo fratello [[Victarion Greyjoy|Victarion]], ha il delicato compito di prendere il [[Moat Cailin]], in modo da tagliare a [[Robb Stark]] ogni possibile via di ritorno al [[Nord]] di [[Robb Stark]]. Alla figlia [[Asha Greyjoy|Asha]] assegna invece la conquista di [[Deepwood Motte]], e approfitta infine del ritorno di [[Theon Greyjoy|Theon]] per affiancarlo all'altro fratello [[Aeron Greyjoy|Aeron]] nell'organizzazione di una serie di razzie volte a colpire i villaggi della [[Costa Pietrosa]].<ref name="ACOK21">[[ACOK21]]</ref>
 
Le tre missioni si concludono con successo ma [[Theon Greyjoy|Theon]], desideroso di compiere grandi imprese per conquistarsi l'approvazione paterna, decide di mettere in atto un rischioso piano per arrivare a conquistare [[Grande Inverno]]. Dapprima finge un assalto a [[Piazza di Torrhen]] e poi, una volta che le forze del [[Nord]] rimaste sul territorio si organizzano per difendere la fortezza, si dirige con un manipolo di uomini a [[Grande Inverno]], quasi completamente sguarnita, conquistandola e prendendo in ostaggio i principino [[Nobile Casa Stark|Stark]] presenti nel castello.<ref name="ACOK46">[[ACOK46]]</ref>
 
Malgrado la conquista, per [[Theon Greyjoy|Theon]] diventa impossibile tenere il castello con le esigue forze a sua disposizione; manda perciò a chiamare la sorella [[Asha Greyjoy|Asha]] per farsi dare manforte, ma la ragazza, valutata la situazione, dopo avergli consigliato di ritirarsi lo abbandona al suo destino.<ref name="ACOK56">[[ACOK56]]/ref> Della gente di [[Grande Inverno]], solo [[Osha]] e [[Ramsay Bolton|Reek]] gli giurano fedeltà, ma entrambi con l'intento di tradirlo.<ref name="ACOK46" /> Proprio grazie a [[Osha]], [[Brandon Stark (Bran)|Bran]] e [[Rickon Stark]] riescono a fuggire da [[Grande Inverno]], per poi rientrarvi di nascosto e nascondersi nelle [[Grande Inverno#Le cripte|cripte]]. [[Theon Greyjoy|Theon]] organizza una battuta per ricatturarli, ma senza successo. Per evitare di tornare a [[Grande Inverno]] da sconfitto, fa uccidere su suggerimento di [[Ramsay Bolton|Reek]] due bambini vagamente somiglianti ai ragazzi [[Nobile Casa Stark|Stark]], spacciandoli per i due principi.<ref name="ACOK56" />
 
Nel frattempo [[Rodrik Cassel|Ser Rodrik Cassel]] riorganizza gli uomini del [[Nord]] che aveva condotto in soccorso a [[Piazza di Torrhen]] per dirigersi a [[Grande Inverno]]. Quanto la notizia raggiunge il castello, [[Ramsay Bolton|Reek]] si offre di andare a cercare rinforzi in soccorso di [[Theon Greyjoy|Theon]]. Il giovane, pur convinto che si tratti solo di una scusa per abbandonarlo, accetta l'aiuto e si prepara ad affrontare l'assalto. [[Rodrik Cassel|Ser Rodrik]] offre a [[Theon Greyjoy|Theon]] di avere salva la vita se si arrenderà ed entrerà nei [[Guardiani della Notte]] (<-- è Luwin che gli suggerisce quest’ultima cosa), ma il giovane [[Nobile Casa Greyjoy||Greyjoy]] decide di tentare il tutto per tutto.<ref name="ACOK66">[[ACOK66]]</ref>
 
Poco prima dell'assalto finale, di [[Rodrik Cassel|Ser Rodrik]], il suo l’esercito di [[Rodrik Cassel|Ser Rodrik]] viene raggiunto da una folta compagnia di soldati [[Nobile Casa Bolton|Bolton]]. L'anziano cavaliere, credendo siano giunti come alleati, li accoglie calorosamente, ma viene ucciso e il suo esercito annientato prima che possa riorganizzarsi.<ref name="ACOK66" /> [[Ramsay Bolton|Reek]] si rivela quindi a [[Theon Greyjoy|Theon]] come [[Ramsay Bolton|Ramsay Snow]], e lo fa catturare per poi saccheggiare e dare alle fiamme [[Grande Inverno]].<ref name="ACOK669" />[[ACOK69]]</ref>
 
Una volta placatosi l'incendio, [[Brandon Stark (Bran)|Bran]] e [[Rickon Stark]], assieme ai loro [[Metalupi|metalupi]], ai fratelli [[Nobile Casa Reed|Reed] e a [[Osha]] e [[Walder (Hodor)|Hodor]], riemergono dalle [[Grande Inverno#Le cripte|cripte]] e si riuniscono ai loro [[Metalupi|metalupi]]. Constatata l'impossibilità di rimanere a [[Grande Inverno]], decidono di dividersi, in modo che anche nelle ipotesi peggiori i due eredi di [[Robb Stark]] non vengano catturati contemporaneamente. [[Osha]] e [[Rickon Stark|Rickon]] si dirigono quindi verso sud-est, mentre [[Brandon Stark (Bran)|Bran]], [[Walder (Hodor)|Hodor]], [[Meera Reed|Meera]] e [[Jojen Reed]] lasciano il castello in direzione nord.<ref name="ACOK69"/>[[ACOK69]]</ref>
 
== Note ==
<references />
 
 
{{Portale | Argomento1 = Storia}}
 
<noinclude>[[Categoria:Geografia delle Terre dei Fiumi]] [[Categoria:Guerre]] [[Categoria:Storia dei Sette Regni]] [[Categoria:Storia del Regno dei Fiumi]] [[Categoria:Storia del Regno del Nord]] [[Categoria:Storia del Regno delle Isole e del Nord]] [[Categoria:Terre dei Fiumi]]</noinclude>

 

Link to post
Share on other sites
Cita

La [[Guerra dei Cinque Re]] è un vasto conflitto che infiamma i [[Sette Regni]] dal [[298]] in seguito alla morte di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon]].<ref name="AGOT43">[[AGOT43]]</ref>
 
La successione di [[Joffrey Baratheon]] al [[Trono di Spade]] viene contestata da [[Stannis Baratheon|Stannis]]<ref name="ACOK00">[[ACOK00]]</ref> e [[Renly Baratheon]], che si dichiarano a loro volta [[Re dei Sette Regni]]<ref name="AGOT69">[[AGOT69]]</ref>. Al contempo, [[Robb Stark|Lord Robb Stark]] reclama l'indipendenza del [[Nord]] e delle [[Terre dei Fiumi]] dalla corona proclamandosi [[Re del Nord]]<ref name="AGOT70">[[AGOT70]]</ref>; infine, [[Balon Greyjoy|Lord Balon Greyjoy]] dichiara la ricostituzione delle [[Isole di Ferro]] quale regno indipendente<ref name="ACOK24">[[ACOK24]]</ref>.
 
 
__TOC__
 
== Cause del conflitto ==
[[File:Map GdCQ.jpg | 400px | right | thumb | Mappa di ''The Lands of Ice and Fire'' rielaborata by Grazia Borreggine©]]
Divenuto sospettoso della legittimità dei figli di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon]] e [[Cersei Lannister]], [[Stannis Baratheon]] avvia delle indagini in merito assieme al [[Primo Cavaliere]] di [[Robert Baratheon|Robert]], [[Jon Arryn]]. I due arrivano a capire che [[Joffrey Baratheon|Joffrey]], [[Myrcella Baratheon|Myrcella]] e [[Tommen Baratheon|Tommen]] non sono figli del re, ma il frutto di un rapporto incestuoso tra la regina e il suo fratello gemello [[Jaime Lannister]].<ref name="AGOT27">[[AGOT27]]</ref> Prima di poter comunicare la notizia a [[Robert Baratheon]] [[Jon Arryn|Jon]] muore per via di una improvvisa e rapida malattia<ref name="AGOT02">[[AGOT02]]</ref>, e [[Stannis Baratheon|Stannis]], ipotizzando che la morte del [[Primo Cavaliere]] possa non essere stata una fatalità<ref name="ACOK00" />, lascia la corte recandosi a [[Roccia del Drago (Castello)|Roccia del Drago]]<ref name="AGOT20">[[AGOT20]]</ref>.
 
[[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon|Robert]] si reca a [[Grande Inverno]] per proporre al suo amico d'infanzia [[Eddard Stark]] il posto di [[Primo Cavaliere]]<ref name="AGOT02" />; [[Eddard Stark|Eddard]] desidererebbe rifiutare, ma un messaggio segreto recapitato dalla vedova di [[Jon Arryn]], in cui viene ipotizzato che il precedente [[Primo Cavaliere]] sia stato ucciso dai [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]], spinge il signore di [[Grande Inverno]] ad accettare l'incarico nella speranza di fare giustizia della morte del suo precedessore<ref name="AGOT06">[[AGOT06]]</ref>. La decisione del sovrano alimenta inoltre del rancore in [[Stannis Baratheon|Lord Stannis]], che ritenere il ruolo dovesse spettargli di diritto.<ref name="ACOK00">[[ACOK00]]</ref>
 
Durante la permanenza della corte reale a [[Grande Inverno]] uno dei figli di [[Eddard Stark|Eddard]], [[Brandon Stark (Bran)|Bran]], sorprende la regina ed il fratello durante un rapporto sessuale, e [[Jaime Lannister|Jaime]] lo getta da una finestra per metterlo a tacere.<ref name="AGOT08">[[AGOT08]]</ref> Dopo la partenza del re per [[Approdo del Re]], mentre il bambino giace in coma, un sicario prezzolato attenta alla sua vita, venendo fermato all'ultimo momento. Questi eventi convincono gli [[Nobile Casa Stark|Stark]] che qualcuno stia tentando di ridurre [[Brandon Stark (Bran)|Bran]] al silenzio, e [[Catelyn Tully]], moglie di [[Eddard Stark|Eddard]], decide di raggiungere [[Approdo del Re]] per mettere al corrente il marito dell'attentato, portando con sé il pugnale dell'assassino come prova.<ref name="AGOT14">[[AGOT14]]</ref>
 
Giunta nella capitale la donna incontra il suo amico d'infanzia [[Petyr Baelish]], ora [[Maestro del Conio]], che si offre di aiutarla ma in realtà le mente asserendo che l'arma appartiene a [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion Lannister]], aumentando la diffidenza degli [[Nobile Casa Stark|Stark]] verso i [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]].<ref name="AGOT18">[[AGOT18]]</ref> Nel viaggio di ritorno verso [[Grande Inverno]] [[Catelyn Tully|Catelyn]] incontra [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] in una locanda delle [[Terre dei Fiumi]] e contando sulla presenza di armigeri fedeli alla sua casata lo rapisce<ref name="AGOT28">[[AGOT28]]</ref>, infrangendo la pace del re e dando il via alle prime rappresaglie militari dei [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]]<ref name="AGOT31">[[AGOT31]]</ref>.
 
Ad [[Approdo del Re]] [[Eddard Stark]] ricostruisce le indagini di [[Jon Arryn]] e scopre la verità sui figli di [[Cersei Lannister|Cersei]]: offre alla regina l'esilio<ref name="AGOT45">[[AGOT45]]</ref>, ma lei riesce a ribaltare la situazione provocando la morte di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon|Robert]] e privando quindi [[Eddard Stark|Eddard]] del suo principale protettore a corte. Il re morente nomina [[Eddard Stark]] reggente, ma questi si organizza per far arrivare la notizia della morte di [[Robert Baratheon|Robert]] a [[Stannis Baratheon|Stannis]], legittimo erede al trono.<ref name="AGOT47">[[AGOT47]]</ref>
 
[[Renly Baratheon]] offre supporto a [[Eddard Stark]] nel rapire i figli di [[Cersei Lannister|Cersei]] per renderla inoffensiva, ma il [[Primo Cavaliere]] rifiuta.<ref name="AGOT47" /> [[Renly Baratheon|Renly]] lascia allora la capitale assieme a [[Loras Tyrell|Ser Loras Tyrell]] dirigendosi ad [[Alto Giardino]].<ref name="AGOT49">[[AGOT49]]</ref> Nella sua ricerca di alleati per assicurare il trono [[Eddard Stark|Eddard]] chiede a [[Petyr Baelish]] di corrompere la [[Guardia Cittadina di Approdo del Re|Guardia Cittadina]]<ref name="AGOT47" />, ma [[Petyr Baelish|Ditocorto]] tradisce [[Eddard Stark|Lord Stark]] portando le [[Guardia Cittadina di Approdo del Re|Cappe Dorate]] dalla parte dei [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]]. Quando la regina straccia il testamento di [[Robert Baratheon]] in cui questi assegnava ad [[Eddard Stark]] la reggenza, la [[Guardia Cittadina di Approdo del Re|Guardia Cittadina]] massacra i soldati [[Nobile Casa Stark|Stark]] mentre [[Eddard Stark|Lord Eddard]] viene imprigionato. [[Joffrey Baratheon]] vede così assicurata la propria successione al [[Trono di Spade]].<ref name="AGOT49" />
 
Quando la notizia dell'imprigionamento di [[Eddard Stark|Eddard]] giunge a [[Grande Inverno]] [[Robb Stark]] rifiuta di prestare giuramento al nuovo re e al contrario raduna i vessilli di guerra marciando in forze verso sud.<ref name="AGOT53">[[AGOT53]]</ref> Da [[Alto Giardino]] anche [[Renly Baratheon|Renly]] rifiuta di fare sottomissione lanciando la propria pretesa al [[Trono di Spade]]<ref name="AGOT69" />; [[Stannis Baratheon|Stannis]], a [[Roccia del Drago (Castello)|Roccia del Drago]], ignora anch'egli la convocazione a corte adottando però una tattica più attendista rispetto al fratello minore<ref name="ACOK00">.
 
Approfittando del caos generatosi nei [[Sette Regni]], [[Balon Greyjoy]] proclama l'indipendenza delle [[Isole di Ferro]] dalla corona di [[Approdo del Re]] e la restaurazione dell'[[Antica Via]], predisponendo la sua flotta per una massiccia campagna di razzie sulle coste del [[Nord]].<ref name="ACOK11">[[ACOK11]]</ref>
 
== Fazioni ==
* [[Joffrey Baratheon]], sostenuto dalle casate dell'[[Occidente]]<ref name="AGOT49" /> e da parte di quelle delle [[Terre della Corona]]<ref name="ACOK02">[[ACOK02]]</ref>
* [[Stannis Baratheon]], sostenuto da parte delle casate delle [[Terre della Corona]] e dell'[[Altopiano]]<ref name="ACOK00">, e successivamente da parte di quelle delle [[Terre della Tempesta]]<ref name="ACOK42">[[ACOK42]]</ref>
* [[Renly Baratheon]], sostenuto dalle casate dell'[[Altopiano]] e delle [[Terre della Tempesta]]<ref name="AGOT69" />
* [[Robb Stark]], sostenuto dalle casate del [[Nord]] e delle [[Terre dei Fiumi]]<ref name="AGOT70" />
* [[Balon Greyjoy]], sostenuto dalle casate delle [[Isole di Ferro]]<ref name="ACOK24" />
 
== Svolgimento ==
 
=== L'invasione delle Terre dei Fiumi ===
<br /><center>{{Riquadro | Sfondo = B | Testo = Per approfondire le battaglie di questa fase della Guerra dei Cinque Re, vedi le voci [[Battaglia della Zanna Dorata]], [[Battaglia di Mummer's Ford]] e [[Battaglia di Delta delle Acque]]}}</center><br />
In seguito al rapimento di [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion Lannister]] da parte di [[Catelyn Tully]] alla [[Locanda dell'Incrocio]], [[Tywin Lannister|Lord Tywin Lannister]] inizia a radunare a [[Castel Granito]] i vessilli di guerra e ad assoldare compagnie mercenarie.<ref name="AGOT31" /> Dissimula le proprie mosse evitando di rispondere ai messaggi di [[Edmure Tully (Lord)|Edmure Tully]], erede di [[Delta delle Acque]], che gli chiede ragione delle sue azioni.<ref name="AGOT40">[[AGOT40]]</ref> Approfittando del ritorno di suo figlio [[Jaime Lannister]] da [[Approdo del Re]]<ref name="AGOT39">[[AGOT39]]</ref>, gli affida il comando di parte dell'armata, mantenendo tuttavia per sé stesso il controllo della porzione più ampia dell'esercito<ref name="AGOT40" />.
 
Inizialmente [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] invia [[Gregor Clegane|Ser Gregor Clegane]] a razziare le [[Terre dei Fiumi]], ordinandogli di agire nascondendo emblemi e vessilli in modo che i suoi uomini possano essere scambiati per semplici briganti. In questo modo il [[Lord di Castel Granito]] intende disperdere le forze dei lord delle [[Terre dei Fiumi]] lasciando così sguarnita [[Delta delle Acque]]. Nel corso dei saccheggi ai villaggi di [[Sherrer]], [[Mummer's_Ford_(Città)|Mummer's Ford]] e [[Wendish Town]], [[Gregor Clegane|Ser Gregor]] viene però riconosciuto da alcuni superstiti a causa della propria mole e della qualità dell'equipaggiamento dei suoi uomini. Alcuni dei superstiti di [[Sherrer]] vengono condotti ad [[Approdo del Re]] dai lord delle [[Terre dei Fiumi]] per testimoniare sull'accaduto. Per punire questi crimini, il [[Primo Cavaliere]] [[Eddard Stark]] invia una compagnia di armati, comandata da [[Beric Dondarrion|Lord Beric Dondarrion]], con l'incarico di arrestare [[Gregor Clegane]].<ref name="AGOT43" />
 
Nel frattempo [[Edmure Tully (Lord)|Edmure Tully]] invia un contingente di quattromila uomini alla [[Zanna Dorata (Montagna)|Zanna Dorata]] al comando dei lord [[Nobile Casa Vance|Vance]] e [[Nobile Casa Piper|Piper]] per controllare il passo, ma [[Jaime Lannister]], forte dei quindicimila uomini al suo comando, sbaraglia facilmente la resistenza e invade quindi da ovest le [[Terre dei Fiumi]] dirigendosi rapidamente verso [[Delta delle Acque]].<ref name="AGOT55">[[AGOT55]]</ref> Dinanzi alle mura del castello lo [[Jaime Lannister|Sterminatore di Re]] si scontra con l'esercito [[Nobile Casa Tully|Tully]] lì ammassato, sconfiggendolo: [[Edmure Tully (Lord)|Edmure Tully]] in persona viene preso prigioniero e il castello viene posto sotto assedio.<ref name="AGOT56">[[AGOT56]]</ref>
 
Al tempo stesso [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] si ricongiunge con [[Gregor Clegane]], e i due organizzano un'imboscata a [[Mummer's_Ford_(Città)|Mummer's Ford]] in cui distruggono le forze di [[Beric Dondarrion]], che riesce a mettersi in salvo con pochi superstiti.<ref name="AGOT55" /> Da quel momento [[Beric Dondarrion|Lord Beric]] inizia una serie di azioni di guerriglia contro le salmerie dell'esercito [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]].<ref name="AGOT56" /> Mentre il corpo principale dell'esercito prosegue verso oriente assicurandosi il controllo della [[Strada dell'Oro]] e della fortezza di [[Harrenhal]], [[Gregor Clegane|Ser Gregor]] continua la sua opera di devastazione mettendo a ferro e fuoco le terre dei [[Nobile Casa Piper|Piper]] e dei [[Nobile Casa Bracken|Bracken]].<ref name="AGOT71">[[AGOT71]]</ref>
 
=== Il lupo e il leone ===
<br /><center>{{Riquadro | Sfondo = B | Testo = Per approfondire le battaglie di questa fase della Guerra dei Cinque Re, vedi le voci [[Battaglia del Bosco dei Sussurri]], [[Battaglia degli Accampamenti]] e [[Battaglia della Forca Verde]]}}</center><br />
Quando le notizie sull'imprigionamento di [[Eddard Stark|Lord Eddard Stark]] raggiungono [[Grande Inverno]], [[Robb Stark]] chiama a raccolta i vessilli di guerra e marcia verso sud.<ref name="AGOT53" /> Dopo aver lasciato una modesta guarnigione di arcieri al [[Moat Cailin]] procede fino alle [[Torri Gemelle]], fortezza della [[Nobile Casa Frey]]; patteggia con l'anziano lord del castello, promettendogli tra le altre cose di prendere una delle sue figlie come sposa, per garantirsi il diritto di usufruire del ponte che attraversa la [[Forca Verde]] e la sua fedeltà nell'imminente conflitto e divide il suo esercito in due parti. L'armata orientale viene affidata a [[Roose Bolton]] con l'incarico di impegnare l'esercito di [[Tywin Lannister|Lord Tywin Lannister]] impedendogli di marciare verso ovest e al tempo stesso presidiare l'imboccatura meridionale dell'[[Incollatura]]. [[Robb Stark|Robb]] invece conserva il comando del troncone occidentale, lanciato verso [[Delta delle Acque]].<ref name="AGOT55" />
 
Il primo scontro tra [[Nobile Casa Stark|Stark]] e [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]] avviene presso [[Delta delle Acque]], al [[Bosco dei Sussurri]]; un gruppo di incursori del [[Nord]] attacca a sorpresa gli accampamenti dei [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]] posti all'assedio del castello dei [[Nobile Casa Tully|Tully]], e [[Jaime Lannister]] si getta imprudentemente al loro inseguimento, finendo nella morsa del grosso dell'esercito di [[Robb Stark]]. Gli uomini del [[Nord]] hanno rapidamente ragione dei nemici, e lo stesso [[Jaime Lannister|Sterminatore di Re]] viene preso prigioniero.<ref name="AGOT63">[[AGOT63]]</ref>
 
Il giorno seguente l'armata di [[Robb Stark]] attacca in forze il resto dell'esercito [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]] ancora accampato presso [[Delta delle Acque]]; grazie anche all'aiuto degli uomini di [[Tytos Blackwood]], che dall'interno del castello si lanciano in una sortita, [[Edmure Tully (Lord)|Edmure Tully]] viene liberato dalla prigionia e l'assedio viene rotto. Gli uomini dei [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]] si danno alla fuga e il solo [[Forley Prester|Ser Forley Prester]] riesce a ripiegare ordinatamente con i suoi soldati.<ref name="AGOT71" />
 
Nel frattempo, l'esercito di [[Roose Bolton]] viene in contatto con l'armata guidata da [[Tywin Lannister]] sulla sponda orientale della [[Forca Verde]]. Malgrado gli uomini del [[Nord]] riescano a cogliere di sorpresa gli avversari, la superiorità numerica degli uomini dell'[[Occidente]] fa sentire il suo peso, ed i [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]] riescono a sfondare le linee nemiche.<ref name="AGOT62">[[AGOT62]]</ref> [[Roose Bolton|Lord Bolton]] ordina la ritirata prima che la situazione diventi irreparabile, e si attesta allo sbocco meridionale dell'[[Incollatura]] cercando di riorganizzare i suoi uomini.<ref name="AGOT69" />
 
=== Incoronazioni e riposizionamenti ===
In seguito alla morte di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon]] ad [[Approdo del Re]] viene incoronato [[Joffrey Baratheon|Joffrey]], riconosciuto ufficialmente come figlio legittimo di [[Robert Baratheon|Robert]] sebbene frutto in realtà dell'incesto tra la [[Cersei Lannister|Regina Cersei]] e suo fratello [[Jaime Lannister|Jaime]].<ref name="AGOT49" />
 
Non riconoscendo la legittimità di [[Joffrey Baratheon|Joffrey]], [[Renly Baratheon]], fratello minore di [[Robert Baratheon|Robert]], si proclama a sua volta sovrano dei [[Sette Regni]] ad [[Alto Giardino]], suggellando la propria pretesa al [[Trono di Spade]] con il matrimonio con [[Margaery Tyrell]] e l'alleanza militare con le forze di [[Alto Giardino]].<ref name="AGOT69" />
 
Analogamente, dal suo seggio di [[Roccia del Drago (Castello)|Roccia del Drago]] [[Stannis Baratheon]] reclama per sé la corona dei [[Sette Regni]], facendo valere il proprio diritto di erede diretto del fratello venendo a cadere la legittimità di [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] e [[Tommen Baratheon|Tommen]].<ref name="ACOK00" />
 
Dopo la liberazione di [[Delta delle Acque]], invece, [[Robb Stark]] viene riconosciuto dai lord suoi vassalli come [[Re del Nord]] e [[Re dei Fiumi|Re del Tridente]], lanciando la propria pretesa sul [[Nord]] e sulle [[Terre dei Fiumi]].<ref name="AGOT71" />
 
Infine, a [[Pyke (Castello)|Pyke]], [[Balon Greyjoy|Lord Balon Greyjoy]] rivendica il proprio diritto di regnante autonomo delle [[Isole di Ferro]].<ref name="ACOK11" />
 
Mentre [[Stannis Baratheon|Stannis]] inizialmente non intraprende alcuna azione militare<ref name="ACOK00" />, [[Renly Baratheon|Renly]] raduna un vasto esercito, con il quale inizia una lenta ma costante marcia da [[Alto Giardino]] in direzione di [[Approdo del Re]]<ref name="ACOK22">[[ACOK22]]</ref>. Il mutato scenario di guerra, con le porte dell'[[Occidente]] aperte alle forze di [[Robb Stark]], l'assalto di [[Renly Baratheon|Renly]] da sud e la costante presenza di [[Stannis Baratheon|Stannis]] a poche ore di navigazione dalla capitale, stravolge i piani di [[Tywin Lannister|Lord Tywin Lannister]], che si asserraglia ad [[Harrenhal]] in modo da tenere sempre sotto scacco le [[Terre dei Fiumi]] ma senza allontanarsi eccessivamente da [[Approdo del Re]].<ref name="AGOT69" />
 
=== La guerra in Occidente ===
<br /><center>{{Riquadro | Sfondo = B | Testo = Per approfondire le battaglie di questa fase della Guerra dei Cinque Re, vedi le voci [[Battaglia di Oxcross]] e [[Battaglia dei Guadi]]}}</center><br />
Dopo la liberazione di [[Delta delle Acque]] [[Robb Stark]], forte dell'appoggio delle truppe delle [[Terre dei Fiumi]], decide di adottare una condotta militare più spregiudicata e aggressiva. Invia ambasciate a [[Balon Greyjoy]] e [[Renly Baratheon]], e [[Corvi messaggeri|corvi messaggeri]] a [[Lysa Tully|Lysa Arryn]] nel tentativo di costruire un'alleanza comune contro i [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]], a cui offre consapevolmente condizioni di pace estremamente gravose e inaccettabili per mascherare le sue mosse successive.<ref name="ACOK07">[[ACOK07]]</ref>
 
Preparato in tal modo il terreno, considerata sbarrata la via del [[Nord]] grazie alle forze di [[Roose Bolton]] nei pressi dell’[[Incollatura]] e quelle stanziate alle [[Torri Gemelle]] e al [[Moat Cailin]], e lasciata una nutrita forza a [[Delta delle Acque]] per presidiarne i feudi, [[Robb Stark|Robb]] attacca direttamente l'[[Occidente]]<ref name="ACOK39">[[ACOK39]]</ref>, da cui provengono notizie di un nuovo esercito in via di preparazione sotto il comando di [[Stafford Lannister|Ser Stafford Lannister]]. La mossa assolve ad una molteplicità di obiettivi: affrontare l'esercito di [[Stafford Lannister|Ser Stafford]] prima che sia adeguatamente addestrato ed equipaggiato, evitando di ritrovarsi chiuso a tenaglia tra due armate [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]]; offrire vendetta ai lord delle [[Terre dei Fiumi]], che potranno ripagare con la stessa moneta le razzie perpetrate nei loro possedimenti, e cementarne in tal modo la fedeltà; fomentare il malcontento nel popolino dell'[[Occidente]], lasciato sguarnito dai propri lord; stanare [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] fuori da [[Harrenhal]] per allentare la pressione sulle [[Terre dei Fiumi]] e attirarlo in [[Occidente]]; allontanare [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] da [[Approdo del Re]] in modo da impedirgli di prestare soccorso alla capitale in caso di attacco di [[Renly Baratheon|Renly]] o [[Stannis Baratheon]].<ref name="ACOK07" />
 
Le forze di [[Robb Stark]] risalgono il passo della [[Zanna Dorata (Montagna)|Zanna Dorata]], riuscendo a evitare la sorveglianza [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]] grazie a [[Vento Grigio]], che scova una pista battuta dagli animali selvatici che gli uomini del [[Nord]] e delle [[Terre dei Fiumi]] percorrono foderando di stracci gli zoccoli dei loro cavalli aggirando così non visti e non sentiti la [[Zanna Dorata (Castello)|fortezza]] nel cuore della notte. Da lì riescono a penetrare nel cuore dell'[[Occidente]] e sorprendere l'esercito di [[Stafford Lannister]] a [[Oxcross]], annientandolo.<ref name="ACOK39" />
 
Non avendo tempo e risorse per attaccare direttamente [[Castel Granito]], [[Robb Stark|Robb]] organizza razzie mirate alle terre degli alfieri dei [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]], riuscendo anche a conquistare diversi castelli tra cui [[Ashemark]] e il [[Crag]].<ref name="ACOK39" />
 
Quando le notizie degli eventi in [[Occidente]] raggiungono [[Harrenhal]], [[Tywin Lannister|Lord Tywin Lannister]] decide di rompere gli indugi e mettersi in marcia con il suo esercito verso ovest, per accorrere in difesa dei suoi domini.<ref name="ACOK39" /> I suoi tentativi di attraversare la [[Forca Rossa]] vengono tuttavia vanificati dalla strenua resistenza degli uomini delle [[Terre dei Fiumi]], che sotto il comando di [[Edmure Tully (Lord)|Ser Edmure Tully]] riescono a tenere i guadi del fiume, obbligando le forze [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]] a ripiegare verso sud-est.<ref name="ACOK45">[[ACOK45]]</ref>
 
=== La fine di Renly Baratheon ===
<br /><center>{{Riquadro | Sfondo = B | Testo = Per approfondire le battaglie di questa fase della Guerra dei Cinque Re, vedi la voce [[Presa di Capo Tempesta]]}}</center><br />
Da [[Alto Giardino]], suggellata l'alleanza con la [[Nobile Casa Tyrell|Casa Tyrell]], [[Renly Baratheon]] inizia una lenta risalita verso nord-est in direzione di [[Approdo del Re]]. Il giovane pretendente al [[Trono di Spade]], forte dell'appoggio della quasi totalità delle casate dell'[[Altopiano]] e delle [[Terre della Tempesta]]<ref name="ACOK00" />, affronta la marcia molto lentamente, per dar modo anche agli alfieri più lontani di potersi unire al suo esercito e per mandare nel frattempo avanti le trattative con [[Dorne]], in modo da unificare sotto la sua bandiera tutta la regione meridionale dei [[Sette Regni]]<ref name="ACOK22">[[ACOK22]]</ref>.
 
Nel frattempo anche il fratello [[Stannis Baratheon|Stannis]] sferra il suo primo attacco, dirigendo a sud la sua flotta per cingere d'assedio [[Capo Tempesta]]<ref name="ACOK22" /> e tentare così di guadagnare il controllo dei lord delle [[Terre della Tempesta]]<ref name="ACOK31">[[ACOK31]]</ref>.
 
Quando [[Renly Baratheon|Renly]] raggiunge [[Ponte Amaro]], circa a metà strada del suo tragitto, riceve al suo campo l'ambasciata del [[Re del Nord]] [[Robb Stark]], guidata dalla madre del giovane sovrano [[Catelyn Tully]]. [[Renly Baratheon|Renly]] non si mostra contrario all'idea di un'alleanza, ma pretende che il reame non venga spartito e che [[Robb Stark|Robb]], pur mantenendo il titolo di re, lo riconosca come suo signore. Nel corso della sua permanenza al castello un messaggero gli consegna inoltre la notizia dell'assedio di [[Capo Tempesta]]<ref name="ACOK22" />: [[Renly Baratheon|Renly]] lascia pertanto il grosso dell'esercito a [[Ponte Amaro]] e ponendosi a capo della cavalleria, si precipita ad affrontare il fratello<ref name="ACOK31" />.
 
Nei pressi di [[Capo Tempesta]] ha luogo l'incontro tra i due fratelli [[Nobile Casa Baratheon|Baratheon]], a cui viene concesso di partecipare anche a [[Catelyn Tully|Lady Catelyn]]; malgrado i disperati tentativi di quest'ultima di convincere i due a mettere da parte le ambizioni personali per fare fronte comune contro i [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]], tanto [[Renly Baratheon|Renly]], forte della superiorità del suo esercito, quanto [[Stannis Baratheon|Stannis]], che fa valere il suo diritto di diretto erede del defunto [[Robert Baratheon|Robert]], restano inamovibili sulle proprie posizioni.<ref name="ACOK31" />
 
Grazie a un incantesimo di [[Melisandre]], [[Stannis Baratheon|Stannis]] riesce a evocare un'ombra che si intrufola nell'accampamento del fratello, penetra nella sua tenda e lo uccide.<ref name="ACOK33">[[ACOK33]]</ref> La morte di [[Renly Baratheon|Renly]] provoca la rapida dissoluzione del suo esercito: buona parte delle truppe giunte con lui a [[Capo Tempesta]] giura fedeltà a [[Stannis Baratheon|Stannis]], ma [[Loras Tyrell|Ser Loras Tyrell]] fa invece ritorno a [[Ponte Amaro]]<ref name="ACOK36">[[ACOK36]]</ref>.
 
Utilizzando di nuovo l'ombra assassina, [[Stannis Baratheon|Stannis]] riesce ad [[Presa di Capo Tempesta|assicurarsi il controllo]] di [[Capo Tempesta]]<ref name="ACOK45">[[ACOK45]]</ref>, ma fallisce nell'intento di guadagnare la fedeltà del grosso dell'esercito di [[Renly Baratheon|Renly]] rimasto a [[Ponte Amaro]]: i suoi emissari vengono infatti preceduti da [[Loras Tyrell|Ser Loras]], che riesce a mantenere l'esercito sotto il suo comando impedendone lo sbandamento.<ref name="ACOK36" />
 
=== La caduta del Nord ===
<br /><center>{{Riquadro | Sfondo = B | Testo = Per approfondire le battaglie di questa fase della Guerra dei Cinque Re, vedi la voce [[Sacco di Grande Inverno]]}}</center><br /> Pensiamo di fare voci dedicate anche per le altre azioni militari dei Greyjoy? <-- In alcune voci della wiki ho visto che, oltre al link sul Sacco, è già predisposto un link anche per “Conquista di Grande Inverno”. Io farei le voci anche per le altre azioni militari visto che i dettagli li abbiamo. --> Su Grande Inverno io onestamente pensavo di mettere tuto in una sola voce, dici che è meglio farne due? Per le altre facciamo quindi "Presa di Deepwood Motte" e "Presa del Moat Cailin"? E anche "Razzie lungo la Costa Pietrosa" o quello forse è eccessivo? E dovremmo mettere anche l'assalto a Piazza di Torrhen come voce specifica?
Con gran parte degli uomini abili del [[Nord]] impegnati a combattere tra le fila di [[Robb Stark]] a sud dell'[[Incollatura]], [[Balon Greyjoy|Lord Balon Greyjoy]] di [[Pyke (Castello)|Pyke]] raduna a sua volta i vessilli di guerra al duplice scopo di reclamare l'indipendenza delle [[Isole di Ferro]] e vendicarsi sugli [[Nobile Casa Stark|Stark]], tra i principali attori della repressione della [[Ribellione di Balon Greyjoy|ribellione]] di una dozzina di anni prima.<ref name="ACOK11" />
 
[[Robb Stark]], ignaro dei movimenti di [[Balon Greyjoy|Balon]], tenta di stipulare un'alleanza con lui, riconoscendo l'indipendenza delle [[Isole di Ferro]] in cambio del supporto navale contro la flotta [[Nobile Casa Lannister (Castel Granito)|Lannister]], e restituendogli il figlio [[Theon Greyjoy|Theon]], fino a quel momento [[Protetti|protetto]] degli [[Nobile Casa Stark|Stark]].<ref name="ACOK07" /> La reazione di [[Balon Greyjoy|Balon]] non è tuttavia quella sperata dal [[Robb Stark|Giovane Lupo]]: il [[Lord di Pyke]] considera infatti offensivo che la corona gli venga ceduta da un altro anziché essere conquistata con la forza, e il presunto oltraggio lo spinge a perseguire il suo piano di invasione del [[Nord]] con ancora maggiore convinzione.<ref name="ACOK11" />
 
[[Balon Greyjoy|Balon]], proclamatosi [[Re del Sale e della Roccia]], organizza la sua campagna militare dividendo in tre tronconi le sue forze: il primo, al comando di suo fratello [[Victarion Greyjoy|Victarion]], ha il delicato compito di prendere il [[Moat Cailin]], in modo da tagliare a [[Robb Stark]] ogni possibile via di ritorno al [[Nord]]. Alla figlia [[Asha Greyjoy|Asha]] assegna invece la conquista di [[Deepwood Motte]], e approfitta infine del ritorno di [[Theon Greyjoy|Theon]] per affiancarlo all'altro fratello [[Aeron Greyjoy|Aeron]] nell'organizzazione di una serie di razzie volte a colpire i villaggi della [[Costa Pietrosa]].<ref name="ACOK21">[[ACOK21]]</ref>
 
Le tre missioni si concludono con successo ma [[Theon Greyjoy|Theon]], desideroso di compiere grandi imprese per conquistarsi l'approvazione paterna, decide di mettere in atto un rischioso piano per arrivare a conquistare [[Grande Inverno]]. Dapprima finge un assalto a [[Piazza di Torrhen]] e poi, una volta che le forze del [[Nord]] rimaste sul territorio si organizzano per difendere la fortezza, si dirige con un manipolo di uomini a [[Grande Inverno]], quasi completamente sguarnita, conquistandola e prendendo in ostaggio i principi [[Nobile Casa Stark|Stark]] presenti nel castello.<ref name="ACOK46">[[ACOK46]]</ref>
 
Malgrado la conquista, per [[Theon Greyjoy|Theon]] diventa impossibile tenere il castello con le esigue forze a sua disposizione; manda perciò a chiamare la sorella [[Asha Greyjoy|Asha]] per farsi dare manforte, ma la ragazza, valutata la situazione, dopo avergli consigliato di ritirarsi lo abbandona al suo destino.<ref name="ACOK56">[[ACOK56]]/ref> Della gente di [[Grande Inverno]], solo [[Osha]] e [[Ramsay Bolton|Reek]] gli giurano fedeltà, ma entrambi con l'intento di tradirlo.<ref name="ACOK46" /> Proprio grazie a [[Osha]], [[Brandon Stark (Bran)|Bran]] e [[Rickon Stark]] riescono a fuggire da [[Grande Inverno]], per poi rientrarvi di nascosto e nascondersi nelle [[Grande Inverno#Le cripte|cripte]]. [[Theon Greyjoy|Theon]] organizza una battuta per ricatturarli, ma senza successo. Per evitare di tornare a [[Grande Inverno]] da sconfitto, fa uccidere su suggerimento di [[Ramsay Bolton|Reek]] due bambini vagamente somiglianti ai ragazzi [[Nobile Casa Stark|Stark]], spacciandoli per i due principi.<ref name="ACOK56" />
 
Nel frattempo [[Rodrik Cassel|Ser Rodrik Cassel]] riorganizza gli uomini del [[Nord]] che aveva condotto in soccorso a [[Piazza di Torrhen]] per dirigersi a [[Grande Inverno]]. Quanto la notizia raggiunge il castello, [[Ramsay Bolton|Reek]] si offre di andare a cercare rinforzi in soccorso di [[Theon Greyjoy|Theon]]. Il giovane, pur convinto che si tratti solo di una scusa per abbandonarlo, accetta l'aiuto e si prepara ad affrontare l'assalto. [[Rodrik Cassel|Ser Rodrik]] offre a [[Theon Greyjoy|Theon]] di avere salva la vita se si arrenderà, ma il giovane [[Nobile Casa Greyjoy||Greyjoy]] decide di tentare il tutto per tutto.<ref name="ACOK66">[[ACOK66]]</ref>
 
Poco prima dell'assalto finale, l'esercito di [[Rodrik Cassel|Ser Rodrik]] viene raggiunto da una folta compagnia di soldati [[Nobile Casa Bolton|Bolton]]. L'anziano cavaliere, credendo siano giunti come alleati, li accoglie calorosamente, ma viene ucciso e il suo esercito annientato prima che possa riorganizzarsi. [[Ramsay Bolton|Reek]] si rivela quindi a [[Theon Greyjoy|Theon]] come [[Ramsay Bolton|Ramsay Snow]], e lo fa catturare per poi saccheggiare e dare alle fiamme [[Grande Inverno]].<ref name="ACOK66/>
 
Una volta placatosi l'incendio, [[Brandon Stark (Bran)|Bran]] e [[Rickon Stark]], assieme ai fratelli [[Nobile Casa Reed|Reed] e a [[Osha]] e [[Walder (Hodor)|Hodor]], riemergono dalle [[Grande Inverno#Le cripte|cripte]] e si riuniscono ai loro [[Metalupi|metalupi]]. Constatata l'impossibilità di rimanere a [[Grande Inverno]], decidono di dividersi, in modo che anche nelle ipotesi peggiori i due eredi di [[Robb Stark]] non vengano catturati contemporaneamente. [[Osha]] e [[Rickon Stark|Rickon]] si dirigono quindi verso sud-est, mentre [[Brandon Stark (Bran)|Bran]], [[Walder (Hodor)|Hodor]], [[Meera Reed|Meera]] e [[Jojen Reed]] lasciano il castello in direzione nord.<ref name="ACOK69">[[ACOK69]]</ref>

 

=== La capitale sotto attacco ===
<br /><center>{{Riquadro | Sfondo = B | Testo = Per approfondire le battaglie di questa fase della Guerra dei Cinque Re, vedi le voci [[Sommossa del Pane]] e [[Battaglia delle Acque Nere]].}}</center><br />

Le proclamazioni di [[Renly Baratheon|Renly]] e [[Stannis Baratheon]], con [[Tywin Lannister]] impegnato a combattere [[Nobile Casa Stark|Stark]] e [[Nobile Casa Tully|Tully]] nelle [[Terre dei Fiumi]], lasciano [[Approd del Re]] in una situazione particolarmente esposta e vulnerabile. A tale proposito, la [[Cersei Lannister|Regine Reggente Cersei]] ordina di rinforzare le mura cittadine, triplicare gli effettivi della [[Guardia Cittadina di Approdo del Re|Guardia Cittadina]], costruire macchine da guerra<ref name="ACOK49">[[ACOK49]]</ref>, e comanda inoltre la produzione di diecimila ampolle di [[Altofuoco|altofuoco]] alla [[Gilda degli Alchimisti]]<ref name="ACOK20">[[ACOK20]]</ref>.

 

L'arrivo a corte di [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion Lannister]], incaricato dal padre di fare le sue funzioni come [[Primo Cavaliere]], scatena una accesa rivalità tra lui e [[Cersei Lannister|Cersei]], che vede il [[Tyrion Lannister (Folletto)|Folletto]] conquistare progressivamente le leve del potere cittadino estromettendone la sorella e gli uomini a lei fedeli. Che fonte potremmo mettere per questa frase? Io metterei ACOK29, ma in fondo è una cosa che va avanti per tutto il libro. Si accorda inoltre con il [[Principe di Dorne]] [[Doran Nymeros Martell|Doran Martell]] ponendo le basi per un'alleanza politica e militare.<ref name="ACOK20" />

 

A causa della relativa sicurezza offerta dalla città, una quantità sempre crescente di profughi in fuga dai territori martoriati dal conflitto si riversa nella capitale, mettendone a dura prova le scorte alimentari e la tutela dell'ordine pubblico. Tra il popolo inizia a serpeggiare un forte malcontento, indirizzato principalmente contro il sovrano e la sua corte.<ref name="ACOK20" /> La situazione precipita in occasione della partenza della [[Myrcella Baratheon|Principessa Myrcella]] alla volta di [[Dorne]]: quando la corte reale, che aveva accompagnato la giovane al suo imbarco, fa ritorno alla [[Fortezza Rossa]], viene circondata da una folla ostile. L'atteggiamento scostante e derisorio di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] trasforma l'ostilità in aperta rivolta, con i nobili e i loro soldati costretti ad aprirsi con le armi la strada per il [[Fortezza Rossa|castello]]. Nei tumulti che ne derivano, diversi membri della corte vengono uccisi e feriti, parte delle città viene devastata da incendi, e solo un massiccio intervento delle [[Guardia Cittadina di Approdo|Cappe Dorate]] riesce a riportare una parvenza di pace nella capitale.<ref name="ACOK41">[[ACOK41]]</ref>

 

In seguito alla morte di [[Renly Baratheon]] e al rifiuto dei [[Nobile Casa Tyrell|Tyrell]] di appoggiare [[Stannis Baratheon|Stannis]], [[Petyr Baelish|Lord Petyr Baelish]] si fa incaricare dal [[Concilio Ristretto]] di tentare un'alleanza tra la corona e [[Alto Giardino]].< ref name="ACOK36">[[ACOK36]]</ref> In vista dell'imminente assalto ad [[Approdo del Re]] da parte dello stesso [[Stannis Baratheon|Stannis]], inoltre, il [[Tommen Baratheon|Principe Tommen]], diretto erede del sovrano, viene fatto allontanare dalla città e condotto a [[Rosby]].<ref name="ACOK44">[[ACOK44]]</ref>

 

L'esercito di [[Stannis Baratheon]] raggiunge infine [[Approdo del Re]]. Il [[Lord di Roccia del Drago]] intende sfruttare la propria superiorità navale per assicurarsi il controllo della foce delle [[Rapide Nere]] e trasbordare la sua fanteria per poi attaccare le mura cittadine. Il piano riesce, ma ad un costo altissimo: la [[Flotta Reale]] ingaggia quella di [[Stannis Baratheon|Stannis]], ma al contempo dalle mura il fiume viene bombardato con le ampolle di [[Altofuoco|altofuoco]], che provocano la quasi totale distruzione di entrambe le flotte. Malgrado la devastazione, l'esercito [[Nobile Casa Baratheon (Roccia del Drago)|Baratheon]] riesce ad assicurarsi delle teste di ponte sulla riva settentrionale del fiume, organizzandosi per l'assalto alle mura e resistendo alle sortite delle [[Guardia Cittadina di Approdo del Re|Cappe Dorate]].<ref name="ACOK59">[[ACOK59]]</ref> Le sorti della [[Battaglia delle Acque Nere|battaglia]] vengono ribaltate dall'arrivo degli eserciti congiunti di [[Tywin Lannister]] e [[Mace Tyrell]], che prendono alle spalle le forze di [[Stannis Baratheon|Stannis]] sbaragliandole.<ref name="ACOK63">[[ACOK63]]</ref>

 
== Note ==
<references />
 
 
{{Portale | Argomento1 = Storia}}
 
<noinclude>[[Categoria:Geografia delle Terre dei Fiumi]] [[Categoria:Guerre]] [[Categoria:Storia dei Sette Regni]] [[Categoria:Storia del Regno dei Fiumi]] [[Categoria:Storia del Regno del Nord]] [[Categoria:Storia del Regno delle Isole e del Nord]] [[Categoria:Terre dei Fiumi]]</noinclude>

 

Non ho messo la storia del tentativo di liberazione di Jaime da parte di Tyrion perché onestamente non mi sembra un evento così rilevante, mentre la liberazione effettiva di Jaime la terrei per ASOS.

Anche nella parte di Tommen a Rosby, non sono andato nel dettaglio dello scontro di potere Cersei/Tyrion, che mi sembra più una cosa loro che relativa alla guerra nel suo complesso.

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Upcoming Events

  • Member Statistics

    • Total Members
      5,863
    • Most Online
      1,394

    Newest Member
    Leo_34
    Joined
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      16,101
    • Total Posts
      745,932
×
×
  • Create New...