Jump to content
Sign in to follow this  
Maya

Estate

Recommended Posts

{{Personaggio
| Nome = Estate

Nome originale: Summer
| Nascita = [[298]]
| Apparizioni = [[A Game of Thrones]]
| Stagioni = [[Prima stagione]]
}}

Estate è il metalupo di Brandon Stark (AGOT08)

 

Descrizione fisica

Quando viene ritrovato nella neve della Foresta del Lupo, ha ancora gli occhi chiusi. Successivamente, si riveleranno essere gialli (AGOT08, AGOT17) come l’oro (AGOT14, AGOT24, AGOT53, AGOT66) e splendenti come soli (AGOT17). La sua pelliccia è soffice e calda (AGOT01), color fumo ed argento (AGOT24, AGOT66). Sebbene più piccolo di suo fratello Vento Grigio (AGOT24), a metà della crescita è già più grosso di un lupo normale: la sua testa è di dimensioni maggiori, le zampe sono più lunghe rispetto al corpo, la mascella ed il muso più pronunciati se confrontati con quelli di un lupo (AGOT37). Il suo odore spaventa i cavalli (AGOT53).

 

Descrizione psicologica

Fin da cucciolo è più sveglio degli altri cani di Grande Inverno, eppure non mostra interesse per giochi, quali raccogliere bastoncini. (AGOT08). E’ più guardingo di Vento Grigio (AGOT24). Secondo Bran, Estate capisce tutto quello che lui dici. Il giovane Stark ritiene che il suo sia il più intelligente dei lupi (AGOT24). E’ molto protettivo nei confronti di Bran, che ritiene che la presenza di Estate sia sufficiente a proteggerlo (AGOT53). Secondo Bran c’è qualcosa di terribile e letale nel suo stare fermo immobile. Il ragazzo crede che i metalupi sappiano le cose, le sentano. (AGOT37).

 

Resoconto biografico

Viene trovato da Robb Stark nella neve della Foresta del Lupo, vicino al cadavere della madre, insieme agli altri cuccioli suoi fratelli, e quindi portato a Grande Inverno (AGOT01) ed affidato a Bran (AGOT08),

 

Durante la visita di Re Robert Baratheon a, non gli è permesso di stare nella sala del banchetto insieme al suo padroncino(AGOT05)

 

Nell’ultimo giorno di permanenza di Re Robert Baratheon a Grande Inverno, mentre il sovrano, insieme a Lord Eddard Stark ed a gran parte degli uomini, è fuori per una battuta di caccia, Bran rimane al castello. Il ragazzo passa, quindi, la mattinata a cercare inutilmente di insegnare al suo metalupo a recuperare un bastoncino. Il cucciolo non ha ancora non ha un nome, sebbene Bran ne abbia provati almeno un centinaio. Bran decide quindi di arrampicarsi sulla Torre Spezzata. Il metalupo, rimasto a terra, inizia ad ululare appena il ragazzo si arrampica sull’albero sentinella che cresce vicino al muro del Parco degli Dei e continua fintanto che da lì Bran non raggiunge il tetto della vicina armeria ed inizia quindi la sua scalata. Estate ulula quando il ragazzo precipita dalla torre (AGOT08).

 

Mentre Bran, a seguito della caduta, giace in coma, Estate passa il tempo sotto la finestra della camera del padroncino, ululando (AGOT09; AGOT10). Quando, proprio per via degli ululati, la finestra viene chiusa, le condizioni di Bran peggiorano e viceversa migliorano appena viene riaperta. Il principe Joffrey commenta dicendo che quantomeno Bran sta morendo silenziosamente. A quel punto, Sandor Clegane propone al principe di uccidere il metalupo per farlo tacere (AGOT09).

 

Una sera, Vento Grigio e Cagnaccio si uniscono agli ululati disperati di Estate. Lady Catlyn, seduta nella camera del figlio, ascoltando i tre metalupi, si rende conto che prestando la dovuta attenzione è possibile distinguerne le voci. D'un tratto all'ululato dei metalupi, si aggiunge l'abbaiare dei cani: un incendio è scoppiato nella torre della biblioteca. Mentre i più sono distratti dall’evento, un aggressore entra nella stanza di Bran con l’intenzione di uccidere il ragazzo e quindi aggredisce Catlyn che cerca di difendere il figlio. Estate sbuca all'improvviso e squarcia la gola all’aggressore, salvando entrambi. In seguito a questo episodio, Robb, d’accordo con la madre, ordina ad Hallis Mollen di lasciare che Estate stia nella stanza del fratello. (AGOT14).

 

Quando finalmente Bran si risveglia dal coma, il metalupo va subito a sedersi sulle sue gambe. Il calore del suo corpo avvolge il ragazzo come in un bagno caldo. Il ragazzo si accorge che il suo cucciolo è molto cresciuto e si ricorda che ancora non ha un nome. Finalmente, però, ora ne ha trovato uno da dargli: Estate (AGOT17).

 

Il giorno in cui Tyrion Lannister di ritorno dalla sua visita alla Barriera, arriva a Grande Inverno, Estate sta giocando a correre nel cortile insieme a Rickon, Cagnaccio e Vento Grigio. Più tardi, i quattro si presentano nella Sala Grande, dove Robb sta ricevendo Tyrion ed i Guardiani della Notte arrivati con lui. Quando Estate ed i suoi fratelli si accorgono della presenza del Folletto, assumono un atteggiamento minaccioso ed Estate si ritira solo quando Bran lo richiama (AGOT24).

 

Insieme a Vento Grigio, Robb, Theon, maestro Luwin, Joseth, Quent, Wayn e altri due armati di Grande Inverno, Estate accompagna Bran nella sua prima uscita, dopo la caduta dalla Torre Spezzata. Il gruppo attraversa Città dell'Inverno: la maggior parte degli abitanti del villaggio si è abituata a vedere i metalupi, eppure ancora li guardano con apprensione dagli abitanti. Alla vista delle belve un uomo fugge a gambe levate. Ad un certo punto, Estate sparisce nella Foresta del Lupo insieme a Vento Grigio. Bran spiega a Robb che la notte precedente Estate era inquieto ed ha continuato a ululare. Robb racconta al fratello dell’aggressione ai danni di Lord Eddard ad Approdo del Re. Bran crede che i metalupi sappiano le cose, perché in qualche modo le sentono. Robb e Bran si addentrano nella Foresta del Lupo per cercare i due metalupi. Sentendo l'ululato di Estate e Vento Grigio, Robb decide di lasciare Bran ad aspettarlo per raggiungerli. Rimasto solo, Bran si trova improvvisamente circondato e minacciato da sei sconosciuti, tra cui Osha, Wallen, Hali e Stiv. Robb arriva per difenderlo. Ad un suo fischio, Estate e Vento Grigio balzano fuori da un cespuglio ed attaccano gli aggressori. Estate si avventa su Hali che tenta invano di difendersi. Alla fine, il metalupo uccide la donna sventrandola. Estate e Vento Grigio si placano solo quando Robb li richiama. Mentre però Vento Grigio raggiunge subito il suo padrone, Estate resta immobile con gli occhi fissi su Bran e Stiv, che ha catturato e minaccia il ragazzo. Morto Stiv, grazie ad una freccia scagliata da Theon Greyjoy, Estate torna ad affondare le zanne nel ventre squarciato di Hali. Poco dopo, arriva sul luogo dello scontro Joseth il quale, vedendo Estate che sbrana Hali, corre a vomitare nel bosco. (AGOT37)

 

Estate accompagna Bran nel Parco degli Dei, dove il ragazzo vuol pregare per Robb ed il suo esercito, ormai prossimi alla partenza per la guerra, a seguito della cattura di Lord Stark. Qui, incontrano Osha. Estate la annusa con diffidenza. (AGOT53).

 

Quando le ossa di Lady vengono riportate a Grande Inverno, Estate ed i suoi fratelli iniziano ad ululare prima ancora che il gruppo a cavallo che accompagna i resti della sorella superi il ponte levatoio del castello. (AGOT53).

 

La notte precedente l'arrivo a Grande Inverno della notizia della morte di Eddard Stark, Estate è con Bran sulla balconata della Torre del Maestro insieme a Luwin. Il ragazzo lo gratta dietro le orecchie, mentre il metalupo divora un pezzo di carne. Bran ha sognato la morte del padre e vorrebbe scendere nelle cripte. Estate abbandona l’osso, per correre dietro ad Osha che trasporta Bran nelle Cripte di Grande Inverno. Arrivati nei sotterranei, Estate si addentra nell'oscurità, ma è inquieto: si ferma, alza la testa, annusa l'aria, mostra le zanne e quindi arretra. Bran, Osha e Luwin proseguono verso i sepolcri. Estate, però, si rifiuta di muoversi.

Cagnaccio compare all'improvviso ed aggredisce il Maestro di fronte alla tomba vuota di Eddard Stark. A quel punto, chiamato da Bran, Estate sbuca dall’oscurità e si scaglia su Cagnaccio per fermarlo: i due si avventano l'uno sull'altro, azzannandosi e mordendosi. Solo l'intervento di Rickon, che richiama a sé il suo metalupo, riesce a fermare la lotta.

Tornato nella torre di Luwin con Bran, Il Maestro, Osha, Rickon e Cagnaccio, Estate ed il fratello si accucciano ai lati opposti della stanza, rosicchiando ossa e leccandosi le ferite. Improvvisamente, i due iniziano ad ululare: un corvo messaggero sta per recare la triste notiza. Improvvisi come erano iniziati gli ululati cessano. Estate attraversa la stanza per raggiungere Cagnaccio ed inizia a leccare la zona di pelo sporca di sangue del fratello (AGOT66).

 

Famiglia e genealogia

Sua madre è morta nel darlo alla luce insieme ai suoi fratelli, Vento Grigio, Nymeria, Lady, Cagnaccio e Spettro.

 

Note

AGOT01

AGOT02

AGOT05

AGOT08

AGOT09

AGOT10

AGOT14

AGOT17

AGOT24

AGOT37

AGOT53

AGOT66

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Facendo Estate, ho trovato questa parte che non era segnata per Cagnaccio, ma che a questo punto sarebbe da aggiungere dopo lo scontro tra i due nelle cripte:

 

Tornato nella torre di Luwin con Bran, Il Maestro, Osha, Rickon e Cagnaccio, Estate ed il fratello si accucciano ai lati opposti della stanza, rosicchiando ossa e leccandosi le ferite. Improvvisamente, i due iniziano ad ululare: un corvo messaggero sta per recare la triste notiza. Improvvisi come erano iniziati gli ululati cessano. Estate attraversa la stanza per raggiungere Cagnaccio ed inizia a leccare la zona di pelo sporca di sangue del fratello (AGOT66).

 

Inoltre, l'episodio delle ossa di Lady credo vada come ultima cosa del capitolo, mentre nella scheda di Cagnaccio è prima. O sbaglio?

 

Speri di non aver fatto troppi pasticci stavolta <img alt=" />

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non c'è bisogno di mettere tutte le fonti in cui una cosa viene detta, basta metterne una, preferibilmente la prima. O almeno finora noi abbiamo sempre fatto così <img alt=" />

 

Descrizione fisica

Quando viene ritrovato nella neve della Foresta del Lupo, i suoi occhi sono ancora chiusi (AGOT01) e dopo si rivelano essere color giallo oro, ha ancora gli occhi chiusi. Successivamente, si riveleranno essere gialli (AGOT08, AGOT17) come l’oro (AGOT14, AGOT24, AGOT53, AGOT66) e splendenti come soli (AGOT17). La sua pelliccia è soffice e calda (AGOT01), color fumo ed argento (AGOT24, AGOT66). Sebbene più piccolo di suo fratello Vento Grigio (AGOT24), a metà della crescita è già più grosso di un lupo normale: la sua testa è di dimensioni maggiori, le zampe sono più lunghe rispetto al corpo, la mascella ed il muso più pronunciati se confrontati con quelli di un lupo (AGOT37). (forse queste caratteristiche è meglio scriverle solo nella voce generale dei metalupi... O almeno per gli altri lupi non le abbiamo specificate) Il suo odore spaventa i cavalli (AGOT53).

 

Descrizione psicologica

Fin da cucciolo è più sveglio degli altri cani di Grande Inverno, eppure non mostra interesse per giochi, quali raccogliere bastoncini. (AGOT08). E’ più guardingo di Vento Grigio (AGOT24). Secondo Bran, Estate capisce tutto quello che gli viene detto lui dice. Il giovane Stark ritiene che il suo sia il più intelligente dei lupi (AGOT24). E’ molto protettivo nei confronti di Bran, che si sente al sicuro in sua presenza ritiene che la presenza di Estate sia sufficiente a proteggerlo (AGOT53) Secondo Bran c’è qualcosa di terribile e letale nel suo stare fermo immobile (messa così la frase non mi suona molto bene, non è chiaro cosa si intenda dire. In che contesto viene detta?). Il ragazzo crede che i metalupi sappiano le cose, le sentano. (AGOT37).

 

Resoconto biografico

Viene trovato da Robb Stark nella neve della Foresta del Lupo, vicino al cadavere della madre, insieme agli altri cuccioli suoi fratelli, e quindi portato a Grande Inverno (AGOT01) ed affidato a Bran, che tuttavia fatica per lungo tempo a trovargli un nome (AGOT08).

 

 

Durante la visita di Re Robert Baratheon a, non gli è permesso di stare nella sala del banchetto insieme al suo padrone cino(AGOT05)

 

Nell’ultimo giorno di permanenza di Re Robert Baratheon a Grande Inverno, mentre il sovrano è a caccia insieme a Lord Eddard Stark ed a gran parte degli uomini, è fuori per una battuta di caccia, Bran rimane al castello. Il ragazzo e passa, quindi, la mattinata a cercare inutilmente di insegnare a Estate l suo metalupo a recuperare un bastoncino. Il cucciolo non ha ancora non ha un nome, sebbene Bran ne abbia provati almeno un centinaio. Bran Quando decide quindi di arrampicarsi sulla Torre Spezzata, Il metalupo, rimasto a terra, inizia ad ululare appena il ragazzo sale si arrampica sull’albero-sentinella che cresce vicino al muro del Parco degli Dei e continua fintanto che da lì Bran non raggiunge il tetto della vicina armeria ed inizia quindi la sua scalata. Si mette a ululare Estate ulula quando il ragazzo precipita dalla torre (AGOT08).

 

Mentre Bran, a seguito della caduta, giace in coma, Estate passa il tempo a ululare sotto la finestra della camera del padrone cino, ululando (AGOT09; AGOT10). Quando, proprio per via degli ululati, la finestra viene chiusa per impedire al metalupo di disturbare il bambini, le condizioni di Bran peggiorano e viceversa migliorano appena viene riaperta. Il principe Joffrey commenta dicendo che quantomeno Bran sta morendo silenziosamente. A quel punto, Sandor Clegane propone al principe di uccidere il metalupo per farlo tacere (AGOT09). (sicura che sia AGOT09 la fonte sulle condizioni di Bran con la finestra chiusa e aperta?)

 

Una sera, Vento Grigio e Cagnaccio si uniscono agli ululati disperati di Estate. Lady Catelyn, seduta nella camera del figlio, ascoltando i tre metalupi, si rende conto che prestando la dovuta attenzione è possibile distinguerne le voci. D'un tratto all'ululato dei metalupi, si aggiunge l'abbaiare dei cani: un incendio è scoppiato nella torre della biblioteca. Mentre i più sono distratti dall’evento, un aggressore entra nella stanza di Bran con l’intenzione di uccidere il ragazzo e quindi aggredisce Catlyn che cerca di difendere il figlio. Poco più tardi, quando uno sconosciuto penetra nella stanza e aggredisce Bran e Catelyn, Estate sbuca all'improvviso e squarcia la gola all’aggressore, salvando entrambi. In seguito a questo episodio, Robb, d’accordo con la madre, ordina ad Hallis Mollen di lasciare che Estate stia nella stanza del fratello. (AGOT14).

 

Quando finalmente Bran si risveglia dal coma, il metalupo va subito a sedersi sulle sue gambe, avvolgendo Il calore del suo corpo avvolge il ragazzo con il proprio calore come in un bagno caldo. Il ragazzo Bran si accorge che il suo cucciolo è molto cresciuto e si ricorda che ancora non ha un nome, ma subito viene colpito da un'intuizione e decide che da ora il poi il metalupo si chiamerà. Finalmente, però, ora ne ha trovato uno da dargli: Estate (AGOT17).

 

Il giorno in cui Tyrion Lannister di ritorno dalla sua visita alla Barriera, arriva a Grande Inverno, Estate sta giocando a correre nel cortile insieme a Rickon, Cagnaccio e Vento Grigio. Più tardi, i quattro si presentano nella Sala Grande, dove Robb sta ricevendo Tyrion ed i Guardiani della Notte arrivati con lui. Quando Estate ed i suoi fratelli si accorgono della presenza del Folletto, assumono un atteggiamento minaccioso ed Estate si ritira solo quando Bran lo richiama (AGOT24).

 

Insieme a Vento Grigio, Robb, Theon, maestro Luwin, Joseth, Quent, Wayn e altri due armati di Grande Inverno, Quando Bran esce fuori dal castello per la prima volta dopo la caduta, Estate lo accompagna insieme ad altri uomini Bran nella sua prima uscita, dopo la caduta dalla Torre Spezzata. Il gruppo attraversa Città dell'Inverno: la maggior parte degli abitanti del villaggio si è abituata a vedere i metalupi, eppure ancora li guardano con apprensione dagli abitanti (cioè... sono gli abitanti che guardano i lupi con apprensione?) e alla vista delle belve un uomo fugge a gambe levate. Ad un certo punto, Giunti nella Foresta del Lupo, Estate sparisce tra gli alberi nella Foresta del Lupo insieme a Vento Grigio. Bran spiega a Robb che la notte precedente Estate era inquieto ed ha continuato a ululare (se è accaduto precedentemente rispetto alla passeggiata, lo sposterei lì. Nella biografia per me l'ideale è seguire l'ordine cronologico e calarsi il più possibile nell'esperienza del personaggio di cui si parla, in questo caso del lupo. Quindi che i "Bran dice a Robb che Estate in passato ha fatto questo" li eviterei a scriverei direttamente "Estate fa questo" nel momento in cui lo fa). Robb racconta al fratello dell’aggressione ai danni di Lord Eddard ad Approdo del Re. Bran crede che i metalupi sappiano le cose, perché in qualche modo le sentono. Robb e Bran si addentrano nella Foresta del Lupo per cercare i due metalupi. Sentendo l'ululato di Estate e Vento Grigio, Robb decide di lasciare Bran ad aspettarlo per raggiungerli. Rimasto solo, Bran si trova improvvisamente circondato e minacciato da sei sconosciuti, tra cui Osha, Wallen, Hali e Stiv. Robb arriva per difenderlo. Ad un suo fischio, Poco più tardi, quando un gruppo di malintenzionati. guidato da Stiv, cerca di rapinare Bran, Estate e Vento Grigio balzano fuori da un cespuglio, obbedendo a un fischio di Robb, ed attaccano gli aggressori. Estate si avventa su Hali che tenta invano di difendersi e alla fine, il metalupo la uccide la donna sventrandola. Estate e Vento Grigio si placano solo quando Robb li richiama in seguito alla minaccia di Stiv di uccidere Bran. Mentre però Vento Grigio raggiunge subito il suo padrone, ma Estate resta immobile con gli occhi fissi sull'aggressore su Bran e Stiv, che ha catturato e minaccia il ragazzo. Morto Stiv, Dopo che Stiv cade ucciso da grazie ad una freccia scagliata da Theon Greyjoy, Estate torna ad affondare le zanne nel ventre squarciato di Hali. Poco dopo, arriva sul luogo dello scontro Joseth il quale, vedendo Estate che sbrana Hali, corre a vomitare nel bosco. (AGOT37)

 

Estate accompagna Bran nel Parco degli Dei, dove il ragazzo vuol pregare per Robb ed per il suo esercito, ormai prossimi alla partenza per la guerra, a seguito della cattura di Lord Stark. Qui, In quel luogo incontrano Osha ed Estate la annusa con diffidenza. (AGOT53).

 

Quando le ossa di Lady vengono riportate a Grande Inverno, Estate ed i suoi fratelli iniziano ad ululare prima ancora che il gruppo a cavallo che accompagna i resti della sorella superi il ponte levatoio del castello. (AGOT53).

 

La notte precedente l'arrivo a Grande Inverno della notizia della morte di Eddard Stark, Estate è con Bran sulla balconata della Torre del Maestro insieme a Luwin, intento a mangiare un pezzo di carne. Il ragazzo lo gratta dietro le orecchie, mentre il metalupo divora un pezzo di carne. Bran ha sognato la morte del padre e vorrebbe scendere nelle cripte. Quando il ragazzo decide di scendere nelle cripte insieme al Maestro Luwin, Estate abbandona l’osso, per corrergli dietro ad Osha che trasporta Bran nelle Cripte di Grande Inverno. Arrivati nei sotterranei, Estate si addentra nell'oscurità, apparendo però inquieto e rifiutandosi di proseguire verso i sepolcri. ma è inquieto: si ferma, alza la testa, annusa l'aria, mostra le zanne e quindi arretra. Bran, Osha e Luwin proseguono verso i sepolcri. Estate, però, si rifiuta di muoversi.

Cagnaccio compare all'improvviso ed aggredisce il Maestro Luwin di fronte alla tomba vuota di Eddard Stark. A quel punto, chiamato da Bran, Estate sbuca dall’oscurità e si scaglia su Cagnaccio per fermarlo: i due si avventano l'uno sull'altro, azzannandosi e mordendosi. Solo l'intervento di Rickon, che richiama a sé il suo metalupo, riesce a fermare la lotta, dopo la quale tutti decidono di tornare alla torre.

Tornato nella torre di Luwin con Bran, Il Maestro, Osha, Rickon e Cagnaccio Una volta saliti (che stanza è? l'osservatorio di Luwin?), Estate e Cagnaccio ed il fratello si accucciano ai lati opposti della stanza, rosicchiando ossa e leccandosi le ferite. Improvvisamente, i due iniziano ad ululare, e subito dopo un corvo messaggero atterra sul davanzale portando il messaggio della morte di Eddard sta per recare la triste notiza. Improvvisi come erano iniziati gli ululati cessano. I due metalupi smettono di ululare; Estate attraversa la stanza per raggiungere Cagnaccio ed inizia a leccare la zona di pelo sporca di sangue del fratello (AGOT66).

 

Per ora mi fermo, poi leggo il resto.

 

In generale, scusa per le "pesanti" modifiche, ma il punto è che secondo me hai seguito troppo la forma in cui le cose vengono raccontate nei PDV dei personaggi, mentre secondo me gli eventi vanno più adattati sotto forma di biografia di Estate, quindi in modo più Estate-Centrico e in ordine cronologico <img alt=" />

Se ad esempio Joffrey e Sandor parlano di Estate e la cosa non dà nessuna informazione su di lui e non ha ripercussioni sulla sua vita, per me è da omettere.

O anche nell'aggressione a Bran: a Estate interessano poco i dettagli dell'incendio della biblioteca usato come diversivo. Lui semplicemente entra nella stanza per difendere Bran e Cat quando l'aggressione ormai è in corso.

 

L'approccio "seguiamo il modo in cui le cose vengono raccontate nel capitolo" secondo me è adatto invece ai riassunti dei capitoli.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non c'è bisogno di mettere tutte le fonti in cui una cosa viene detta, basta metterne una, preferibilmente la prima. O almeno finora noi abbiamo sempre fatto così <img alt=" />

 

Descrizione fisica

Quando viene ritrovato nella neve della Foresta del Lupo, i suoi occhi sono ancora chiusi (AGOT01) e dopo si rivelano essere color giallo oro, ha ancora gli occhi chiusi. Successivamente, si riveleranno essere gialli (AGOT08, AGOT17) come l’oro (AGOT14, AGOT24, AGOT53, AGOT66) e splendenti come soli (AGOT17). La sua pelliccia è soffice e calda (AGOT01), color fumo ed argento (AGOT24, AGOT66). Sebbene più piccolo di suo fratello Vento Grigio (AGOT24), a metà della crescita è già più grosso di un lupo normale: la sua testa è di dimensioni maggiori, le zampe sono più lunghe rispetto al corpo, la mascella ed il muso più pronunciati se confrontati con quelli di un lupo (AGOT37). (forse queste caratteristiche è meglio scriverle solo nella voce generale dei metalupi... O almeno per gli altri lupi non le abbiamo specificate) Il suo odore spaventa i cavalli (AGOT53).

 

Sono assolutamente d'accordo. Ci sono tante info che sto mettendo nelle schede dei metalupi che secondo me sono molto generali.. Quando avremo fatto tutte le sei schede, se siete d'accordo, mi offro di riprenderle in mano tutte per uniformarle (per esempio, laddove i passaggi sono identici, sarebbe bello uniformarli, anche con un volgare copia-incolla) e quindi anche lavorare sulla voce metalupo (a meno che non sia già stata fatta). Ormai, mi sto specializzando in metalupi ;)

 

 

Mentre Bran, a seguito della caduta, giace in coma, Estate passa il tempo a ululare sotto la finestra della camera del padrone cino, ululando (AGOT09; AGOT10). Quando, proprio per via degli ululati, la finestra viene chiusa per impedire al metalupo di disturbare il bambini, le condizioni di Bran peggiorano e viceversa migliorano appena viene riaperta. Il principe Joffrey commenta dicendo che quantomeno Bran sta morendo silenziosamente. A quel punto, Sandor Clegane propone al principe di uccidere il metalupo per farlo tacere (AGOT09). (sicura che sia AGOT09 la fonte sulle condizioni di Bran con la finestra chiusa e aperta?)

 

Confermo: lo schedone dice AGOT09 (la memoria è poco affidabile. Mi affido allo schedone... sorry!) <img alt=" /> Sto meditando sull'acquisto della versione digitale in inglese, perché altrimenti "esco pazza"!

 

Insieme a Vento Grigio, Robb, Theon, maestro Luwin, Joseth, Quent, Wayn e altri due armati di Grande Inverno, Quando Bran esce fuori dal castello per la prima volta dopo la caduta, Estate lo accompagna insieme ad altri uomini Bran nella sua prima uscita, dopo la caduta dalla Torre Spezzata. Il gruppo attraversa Città dell'Inverno: la maggior parte degli abitanti del villaggio si è abituata a vedere i metalupi, eppure ancora li guardano con apprensione dagli abitanti (cioè... sono gli abitanti che guardano i lupi con apprensione?) e alla vista delle belve un uomo fugge a gambe levate. Ad un certo punto, Giunti nella Foresta del Lupo, Estate sparisce tra gli alberi nella Foresta del Lupo insieme a Vento Grigio. Bran spiega a Robb che la notte precedente Estate era inquieto ed ha continuato a ululare (se è accaduto precedentemente rispetto alla passeggiata, lo sposterei lì. Nella biografia per me l'ideale è seguire l'ordine cronologico e calarsi il più possibile nell'esperienza del personaggio di cui si parla, in questo caso del lupo. Quindi che i "Bran dice a Robb che Estate in passato ha fatto questo" li eviterei a scriverei direttamente "Estate fa questo" nel momento in cui lo fa)

 

Ok.

 

Per ora mi fermo, poi leggo il resto.

 

In generale, scusa per le "pesanti" modifiche, ma il punto è che secondo me hai seguito troppo la forma in cui le cose vengono raccontate nei PDV dei personaggi, mentre secondo me gli eventi vanno più adattati sotto forma di biografia di Estate, quindi in modo più Estate-Centrico e in ordine cronologico <img alt=" />

 

Non ti preoccupare. Sono ancora alle prime schede e ancora non ho preso il giusto ritmo.

 

Se ad esempio Joffrey e Sandor parlano di Estate e la cosa non dà nessuna informazione su di lui e non ha ripercussioni sulla sua vita, per me è da omettere.

O anche nell'aggressione a Bran: a Estate interessano poco i dettagli dell'incendio della biblioteca usato come diversivo. Lui semplicemente entra nella stanza per difendere Bran e Cat quando l'aggressione ormai è in corso.

 

E' una cosa che mi crea sempre dubbi. In generale, preferisco "abundare quam deficere". Alcune cose, tipo Joffrey/Mastino, incendio in biblioteca o i molti particolari dell'aggressione a Bran, li ho inseriti perché temo sempre che se non conosci o non ricordi l'episodio, non si capisca il contributo del personaggio nella scena descritta. <img alt=" />

Share this post


Link to post
Share on other sites

Facendo Vento Grigio mi sono accorta che alcune voci non sono riferite solo ad Estate, ma anche a Vento Grigio, quindi probabilmente sono caratteristiche che Bran nota su i metalupi in generale:

 

La sua testa è più grossa rispetto a quella di un lupo normale, la sue zampe più lunghe rispetto al corpo, la mascella e il muso più pronunciati rispetto a un lupo

 

E' solo a metà della crescita eppure è già più grosso di un lupo normale

 

Robb dice a Bran che ha la sensazione che i metalupi sappiano le cose, che le sentano

 

Direi quindi di inserirle solo per la voce "metalupo".

 

modifica: anche l'odore che spaventa i cavalli è proprio anche di Vento Grigio quindi forse è caratteristica che possiamo considerare comune.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lo spaventare i cavalli però è riferito anche a un evento specifico, quindi li terrei nella biografia di entrambi. Anche per Nymeria abbiamo fatto così.

Le altre cose invece le mettere nella voce dei metalupi e basta.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi limito a uppare, perché prima di revisionare a mia volta attenderei che Anastasia completi la sua versione, giusto per non avere tre wip contemporaneamente. <img alt=" />

Share this post


Link to post
Share on other sites

Insieme a Vento Grigio, Robb, Theon, maestro Luwin, Joseth, Quent, Wayn e altri due armati di Grande Inverno, Quando Bran esce fuori dal castello per la prima volta dopo la caduta, Estate lo accompagna insieme ad altri uomini Bran nella sua prima uscita, dopo la caduta dalla Torre Spezzata. Il gruppo attraversa Città dell'Inverno: la maggior parte degli abitanti del villaggio si è abituata a vedere i metalupi, eppure ancora li guardano con apprensione dagli abitanti (cioè... sono gli abitanti che guardano i lupi con apprensione?) e alla vista delle belve un uomo fugge a gambe levate. Ad un certo punto, Giunti nella Foresta del Lupo, Estate sparisce tra gli alberi nella Foresta del Lupo insieme a Vento Grigio. Bran spiega a Robb che la notte precedente Estate era inquieto ed ha continuato a ululare (se è accaduto precedentemente rispetto alla passeggiata, lo sposterei lì. Nella biografia per me l'ideale è seguire l'ordine cronologico e calarsi il più possibile nell'esperienza del personaggio di cui si parla, in questo caso del lupo. Quindi che i "Bran dice a Robb che Estate in passato ha fatto questo" li eviterei a scriverei direttamente "Estate fa questo" nel momento in cui lo fa)




Ho controllato: questa considerazione viene fatta durante la passeggiata. L'inquietudine è una considerazione riferita al momento presente, gli ululati sono avvenuti la notte prima. Idem per Vento Grigio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora bisogna secondo me bisogna riscrivere questi fatti seguendo il più possibile in ordine cronologico.

 

Comunque ho modificato il mio vecchio messaggio, arrivando fino in fondo al testo ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora bisogna secondo me bisogna riscrivere questi fatti seguendo il più possibile in ordine cronologico.

 

Comunque ho modificato il mio vecchio messaggio, arrivando fino in fondo al testo ;)

 

Ri-posto il tutto oppure intervengo solo sulle parti in questione?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fai così, giusto per evitare sovrapposizioni: riproponi in un nuovo post la voce emendata, così ripartiamo da quella.

Share this post


Link to post
Share on other sites

{{Personaggio
| Nome = Estate

Nome originale: Summer
| Nascita = [[298]]
| Apparizioni = [[A Game of Thrones]]
| Stagioni = [[Prima stagione]]
}}

Estate è il metalupo di Brandon Stark (AGOT08)

 

Descrizione fisica

Quando viene ritrovato nella neve della Foresta del Lupo, i suoi occhi sono ancora chiusi (AGOT01) e dopo si rivelano essere color giallo oro (AGOT14). La sua pelliccia è soffice e calda (AGOT01), color fumo ed argento (AGOT24, AGOT66). Sebbene più piccolo di suo fratello Vento Grigio (AGOT24), a metà della crescita è già più grosso di un lupo normale: la sua testa è di dimensioni maggiori, le zampe sono più lunghe rispetto al corpo, la mascella ed il muso più pronunciati se confrontati con quelli di un lupo (AGOT37). Il suo odore spaventa i cavalli (AGOT53).

 

Descrizione psicologica

Fin da cucciolo è più sveglio degli altri cani di Grande Inverno, eppure non mostra interesse per giochi, quali raccogliere bastoncini. (AGOT08). E’ più guardingo di Vento Grigio (AGOT24). Secondo Bran, Estate capisce tutto quello che gli viene detto. Il giovane Stark ritiene che il suo sia il più intelligente dei lupi (AGOT24). E’ molto protettivo nei confronti di Bran, (AGOT53)

 

Resoconto biografico

Viene trovato da Robb Stark nella neve della Foresta del Lupo, vicino al cadavere della madre, insieme agli altri cuccioli suoi fratelli, e quindi portato a Grande Inverno (AGOT01) ed affidato a Bran, che tuttavia fatica per lungo tempo a trovargli un nome (AGOT08).

 

Durante la visita di Re Robert Baratheon , non gli è permesso di stare nella sala del banchetto insieme al suo padrone(AGOT05)

 

Nell’ultimo giorno di permanenza di Re Robert Baratheon a Grande Inverno, mentre il sovrano è a caccia insieme a Lord Eddard Stark ed a gran parte degli uomini, Bran rimane al castello e passala mattinata a cercare inutilmente di insegnare a Estate a recuperare un bastoncino. Quando Bran decide di arrampicarsi sulla Torre Spezzata, Il metalupo, rimasto a terra, inizia ad ululare appena il ragazzo si arrampica sull’albero-sentinella che cresce vicino al muro del Parco degli Dei e continua fintanto che da lì Bran non raggiunge il tetto della vicina armeria . Si mette a ululare quando il ragazzo precipita dalla torre (AGOT08).

 

Mentre Bran, a seguito della caduta, giace in coma, Estate passa il tempo a ululare sotto la finestra della camera del padrone (AGOT09; ). Quando, , la finestra viene chiusa per impedire al metalupo di disturbare il bambini, le condizioni di Bran peggiorano e viceversa migliorano appena viene riaperta (AGOT09).

 

Una sera, Vento Grigio e Cagnaccio si uniscono agli ululati disperati di Estate. Lady Catelyn, seduta nella camera del figlio, ascoltando i tre metalupi, si rende conto che prestando la dovuta attenzione è possibile distinguerne le voci. Poco più tardi, quando uno sconosciuto penetra nella stanza e aggredisce Bran e Catelyn, Estate sbuca all'improvviso e squarcia la gola all’aggressore, salvando entrambi. In seguito a questo episodio, Robb ordina ad Hallis Mollen di lasciare che Estate stia nella stanza del fratello. (AGOT14).

 

Quando finalmente Bran si risveglia dal coma, il metalupo va subito a sedersi sulle sue gambe, avvolgendo il ragazzo con il proprio calore Bran si accorge che il suo cucciolo è molto cresciuto e si ricorda che ancora non ha un nome, ma subito viene colpito da un'intuizione e decide che da ora il poi il metalupo si chiamerà Estate (AGOT17).

 

Il giorno in cui Tyrion Lannister di ritorno dalla sua visita alla Barriera, arriva a Grande Inverno, Estate sta giocando a correre nel cortile insieme a Rickon, Cagnaccio e Vento Grigio. Più tardi, i quattro si presentano nella Sala Grande, dove Robb sta ricevendo Tyrion ed i Guardiani della Notte arrivati con lui. Quando Estate ed i suoi fratelli si accorgono della presenza del Folletto, assumono un atteggiamento minaccioso ed Estate si ritira solo quando Bran lo richiama (AGOT24).

 

Una notte passa il tempo ad ululare assieme ad Estate, senza motivo apparente (AGOT37).

 

Il giorno successivo, insieme a Vento Grigio, Robb, Theon, Maestro Luwin e alcune guardie di Grande Inverno, Estate Grigio accompagna Bran nella sua prima uscita a cavallo, dopo la caduta dai tetti della [[Grande Inverno#Prima Fortezza|Prima Fortezza]]. Il gruppo attraversa [[Città dell'Inverno]]: la maggior parte degli abitanti del villaggio si è abituata a vedere i [[Metalupi|metalupi]], eppure ancora li guardano con apprensione e un uomo alla loro vista si da alla fuga. (AGOT37)

Una volta entrati nella [[Foresta del Lupo]], Estate inquieto, si allontana dal gruppo insieme ad [[Vento Grigio]].

 

Poco più tardi, quando un gruppo di malintenzionati. guidato da Stiv, cerca di rapinare Bran, Estate e Vento Grigio balzano fuori da un cespuglio, obbedendo a un fischio di Robb, ed attaccano gli aggressori. Estate si avventa su Hali che tenta invano di difendersi e alla fine la uccide sventrandola. Estate e Vento Grigio si placano solo quando Robb li richiama in seguito alla minaccia di Stiv di uccidere Bran, ma Estate resta immobile con gli occhi fissi , Dopo che Stiv cade ucciso da una freccia scagliata da Theon Greyjoy, Estate torna ad affondare le zanne nel ventre squarciato di Hali. Poco dopo, arriva sul luogo dello scontro Joseth il quale, vedendo Estate che sbrana Hali, corre a vomitare nel bosco. (AGOT37)

 

Il giorno in cui le ossa di Lady vengono riportate a Grande Inverno, Estate ed i suoi fratelli iniziano ad ululare prima ancora che il gruppo a cavallo che accompagna i resti della sorella superi il ponte levatoio del castello. (AGOT53).

 

Alcuni giorni più tardi, Estate accompagna Bran nel Parco degli Dei, dove il ragazzo vuol pregare per Robb ed il suo esercito, ormai prossimi alla partenza per la guerra. Incontrano Osha ed Estate la annusa con diffidenza. (AGOT53).

 

La notte precedente l'arrivo a Grande Inverno della notizia della morte di Eddard Stark, Estate è con Bran sulla balconata della Torre del Maestro , intento a mangiare un pezzo di carne. Quando il ragazzo decide di scendere nelle cripte insieme al Maestro Luwin, Estate abbandona l’osso, per corrergli dietro. Arrivati nei sotterranei, Estate si addentra nell'oscurità, apparendo però inquieto e rifiutandosi di proseguire verso i sepolcri.

Cagnaccio compare all'improvviso ed aggredisce Luwin di fronte alla tomba vuota di Eddard Stark. A quel punto, chiamato da Bran, Estate sbuca dall’oscurità e si scaglia su Cagnaccio per fermarlo: i due si avventano l'uno sull'altro, azzannandosi e mordendosi. Solo l'intervento di Rickon, che richiama a sé il suo metalupo, riesce a fermare la lotta, dopo la quale tutti decidono di tornare alla torre.

Una volta saliti (che stanza è? l'osservatorio di Luwin?), Estate e Cagnaccio si accucciano ai lati opposti della stanza, rosicchiando ossa e leccandosi le ferite. Improvvisamente, i due iniziano ad ululare, e subito dopo un corvo messaggero atterra sul davanzale portando il messaggio della morte di Eddard. I due metalupi smettono di ululare; Estate attraversa la stanza per raggiungere Cagnaccio ed inizia a leccare la zona di pelo sporca di sangue del fratello (AGOT66).

 

 

Famiglia e genealogia

Sua madre è morta nel darlo alla luce insieme ai suoi fratelli, Vento Grigio, Nymeria, Lady, Cagnaccio e Spettro.

 

Note

AGOT01

AGOT02

AGOT05

AGOT08

AGOT09

AGOT10

AGOT14

AGOT17

AGOT24

AGOT37

AGOT53

AGOT66

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come d'accordo, ripropongo la voce di Estate con tutte le correzioni. Ho cercato di tenere conto anche delle correzioni fatte da Lord Beric su Vento Grigio. Se siete d'accordo appena avremo tutte le schede dei metalupi complete vorrei riprenderle e, soprattutto laddove ci sono passi identici, uniformarle per poi prendere in mano la voce "metalupo".

 

Manca solo Spettro al sestetto che - lo so - è in mano mia. ;) Compatibilmente con tutto il resto, sto lavorando febbrilmente (in tutti i sensi) su Jon Snow con l'obiettivo di chiudere la sua scheda entro questa settimana o al massimo inizio prossima. Poi passo a Spettro e mi metto sotto con Tyrion.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Intendevo post, non topic, scusami, mi sono spiegato male.

 

Provvedo a unire le discussioni, poi con calma rileggo il tutto. :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...