Jump to content

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

LiquidSnake

Spoiler ACOK: Errori ed incongruenze

Recommended Posts

Il primo errore riguarda il numero di fortini che si allieneano sulla barriera.

 

AGOT:

 

A Jon non sfuggì il sarcasmo, ma neppure l'innegabile verità. Lungo tutta l'estensione della Barriera, la confraternita in nero aveva costruito diciannove fortini, ma solamente tre erano ancora occupati.

 

ACOK:

 

 

Un tempo, i guardiani della notte presidiavano tutti i diciassette fortini che si allineavano sulle centinaia e centinaia di leghe della Barriera. Ma, nei secoli, la confraternita in nero non aveva fatto altro che diminuire. L'uno dopo l'altro, i fortini erano stati abbandonati. Ormai, solamente tre erano sorvegliati. E Mance Rayder lo sapeva benissimo.

 

 

Qual è il numero esatto? In una mappa ufficiale che si trova sui libri riporta 19 fortini con relativi nomi, dunque suppongo sia un errore di traduzione in ACOK...

______________________________________

 

 

 

Il secondo riguarda un affermazione fatta da Jon Snow poco prima di prestare giuramento

 

 

AGOT:

 

 

Le gelide pareti oscure parevano stringersi attorno a loro ogni volta che il tunnel curvava. Tre volte trovarono la strada sbarrata da inferriate e furono costretti a fermarsi mentre Bowen Marsh tirava fuori le chiavi per aprire i massicci catenacci che le sigillavano. Nelle soste, Jon poté percepire l'immane peso del ghiaccio che premeva sopra di loro. L'aria era più fredda che in un sepolcro, là sotto. Riemergere alla luce, sul versante nord della Barriera, gli diede un senso di sollievo. Sam ammiccò nella luce improvvisa e si guardò attorno con apprensione. «I bruti... Non è che loro... Voglio dire, non osano venire così vicino alla Barriera, giusto?» «Non l'hanno mai fatto.» Jon rimontò in sella.

 

ACOK:

 

«I bruti hanno già invaso il reame in passato.» Jon ricordava bene le storie della Vecchia Nan e di maestro Luwin, a Grande Inverno. «Raymun Barbarossa li guidò a sud nel tempo del nonno di mio nonno. E prima di lui, lo fece anche un altro re, Bael il Bardo.» «Sì, e prima ancora calarono il Lord Cornuto e i due re fratelli Gendel e Gorne. E nei giorni antichi, venne anche Joramun, il quale soffiò nel Corno dell'inverno, risvegliando i giganti. Eppure, tutti loro finirono sconfitti contro la Barriera, o dall'esercito di Grande Inverno, quando riuscirono a superarla.

 

 

Questo errore penso sia dovuto ad un cambiamento di idee da parte di George Martin oppure,semplicemente, potremmo giustificare l'affermazione di Jon Snow riferendoci alle ultime generazioni di bruti...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se ben ricordo i castelli costruiti in totale sono stati effettivamente 19, ma solo 17 sono stati presidiati contemporaneamente dai GdN.

 

Credo la seconda. Potrebbe anche riferisi al breve periodo che ha trascorso nei GdN.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per quanto riguarda i castelli se hai controllato la mappa credo che il numero corretto sia 19...

Per il secondo quesito invece, ricordo anche un altro passo in cui Jon dice a Ygritte, cercando di dissuaderla, che ogni volta che i bruti hanno tentato di attaccare il Nord sono stati sconfitti e che lui a Grande Inverno è cresciuto ascoltando e studiando quelle storie. Tuttavia non ci sono stati attacchi da parte dei bruti di recente nei Sette Regni. Credo dunque che le vicende alle quali fa riferimento Jon siano legate ad un passato abbastanza lontano, mentre Sam intendeva che ATTUALMENTE i bruti non sono soliti avvicinarsi alla Barriera.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se ben ricordo i castelli costruiti in totale sono stati effettivamente 19, ma solo 17 sono stati presidiati contemporaneamente dai GdN.

 

Credo la seconda. Potrebbe anche riferisi al breve periodo che ha trascorso nei GdN.

Sapresti anche dirmi perchè Tyrion, quando apprende da Ser Lancel, che suo nipote, Tommen, verrà inviato con Lord Gyles al castello di quest'ultimo fa tendere un agguato sulla strada per poi far occupare il Castello al capo della guardia cittadina ( Ser Jeremy Bywater ) e le sue truppe?? Lui afferma a Bronn di voler suo nipote più al sicuro, visto l'imminente attacco di Stannis, ma non lo era già a sufficienza travestito da paggio e con i capelli tinti in un castello in cui nessuno avrebbe sospettato si trovasse? Successivamente dirà a ser Jeremy Bywater di nascondere Tommen in un luogo sicuro che non dovrà sapere nessuno nel caso Stannis dovesse vincere la guerra, ma quello che mi continuo a chiedere è il motivo dell'agguato... Sarebbe bastato semplicemente inviare una scorta in aggiunta a quella di Lord Gyles senza bisogno di tendere un agguato nel quale ci sarebbero potute essere anche delle morti, come lui stesso dice "se si dovesse arrivare a dover uccidere qualcuno che non accada davanti a mio nipote Tommen, ha il cuore tenero"...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per sottrarlo dalle grinfie di sua madre e per poter avere lui stesso il controllo del bambino.

 

Questo fatto in ogni caso contribuisce ad aggravre ancora di più le tensioni già esistenti tra Tyrion e Cersei.

Share this post


Link to post
Share on other sites

in AGOT, tutti sappiamo come Jon Snow lasci Grande Inverno insieme allo zio Benjen Stark per andare a prendere il nero

 

ad un certo punto arriva la notizia che il re è morto e Eddard Stark è accusato di tradimento, Jon pensa "Le mie sorelle adesso non hanno neppure questo. I loro lupi avrebbero potuto proteggerle, ma Lady è morta e Nymeria perduta sul Tridente. Arya e Sansa sono completamente sole."

 

ma ... come fa lui a sapere della morte di Lady e della fuga di Nymeria ? non mi risulta abbia ricevuto lettere personali da nessuno, né che sia arrivato alla Barriera qualcuno che abbia assistito a quegli eventi ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stò rileggendo ACOK (terza lettura) con calma, e già all'inizio ci sono un paio di cose che non mi tornano.

 

Dall'edizione inglese, nel prologo : "A maester must go where he is sent, so Cressen had come here with his lord some twelve years past, and he had served, and served well"

 

"some twelve years past" è stato tradotto "dodici anni prima", mentre sarebbe "qualche dozzina di anni prima". Considerando che Cressen dice di aver visto crescere i tre fratelli Baratheon, è impossibile che sia arrivato appena 12 anni prima ...

 

All'inizio del POV di Sansa : "The morning of King Joffrey's name day" è diventato il giorno del compleanno di Joffrey ... mentre è evidente che si tratta dell'onomastico

 

Magari sono cose già scritte e riscritte, ma non le ho trovate ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il primo errore secondo me non è affatto un errore ;)

E' vero che Cressen ha visto crescere i giovani Baratheon, ma questo è accaduto a Capo Tempesta, mentre il Prologo è ambientato alla Roccia del Drago, dove ragionevolmente il maestro si è recato al seguito di Stannis quando questi ne è diventato lord, quindi al massimo quindici anni prima del capitolo in questione. "Circa dodici anni" ci può stare :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Neanche il secondo è un errore. Il name day è da intendere il compleanno perché il nome al bambino si dà alla nascita (solo i bruti hanno usanze diverse, visto che aspettano il compimento del secondo anno di età). Nella versione che ho io - la stessa con unicorni, Tully coi capelli corvini e Greyjoy che non sanno tessere - avevo onomastico e mi è suonato terribilmente strano (cos'è, festeggiano san Joffrey?)

Inoltre c'è il detto "naked as his/her nameday" che è un po' il modo di dire westerosiano corrispondente al "birthday suit" dato che alla nascita siamo tutti nudi : )

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il primo errore secondo me non è affatto un errore ;)

E' vero che Cressen ha visto crescere i giovani Baratheon, ma questo è accaduto a Capo Tempesta, mentre il Prologo è ambientato alla Roccia del Drago, dove ragionevolmente il maestro si è recato al seguito di Stannis quando questi ne è diventato lord, quindi al massimo quindici anni prima del capitolo in questione. "Circa dodici anni" ci può stare :)

 

ho riletto il brano, penso tu abbia ragione

 

in un primo momento mi era sembrato di leggere che si trattava di Cressen che arriva dalla Cittadella a servire casa Baratheon

 

"Un maestro deve andare nel luogo dove viene assegnato" mi aveva fatto pensare a questo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Neanche il secondo è un errore. Il name day è da intendere il compleanno perché il nome al bambino si dà alla nascita (solo i bruti hanno usanze diverse, visto che aspettano il compimento del secondo anno di età). Nella versione che ho io - la stessa con unicorni, Tully coi capelli corvini e Greyjoy che non sanno tessere - avevo onomastico e mi è suonato terribilmente strano (cos'è, festeggiano san Joffrey?)

Inoltre c'è il detto "naked as his/her nameday" che è un po' il modo di dire westerosiano corrispondente al "birthday suit" dato che alla nascita siamo tutti nudi : )

 

sembrava strano anche a me, anche perché c'è un altro punto in cui viene citato il torneo in occasione dell'onomastico di qualcuno ...

 

'sti tizi reali, ogni scusa è buona per un torneo !

 

d'altra parte, senza tv, cinema, ps3 e libri di Martin qualcosa dovranno pur fare !

Share this post


Link to post
Share on other sites

A proposito di incongruenze ne ho notate un paio anche io, premetto che non ho la versione in lingua originale per cui potrebbero essere anche frutto della traduzione(non sarebbe la prima :angry:)

 

vi do i riferimenti di pagina delle edizioni Oscar Mondadori

 

La prima riguarda l'incapacità di Pycelle nel contare fino a dieci

 

Il trono di spade pag. 19, [Primo pdv di brandon (e primo in assoluto dopo il prologo)]

Era il nono anno dell'estate, il settimo della sua vita[...]

 

Il trono di spade pag. 279-280 [pdv di Eddard in cui chiede a Pycelle della malattia di Arryn]

(Pycelle)<<Invero, l'estate di re Maekar fu ben più calda di questa e ben più lunga.[...]Ma nel settimo anno il caldo cessò bruscamente e dopo un breve autunno[...]

:huh: Come può essere che un estate di 7 anni sia più lunga di una ancora in corso che ne conta già 9????

 

La seconda stranezza potrebbe essere una delle tante aggiunte di Altieri per chiarire meglio

 

Edizione in volume unico de Il regno dei lupi e La regina dei draghi pag. 691 [una delle scene che Daenerys vede nel corridoio della casa degli eterni.]

[...]E fuori dalla finestra, c'era un albero di limoni! "È la casa con la porta rossa, la casa di Braavos!" Il luogo dove lei e suo fratello Viserys erano stati accolti da magistro Illyrio[..]

:wacko: Ma la casa di Illyrio non è a Pentos? La casa dalla porta rossa era la casa dove vivevano con Willem Darry, e infatti nella riga successiva si legge <<Eccoti qui, mia principessa>> Ser Willem Darry [...] entrò nella stanza, appoggiandosi al suo bastone.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ACOK , pagina 624

 

Catelyn

"I suoi due fratelli maggiori erano periti entrambi in tenera età, cosi,fino alla nascita di Edmure, per lord Hoster lei era stata figlio e figlia insieme . Poi anche sua madre era morta ,dando alla luce Lysa

 

 

Se non sbaglio Edmure è più giovane delie sorelle ,Lady Minisa morì dopo aver cercato di dare alla luce il sesto figlio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...