Jump to content
Sign in to follow this  
Metamorfo

David Benioff & Daniel Weiss

Recommended Posts

Io non so assolutamente nulla di dinamiche dietro alla produzione di serie TV, quindi mi limito a dire che se fosse così, per una serie TV come GoT è davvero un peccato. Fino a quando hanno seguito i libri la serie è andata comunque bene, ormai direi che va benissimo, quindi perché seguire all'improvviso questa strada? Sicuramente anche agli inizi questi reparti avevano un peso, ma comunque si è riusciti a seguire molto i libri, quindi non capisco perché ora che la

serie è famosissima debbano acquisire così tanto peso gli altri reparti tecnici.

Share this post


Link to post
Share on other sites

I producer sono D&D. I responsabili creativi sono loro due esclusivamente. Poi la dinamica produttiva e creativa di uno show TV è estremamente complessa ed articolata. Ma, per quella che è la mia conoscenza e comprensione dei meccanismi dell'industria, a comandare sono D&D. La storia mi sembra l'ennesima trollata.

 

Martin, con tutto il rispetto, come autore TV non vale un mignolo del magico duo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono due sceneggiatori capaci, che loderò sempre per come sono riusciti a trasporre su tv quel macello che sono le 5000 pagine attuali di GoT. Comunque, il fatto che i capoccia HBO abbiano messo la mano per via del marketing si sente, visto che per quanto i due showrunners possano scrivere cose più o meno lecite, hanno comunque bisogno dell'approvazione dello studio, che ha sempre l'ultima parola (ormai pare più di Martin). In ogni caso hanno comunque i loro limiti, per fare un esempio, Weiss ha scritto la 25° Ora, bellissimo libro trasposto in un altrettanto bellissimo film di Spike Lee. Weiss si occupò della sceneggiatura, ma Lee lo chiamò chiedendogli come mai avesse tolto dal film una scena molto importante e suggestiva (convincendolo poi a inserirla) che Weiss riteneva poco apprezzabile nell'ottica cinematografica. Quando si parla di tv e di prodotti ben riusciti non è mai opera dei singoli, serve una cooperazione dei principali membri del lavoro (sceneggiatori e registi per lo più) che in GoT è quasi sempre mancata, vuoi per il discorso dei capi HBO, vuoi per la presenza di registi diversi puntata per puntata

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 minutes fa, MezzoUomo dice:

producer sono D&D. I responsabili creativi sono loro due esclusivamente.

 

I produttori esecutivi non sono solo loro due, ci sono anche Martin ed altri che rappresentano tra l'altro direttamente gli interessi di HBO.

D&D sicuramente hanno un discreto peso ma le scelte, in assenza di un testo originale, sono guidate da molti aspetti, come detto da altri.

 

Nessuno sa se Martin sappia davvero come finisce oppure no... se lo sa ha sicuramente dato indicazioni, se non lo sa ci ha presi tutti in giro o si è piegato al vil denaro.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minutes fa, MezzoUomo dice:

Infatti ho scritto producer, che è cosa radicalmente diversa da executive producer

Ehm...

D&D sono Executive Producer + Writer (autori)

Carolyn Strauss, Frank Doelger, Bernadette Caulfiled sono Executive producer

Martin è co-executive producer

 

Per la lista completa e ufficiale:

http://www.hbo.com/game-of-thrones/cast-and-crew/index.html

 

1 minute fa, Dargil dice:

Da quel che so comunque Martin sa il finale e glielo ha detto, mi pare di ricordare

 

Questo è ciò che dichiarano, ognuno è libero di crederci o meno...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non stento a credere a questa pesante interferenza e forse questo è uno dei motivi della voglia degli showrunners di chiudere presto baracca e burattini

No perchè venendo ad un esempio terra terra,forse ad X Factor non accade lo stesso?E la cosa è molto più avvertibile da quando la trasmissione è passata a Sky...guarda te una TV a pagamento che vive anche di abbonamenti,ergo del consenso del suo pubblico.Attualmente X FACTOR è una trasmissione con confezione patinata ma in cui tutto è  già deciso  comprese le canzoni da affidare ai talenti e la loro manipolazione nel creare antipatie o simpatie da parte del pubblico che in effetti compra un prodotto...decidono anche chi vince..scelto in base possibilità o meno di imporgli scelte commerciali.Non dimentichiamo che uno come Morgan è stato cacciato perchè non manipolabile e troppo indipendente

E per la HBO,con quei costi e quei ricavi, GoT è il prodotto da confezionare  ,ed è un prodotto che deve tenere avvinti gli spettatori con tecniche credo insegnate alla scuole di sceneggiatura etc

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi pare che le dichiarazioni più recenti parlino di due storie che si separano per poi finire ad avere un finale non per forza uguale ( perchè le differenze ormai sono veramente tante) ma simile nel concetto generale , il che vuol dire tutto e niente .

Share this post


Link to post
Share on other sites

Avevo notato anche io che recentemente dicono che le trame divergano. Onestamente non saprei, Martin pure sempre lì a tweettare che questo nel libro è diverso da quello (tipo dalla morte di Stannis) ed è una cosa che mi suona abbastanza parac*lata, principalmente perché intravedo il terrore di Martin per il fatto che i libri possano interessare a meno gente un giorno quando usciranno. Se dice tutto ciò solo per tenere vivo l'interesse senza cambiare i suoi piani lo capisco, ma se arriva ad alterare la storia che aveva in mente allora è abbastanza triste

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma voi cosa ne pensate della scelta di affidare la serie a tanti registi diversi?

Io avrei preferito un bravo regista che seguisse tutti gli episodi in modo da seguire un'unica direzione (stile Peter Jackson quindi), ma non so se funziona così nelle serie TV. Ad esempio non ho mai apprezzato i cambiamenti di registi e sceneggiatori nei film di Harry Potter, perché lo stacco tra i film si nota davvero troppo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Diciamo che sulla carta è semplicemente impossibile affidare GoT a un solo regista, perché si parla di un sacco di location diverse e team di tecnici e attori situati a destra e a manca. A volte le puntate sembrano incollate coi cerotti, ed è purtroppo l'effetto collaterale di questo complesso metodo di lavoro. Non a caso di solito preferisco le puntate centralizzate su un solo momento (o comunque quelle in cui più della metà della storia è ambientata da una parte sola tipo Hardhome).

 

GoT diretto da un solo regista rimane un bel sogno, ma comunque non è detto che la qualità sarebbe per forza migliorata ahimè. Anche se in casi come True Detective si è notato un sacco come cambia la qualità fra un regista solo e un set di registi sigh

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non so di cosa tratta il "possibile leak" dell'ottava...però, per me, in GOT non decidono soltanto D&D, come secondo me avviene nell'intrattenimento...sono sempre i soldi, ahimè, che comandano. Basti pensare che D&D volevano fare sette stagioni, ma ora ce ne troviamo otto...certo non da 10 episodi ciascuna...ma penso che il piano folle ideato nella 7x05 non era previsto nei loro piani.
Gli attori stessi possono imporsi in maniera più aggressiva nelle eventuali richieste, perché ormai non hanno "paura" che il loro personaggio muoia e sanno che sono loro i personaggi che interpretano; Cersei é Lena, non la si può cambiare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non credo Martin cambi il finale per scelte altrui ,credo sia molto testardo e sopratutto menefreghista. Non sappiamo cosa è stato rivelato del finale, un colpo di scena si dice, ma un colpo di scena senza contesto vale quanto la scena di Hoddor. Può essere che fine facciano gli estranei e chi siede sul trono, chi sopravvive dei protagonisti ma il come può essere sensibilmente diverso anche le stesse relazioni tra i personaggi,  che possono anche non essere state rivelate. Potrebbero benissimo fare di testa loro , tanto il finale dei libri esce minimo tra dodici anni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Parlando degli sceneggiatori, ho trovato casualmente questo articolo che mi ha fatto pensare... sono abbastanza d'accordo con l'analisi che fa sullo sviluppo dei personaggi in questa stagione e forse ho capito perché personaggi che ho sempre amato (come Arya e Jon) in questa stagione non mi stiano facendo impazzire (mi sembrano davvero troppo portati all'esagerazione) mentre paradossalmente sto trovando interessanti le evoluzioni di altri personaggi (come Dany e Sansa) che

fino alla scorsa stagione non li potevo nemmeno vedere. L'unica coerente mi sembra Cersei e infatti come nell'articolo non riesco ad inquadrarla come la cattivissima della situazione. Vi lascio il link, che ne pensate? (Spero sia la discussione giusta)

https://www.wired.it/play/televisione/2017/08/18/game-of-thrones-personaggi/?utm_source=facebook.com&utm_medium=marketing&utm_campaign=wired

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...