Jump to content
Sign in to follow this  
ilredelnord

Mandon Moore

Recommended Posts

{{Personaggio

| Nome = Mandon

| Cognome = Moore

| Organizzazioni = [[Guardia Reale]]

| Titoli = [[ser]]

| Casata = [[Nobile Casa Moore]]

| Apparizioni = [[A Game of Thrones]]

| Attore = [[ignoto]]

| Doppiatore = [[ignoto]]

| Stagioni = [[prima stagione]]
| StemmaF = St_Moore
| StemmaP = St_Guardia_Reale
}}


[[Mandon Moore|Ser Mandon Moore]] è un cavaliere della [[Guardia Reale]] di [[Re dei Sette Regni|re]] [[Robert Baratheon]]<ref name="AGOTAA">[[AGOT - Appendici#Appendice A|AGOT - Appendice A]]</ref> e, dopo di lui, di [[Re dei Sette Regni|re]] [[Joffrey Baratheon]].<ref name="AGOT49">[[AGOT49]]</ref>


__TOC__


[[Mandon Moore]] è un cavaliere della [[Guardia Reale]] durante il regno di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon]] e di suo figlio [[Joffrey Baratheon|Joffrey]].<ref name="AGOTAA">[[AGOTAA]]</ref>

 

 

__TOC__

 

 

== Resoconto biografico ==

 

Nel [[298]], mentre [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon]] si reca in visita a [[Grande Inverno]], Ser Mandon resta ad [[Approdo del Re]]. <ref name="AGOT13">[[AGOT13]]</ref> (Deduzione personale) Dopo il ritorno del sovrano nella capitale, partecipa al [[Torneo del Primo Cavaliere]].<ref name="AGOT29" />

 

Dopo la morte di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon|Robert]], si trova nella [[sala del Trono]] quando suo figlio [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] convoca i membri del [[Concilio Ristretto]] per ricevere il loro giuramento di fedeltà, assistendo all'arresto di [[Eddard Stark]] e al massacro dei suoi uomini.<ref name="AGOT49" />.

 

Viene incaricato di montare la guardia alla porta della sala in cui è riunito il [[Concilio Ristretto]], quando [[boros Blount|Ser Boros Blount]] vi conduce [[sansa Stark|Sansa]] per farla comparire al cospetto della [[Regina dei Sette Regni|Regina]] [[Cersei Lannister|Cersei]] e ai suoi consiglieri. Al termine dell’udienza viene incaricato di scortare la ragazza fino alla sua camera situata nel [[Fortezza Rossa#Fortino di Maegor|Fortino di Maegor]].<ref name="AGOT51" />

 

Durante la prima corte di giustizia del regno di [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] entra nella [[Fortezza Rossa#Sala del Trono|Sala del Trono]] facendo da scorta al giovane [[Re dei Sette Regni|sovrano] ] e alla [[Regina dei Sette|Regina]] [[Cersei Lannister|Cersei]]. Dopo essersi sistemato ai piedi del [[Trono di Spade]], assiste senza opporsi alla destituzione di [[barristan Selmy|Ser Barristan Selmy]] dalla [[Guardia Reale]], ridendo dell'anziano cavaliere insieme agli altri cavalieri della [[Guardia Reale|Guardia]] e al resto della corte.<ref name="AGOT57">[[AGOT57]]</ref>



== Note ==
<references />


{{Portale|Argomento1 = Personaggi}}


<noinclude>[[Categoria:A Game of Thrones]] [[Categoria:Guardia Reale]] [[Categoria:MP]][[Categoria:Nobile Casa Moore]] [[Categoria:Personaggi]] [[Categoria:Ser]]</noinclude>

Share this post


Link to post
Share on other sites

{{Personaggio

| Nome = Mandon

| Cognome = Moore

| Organizzazioni = [[Guardia Reale]]

| Titoli = [[ser]]

| Casata = [[Nobile Casa Moore]]

| Apparizioni = [[A Game of Thrones]]

| Attore = [[ignoto]]

| Doppiatore = [[ignoto]]

| Stagioni = [[prima stagione]]
| StemmaF = St_Moore
| StemmaP = St_Guardia_Reale
}}


[[Mandon Moore|Ser Mandon Moore]] è un cavaliere della [[Guardia Reale]] di [[Re dei Sette Regni|re]] [[Robert Baratheon]]<ref name="AGOTAA">[[AGOT - Appendici#Appendice A|AGOT - Appendice A]]</ref> e
del suo successore , dopo di lui, di [[Re dei Sette Regni|re]] [[Joffrey Baratheon]].<ref name="AGOT49">[[AGOT49]]</ref>


__TOC__


[[Mandon Moore]] è un cavaliere della [[Guardia Reale]] durante il regno di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon]] e di suo figlio [[Joffrey Baratheon|Joffrey]].<ref name="AGOTAA">[[AGOTAA]]</ref> (a che serve questo?)

 

 

__TOC__

 

 

== Resoconto biografico ==

 

Nel [[298]], mentre [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon]] si reca in visita a [[Grande Inverno]], Ser Mandon resta ad [[Approdo del Re]]. <ref name="AGOT13">[[AGOT13]]</ref> Dopo il ritorno del sovrano nella capitale, partecipa al [[Torneo del Primo Cavaliere]].<ref name="AGOT29" /> (nno viene detto niente sulle sue prestazioni?)

 

Dopo la morte di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon|Robert]], si trova nella [[sala del Trono]] quando suo figlio [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] convoca i membri del [[Concilio Ristretto]] per ricevere il loro giuramento di fedeltà, assistendo all'arresto di [[Eddard Stark]] e al massacro dei suoi uomini.<ref name="AGOT49" />.

 

Quattro giorni dopo, (ne passano 4?) viene incaricato di montare la guardia alla porta della sala in cui è riunito il [[Concilio Ristretto]], quando [[boros Blount|Ser Boros Blount]] vi conduce [[sansa Stark|Sansa]] per farla comparire al cospetto della [[Regina dei Sette Regni|Regina]] [[Cersei Lannister|Cersei]] e ai suoi consiglieri. Al termine dell’udienza viene incaricato di scortare la ragazza fino alla sua camera situata nel [[Fortezza Rossa#Fortino di Maegor|Fortino di Maegor]].<ref name="AGOT51" />

 

Durante la prima corte di giustizia del regno di [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] entra nella [[Fortezza Rossa#Sala del Trono|Sala del Trono]] facendo da scorta al giovane [[Re dei Sette Regni|sovrano] ] e alla [[Regina dei Sette|Regina]] [[Cersei Lannister|Cersei]]. Dopo essersi sistemato ai piedi del [[Trono di Spade]], assiste senza opporsi alla destituzione di [[barristan Selmy|Ser Barristan Selmy]] dalla [[Guardia Reale]], ridendo dell'anziano cavaliere insieme agli altri cavalieri della [[Guardia Reale|Guardia]] e al resto della corte quando [[Petyr Baelish]] prende in giro l'anziano cavaliere con una battuta.<ref name="AGOT57">[[AGOT57]]</ref>


== Note ==
<references />


{{Portale|Argomento1 = Personaggi}}


<noinclude>[[Categoria:A Game of Thrones]] [[Categoria:Guardia Reale]] [[Categoria:MP]][[Categoria:Nobile Casa Moore]] [[Categoria:Personaggi]] [[Categoria:Ser]]</noinclude>

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

{{Personaggio

| Nome = Mandon

| Cognome = Moore

| Organizzazioni = [[Guardia Reale]]

| Titoli = [[ser]]

| Casata = [[Nobile Casa Moore]]

| Apparizioni = [[A Game of Thrones]]

| Attore = [[ignoto]]

| Doppiatore = [[ignoto]]

| Stagioni = [[prima stagione]]

| StemmaF = St_Moore

| StemmaP = St_Guardia_Reale

}}

 

 

[[Mandon Moore|Ser Mandon Moore]] è un cavaliere della [[Guardia Reale]] di [[Re dei Sette Regni|re]] [[Robert Baratheon]]<ref name="AGOTAA">[[AGOT - Appendici#Appendice A|AGOT - Appendice A]]</ref> e del suo successore , dopo di lui, di [[Re dei Sette Regni|re]] [[Joffrey Baratheon]].<ref name="AGOT49">[[AGOT49]]</ref>

 

 

__TOC__

 

 

[[Mandon Moore]] è un cavaliere della [[Guardia Reale]] durante il regno di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon]] e di suo figlio [[Joffrey Baratheon|Joffrey]].<ref name="AGOTAA">[[AGOTAA]]</ref> (a che serve questo?) --> :ehmmm: levalo pure... scusami, non me n'ero accorto :D

 

 

__TOC__

 

 

== Resoconto biografico ==

 

Nel [[298]], mentre [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon]] si reca in visita a [[Grande Inverno]], Ser Mandon resta ad [[Approdo del Re]]. <ref name="AGOT13">[[AGOT13]]</ref> Dopo il ritorno del sovrano nella capitale, partecipa al [[Torneo del Primo Cavaliere]].<ref name="AGOT29" /> (nno viene detto niente sulle sue prestazioni?) --> non mi pare, sullo schedone non c'era scritto niente perlomeno

 

Dopo la morte di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon|Robert]], si trova nella [[sala del Trono]] quando suo figlio [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] convoca i membri del [[Concilio Ristretto]] per ricevere il loro giuramento di fedeltà, assistendo all'arresto di [[Eddard Stark]] e al massacro dei suoi uomini.<ref name="AGOT49" />.

 

Quattro giorni dopo, (ne passano 4?) --> non mi ricordo onestamente, forse è meglio controllare viene incaricato di montare la guardia alla porta della sala in cui è riunito il [[Concilio Ristretto]], quando [[boros Blount|Ser Boros Blount]] vi conduce [[sansa Stark|Sansa]] per farla comparire al cospetto della [[Regina dei Sette Regni|Regina]] [[Cersei Lannister|Cersei]] e ai suoi consiglieri. Al termine dell’udienza viene incaricato di scortare la ragazza fino alla sua camera situata nel [[Fortezza Rossa#Fortino di Maegor|Fortino di Maegor]].<ref name="AGOT51" />

 

Durante la prima corte di giustizia del regno di [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] entra nella [[Fortezza Rossa#Sala del Trono|Sala del Trono]] facendo da scorta al giovane [[Re dei Sette Regni|sovrano] ] e alla [[Regina dei Sette|Regina]] [[Cersei Lannister|Cersei]]. Dopo essersi sistemato ai piedi del [[Trono di Spade]], assiste senza opporsi alla destituzione di [[barristan Selmy|Ser Barristan Selmy]] dalla [[Guardia Reale]], ridendo dell'anziano cavaliere insieme agli altri cavalieri della [[Guardia Reale|Guardia]] e al resto della corte quando [[Petyr Baelish]] prende in giro l'anziano cavaliere con una battuta.<ref name="AGOT57">[[AGOT57]]</ref>

== Note ==

<references />

 

 

{{Portale|Argomento1 = Personaggi}}

 

 

<noinclude>[[Categoria:A Game of Thrones]] [[Categoria:Guardia Reale]] [[Categoria:MP]][[Categoria:Nobile Casa Moore]] [[Categoria:Personaggi]] [[Categoria:Ser]]</noinclude>

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

I giorni dovrebbero essere tre, stando al capitolo di Sansa

 

Ho uppato.

 

Però quando l'attore e il doppiatore non lo sappiano di solito non scriviamo proprio niente. Ma poi siamo sicuri che appaia nella prima stagione? A me non risulta...

Share this post


Link to post
Share on other sites

{{Personaggio

| Nome = Mandon

| Cognome = Moore

| Organizzazioni = [[Guardia Reale]]

| Titoli = Ser

| Casata = [[Nobile Casa Moore]]

| Apparizioni = [[A Game of Thrones]]

| Stagioni = [[Prima stagione]] [[Seconda stagione]]

| StemmaF = St_Moore

| StemmaP = St_Guardia_Reale

}}

 

[[Mandon Moore|Ser Mandon Moore]] è un cavaliere della [[Guardia Reale]] di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon]]<ref name="AGOTAA">[[AGOT - Appendici#Appendice A|AGOT - Appendice A]]</ref> e del suo successore [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Joffrey Baratheon]].<ref name="AGOT49">[[AGOT49]]</ref>

 

__TOC__

 

== Descrizione fisica ==

Ha occhi verde pallido descritti come piatti e senza vita.<ref name="ACOK03">[[ACOK03]]</ref>

indossa una corazza di uno smalto bianco immacolato. <ref name="ACOK59">[[ACOK59]]</ref> che accompagnata alla cappa bianca e al suo atteggiamento lo fanno sembrare un cadavere avvolto in un sudario.<ref name="ACOK03">[[ACOK03]]</ref>. Cavalca un destriero nero come il carbone.<ref name="ACOK59">[[ACOK59]]</ref>

 

== Descrizione psicologica ==

Ser Mandon è un uomo inespressivo e nulla sembra turbarlo<ref name="ACOK41">[[ACOK41]]</ref> [[Jaime Lannister|Ser Jaime Lannister]] afferma che egli è il cavaliere più pericoloso della [[Guardia Reale]] dopo di lui poiché i suoi occhi morti non danno indizi sulle sue intenzioni.<ref name="ACOK03">[[ACOK03]]</ref> Dimostra di essere un valido combattente <ref name="ACOK61">[[ACOK61]]</ref> ma non ha carisma e non è il tipo d’uomo che dei soldati seguiterebbero in battaglia<ref name="ACOK59 ">[[ACOK59]]</ref>

 

== Resoconto biografico ==

Nel [[298]], mentre [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon]] si reca in visita a [[Grande Inverno]], Ser Mandon resta ad [[Approdo del Re]] <ref name="AGOT13">[[AGOT13]]</ref> Dopo il ritorno del sovrano nella capitale, partecipa al [[Torneo del Primo Cavaliere]].<ref name="AGOT29">[[AGOT29]]</ref>

Dopo la morte di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon|Robert]], si trova nella [[Fortezza Rossa#La Sala del Trono|Sala del Trono]] quando suo figlio [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] convoca i membri del [[Concilio Ristretto]] per ricevere il loro giuramento di fedeltà, assistendo all'arresto di [[Eddard Stark]] e al massacro dei suoi uomini.<ref name="AGOT49"/>.

 

Tre giorni dopo viene incaricato di montare la guardia alla porta della sala in cui è riunito il [[Concilio Ristretto]], quando [[Boros Blount|Ser Boros Blount]] vi conduce [[Sansa Stark|Sansa]] per farla comparire al cospetto della [[Cersei Lannister|Regina Cersei]] e ai suoi consiglieri. Al termine dell'udienza viene incaricato di scortare la ragazza fino alla sua camera situata nel [[Fortezza Rossa#Fortino di Maegor|Fortino di Maegor]].<ref name="AGOT51">[[AGOT51]]</ref>

 

Durante la prima corte di giustizia del regno di [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] entra nella [[Fortezza Rossa#Sala del Trono|Sala del Trono]] facendo da scorta al giovane sovrano e alla [[Cersei Lannister|Regina Cersei]]. Dopo essersi sistemato ai piedi del [[Trono di Spade]], assiste senza opporsi alla destituzione di [[Barristan Selmy|Ser Barristan Selmy]] dalla [[Guardia Reale]], ridendo insieme agli altri cavalieri della [[Guardia Reale|Guardia]] e al resto della corte quando [[Petyr Baelish]] prende in giro l'anziano cavaliere con una battuta.<ref name="AGOT57">[[AGOT57]]</ref>

 

[[Joffrey Baratheon|Joffrey]] invia un membro della guardi  reale a malmenare [[Sansa Stark]] ogni volta che [[Robb Stark|Re Robb Stark]] ottiene una vittoria militare, tra i quali Ser Mandon.<ref name="ACOK02">[[ACOK02]]</ref>

 

Tempo dopo è di guardia durante una riunione del concilio ristretto. Quando [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion Lannister]] chiede di essere ammesso alla riunione gli impedisce di entrare nonostante l’uomo si latore di una lettere del [[Primo Cavaliere]] [[Tywin Lannister|Lord Tywin Lannister]]. [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] allora gli racconta della morte di [[Vardis Egen]] per mano del suo mercenario [[Bronn]], la cosa non sembra impressionare Ser Mandon ma il cavaliera ammette comunque [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] nella sala del consiglio.<ref name="ACOK03">[[ACOK03]]</ref>

 

Viene coinvolto nella [[Sommossa del Pane|sollevazione popolare]] scatenatasi in occasione del passaggio in città della corte reale dopo la partenza per [[Dorne]] della [[Myrcella Baratheon|Principessa Myrcella]]; Ser Mandon cavalca a fianco di [[Sansa Stark|Sansa]] come suo scudo giurato. All’inizio della sommossa trancia il braccio di un popolano la cui mano è riuscita ad afferrare il re. Una volta in salvo dentro la [[Fortezza Rossa]] aiuta [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] a scendere da cavallo perché il ragazzo è troppo scosso per farlo da solo, in seguito lo protegge da [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] quando questi lo prende a calci ritenendolo responsabile della rivolta. Quando [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] lo biasima aver perso [[Sansa Stark|Sansa]]  il cavaliere risponde senza scomporsi di aver pensato innanzitutto a proteggere il re. In questa occasione [[Cersei Lannister|Cersei]] difende la condotta del cavaliere.<ref name="ACOK41">[[ACOK41]]</ref>

 

Quando [[Approdo del Re]] viene [[Battaglia delle Acque Nere|cinta d'assedio]] dalle forze di [[Stannis Baratheon]] Ser Mandon fa parte della scorta di [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] e [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]]. Quando giunge notizia che gli assedianti sono riscuoti a sbarcare degli uomini a riva Ser Mandon accompagna [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] nel lungo fiume dove incontrano [[Sandor Clegane|il mastino]] e i suoi uomini. [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] ordina a [[Sandor Clegane|Sandor]] di uscire dalle mura e respingere i nemici ma questi rifiuta, Ser Mandon dice al guerriero sfregiato che il [[Primo Cavaliere]] del re gli ha dato un ordine ma [[Sandor Clegane|il mastino]] risponde in modo sgarbato. [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] si vede costretto a guidare personalmente la sortita e Ser Mandon cavalca al suo fianco reggendo lo stendardo di [[Joffrey Baratheon|Re Joffrey]].<ref name="ACOK59">[[ACOK59]]</ref>

 

Durante la battaglia lungo i moli Ser Mandon [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] e [[Balon Swann|Ser Balon Swann]] si ritrovano circondati da picchieri [[Nobile Casa Velaryon|Velaryon]], lo scudo del cavaliere è ormai inservibile e il gruppo è costretto a dividersi. Poco dopo Ser Mandon raggiunge [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]], costui è aggrappato ai relitti spinti contro la catena dalla corrente, il cavaliere li tende la mano sinistra fingendo di volerlo salvare, mentre con la destra impugna la spada pronta a colpirlo. Il Folletto ha un’intuizione che gli permette di sfuggire all’agguato, si scosta e la spada lo sfregia in mezzo agli occhi. Ser Mandon ritorna su [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] quado questi riesce a mettersi in salvo, per terminare quello che aveva iniziato. Appoggia la punta della spada contro la sua gola e impugna l'elsa con entrambe le mani, per sgozzarlo. All’Ultimo momento viene colpito da [[Podrick Payne]] che lo fa cadere nel fiume dove è trascinato sul fondo dal peso dell’armatura.<ref name="ACOK61">[[ACOK61]]</ref>

 

[[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] ritiene che Ser Mandon agì su ordine di [[Cersei Lannister|Cersei]]. La cosa lo stupisce in quanto non credeva che il cavaliere fosse al servizio della regina.<ref name="ACOK67">[[ACOK67]]</ref>

 

== Note ==

<references />

 

{{Portale|Argomento1 = Personaggi}}

 

<noinclude>[[Categoria:Guardia Reale]] [[Categoria:MP]] [[Categoria:Nobile Casa Moore]] [[Categoria:Personaggi]] [[Categoria:Ser]]</noinclude>

 

[[de:Mandon_Moor]]

[[el:Μάντον_Μουρ]]

[[en:Mandon_Moore]]

[[es:Mandon_Moore]]

[[fr:Mandon_Moore]]

[[pt:Mandon_Moore]]

[[ru:Мендон_Мур]]

[[tr:Mandon_Moore]]

[[zh:曼登·穆尔]]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Spezzo la revisione:

 

Cita

{{Personaggio

| Nome = Mandon

| Cognome = Moore

| Organizzazioni = [[Guardia Reale]]

| Titoli = Ser

| Casata = [[Nobile Casa Moore]]

| Apparizioni = [[A Game of Thrones]]

| Stagioni = [[Prima stagione]] - [[Seconda stagione]] I nomi di attore e doppiatore non emergono nemmeno nella seconda stagione?

| StemmaF = St_Moore

| StemmaP = St_Guardia_Reale

}}

 

 

[[Mandon Moore|Ser Mandon Moore]] è un cavaliere della [[Guardia Reale]] di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon]]<ref name="AGOTAA">[[AGOT - Appendici#Appendice A|AGOT - Appendice A]]</ref> e del suo successore [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Joffrey Baratheon]].<ref name="AGOT49">[[AGOT49]]</ref>

 

__TOC__

 

== Descrizione fisica ==

Ha occhi verde pallido, descritti come piatti e senza vita espressione.<ref name="ACOK03">[[ACOK03]]</ref>

 

L'abbigliamento tipico della [[Guardia Reale]], Indossa una corazza di uno smalto bianco immacolato.<ref name="ACOK59">[[ACOK59]]</ref> che accompagnata alla cappa bianca, unito e al suo atteggiamento apatico lo fanno sembrare un cadavere avvolto in un sudario<ref name="ACOK03">[[ACOK03]]</ref>.

 

Cavalca un destriero nero come il carbone.<ref name="ACOK59">[[ACOK59]]</ref>

 

== Descrizione psicologica ==

Ser Mandon è un uomo inespressivo e imperturbabile nulla sembra turbarlo<ref name="ACOK41">[[ACOK41]]</ref> [[Jaime Lannister|Ser Jaime Lannister]] afferma che egli è il cavaliere più pericoloso della [[Guardia Reale]] dopo di lui poiché i suoi occhi morti non danno indizi sulle sue intenzioni.<ref name="ACOK03">[[ACOK03]]</ref>

 

Dimostra di essere un valido combattente<ref name="ACOK61">[[ACOK61]]</ref>, ma non ha carisma e non è il tipo d’uomo che dei soldati seguiterebbero in battaglia<ref name="ACOK59 ">[[ACOK59]]</ref>.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cita

{{Personaggio

| Nome = Mandon

| Cognome = Moore

| Organizzazioni = [[Guardia Reale]]

| Titoli = Ser

| Casata = [[Nobile Casa Moore]]

| Morte = [[299]] <--- lo diamo già per morto in ACOK, no?

| Apparizioni = [[A Game of Thrones]] - [[A Clash of Kings]]

| Attore = [[James Doran]]

| Stagioni = [[Prima stagione]] - [[Seconda stagione]] I nomi di attore e doppiatore non emergono nemmeno nella seconda stagione? <--- Il doppiatore non l'ho trovato

| StemmaF = St_Moore

| StemmaP = St_Guardia_Reale

}}

 

 

[[Mandon Moore|Ser Mandon Moore]] è un cavaliere della [[Guardia Reale]] di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon]]<ref name="AGOTAA">[[AGOT - Appendici#Appendice A|AGOT - Appendice A]]</ref> e del suo successore [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Joffrey Baratheon]].<ref name="AGOT49">[[AGOT49]]</ref>

 

__TOC__

 

== Descrizione fisica ==

Ha occhi verde pallido grigio chiaro <--- La frase è questa: Ser Mandon’s eyes were pale grey, oddly flat and lifeless) , piatti e senza espressione.<ref name="ACOK03">[[ACOK03]]</ref>

 

L'abbigliamento tipico della [[Guardia Reale]], corazza di smalto bianco immacolato<ref name="ACOK59">[[ACOK59]]</ref> e cappa bianca, unito al suo atteggiamento apatico lo fa sembrare un cadavere avvolto in un sudario.<ref name="ACOK03" />[[ACOK03]]</ref>

 

Cavalca un destriero nero come il carbone.<ref name="ACOK59">[[ACOK59]]</ref>

 

== Descrizione psicologica ==

Ser Mandon è un uomo inespressivo e imperturbabile.<ref name="ACOK41">[[ACOK41]]</ref> [[Jaime Lannister|Ser Jaime Lannister]] afferma che egli è il cavaliere più pericoloso della [[Guardia Reale]] dopo di lui poiché i suoi occhi morti non danno indizi sulle sue intenzioni.<ref name="ACOK03">[[ACOK03]]</ref> <--- Questa cosa della sua mancanza di emozioni che lo rende pericoloso la lascerei, ma non mi viene come metterlo.

 

Dimostra di essere un valido combattente<ref name="ACOK61">[[ACOK61]]</ref>, ma non ha carisma e non è il tipo d’uomo che dei soldati seguiterebbero in battaglia.<ref name="ACOK59" />[[ACOK59]]</ref>

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cita

{{Personaggio

| Nome = Mandon

| Cognome = Moore

| Organizzazioni = [[Guardia Reale]]

| Titoli = Ser

| Casata = [[Nobile Casa Moore]]

| Morte = [[299]] Lo diamo già per morto in ACOK, no? <-- OK che non citiamo le fonti nei box, ma nel capitolo con lo scontro con Tyrion la morte viene assodata oppure si sa solo che va a fondo nel fiume?

| Apparizioni = [[A Game of Thrones]] - [[A Clash of Kings]]

| Attore = [[James Doran]]

| Stagioni = [[Prima stagione]] - [[Seconda stagione]]

| StemmaF = St_Moore

| StemmaP = St_Guardia_Reale

}}

 

 

[[Mandon Moore|Ser Mandon Moore]] è un cavaliere della [[Guardia Reale]] di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon]]<ref name="AGOTAA">[[AGOT - Appendici#Appendice A|AGOT - Appendice A]]</ref> e del suo successore [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Joffrey Baratheon]].<ref name="AGOT49">[[AGOT49]]</ref>

 

__TOC__

 

== Descrizione fisica ==

Ha occhi grigio chiaro, piatti e senza espressione.<ref name="ACOK03">[[ACOK03]]</ref>

 

L'abbigliamento tipico della [[Guardia Reale]], corazza di smalto bianco immacolato<ref name="ACOK59">[[ACOK59]]</ref> e cappa bianca, unito al suo atteggiamento apatico lo fa sembrare un cadavere avvolto in un sudario.<ref name="ACOK03" />

 

Cavalca un destriero nero come il carbone.<ref name="ACOK59">[[ACOK59]]</ref>

 

== Descrizione psicologica ==

Ser Mandon è un uomo inespressivo e imperturbabile.<ref name="ACOK41">[[ACOK41]]</ref>, che riesce a non far trapelare le sue intenzioni e le sue emozioni; in combattimento, questa sua capacità lo rende un avversario temibile<ref name="ACOK03" />.

 

Dimostra di essere un valido combattente<ref name="ACOK61">[[ACOK61]]</ref>, ma non ha carisma e non è il tipo d'uomo che dei soldati seguirebbero in battaglia.<ref name="ACOK59" />

 

== Resoconto biografico ==

Ser Mandon Moore entra a far parte della [[Guardia Reale]] nel corso del regno di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon]].<ref name="AGOT13">[[AGOT13]]</ref>

 

Nel [[298]], mentre [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon]] si reca in visita a [[Grande Inverno]], Ser Mandon resta ad [[Approdo del Re]] <ref name="AGOT13">[[AGOT13]]</ref> Dopo il ritorno del sovrano nella capitale, partecipa al [[Torneo del Primo Cavaliere|torneo]] indetto per celebrare la nomina del [[Lord di Grande Inverno]] [[Eddard Stark]] a [[Primo Cavaliere]].<ref name="AGOT29">[[AGOT29]]</ref>

 

Dopo la morte di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon|Robert]], si trova nella [[Fortezza Rossa#La Sala del Trono|Sala del Trono]] quando suo figlio [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] convoca i membri del [[Concilio Ristretto]] per ricevere il loro giuramento di fedeltà, assistendo all'arresto di [[Eddard Stark]] e al massacro dei suoi uomini.<ref name="AGOT49"/>.

 

Tre giorni dopo viene incaricato di montare la guardia alla porta della sala in cui è riunito il [[Concilio Ristretto]], quando [[Boros Blount|Ser Boros Blount]] vi conduce [[Sansa Stark|Sansa]] per farla comparire al cospetto della [[Cersei Lannister|Regina Cersei]] e ai suoi consiglieri. Al termine dell'udienza viene incaricato di scortare la ragazza fino alla sua camera situata nel [[Fortezza Rossa#Fortino di Maegor|Fortino di Maegor]].<ref name="AGOT51">[[AGOT51]]</ref>

 

Durante la prima corte di giustizia del regno di [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] entra nella [[Fortezza Rossa#Sala del Trono|Sala del Trono]] facendo da scorta al giovane sovrano e alla [[Cersei Lannister|Regina Cersei]]. Dopo essersi sistemato ai piedi del [[Trono di Spade]], assiste senza opporsi alla destituzione di [[Barristan Selmy|Ser Barristan Selmy]] dalla [[Guardia Reale]], ridendo insieme agli altri cavalieri della [[Guardia Reale|Guardia]] e al resto della corte quando [[Petyr Baelish]] prende in giro l'anziano cavaliere con una battuta.<ref name="AGOT57">[[AGOT57]]</ref>

 

Dopo lo scoppio della [[Guerra dei Cinque Re]] [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] incarica i membri invia un membro della [[Guardia Reale]] di picchiare a malmenare [[Sansa Stark]] ogni volta che suo fratello [[Robb Stark|Re Robb Stark]] ottiene una vittoria militare, tra i quali Ser Mandon.<ref name="ACOK02">[[ACOK02]]</ref>

 

Tempo dopo, mentre è di guardia durante una riunione del [[Concilio Ristretto]], cerca di impedire l'accesso a. Quando [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion Lannister]] quando questi chiede di essere ammesso alla riunione gli impedisce di entrare, nonostante l’uomo si latore di una lettera del [[Primo Cavaliere]] [[Tywin Lannister|Lord Tywin Lannister]]. [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion Il Folletto]] allora gli racconta della morte di [[Vardis Egen|Ser Vardis Egen]] per mano del suo mercenario [[Bronn]], e sebbene la cosa non sembra impressionare Ser Mandon non si mostri impressionato ma il cavaliera ammette comunque [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] nella sala del consiglio.<ref name="ACOK03">[[ACOK03]]</ref>

 

Diverse settimane dopo vViene coinvolto nella [[Sommossa del Pane|sollevazione popolare]] scatenatasi in occasione del passaggio in città della corte reale dopo la partenza per [[Dorne]] della [[Myrcella Baratheon|Principessa Myrcella]]; nonostante Ser Mandon sia assegnato come scudo giurato cavalca a fianco di [[Sansa Stark|Sansa]], ben presto il cavaliere si stacca dalla ragazza per concentrarsi sulla protezione del come suo scudo giurato. All'inizio della sommossa trancia il braccio di un popolano la cui mano è riuscita ad afferrare il re. Una volta in salvo dentro la [[Fortezza Rossa]] aiuta [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] a scendere da cavallo perché il ragazzo è troppo scosso per farlo da solo, e poi in seguito lo protegge da [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] quando questi lo prende a calci ritenendolo responsabile della rivolta. Quando [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] lo biasima aver perso [[Sansa Stark|Sansa]]  il cavaliere risponde senza scomporsi di aver pensato innanzitutto a proteggere il re. In questa occasione [[Cersei Lannister|Cersei]] difende la condotta del cavaliere.<ref name="ACOK41">[[ACOK41]]</ref>

 

Quando [[Approdo del Re]] viene [[Battaglia delle Acque Nere|cinta d'assedio presa d'assalto]] dalle forze di [[Stannis Baratheon]] Ser Mandon fa parte della viene assegnato alla scorta di [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] e [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]]. Quando giunge notizia che gli assedianti sono riuscitia sbarcare degli uomini a riva Ser Mandon accompagna [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] nel lungo fiume, dove incontrano il [[Sandor Clegane|Mastino]] e i suoi uomini. [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] ordina a [[Sandor Clegane|Sandor]] di organizzare una sortita, uscire dalle mura e respingere i nemici ma questi rifiuta e il, Ser Mandon dice al guerriero sfregiato che il [[Primo Cavaliere]] del re gli ha dato un ordine ma [[Sandor Clegane|il mastino]] risponde in modo sgarbato. [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion Folletto]] si vede costretto a guidare personalmente la sortita e carica con Ser Mandon cavalca al suo fianco reggendo lo stendardo di [[Joffrey Baratheon|Re Joffrey]] come vessillifero.<ref name="ACOK59">[[ACOK59]]</ref> Durante la battaglia lungo i moli Ser Mandon viene separato da [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] e [[Balon Swann|Ser Balon Swann]] si ritrovano circondati da picchieri [[Nobile Casa Velaryon|Velaryon]], lo scudo del cavaliere è ormai inservibile e il gruppo è costretto a dividersi. Poco dopo Ser Mandon, e lo raggiunge poco dopo [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]], costui è trovandolo aggrappato ai relitti spinti contro la catena dalla corrente delle [[Rapide Nere]]. Il, il cavaliere li tende la mano sinistra fingendo di volerlo salvare, mentre con la destra impugna la spada pronta a colpirlo. Il [[Tyrion Lannister (Folletto)|Folletto]] riesce appena in tempo a scostarsi, finendo sfregiato ha un’intuizione che gli permette di sfuggire all'agguato, si scosta e la spada lo sfregia in mezzo agli occhi. Ser Mandon ritorna all'attacco di su [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] quando questi riesce a mettersi in salvo, per terminare quello che aveva iniziato. A, appoggia la punta della spada contro la sua gola e si accinge a impugna l'elsa con entrambe le mani, per sgozzarlo, ma a. All’ultimo momento viene colpito da [[Podrick Payne]], che lo fa cadere nel fiume dove è trascinato sul fondo dal peso dell’armatura.<ref name="ACOK61">[[ACOK61]]</ref>

 

[[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] ritiene che Ser Mandon agì su ordine di [[Cersei Lannister|Cersei]]. La cosa lo stupisce in quanto non credeva che il cavaliere fosse al servizio della regina.<ref name="ACOK67">[[ACOK67]]</ref> Io questa frase, se ora come ora siamo solo a livello di sospetti, non la metterei, perché alla fine è un'interpretazione del solo Tyrion.

 

== Note ==

<references />

 

{{Portale|Argomento1 = Personaggi}}

 

<noinclude>[[Categoria:Guardia Reale]] [[Categoria:Guerra dei Cinque Re]] [[Categoria:MP]] [[Categoria:Nobile Casa Moore]] [[Categoria:Personaggi]] [[Categoria:Ser]]</noinclude>

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cita

{{Personaggio

| Nome = Mandon

| Cognome = Moore

| Organizzazioni = [[Guardia Reale]]

| Titoli = Ser

| Casata = [[Nobile Casa Moore]]

| Morte = [[299]] Lo diamo già per morto in ACOK, no? <-- OK che non citiamo le fonti nei box, ma nel capitolo con lo scontro con Tyrion la morte viene assodata oppure si sa solo che va a fondo nel fiume? <--- Quando Tyrion si risveglia dopo essere stato ferito da Mandon parla con Podrick. Gli chiede se è certo che il cavaliere sia morto e Pod risponde “Annegato”, al che Tyrion gli dice di non dire niente a nessuno. Meglio allora aspettare l’annuncio ufficiale della morte in ASOS?

| Apparizioni = [[A Game of Thrones]] - [[A Clash of Kings]]

| Attore = [[James Doran]]

| Stagioni = [[Prima stagione]] - [[Seconda stagione]]

| StemmaF = St_Moore

| StemmaP = St_Guardia_Reale

}}

 

 

[[Mandon Moore|Ser Mandon Moore]] è un cavaliere della [[Guardia Reale]] di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon]]<ref name="AGOTAA">[[AGOT - Appendici#Appendice A|AGOT - Appendice A]]</ref> e del suo successore [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Joffrey Baratheon]].<ref name="AGOT49">[[AGOT49]]</ref>

 

__TOC__

 

== Descrizione fisica ==

Ha occhi grigio chiaro, piatti e senza espressione.<ref name="ACOK03">[[ACOK03]]</ref>

 

L'abbigliamento tipico della [[Guardia Reale]], corazza di smalto bianco immacolato<ref name="ACOK59">[[ACOK59]]</ref> e cappa bianca, unito al suo atteggiamento apatico lo fa sembrare un cadavere avvolto in un sudario.<ref name="ACOK03" />

 

Cavalca un destriero nero come il carbone.<ref name="ACOK59" />[[ACOK59]]</ref>

 

== Descrizione psicologica ==

Ser Mandon è un uomo inespressivo e imperturbabile<ref name="ACOK41">[[ACOK41]]</ref>, che riesce a non far trapelare le sue intenzioni e le sue emozioni; in combattimento, questa sua capacità lo rende un avversario temibile.<ref name="ACOK03" />

 

Dimostra di essere un valido combattente<ref name="ACOK61">[[ACOK61]]</ref>, ma non ha carisma e non è il tipo d'uomo che dei soldati seguirebbero in battaglia.<ref name="ACOK59" />

 

== Resoconto biografico ==

Ser Mandon Moore entra a far parte della [[Guardia Reale]] nel corso del regno di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon]].<ref name="AGOT13">[[AGOT13]]</ref>

 

Nel [[298]] partecipa al [[Torneo del Primo Cavaliere|torneo]] indetto per celebrare la nomina del [[Lord di Grande Inverno]] [[Eddard Stark]] a [[Primo Cavaliere]].<ref name="AGOT29">[[AGOT29]]</ref>

 

Dopo la morte di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon|Robert]], si trova nella [[Fortezza Rossa#La Sala del Trono|Sala del Trono]] quando suo figlio [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] convoca i membri del [[Concilio Ristretto]] per ricevere il loro giuramento di fedeltà, assistendo all'arresto di [[Eddard Stark]] e al massacro dei suoi uomini.<ref name="AGOT49" />.

 

Durante la prima corte di giustizia del regno di [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] entra nella [[Fortezza Rossa#Sala del Trono|Sala del Trono]] facendo da scorta al giovane sovrano e alla [[Cersei Lannister|Regina Cersei]]. Dopo essersi sistemato ai piedi del [[Trono di Spade]], assiste senza opporsi alla destituzione di [[Barristan Selmy|Ser Barristan Selmy]] dalla [[Guardia Reale]], ridendo insieme agli altri cavalieri della [[Guardia Reale|Guardia]] e al resto della corte quando [[Petyr Baelish]] prende in giro l'anziano cavaliere con una battuta.<ref name="AGOT57">[[AGOT57]]</ref>

 

Dopo lo scoppio della [[Guerra dei Cinque Re]] [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] incarica i membri della [[Guardia Reale]] di picchiare [[Sansa Stark]] ogni volta che suo fratello [[Robb Stark|Robb]] ottiene una vittoria militare.<ref name="ACOK02">[[ACOK02]]</ref>

 

Tempo dopo, mentre è di guardia durante una riunione del [[Concilio Ristretto]], cerca di impedire l'accesso a [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion Lannister]] quando questi chiede di essere ammesso, nonostante l’uomo sia latore di una lettera del [[Primo Cavaliere]] [[Tywin Lannister|Lord Tywin Lannister]]. Il [[Tyrion Lannister (Folletto)|Folletto]] gli racconta della morte di [[Vardis Egen|Ser Vardis Egen]] per mano del suo mercenario [[Bronn]], e sebbene Ser Mandon non si mostri impressionato ammette comunque tuttavia [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] nella sala.<ref name="ACOK03" />[[ACOK03]]</ref>

 

Diverse settimane dopo viene coinvolto nella [[Sommossa del Pane|sollevazione popolare]] scatenatasi in occasione del passaggio in città della corte reale dopo la partenza per [[Dorne]] della [[Myrcella Baratheon|Principessa Myrcella]]; nonostante Ser Mandon sia assegnato come scudo giurato di [[Sansa Stark|Sansa]], ben presto il cavaliere si stacca dalla ragazza per concentrarsi sulla protezione del re. Una volta in salvo dentro la [[Fortezza Rossa]] aiuta [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] a scendere da cavallo, e poi lo protegge da [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] quando questi lo prende a calci ritenendolo responsabile della rivolta.<ref name="ACOK41" />[[ACOK41]]</ref>

 

Quando [[Approdo del Re]] viene [[Battaglia delle Acque Nere|presa d'assalto]] dalle forze di [[Stannis Baratheon]] Ser Mandon viene assegnato alla scorta di [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] e [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]]. Quando giunge Giunta la notizia che gli assedianti sono riusciti a far sbarcare degli uomini sulla riva, Ser Mandon accompagna [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] nel lungo fiume, dove incontrano il [[Sandor Clegane|Mastino]] e i suoi uomini. [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] ordina quindi a [[Sandor Clegane|Sandor]] di organizzare una sortita, ma questi rifiuta e il [[Tyrion Lannister (Folletto)|Folletto]] si vede costretto a guidare personalmente la carica con Ser Mandon al suo fianco come vessillifero.<ref name="ACOK59" />[[ACOK59]]</ref> Durante la battaglia lungo i moli Ser Mandon viene separato da [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]], e lo raggiunge poco dopo trovandolo aggrappato ai relitti spinti dalla corrente delle [[Rapide Nere]]. Il cavaliere gli tende la mano sinistra fingendo di volerlo salvare, mentre nel gesto di volerlo aiutare ma con la destra impugna la spada, prontao a colpirlo. Il [[Tyrion Lannister (Folletto)|Folletto]] riesce appena in tempo a scostarsi, finendo sfregiato in mezzo agli occhi. Ser Mandon ritorna quindi all'attacco di [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]], appoggia la punta della spada contro la sua gola e si accinge a sgozzarlo, ma all’ultimo momento viene colpito da [[Podrick Payne]], che lo fa cadere nel fiume dove è trascinato sul fondo dal peso dell’armatura.<ref name="ACOK61" />[[ACOK61]]</ref>

 

[[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] ritiene che Ser Mandon agì su ordine di [[Cersei Lannister|Cersei]]. La cosa lo stupisce in quanto non credeva che il cavaliere fosse al servizio della regina.<ref name="ACOK67">[[ACOK67]]</ref> Io questa frase, se ora come ora siamo solo a livello di sospetti, non la metterei, perché alla fine è un'interpretazione del solo Tyrion. <--- Ok

 

== Note ==

<references />

 

{{Portale|Argomento1 = Personaggi}}

 

<noinclude>[[Categoria:Guardia Reale]] [[Categoria:Guerra dei Cinque Re]] [[Categoria:MP]] [[Categoria:Nobile Casa Moore]] [[Categoria:Personaggi]] [[Categoria:Ser]]</noinclude>

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il ‎08‎/‎02‎/‎2019 at 16:02, Erin la Spezzata dice:

 Lo diamo già per morto in ACOK, no? <-- OK che non citiamo le fonti nei box, ma nel capitolo con lo scontro con Tyrion la morte viene assodata oppure si sa solo che va a fondo nel fiume? <--- Quando Tyrion si risveglia dopo essere stato ferito da Mandon parla con Podrick. Gli chiede se è certo che il cavaliere sia morto e Pod risponde “Annegato”, al che Tyrion gli dice di non dire niente a nessuno. Meglio allora aspettare l’annuncio ufficiale della morte in ASOS? 

Loras prende il suo posto nella guardia reale ACOK65, direi che si può dare per morto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Perfetto, uppo la voce!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×