Jump to content

ADWD - Il drago di pietra


Recommended Posts

Ho affrontato l'argomento diverse volte ma mai in un topic specifico, quindi mi è stato consigliato di aprirne uno e così ecco qua un bel essai sul drago di pietra :figo:

 

Che cos'è il drago di pietra?

 

Secondo Melisandre è un drago che dovrebbe essere risvegliato tramite il sangue reale. A tale scopo manifesta apertamente l'intenzione di sacrificare Edric Storm (figlio di re Robert e quindi adatto al rituale). Successivamente ribadisce il concetto e lega il drago di pietra alla profezia di Azor-Ahai:

 

"When the red star bleeds and the darkness gathers, Azor Ahai shall be born again amidst smoke and salt to wake dragons out of stone".

 

Melisandre era anche convinta che tutto ciò dovesse avvenire alla Roccia del Drago (per via del sale e del fumo presumibilmente) e che la persona designata a risvegliare questo drago sia Stannis (Azor-Ahai).

 

Una profezia simile tuttavia la abbiamo anche nella Casa degli Eterni:

 

"From a smoking tower, a great stone beast took wing, breathing shadow fire".

 

Che cos'è la bestia di pietra?

 

Vista l'analogia iconografica, è sempre stato piuttosto comune ritenere che le due profezie/visioni indicassero sostanzialmente lo stesso evento, ovvero il risveglio del drago di pietra. Tuttavia in ADWD abbiamo un elemento in più che può aiutare a fare chiarezza: scopriamo dell'esistenza di Jon Connington e del redivivo Aegon e si avanza l'ipotesi (molto fondata, ma non è questa la sede per approfondire di nuovo il discorso) che il ragazzo possa essere in realtà l'ultimo discendente dei Blackfyre. Successivamente Connington si ammala di morbo grigio e sappiamo che quest'infezione porta la pelle a calcificarsi a scaglie; con queste informazioni la profezia della Casa degli Eterni può quindi essere riletta in questo modo: la grande bestia di pietra è da intendere come "grifone di pietra" una metafora per Jon Connington, mentre il "respirare fuoco ombra" è connesso con il fatto che Aegon è un Blackfyre (Blackfyre = shadow fire). La bestia di pietra è quindi Jon Connington.

 

Tuttavia se Jon Connington quaglia perfettamente con la profezia degli Eterni, è altresì certo che non ha nulla a che vedere con Azor-Ahai e dovremo quindi dedurre che la profezia sul drago di pietra di Melisandre sia diversa da quella della bestia di pietra. Detto questo c'è un aspetto di questa allegoria che va tenuto di nuovo in considerazione, ovvero l'identificazione della pietra con il morbo grigio.

 

In che modo questo potrebbe avere a che fare con il drago di pietra?

 

C'è un altro personaggio di ASOIAF che è stato afflitto dal morbo grigio, ovvero Shireen Brataheon. Alla fine di ADWD noi assistiamo infine alla morte di Jon Snow, morte che per molti non è altro che la rinascita di Azor-Ahai (Bowen Marsh piange, la ferita fuma, il mantello insanguinato di Ser Patrek è ricamato con delle stelle = nato tra sale e fumo sotto una stella sanguinante). Melisandre si dimostra molto interessata a Jon, tanto da avvertirlo più volte del pericolo che corre (se non erro gli dice anche di starle vicino) e molti hanno speculato che Jon possa essere riportato in vita proprio dalla strega rossa, atto che sancirebbe la definitiva nascita di Azor-Ahai.

 

Se però c'è bisogno del "sangue di re" per risvegliare il drago dalla pietra, ecco che c'è una persona pronta alla bisogna, la già menzionata Shireen. Lei ha il sangue di re ed è anche fatta in parte di pietra, per via del morbo grigio. L'idea è che Melisandre possa sacrificare Shireen per risvegliare Jon, in modo da ottemperare alla profezia. Il drago risvegliato dalla pietra sarebbe proprio Jon, rinato come AA grazie al sacrificio di Shireen.

 

Ci si è sempre chiesti perchè Melisandre fosse così convinta nell'identificare Stannis come AA e si era avanzata l'ipotesi che lei avesse confuso il mezzo (Stannis) con il fine (Jon). Stannis è quello che la conduce alla Barriera ed è quindi possibile che R'hllor le abbia mostrato proprio lui con l'intenzione di mandarla da uno che l'avrebbe poi portata dal vero AA. Tuttavia questa spiegazione non è sufficiente: volendo Melisandre sarebbe anche potuta andare alla Barriera da sola (difficile ma non impossibile) e sorge il sospetto che AA l'abbia mandata alla Roccia del Drago per poter portare alla Barriera proprio Shireen, unica a poter rappresentare le caratteristiche adatte per poter far rinascere il vero AA. Tra l'altro è da ricordare che nella serie TV

Melisandre sottolinea che Shireen deve assolutamente andare alla Barriera perchè ha una parte importante da giocare

 

 

In conclusione, la risposta alla domanda iniziale "Chi è il drago di pietra"?, la risposta per me è Jon Snow, risvegliato come AA da Melisandre tramite il sacrificio di Shireen.

 

 

Link to post
Share on other sites
  • Replies 71
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Sí, è un'ipotesi possibile e conoscendo Martin temo che non ci penserebbe due volte a sacrificare l'innocente Shireen :(

 

Ritengo che tra draghi di Daenerys e ipotetici draghi di ghiaccio e di pietra, ci siano fin troppe bestie. Martin era restio a inserire i draghi nella storia, no? Penso che non metterebbe in giro tutto questo numero di lucertoloni, anzi lo fa già metaforicamente facendo spuntare fuori Targaryen e Blackfyre abbastanza spesso.

 

Che Stannis sia il mezzo per arrivare alla Barriera è possibilissimo, e secondo me il fantomatico R'hllor ha voluto avvicinarsi anche a Bloodraven e all'"Estraneo Potere". Queste due forze, fuoco e ghiaccio, dovranno scontrarsi e/o ristabilire l'equilibrio sul mondo.

 

Penso che se anche si parlasse di Connington quale "bestia di pietra", Aegon non potrebbe minimamente essere AA, quindi approvo la teoria su Shireen (poverina :( ).

 

 

 

Corvo inviato utilizzando Tapatalk

Link to post
Share on other sites

Interessante l'ipotesi Jon Connington.

 

Io penso che nel primo caso la profezia di Melisandre sia "corretta" nel senso che AA debba risvegliare i draghi dalla pietra. E infatti io identifico AA con Dany che i draghi dalla pietra li ha già risvegliati.

 

 

L'immagine della Casa degli Eterni, dopo ADWD può assumere significati nuovi.

Quelle fiamme oscure mi fanno pensare ai Blackfyre, in relazione quindi a Connington e alla teoria del finto Aegon.

 

È importante ricordare che la visione era nel trio della "sterminatrice di menzogne", quindi qualcosa che Dany dimostrerà come falso.

E la cosa si può adattare sia per la credenza di Melisandre di poter risvegliare i draghi (che in realtà sono già stati risvegliati) sia sul fatto che Aegon non sia il vero figlio di Rhaegar (anche se in questo caso lui ha già la visione del drago del guitto).

Link to post
Share on other sites

Mi sembra chiaro che il Drago di Ghiaccio e quello di Pietra siano simboli di qualcosa che con l'animale drago non ha niente a che fare.

 

Anch'io ho sempre associato il Drago di Pietra al morbo grigio e a Shireen. La teoria che sia Jon mi sembra logica.

 

Esiste la possibilità che il Drago sia invece il morbo stesso, una "bestia sterminatrice" sopita, che si risveglierà con la magia della Barriera, e magari anche il sacrificio della bambina?

Link to post
Share on other sites

 

In che modo questo potrebbe avere a che fare con il drago di pietra?

 

C'è un altro personaggio di ASOIAF che è stato afflitto dal morbo grigio, ovvero Shireen Brataheon. Alla fine di ADWD noi assistiamo infine alla morte di Jon Snow, morte che per molti non è altro che la rinascita di Azor-Ahai (Bowen Marsh piange, la ferita fuma, il mantello insanguinato di Ser Patrek è ricamato con delle stelle = nato tra sale e fumo sotto una stella sanguinante). Melisandre si dimostra molto interessata a Jon, tanto da avvertirlo più volte del pericolo che corre (se non erro gli dice anche di starle vicino) e molti hanno speculato che Jon possa essere riportato in vita proprio dalla strega rossa, atto che sancirebbe la definitiva nascita di Azor-Ahai.

 

 

Questo pezzo su Jon mi piace molto e mi hai convinto. Ma è davvero necessario il sacrificio di Shireen? Il sangue reale richiesto non potrebbe essere direttamente quello versato da Jon? Senza tirar fuori la famosa teoria R+L=J (che potrebbe spiegare il perché si parla di risveglio di un drago), comunque la sua metà Stark fa di lui un discendente diretto degli antichi re del Nord, nonché fratellastro dell'ultimo Re del Nord. Il riferimento alla pietra potrebbe riguardare il luogo dell'attentato, i resti della torre di Harding con le sue grigie pietre sparse ovunque...

Insomma penso che i progetti di Melisandre per Shireen siano altri, ammetto che troverei quasi sprecato un sacrifico del genere quando Thoros di Myr ha resuscitato Beric Dondarrion tante volte senza problemi (quasi)

Link to post
Share on other sites

Povero Jon! Già è perseguitato dagli incubi sul padre, il fratello, l'innamorata, il monco e tutti i compagni che sono morti obbedendo ai suoi ordini. Gli manca solo che svegliandosi gli dicano che per lui è morta una povera bambina innocente. Speriamo che almeno questo Martin glielo risparmi!

Link to post
Share on other sites

Complimenti per l'analisi, davvero interessante e ben scritta :)

Nonostante abbia sempre avuto il sospetto che Shireen potesse essere sacrificata da Melisandre per salvare Jon, non l'avevo mai collegata alla 'pietra' presente nella profezia di Azor Ahai: ho sempre inteso la cosa come metaforica, nel senso che il drago che si sarebbe risvegliato sarebbe stato Jon, la cui natura Targaryen è stata finora nascosta, quindi 'pietrificata'. Magari con la rinascita come AA, e la scoperta delle sue origini, Jon diventerà davvero molto potente: ha il sangue dei primi uomini, a detta di Varamyr è un potente metamorfo; in più ha il 'sangue del drago', e, se qualcuno si decide a dirgli la verità sulle sue origini, a breve potrebbe cavalcare un bel drago: senza dimenticare che potrebbe essere proprio un certo eroe predestinato a salvare il mondo dagli Estranei :)

Link to post
Share on other sites

Teoria affascinante e mi trovo abbastanza d'accordo. Ma ho un dubbio atroce, il sangue di re non dovrebbero averlo praticamente tutte le grandi case visto che regnavano prima dei Targaryen? In questo caso le possibilità di chi debba essere sacrificato aumenterebbero!

 

 

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Link to post
Share on other sites

Questa teoria mi ha convinto in toto!

Aegon e Connington calzano a pennello ( Martin usa la parola "bestia" e non "drago", poi perché dare al fuoco l'attributo "ombra" se non per suggerire qualcosa a livello metaforico?!)

 

piccolo appunto sul Sangue del Re: secondo me, con questa espressione si intende la presenza di "Sangue Targaryen" (o almeno Valyriano) nel proprio albero genealogico... e Shireen cade a fagiuolo, dato che la sua bis-nonna era Rhaelle Targaryen!

Link to post
Share on other sites

Complimenti per la teoria, interessante e molto ben scritta! Però mi trovi parecchio dubbiosa: se Jon è il drago di pietra, chi/cosa è il drago di ghiaccio? Io ho sempre dato per scontato ( d'accordo con la tua visione metaforica della parola drago) che il drago di ghiaccio fosse Jon. Mi trova più convinta che il drago di pietra sia Jon Connigton ( a proposito, troppi Jon in questa storia!). A dire il vero, c'è pure un'altra persona che ha rischiato di contrarre o ha contratto ( anche se questa è più una teoria, finora) il morbo grigio e che sembra destinato a legarsi alla madre dei draghi per eccellenza, in più sospettato di essere in realtà un Targaryen: Tyrion. E potrebbe venire a sapere che in realrà è un Targ, risvegliandosi. Ok, probabilmente è la più grossa cavolata del mondo, ma a me piace come teoria...

Link to post
Share on other sites

Sì, assolutamente convincente questa teoria.
Già da un po' ritenevo plausibile l'ipotesi di un sacrificio di Shireen per salvare Jon...poi la serie tv ha rinforzato in me questa convinzione. Mi dispiacerebbe se venisse sacrificata la piccola, ma onestamente se questo servirà a riportare in vita Jon, posso accettarlo.
E' vero che Dondarrion è stato riportato in vita più volte con un semplice "bacio", ma qui si sta parlando della resurrezione del probabile AA...non proprio uno qualunque. Sono quindi portata a credere che serva qualcosa in più del solito rito di resurrezione cui abbiamo assistito fino ad ora...e in effetti il collegamento con Shireen è piuttosto calzante.
L'ipotesi di Jon Connington direi che è altrettanto credibile. Inoltre, ricordo male o nella profezia degli Eterni si vede anche una torre in fiamme? La torre del Primo Cavaliere? Potrebbe essere anche questo un richiamo a Jon Connington (anch'egli, un tempo, Primo Cavaliere)?
Il fatto, comunque, che sia stato usato il termine "bestia" e non "drago" per me non è affatto casuale...

Link to post
Share on other sites

Emh, faccio notare che la torre in fiamme si accorda bene anche a Tyrion. Fu Primo Cavaliere e la torre venne bruciata da Cersei...se non ricordo male, accadde proprio mentre lui era ancora in carica, ma su questo non ci giurerei.

La Torre non viene bruciata da Cersei dopo la morte di Tywin, Primo Cavaliere?

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...