Jump to content

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

hugorhill

TWOIAF - The Blackfyre gate,ricostruiamo la faccenda

Recommended Posts

La questione Blackfyre

ricostruiamo il tutto ed inquadriamolo anche in proiezione Aegon(griff il giovane), Varys ecc.....

se volete mettere sotto spoiler le informazioni provenienti dalle avventure di Dunk & Egg ,o dall'imminente "The world of ice and fire" fatelo

ma io direi di andare a briglia sciolta per discutere su una questione che ha una certa rilevanza

per dire la mia aspetto un pò per capire come ci dobbiamo regolare con gli spoiler

però site invitati a dire tutto ciò che sapete sui Blackfyre,che lo abbiate letto o sentito al supermercato sotto casa o su pomeriggio 5 di barbara d'urso DITEMELO

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora...visto che hai segnalato spoiler su tutto non metto niente nella finestra di spolier. Penso si possa fare :D

La roba qui sotto l'ho presa da saga principale, racconti vari, estratti,... non metto la fonte volta per volta altrimenti non finisco più. Per alcuni particolari vado a memoria, ma la faccenda mi interessa molto, per cui penso di ricordarmi abbastanza bene.

 

 

Bisognerebbe partire da Aegon IV, l'Indegno. Famoso per il gran numero di amanti e bastardi, decide di legittimarli tutti sul letto di morte, compresi quelli avuti da donne di estrazione sociale bassa. Ci concentriamo però sui "Grandi Bastardi", nobili anche per parte di madre. Ci sono Daemon, Acreacciaio, Brynden "Bloodraven" e Shiera Seastar.

Daemon era un grande cavaliere, e il padre decise di dargli la spada Blackfyre dopo un torneo che aveva vinto. Ebbe sette figli maschi e un numero ancora ignoto di femmine.

Dopo la morte di Aegon IV, salì al Trono Daeron, che, al contrario del fratello, non era per nulla portato per le armi. Preferiva i libri, la sua corte era piena di intellettuali. Su Daeron girava il pettegolezzo che potesse essere il bastardo di Aemon il Cavaliere del Drago, e quindi bastardo della regina.

Circa 10 anni dopo l'incoronazione di Daeron, scoppia la rivolta. Sembrerebbe che Daemon fosse stato spinto a ribellarsi da Acreacciaio e Palla di Fuoco (all'epoca maestro d'armi della Fortezza Rossa, indispettito che Daeron non lo avesse preso nella Guardia Reale).

Il regno è diviso. Gli eserciti si affrontano sul Campo dell'Erba Rossa; prima della battaglia Palla di Fuoco venne ucciso da una freccia ignota (possibile che sia stato Bloodraven). Per i lealisti scendono in campo Bloodraven (con le Zanne del Corvo, arcieri. All'epoca lui aveva circa 20/21 anni), Baelor e Maekar (figli di Daeron).

C'è un importante singolar tenzone tra Daemon e Corbay (non sono sicura del nome, ma era un membro della Guardia Reale): Daemon ferisce l'avversario, e poi lo soccorre invece di abbandonarlo. Fa per portarlo alla collina dove è radunato l'esercito dei ribelli, senza sapere che è già stata conquistata da Bloodraven, che dà ordine di uccidere lui e i suoi figli gemelli.

Acreacciaio con i rimanenti figli di Daemon scappa al di là del mare Stretto. Fonda la Compagnia Dorata.

Seconda Ribellione: guidata da Daemon II, figlio di Daemon. Aveva sogni premonitori, come alcuni dei suoi antenati. Il tentativo di ribellione di svolge a Bianchemura dove, con la scusa di un matrimonio, si erano radunati i cospiratori. Era presente anche Lord Frey, presumibilmente come una delle spie di Bloodraven, visto il trattamento ricevuto alla fine. Al matrimonio si trovano per caso anche Dunk e Egg. In tanti disertano la causa di Daemon non appena se rendono conto che lui non impugna la famosa Blackfyre e che Bloodraven è arrivato con l'esercito. Daemon viene tenuto prigioniero a vita, in modo da evitare altre incoronazioni Blackfyre.

Sappiamo che Daemon III viene ucciso da Dunk, ma non in quale anno.

Gli ultimi due pretendenti Blackfyre, di cui uno è Maelys il Mostruoso, vengono uccisi da ser Barristan davanti alla Fortezza Rossa. Con ciò termina la Guerra dei Re Novesoldi (cominciata sotto Aegon V e terminata durante il breve regno di Jaehaerys II).

Si estingue la linea maschile.

 

Mi pare che questa sia tutta la parte "storica". :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Visto che l'intento è quello di fare una discussione totalmente spoiler-free, ho indicato nel titolo un livello fino a TWOIAF (ovvero l'Enciclopedia di prossima pubblicazione "The World of Ice and Fire"). Ricordatevi comunque che è sempre obbligatorio mettere un livello spoiler nel titolo. Buona continuazione :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

La casa Blackfyre nasce come ramo cadetto di casa Targaryen dopo che Daemon, figlio illegittimo del re Aegon IV Targaryen e Daena Targaryen, viene leggitimato dal re in punto di morte; il nome della casata deriva dal nome della spada in acciaio di valyria appartenua ad Aegon il conquistatore ed ereditata da tutti i re Targaryen e donata a Daemon dal re in persona. Sul motivo di questo gesto ci vengono fornite 2 versioni: secondo Egg il re donò la spada a Daemon in quanto era un cavaliere di talento, mentre il legittimo erede Daeron era poco avvezzo ai tornei quindi non avrebbe avuto necessità di una spada, secondo i sostenitori del drago nero questo sarebbe stato un gesto volto a designare il vero erede al trono, Aegon IV avrebbe scoperto che Daeron in realtà non era suo figlio ma il figlio illegittimo del cavaliere del drago, passando quindi la spada dei re a Daemon (e poi legittimandolo) lo avrebbe dunque nominato suo erede di diritto.

Nonostante cio Daemon non si ribellò subito dopo la morte del padre, per svariati anni acettò il regno di Daeron II, la scintilla che fece scoppiare la ribellione fu il matrimonio della sorella del re Daenerys con il principe di Dorne, Daemon si dice che la amasse e che Daenerys ricambiasse, questo portò Daemon a cedere alle pressioni di Palla di Fuoco e del fratellastro acreacciaio e a sollevarsi dichiarandosi re di diritto.

Il reame era diviso in 2, dando vita ad una specie di scontro di ideologie, i Blackfyre vengono supportati prevalentemente dalla frangia più "marziale" della nobiltà che vedono in Daemon la quintessenza della cavalleria e per questo lo reputano il re perfetto, al contrario Daeron II sembra attirare a se il favore di intelletuali ed in generale la frangia della nobiltà più colta ed attenta al buon governo, ovviamente ci sono poi i nobili attirati solo dall'interesse personale e quelli che mantengono un piede in 2 staffe (come gli Hightower).

Dopo più di un'anno di guerra (che devasto particolarmente le terre dei fiumi) la guerra si concluse nella battaglia del campo dell'erba rossa, Daemon venne ucciso dalle freccie lanciate dal fratellastro Brynden Rivers e dalle sue "zanne del corvo" (corpo scelto di arcieri armati con archi lunghi in legno d'albero diga) che lanciano una pioggia di frecce verso Daemon, uccidendo sia lui che i suoi primi 2 figli gemelli; dopo la morte un'altro fratellasto (leale a Daemon) Acreacciaio si lancia in una carica furibonda contro le linee nemiche, carica che sarebbe stata in grado di ribaltare le sotri della battaglia se non fosse stato per il muro di scudi fatto innalzare da Maekar Targaryen (quarto genito di re Daeron) grazie al quale l'esercito reale ha potuto resistere fino all'arrivo dei riforzi dorniani guidati da Baelor Targaryen (primogenito ed erede al trono) che hanno attaccato ialle spalle acreacciaio.

Dopo la sconfitta acreacciaio si è ritirato con i sostenitori del drago nero oltre il mare stretto, fondando quindi la campagnia dorata, formazione mercenaria avente la finalità di accogliere i sostenitori dei blackfyre in modo da non disperderne le forze per una sucessiva invasione, inoltre aveva preso posesso della spada Blackfyre.

Una ventina di anni dopo Daemon II Blackfyre (terzogenito di Daemon) tenta una seconda ribellione, radunando i suoi sostenitori presso il castello di Bianchemura, usando come copertura un matrimonio tra Lord Butterwell e una figlia di Lord Frey, la ribellione viene bloccata sul nascere dal primo cavaliere Brynden Rivers; c'è da dire che questa ribellione non era stata apoggiata da acreacciaio, aveva rifiutato di dare la spada Blackfire ad esempio, Daeron II aveva agito di sua spontanea volontà per via di una errata interpretazione dei suoi sogni, profetici come quelli di vari targaryen.

L'ultima ribellione di cui siamo a conoscenza è la guerra dei re da novesoldi, non nasce come ribellione al trono ma come alleanza tra 9 figuri che si sostengono l'un l'altro per conquistare il potere, questa guerra vedrà la partecipazione della compagnia dorata, il cui capitano generale è Maelys Blackfire, detto il mostruoso (aveva una piccola testa che gli spuntava al lato del collo, da cui nacque la leggenda che nel grembo materno avesse mangiato il fratello atto "mostruoso"), la vita dell'ultimo pretendente Blackfyre si spense in battaglia nelle Stepstones per mano del giovane Ser Barristan Selmy, che pose quindi fine alla discendenza maschile di casa Blackfyre; dopo quelli avvenimenti non si sa che ne sia stato della discendenza femminile, ne tanto meno della leggendaria spada Blackfyre.

 

per ora mi fermo qui, dellle teorie sul mercante di formaggi e il giovane griff ne discuto più avanti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per i tempi recenti: non si sente parlare dei Blackfyre per un po' di tempo, potrebbero aver visto che prendere il Trono con una ribellione classica è impossibile, i tentativi falliti sono troppi. I discendenti cambiano strategia.

 

Della vita di Varys non sappiamo molto: lui e Illyrio sono stati bambini insieme a Myr, e avevano messo su una banda: derubavano le persone e poi si facevano pagare per restituirli. Avevano uccelletti, a cui avevano insegnato a leggere, in modo da poter individuare documenti e informazioni rilevanti nelle case che "visitavano".Da giovane Varys venne evirato, lo stregone chiese appositamente di lui, pagando un alto prezzo per averlo (possibile sangue di re). Nasce l'odio di varys per la magia.

Aerys sente parlare di lui dopo la prigionia a Duskendale, e lo fa arrivare dal mare Stretto. Diventa maestro dei sussurri, il re Folle si fida praticamente solo di lui. Varys, secondo le memorie di Jaime e Barristan parlava continuamente al re di cospirazioni contro la sua persona, e ne avvelenava i pensieri, alimentandone la paranoia.Minò i rapporti tra Aerys e Rhaegar, riferendo al primo del tentativo del secondo di incontrarsi ad Harrenhal per discutere la deposizione del re. Allontanò il re da tutte le persone di cui avrebbe dovuto fidarsi, facendogli nascere sospetti anche sulla moglie.

Insomma, sembra che cercasse di evitare che Rhaegar prendesse potere. Preferiva avere sul Trono un uomo facilmente condizionabile. Sembra abbia fatto di tutto per favorire la caduta dei Targaryen. Che senso avrebbe quindi aiutare Aegon ora? Se avesse lasciato le cose com'erano, Aegon sarebbe l'erede di diritto, tranquillamente e senza guerre e dispendio di denaro.

Il salvataggio e lo scambio dei neonati è proprio, come pensa Tyrion, solo "una bella storia". Dubito fortemente sia vera. Innanzitutto avrebbe dovuto avere la complicità di Elia, che sicuramente si sarebbe accorta; perché quindi lei è rimasta con un bimbo estraneo invece di andare da Rhaenys? Poi, non avrebbe potuto prevedere che succedesse un macello simile: Tywin avrebbe potuto mandare qualcuno meno violenti di quei due mostri, e ci sarebbe stato un cadavere riconoscibile. In più, Kevan ricorda proprio dei "ciuffi argento" sul teschio maciullato, caratteristica alquanto difficile da reperire ad Approdo del Re.

 

La moglie di Illyrio potrebbe essere stata sorella di Varys: spiegherebbe il forte legame tra i due. Lei aveva tratti valyriani, mentre in gioventù Illyrio era forte e prestante: da loro potrebbe essere nato Aegon.

 

Varys sembra piuttosto attaccato al ragazzo, come dimostra il discorso alla fine di ADWD: per la prima volta nella saga sembra davvero parteggiare per qualcuno, e penso che creda veramente che il ragazzo sia il "principe perfetto" da lui descritto.

Anche Illyrio dimostra affetto: è triste al pensiero di non poterlo vedere, gli manda apposta i canditi (che Aegon adora), conserva vestiti da bambino (potrebbe aver vissuto in casa sua, dato che non si unisce a Connington fino ai 6 anni). Tyrion gli chiede quali motivi potrebbe avere per aiutare un Targaryen a riprendere il Trono, in quanto in teoria non ne avrebbe: è già ricchissimo, vive ad Essos e non è un politico. Illyrio risponde che potrebbe diventare maestro del Conio, ma Tyrion ovviamente non gli crede.

Share this post


Link to post
Share on other sites

intanto ringrazio per le risposte esaustive

 

comunque qua si fa interessante......

stento a credere che martin parli tanto dei blackfyre nel passato rispetto alle cronache,senza farli riapparire nel presente

 

quindi si,aegon è uno di loro

varys trama da tempo per estinguere la linea maschile targaryen

e far ricongiungere una nuova linea maschile blackfyre con quella femminile targaryen,rappresentata da una nuova daenerys

 

vorrei sapere se in questa trama possiamo inserire eventuali discendenti del fratello perfido di egg,esiliato a lys?!

 

magari la linea di sangue si è gia ricongiunta,quindi Aegon targaryen magari è targaryen veramente,ma non delle linea reale canonica........

 

ripeto ,si fa interessante.........

Share this post


Link to post
Share on other sites

aggiungo alla parte storica che in parallelo alla rivalità amorosa dei due re per la regina daenerys, anche i loro principali servitori acreacciaio e bloodrav enrivaleggiavano per la mano della comune sorellastra shierra seastar (me l'ha detto la d'urso).

Share this post


Link to post
Share on other sites

A proposito della domanda fatta nell'ultimo post di hugorhill, faccio una piccola correzione a quanto ben spiegato da AlysanneTarg: Varys ed Illyrio non si conoscono fin da bambini, ma solo da grandi; Varys infatti è originario proprio di Lys... e questo è il motivo per cui alcuni ipotizzano possa essere un discendente di Aerion :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Di rivolte ce ne sono state 5, ma fin'ora ne conosciamo nel dettaglio solo 3 (la prima, la seconda e la quinta), abbiamo qualche vago dato sulla quarta ma non si sa quasi nulla sulla terza. Tuttavia il riferimento alla morte di re Maekar, ucciso da un masso durante la rivolta di Lord Peake mi fa supporre che questa sia da considerare come la terza rivolta, visto che i Peake sono dei noti "blackfyriani" e avevano già partecipato alle prime due.

 

Tra i vari dubbi che ci sono su questa dinastia, metterei questi:

 

  • Chi era la moglie di Daemon Blackfyre? Possibile che sia una nobildonna importante, se non appartenente alla famiglia reale stessa?
  • Che fine ha fatto la spada? A questo riguardo, anche per riconnettersi con la teoria su Aegon, è bene ricordare che tempo fa Martin aveva rilasciato un capitolo di ADWD che poi fu cambiato che faceva così: "Illyrio says he wants to give Young Griff his blessings and has a gift for him in the chests. Haldon tells him there is no time for the litter.Illyrio gets angry and says there are things Griff must know.
    ...
    Haldon eyes Tyrion and then begins to speak in another language. Tyrion cannot tell what it is but think it might be Volantene. He catches a few words that come close to High Valyrian. The words he catches are, queen, dragon, and sword."
    C'è chi vede in questo passaggio un indizio sul fatto che Illyrio volesse dare ad Aegon la spada Blackfyre, elemento essenziale per ogni pretendente Blackfyre.
  • Che fine ha fatto Daemon II? Sappiamo che viene tenuto in ostaggio da Bloodraven per impedire che Bittersteel incoroni il fratello minore di Daemon, Haegon. Poi però non ne sappiamo più nulla e siamo a conoscenza dello scoppio di altre rivolte Blackfyre, quindi l'ipotesi più probabile è che sia in qualche modo morto. C'è anche chi ipotizza che Bloodraven se lo sia portato alla Barriera e che ora costui sia..... Manifredde, però gli indizi sono quasi pari a 0.

Riguardo ai riferimenti nei libri non bisogna dimenticare il racconto di Septon Meribald sull'insegna del drago nero che dopo anni diventa rosso (che può essere vista come metafora sull'identità di Aegon).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma un pretendente Blackfire, dopo oltre quanti decenni dall'ultima ribellione, che appeal potrebbe avere sui 7 Regni?

A Westeros ci sono di certo lealisti Targaryen (ad esempio certi discorsi della Golden Company sul fatto che i Tyrell non sono poi così forti nell'altopiano... per tacere di Dorne o di case come i Dayne o i Velaryon) che accoglierebbero di certo con gioia il ritorno del Drago Rosso, ma gente che ancora aspetta i Blackfire? Che entrerebbe in guerra per il Drago Nero? Soprattutto dopo che, rivolta dopo rivolta, i lealisti Blackfire sono stati uccisi o comunque privati di terre, titoli e conio.

Oppure immaginate un Aegon Blackfire che resti per sempre in incognito?

A me piace pensare che Aegon sia "semplicemente" il figlio di Illyrio e Serra, una prostituta, e che il duo Cheesemonger-Varys voglia togliersi lo "sfizio" di piazzarlo sul trono di spade, così... alla faccia di tutto e tutti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma un pretendente Blackfire, dopo oltre quanti decenni dall'ultima ribellione, che appeal potrebbe avere sui 7 Regni?

A Westeros ci sono di certo lealisti Targaryen (ad esempio certi discorsi della Golden Company sul fatto che i Tyrell non sono poi così forti nell'altopiano... per tacere di Dorne o di case come i Dayne o i Velaryon) che accoglierebbero di certo con gioia il ritorno del Drago Rosso, ma gente che ancora aspetta i Blackfire? Che entrerebbe in guerra per il Drago Nero? Soprattutto dopo che, rivolta dopo rivolta, i lealisti Blackfire sono stati uccisi o comunque privati di terre, titoli e conio.

Oppure immaginate un Aegon Blackfire che resti per sempre in incognito?

A me piace pensare che Aegon sia "semplicemente" il figlio di Illyrio e Serra, una prostituta, e che il duo Cheesemonger-Varys voglia togliersi lo "sfizio" di piazzarlo sul trono di spade, così... alla faccia di tutto e tutti.

È uno dei motivi per cui penso che Varys voglia presentare il giovane Griff come un drago rosso, e non come un drago nero, quele lui è (o semplicemente marionetta nelle mani di Varys e Illyrio sostenitori dei Blackfire)... Presentandolo come figlio di Rheagar, potrà ottenere sostegno di gente che é vissuta nel periodo in cui regnavano i Targ e magari si ricordano che brav'uomo fosse il principe...

 

Una volta sul trono Varys potrà rivelare che sia un Blackfire, l'importante è conquistare il trono con ogni mezzo, anche facendo usando il nome e/o la fama di un acerrimo nemico...

Share this post


Link to post
Share on other sites

illiryo prima di conoscere varys e fare "carriera" era un mercenario

si maaaa in che compagnia???? :figo:

Share this post


Link to post
Share on other sites

illiryo prima di conoscere varys e fare "carriera" era un mercenario

si maaaa in che compagnia???? :figo:

 

In nessuna. O almeno, non parla di nessuna militanza in una compagnia mercenaria.

Share this post


Link to post
Share on other sites

LUI dice in nessuna,ma ad Essos è piu facile entrare in una compagnia,piu utile e retributivo anche,persino jorah è stato in una certa compagnia dorata.......

Share this post


Link to post
Share on other sites

LUI dice in nessuna,ma ad Essos è piu facile entrare in una compagnia,piu utile e retributivo anche,persino jorah è stato in una certa compagnia dorata.......

 

No, questo su Jorah è un dettaglio aggiunto nella serie tv, nei libri non viene mai detto che abbia fatto parte della Compagnia Dorata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...