Jump to content
Sign in to follow this  
Estel1974

ADWD - Le peggiori tra le idee di Martin

Recommended Posts

Tanti aspetti, in modo prevalente negli ultimi libri.

Cercando di fare una divisione tra i primi tre e gli altri, mi viene da dire che per i primi tutto sommato ci stava bene quasi persino zombie-cat. Proprio volendo volendo, ma si poteva fare.

 

Nei libri successivi non si capisce più niente. Ma volendo mettere in evidenza qualcosa:

- l'intera storyline con Penny, carina porcellina e scrocchio è indigeribile

- l'inserimento di Aegon nei grandi piani con Dany figura secondaria in questi è tirata dal cilindro per creare l'ennesima perdita di tempo

- le lungaggini di Meeren anche indigeribili

- più o meno quasi tutti i capitoli su Dorne erano tranquillamente evitabili

- Robert Strong... ci mancava solo lo zombie di serie b

- più o meno tutta la reggenza di Cersei (senza fratello o paparino) è una lunga sequenza di cose assurde

Share this post


Link to post
Share on other sites

è doping quello di robert strong,non è uno zombi

il fatto è che :la persona con cui ho elaborato la teoria del doping è un medico,quindi le parole giuste per spiegarla le sa lui :ehmmm:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lady Stoneheart è inutile tanto quanto la vacanza di Daenerys a Meeren

Share this post


Link to post
Share on other sites

cosa inutile: poteva risparmiarsi la parte in cui Tyrion mente a Jaime dicendogli di avere ammazzato Joffrey anche se non è vero... ma sinceramente trovo inutile anche la rinascita di Catelyn... spero solamente che almeno faccia fuori tutti i frey e i bolton di westeros...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lady Stoneheart è stata una comparsata.

Non ha impiegato più di qualche pagina.

Inoltre ora come ora...ha avuto il suo bel dire con Brienne e Pod,e non dimentichiamoci che Jaime sta andando dritto dritto da lei...

 

Aegon,bel colpo.

Perchè Dany ormai non la tollerò più.

Troppo molle,troppo spaventata.Ha 3 draghi e cosa fa?Ne rinchiude due e uno se lo fa scappare.Da quando è a Meereen non ne azzecca una,e dico UNA.

Sono arrivato al punto di sperare che muoia appena messo piede a Westeros.Mi va bene anche se morisse cadendo dal dorso di Drogon.

 

Robert Strong secondo me servirà solo a rendere ancor più amaro il calice a Cersei.

 

Penny e compagnia bella,storia dove non succede praticamente mai nulla.Ma si sa,a Tyrion ne capitano di ogni colori,quindi...

 

Ho trovato molto pallosa la parte di Dorne,dove tagliano mezzo orecchio a Myrcella,veramente due palle stratosferiche.

 

Negli ultimi libri in effetti ci sono grossi momenti di calma piattissima,mi auguro sia la calma che precede la tempesta(Io sono la tempesta,mio lord.)

 

Spero che Euron seghi le corna a tutti e vada a pignorare i draghi,almeno lui gioca duro da subito.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho trovato tante cose molto noiose, Daenerys a Meeren e il viaggio di Tyrion aldilà del Mare Stretto su tutte, ma secondo me il peggior errore di Martin è stata la gestione di tutti i personaggi introdotti post ASOS: sono stati troppi e hanno fatto troppo poco per far ripartire o comunque far mantenere un certo ritmo alla storia.

Infatti, a parte qualche sporadica eccezione, non mi sono sentita trasportata dentro le loro storie come invece è successo per i personaggi introdotti precedentemente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nonostante già molti abbiano già citato Lady Stoneheart, sì, la dico anch'io. Parecchio inutile, ed allunga solanto una storia già troppo annacquata. Anche Penny.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me é la la suddivisione geografica dei due libri. Proveró a leggerli insieme per vedere se la cosa migliora.

 

Secondo me questa è stata la sua trovata peggiore, non l'ho né capita, né apprezzata, e io ho letto AFFC e ADWD uno di seguito all'altro... Credo ci sarei rimasta malissimo a non avere per anni pov di Sansa, Jon, Dany, Tyrion...

 

 

In generale la tendenza, via via sempre più marcata, ad allungare il brodo mi è piaciuta poco.

 

D'accordissimo. A me varie trame che buona parte dei lettori non hanno apprezzato molto (Mereen, Brienne, Dorne, Penny) non sono dispiaciute particolarmente come storia in sé, ma allo stesso tempo mi hanno un po' annoiata (alcune più, alcune meno) e ho sempre pensato che si sarebbero potute salvare se fossero state più sintetiche.

 

Oltre a Lady Stoneheart già citata, per me è stata l'Ombra che uccide Renly...non lo so è stato tutto così veloce ed efficace...e poi allora perché Melisandre non la utilizza di nuovo? Se è in grado di fare cose del genere poi come mai sembra che il suo potere sia diminuito? Per creare l'ombra è richiesta molta magia? A vedere Thoros non sembra...cioè mi sembra un deus ex machina molto comodo per eliminare lo scontro tra Stannis e Renly...

 

Concordo. Nonostante le varie mezze spiegazioni che escono fuori sul perché Mel non possa ripetersi, ancora non sono convinta della faccenda...

Su LS, credo che avrà un ruolo in futuro e il personaggio in sé mi piace, ma penso proprio che i morti sarebbero dovuti rimanere morti, esclusi i non-morti xD

 

ma secondo me il peggior errore di Martin è stata la gestione di tutti i personaggi introdotti post ASOS: sono stati troppi e hanno fatto troppo poco per far ripartire o comunque far mantenere un certo ritmo alla storia.

 

Infatti, a parte qualche sporadica eccezione, non mi sono sentita trasportata dentro le loro storie come invece è successo per i personaggi introdotti precedentemente.

 

 

 

Concordo, davvero troppi personaggi!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il viaggio di Quentyn Martell a Mereen... un viaggio lunghissimo e noioso raccontato in ogni sua tappa, nessun personaggio che riesca a spiccare in tutti questi capitoli... e alla fine quello arriva e muore senza lasciar alcun impatto narrativo? ok, libera i draghi, ma poteva farlo chiunque altro che stesse già sul posto...

Share this post


Link to post
Share on other sites

arriva e muore senza lasciar alcun impatto narrativo 

 

 

Non sono d'accordo, o almeno non ancora: per vedere il suo impatto dobbiamo aspettare TWOW.

Anche perché POSSIBILE SPOILER TWOW [spoiler]la sua morte potrebbe spingere Doran ad aiutare Aegon e privando così Dany di un potente alleato[/spoiler]

Share this post


Link to post
Share on other sites

arriva e muore senza lasciar alcun impatto narrativo

 

Non sono d'accordo, o almeno non ancora: per valutare l'impatto della sua storia dobbiamo aspettare TWOW.

Anche perché POSSIBILE SPOILER TWOW

la sua morte potrebbe spingere Doran ad allearsi con Aegon privando così Dany di un potente alleato

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

- I troppi personaggi morti che ritornano in vita (LSH, la Montagna, forse Jon) o che sembrano morti e rispuntano vivi nel libro successivo (Brienne, Davos)

-.Le vicende di Daenerys a Qarth in ACOK

- Le vicende di Daenerys a Meereen in ADWD

- I POV di Quentyn, bastava far spuntare il personaggio direttamente a Meereen dove già c'era il POV di Daenerys

- Tre-quarti dei capitoli di Brienne in AFFC (alcuni si salvano, eh!)

- L'aver chiuso ADWD con troppi cliffhanger (Jon, la lettera rosa, niente Tyrion a Meereen)

- La gestione della magia

- Una buona parte del viaggio di Tyrion verso Meereen

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'ombra assassina di Melisandre, vista una sola volta e poi non più replicabile..

Quaithe che si materializza e prevede tutto, troppo formidabile rispetto agli altri..

Resurrezioni a sud della Barriera.. avrei preferito che i preti rossi avessero solo il potere di bloccare la morte, anche da ferite solitamente mortali, e non di sconfiggerla.

L'introduzione di Qyburn e quindi l'allungamento della storia di Cersei che sembrava finalmente andare verso il finire. Invece le principali sono tutte ancora in ballo a due libri dal finale.

L'etimologia dei nomi di Essos, la loro impronunciabilità dà proprio fastidio alla lettura.

Share this post


Link to post
Share on other sites

In generale, la cosa che mi infastidisce più di tutte è la tendenza innegabile ad allungare eccessivamente il brodo libro dopo libro senza sbrogliare, ma solo complicando o facendo fare ai personaggi giri a vuoto.

L'espediente delle morti come colpo di scena a effetto: passi uno, passi due, ma poi cominciano a diventare ripetitive.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...