Jump to content
Sign in to follow this  
AryaSnow

Approdo del Re

Recommended Posts

Una delle cose che mi mette in difficoltà con questa voce è decidere cosa mettere nella storia o negli eventi e cosa no. Per logica, se dovessi davvero mettere tutti gli eventi, dovrei quasi fare il riassunto di tutto il libro, ma non mi sembra il caso. Trattandosi di una voce così lunga penso che dobbiamo essere un po' sintetici. Per ora ho messo questo, ma possiamo discutere se aggiungere o togliere qualcosa. Non volevo scrivere papiro e poi cancellarne la maggior parte. Inoltre non ho le idee del tutto chiare su cosa considerare storia e cosa eventi.

 

Inoltre sono un po' indecisa se mettere nella società anche delle altre cose della descrizione generale oppure no.

 

Mi sono attenuta solo al testo di AGOT. Se ci sono da aggiungere cose da TLOIAF fate pure. Su ACOK però c'è una mappa abbastanza interessante di Approdo. Non la usiamo ancora, vero? Io per ora non l'ho usata.

 

 

{{Città

| Nome = Approdo del Re

| Regione = [[Terre delle Corona]]

| Casata = [[Nobile Casa Targaryen]]<br />[[Nobile Casa Baratheon]]

| Governo = [[Re dei Sette Regni]]

| Lingua = [[Lingua Comune]]

| Etnie = [[Andali]]

| Culto = Il [[Credo]]

| Organizzazioni = [[Concilio Ristretto]]<br />[[Guardia Cittadina di Approdo del Re]]<br /> [[Guardia Reale]]<br />[[uccelletti]]

| Edifici = [[Fortezza Rossa]] [[Grande Tempio di Baelor]]

| Mappa = Map_AdR

| LegendaM = Mappa di "The Lands of Ice and Fire" rielaborata by Grazia Borreggine©

}}

 

[[Approdo del Re]] è a capitale dei [[sette Regni]] del continente di [[Westeros]] .<ref name="AGOT03">[[AGOT03]]</ref>

 

 

__TOC__

 

== Topografia ==

Approdo del Re si trova nelle [[Terre della Corona]] del continente di [[Westeros]]. Situata sulla sponda occidentale del [[Mare Stretto]], si affaccia sulla [[baia delle Acque Nere]]<ref name="TLOIAF">’’[[The Lands of Ice and Fire]]’’</ref> coprendo la costa e la spiaggia a perdita d’occhio. E’ cinta da mura alte e robuste, il cui lato meridionale è affiancato dal corso delle [[Rapide Nere]], impetuoso fiume che si getta nella baia.<ref name="AGOT18" />

 

La città si sviluppa su tre colline: l’[[Alta Collina di Aegon]], la [[Collina di Rhaenys]] e la [[Collina di Visenya]]. Sulla più elevata di queste, l’[[Alta Collina di Aegon]], sorge la [[Fortezza Rossa]], sede del [[Re dei Sette Regni]]<ref name="AGOT18" /> e visibile da ogni punto della città.<ref name="AGOT32" /> Oltre al castello, un edificio di massima importanza è il [[Grande Tempio di Baelor]], situato sulla [[Collina di Visenya]], dedicato a [[baelor Targaryen (Baelor I)|Baelor il Benedetto]] e sede dell’[[Alto Septon]]. Il tempio è costituito da sette torri, con campane che risuonano per tutta la città nelle occasioni più importanti, come la morte del [[Re dei Sette Regni]], o per segnalare un’adunata del popolo. Di fronte a luogo di culto c’è un’ampia piazza di marmo bianco avente al suo centro la statua di [[baelor Targaryen (Baelor I)|Baelor]]<ref name="AGOT65" /> Sulla [[Collina di Rhaenys]] si trova invece la Fossa del Drago, una grossa cupola con porte di bronzo che nel terzo secolo dopo la [[Conquista]] è ormai in rovine.<ref name="AGOT18" /> (non so come renderlo meglio perché sinceramente non ho capito cosa sia questa Fosse dal Drago :unsure: )

 

Le porte della città sono in tutto sette: la Porta del Leone, la Porta del Drago, la Porta Vecchia, la Porta degli Dei, La Porta del Re, la Porta di Ferro e la Porta del Fiume, chiamata comunemente anche “Porta del Fango”. Quest’ultima conduce direttamente sulla sponda settentrionale della [[Rapide Nere]]. La Porta degli Dei, che deve il nome alla sua vicinanza al [[Grande Tempio di Baelor]], <ref name="AGOT65" /> si trova invece sul lato occidentale della capitale.<ref name="AGOT67" />

 

Approdo del Re è una città vasta e densamente abitata, con una moltitudine di edifici ammassati. Al suo interno ci sono strade ampie e fiancheggiate da alberi, ma anche i vicoli curvosi e stretti al punto da non permettere a due uomini di passare affiancati.<ref name="AGOT18" /> In particolare, nelle zone più povere gli edifici sono talmente ravvicinati da costringere i passanti a camminare rasente ai muri.<ref name="AGOT65" /> Una delle vie principali è Strada dell’Acciaio, che partendo dalla piazza del mercato presso la Porta del Fiume conduce su per la [[Collina di Visenya]] (in realtà il testo del capitolo dice solo “una collina”, ma imbrogliando ho guardato sulla mappa della città e ho visto che è quella di Visenya) fino all’armeria di [[Tobho Mott]], spesso prediletta dai nobili per commissionare armamenti elaborati<ref name="AGOT27" /> (Nel testo ci sono diversi dettagli sull’aspetto dell’armeria. Li mettiamo? Ha sculture e bassorilievi abbastanza particolari) Un’altra strada di grande importanza è la Strada delle Sorelle, che con un percorso perfettamente rettilineo collega la medesima collina con la [[Collina di Rhaenys]], giungendo fino alla Fossa del Drago.<ref name="AGOT18" /> La Via della Farina, sulla quale si affacciano botteghe di panettieri, è invece caratterizzata da una forte presenza di piccioni attratti dai resti del pane, ed ha ha un percorso discendente che conduce verso un labirinto di vicoli tortuosi. Tra le strade minori ci sono la Via dei Maiali<ref name="AGOT65" /> e la Strada dell’Anguilla, situata sulla [[Collina di Visenya]], su cui si affaccia una locanda nota per la qualità delle sue zuppe di pesce.<ref name="AGOT18" />

 

Il quartiere più povero di Approdo del Re è chiamato Fondo delle Pulci per via della gran quantità di pulci che lo popolano. Lì le strade sono spesso stette, tortuose e prive di pavimentazione. E’ una zona ricca di porcili, stalle, tintorie, taverne e bordelli a basso prezzo. Questi locali sono sempre affollati ed emanano un miscuglio di cattivi odori. Vi si trovano inoltre negozi con pentole sul vapore, che offrono la possibilità di cucinare il cibo procacciato altrove. Lì, in cambio di mezzo piccione, è possibile di ricevere una ciotola di zuppa e un tozzo di pane del giorno prima. Corre voce che in quei negozi sia anche possibile guadagnare una manciata di monete di rame in cambio di cucciolate. Pur dando ai più poveri la possibilità di nutrirsi, si tratta di un luogo molto degradato e pieno di malintenzionati.<ref name="AGOT65" />ù

 

Approdo del Re presenta porto un grande e affollato che conta un centinaio di banchine. Appena fuori dalle mura, sulla sponda settentrionale delle [[Rapide Nere]] si trova il molo con un mercato del pesce<ref name="AGOT18" /> e un vasto spazio riservato ai tornei, capace di contenere un centinaio di padiglioni.<ref name="AGOT29">

 

Le fognature dalla città scaricano nelle [[Rapide Nere]] e sono collegate ai [[Fortezza Rossa#I sotterranei|sotterranei della Fortezza Rossa]].<ref name="AGOT32" />

 

La capitale ospita numerosi bordelli, e nei migliori al giusto prezzo è possibile trovare delle prostitute ancora vergini. Tra questi è particolarmente noto il [[bordello di Chataya]], considerato un locale di lusso.<ref name="AGOT35">[[AGOT35]]</ref>

 

La città è caratterizzata da un clima caldo e umido, che in estate rende l’aria pesante.<ref name="AGOT25" />

 

== Politica e amministrazione ==

Approdo del Re è sede del [[Re dei Sette Regni]], somma autorità del [[sette Regni|reame]].<ref name="AGOT04" /> Insieme a lui, nella [[Fortezza Rossa]], risiedono anche i suoi consiglieri del [[Concilio Ristretto]] e la [[Guardia Reale]] volta a proteggerlo.<ref name="AGOT15" />

 

La sicurezza della capitale è garantita dalla [[Guardia Cittadina di Approdo del Re]],<ref name="AGOT25" /> forte di circa duemila uomini.<ref name="AGOT47" />

 

== Cultura e società ==

Approdo del Re un luogo molto vivace, teatro di numerose feste e spettacoli di intrattenimento, oltre che di cruciali eventi politici. Vi vengono organizzati tornei, feste del raccolto, spettacoli di guitti e balli in maschera. <ref name="AGOT44" />

 

(dite che alcuni aspetti della topografia, tipo la parte sui bordelli, sarebbe meglio spostarli qui?)

 

== Storia ==

In seguito alla [[Conquista]], Approdo del Re viene costruita da [[Aegon Targaryen (Aegon I)|Aegon I Targaryen nel punto del suo sbarco, attorno a una fortificazione di legno e terra eretta sull’[[Alta Collina di Aegon]]. In seguito, sul luogo di questa rudimentale costruzione, vengono avviati i lavori per l’edificazione della [[Fortezza Rossa]], completati solo sotto il successore [[Maegor Targaryen]]. <ref name="AGOT18" />

 

Nel corso della [[Ribellione di Robert Baratheon]], dopo la sconfitta del [[Rhaegar Targaryen|Principe Rhaegar Targaryen]] nella [[Ribellione di Robert Baratheon#La Battaglia del Tridente|Battaglia del Tridente]], la città viene [[Ribellione di Robert Baratheon#Il sacco di Approdo del Re|saccheggiata]] dai soldati di [[Tywin Lannister|Lord Tywin Lannister]],<ref name="AGOTAI">[[AGOT - Appendici#Appendice I|AGOT - Appendice I]]</ref> entrati dopo essersi dichiarati a [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Aerys Targaryen (Aerys II)|Aerys]] come alleati.<ref name="AGOT12" /> Durante il brutale saccheggio vengono uccisi la moglie e i due figli minori del sovrano, [[Elia Nymeros Martell|Elia Martell]] e i due piccoli [[Rhaenys Targaryen (Principessa)|Rhaenys]] e [[Aegon Targaryen (Principe)|Aegon]], mentre [[Aerys Targaryen (Aerys II)|Aerys]] trova a la morte per mano di [[Jaime Lannister]]. <ref name="AGOTAI" />

 

Negli ultimi anni del terzo secolo, nel corso di un’estate particolarmente lunga e calda, il clima afoso della città si intensifica al punto da spingere molti degli abitanti meno abbienti a lasciare le loro abitazioni anguste e trasferirsi sulla riva delle [[Rapide Nere]], zona che diventa particolarmente affollata e contesa, e per questo anche poco sicura.<ref name="AGOT25" />

 

== Eventi ==

Nel [[298]] ad Approdo del Re viene organizzato il [[Torneo per il Compleanno del Principe Joffrey]].<ref name="AGOT25" /> Quello stesso anno, dopo la morte del [[Primo Cavaliere]] [[Jon Arryn]], [[Eddard Stark|Lord Eddard Stark]] giunge nella capitale da [[Grande Inverno]] per prendere il suo posto. In onore della sua nomina viene indetto il [[Torneo del Primo Cavaliere]],<ref name="AGOT20" /> In occasione dell’evento in città giungono numerosi forestieri al seguito dei cavalieri partecipanti, tra cui prostitute e criminali, cosa che rende la sicurezza particolarmente problematica.<ref name="AGOT27" />

 

Dopo meno di un anno, alla morte di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon]] [[Eddard Stark|Lord Stark]] viene tradito dal [[Comandante della Guardia Cittadina di Approdo del Re|Comandante della Guardia Cittadina]] [[Janos Slynt]], arrestato<ref name="AGOT49" /> e condannato a morte. <ref name="AGOT65" />

 

Allo scoppio della [[Guerra dei Cinque Re]] la circolazione dentro e fuori dalla città viene fortemente limitata e sorvegliata. Solo quattro delle sei porte rimangono aperte: la Porta degli Dei e la Porta del Fango per entrare, la Porta del Re e la Porta di Ferro per uscire, previo controllo delle guardie. <ref name="AGOT65" />

 

== Note ==

<references />

 

 

{{Portale | Argomento1 = Geografia | Argomento2 = Società}}

 

<noinclude>[[Categoria:Città]] [[Categoria:Terre della Corona]]</noinclude>

Share this post


Link to post
Share on other sites

Prima di partire con la revisione, volevo capire una cosa dal tuo preambolo: hai anche una versione più estesa dalla quale hai espunto qualcosa? Perché in quel caso sarebbe meglio forse partire da quella, sempre secondo la logica secondo cui è più facile tagliare che aggiungere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

No no, non ho nessuna versione più estesa.

Se pensate che si possa aggiungere qualcosa lo valutiamo insieme a posso scriverlo io stessa dopo. Si tratterebbe comunque al massimo di eventi basilari della trama noti a tutti, nulla su cui fare ricerche, quindi dovrebbe essere facile una volta deciso. Il mio dubbio è proprio quanto della trama principale mettere a quanto no. Ad esempio ho omesso la malattia e la morte di Jon Arryn, l'arrivo di Catelyn, le indagini di Ned, lo scontro tra Jaime e Ned, le prime decisioni durante la corte di giustizia di Joffrey, il fatto che Arya per un po' vive nascosta nel fondo delle pulci.. Tutte cose che possiamo valutare.

 

Comunque sono cose relative al paragrafo eventi o al massimo storia, non ai paragrafi iniziali. Quindi se vogliamo correggere "a pezzi" discuterei della questione più tardi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

{{Città

| Nome = Approdo del Re

| Regione = [[Terre delle Corona]]

| Anno = [[1]]

| Fondatore = [[Aegon Targaryen (Aegon I)|Aegon I Targaryen]]

| Casata = [[Nobile Casa Baratheon]]<br />[[Nobile Casa Targaryen]]

| Governo = [[Re dei Sette Regni]]

| Lingua = [[Lingua Comune]]

| Etnie = [[Andali]]

| Culto = Il [[Credo]]

| Organizzazioni = [[Concilio Ristretto]]<br />[[Guardia Cittadina di Approdo del Re]]<br />[[Guardia Reale]]<br />[[uccelletti]] Non so se sia il caso di mettere anche gli Uccelletti, in fondo non è proprio un'organizzazione ufficiale

| Edifici = [[Fortezza Rossa]]<br />[[Fossa del Drago]]<br />[[Grande Tempio di Baelor]]

| Mappa = Map_AdR

| LegendaM = Mappa di "The Lands of Ice and Fire" rielaborata by Grazia Borreggine©

}}

 

[[Approdo del Re]] è a capitale dei [[sette Regni]] del continente di [[Westeros]].<ref name="AGOT03">[[AGOT03]]</ref>

 

 

__TOC__

 

== Topografia ==

Approdo del Re si trova nelle [[Terre della Corona]] del continente di [[Westeros]]. Situata sulla sponda occidentale del [[Mare Stretto]], si affaccia sulla [[baia delle Acque Nere]]<ref name="TLOIAF">''[[The Lands of Ice and Fire]]''</ref> coprendo arrivando negli anni a coprire la costa e la spiaggia a perdita d'occhio. È cinta da mura alte e robuste, il cui lato meridionale è affiancato dal segue il corso delle [[Rapide Nere]], impetuoso fiume che si getta nella [[baia delle Acque Nere|baia]].<ref name="AGOT18" />

 

La città si sviluppa su tre colline: l'[[Alta Collina di Aegon]], la [[Collina di Rhaenys]] e la [[Collina di Visenya]]. Sulla più elevata di queste, l'[[Alta Collina di Aegon]], sorge la [[Fortezza Rossa]], sede del [[Re dei Sette Regni]]<ref name="AGOT18" /> e visibile da ogni punto della città.<ref name="AGOT32" /> Oltre al castello, un edificio di massima importanza è il [[Grande Tempio di Baelor]], situato sulla [[Collina di Visenya]], dedicato a [[baelor Targaryen (Baelor I)|Baelor il Benedetto]] e sede dell'[[Alto Septon]]. Il tempio è costituito da sette torri, con campane che risuonano per tutta la città nelle occasioni più importanti, come la morte del [[Re dei Sette Regni]], o per segnalare un'adunata del popolo. Di fronte a luogo di culto c'è un'ampia piazza di marmo bianco avente al suo centro la statua di [[baelor Targaryen (Baelor I)|Baelor]]<ref name="AGOT65" /> Sulla [[Collina di Rhaenys]] si trova invece la [[Fossa del Drago]], una grossa cupola con porte di bronzo che nel terzo secolo dopo la [[Conquista]] è ormai in rovine.<ref name="AGOT18" /> Ho molti dubbi su questo paragrafo, faccio prima a raccoglierli tutti qui: 1) dove si dice che il Grande Tempio è dedicato a Baelor? Sappiamo che lo ha fatto costruire lui, ma che sia dedicato a lui mi giunge nuova... 2) La Fossa del Drago è nientemeno che il gigantesco posto dove venivano tenuti i draghi, quindi un edificio della massima importanza. 3) Alcune descrizioni sono fortemente storicizzate: il fatto che la Fossa del Drago sia in rovina è vero nel 298, ma è stata attiva e usata fino alla morte dell'ultimo drago sotto Aegon III; al tempo stesso, dire che il Grande Tempio di Baelor domina la Collina di Visenya è vero solo dal regno di Baelor in poi, quindi indicativamente dalla metà del primo secolo dalla Conquista; per metà della storia della città il Grande Tempio non c'era, e darlo per scontato non mi convince proprio.

 

Le porte della città sono in tutto sette: la Porta del Leone, la Porta del Drago, la Porta Vecchia, la Porta degli Dei, La Porta del Re, la Porta di Ferro e la Porta del Fiume, chiamata comunemente anche Porta del Fango. Quest'ultima conduce direttamente sulla sponda settentrionale della [[Rapide Nere]]. La Porta degli Dei, che deve il nome alla sua vicinanza al [[Grande Tempio di Baelor]], <ref name="AGOT65" /> si trova invece sul lato occidentale della capitale.<ref name="AGOT67" /> Che ne dite se inseriamo un sottotitolo per le porte e le strutturiamo a guisa di elenco?

 

Approdo del Re è una città vasta e densamente abitata, con una moltitudine di edifici ammassati. Al suo interno ci sono strade ampie e fiancheggiate da alberi, ma anche i vicoli curvosi e stretti al punto da non permettere a due uomini di passare affiancati.<ref name="AGOT18" /> In particolare, nelle zone più povere gli edifici sono talmente ravvicinati da costringere i passanti a camminare rasente ai muri.<ref name="AGOT65" /> Una delle vie principali è Strada dell'Acciaio, che partendo dalla piazza del mercato presso la Porta del Fiume conduce su per la [[Collina di Visenya]] fino all'armeria di [[Tobho Mott]], spesso prediletta dai nobili per commissionare armamenti elaborati.<ref name="AGOT27" /> Non ne parlerei qui: non dobbiamo raccontare la topografia della Approdo del 298... Un'altra strada di grande importanza è la Strada delle Sorelle, che con un percorso perfettamente rettilineo collega la medesima collina con la [[Collina di Rhaenys]], giungendo fino alla [[Fossa del Drago]].<ref name="AGOT18" /> La Via della Farina, sulla quale si affacciano botteghe di panettieri, è invece caratterizzata da una forte presenza di piccioni attratti dai resti del pane, ed ha ha un percorso discendente che conduce verso un labirinto di vicoli tortuosi. Tra le strade minori ci sono la Via dei Maiali<ref name="AGOT65" /> e la Strada dell'Anguilla, situata sulla [[Collina di Visenya]], su cui si affaccia una locanda nota per la qualità delle sue zuppe di pesce Idem.<ref name="AGOT18" />

 

Il quartiere più povero di Approdo del Re è chiamato Fondo delle Pulci per via della gran quantità di pulci che lo popolano. Lì le strade sono spesso stette, tortuose e prive di pavimentazione. È una zona ricca di porcili, stalle, tintorie, taverne e bordelli a basso prezzo. Questi locali sono sempre affollati ed emanano un miscuglio di cattivi odori. Vi si trovano inoltre negozi con pentole sul vapore, che offrono la possibilità di cucinare il cibo procacciato altrove. Lì, in cambio di mezzo piccione, è possibile di ricevere una ciotola di zuppa e un tozzo di pane del giorno prima. Corre voce che in quei negozi sia anche possibile guadagnare una manciata di monete di rame in cambio di cucciolate. Secondo me sono dettagli che di topografico hanno poco... Pur dando ai più poveri la possibilità di nutrirsi, si tratta di un luogo molto degradato e pieno di malintenzionati.<ref name="AGOT65" />ù

 

Approdo del Re presenta porto un grande e affollato che conta un centinaio di banchine. Appena fuori dalle mura, sulla sponda settentrionale delle [[Rapide Nere]] si trova il molo con un mercato del pesce<ref name="AGOT18" /> e un vasto spazio riservato ai tornei, capace di contenere un centinaio di padiglioni.<ref name="AGOT29">

 

Le fognature dalla città scaricano nelle [[Rapide Nere]] e sono collegate ai [[Fortezza Rossa#I sotterranei|sotterranei della Fortezza Rossa]].<ref name="AGOT32" />

 

La capitale ospita numerosi bordelli, e nei migliori al giusto prezzo è possibile trovare delle prostitute ancora vergini. Tra questi è particolarmente noto il [[bordello di Chataya]], considerato un locale di lusso Idem.<ref name="AGOT35">[[AGOT35]]</ref>

 

La città è caratterizzata da un clima caldo e umido, che in estate rende l'aria pesante.<ref name="AGOT25" />

Share this post


Link to post
Share on other sites

- Gli Uccelletti li metterei. Per me sono da mettere tutte le organizzazioni che hanno quella città come sede unica o almeno principale/originaria. Stare a distinguere pure su altri fattori, come il grado di "ufficialità" mi sembra un po' superfluo. L'importante è che sia un'organizzazione con sede in quella città. Visto che nella nostra wiki l'abbiamo considerata organizzazione, secondo me anche qui deve essere trattata come tale.

 

- Beh, non è ovvio che un tempio che si chiama Grande Tempio di Baelor, con una statua di Baelor al di fronte, sia dedicato a Baelor? :unsure:

Se non siamo convinti che gli sia proprio giusto dire che gli è dedicato, comunque in qualche modo direi che il tempio di riferisce a lui, linkandolo.

 

- Tutte le altre precisazioni che hai fatto sulla Fossa del Drago e sul tempio non le sapevo nemmeno e non le ho trovate in AGOT :unsure: Io mi sono attenuta a quello che ho trovato scritto... come facciamo quindi?

 

- In generale escludere dalla descrizione tutto ciò che non è esistito fin dalle primissime origini dalla città non mi convince, perché dovremmo escludere quasi tutto a questo punto. Piuttosto contestualizzerei, se proprio vogliamo.

 

- Inserire un sotto-portale solo per le porte non mi convince. Sembra quasi che sia l'unito argomenti abbastanza importante o grande da meritarselo. Se lo facciamo per le porte lo farei anche per altre cose... ma non so come organizzarli allora.

 

- Le informazioni sui vari negozi o locali da qualche parte le metterei. Dove?

Share this post


Link to post
Share on other sites

- Gli Uccelletti li metterei. Per me sono da mettere tutte le organizzazioni che hanno quella città come sede unica o almeno principale/originaria. Stare a distinguere pure su altri fattori, come il grado di "ufficialità" mi sembra un po' superfluo. L'importante è che sia un'organizzazione con sede in quella città. Visto che nella nostra wiki l'abbiamo considerata organizzazione, secondo me anche qui deve essere trattata come tale.

Quindi se domani scoprissimo che a Sherrer esiste il Fan Club della birra di Joss tu lo metteresti? Secondo me vale come per gli edifici, bisogna discriminare...

 

- Beh, non è ovvio che un tempio che si chiama Grande Tempio di Baelor, con una statua di Baelor al di fronte, sia dedicato a Baelor? :unsure:

Se non siamo convinti che gli sia proprio giusto dire che gli è dedicato, comunque in qualche modo direi che il tempio di riferisce a lui, linkandolo.

Per me non è per nulla ovvio. ;) E non lo è proprio perché il tempo lo ha fatto costruire lui. Che ha fatto, ha dedicato il tempio a sé stesso?

Trovo più probabile che il nome derivi dall'associazione tra costruzione e costruttore, e non sia invece una dedica ufficiale. Cioè, non è tipo Chiesa di Sant'Antonio che è dedicata a quel santo, qui c'è un rapporto di costruzione che secondo me non può essere trascurato.

Discorso diverso per la statua, ovviamente.

 

- Tutte le altre precisazioni che hai fatto sulla Fossa del Drago e sul tempio non le sapevo nemmeno e non le ho trovate in AGOT :unsure: Io mi sono attenuta a quello che ho trovato scritto... come facciamo quindi?

Diverse cose sono recuperabili da THK, tipo il fatto che i draghi stessero nella Fossa e che gli ultimi draghi siano morti sotto Aegon III. Le datazioni derivano dagli anni di regno nelle appendici di AGOT.

 

- In generale escludere dalla descrizione tutto ciò che non è esistito fin dalle primissime origini dalla città non mi convince, perché dovremmo escludere quasi tutto a questo punto. Piuttosto contestualizzerei, se proprio vogliamo.

Assolutamente, non sto dicendo questo. Per il 95% della storia di Westeros Approdo nemmeno esisteva. ;)

Però sì, ove possibile contestualizzerei.

 

- Inserire un sotto-portale solo per le porte non mi convince. Sembra quasi che sia l'unito argomenti abbastanza importante o grande da meritarselo. Se lo facciamo per le porte lo farei anche per altre cose... ma non so come organizzarli allora.

Mah, le porte sono l'unica cosa che si presta ad essere strutturata come elenco, e gli elenchi sono generalmente più esplicativi in termini di informazioni. Sinceramente non mi sono nemmeno posto se il problema può essere di "apparente maggiore importanza", vediamo se anche altri condividono questa sensazione.

D'altra parte le porte possono essere gestite in forma di elenco anche senza avere un sottoparagrafo dedicato, se proprio da fastidio. Certo, nella pagina spiccheranno comunuqe.

 

- Le informazioni sui vari negozi o locali da qualche parte le metterei. Dove?

Cultura e società potrebbe essere più adatto, fermo restando che secondo me in una pagina di wikipedia difficilmente troverai informazioni su un negozio di una qualche città.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Inizio a rispondere ad alcune cose:

 

Cultura e società potrebbe essere più adatto, fermo restando che secondo me in una pagina di wikipedia difficilmente troverai informazioni su un negozio di una qualche città.

 

 

Per me confrontarci con wikipedia vale fino a un certo punto: wikipedia parla di cose della realtà, che sono molto più ampie, complesse e articolate di quelle di un luogo fittizio. E' ovvio che non possono mettersi a parlare di negozi nemmeno volendo, con tutte le cose che ci sono da dire sulle città della realtà. Noi in confronto abbiamo informazioni molto limitate e tanto vale scrivere quello che abbiamo e che ci sembra comunque si interesse per il lettore.

Se dovessimo fare il confronto con wikipedia dovremmo eliminare più della metà di quello che abbiamo già scritto in generale.

Il confronto con wikipedia secondo me è utile per la struttura, ma non certo per stabilire il livello di dettaglio.

 

Gli edifici più importanti li mettiamo nel box laterale, ma questo non significa che non possiamo parlare degli altri nel testo in sé.

 

Comunque del bordello di Città della Talpa ad esempio abbiamo parlato nel primo paragrafo. Io l'ho sempre intesa così: nel primo paragrafo c'è la descrizione fisica della città e dei suoi vari luoghi, mentre in quello "cultura e società" si parla degli aspetti culturali e delle usanze della popolazione. Infatti in Città della Talpa abbiamo parlato del bordello come luogo fisico nel primo paragrafo, mentre in cultura e società abbiamo detto che è visitato dai GDN. Seguirei questa linea anche qui.

 

Quindi se domani scoprissimo che a Sherrer esiste il Fan Club della birra di Joss tu lo metteresti? Secondo me vale come per gli edifici, bisogna discriminare...

 

 

Sì, e mi hai pure fatto venire voglia di iscrivermici :-P

E' un'organizzazione presente in città e anche un modo per aumentare i link tra le pagine.

Per gli edifici secondo me è diverso: sono potenzialmente molti di più e quindi sarebbe assurdo metterli tutti nel box laterale anche volendo.

Tra l'altro "uccelletti" è un'organizzazione importante, molto più di fan club della birra" :unsure: Quindi anche applicando il criterio dell'importanza, come per gli edifici, secondo me escluderli non ha molto senso. E' ovvio che poi è un'organizzazione meno "vistosa" a livello pubblico della Guardia Cittadina, ma se per questo anche gli Uomini senza Volto. Il fatto che la natura dell'organizzazione implichi un certo livello di mistero non ne diminuisce l'importanza.

 

Per me non è per nulla ovvio. ;) E non lo è proprio perché il tempo lo ha fatto costruire lui. Che ha fatto, ha dedicato il tempio a sé stesso?

 

 

Ah ok, in effetti hai ragione.

Ma non abbiamo ancora informazioni sul fatto che lo ha fatto costruire lui?

tu come scriveresti?

 

 

Per le porte, a me va bene mettere un elenco senza titolo del paragrafo.

In realtà volendo possiamo mettere un sottoparagrafo (con titolo) per le porte ma anche anche le le altre cose, ad esempio per le strade e per il fondo delle pulci. E' farlo SOLO per la porte che non mi convince.

Secondo me il criterio per fare un sottoparagrafo non dovrebbe essere la presenza o meno di un elenco, ma il fatto che si tratti di un argomento abbastanza rilevante e su cui ci sono abbastanza cose da dire.

Share this post


Link to post
Share on other sites

In realtà il fatto che la Fossa del Drago fosse il posto dove erano tenuti i draghi io non lo trovo né in AGOT né in THK :unsure:

Share this post


Link to post
Share on other sites

In realtà il fatto che la Fossa del Drago fosse il posto dove erano tenuti i draghi io non lo trovo né in AGOT né in THK :unsure:

Ah boh :unsure:

 

Ma in generale ci sono informazioni aggiuntive su Approdo in THK?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nello schedone non c'è niente di significativo, in realtà: si dice solo che Arlan è stato in visita da bambino, e vengono menzionati due tornei.

Forse l'unica cosa utile è che il Fondo delle Pulci (Flea Bottom) è il quartiere povero di Approdo... mi pare che questo in AGoT non venga detto.

 

Poi può anche darsi che qua e là ci sia qualche informazione omessa nello schedone, ma mi sembra difficile, alla fin fine si potrebbe trattare al massimo di ricordi di Dunk.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mah, che il Fondo della Pulci sia il quartiere povero mi sembra ampiamente deducibile da AGOT65....

 

Però dei due tornei in effetti si potrebbe parlare negli eventi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nel fumetto di THK, quando Dunk ricorda che Arlan gli aveva raccontato che da bambino aveva visto i draghi, c'è una vignetta ambientata ad Approdo che mostra l'ultimo drago nella Fossa.

 

Se non vogliamo usare le immagini del fumetto come fonti allora no, non possiamo dire che i draghi erano tenuti lì fino ad ASOS (o TSS, o TWOIAF, a seconda di quale schederemo prima) e a quel punto non possiamo nemmeno metterla tra gli edifici importanti.

 

Però non so, ditemi voi.

 

 

 

Riguardo l'indicazione dei negozi. Per me non c'è problema a parlare genericalmente di armerie e bordelli nella topografia. Trovo insensato parlare di specifici esercizi che fanno riferimento ad un periodo storico estremamente limitato in un paragrafo che ha invece un ambito diverso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Riguardo l'indicazione dei negozi. Per me non c'è problema a parlare genericalmente di armerie e bordelli nella topografia. Trovo insensato parlare di specifici esercizi che fanno riferimento ad un periodo storico estremamente limitato in un paragrafo che ha invece un ambito diverso.

Però abbiamo parlato in Topografia della birreria in Sherrer, di Ceppo Fumante in Città dell'Inverno, del bordello a Città della Talpa.

 

Che differenza c'è rispetto all'armeria o al bordello di Approdo?

Secondo me non è la limitatezza del periodo che deve essere in criterio di scelta.(anche perché non sappiamo da quanto esistono quei luoghi, in realtà). Secondo me nel primo paragrafo è meglio avere tutta la descrizione fisica della città, in cui ovviamente le cose più secondarie si trovano alla fine del paragrafo, mentre le cose principali all'inizio. Se poi ciò non sembra molto adatto al nome del paragrafo, piuttosto cambierei quello.

In società secondo me vanno messo aspetti che riguardano il comportamento della gente. Ho appunto proposto l'esempio di come abbiamo fatto per Città della Talpa per rendere meglio l'idea: della presenza e dell'aspetto del bordello ne abbiamo parlato in topografia, mentre in società abbiamo detto che quel bordello è frequentato dai GDN. Secondo me quello è il modo ideale di distribuire le informazioni.

 

Per il fumetto non so niente...

Share this post


Link to post
Share on other sites

In Città della Talpa abbiamo parlato di un bordello generico; in Sherrer la birreria di Joss viene nominata assieme ad un riferimento temporale ben preciso; in Città dell'Inverno abbiamo parlato di Ceppo Fumante senza indicare di chi è.

 

Per spiegarmi meglio, l'armeria di Tobho Mott magari è un'armeria da due secoli, ma è l'armeria di Tobho Mott per un periodo molto limitato della storia cittadina. Riferirsi ad esercizi commerciali discriminandoli in virtù del nome di uno dei loro proprietari (per l'esattezza il proprietario nel 298) secondo me è decisamente sbagliato. Lo sarebbe in senso assoluto (immaginate il problema che emergerebbe per la voce "Bordello di Chataya" se da uno dei prossimi racconti di D&E dovessimo scoprire un precedente proprietario del medesimo esercizio commerciale), e a maggior ragione lo sarebbe in un paragrafo toponomastico dove va raccontata la configurazione generale di una città.

 

Comunque sentiamo anche altre opinioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ammesso che abbia capito il problema... :unsure:

 

Secondo me, in primo luogo, qualsiasi indicazione topografica, in linea generale, è legata ad un'epoca specifica. Non è detto che la Fossa del Drago o il Grande Tempio di Baelor ci siano sempre stati, per dire (anzi, il Grande Tempio di Baelor di sicuro no). E sono ragionevolmente certo che nei primi anni dopo la Conquista le strade non fossero quelle o almeno non avessero quei nomi, il Fondo delle Pulci probabilmente non esisteva, etc. Quindi pensare di essere del tutto neutri dal punto di vista temporale non ha alcun senso (e nessuna enciclopedia lo è: le enciclopedie "vere" parlano tendenzialmente del presente, solo che qui non abbiamo un presente).

In linea di massima, perciò, secondo me il filtro, anche nella topografia, non dovrebbe essere temporale, quanto di importanza degli edifici. E qui dobbiamo scegliere se vogliamo ragionare di importanza in senso neutro oppure avere un taglio più legato alla saga effettiva: se vogliamo essere del tutto neutri rispetto alla saga, fino a prova contraria il bordello di Chataya o l'armeria di Tobho Mott non sono particolarmente più importanti di qualsiasi altro bordello o armeria. Però non so se ha senso essere neutri fino a questo punto.

Dipende anche da due fattori "esterni": questi due edifici avranno voci proprie? E, in caso contrario, la loro descrizione verrà inserita da qualche parte? Imho a) la descrizione VA inserita da qualche parte, se non nella voce "Approdo del Re" in qualche altra voce; e b) se hanno voci autonome la descrizione qui non serve, ma sarebbe opportuno trovare il modo di linkare qui quelle pagine.

 

 

Il tema segnalato da Beric nell'ultimo messaggio mi pare leggermente diverso, e credo si potrebbe risolvere ragionando sul nome da dare a quegli esercizi o sulla genericità dell'espressione: basterebbe scrivere una cosa del tipo "Alla fine del terzo secolo, nel posto tal dei tali, c'è un armeria fatta così e così che nel 298 è gestita da Tobho Mott".

Edited by Koorlick

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...