Jump to content

Periodo storico preferito?  

54 members have voted

  1. 1. Periodo storico preferito?

    • Preistoria
      4
    • antiche civiltà extraeuropee (mesopotamica, cinese, celtica, maya e via dicendo)
      0
    • Ellenismo
      3
    • Roma Imperiale
      9
    • Medioevo (Alto o Basso)
      12
    • Rinascimento
      7
    • Barocco
      2
    • Settecento
      1
    • Ottocento
      6
    • primo Novecento
      2
    • secondo conflitto mondiale
      4
    • preferisco il mondo contemporaneo
      3
    • non mi frega nulla della Storia!
      0
    • ...e il mio periodo preferito dove sta?!
      1


Recommended Posts

Da appassionato di storia sento un forte interesse verso un po' tutti i periodi storici anche se ciò di cui preferisco leggere/parlare sono gli "anni oscuri" che partono grossomodo dall'inizio della progressiva decadenza della roma imperiale e che si articolano nel nostro medioevo.


Da piccolino, quando le mie conoscenze di storia non andavano oltre l'insegnamento della materia sui banchi delle scuole medie, il fascino per l'epoca medievale era dato dalla sua connotazione di periodo oscuro e tenebroso, un periodo di riassestamento dopo i fasti ormai decaduti dell'impero romano d'occidente, un insieme di re, castelli e grandi guerre che mi conquistò subito.


L'impronta epica e mitica del medioevo è ovviamente calata quando ho iniziato ad interessarmi all'argomento, scoprendo la durezza e la difficoltà che questo periodo ha rappresentato ma non le ha cancellate del tutto.


Un'epoca di transizione,sicuramente ma che ha pero lasciato memoria di grandi battaglie, intensi scontri fra popoli e religioni, che ha visto la nascita di regni e imperi che hanno segnato tutta la nostra storia.


Resta per me un periodo magico, oscuro ma che brilla ai miei occhi di luce propria.


Impossibile non amarlo! :victory:

Link to post
Share on other sites
  • Replies 65
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Oh, wow! Difficile trovare gente che si interessi alla Prestoria!

 

Beh diciamo che tendo a valuatre molto le cose in termini di "sense of wonder" suscitato. E per me le cose più "wonder" accadute sul nostro pianeta sono i dinosauri e la Conquista della Luna.

Quanto alla seconda opzione, l'europocentrismo con cui tendiamo a valutare la storia mi ha sempre infastidito, ed è forse per questo che trovo incredibilmente interessanti le civiltà extraeuropee tipo quella cinese, giapponese, pellerossa, o i maya.

 

Ma dici il periodo più antico, o in generale?

 

Tutto quello che abbia a che fare con l'Antica Grecia o l'Antica Roma, dalla nascita delle prime città stato greche alla fine dell'impero romano :ehmmm:

Sarà perchè al classico ne ho visto e studiato fino alla noia, ma non mi hanno mai detto nulla.

Link to post
Share on other sites

Sai, credo che, paradossalmente, l'insegnamento della Storia nelle scuole stimoli col contagocce e crei ben pochi appassionati. Per lo meno mi riferisco al metodo più classico di insegnamento. A me è sempre piaciuta, ma questo anche perché da piccola mia madre mi lasciava sfogliare libri a tema, pieni di bellissime figure, e capitava in casa di vedere molti film in costume. Ora non voglio dire che la Storia sia solo abiti antichi e simili, anzi leggo moltissimi libri a livello accademico, molto poco "divertenti" e leggeri, ma forse nemmeno io avrei sviluppato un enorme entusiasmo se mi fossi limitata allo studio sterile di date ed eventi sommari, impersonali e poco approfonditi.

Magari il tuo è una sorta di "rigetto"? Nel senso che non sei stato stimolato ad interessartene davvero, nonostante tutto quanto studiato. Non mi sorprenderebbe! :D

 

Quanto alla seconda opzione, l'europocentrismo con cui tendiamo a valutare la storia mi ha sempre infastidito, ed è forse per questo che trovo incredibilmente interessanti le civiltà extraeuropee tipo quella cinese, giapponese, pellerossa, o i maya.

Sì, le trovo mooolto affascinanti. Purtroppo non ci sono tantissimi testi al riguardo, da quel poco che ho cercato. L'antica Cina esercita su di me un grane fascino! Sarà merito di tutti quei wuxia? :ehmmm:

Link to post
Share on other sites

ho votato Roma Imperiale. Amo questo periodo, deve essere stata un' esperienza unica vivere nella caput mundi all' epoca dei grandi imperatori (non Nerone,eh), rilassarsi nelle terme ed assistere ad uno spettacolo nel Colosseo non ha prezzo! Inoltre non c' erano troppe guerre in quel periodo. Mi sarebbe specialmente piaciuto vivere all' epoca di Augusto

Link to post
Share on other sites

Discussione interessantissima, dato che amo la storia :wub:

Sono molto indecisa tra epoca greco-romana, Rinascimento e Ottocento, i miei periodi storici preferiti! Mi piace il Medioevo, per esempio, per le dame, i cavalieri e tutte le romanticherie. Ma amo molto anche il Novecento, con le guerre mondiali, ma quello soprattutto da studiare, e il Settecento, con i fasti del Re Sole, la sanguinaria Rivoluzione Francese e lo strascico del Terrore (e Maria Antonietta, uno dei miei personaggi femminili storici preferiti)!

Allora, nonostante adori la prima opzione, specialmente la Roma imperiale, caput mundi, la città eterna, con tutti i suoi imperatori così particolari e alcuni addirittura folli, la escludo per prima, quindi rimangono Rinascimento e ottocento.

Mmh, credo che alla fine voterò proprio il Rinascimento, perché amo il periodo di invenzioni e riscoperta del mondo dopo il periodo 'buio' del Medioevo, il centro culturale europeo che è la Firenze dei Medici, la repubblica più avanzata del Vecchio Continente, e tutti gli artisti che caratterizzano questa epoca <3 Leonardo Da Vinci per primo, che incarna appieno lo spirito rinascimentale! E poi è ambientato Assassin's Creed, in questa epoca, cosa che me l'ha fatta amare ancora di più!

Quant’è bella giovinezza che si fugge tuttavia! Chi vuole esser lieto, sia, di doman non c’è certezza. --> Uno dei miei versi preferiti, grande Lorenzo!

L'Ottocento mi piace allo stesso modo, soprattutto se visto in Inghilterra, ma anche con il Risorgimento italiano, il Romanticismo, Franz e Sissi in Austria... Tutto bellissimo :wub:

Ma voto Rinascimento, sì :)

Link to post
Share on other sites

Se dovessi scegliere dove vorrei vivere, mi va benissimo il dove e il quando attuale :P

 

Se dovessi scegliere delle epoche e delle zone (senza la variabile geografica quella storica è abbastanza generica) da poter "osservare" ne ho a vagonate. Sicuramente mi piacerebbe vedere la Britannia dal VI al X secolo (lo so, è un bel pezzo di storia), ma anche un giro nella Pax Romana non sarebbe male. Poi ovviamente tutte le "avventure" dei principali condottieri, da Alessandro Magno a Annibale, passando per Eugenio di Savoia, il duca di Marlborough, Napoleone, Gengis Khan e Tamerlano, perchè no.

 

Ma soprattutto mi piacerebbe esplorare periodi e posti in cui, pur con tutte le tecnologie moderne, ancora oggi capiamo molto poco e non riusciamo a spiegarci certe cose, e qui la lista è infinita: si va dalla Spagna meridionale con la misteriosa Tartesso, le Canarie con l'inspiegabile popolo dei Guanci dalla carnagione e i capelli chiari e che non sapeva navigare (!!), il Vicino Oriente al tempo dei Popoli del Mare, il "medioevo ellenico", l'arrivo dei Celti in Britannia, le rovine megalitiche nelle isole più sperdute del Pacifico eccetera eccetera. Quindi si capisce che più che parlare di periodi storici mi piacerebbe capire la storia di un determinato popolo/luogo nel corso del tempo.

Link to post
Share on other sites

Domanda difficilissima, semplicemente perchè non riesco a trovarne una che mi piaccia in particolare. Dovrei realizzare un mosaico con le risposte precedenti :unsure:

(Tengo anche io a precisare che non sono per niente un'esperta di storia, quindi mi scuso già per le imprecisioni :ehmmm: ) .

Inizialmente ho pensato subito all'Illuminismo per diversi motivi: l'idea di usare la ragione per vagliare criticamente la realtà con il proposito di assicurare il benessere degli uomini, e dunque i trattati (e i dibattiti) che ne sono conseguiti sulle istituzioni politiche, religiose e sulla società del tempo, il principio stesso del '' Sapere aude''. Mi piacciono i molti pensatori dell'epoca come Montesquieu, Voltaire e alcuni sovrani del periodo, primo fra tutti Federico II Hohenzollern.

In realtà però non lo prediligo particolarmente rispetto ad altre epoche: adoro la Roma imperiale (ma anche repubblicana), e in particolare (come Elendil) mi ha affascinato il Principato augusteo (e la letteratura del tempo). Leggendo di Ottaviano Augusto, l'interesse l'ho poi esteso a tutta la dinastia giulio-claudia, ma il princeps è rimasto il mio favorito. Mi appassiona il periodo delle guerre napoleoniche, della Restaurazione (sarò una dei pochi, ma per Napoleone Bonaparte ho avuto proprio l'ossessione...mi sono ritrovata a leggere biografie pure su sua sorella Paolina...) e del periodo mi intriga anche la figura di Talleyrand. Il messaggio di Gil Galad mi porta a citare anche parte della storia medievale, in particolare per i Normanni: Guglielmo il Conquistatore, ma soprattutto Ruggero II e Federico II.

Condivido anche parte di quello che ha detto Doc sul '900: la prima e la seconda guerra mondiale, ma soprattutto gli ultimi 50 anni (anche perchè a scuola ci siamo sempre fermati al 1945, quindi la curiosità non è potuta che venirmi per ciò che ha seguito il Processo di Norimberga).

Forse l'unica a non appassionarmi è stata l'eta della pietra...l'ho studiata sino allo sfinimento, per poi affrontare velocemente (purtroppo) le prime civiltà :( .

Link to post
Share on other sites

Ho messo Roma imperiale ma in realtà il mio periodo preferito è la Roma (tardo) repubblicana sulla quale ho fatto anche la tesi magistrale. Al secondo posto direi un po' tutta la storia moderna tra 1500 e 1700, in particolar modo le guerre di religione.

Link to post
Share on other sites

Il 900 é tutto interessante, se lo capiamo, capiamo anche cosa siamo diventati e magari riusciamo a imparare dagli errori del passato storico.

 

Poi io amo la storia celtica e anche quella dei paesi arabi ( quest'ultima non avrei scelto di studiarla senno :ehmmm: ), é bellissimo confrontare quest'ultima con anche la storia occidentale.

Come adoratrice di Jane Austen mi piace molto anche l'800 :D

Poi uscita da un liceo classico non posso che adorare la cultura greca, tutta, da principio fino all'ellenismo e oltre. Amo soprattutto il periodo classico, l'egemonia di Atene in cui fiorirono le arti, sará che amo il politico Pericle e il tragediografo Sofocle :wub: Quest'ultimo per me é stato eguagliato solo da Shakespeare...

motivo per cui ho votato il Rinascimento, piú che altro appunto per il teatro Elisabettiano, considerato parte importantissima del Rinascimento inglese. Lo so, sono innamorata di Shakespeare, ma é piú forte di me. Naturalmemte anche il Rinascimento italiano é un periodo bellissimo in cui si collocano pittori e artisti fantastici :)

 

Diciamo etá elisabettiana e Grecia classica a parimerito :)

Link to post
Share on other sites

Devo dire che storia l'ho sempre fatta da cani a scuola. Certamente anche colpa mia, senza dubbio, ma biasimo anche i professori che sono sempre stati distaccati e poco coinvolgenti, con tediosissime lezioni frontali. Banalissime serie di eventi, raccontate a macchinetta, giusto perché deve essere fatto.

 

Ma vabbè, quello che intendo dire è che probabilmente mi perdo dei periodi storici o forse alcuni non li conosco benissimo.

Di quello che rimane mi ha sempre affascinato il medioevo, ma da quest'anno ho rivalutato parecchio il Novecento, soprattutto gli eventi successivi alla prima guerra mondiale.

 

Mi ha affascinato non poco la storia d'Italia, soprattutto perché ultimamente cerco di capire cosa succede nel nostro paese. Mi dispiace molto che i programmi di storia si fermino solo alla guerra fredda. Ma capisco anche che gli eventi successivi sono troppo recenti per essere osservati con occhio critico e distaccato. Poi si rischierebbe di entrare nel contesto politico (anche se non mi dispiacerebbe).

Link to post
Share on other sites

Mi dispiace molto che i programmi di storia si fermino solo alla guerra fredda. Ma capisco anche che gli eventi successivi sono troppo recenti per essere osservati con occhio critico e distaccato. Poi si rischierebbe di entrare nel contesto politico (anche se non mi dispiacerebbe).

tecnicamente gli ultimi 50 anni non si possono considerare storia ma "attualità", è per questo che a scuola non vengono trattati o vengono fatti molto superficialmente...

i fatti devono sedimentare un po' per essere analizzati "a freddo", con ausilio di dati che al momento magari non sono presenti (es. ancora adesso sono secretati fatti risalenti alla seconda guerra mondiale, che sono stati blindati per 100 anni)

 

per esempio: robe che magari se fossero rese note adesso susciterebbero sdegno mentre tra n anni, con una conoscenza più ampia dei fatti porterebbero a un "aaaahhh, ma allora hanno fatto bene"

 

detto ciò, sinceramente mi sarebbe piaciuto avere almeno un'infarinata dei fatti degli anni 70-80 in italia, soprattutto per avere una maggiore comprensione della politica attuale

Link to post
Share on other sites

io ho messo la preistoria.. sono sempre rimasto affascinato da questo periodo in quanto penso che l'uomo solo in quel periodo sia realmente stato se stesso..

niente religione, politica e condizionamenti sociali... se si aveva fame si cacciava, sete si beveva e istinti si.. vabbe mi avete capito hahaaha :ehmmm:

tutto era ancora da scoprire.. ci si meravigliava per il fuoco.. tutti collaboravano in una prima pseudo società che non viveva di mode o tecnologia e dove la meritocrazia era sopravvivenza.. poi i lati negativi c'erano è come.. scarsa igiene, alta mortalità e scarsità di beni.. ma questo secondo me dava ancora più valore alla vita stessa, e ogni singolo uomo e donna viveva al 100% ogni momento... si amo la loro libertà che ritengo quella vera.. :scrib: :yeah:

Link to post
Share on other sites

Discussione interessantissima, dato che amo la storia :wub:

Sono molto indecisa tra epoca greco-romana, Rinascimento e Ottocento, i miei periodi storici preferiti! Mi piace il Medioevo, per esempio, per le dame, i cavalieri e tutte le romanticherie. Ma amo molto anche il Novecento, con le guerre mondiali, ma quello soprattutto da studiare, e il Settecento, con i fasti del Re Sole, la sanguinaria Rivoluzione Francese e lo strascico del Terrore (e Maria Antonietta, uno dei miei personaggi femminili storici preferiti)!

Allora, nonostante adori la prima opzione, specialmente la Roma imperiale, caput mundi, la città eterna, con tutti i suoi imperatori così particolari e alcuni addirittura folli, la escludo per prima, quindi rimangono Rinascimento e ottocento.

Mmh, credo che alla fine voterò proprio il Rinascimento, perché amo il periodo di invenzioni e riscoperta del mondo dopo il periodo 'buio' del Medioevo, il centro culturale europeo che è la Firenze dei Medici, la repubblica più avanzata del Vecchio Continente, e tutti gli artisti che caratterizzano questa epoca <3 Leonardo Da Vinci per primo, che incarna appieno lo spirito rinascimentale! E poi è ambientato Assassin's Creed, in questa epoca, cosa che me l'ha fatta amare ancora di più!

Quant’è bella giovinezza che si fugge tuttavia! Chi vuole esser lieto, sia, di doman non c’è certezza. --> Uno dei miei versi preferiti, grande Lorenzo!

L'Ottocento mi piace allo stesso modo, soprattutto se visto in Inghilterra, ma anche con il Risorgimento italiano, il Romanticismo, Franz e Sissi in Austria... Tutto bellissimo :wub:

Ma voto Rinascimento, sì :)

Insomma, ti piace tutto o quasi! XD Come me! Eh, eh, eh. :wub:

Anche a me piace moltissimo Assassin's Creed, soprattutto quelli ambientato appunto nel Rinascimento e nonostante le enormi sparate deviazioni dalla Storia vera (lol, penso a Machiavelli assassino o Rodrigo Borgia cattivone che combatte contro Ezio). :ehmmm:

Lasciati amare, dunque. :wub:

 

 

 

 

@Lochlann, preparo lo zaino, metto in moto la macchina del tempo e andiamo a farci un giro. ^_^

@Arya, come mai hai studiato così tanto la Preistoria? :mellow: In genere è un periodo che nessuno si fila... XDDD A parte @Daaerio e pochi altri (ma non così pochi come pensavo)! :excl2:

@Sharigan, posso chiedere cosa hai studiato (scuola, corso)? :D

@Lady, come si fa a non amarlo? L'ho letto troppo poco, purtroppo, perché ho solo una vita e il tempo scorre fin troppo velocemente, ma è innegabile il suo valore (lol, ero indecisa se usare il plurale, visto certe teorie sull'identità del Bardo). Il Rinascimento inglese, come ben sai, è più tardo di quello italiano, ma ho accorpato nonostante tutte le differenze, dalle tempistiche ai suoi eventi e valori, per motivi di praticità. :unsure:

 

 

 

 

Devo dire che storia l'ho sempre fatta da cani a scuola. Certamente anche colpa mia, senza dubbio, ma biasimo anche i professori che sono sempre stati distaccati e poco coinvolgenti, con tediosissime lezioni frontali. Banalissime serie di eventi, raccontate a macchinetta, giusto perché deve essere fatto.
Esattamente quello che scrivevo prima. È difficile appassionarsi con un simile approccio.
Lol, comunque ragazzi io proprio non riesco ad appassionarmi a quanto successo dopo il secondo conflitto.. ._____. Certo, magari ci sono tanti eventi, scoperte o personalità interessanti (anche per me!), ma proprio non riesco a trovare affascinante il mondo contemporaneo. In realtà so anche perché, per quanto mi riguarda... e probabilmente simili motivazioni saranno valide anche per una buona fetta di quelli che amano la Storia più antica. Solo che è un discorso complesso e lungo, quindi lascio decadere. :blink:
Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Upcoming Events

    No upcoming events found
  • Member Statistics

    • Total Members
      5,854
    • Most Online
      1,394

    Newest Member
    Skiekai
    Joined
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      16,082
    • Total Posts
      742,936
×
×
  • Create New...