Jump to content

Dimissioni di Marino


Lady Monica

Recommended Posts

dai dai su... c'è quasi perfetta identità e continuità di idee e individui tra fascismo e MSI/An. E c'è buona continuità tra Fratelli d'Italia e MSI. Non a caso l'aver ripristina a fiamma tricolore è motivo di grande vanto e orgoglio.

 

L'unica differenza rispetto ai fascisti è che rifiutano il totalitarsmo/dittatura come sistema di Governo, perché altrimenti non potrebbero "partecipare al grande gioco". Più qualche altra distinzione più formale che sostanziale e che deriva dal fatto che si muovono in un contesto e in un epoca che hai dei valori "leggermente" diversi. Ma i presupposti filosofici e politici sono pressoché identici.

 

Lo stesso si può dire di SEL e ala di sinistra del PD eh, sono tranquillamente definibili comunisti (nell'accezione annacquata e all'amatriciana che abbiamo avuto in Italia, non si parla certo di comunismo sovietico, leninista o marxista...) per gli stessi motivi di continuità di cui sopra.

 

Semplicemente parlare di fascismo nel 2015 fa sbellicare dalle risate, la continuità c'è stata con quei personaggi alla Almirante che hanno vissuto le vicende fasciste ma si sono adattati al sistema democratico presentandosi liberamente alle elezioni, la Meloni è un personaggio che ha svolto il ruolo di ministro in un governo di CDX e nulla c'entra con il fascismo, come puoi dire che l'unica differenza con i fascisti dell'epoca è che rifiuta la dittatura? Boh..

 

Dopo la svolta di Fini AN e FDI poi è diventato un partito pienamente di CDX, in caso contrario possiamo dire che anche il PD è ancora un partito comunista, ovviamente questo è falso, così come è ridicolo considerare Bersani o Civati degli elementi di estrema sinistra.

 

Comunque per chiarire io spero che la Meloni in caso di candidatura perda a Roma..

Link to post
Share on other sites
  • Replies 124
  • Created
  • Last Reply

 

 

Dici cose scontate che il MSI sia stato legato al fascismo credo sia un'ovvietà Almirante stesso credo non lo abbia mai negato ...che AN prima e Fratelli d'Italia dopo siano gli "eredi" nessuno lo nega ... ma altettanto possono essere definiti gli "eredi" della sinistra extraparlamentare o quelli che in un lontano passato si riconoscevano in Democrazia Proletaria votati al terrorismo e alla lotta di classe .. Non sono pericolosi SEL e sinistra PD come non lo sono quelli di Fratelli d'Italia ... i comunisti non mangiano i bambini e i fascisti nell'accezione tradizionale non esistono ..mi pare tanto chiaro se poi tutto quello che non è vetero-comunista è pericoloso è n'altro paio di maniche..

 

e infatti cosa ho detto sugli eredi della sinistra extra-parlamentare? sono definibili comunisti esattamente come sono definibili fascisti FdI.

e poi io mica ho detto che FdI/SEL sono pericolosi o che.

 

semplicemente sono ideologicamente e politicamente riconducibili alle categorie suddette.

Link to post
Share on other sites

No no, non dico per nulla basta finché ci stanno personaggi che fanno apologia del fascismo, essendone poi estremamente orgogliosi.

Quindi mi dispiace per te se ti annoia e ironizzi sulle conseguenze dell'ennesimo ipotetico sindaco fascio, io continuo :)

 

 

Va bene !!!! inutile riandarci sopra ...scrivo due cose e mi eclisso definitivamente !!!!

A me frega che la persona eletta faccia bene il suo mestiere che nel caso di Roma corrisponde ad un compito immane ..le idee , i valori e le tradizioni PER ME vanno in secondo piano .. non giudico una persona dalle idee ( questo è stretto vicino del totalitarismo) ma dai fatti concreti che fà .. stop !!!

 

 

Dopo di che .. non vorrei essere pesante ma forse è il caso di andare a studiare qualcosa sull'apologia del fascismo

quando un'associazione, un movimento o comunque un gruppo di persone non inferiore a cinque persegue finalità antidemocratiche proprie del partito fascista, esaltando, minacciando o usando la violenza quale metodo di lotta politica o propugnando la soppressione delle libertà garantite dalla Costituzione o denigrando la democrazia, le sue istituzioni e i valori della Resistenza, o svolgendo propaganda razzista, ovvero rivolge la sua attività alla esaltazione di esponenti, principi, fatti e metodi propri del predetto partito o compie manifestazioni esteriori di carattere fascista.

 

 

Finalità andidemocratiche proprie del partito fascista !!!! E' chiaro o no ????

 

 

Ad esempio il movimento Fascismo e Libertà è stato assolto , nonostante ci fosse la scritta fascismo , in numerosi processi perchè il fatto non sussiste ovvero non può essere perseguibile un movimento che si rifà alle idee del fascismo mentre è penalmente perseguibile tutto ciò che è ispirato al disciolto partito fascista che mira al ritorno di una dittatura fascista.

Ergo in italia al momento non ci sono personaggi che fanno apologia di fascismo .. forse Casa Pound ma non saprei perchè non li conosco bene e francamente non ho voglia di approfondire ..

 

 

 

Questa è la legge .. la Costituzione Italiana ...

Addio !!!

 

e infatti cosa ho detto sugli eredi della sinistra extra-parlamentare? sono definibili comunisti esattamente come sono definibili fascisti FdI.

e poi io mica ho detto che FdI/SEL sono pericolosi o che.

 

semplicemente sono ideologicamente e politicamente riconducibili alle categorie suddette.

 

 

 

Tu no ...

io intendevo quello gli eredi ci sono per carità chi lo nega ma fascisti e comunisti in senso stretto non esistono più .

 

Ps mi sono accorto che ho scritto Dio .. mi scuso se ho offeso qualcuno Ateo o agnostico o mussulmano o altro..sai come è un modo di dire e in questa sezione bisogna "pesare" le parole quindi l'ho tolto ..

Link to post
Share on other sites

 

Semplicemente parlare di fascismo nel 2015 fa sbellicare dalle risate, la continuità c'è stata con quei personaggi alla Almirante che hanno vissuto le vicende fasciste ma si sono adattati al sistema democratico presentandosi liberamente alle elezioni, la Meloni è un personaggio che ha svolto il ruolo di ministro in un governo di CDX e nulla c'entra con il fascismo, come puoi dire che l'unica differenza con i fascisti dell'epoca è che rifiuta la dittatura? Boh..

Dopo la svolta di Fini AN e FDI poi è diventato un partito pienamente di CDX, in caso contrario possiamo dire che anche il PD è ancora un partito comunista, ovviamente questo è falso, così come è ridicolo considerare Bersani o Civati degli elementi di estrema sinistra.

Comunque per chiarire io spero che la Meloni in caso di candidatura perda a Roma..

 

 

 

L'esperienza nazi-fascista si caratterizza - e si distingue da ogni altra esperienza politica - per l'incrocio e coesistenza di 5 caratteristiche fondamentali,

 

1) legittimazione dal basso (massa/cittadini)

2) ordine/sicurezza come valori più importanti rispetto alle libertà/diritti individuali;

3) valori tradizionali e/o patriottici e/o religiosi e/o etnici dei padri e dei nonni da difendere contro le nefaste influenze esterne/riformiste/rivoluzionarie (qui ci sarebbe un lungo discorso da fare sulle differenze tra il primo fascismo e quello "imborghesito", tra i proclami ideologici di voler creare l'homo novus e la difesa, nei fatti dello status quo... ma direi di privilegiare, appunto, i fatti)

4) centralismo amministrativo/forte ruolo dello Stato

5) politica estera attiva (per non dire aggressiva)

 

 

Le caratteristiche fondamentali sono tranquillamente ravvisabili nel (e solo nel) MSI, Fratelli d'Italia e in ogni altro movimento c.d. neofascista.

Link to post
Share on other sites

1) legittimazione dal basso Un carattere comune a tutti i partiti e movimenti politici, in particolare i grillini lo presentano in modo più spinto, saranno fascisti anche loro?


2) ordine/sicurezza In quale modo FDI o altri sostengono che ordine e sicurezza siano più importanti dei "diritti individuali"? Con quali proposte?


3) valori tradizionali e/o patriottici Vero ma è una caratteristica propria dell'ideologia di destra, non capisco in quale modo si ricolleghi con il fascismo, come se la fratellanza fosse direttamente riconducibile al comunismo..


4) centralismo Mi pare che AN e FDI abbiano fatto parte di governi che hanno fortemente sostenuto il federalismo, a livello economico FDI sostiene tagli di spesa per abbattere la pressione fiscale, quindi proprio no.


5) politica estera attiva Sbagliato, nei casi Libia, Ucraina e Siria FDI e altri sono sempre stati contrari ad interventi per dire, viceversa altri partiti "pacifisti" hanno sempre appoggiato una linea interventista..



Sono parametri del tutto imprecisi se mi permetti, anzi alcuni di questi possono essere collegati anche alle posizioni del vecchio PCI..


Link to post
Share on other sites

A me frega che la persona eletta faccia bene il suo mestiere che nel caso di Roma corrisponde ad un compito immane ..le idee , i valori e le tradizioni PER ME vanno in secondo piano .. non giudico una persona dalle idee ( questo è stretto vicino del totalitarismo) ma dai fatti concreti che fà .. stop !!!

 

Fare politica o governare una città non è come mettere i reagenti in una provetta. Questa concezione asettica della politica è mille volte più fuori dal mondo di chi ancora richiama Comunismo e Fascismo. Pedonalizzare i Fori Imperiali o lasciare che continuino ad essere percorsi dal traffico romano sono due idee di governo e di società diverse; registrare le unioni civili delle coppie sposate all'estero o negarle sono due idee di governo e di società diverse; schierarsi a favore dei centri d'accoglienza di Tor Bella Monaca o, viceversa, schierarsi coi galantuomini (perchè fascisti è anacronistico, pare) che hanno messo a ferro e fuoco il quartiere per farlo sgomberare , sono due idee di governo e di società diverse....e questo solo per rimanere in ambito romano, perchè allargando lo sguardo a livello nazionale gli esempi sarebbero decine (TAV si/no, nazionalismo VS internazionalismo tanto per citare i primi due che mi vengono in mente).

 

Non so se ve ne rendete conto, ma in quel "fare bene il suo mestiere" c'è tutta la variabilità di idee e di prospettive di questo mondo.

Link to post
Share on other sites

Farebbe ridere anche a me parlare di fascismo e comunismo nel 2015, il problema è che mentre oggi (imho per fortuna) un politico evita di definirsi comunista per una serie di concause tra cui la vergogna (ma poi come dice Balon all'atto pratico resta lì politicamente), continuano ad esserci politici che, chi più blandamente, chi energicamente, chi strizzando l'occhio di nascosto, si richiamano direttamente al fascismo per accalappiare voti.

E a Roma più che nel resto d'Italia.

Anzi in realtà la cosa grave è l'esistenza di gente, milioni in Italia, che li vota proprio per quello.

Mi pare ci sia più da rabbrividire che da ridere, ma vabbé.

 

Mi sembra di aver detto un'ovvietà tremenda, se a voi vi cascano le braccia mi pare che viviate in un mondo diverso dal mio, magari bellino, fatato e morbidoso ma certo non quello reale.

Link to post
Share on other sites

A Roma più che nel resto d'Italia? In che senso?

 

Nel senso che storicamente a Roma la destra estrema ha sempre avuto percentuali più alte rispetto alla media nazionale (non è l'unica zona.... anche nel sud pontino, ad esempio, succede lo stesso). Ed ha anche un peso politico non indifferente.

Link to post
Share on other sites

Ma la mia domanda è: al di là delle sensazioni, avete anche dei dati di questo?

 

Lo chiedo senza polemica, ma per il semplice fatto che io invece, a sensazione, non l'avrei messa in cima alla lista delle città "nere".

Link to post
Share on other sites

Farebbe ridere anche a me parlare di fascismo e comunismo nel 2015, il problema è che mentre oggi (imho per fortuna) un politico evita di definirsi comunista per una serie di concause tra cui la vergogna (ma poi come dice Balon all'atto pratico resta lì politicamente), continuano ad esserci politici che, chi più blandamente, chi energicamente, chi strizzando l'occhio di nascosto, si richiamano direttamente al fascismo per accalappiare voti.

E a Roma più che nel resto d'Italia.

Anzi in realtà la cosa grave è l'esistenza di gente, milioni in Italia, che li vota proprio per quello.

Mi pare ci sia più da rabbrividire che da ridere, ma vabbé.

 

Mi sembra di aver detto un'ovvietà tremenda, se a voi vi cascano le braccia mi pare che viviate in un mondo diverso dal mio, magari bellino, fatato e morbidoso ma certo non quello reale.

 

Bene, la Meloni non è sicuramente tra questi visto che non hai mai richiamato in nulla e per nulla il pensiero o il modus operandi del partito fascista, a me pare al contrario che chi parla di fascismo un po' a vanvera viva in un mondo surreale, aver vissuto il periodo fascista forse riporterebbe costoro alla realtà. Chi sarebbero i milioni di cittadini che in Italia votano i fascisti? Da dove hai ricavato questo numero?

Link to post
Share on other sites

Non riguardano Roma e non so nemmeno se siano dati comparabili, ma stando a Wikipedia, alle Politiche del 2013 l'area ascrivibile alla destra più o meno estrema (FdI, La Destra, Casa Pund, Forza Nuova, Fiamma Tricolore) presero qualcosa come 1 milione di voti, con un peso specifico del 3% e rotti. Alle Regionali del Lazio dello stesso anno la stessa area prese quasi 290.000 voti, con un peso specifico di quasi il 10%.

 

Quasi un terzo dei sui voti totali la destra "estrema o quasi" li prende nel Lazio.

Link to post
Share on other sites

Negli ultimi anni Roma ha avuto più primi cittadini di sinistra che di destra il che a sensazione mi avrebbe fatto pensare ad un città molto più orientata a sinistra, piuttosto che non a destra.

 

Un terzo dei voti della destra (nel 2013?) che ammontano a...? Per capire di quante teste stiamo parlando.

 

E di questi i romani sono...?

 

A mio avviso, però, il dato andrebbe comunque ponderato e non usato "secco". Stiamo parlando della Capitale per cui, più che un totale, servirebbe una proporzione voti/votanti. I voti singoli a Roma sono di più che, per esempio, a Parma.

Link to post
Share on other sites

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.


×
×
  • Create New...