Jump to content
Sign in to follow this  
Sir Barristan Selmy

Ma Game of Thrones è davvero una serie valida?

Recommended Posts

3 hours fa, Euron Gioiagrigia dice:

Domanda secca: se voleste dare un voto a GoT nel suo complesso, quale sarebbe? Raggiungerebbe la sufficienza?

9+

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 hours fa, Euron Gioiagrigia dice:

Domanda secca: se voleste dare un voto a GoT nel suo complesso, quale sarebbe? Raggiungerebbe la sufficienza?

Anche per me ampiamente, non dico di arrivare al 9 di Mezzouomo ma un bell'8 (anche 8emezzo forse) pieno lo dó convinta. 

Comunque io non sono mai più riuscita a riguardarla da quando è finita ^^"

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le ultime due stagioni IMHO non deve inficiare sulla serie in se.

 

Parliamo di una serie che comunque ha riportato il fantasy in auge dopo anni di stantio, che ha lanciato parecchi nuovi volti emergenti, che ha visto nel cast la presenza di nomi piuttosto famosi, con OST molto belle e battaglie molto spettacolari. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Esatto una messa in scena e un design parecchio "grandiosi" rispetto a produzioni simili (vedi l'orrendo The Witcher sotto questo aspetto) con tante location e stili diversi. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 hours fa, Euron Gioiagrigia dice:

Domanda secca: se voleste dare un voto a GoT nel suo complesso, quale sarebbe? Raggiungerebbe la sufficienza?

6,5/7 nel complesso perché nonostante le ultime stagioni è comunque migliore di tante altre e comunque le ultime 4 stagioni e i loro difetti non cancellano le prime 4 che nel complesso mettono d accordo sia spettatori sia lettori credo

Share this post


Link to post
Share on other sites

per me la serie nel complesso non merita meno di 8, in ogni caso se avessero voluto inserire un faegon per me avrebbero dovuto iniziare a pianificarlo dalla quarta o appena terminata la quarta, inserire molti dei personaggi esclusi a due stagioni dalla fine avrebbe comportato chiudere con una o due stagioni in piu almeno e non so neanche se gli attori principali ne avessero ormai tutta questa voglia, a prescindere ovviamente dalle pecche innegabili(questione WW risolta troppo in fretta, calo dei dialoghi, mancanza di almeno 2-3 puntate tra penultima e ultima stagione soprattutto)del finale...

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Game of Thrones è una serie complessivamente insufficiente.

 

1. Artisticamente è una vera zozzeria, non c'è bellezza,, non c'è virtuosismo nella regia, nella fotografia, nella scenografia, nelle musiche. A livello tecnico è di una povertà allucinante, non c'è una direzione artistica coerente, nessuna ricerca di una visione estetica che leghi il tutto. Cosa difficile da trovare nelle serie tv, intendiamoci, ma neanche così infrequente.

In Game of Thrones però non si vede neanche con il lumicino, e questo a partire dalla S01E01.

 

2. A livello di trama, sviluppo di personaggi, intreccio.. vabbé certo, se uno non ha letto i libri e vede la serie tv, ovvio che dopo 10 puntate si strappi le mutande e inizi a correre nudo per la città gridando al miracolo. Questo tuttavia fino alla stagione 4-5. Esauritosi il materiale originale, se la trama/intreccio tiene vagamente botta (pur con un aumento vertiginoso delle ingenuità, incongruenze, banalità ecc.), perché comunque dove si va a parare in linea di massima l'abbiamo capito tutti, lo sviluppo dei personaggi subisce un tracollo vertiginoso, robe veramente indegne. D&D qui danno il loro peggio, dimostrando di avere una sensibilità artistica e psicologica pari a quella del miglior Jerry Calà.

 

3. A livello di scrittura uguale a sopra. Parte ovviamente bene/benino, riciclando furbescamente scene e battute dei libri (e ci sta) ma via via diventa una cafonata sempre più tremenda. Il talento sta altrove.

 

4. Il cast è ottimo, a tratti straordinario, la recitazione ottima, a tratti straordinaria, e si mantiene sempre su livelli buoni. Direi che questo è il maggior merito della serie, e direi in generale uno dei punti di forza di HBO (che rarissimamente toppa il casting).

 

5. Il finale (che secondo me in qualunque opera è fondamentale, può salvare un opera mediocre e sbagliata rendendola indimenticabile, o rovinare un potenziale capolavoro lasciando solo l'amaro in bocca) è un qualcosa di indescrivibile per sciatteria. Non è che neanche atrocemente orrendo, semplicemente una cacatina mal riuscita. Laddove doveva essere la bombastica conclusione di questa serie asseritamente fenomenale.

 

6. La cosa più bella in assoluto? La sigla. Bella, veramente, bella. Musica iconica, la mappozza a ingranaggi, l'unica cosa vagamente geniale che è dato rinvenire in questo prodotto.

 

Pertanto, non si può dire che sia una bella serie, complessivamente considerata.

La prima metà si salva sicuramente, si piazza abbondantemente sopra la sufficienza, ma ha gravi difetti pure quella (in particolare il punto 1). Non va comunque sopra il'8-8,5, a essere generosi.

La seconda metà è semplicemente inguardabile, siamo ai livelli di un Xena o di un Simbad high budget, roba da 3. E sono generoso anche qui

Media siamo sul 5+.

In ogni caso, al netto de "de gustibus", nessuna persona nel pieno possesso delle proprie facoltà estetiche può dare a GOT più di un 6-6,5,  ma proprio massimo massimo.

Ogni valutazione maggiore a mio avviso è da imputarsi al persistere dell'originario innamoramento e dell'originaria folgorazione, che non si riesce a mettere da parte per valutare con serietà e equità questo dozzinale prodotto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Ser Balon Swann Sono in gran parte d'accordo tranne che per il punto uno. L'ho riletto tre volte perché pensavo stessi trollando o facendo del sarcasmo, ma dagli altri punti era evidente che parlassi sul serio.

Ma come "non c'è virtuosismo nella regia, nella fotografia, nella scenografia, nelle musiche. A livello tecnico è di una povertà allucinante"? :wacko:

Non avrá fatto delle soluzioni registiche audaci il suo cavallo di battaglia e nelle prime stagioni la regia era sicuramente compassata per questioni di budget (gli sfondi in matte painting non consentono grandi libertá di movimento alla camera) ma se c'é una cosa in cui GOT si é distinta é proprio per il comparto tecnico e nella fotografia efficace...

Share this post


Link to post
Share on other sites
30 minutes fa, Manifredde dice:

@Ser Balon Swann Sono in gran parte d'accordo tranne che per il punto uno. L'ho riletto tre volte perché pensavo stessi trollando o facendo del sarcasmo, ma dagli altri punti era evidente che parlassi sul serio.

Ma come "non c'è virtuosismo nella regia, nella fotografia, nella scenografia, nelle musiche. A livello tecnico è di una povertà allucinante"? :wacko:

Non avrá fatto delle soluzioni registiche audaci il suo cavallo di battaglia e nelle prime stagioni la regia era sicuramente compassata per questioni di budget (gli sfondi in matte painting non consentono grandi libertá di movimento alla camera) ma se c'é una cosa in cui GOT si é distinta é proprio per il comparto tecnico e nella fotografia efficace...

 

ma secondo me proprio zero.

Occhio che non parlo di effetti speciali, CG, planate a volo d'uccello sui campi di battaglia e inquadrature figose da cartolina di castelli e panorami.

 

Sto parlando di stile. Direzione artistica. Trasmettere allo spettatore una certa visione, anche attraverso un uso coerente e sapiente dei mezzi tecnici.

Per capirci, il SdA trabocca della visione artistica di Peter Jackson. Che è potente, personale, coerente, unitaria. Ha preso il mondo di un altro, e lo ha fatto suo, re-interpretato in modo credibile, e tutta l'opera ne è permeata, dalla scelta delle singole location, al più stupido costume del figurante.

Stesso discorso per la trilogia di Batman di Nolan (che non mi entusiasma particolarmente ma artisticamente e stilisticamente è notevole).

 

GOT è un pastrocchio senza capo né coda da questo punto di vista, roba medievaleggiante standard buttata là a caso, ogni regista fa il suo compitino, siamo a livelli bassissimi rispetto non solo rispetto a molti film ma pure rispetto a Breaking Bad, o True Detective S1, Boardwalk Empire o Mad Man, per dirne qualcuna dove invece si sente che c'è una mano, una mente e un cuore che sovraintende tutto.

Per dire, da un punto di vista della personalità, del coraggio di certe scelte, della coerenza dello stile, ma pure una trashata sanguinolenta come Spartacus è da reputarsi superiore a GOT.

Share this post


Link to post
Share on other sites
%d/%m/%Y %i:%s, Manifredde dice:

@Ser Balon Swann Sono in gran parte d'accordo tranne che per il punto uno. L'ho riletto tre volte perché pensavo stessi trollando o facendo del sarcasmo, ma dagli altri punti era evidente che parlassi sul serio.

Ma come "non c'è virtuosismo nella regia, nella fotografia, nella scenografia, nelle musiche. A livello tecnico è di una povertà allucinante"? :wacko:

Non avrá fatto delle soluzioni registiche audaci il suo cavallo di battaglia e nelle prime stagioni la regia era sicuramente compassata per questioni di budget (gli sfondi in matte painting non consentono grandi libertá di movimento alla camera) ma se c'é una cosa in cui GOT si é distinta é proprio per il comparto tecnico e nella fotografia efficace...

Anche io pensavo stesse scherzando! :unsure:

Le musiche sono eccezionali e anche il comparto grafico/estetico è elevato rispetto a tanto di quello che si vede in giro (certo non siamo The Crown) ma secondo me il livello è adeguato anche considerando il tipo di mondo in cui è ambientata la storia. 

 

2 hours fa, Ser Balon Swann dice:

6. La cosa più bella in assoluto? La sigla. Bella, veramente, bella. Musica iconica, la mappozza a ingranaggi, l'unica cosa vagamente geniale che è dato rinvenire in questo prodotto.

Per dire invece a me non ha mai convinto del tutto e tuttora non mi soddisfa, anzi la reputo una delle cose che mi sono piaciute meno. 

 

%d/%m/%Y %i:%s, Ser Balon Swann dice:

Sto parlando di stile. Direzione artistica. Trasmettere allo spettatore una certa visione, anche attraverso un uso coerente e sapiente dei mezzi tecnici.

Per capirci, il SdA trabocca della visione artistica di Peter Jackson. Che è potente, personale, coerente, unitaria. Ha preso il mondo di un altro, e lo ha fatto suo, re-interpretato in modo credibile, e tutta l'opera ne è permeata, dalla scelta delle singole location, al più stupido costume del figurante.

Stesso discorso per la trilogia di Batman di Nolan (che non mi entusiasma particolarmente ma artisticamente e stilisticamente è notevole).

Credo sia difficile trovarla in una serie catena di montaggio quando cambiano registi ogni 2x3. Jackson e Nolan avevano il pieno controllo della loro opera dai costumi alla regia allo script.

Nel complesso però io non trovo la situazione così tragica, ho visto di molto molto peggio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minutes fa, Lyra Stark dice:

Anche io pensavo stesse scherzando! :unsure:

Le musiche sono eccezionali e anche il comparto grafico/estetico è elevato rispetto a tanto di quello che si vede in giro (certo non siamo The Crown) ma secondo me il livello è adeguato anche considerando il tipo di mondo in cui è ambientata la storia. 

 

Per dire invece a me non ha mai convinto del tutto e tuttora non mi soddisfa, anzi la reputo una delle cose che mi sono piaciute meno. 

 

Credo sia difficile trovarla in una serie catena di montaggio quando cambiano registi ogni 2x3. Jackson e Nolan avevano il pieno controllo della loro opera dai costumi alla regia allo script.

Nel complesso però io non trovo la situazione così tragica, ho visto di molto molto peggio.

 

 "una serie catena di montaggio quando cambiano registi ogni 2x3".

 

Definizione perfetta. C'è ovviamente di peggio (anche se non è facile in serie così di successo e a cui la produzione potrebbe tranquillamente dedicare particolare cura) ma anche mooooooooooooooolto di meglio.

 

Poi in un contesto di fantasy/fantascienza non avere uno stile preciso, non riuscire a "creare la visione di un mondo", è ancora più grave.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma guarda dipende perché appunto io rispetto ad altre l'ho percepita e sinceramente non sono così pessimista. Poi tu mi dirai si vede che hai visto tante schifezze :unsure: e magari è vero, però di zona storico medioeval/fantasy l'offerta più o meno quella è.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Penso che dare anche solo la sufficienza a una serie con un finale così deludente sia difficile. Ci sono tante serie molto meno famose e con molto meno budget, o addirittura che non hanno avuto un finale vero e proprio, che nel complesso sono riuscite meglio di GOT.

 

La sufficienza potrei darla se dovessi fare un ragionamento matematico del tipo: prime quattro stagioni da 8 in pagella complessivo, le ultime quattro da 4, la media è 6.

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 hours fa, Ser Balon Swann dice:

Per capirci, il SdA trabocca della visione artistica di Peter Jackson. Che è potente, personale, coerente, unitaria. Ha preso il mondo di un altro, e lo ha fatto suo, re-interpretato in modo credibile, e tutta l'opera ne è permeata, dalla scelta delle singole location, al più stupido costume del figurante.

Stesso discorso per la trilogia di Batman di Nolan (che non mi entusiasma particolarmente ma artisticamente e stilisticamente è notevole).

 

Il paragone non sussiste. Come già detto da @Lyra Stark i registi da te citati avevano, singolarmente, il pieno controllo dell'opera in corso. Ancor di più Jackson che, girando la trilogia praticamente in contemporanea, è riuscito a dare un'omogeneità e un'armoniosità stilistica difficilmente ritrovabile in altre opere cinematografiche. Da ricordare inoltre che Jackson è anche cofondatore della Weta Digital, quindi anche lì aveva il suo bel peso e Richard Taylor con la Weta Workshop, da cui deriva direttamente la Digital, non diceva "beh" se Peter non era d'accordo. 

 

Per quanto riguarda Nolan, sono d'accordo sugli ultimi due, ma il primo a livello di stile in sé non è che fosse tutta sta roba eclatante. 

 

Per GOT mi pare abbiano lavorato non meno di una quindicina di registi, ognuno con abilità e peculiarità diverse, e con occhio critico e stilistico sicuramente eterogeneo. Infatti alcuni episodi risultano decisamente migliori rispetto ad altri, anche nelle primissime stagioni. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 hours fa, Ser Balon Swann dice:

nessuna persona nel pieno possesso delle proprie facoltà estetiche può dare a GOT più di un 6-6,5,  ma proprio massimo massimo.

Ogni valutazione maggiore a mio avviso è da imputarsi al persistere dell'originario innamoramento e dell'originaria folgorazione, che non si riesce a mettere da parte per valutare con serietà e equità questo dozzinale prodotto.

 

il parere è piu che legittimo ma sul primo punto e su questa frase finale non condivido, non penso esistano dei canoni fissi a seconda dei quali sia possibile stabilire se una persona possiede tutte le facolta estetiche o meno in base al voto complessivo che attribuisce a una serie...

 

che poi non ci sia bellezza nelle musiche, nella fotografia, nella scenografia e che in assoluto sia inesistente una direzione artistica mi sembra una totale forzatura, che la regia presenti tratti decisamente diversi tra loro non solo tra le varie stagioni ma tra i singoli episodi è anche abbastanza ovvio ma non scegli cosi tanti registi diversi se vuoi ottenere un prodotto lineare in quel campo, che la scrittura sia calata notevolmente è corretto(anche se in questo caso non trovo cosi veritiero che il livello fosse discreto solo per merito dei libri e delle battute da copiare e che non ci sia stato niente di decente in quel campo una volta superato il materiale cartaceo), il finale è frettoloso e per molti aspetti approssimativo, nonostante mi aspettassi determinate cose che poi sono state mostrate...

 

alla fine uno puo anche aver avuto qualsiasi scintilla, spinta dai libri o altro per iniziare, ma ci sara anche una ragione se è l'unica serie o quasi che non mi stanco mai di rivedere, se alcuni dei brani musicali che offre li ascolto spesso, se è la prima serie che suggerisco sempre agli altri di vedere e cosi via, semplicemente perche è un prodotto che, soprattutto da appassionato di fantasy, nel complesso trovo innovativo, gradevole e, nella maggior parte degli episodi, coinvolgente...

 

per fare un esempio, guardando tante volte la 6x10, soprattutto l'inizio, ci ritrovo tante delle cose che per te mancano, e non è neanche un episodio di una stagione derivante dai libri...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...