Jump to content
Sign in to follow this  
Sir Barristan Selmy

Ma Game of Thrones è davvero una serie valida?

Recommended Posts

8 hours fa, Jacaerys Velaryon dice:

con un finale così deludente sia difficile

Però secondo me non è neanche giusto valutare sul metro del finale deludente. Il finale può essere deludente a livello di contenuti su una base personale, però questo non dovrebbe impattare sulla qualità della realizzazione artistica.

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 hours fa, Phoenix dice:

 

Il paragone non sussiste. Come già detto da @Lyra Stark i registi da te citati avevano, singolarmente, il pieno controllo dell'opera in corso. Ancor di più Jackson che, girando la trilogia praticamente in contemporanea, è riuscito a dare un'omogeneità e un'armoniosità stilistica difficilmente ritrovabile in altre opere cinematografiche. Da ricordare inoltre che Jackson è anche cofondatore della Weta Digital, quindi anche lì aveva il suo bel peso e Richard Taylor con la Weta Workshop, da cui deriva direttamente la Digital, non diceva "beh" se Peter non era d'accordo. 

 

Per quanto riguarda Nolan, sono d'accordo sugli ultimi due, ma il primo a livello di stile in sé non è che fosse tutta sta roba eclatante. 

 

Per GOT mi pare abbiano lavorato non meno di una quindicina di registi, ognuno con abilità e peculiarità diverse, e con occhio critico e stilistico sicuramente eterogeneo. Infatti alcuni episodi risultano decisamente migliori rispetto ad altri, anche nelle primissime stagioni. 

 

Appunto. Il paragone non sussiste.

Il SdA è artisticamente un prodotto da 9, o se non piacciono i voti, di altissimo livello, GOT non gli allaccia manco le scarpe, alti e bassi, nessuna coerenza, nessuna scelta stilistica precisa.

Un minestrone eseguito a 30 mani, spesso e volentieri senza inventiva, classica roba "fatta a tavolino", in cui sono confluiti ingredienti buoni e ingredienti scaduti, e che alla fin fine ha dato come risultato una informe poltiglia marroncina.

 

Poi certo, se vogliamo paragonarla "alle altre serie tv medieval-fantasy-storiche" come dice Lyra, tipo Vikings, Rome, Shannara, Merlin, i Medici, Black Flags ecc. beh che dire, GOT svetta nell'Olimpo, roba da crollare inginocchiati davanti al televisore, tremanti, le lacrime che scorrono copiose sulle guance, mentre si piange e ride dalla gioia. Da vedere e rivedere, ricordare e celebrare, nei secoli.

Se questo è il metro di paragone, gli do 10 e lode tranquillamente. Senza sarcasmo. Rispetto alla concorrenza diretta, vale 10. E lode. Finale compreso.

Ma semplicemente perché le altre sono delle porcherie inaudite.

 

Se invece vogliamo prendere GOT sul serio (perché è comunque stata uno dei fenomeni degli anni '10), farla giocare nel campionato maggiore, dargli una valutazione assoluta, e non relativa, e stabilire quindi come si pone non rispetto a Hercules, i Borgia, ma rispetto ai grandi capolavori del cinema, delle serie tv (ma pure di certi videogiochi sinceramente, a livello di direzione artistica e stile ormai si può fare un paragone anche con quelli)... beh GOT è proprio poverella poverella da questo punto di vista. A livello stilistico/estetico/artistico, dico. Senz'anima.

 

E questo secondo me, ma anche secondo "i canoni", direi.

Non ho mai sentito nessuno che lodava GOT per aver raggiunto buoni livelli o aver fatto prodezze a livello artistico.

Intreccio, performance attoriali, originalità, complessità. Questo sì. Aver alzato il livello del genere nell'ambito delle serie tv, anche.

Vette estetiche? Virtuosismi? No dai. I punti di forza di GOT erano altri.

Le prime due puntate di Chernobyl o di Attack on Titan hanno più stile di tutte le 8 stagioni di GOT messe insieme.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 hours fa, Ser Balon Swann dice:

4. Il cast è ottimo, a tratti straordinario, la recitazione ottima, a tratti straordinaria, e si mantiene sempre su livelli buoni. Direi che questo è il maggior merito della serie, e direi in generale uno dei punti di forza di HBO (che rarissimamente toppa il casting).

 

 Questo tuo commento mi ha un po' sorpreso. In generale hanno fatto un buon cast, ma non mi strapperei le mutande - come dici te - neanche per questo. Anche perché alla fine gli attori ottimi nella maggior parte dei casi (esclusi i Lannister) li hanno usato come supporto a quelli che hanno voluto indicare come protagonisti in quella che fino a una certa stagione era stata un'opera corale. Capisco che non volessero essere tagliati fuori dai premi per miglior attore/attrice protagonista, ma mi restano perplessità.

 

La direzione artistica nonostante i tanti registi avrebbero dovuto darla DeD... Hanno fatto bene a fargli fare quel cammeo in WestWorld 3 insieme ai resti del povero Drogon! XD

 

9 hours fa, Phoenix dice:

Per quanto riguarda Nolan, sono d'accordo sugli ultimi due, ma il primo a livello di stile in sé non è che fosse tutta sta roba eclatante. 

Non credo. Tra i 3 il più debole, volendo proprio trovarne uno è probabilmente l'ultimo, ma si tratta di voler cercare il capello nell'uovo.

 

17 hours fa, Ser Balon Swann dice:

1. Artisticamente è una vera zozzeria, non c'è bellezza,, non c'è virtuosismo nella regia, nella fotografia, nella scenografia, nelle musiche.

Sulla soundtrack ammetto che di Djawadi ho preferito di gran lunga quella che ha prodotto per WestWorld rispetto a quella prodotta per GOT. Ma ecco nel caso della colonna sonora se vuoi è forse l'unico bagliore di visione e unità artistica che hai nel racconto in tutte le stagioni.

Poi se mi chiedi se, al di là, delle puntate mi venga voglia di ascoltare i brani di GOT, fatto salvo per le piogge di Castamere fatta dai Sigur Ros e soprattutto la versione dei The National, Jenny of Oldstones di Florence + The Machine, ti dico di no. Cosa che invece con le colonne sonore di altri artisti succede.

 

Un voto per il momento non mi va di darlo perché secondo me dalla 1 alla 4 si parla di una cosa e dalla 5 alla 8 si parla di un'altra. Quindi non avrebbe senso, perché poi quello che prevale, oltre alla storia che racconti, che da un certo punto in poi ha iniziato davvero a fare tanta acqua, è anche la sintesi che riesci a darne alla fine e la sintesi finale è un gran bel po' scarsa. Non c'è niente di sensato e congruente! 

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minutes fa, ***Silk*** dice:

 Questo tuo commento mi ha un po' sorpreso. In generale hanno fatto un buon cast, ma non mi strapperei le mutande - come dici te - neanche per questo. Anche perché alla fine gli attori ottimi nella maggior parte dei casi (esclusi i Lannister) li hanno usato come supporto a quelli che hanno voluto indicare come protagonisti in quella che fino a una certa stagione era stata un'opera corale. Capisco che non volessero essere tagliati fuori dai premi per miglior attore/attrice protagonista, ma mi restano perplessità.

 

La direzione artistica nonostante i tanti registi avrebbero dovuto darla DeD... Hanno fatto bene a fargli fare quel cammeo in WestWorld 3 insieme ai resti del povero Drogon! XD

 

Tyrion, Jaime, Tywin e Arya secondo me raggiungono dei picchi oggettivamente pazzeschi, e non calano sotto certi livelli neanche quando vengono messi in condizioni al limite del ridicolo o del patetico.

 

Gli altri se la cavano alla grande, Eddard e Dany per dire fanno un onestissimo lavoro.

 

Jon Snow è il più debole dei big, un vero pesce lesso, però anche lui alla fin fine non lo definirei un cane assoluto.

 

Spesso anche i personaggi secondari hanno dei momenti da applausi, pochi minuti ma potenti, tipo Syrio Forel, o Jaquen, o Khal Drogo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 minutes fa, Ser Balon Swann dice:

Poi certo, se vogliamo paragonarla "alle altre serie tv medieval-fantasy-storiche" come dice Lyra, tipo Vikings, Rome, Shannara, Merlin, i Medici, Black Flags ecc. beh che dire, GOT svetta nell'Olimpo, roba da crollare inginocchiati davanti al televisore, tremanti, le lacrime che scorrono copiose sulle guance, mentre si piange e ride dalla gioia. Da vedere e rivedere, ricordare e celebrare, nei secoli.

Se questo è il metro di paragone, gli do 10 e lode tranquillamente. Senza sarcasmo. Rispetto alla concorrenza diretta, vale 10. E lode. Finale compreso.

Ma semplicemente perché le altre sono delle porcherie inaudite.

 

Se invece vogliamo prendere GOT sul serio (perché è comunque stata uno dei fenomeni degli anni '10), farla giocare nel campionato maggiore, dargli una valutazione assoluta, e non relativa, e stabilire quindi come si pone non rispetto a Hercules, i Borgia, ma rispetto ai grandi capolavori del cinema, delle serie tv (ma pure di certi videogiochi sinceramente, a livello di direzione artistica e stile ormai si può fare un paragone anche con quelli)... beh GOT è proprio poverella poverella da questo punto di vista. A livello stilistico/estetico/artistico, dico. Senz'anima.

 

E questo secondo me, ma anche secondo "i canoni", direi.

Non ho mai sentito nessuno che lodava GOT per aver raggiunto buoni livelli o aver fatto prodezze a livello artistico.

Intreccio, performance attoriali, originalità, complessità. Questo sì. Aver alzato il livello del genere nell'ambito delle serie tv, anche.

Vette estetiche? Virtuosismi? No dai. I punti di forza di GOT erano altri.

Le prime due puntate di Chernobyl o di Attack on Titan hanno più stile di tutte le 8 stagioni di GOT messe insieme.

Ecco appunto, hai detto bene mi sa che è tutta questione di quali campionati intendiamo.

GoT è figlio del campionato di serie B (le serie TV con tema di nicchia) che ha avuto particolari momenti felici, ma non per questo io lo metterei a giocare in serie A (film e serie TV drammatiche importanti tipo The Crown tanto per citare una che ho visto e che mi piace). L' errore di molti probabilmente è questo, ma secondo me non si può prescindere così tanto dalla scala relativa.

Poi per carità non è neanche facile fare queste distinzioni perchè a volte i confini trascendono, ma se vogliamo proprio parlare di lavorazione, quella sì è diversa nei 2 casi. 

Per quanto mi riguarda, e penso anche per te e un po' tutti, siamo venuti da anni in cui le serie TV medievali (non hai citato i Tudors o Reign, altra roba non orripilante ma non eccelsa e abbastanza insoddisfacente sul piano della realizzazione) e fantasy erano fatte in modo imbarazzante, qui si sono raggiunti alti livelli. E GoT ha proprio fatto da apripista su come approcciarsi e trattare il genere (anche se a vedere certi schifezzoni - sul piano tecnico non posso non definire altrimenti - alla The Witcher viene da chiedersi quanto abbia fatto scuola ^^"). 

 

Quanto allo stile sono d'accordo ma appunto credo che quello sia possibile averlo con una lavorazione diversa e probabilmente anche con una dimensione più contenuta. 

 

12 minutes fa, Ser Balon Swann dice:

Tyrion, Jaime, Tywin e Arya secondo me raggiungono dei picchi oggettivamente pazzeschi, e non calano sotto certi livelli neanche quando vengono messi in condizioni al limite del ridicolo o del patetico.

 

Gli altri se la cavano alla grande, Eddard e Dany per dire fanno un onestissimo lavoro.

 

Jon Snow è il più debole dei big, un vero pesce lesso, però anche lui alla fin fine non lo definirei un cane assoluto.

 

Spesso anche i personaggi secondari hanno dei momenti da applausi, pochi minuti ma potenti, tipo Syrio Forel, o Jaquen, o Khal Drogo. 

Comunque mi pare che anche sul piano attoriale, che concordo con @***Silk*** non è sempre stato così fenomenale, mi pare che abbiamo idee diverse. Ci sono dei picchi, alcuni sono più bravi, però ci sono pure delle ciaspe assolute o momenti di svogliatezza palese.

 

27 minutes fa, ***Silk*** dice:

Anche perché alla fine gli attori ottimi nella maggior parte dei casi (esclusi i Lannister) li hanno usato come supporto a quelli che hanno voluto indicare come protagonisti in quella che fino a una certa stagione era stata un'opera corale. Capisco che non volessero essere tagliati fuori dai premi per miglior attore/attrice protagonista, ma mi restano perplessità.

ma sai perchè secondo me dovendo scegliere per gran parte interpreti nuovi nei ruoli principali hanno tentato anche "il lancio" del volto nuovo per creare "personaggi" rendere cioè i loro attori protagonisti glamourosi oltre la mera performance attoriale. Discorso che poteva venire comodo per la pubblicità e il fandom. Operazione che però è riuscita solo in parte perchè appunto ci vuole carisma e bravura e in effetti in giovani attori alle prime armi non è così facile identificarli. Personalmente ritengo che su questo piano abbiano fallito perchè nessuno dei protagonisti di GoT si è conquistato chissà che fama o celebrità a livello stellare (e avrebbero potuto), fondamentalmente chi era famoso prima lo è rimasto, chi non lo era ha avuto un po' di visibilità che però deve essere rinfocolata da bravura per una carriera al top. 

Mi pare che nemmeno Sophie Turner che è quella che si è costruita una vita più da celebrity sposandosi uno già molto famoso alla fine, pur presenziando a molti red carpet ed eventi e partecipando a 2 film della Marvel, possa rivendicare chissà che superstatus. Sicuramente non come attrice, al massimo come celebrity. Sono curiosa di vedere dove andrà a parare col tempo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tutto sommato hai aggiunto Arya ai protagonisti (ritengo tali quelli arrivati alla 8: i 3 Lannister, i 4 Stark e Dany), togliendo Cersei. Non sei tanto distante dalla mia visione, che è comunque un 3/8. A me Arya inizialmente è piaciuta molto, ma spegnendosi lo script si è spenta anche lei.

È che quando poi vedi delle serie che hanno come interpreti principali (cosa ormai avvenuta negli ultimi anni) dei parchetti attori diversi, un po' il naso lo storci. Che non significa che il cast sia pessimo eh! È un discreto cast con dei picchi di livello ma non griderei al miracolo.

Jon Snow Is the new Corinna! XD 

Se il metro di paragone poi sono le serie fantasy allora ok, i cast di solito oscillano tra il mediocre e il pessimo, questo è commovente. Penso ai tuoi sopracitati, tra quelli l'unico che ha fatto un discreto lavoro, ma solo nelle prime stagioni, è stato Vikings ma spariti Fimmel, Byrne, Roache e pochi altri bah.

 

Comunque @Ser Balon Swann mi interessava sapere quali serie trovi abbiano delle colonne sonore più valide rispetto a GOT e perché.

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minutes fa, Lyra Stark dice:

GoT è figlio del campionato di serie B (le serie TV con tema di nicchia) che ha avuto particolari momenti felici, ma non per questo io lo metterei a giocare in serie A (film e serie TV drammatiche importanti tipo The Crown tanto per citare una che ho visto e che mi piace). L' errore di molti probabilmente è questo, ma secondo me non si può prescindere così tanto dalla scala relativa.

Eh ma è vero fino a un certo punto se poi recentemente nel decretare la migliore serie degli anni 2000 sono arrivate in finale Breaking Bad e GOT e BB ha vinto di poco. Che poi vabeh era un sondaggio di ladbible, ma il tuo modo di intendere, che è condivisibile, temo che sia minoritario.

 

6 minutes fa, Lyra Stark dice:

Operazione che però è riuscita solo in parte perchè appunto ci vuole carisma e bravura e in effetti in giovani attori alle prime armi non è così facile identificarli. Personalmente ritengo che su questo piano abbiano fallito perchè nessuno dei protagonisti di GoT si è conquistato chissà che fama o celebrità a livello stellare (e avrebbero potuto), fondamentalmente chi era famoso prima lo è rimasto, chi non lo era ha avuto un po' di visibilità che però deve essere rinfocolata da bravura per una carriera al top. 

Qua ritorna il tema del casting che non definirei ottimo. Se chi ha scelto anche queste giovani leve avesse avuto l'occhio di chi ha scelto per la prima volta Elle Fanning, avrebbe fatto bingo. Poi è anche vero che non tutti possono nascere e sviluppare le capacità interpretative e carismatiche della Fanning, si vede anche che è nata (o quasi) e cresciuta sul set.

Sarebbe stata una Daenerys meravigliosa. :wub:

Share this post


Link to post
Share on other sites

C'è anche da dire che attori già lanciati come la Fanning schifavano abbastanza serie TV come GoT anni fa, mentre adesso sgomitano per entrarci. E' stato tutto un processo di traslazione dal grande al piccolo schermo che ha modificato proprio la visione dei prodotti TV.

Oltre al fatto che nello specifico  Elle Fanning viene da una famiglia che ha vissuto sui set e lei stessa ci bazzica da quando aveva 4 anni. Lei era un'attrice già affermata rispetto a Emilia Clarke o Sophie Turner. Difficilmente scelgono di impegnarsi in progetti così incerti all'inizio e di così lunga serialità poi.

L'unico Kamikaze è stato Sean Bean :blink: ma perchè tanto lui sapeva già di cavarsi fuori presto. 

15 minutes fa, ***Silk*** dice:

Se il metro di paragone poi sono le serie fantasy allora ok, i cast di solito oscillano tra il mediocre e il pessimo, questo è commovente. Penso ai tuoi sopracitati, tra quelli l'unico che ha fatto un discreto lavoro, ma solo nelle prime stagioni, è stato Vikings ma spariti Fimmel, Byrne, Roache e pochi altri bah.

io non salvo neanche questi, pensa te :unsure:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sì ma non stavo dicendo che avrebbero dovuto prendere lei, escluso il sospiro finale. Semplicemente che il cast, specie per chi sapevano (ma lo sapevano? XD) sarebbe finito per essere protagonista, lo potevano costruire meglio. Non fa gridare al miracolo.

 

Che negli ultimi anni sia cambiato molto rispetto a quando è iniziato GOT è chiaro, basti pensare a Big Little Lies...

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 minutes fa, ***Silk*** dice:

Sì ma non stavo dicendo che avrebbero dovuto prendere lei, escluso il sospiro finale. Semplicemente che il cast, specie per chi sapevano (ma lo sapevano? XD) sarebbe finito per essere protagonista, lo potevano costruire meglio. Non fa gridare al miracolo.

Su questo ho già concordato. Solo che sottolineavo come non sia facile soprattutto quando devi scegliere ragazzini che sono ancora persone in via di formazione, e come anche puntare su attori già professionisti non fosse facile anni fa perchè non volevano impelagarsi con le serie TV.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sì ma se il tuo lavoro è fare casting devi essere capace di scorgere il talento, la scintilla nel ragazzino non ancora professionista - come hanno saputo fare con Maisie - altrimenti vai a fare un altro lavoro. Non stiamo mica parlando di come lo faremmo noi un cast, non avendone né le basi né l'esperienza! 

 

Per questo dicevo che non lo riterrei un cast ottimo, ma discreto con dei picchi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 hours fa, Lyra Stark dice:

Però secondo me non è neanche giusto valutare sul metro del finale deludente. Il finale può essere deludente a livello di contenuti su una base personale, però questo non dovrebbe impattare sulla qualità della realizzazione artistica.

 

Se per realizzazione artistica intendi il comparto tecnico, a me interessa relativamente. Per me viene prima di tutto la sceneggiatura e la recitazione, se quelle sono fatte bene il mio giudizio è positivo. Il resto è un di più che nelle serie belle fa la differenza tra il discreto, l'ottimo e l'eccellente, mentre nelle serie brutte fa la differenza tra le insufficienze lievi, le insufficienze gravi e i disastri.

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 hours fa, Ser Balon Swann dice:

Poi certo, se vogliamo paragonarla "alle altre serie tv medieval-fantasy-storiche" come dice Lyra, tipo Vikings, Rome, Shannara, Merlin, i Medici, Black Flags ecc. beh che dire, GOT svetta nell'Olimpo, roba da crollare inginocchiati davanti al televisore, tremanti, le lacrime che scorrono copiose sulle guance, mentre si piange e ride dalla gioia. Da vedere e rivedere, ricordare e celebrare, nei secoli.

Se questo è il metro di paragone, gli do 10 e lode tranquillamente. Senza sarcasmo. Rispetto alla concorrenza diretta, vale 10. E lode. Finale compreso.

Ma semplicemente perché le altre sono delle porcherie inaudite.

 

Se invece vogliamo prendere GOT sul serio (perché è comunque stata uno dei fenomeni degli anni '10), farla giocare nel campionato maggiore, dargli una valutazione assoluta, e non relativa, e stabilire quindi come si pone non rispetto a Hercules, i Borgia, ma rispetto ai grandi capolavori del cinema, delle serie tv (ma pure di certi videogiochi sinceramente, a livello di direzione artistica e stile ormai si può fare un paragone anche con quelli)... beh GOT è proprio poverella poverella da questo punto di vista. A livello stilistico/estetico/artistico, dico. Senz'anima.

 

Perfetto, ho capito meglio cosa intendi e sono d'accordo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 hours fa, Ser Balon Swann dice:

Sto parlando di stile. Direzione artistica. Trasmettere allo spettatore una certa visione, anche attraverso un uso coerente e sapiente dei mezzi tecnici.

 

Beh, se parli di stile non parli di livello tecnico, e allora posso anche essere d'accordo.

Salvo restando che concordo con Lyra: i confronti bisogna farli tra pari. E se l'importanza di Got ha superato quella della maggior parte delle serie tv (e dei film) contemporanei, rimane quello che é: una serie tv fantasy 10 volte migliore di qualsiasi altra serie tv fantasy.

E anche tra pari io credo che sia necessario fare delle oneste distinzioni: serie come BB saranno anche venute meglio, ma sono anche 100 volte piú semplici da realizzare: Got ha un cast 10 volte piú grande, ha locations sparse i mezzo mondo, ha una pre e post produzione complicatissime e lunghissime che lasciano alla realizzazione vera e propria un tempo relativamente breve, e nonostante questo sono riusciti a fare cose di grande pregio.

Se Got avesse avuto una sceneggiatura buona anche nelle ultime stagioni, questo discorso forse non lo staremmo neppure facendo. Non sará una serie "stilosa", ma si difende bene.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me, dovremmo distinguere tra "validità" e "grandezza".

 

Una serie tv valida, secondo il mio modestissimo metro di valutazione, è una serie tv che "si fa guardare" fino in fondo. Quando si ha a che fare con le opere seriali - serie, libri, film, ecc. - questo è il primo importante traguardo ed è tutt'altro che scontato. Onestamente quando non voglio e non riesco ad andare in fondo a una serie, televisiva o letteraria che sia, non posso considerarla valida.  Gli posso riconoscere buone idee e tanto sforzo rappresentativo. Se però una storia non mi porta fino in fondo, qualcosa di "toppato" ci deve essere. Ovviamente è una questione di gusti personali. 

 

Nel valutare la "grandezza" di una serie tv, invece, io guardo dalla sceneggiatura alla costruzione della scena fino al finale. Per quel che riguarda deve funzionare un po' tutto il pacchetto, seppur con ragionevoli alti e bassi. Più di tutto però per me la grandezza di un'opera risiede nella sua capacità di inventare o reinventare il canone cui trae ispirazione. Non sono una divoratrice feroce di serie ma - ad esempio - Mad Men per me è un esempio di grandezza. A parte il finale assolutamente geniale, è una storia che ha proposto una campionario umano vivo, uno stile di narrazione che, ai suoi tempi, era piuttosto innovativo con un protagonista estremamente grigio, ecc. E questo nonostante ci siano state un paio di stagioni veramente "meh". Nell'insieme però, per me, Mad Men resta una "grande" serie TV, "da testa di campionato di Serie A" per usare una metafora che ho letto nei post precedenti.

 

Game of Thrones è certamente una serie valida, forse anche da campionato di Serie A, ma non una grande serie tv. Le vanno riconosciuti di aver reinventato il canone, di aver imposto un certo gusto estetico, di aver anche stabilito dei benchmark nella narrativa televisiva di genere (non a caso, dopo hanno iniziato a fiorire tanti prodotti "eco" di GoT). Ci sono difetti però che personalmente non mi porteranno mai a definirla "grande": dai buchi di narrazione ad alcune scelte di intreccio francamente discutibili (solo per citarne un paio). 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...