Jump to content

Interruzione di Gravidanza


Recommended Posts

51 minuti fa, Lyra Stark ha scritto:

autotutela e pragmatismo

 

Dove questo non arriva però, pretendo di poter esercitare un diritto riconosciuto e normato dalla legge, frega ca**i che i medici in struttura siano tutti obiettori, se ne assumano altri, si deve garantire la prestazione da parte del servizio sanitario.

 

E associazioni pro vita fuori dalle balle, una arriva ad abortire con una consapevolezza e un carico sulla coscienza tremendi, e non sente sicuramente il bisogno dell'ennesima morale, perpetrata da gente che poi si permette di sotterrare l'embrione con tanto di nome e cognome della peccatrice. 

 

La percentuale di obiezioni nella professione sta aumentando negli anni o è, diciamo, stabile? 

 

 

 

 

Link to post
Share on other sites
  • Replies 182
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

14 ore fa, Lyra Stark ha scritto:

Non mi stavo rivolgendo a te e infatti non avevo quotato un tuo post ma quello di un utente che continua a provocare inequivocabilmente da pagine senza che nessuno dica alcunché sul linguaggio che usa. 

Di fatto mi dispiace ammetterlo ma appunto essendo una donna sono ben conscia di dover essere la prima a pensare alla mia salute sotto tutti i punti di vista, ivi comprese gravidanze indesiderate. Lo so che è triste metterlo nero su bianco ma di fatto è così. Ma non la porrei come una questione di "colpa" quanto di autotutela e pragmatismo: purtroppo la situazione è questa cosi come la nostra fisiologia e bisogna essere le prime a prendersi cura di noi stesse.

Lo so bene che non era rivolto a me. Ma in quel caso non vi era provocazione, in pratica è stato detto ciò che, con altre parole, ho affermato io stessa qualche post più avanti. E' un dato di fatto, qualcosa di reale e tangibile che si potrebbe leggere quasi ogni giorno sui giornali.....o nel web, visto che ora esistono anche le versioni digitali.....

Si stava facendo un discorso generale, nonostante una legge che tuteli la cosa è realtà di fatto che la donna che vuole/deve abortire è comunque biasimata a prescindere, quasi mai si indagano le cause che stanno a monte, di solito si giudica superficialmente e frettolosamente; e questo è sbagliato a priori. Non è una provocazione.

Link to post
Share on other sites
16 ore fa, Phoenix ha scritto:

Dove questo non arriva però

Hai forse evidenziato un altro problema grosso: bisogna trovare il modo di farlo arrivare il più possibile in modo da evitare che appunto poi si debbano intraprendere queste strade dolorose a livello psicologico ed emotivo ma anche pericolose a livello fisico perché non si tratta di interventi così banali. Premuniamoci prima. Io noto che molti ragazzi sono totalmente sprovvisti sul fronte dell'educazione sessuale. Molte della scarse e strambe nozioni che hanno le prendono da TV o social non stupisce che poi ci si ritrovi imbrigliati anche in futuro in situazioni "scomode".

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Upcoming Events

    No upcoming events found
  • Member Statistics

    • Total Members
      5,854
    • Most Online
      1,394

    Newest Member
    Skiekai
    Joined
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      16,082
    • Total Posts
      742,956
×
×
  • Create New...