Jump to content
LyannaSnow

E se Daenerys fosse "cattiva"?

Recommended Posts

Francamente preferisco una dark Daenerys piuttosto che una mad Daenerys. La fai impazzire come il padre e il fratello, sai che novità, oltretutto il messaggio che ne esce non mi piace (il tuo sangue determina chi sei e non puoi sottrarti al tuo destino), preferirei una scelta consapevole del personaggio, che decide di compiere determinate azioni che la mettono in una luce negativa. Ne uscirebbe un figura più complessa e ambigua, quando tiri fuori la pazzia non hai veramente niente da dirmi...

Che poi Martin sia in grado di renderlo credibile, a differenza di D&D, non ne dubito.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Piú che a Rhaenyra io associo Dany a Rhaena Targaryen, che all'inizio é una ragazza fragile e timida, poi SPOILER FIRE AND BLOOD

Spoiler

ha uno sviluppo molto dark.

In ogni caso io ho sempre trovato piú dark la Dany della serie rispetto a quella dei libri, sin dalla seconda stagione. É proprio questa la cosa che mi fa piú rabbia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Daenerys è solo scritta male.

 

Ci sta che fosse prevenuta verso i nobili di Westeros, perché effettivamente dal suo punto di vista sono dei traditori che hanno ucciso la sua famiglia, e d'altronde di Westeros conosceva praticamente solo i racconti di Vyseris, che non è certo una fonte attendibile. Però è una cosa che avrebbero dovuto spiegare, quando è da sola o quando era con qualcuno di cui si fidava come Missandei,  avrebbe dovuto mostrare dei dubbi. 


Invece da quando è tornata a Westeros l'80% dei suoi dialoghi è composto da  "inginocchiatevi" o "attenti che ho due draghi". Con un cambio di carattere così brusco è ovvio che poi passa per matta agli altri personaggi o agli spettatori.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Magari è ovvio perché è così che doveva andare... personalmente non sapendo cosa ha in mente Martin, ma gli indizi che ha seminato non possono essere casuali così come lo sviluppo finale, non sarei così sicura di chi ha quali responsabilità.

Non escluderei che negli eventuali libri il primo Pov in cui Daenerys viene presentata dagli occhi di un westerosiano o di qualcuno estraneo alla sua corte non possa riservare sorprese. 

Per esempio io mi aspetto tutta la faccenda Tyrion dapprima ammaliato dal mito di lei (come chiunque le sta intorno) che si rifiuta di vedere ma che più avanti ammetterá, con riflessioni simili a quelle portate nell'ultima puntata.

Ma questo a livello di caratterizzazione sarebbe anche molto interessante e il personaggio ne guadagnerebbe molto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
22 minutes fa, Lyra Stark dice:

Non escluderei che negli eventuali libri il primo Pov in cui Daenerys viene presentata dagli occhi di un westerosiano o di qualcuno estraneo alla sua corte non possa riservare sorprese. 

Beh di personaggi POV di Westeros che hanno interagito con Dany abbiamo Barristan e Quentyn.... e non mi pare che abbiano pareri negativi su di lei.

 

23 minutes fa, Lyra Stark dice:

Per esempio io mi aspetto tutta la faccenda Tyrion dapprima ammaliato dal mito di lei (come chiunque le sta intorno)

Non credo dai, Tyrion difficilmente si lascia ammaliare da qualcuno, per me il Tyrion dei libri sarebbe il primo a capire se in lei ci sia qualcosa che non va.

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 minutes fa, King Glice dice:

Barristan e Quentyn

Il primo secondo me ne è ammaliato per varie ragioni: intanto perché la vede quasi come reincarnazione dell'innamorata, poi perché rappresenta la sua occasione di rivalsa. È a tutti in effetti un membro della sua corte non un esterno.

il secondo abbiamo visto com'è finito ^^" 

Tyrion con le donne non si sa mai (vedi Shae).

Comunque lo scopriremo solo vivendo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma Shae è un altro discorso.....

 

Detto questo, secondo me il quadro completo non si può avere dal POV altrui, ma appunto dal suo.

 

Non essendoci i POV non ci voleva nulla a mettere qualche scena intimistica con Dany invece di raffigurarla sempre in modalità Marchese del Grillo "Io so io e voi non siete un......ci siamo capiti".

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh anche la modalità marchese del Grillo ,la supponenza dico era un qualcosa che non la faceva accettare facilmente 

@-Lady Snow-

Guarda che la pazzia è molto spesso genetica e ovviamente i matrimoni tra consanguinei facilitano l’espressione del gene 

Ergo per me Dany impazzisce nel momento in cui constata che la realtà non è quella che immaginava ,perde il controllo e brucia gente innocente che peraltro si era arresa .

Ai tempi nostri ( ma D&D ragionano per un pubblico che ha una precisa cultura bellica moderna diciamo così ) sarebbe una criminale di guerra ,pazza o non pazza,anzi la follia in un certo senso sarebbe una attenuante per il suo inspiegabile comportamento 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io in ogni caso lo ritengo un percorso non credibile, per via del poco tempo perchè ci sarebbe voluta un'altra stagione almeno e che fosse tutto più graduale.

Daenerys ha un crollo nel momento in cui un'intera città si è arresa a lei, città che poi andrà a devastare invece di sfogarsi sulla fonte dei suoi mali: Cersei. Ti dico come sarebbe stato più credibile il tutto? Rhaegal non moriva in maniera così idiota, ma veniva abbattuto nel momento della resa della città da un balestrone superstite, Dany vedeva il popolo esultare e incoraggiare ad abbattere l'altro drago, magari sentiva pure degli insulti rivolti a lei e alla sua famiglia. E li sbroccava. La scelta di D&D è stupida, semplicemente. Così come è stupida la questone di Jon amato dal popolo, dal momento che nessuno lo conosce ad Approdo.

Comunque per mio gusto personale avrei preferito una scelta consapevole e ritengo la pazzia come motivazione un qualcosa di davvero poco interessante, della serie che non hai proprio niente da dirmi, come ho detto. Alla fine ne è uscita nella 8x06 una Dany in versione villain bidimensionale e stereotipato, sui livelli di Hux di Star Wars.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ci andrei piano con la storia della genetica, perché il determinismo biologico è alla base delle credenze razziste della seconda metà dell'Ottocento, e quindi anche del nazismo. Se i Targaryen sono pazzi geneticamente, allora lo sono per estensione anche i Valyriani, e si scade leggermente nel razzismo (Valyriani cattivi vs. Primi uomini belli e puri). È vero che i primi razzisti sono proprio i Valyriani, però...

Share this post


Link to post
Share on other sites

In questo caso il razzismo non c'entra. È un dato di fatto che l'accoppiamento tra consanguinei rende più frequenti malattie genetiche legate all'emergere di caratteri recessivi,  che in caso di figli non nati da consanguinei verrebbero "coperte" dal gene dominante. Esistono dati scientifici a riguardo e probabilità in base al grado di parentela. Si tratta di semplice genetica. Poi Martin dimentica che gran parte di queste malattie sono relative a malformazioni fisiche, patologie vere e proprie (es. Anemia falciforme) e ritardi cognitivi, più che a pazzia. Insomma, il panorama è abbastanza complicato e un po' diverso da come ci viene presentato.  I faraoni dell'Antico Egitto avevano ben altri problemi e di pazzia genetica non si parla. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh c'è da dire che i Valyraiani (quelli puri) non sono umani normali....ma diciamo umani" magici" (gli occhi viola, la resistenza al calore, il legame atavico con i draghi) quindi ci sta che dagli incesti non escano malformati fisicamente quanto mentalmente...

 

Se non sbaglio in FB viene detto che Jhaerys convinse il credo dei 7 a rendere l'incesto fra fratelli legale fra i Targaryen (e solo su di loro) proprio facendo leva sul fatto che i Valyriani non fossero degli semplici umani....

Share this post


Link to post
Share on other sites
39 minutes fa, Figlia dell' estate dice:

Io ci andrei piano con la storia della genetica, perché il determinismo biologico è alla base delle credenze razziste della seconda metà dell'Ottocento, e quindi anche del nazismo. Se i Targaryen sono pazzi geneticamente, allora lo sono per estensione anche i Valyriani, e si scade leggermente nel razzismo (Valyriani cattivi vs. Primi uomini belli e puri). È vero che i primi razzisti sono proprio i Valyriani, però...

No e infatti le case regnanti europee in cui esistevano matrimoni tra consanguinei poi hanno aperto a matrimoni senza che ci fossero parentele strette proprio perché avevano tare genetiche ,pazzia in primis e del resto se i matrimoni tra stretti consanguinei sono vietati il motivo preciso esiste

Conosci i geni a dominanza autosomica e recessiva?Martin certamente e infatti Jon non ha tare genetiche perche il sangue di lupo della madre ha la meglio sul debole ( troppa consanguineità ad altissimi livelli) sangue Targaryen 

Il razzismo non c’entra un emerito tubo 

Share this post


Link to post
Share on other sites
35 minutes fa, -Lady Snow- dice:

Io in ogni caso lo ritengo un percorso non credibile, per via del poco tempo perchè ci sarebbe voluta un'altra stagione almeno e che fosse tutto più graduale.

Daenerys ha un crollo nel momento in cui un'intera città si è arresa a lei, città che poi andrà a devastare invece di sfogarsi sulla fonte dei suoi mali: Cersei. Ti dico come sarebbe stato più credibile il tutto? Rhaegal non moriva in maniera così idiota, ma veniva abbattuto nel momento della resa della città da un balestrone superstite, Dany vedeva il popolo esultare e incoraggiare ad abbattere l'altro drago, magari sentiva pure degli insulti rivolti a lei e alla sua famiglia. E li sbroccava. La scelta di D&D è stupida, semplicemente. Così come è stupida la questone di Jon amato dal popolo, dal momento che nessuno lo conosce ad Approdo.

Comunque per mio gusto personale avrei preferito una scelta consapevole e ritengo la pazzia come motivazione un qualcosa di davvero poco interessante, della serie che non hai proprio niente da dirmi, come ho detto. Alla fine ne è uscita nella 8x06 una Dany in versione villain bidimensionale e stereotipato, sui livelli di Hux di Star Wars.

 

non è che cosi sarebbe stato piu credibile, sarebbe stata completamente un'altra cosa.....

 

li costringi alla resa e mentre sei "calma" a tradimento ti abbattono un drago e ancora mostrano ostilita verso di te? sarebbe una reazione che non avrebbe portato conseguenze nei suoi alleati....

 

io l'ho letta in 2 modi....

 

1)non sopporta che, a differenza delle citta a essos, la gente ne abbia paura e non fanno altro che chiedere la resa, invece che venirle incontro, e anche lei lo fa notare prima della battaglia quasi a fargliene una colpa

 

2)con la notizia di jon in circolazione, mostra il vero potenziale di un targaryen su un suo drago per prevenire che tot casate possano decidere dopo di intralciarla

 

c'è sia una componente psicologica che di attaccamento al potere, quest'ultimo secondo me riscontrabile sin da quando teme di perdere drogo con le conseguenze del caso, se non ricordo male uno dei suoi cavalieri di sangue le dice qualcosa simile a "sei questo fino a quando lui cavalca, poi non sei niente"......

Share this post


Link to post
Share on other sites
41 minutes fa, -Lady Snow- dice:

Io in ogni caso lo ritengo un percorso non credibile, per via del poco tempo perchè ci sarebbe voluta un'altra stagione almeno e che fosse tutto più graduale.

Daenerys ha un crollo nel momento in cui un'intera città si è arresa a lei, città che poi andrà a devastare invece di sfogarsi sulla fonte dei suoi mali: Cersei. Ti dico come sarebbe stato più credibile il tutto? Rhaegal non moriva in maniera così idiota, ma veniva abbattuto nel momento della resa della città da un balestrone superstite, Dany vedeva il popolo esultare e incoraggiare ad abbattere l'altro drago, magari sentiva pure degli insulti rivolti a lei e alla sua famiglia. E li sbroccava. La scelta di D&D è stupida, semplicemente. Così come è stupida la questone di Jon amato dal popolo, dal momento che nessuno lo conosce ad Approdo.

Comunque per mio gusto personale avrei preferito una scelta consapevole e ritengo la pazzia come motivazione un qualcosa di davvero poco interessante, della serie che non hai proprio niente da dirmi, come ho detto. Alla fine ne è uscita nella 8x06 una Dany in versione villain bidimensionale e stereotipato, sui livelli di Hux di Star Wars.

Certo tutto è affrettato ma per me è plausibile e credo che vedremo il tutto anche nei libri ,speriamo almeno 

E ripeto lei diventa folle non una mad Queen .

Jon è amato e pour cause dal popolo libero ed è evidente che c’entra la gente di KL?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...