Jump to content

La deriva femminista della serie


Recommended Posts

Non mi piace il modo in cui i personaggi femminili sono stati caratterizzati in questa stagione.

Sembrano delle caricature di se stesse. Da donna non riesco ad empatizzare con nessuno di loro,anzi le trovo spesso irritanti. Non mi sembra di vedere parità tra uomo e donna, ma Tyrion spalla di Daenerys, Jaime lo zerbino di Cersei, Jon l'ombra di Sansa.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 112
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Infatti guarda caso faceva parte di quelle stagioni, dove chi si occupava della sceneggiatura era lo Zio.

Queste caricature ci sono da questa stagione e in parte (ma molto piccola) in quella precedente, dove Martin non è più presente di fatto.

Link to post
Share on other sites

Molto probabilmente in questa stagione abbiamo visto " il  femminismo""secondo D&D . Hanno calcato pesantemente la mano  mostrandoci  quelle che secondo loro sono donne forti, ma il risultato è tutto fumo e niente arrosto. 

Link to post
Share on other sites

Un esempio non di genere per puntualizzare: nell'ultima puntata abbiamo visto un bel paio di volte Tormund dipinto come uno stupido, non capire termini elementari, dandosi al turpiloquio gratuito e bere latte inacidito come cicchetto della buonanotte.

Stereotipo dello zoticone non civilizzato che è comparso di botto per non so quale motivazione.

 

Ecco, i personaggi femminili hanno subito un appiattimento caratteriale esattamente di questo tipo. Svilente tanto dal punto di vista dello spettatore, che vuole un livello perlomeno discreto, date le precedenti stagioni, quanto da quello di chi si trova più sensibile di fronte a temi del genere per le più svariate ragioni culturali.

 

L'animosità delle risposte alla fine deriva dai toni con cui si è parlato di femminismo.

Lo dico con umiltà cercando di fare una summa del topic.

 

Purtroppo è una riduzione a macchiette che abbiamo visto su moltissimi personaggi e, purtroppo x2, è stata percepita come "offensiva"/affronto principalmente nel caso di personaggi femminili (e questo mi è sembrato un po' reazionario).

 

Son d'accordissimo a parlare di "deriva powerplayerista" della seria insomma!

Link to post
Share on other sites

 

 

Concordo, sembra più travisato per un discorso sulla società reale che per GoT in genere.

Caro Nickname, che sei il mio personaggio preferito, :) se il tuo travisato si riferisce a:

Cito la voce della Treccani: Far apparire diverso dal vero; narrare, esporre, interpretare in modo contrario o diverso da quello giusto.

Allora a devo dirti “Then you know nothing, Jon Snow” :)

 

 

Sicuramente per GoT è un discorso travisato o esagerato, come lo si voglia vedere. Per la società reale invece è un discorso corretto.

Link to post
Share on other sites

Moderatore MODE/ON

Ok ragazzi, mi riferisco soprattutto a discorsi fatti/messaggi scritti in generale nelle pagine precedenti; EVITIAMO e ribadisco EVITIAMO di trasformare questa discussione in "maschi vs femmine" "femminismo è bello" "maschilismo = power" etc etc et, moderiamo l'utilizzo di termini tendenzialmente negativi che voglio esprimere in primis un giudizio e soprattutto vediamo di restare su toni civili.

Data la natura dell'argomento è facile scaldarsi e rispondere a tono; prima che succeda qualcosa vi avverto che NON tollereremo comportamenti irrispettosi.

 

Ricordate di non andare OT.....e non scusatevi quando l'avete fatto, perché è inutile!

Grazie

 

Moderatore MODE/OFF

Link to post
Share on other sites

Un esempio non di genere per puntualizzare: nell'ultima puntata abbiamo visto un bel paio di volte Tormund dipinto come uno stupido, non capire termini elementari, dandosi al turpiloquio gratuito e bere latte inacidito come cicchetto della buonanotte.

Stereotipo dello zoticone non civilizzato che è comparso di botto per non so quale motivazione.

Non che nei libri fosse diverso eh, anzi se possibile il Tormund letterario è ancora più rozzo di quello televisivo.
Link to post
Share on other sites

 

Un esempio non di genere per puntualizzare: nell'ultima puntata abbiamo visto un bel paio di volte Tormund dipinto come uno stupido, non capire termini elementari, dandosi al turpiloquio gratuito e bere latte inacidito come cicchetto della buonanotte.

Stereotipo dello zoticone non civilizzato che è comparso di botto per non so quale motivazione.

Non che nei libri fosse diverso eh, anzi se possibile il Tormund letterario è ancora più rozzo di quello televisivo.

 

 

No, ci mancherebbe che fosse dipinto come un lord dell'altopiano.

Poi ha sempre fatto battute volgari su Jon e cose del genere, tutto sempre dosato però.

Nella 6x09 sembrava di vedere Willy dei Simpson però!

Link to post
Share on other sites

Articolo dai toni sensazionalisti e pomposi fatto per piacere invece che per analizzare :ehmmm:

"Cadono, muoiono, tornano alla vita e lo fanno da sole, senza la magìa di una dama rossa di cui gli uomini, invece, hanno sempre bisogno per tornare a respirare." Apparte la sottile differenza tra tornare in vita metaforico e reale, una delle storyline più belle sul "tornare alla vita" dopo una caduta è quella di Theon, ma anche Bran o Jaime (magari più sui libri) si trovano a dover rivedere la loro vita dopo aver perso tutto.

 

"Due regine-guerriere che cancellano le proprie radici e gli uomini, o quasi-uomini che le affiancano: Tyrion Lannister per la Targaryen e Theon per la Geyjoy, sua sorella." Quel quasi uomini è tristissimo.

 

E vedere Sansa che sorride mentre i mastini sbranano Ramsey basta a far capire che quel "E’ vero, lei non lo uccide. Lo cancella. Nulla resterà, neanche il ricordo, a pesare sulla memoria della guerriera dai capelli rossi." è finto, ormai lui è in qualche modo parte di lei.

 

Anche qui, si calca molto sul tema della donna forte/badass, ma a parte l'esaltazione della violenza c'è poco.

 

Tormund è grezzo, ma non è stupido. Beve latte inacidito (che credo in questo caso stia per fermentato) come ha fatto e fa un sacco di gente in altre culture ed epoche, di sicuro al nord della barriera tutti questi cereali da far fermentare non li hanno. Non sa una mazza di strategia di battaglia, anche perché non ha mai combattuto contro una cavalleria, né contro gente armata come possono esserlo le truppe di Ramsay. Non capisce molte parole perché non ha mai avuto una educazione nel senso classico della parola e viene da una popolazione culturalmente e quindi probabilmente anche linguisticamente diversa da Jon. Voglio dire, già è un miracolo che da nord della barriera a Dorne parlino tutti la stessa lingua, tra il mio paese e quello vicino già il dialetto cambia; ci sta che a volte non ci capiscono, poi non dico che nello show non abbiano calcato la mano su questo aspetto, però secondo me rimane un personaggio abbastanza credibile, anzi nei libri lo trovo più divertente perché è ancora più grezzo e ancora più casinaro :stralol: e ci sta!

Link to post
Share on other sites

Sì infatti articolo pieno di luoghi comuni. Una donna può dimostrarsi forte anche senza distruggere tutti da sola senza la minima difficoltà come una Daenerys o far fuori 5 uomini contemporaneamente come Brienne.

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...