Jump to content
Sign in to follow this  
Lady Monica

Il Piano DC

Recommended Posts

4 hours fa, Lyra Stark dice:

In cui praticamente si vede tutto il film ^^"

 

Poi magari Momoa verrà minacciato di linceziamento appena si lascerà scappare il minimo spoiler... :yeah:

 

Per quanto riguarda

Spoiler

il tridente, sembrano essere armi comuni, visto che ce li hanno anche gli altri Re che si sfidano nel trailer; probabile che Arthur ne trovi uno di particolare, una specie di Excalibur atlantidea...

 

Comunque, non so se ci avete fatto caso, ma il padre di Aquaman è... Jango Fett! :trooper::victory:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questo universo DC, in 5 film ha oscillato tra il "passabile" e l'inguardabile... Mi dispiace davvero, ma non ce la fanno proprio a reggere il passo con gli altri franchise.

 

Vero che sarebbe un po' come buttare il bambino con l'acqua sporca (Cavill, Robbie e Gadot sono perfetti nel loro ruolo) ma faccio personalmente il tifo per un reboot di questo universo cinematografico nato male e cresciuto peggio.

 

A mio avviso, è inutile cercare di colmare il gap con il MCU. Meglio puntare su film e/o trilogie autoconclusive e che puntino sulla qualità di scrittura e recitativa (non a caso l'apice con personaggi DC è stato raggiunto con The Dark Night)

 

Per questo sono fiducioso verso il nuovo Joker e qualsiasi altro progetto alternativo basato sulle tantissime storie DC di alta qualità:

- Un Superman nero, perche no? Magari prendendo spunto da "Red Son" di Morrison, un "Black Son"  dove un Kal-el nero è atterrato in Africa e non è America-centrico.

- Una bella trilogia sul versante mistico? Costantine, Swamp Thing e soprattutto il Sandman di Gaiman hanno un grandissimo potenziale.

- Volevano un Superman cattivo? Injustice è una delle storie di maggior successo della DC e non tira in ballo controlli mentali improbabili.

 

E così via... Guadagneranno qualche miliardo in meno della Marvel ma almeno eviteranno figuracce sicure.

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 hours fa, Aeron Plain dice:

soprattutto il Sandman di Gaiman

 

Oddio... no. E' uno dei più bei fumetti che abbia mai seguito, ed è attualmente uno di quelli che spero non portino mai al cinema. Non per farne un cinecomic, non di questi cinecomic. Non pensarlo neanche, potrebbero sentirti! :ehmmm:

 

14 hours fa, Aeron Plain dice:

Un Superman nero, perche no? Magari prendendo spunto da "Red Son" di Morrison, un "Black Son"  dove un Kal-el nero è atterrato in Africa e non è America-centrico. 

 

La cosa di cambiare razza o sesso ai personaggi non la capirò mai. Superman è un'icona culturale (come la maggior parte dei personaggi DC/Marvel), ed è un'icona culturale principalmente americana. Un Superman nero e africano? O cinese? Indiano? Aborigeno australiano? Si può fare benissimo. Però non è più Superman, a quel punto, e devi creare un personaggio nuovo.

 

14 hours fa, Aeron Plain dice:

Guadagneranno qualche miliardo in meno della Marvel ma almeno eviteranno figuracce sicure.

 

Il problema è che la Warner e la DC sono aziende che fatturano in dollari, purtroppo per noi. Tra un film che incassi un botto di miliardi e un film artisticamente eccelso ma che guarderanno solo quattro gatti, non ho dubbi a quale daranno la precedenza (loro o anche la Disney/Marvel, eh, s'intenda!).

Share this post


Link to post
Share on other sites
%d/%m/%Y %i:%s, Menevyn dice:

 

Oddio... no. E' uno dei più bei fumetti che abbia mai seguito, ed è attualmente uno di quelli che spero non portino mai al cinema. Non per farne un cinecomic, non di questi cinecomic. Non pensarlo neanche, potrebbero sentirti! :ehmmm:

 

Troppo tardi, ormai l'ho scritto :stralol:

Tuttavia è un'opera che meriterebbe un adattamento cinematografico ed è pur sempre una proprietà intellettuale della DC, certo farne un cinecomics moderno sarebbe imperdonabile… A ripensarci, magari è più adatta una serie tv (fatta seriamente e "rated R")

 

 

1 hour fa, Menevyn dice:

La cosa di cambiare razza o sesso ai personaggi non la capirò mai. Superman è un'icona culturale (come la maggior parte dei personaggi DC/Marvel), ed è un'icona culturale principalmente americana. Un Superman nero e africano? O cinese? Indiano? Aborigeno australiano? Si può fare benissimo. Però non è più Superman, a quel punto, e devi creare un personaggio nuovo.

 

Anche per me non ha senso cambiare connotazioni ai personaggi solo per essere politicamente corretti. Se usata come provocazione invece ha un suo perché.

Sono d'accordo nel non chiamarlo Superman però, come tutti i supereoi più iconici, incarna un archetipo che per me può essere declinato in vari modi per ottenere risultati interessanti (come il Kal-el atterrato nell'unione sovietica immaginato da Millar).

 

2 hours fa, Menevyn dice:

Il problema è che la Warner e la DC sono aziende che fatturano in dollari, purtroppo per noi. Tra un film che incassi un botto di miliardi e un film artisticamente eccelso ma che guarderanno solo quattro gatti, non ho dubbi a quale daranno la precedenza (loro o anche la Disney/Marvel, eh, s'intenda!).

 

Amaramente vero… Però gli ultimi film prodotti dalla Warner/DC (qualitativamente scarsi) stanno pure incassando meno del previsto (nessuno ha superato il miliardo di dollari).

Maggiori incassi sono venuti dal secondo e terzo capitolo del Cavaliere Oscuro. La trilogia di Nolan è difficilmente ripetibile, ma dimostra comunque che sforzarsi di dare qualità e un tocco autoriale ai cinecomics può avere un significativo riscontro economico.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sì ma la trilogia di Nolan credo si inserisca in un contesto molto diverso. Non appartiene al pupazzame che va tanto di moda da qualche anno a questa parte (in casa DC come in casa Marvel e Sony eh).

E tra l'altro anche le tempistiche di uscita sono diverse. 

Dimentichi inoltre l'aura che purtroppo si creó attorno a TDK per la morte di Ledger.

Ad ogni modo a me tutto sommato i film DC non dispiacciono, anche se certo potevano essere molto di piú, ma dopo aver frequentato vari forum per mesi rimango basita dalla faziosità che è sorta intorno a questo ormai nuovo genere a sè dei cinecomics.

 

Su Superman per me si sconta tanto anche l'anacronismo del personaggio. Ormai siamo nell'epoca in cui sono f***i e interessanti solo gli eroi tormentati, grigi o i veri e propri villain, personaggi con un codice morale come quello di Superman che è proprio un buono e caritatevole da manuale non attirano. Difatti anche nella trilogia DC ne hanno proposto una lettura tormentata e lievemente dark, scontentando così pure i fan fumettari. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
%d/%m/%Y %i:%s, Aeron Plain dice:

come il Kal-el atterrato nell'unione sovietica immaginato da Millar

 

Però era una miniserie, in un'ambientazione a sè stante. Nei film, a meno di non fare uno standalone slegato dal resto del DCEU (e la Warner ha detto che d'ora in poi ne vedremo di più, vedi Joker) se fai il Superman nero poi ti tieni il Superman nero. Funzionerebbe? No. Possono scritturare il miglior attore sulla piazza, ma non funzionerebbe. E con l'overdose da identity policy che stiamo vivendo, ci sarebbe senz'altro chi la butterebbe in caciara, lo sappiamo.

 

%d/%m/%Y %i:%s, Aeron Plain dice:

La trilogia di Nolan è difficilmente ripetibile, ma dimostra comunque che sforzarsi di dare qualità e un tocco autoriale ai cinecomics può avere un significativo riscontro economico.

 

Il problema è che il Batman di Nolan è molto poco fumettistico; un Batman di quel tipo non potrebbe mai incontrare Superman, WW e Lanterna Verde, in quel mondo non c'è spazio per loro, come dice anche Lyra. Un tocco autoriale serve innegabilmente, ma nei cinecomics di adesso, se c'è riguarda i dialoghi, la colonna sonora o poco altro. Il grande limite di questi film è che stanno via via assomigliandosi tutti, quindi c'è poco spazio per il tocco personale.

 

13 minutes fa, Lyra Stark dice:

Su Superman per me si sconta tanto anche l'anacronismo del personaggio. Ormai siamo nell'epoca in cui sono f***i e interessanti solo gli eroi tormentati, grigi o i veri e propri villain, personaggi con un codice morale come quello di Superman che è proprio un buono e caritatevole da manuale non attirano. Difatti anche nella trilogia DC ne hanno proposto una lettura tormentata e lievemente dark, scontentando così pure i fan fumettari. 

 

D'accordissimo. Superman è il Primo della Classe, hanno cercato di trasmettere tutti i problemi derivanti dall'essere alieno e trovarsi ad essere visto come dio o il diavolo, per dirla come l'hanno messa nel film, ma ad un certo punto o torni al personaggio che tutti conosciamo o anche qui, ne crei uno nuovo. Che poi sarebbe anche interessante, hai letto come sarebbe stato il Superman di Tim Burton? Mi sarebbe piaciuto vederlo (tranne Nicholas Cage, ecco, lui no. :ehmmm:).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sì... anche se poi arrivati alla famosa foto :shock: tutto il resto è storia :stralol:.

C'era poi anche il progetto con regista McG che doveva comunque vedere Henry Cavill come protagonista. Insomma, era da un po' che ci lavoravano a un reboot del franchise.

Fa strano che alla fine abbiano scelto proprio Snyder che è figura controversa e legata a 3 flopponi di seguito botteghino prima di MoS. Ma insomma io non sono di quelli che imputano a lui tutto lo sfacelo.

È probabilmente più dovuto ai tempi che secondo me non sono più maturi per Superman (e comunque non è che al cinema abbia mai riscosso così tanto successo), anche se molti germi interessanti erano stati posti in essere: il conflitto umano/divino, che poi alla fine dei conti con questo tema della divinità hanno rotto essendo lui tecnicamente un alieno, ma cresciuto in una famiglia terrestre con valori terrestri, il suo conflitto interiore di come e quando intervenire e come gestire i suoi poteri, il ruolo dell'opinione pubblica (attualissimo come tema), il sentirsi diverso e la reazione del mondo di fronte alla diversità - 2 temi questi che sono stati veramente delle chicche e trovo facciano riflettere anche pensando all'attualità - per non parlare dei soliti riferimenti cristologici. Ci credo che atmosfere di questo tipo hanno avuto effetto più respingente che altro.  

Altro problema di casa DC è il settore marketing: continuano a fare promozione malissimo e trailer inconcepibili per quanto sono spoilerosi. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono d'accordo che la trilogia di Nolan non è ripetibile per molti motivi, inclusa anche l'aura ricordata da @Lyra Stark, infatti secondo me va presa solo ad esempio su come pensare i prossimi film DC: Sceneggiatura solida, nessuna aspirazione a creare enormi e mirabolanti universi narrativi, attori con i controfiocchi e una regia degna di questo nome.

 

Se questo porta a standalone (o al massimo trilogie) slegati tra loro ma che spiccano qualitativamente... Ben venga. E penso che pure a livello di successo funzionerebbero meglio di film come Batman vs Superman o Justice League.

 

Insomma, se stanno pensando di buttare alle ortiche questo intero universo per poi ricominciare, problemi grossi alla base ci sono e la strada che stanno seguendo non va bene. Per questo per me c'è bisogno di un forte scossone creativo, anche con pellicole che magari vadano controcorrente all'appiattimento stilistico Marvel/Disney (il Superman nero è un'iperbole per dire che c'è sempre più bisogno di film con qualcosa da raccontare)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma adesso stanno facendo proprio questo: standalone.

Uscirà Aquaman, Shazam, il nuovo Wonder Woman, poi si parla di un nuovo Batman (prequel del Batman di Affleck), poi vari progetto su Harley Quinn. Il nuovo Joker credo esuli. Il film di Flash è ormai mitologia, ma penso cambieranno interprete.

Il fatto è che per alcuni personaggi come Superman penso siamo giunti al capolinea. E altri avevano senso solo se raccontati in un film corale. Ventordici dilm su Wonder Woman penso stuferebbero anche. Su Cyborg  da solo mica ci puoi fare un film, diciamo che insieme potevano esserci molti più spunti narrativi.

Poi per carità a me l'idea degli ensemble è sempre piaciuta. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 hours fa, Lyra Stark dice:

Il nuovo Joker credo esuli

 

Di film di Joker ne arriveranno due, uno con Phoenix, che sarà per conto suo, e uno con Leto che invece sarà ancora legato al DCEU. Il senso, poi... boh!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Leto dovrebbe fare quello sulla storia di Jocker e Harley. Ammesso che riprenda il ruolo, non fu proprio molto soddisfatto del trattamento in Suicide Squad.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dalla Warner dicono che il film con Leto non è in discussione, quindi immagino cercheranno di lavorare sul personaggio (ne avrebbe bisogno, eh!).

 

Pare anche che James Gunn stia rientrando nei radar cinecomics, sembra che la DC voglia imbarcarlo con Suicide Squad 2...

 

https://cinema.everyeye.it/notizie/james-gunn-in-lizza-per-scrivere-dirigere-suicide-squad-2-o-qualcos-altro-346778.html

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 hours fa, Menevyn dice:

 

Di film di Joker ne arriveranno due, uno con Phoenix, che sarà per conto suo, e uno con Leto che invece sarà ancora legato al DCEU. Il senso, poi... boh!

 

Si aggiunge alle numerose cose riguardanti il DCEU il cui senso sfugge :ehmmm:

Se dovessi trovarne uno, penso ad una doppia strategia:

 

- Proseguiamo con il Joker di Leto per mandare avanti l'universo creato nei film precedenti, sperando di aver capito come farli ed ottenere finalmente il successo di pubblico e critica per continuare ad inseguire la Marvel.

 

- Buttiamo nella mischia questo Joker di Phoenix a sé stante, puntiamo sulla recitazione e sull'atmosfera e magari viene fuori un film che si differenzia per qualità, facendo pure boom al botteghino prendendo la fetta di pubblico insoddisfatta dagli altri cinecomics.

 

Alla fine tiriamo le somme e vediamo cosa ci conviene fare. Se andare avanti con l'Extended Universe oppure rinunciarci e puntare su film "d'impatto" a sé stanti, slegati da tutto e che portino a compimento una singola storia (in questo caso è il Joker, ma si potrebbe farla su qualsiasi personaggio o gruppo) senza dover necessariamente produrre interminabili sequels e crossovers.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Be ma io sono ormai convintissima che anche quella fuga di notizie su Cavill è stata fatta apposta per sondare il terreno.

Se tutti lo avessero schifato la Warner cercava solo la scusa per non rinnovargli il contratto, ma dato il coro che si è levato a favore del suo lavoro sono stati presi in contropiede e quindi hanno abbozzato. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Arrivasse Gunn sarei contento per lui, ben gli sta alla Disney.

inoltre sarebbe di gran lunga il migliore in quella gabbia di matti, potrebbe fare qualsiasi cosa

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...