Jump to content

Droga e prostituzione. Legalizzare o no?


Recommended Posts

Non ricordavo nemmeno di averla aperta io questa discussione.

 

Riguardo la legalizzazione delle droghe sono da sempre confuso. Metterei totalmente libere quelle per uso terapeutico. Le altre sono molto indeciso anche se più per il si che per il no. Però, prima di decidere, andrei a vedere dove alcool e sigarette erano state messi fuori legge e se le vittime dirette e indirette, dopo la legalizzazione, aumentarono o diminuirono, indipendentemente dai guadagni. 

 

Parlando della prostituzione è un argomento che ritengo di conoscere meglio per letture e perché a 20/30 km da casa mia si trovano i bordelli legali della Svizzera. Tempo fa ero sicuramente favorevole alla legalizzazione. Poi mi è capitato di leggere il libro “schiave del potere” di Lidya Cacho (giornalista messicana sotto protezione e che molti vorrebbero zittire) che non consiglio a tutti perché serve uno stomaco forte. Io stesso, dopo averne letto un passo, ebbi la necessità di qualche giorno per riprendermi. 

Il risultato della lettura è che legalizzazione non vuol dire fine del traffico di esseri umani, anzi, potrebbe incentivarlo. Nella stessa Svizzera di cui parlavo prima, molte delle ragazze, oltre a pagare le tasse, si narra (con buone possibilità di ragione) che comunque debbano anche “rendere conto” a qualcuno che con la legalizzazione non c’entra nulla. 

Quindi bisogna calcolare si il guadagno economico, con quello dello stato che aumenterebbe forse di pari passo con quello delle organizzazioni criminali rendendoci taciti complici, ma pensare anche alle implicazioni morali. 

Link to post
Share on other sites
  • 1 month later...
  • Replies 240
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Ho cercato senza trovarlo, un singolo riferimento a Stefano Cucchi.

Non ritenendo utile aprire ora una discussione apposita, ho dovuto scegliere tra questa e altre più politiche. Ma siccome, oltre topic più circoscritti quantomeno nel titolo come il post Elezioni 2018 e il Governo Conte II, non c'è sul Forum una discussione generica del tipo Politica Italiana al pari di Politica Internazionale, alla fine ho scelto di scrivere qui.

(Ovviamente i Moderatori interverranno se ho sbagliato)


Comunque sia, è di questi giorni la notizia della Sentenza di condanna a 12 anni nei confronti di due Carabinieri per Omicidio Preterintenzionale*. C'è stata anche la foto iconica del baciamano a Ilaria da parte di un altro Carabiniere (anche se la foto simbolo di questa tristissima storia resterà sempre la faccia distrutta di quel poveraccio morto ammazzato). 

Purtroppo sono puntualmente arrivate le parole di Salvini a riguardo.
"Il caso testimonia che la droga fa male".

Ora, naturalmente so bene che tutto quanto un politico fa e dice è finalizzato ad aumentare o quantomeno a mantenere consenso, dunque se un politico si permette di dire certe frasi indegne e prive di nesso logico la colpa è del popol(in)o.



Ma com'è possibile non provare ribrezzo, rabbrividire?
Dov'è l'indignazione del mondo politico, della fantomatica società civile?


Ovviamente l'ex Ministro dell'Interno ha prontamente strumentalizzato anche la possibile querela della "Signora Cucchi" associandola a quella di "Carola Rackete", alle "minacce dei Casamonica", ai "proiettili in busta" e ha concluso in bellezza con "non è certo una querela a mettermi paura"


 

* N.B. com'è noto, delitto derivante dal dolo di voler causare l'evento "minore" (lesioni, percosse) ma causare colposamente l'evento peggiore (morte).

Link to post
Share on other sites

@Mar Se avessi voglia di parlare più specificatamente della politica italiana in generale, senza limitarsi ad argomentare solo le "conseguenze" del secondo mandato di Conte, puoi sempre aprire un nuovo topic in cui intavolare una nuova discussione in cui puoi stabilirne tu stesso i confini. Noi siamo felici di leggere i vostri argomenti d'interesse:)

Link to post
Share on other sites
14 hours fa, Mar dice:

Purtroppo sono puntualmente arrivate le parole di Salvini a riguardo.
"Il caso testimonia che la droga fa male".

 

- Onorevole Salvini, alla luce delle condanne dei carabinieri, si sente di chiedere scusa alla sorella di Cucchi?
- Se qualcuno ha sbagliato, paga; in divisa e non in divisa. Punto. Fatemi però aggiungere: io sono contro lo spaccio di droga sempre e comunque.
- Sì, ma il ragazzo non è morto per la droga. È stato ucciso.
- Senta, ho già detto che sono disposto a incontrare la sorella di Cucchi. E che se qualcuno ha sbagliato è giusto che paghi.
Per quel che mi riguarda, come senatore e come padre
, combatterò la droga, posso dirlo?
- Ma cosa c'entra?
- Ma sarò libero di dire che la droga va combattuta?
- E allora perché non aggiunge che pure la Camorra va combattuta?
- Certo! Pure la Camorra. E come senatore, padre e bipede combatteremo la Camorra.
- E l'inquinamento?
- Assolutamente. Come senatore, padre, bipede e organismo pluricellulare sono contro le quattro frecce.
- E il piddí allora?
- Esatto. Come spazzaneve, Ibrahimovic, tergicristallo, pantofola spaiata e buttafuori sono contro il 5g.
- Bababula?
- Anche! Come display, abito da sposa, Urano, Mastro Ciliegia, caldaia, Poltrone e Sofà sono contro gli sconti fino a domenica. Sono libero di dirlo?
- Miao.
- Certamente! Come micio micio, gattino gattuccio, pucci pucci, bello che sei, sarò libero di mordicchiare gli infissi?

...
Vi invito a capire da che punto in poi l'intervista è diventata di fantasia.

 

Link to post
Share on other sites

Mode Mod On

 

Stiamo scivolando fuori dal perimetro dell’argomento in discussione: legalizzare o meno droga e prostituzione.

 

Invito tutti a rimanere in topic ovvero ad aprire una nuova discussione più centrata.

 

Buona continuazione.

 

Mode Mod Off

Link to post
Share on other sites
  • 6 months later...

@Phoenix

Senza voler invadere la tua privacy, ma hai mai avuto a che fare ?

Il mondo delle droghe leggere quanto è realmente distante da quelle pesanti? 

Ogni discorso fatto sull' erba lo fanno uguale pari pari sulla coca? 

Non lo prendere come un attacco personale 

Link to post
Share on other sites

Allora. Bisogna capire una cosa: con la legalizzazione della prostituzione continuerebbero sfruttamento e vittime come e più (probabilmente di piú) che con la legalizzazione delle droghe leggere. 
Vogliamo che queste vittime “diventino legali”? Ok. Ed in entrambi i casi si tratta di economia sommersa. 

Io sono combattuto, ma credo sia più facile e moralmente più accettabile certificare la provenienza di un chilo di marijuana che dimostrare che una ragazza straniera che lavorerebbe in un bordello non sia costretta da qualche “contratto” capestro stipulato nel paese di provenienza. 

Link to post
Share on other sites

Faccio sommessamente notare che in Italia, anche se non tutti lo sanno, una sorta di "cannabis di stato" esiste già: la prescrizione di cannabinoidi a scopo terapeutico è stata legalizzata nel 2006, e dal 2013 ce la produciamo autonomamente presso lo Stabilimento Chimico-Farmaceutico militare di Firenze.

Perchè ci siamo fatti una nostra propria produzione? Esattamente per i motivi che potete immaginare: se ne può controllare la qualità e la produzione, importarla dall'Olanda come abbiamo fatto dal 2006 al 2013 era molto più dispendioso, e l'accisa che può essere applicata è incamerata interamente dallo stato.

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Upcoming Events

  • Member Statistics

    • Total Members
      5,863
    • Most Online
      1,394

    Newest Member
    Leo_34
    Joined
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      16,101
    • Total Posts
      745,930
×
×
  • Create New...