Jump to content
Sign in to follow this  
Emma Snow

Contest di Scrittura Creativa

Recommended Posts

Grazie ragazzi per i commenti, apprezzatissimi! In serata dovrei inserire anche i miei!

 

Sono andata a controllare la faccenda degli apostrofi e sono convinta ci sia stato un qualche errore nell'inserimento perché in un pezzo di dialogo mi ha saltato anche le virgolette alte :S Boh. Il Pc è passato al lato oscuro :stralol:

 

La prossima volta sto decisamente più attenta xD

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie per i commenti... :stralol:

 

@ladybolton

 

In particolare mi fa piacere che ti piace l'ambientazione. (La sto testando, e ancora non ho capito se funziona...)

 

@hackuana

 

fumettistico è un termine che non mi aspettavo, ma in effetti è azzeccato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono molto contenta di questa partecipazione numerosa al Contest! :wub: Nel primissimo post del topic trovate il rimando all'apertura del primo round con i link a tutti gli scritti.

Per le modifiche ai post sì, è meglio rivolgervi a noi, così da evitare eventuali incomprensioni.

 

I commenti e le votazioni chiuderanno il 23 marzo alle 22.00!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Spendo due parole per dirvi le mie impressioni :)

 

-Colori del passato (misterpirelli)-

 

Ho apprezzato l’ambientazione, definita nonostante le dimensioni dello scritto, dunque l’atmosfera generale. Trovo interessante l’idea e mi ha soddisfatto la conclusione. A tratti il dialogo mi è sembrato ridondante.

In sintesi, mi è abbastanza piaciuto.

 

-Marlene (TyrionSonOfTywin)-

 

Ho apprezzato soprattutto il simbolismo di alcune immagini e ho gradito la tensione emotiva. Essenzialmente due scene; il contraltare delle descrizioni, fisiche ed emotive, è un poco di staticità.

Mi è abbastanza piaciuto.

 

-Zanardi (Lochlann)-

 

Fugge via come il protagonista e ciò è coerente col contenuto. Trovo che il “cinismo” dello stile renda meno rigido e più scanzonato il realismo della narrazione e la “matematicità” del tema e del messaggio di fondo (ed è bene così, approvo). Una pecca, secondo me, è che forse si sente troppo lo scrittore e ciò ha fatto sì che percepissi la vicenda con un po’ di distacco.

Comunque mi è piaciuto.

 

-La Forza del verde (Lady Dragon Snow)-

 

Racconto simpatico e leggero, ma che nonostante ciò mantiene una buona tensione e la curiosità durante la lettura. Godibile e mi sembra pure discretamente steso. Trovo anche intelligente il titolo. La battuta finale, Darth Costy, è terribile.

Mi è piaciuto.

 

-Il verde che c’è in te (DaenerysArya2510)-

 

Lo trovo dolce, caldo, sereno. Lo stile è pulito, bilanciato, moderato. Anche se il contenuto è un semplice spaccato di vita quotidiana, per le caratteristiche dette prima, risulta comunicativo (perlomeno su di me fa effetto).

Direi che mi è abbastanza piaciuto.

 

-(hacktuhana)-

 

Proietta fin da subito in un’altra dimensione, dà un senso di pace e tranquillità, definitive. Versi sciolti, lineari, semplici, che lasciano tutto lo spazio all’atmosfera. Noto una predominanza di lettere che allungano e rallentano il suono delle parole. Essenziale. Il verso iniziale l’ho risentito, mi pare una citazione. Manca un accento ed il titolo.

Non mi è dispiaciuto.

 

-L’ultimo a sparire (Maya)-

 

Una favola, che vedrei bene indirizzata ad un pubblico giovine giovine. Ho trovato lo stile equilibrato, sapiente, come di una persona avvezza alla scrittura: probabilmente lo stile di scrittura che ho preferito. Tuttavia, il racconto in sé mi ha entusiasmato poco.

Non mi è dispiaciuto.

 

-Speranze (Aemon Targaryen)-

 

Ho avuto difficoltà a farmi un’opinione. Mi domando innanzitutto se sia o meno una canzone. Me lo domando perché mi è piaciuto il testo, i contenuti, ma mi è parso una prosa in versi, per la metrica, lo stile e la limpidezza della stesura. Me lo domando, anche alla luce del fatto che ho faticato a capirne la musicalità e magari ciò è dovuto all’assenza dell’accompagnamento musicale.

Non mi è dispiaciuto.

 

-Carmelo (Aeron Plain)-

 

Dalla tematica del rapporto uomo-animale, declinato in termini di amicizia uomo-albero, hai prodotto un racconto intenso, romantico, malinconico. Mi ha preso. A mio avviso hai una prosa molto poetica, “nobile”, che però può essere a doppio taglio, può essere emozionale e può essere languida.

A me è piaciuto.

 

 

Ciò detto, mi trovo a dover scegliere 2 dei 3 racconti che ho preferito, i quali sarebbero quelli di Lochlann, Lady DragonSnow e Aeron Plain.

 

In primis voto Lochlann, perché tra i 3 è quello che possiede una maggiore solidità tematica, un pensiero, una filosofia, per quanto lapalissiana, che impreziosiscono il suo racconto.

Gli altri due mi hanno suscitato egualmente l'uno allegria e l'altro malinconia e nel mio percepito si equivalgono. Premio allora l'originalità e voto Lady DragonSnow, perché nonostante la particolarità e la stranezza dell'idea, Darth Costy ha realizzato un pregevole e piacevole racconto.


Grazie a tutti i partecipanti per i vostri scritti, la vostra dedizione, la vostra passione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco anche i brevi commenti in breve.

 

@misterpirelli

 

Mi è piaciuta molto la tematica, fa riflettere. Per quanto riguarda lo scritto in se, l'aggettivo fumettistico, utilizzato da qualcuno prima, direi che è calzante. Se l'intento era di dare quest'idea, complimenti perché ci sei riuscito. Nel complesso non mi è dispiaciuto, ma il botta e risposta continuo, non mi entusiasma particolarmente, ma sono gusti personali.

 

 

@TyrionSonOfTywin

 

Alla seconda riga, in particolare alla parola cappotto, ho pensato a Schindler's List considerato il titolo del racconto, Non è una tematica per niente facile e comunque toccata tantissime volte in libri e racconti, ma tu sei riuscita comunque ai miei occhi, a non dare la sensazione di già letto. La simbologia alla fine è qualcosa di meraviglioso. Per il resto mi aggrego ai commenti sugli aggettivi.

 

 

@Lochlann

 

Mi è piaciuta molto la costruzione del racconto e si riesce ad immedesimarsi bene nel personaggio. Non c'é nulla di particolare che mi verrebbe da criticare qui. Mi piace :D

 

 

@DaenerysArya

 

Complimenti, è uno degli scritti che mi son piaciuti di più. Mi è piaciuto il modo in cui ti sei riallacciata al tema e il racconto è semplice, ma nella tua semplicità sei riuscita a comunicarmi molto, complimenti davvero :)

 

 

@hack

 

La tua poesia mi mette abbastanza malinconia. Pace sì, ma in senso di solitudine e tristezza, una sensazione che può davvero consumarti. Mi è piaciuta :)

 

 

@Maya

 

Mi aggrego al gruppo di chi ha pensato ad Inside Out. Alla prima lettura, sono sincera, ero un po' perplessa. Rileggendolo una secondo seconda volta, ho apprezzato di più. Mi è piaciuto il messaggio: il fatto che sia scomparsa la felicità e ora stia scomparendo la speranza e nessuno fa nulla per impedirlo. Fa riflettere molto anche questo racconto. È come film come Inside Out o Zootropolis, vanno bene per bambini, ma hanno un forte messaggio anche per gli adulti. Non mi è dispiaciuto nel complesso. La frase migliore è di certo "per tutte le querce!", mi ha fatto troppo ridere

 

 

@AemonTargaryen

 

Come canzone ha davvero un bel testo, mi è piaciuta, alcune parti meno di altre, ma è normale credo. Il ritornello bellissimo! Sarebbe bello sentire come la immagini cantata.

 

 

@Aeron Plain

 

L'idea è originale e il racconto è (come al solito) scritto molto bene, trasmette tanta maliconia, ma anche serenità e il finale da un senso di completezza, come di cerchio della vita che si chiude. Complimenti davvero.

 

 

@Aegon il Mediocre

 

WOW, fine del commento.

Scherzi a parte, grazie per aver condiviso la poesia con noi. Io la trovo semplicemente perfetta e non sto parlando tecnicamente. Nonostante la mia formazione classica credo che una poesia possa sì essere analizzata dal punto di vista tecnico e oggettivo, ma se devo dare un voto la cosa più importante sono comunque le sensazioni che mi trasmette. Premettendo che al titolo mi avevi già conquistata, la poesia mi ha commosso, perché mi ha fatto tornare alla mente ricordi felici, ma che mi rendono un po' triste anche. Insomma à perfetta ai miei occhi.

 

 

 

Spero di non aver saltato nessuno. Voto di certo Aegon il Mediocre. Il mio secondo voto è più difficile da scegliere, ma voto DaenerysArya, perché nella sua semplicità riesce a dirmi molto.

Menzione speciale a Lochlann e TyrionSonOfTywin.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vado avanti con i commenti...

 

 

@Lady Dragonston:

la parte che mi è piaciuta di più: PEW PEW PEW.

Idea simpatica e molto efficace.

Sulla parte finale anch'io l'ho trovata in po caotica.

Mi chiedo che effetto farebbe il racconto, se narrata in forma passata...

 

@DanyrisArya2510

Bello. È uno dei racconti che mi è piaciuto di più. Hai raccontato una storia molto umana, con personaggi caratterizzati bene.

Non ho particolari critiche da fare.

Ma solo un suggerimento costruttivo:

 

forse, potresti ottenere un effetto ancora più efficace se la voce del narratore assomigliasse di più a quella del protagonista. (in questo caso un ragazzo/bambino)
Giusto per spiegarmi: l'ironia del loro differente viaggio notturno
non è un espressione che userebbe un ragazzino. Si possono ottenere di buoni effetti, ogni tanto, cercando di entrare nel linguaggio del personaggio.

 

 

@Maya

La prima frase per me è la migliore prima frase di questa edizione del contest. Incuriosisce, e fa venire voglia di leggere di più. Molto simpatica anche la caratterizzazione dei diversi colori personificati.

Sotto il profilo puramente dello stile di scrittura, è scritto bene. La lettura è scorrevole, le scene sono riuscito a visualizzarle bene, e in questo senso nessun appunto da fare.

Mi ha lasciato però un po' perplesso il finale, più che altro perché me lo sono visto arrivare qualche riga prima. Mi ha sorpreso poco, e per un lettore, è bello essere colti di sprovvista.

 

 

 

@Aeron Plain

Bella l'idea. Scritto bene. Una storia semplice, ma per niente banale, sopratutto grazie alla scelta originale del punto di vista. Anche il finale l'ho apprezzato.

Nessun appunto particolare sullo stile. La lettura è fluida e scorre bene, frase dopo frase, che per me è quello che conta.

 

 

@hackuana

Un verde perenne che prende l'anima e la consuma,

é la frase che mi ha colpito di più...

la poesia mi è piaciuta molto: efficace e breve.

 

 

@Aemon Targaeryen

poesia molta fluida e musicale, leggendo ho dovuto subito pensare a Guccini (che poi, tra l'altro, hai menzionato).

Frase che mi è piaciuto di più: Speranza è una station wagon in viaggio

 

 

 

per il voto mi prendo del tempo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Commento i racconti mancanti.

 

Il verde che c'è in te. Beh, che dire. Verde di invidia per non saper scrivere così. :)

 

- Curioso e stimolante, ma - non so se sia voluto - un po' troppo criptico per coinvolgermi completamente.

 

L'ultimo a sparire Prima parte del racconto che prende e cattura, ma il picco e lo scioglimento della tensione nella seconda invece si vedono poco. Stilisticamente ineccepibile e soprattutto molto ben cadenzato.

 

Speranze Questa meriterebbe il voto solo per la costellazione di citazioni. :stralol:

 

Carmelo Dolce e struggente, bello bello bello. Unica pecca, anche qui non c'è proprio un qualcosa che ti fa dire "ecco, il tema di questo racconto è il verde e proprio non poteva che essere così".

 

 

 

 

 

Voti: DaenerysArya2510 e AemonTargaryen.

Menzioni ad Aeron Plain, misterpirelli e TyrionSonOfTywin.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aegon il Mediocre:

La tua poesia mi ha colpito praticamente subito, mi piace moltissimo e trovo davvero naturale il modo in cui hai inserito il verde. Richiama alla mente tanti ricordi e pensieri. Inoltre ti ringrazio per il commento, mi ha fatto tantissimo piacere!

Misterpirelli:

Amo il titolo *^* Mi ha incuriosita e non ne sono rimasta delusa. Spero di leggere altro di questa ambientazione che hai “allestito” perché mi piace tanto!

Lochlann:

L’identificazione con il protagonista è inevitabile. Il tuo racconto è senza dubbio il più coinvolgente e travolge molto il lettore, forse perché è anche l’unico che racconta un’azione che si sta svolgendo in quel momento. Ho sentito io stessa la fretta e l’ansia di Zanardi, e la frustrazione finale. Complimentoni.

LadyDragonSnow:

Divertentissimo e molto leggero. Nella sua semplicità, però, mi è rimasto impresso

DaenerysArya2510:

Uno dei racconti più belli. Mi è piaciuto tantissimo per la leggerezza con cui hai inserito il tema, e i sentimenti dei personaggi che sono espressi anche senza “raccontarli”. Sono caratterizzati davvero bene.

Hacktuhana:

Si avvicina molto a quello che avevo pensato io appena ho letto il tema, quindi mi ha colpito particolarmente e mi ha ricordato le domeniche in montagna a fare i pic nic con la mia famiglia, per quella immagine di un prato verdissimo senza fine.

Maya:

Concordo con chi dice che ricorda Inside Out. All’inizio mi aveva lasciato molto perplessa poi rileggendolo ho apprezzato di più l’analogia di verde-speranza ultima a morire, anche se il finale era un po’ scontato ho apprezzato comunque. Il tuo stile mi piace tanto!

AemonTargaryen:

Cosa si può dire? La canzone è davvero perfetta, musicale e scorrevole! Adoro il ritornello più di tutto :3

AeronPlain:

Questo monologo molto sentito e malinconico mi è arrivato dritto al cuore. Sono felice che ti abbiano ammesso comunque nel contest perché secondo me è uno dei migliori!

 

Per il voto, deciderò in seguito! Complimenti comunque a tutti ^_^

Share this post


Link to post
Share on other sites

Innanzitutto, vorrei fare un plauso alle organizzatrici, Monica ed Emma, per aver (ri)portato il contest di scrittura sulla Barriera (l'ultimo risale a poco tempo prima della mia iscrizione, o giù di lì).

 

Inoltre, ringrazio chi ha già lasciato un commento, anche critico (perché senza critica non potremmo mai migliorare) e, ovviamente, chi lo farà.

 

I miei commenti.

 

- Aillte an Mhothair (Aegon): poesia scritta con acribia artigiana e strutturalmente ineccepibile. Direi che in questo primo round, sotto il punto di vista della tecnica, spicca in maniera prepotente. Complimenti, Aegon.

 

- Colori del passato (Misterpirelli): c'è dell'impegno nel world building, e nonostante si tratti d'uno scritto breve, la cosa non passa in sordina, anzi. Quindi, primo plauso per l'ambientazione.

Ho apprezzato molto la scelta della tematica ed il modo in cui l'hai affrontata. Spiccano i dialoghi, ma si tratta, nel complesso, di un buon racconto, che presenta, peraltro, un taglio "particolare" (sì, stavo per richiamare anch'io l'aggettivo fumettistico).

Aggiungo che sarei molto curioso di leggerti su un lavoro letterario a più ampio respiro.

 

- Marlene (TyrionSonOfTywin): sei stata coraggiosa a scegliere questa tematica che, come detto da Lady Dragonsnow, è stata affrontata molte volte in letteratura, e non era affatto semplice riuscire a presentare un racconto "non scontato" o senza il sapore del "già letto".

A parte la sottolineatura sugli aggettivi, che mi sembra condivisibile (fra le altre cose, forse toglierei quel "rispose" finale) penso che tu abbia del potenziale e, con qualche accorgimento durante la stesura, credo ci siano i presupposti perché tu possa far bene in questo contest (e non solo).

Altra considerazione (prendila con le pinze, perché molto soggettiva): mi è sembrato che ci fossero i presupposti per dare un "impatto emozionale" più deciso, importante. Non voglio dire che esso non ci sia, ma per dirla in altre parole, mi è sembrato che tu abbia un po' tirato il freno a mano, sotto questo punto di vista. In ogni caso, il tuo racconto è uno dei miei preferiti. Complimenti.

 

- Zanardi (Lochlann): ritmo sostenuto, stile centrato. Interessante l'idea delle parole del professore in apertura e in chiusura del racconto. Che però ho apprezzato meglio alla seconda lettura. Un racconto davvero piacevole e divertente!

 

- La Forza del verde (Lady Dragonsnow): Il primo aggettivo che mi viene in mente è, per forza di cose, simpatico. Ma non è solo questo: seppur abbia percepito anch'io della caoticità, per altro verso ho apprezzato la maniera in cui hai inserito il verde.

Condivido la curiosità di misterpirelli su una eventuale narrazione in forma passata.

 

- Il verde che c'è in te (DaenerysArya): un bel racconto. Per usare un aggettivo improprio, direi dolce. C'è molta emotività. Quanto ai personaggi, hai le idee decisamente chiare, e questo si riflette, in positivo, sulla loro caratterizzazione. Brava anche nei dialoghi. Complimenti.

 

- Senza titolo (Hack): Hai l'anima del poeta, e leggerti è sempre un piacere. Davvero.

Devo dire che non è mancata una musicalità che ha caratterizzato anche altri tuoi scritti.

I versi ti prendono per mano fin da subito, portandoti via, in una specie di vortice emozionale che raggiunge la sua apoteosi nelle battute finali, quando scrivi: «Un verde perenne che prende l'anima / e la consuma, in pace eterna.» E appunto, alla fine è un senso di pace. In una parola, emozioni. E tanto mi basta.

Sul commento al mio scritto (e in realtà credo che come chiarimento possa valere anche in risposta ai dubbi sollevati da Aegon)

: in primo luogo, ho dovuto improvvisare il titolo, altrimenti sarebbe stato il secondo scritto senza, oltre al tuo. :) Non che la ritenga una cosa imprescindibile, anzi. Inoltre devo dire che l'ho pubblicata (sì, è una ballata) consapevole di quali sarebbero stati gli appunti critici, ma questo semplicemente perché non volevo proporla snaturata, pur consapevole che essa fosse migliorabile, dal momento che il tempo era stretto. Ho preferito pubblicarla "potenzialmente ostica da leggere", magari con qualche difetto, ma senza rinunciare alla sua (ed alla mia) identità per colpa di una revisione frettolosa. Magari, ad uno dei prossimi raduni (e sarebbe da rilanciare l'idea di farne uno in estate) la canteremo insieme. XD

 

- L'ultimo a sparire (Maya): sai scrivere. Punto. Un racconto che, nonostante i personaggi semplici e l'epilogo facilmente intuibile, è sicuramente quello che ho letto con più piacevolezza e che, per quanto mi riguarda, spicca per la stesura.

 

- Carmelo (Aeron): sappi, in via preliminare, che:

 

1) se t'avessero escluso, avresti dovuto fare una tua personale Walk of Shame,

 

2) una tua esclusione sarebbe stata incostituzionale.

 

La tematica è fra quelle che più ho a cuore. L'idea, magari, non sarà un inedito, ma quello che conta è come essa venga poi sviluppata. E l'hai fatto egregiamente.

Il tuo racconto mi ha emozionato. In alcuni passaggi m'ha attraversato da parte a parte.

Per me, è proprio "il regalare emozioni" l'aspetto più importante di un'opera, a prescindere dalla sua forma o dal genere cui appartenga.

Complimenti, Aeron. E ringrazia il Dio Abissale per aver fatto ammettere il tuo racconto (anche se dubito ci fossero utenti contrari). :)

 

Voti:

 

 

mi prenderò del tempo.

 

 

 

In conclusione, se il buon giorno si vede dal mattino, questo contest promette bene.

 

Complimenti a tutti, gran bel round! ^_^

 

P.S. Mi mancava, l'aria fresca che si respira sulla Barriera. Davvero.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Provo a fare commenti più critici e di conseguenza a votare, infine...

 

Non vi inc... XD

 

Aegon:

 

 

 

Nello splendore generale della composizione XD

Alcuni versi, mi risultano ostici da leggere fluidamente, ad esempio:

 

"Su Doolin dalle nuvole tronfie

 

quieta festa erbosa sulle rocce."

 

Tra "tronfie" e "quieta" faccio fatica a tenere il ritmo delle battute, e sistematicamemte mi vien da pronunciare "questa" al posto di "quieta", probabilmente anche per via della parola seguente "festa", che assona moltissimo con "questa".

 

Naturalmente è una "critica" dovuta al mio interpretare la lettura, e non alla bontà del verso/versi in se.

 

Il verso più ostico è di certo:

 

"Quali infami maree erodono

 

dentro da non farvelo innestare?"

 

A me piace, perché sembra voler spezzare il decasillabo XD

restandoci dentro, seppure...

a "maree erodono" potrebbe scapparci una sillaba in più, per via delle tre vocali uguali, mentre, in:"le correnti dall'aria al mare", può esserci letta una sillaba in meno.

 

Ma questi sono tecnicismi.

E poi con le poesie ci vado con più attenzione analitica... XD

 

Diciamo che le battute, comunque, mi richiedono più di una lettura, e non mi sono immediate in quei due punti/versi che ho indicato(invece "le correnti dall'aria al mare" è fluido, come tutto il resto XD )

 

Detto ciò, ribadisco che questo è uno dei migliori scritti di questo turno.

 

Potrei votarlo! Potrei... XD

 

 

 

 

Misterpirelli:

 

 

 

Il display che "pullula" di numerini verdi, sembra parodistico XD

e magari "spezza per un attimo" il mio immaginario.

 

3 cose che ritengo errori di battitura:

Di "insanguato" ho già detto,

 

"Perché hai qualcosa da ridere?" detto dal superiore a Moser, non si capisce se sia:"...hai qualcosa da ridìre?" o "...c'è qualcosa da (che ti fa) ridere?".

 

Dopo la fortuna iniziata con una bevanda XD

c'è: "questo l'avevo sentita..."

Penso sia, evidentemente, "questA l'avevo...".

 

Sono inezie tutto sommato.

 

Infine, non mi torna del tutto il perché, se le tute sono verdi per tradizione, debbano poter essere cambiate, una volta finita la guerra, visto che il verde già di per se non è più tattico da tempo.

:)

 

Magari la domanda di Moser è lecita, ma la risposta del superiore poteva essere diversa, più convinta cioè che "no, non credo proprio, è tradizionale/tradizione".

La considerazione finale di Moser sarebbe stata valida ugualmente, del tipo:"per fortuna, altrimenti il mondo avrebbe avuto un colore in meno", o qualcosa del genere. :)

 

Rimane il fatto che lo scritto mi piace e scorre, soprattutto è molto figurativo, riesco a starci dentro "facilmente".

Questo è un gran punto a favore per poterlo votare XD

 

 

 

 

TyrionSon:

 

 

 

"Erano passati 547 giorni da allora", mi fa sorridere e penso ad una precisazione più parodistico/fantozziana con questo numero "enorme e preciso" XD

Ma è chiaramente un mio modo di "rimandare il pensiero".

 

Già nella seconda riproposizione del numero stesso, l'effetto si perde, e anzi, credo sia stato giusto ed efficace ripeterlo, per dargli forza e "serietà".

 

Per il resto a me non danno fastidio i troppi aggettivi.

La lettura scorre comunque.

Un racconto davvero bello, delicato e triste.

 

Brava.

 

E già sono in crisi su quale non votare...

 

 

 

 

Lochlann:

 

 

 

"e poi sbiadita via come l’auto ripartiva sgommando per fare il giro dell’isolato."

 

Questo passaggio non mi è chiaro, probabile che "ripartiva" in realtà sia un "ripartiTa", perché sennò non mi piace(esagero) XD

 

i periodi centrali mancano di pause, qualche virgola in più ci sarebbe potuta stare, perché il ritmo è forsennato, e leggere senza fermarsi... toglie il respiro come a Zanardi XD

 

Per il resto il racconto è degno di Pazienza.

 

Fortemente a rischio di voto!

Caro mio Barbarossa XD

 

 

 

Darth Konstanze:

 

 

 

Anzitutto il tempo presente è una scelta coraggiosa.

Potrebbe non pagare... a me piace.

L'arrivo dei "veri" Darth Vader e Anakin, forse, toglie quella curiosità innescata inizialmente, sul come possa finire la contesa dei due ragazzi.

Il nonnulla finale tutto sommato ci sta, ma sembra voler far finire il racconto "per forza" verso quella tremenda battuta finale XD

 

A pensar male... potrebbe sembrare tutto "merito" di queste pasticche XD

 

Comunque lo scritto è divertente.

Scrivere cose divertenti non è per niente facile!

 

Probabilità di voto, congrue XD

 

 

 

 

Danya:

 

 

 

Già detto degli apostrofi mancanti...

 

Non trovo altro da criticare!

 

Complimenti!

 

Voto quasi certo... quasi XD

 

 

 

 

Maya:

 

 

 

A differenza degli altri, io di Inside Out ci vedo ben poco.

Qui i colori non sono aspetti di una persona, ma sono proprio personificati, ed è una bella idea per un racconto.

 

Il parallelo lo faccio addirittura con gli Eterni della saga fumettistica di Gaiman, pensa te XD

 

Perché sembra che si parli di entità.

 

Quel che mi convince meno, è il finale.

Gli altri colori dovrebbero sapere, come infatti dice Blu (correttamente), che il Verde speranza è l'ultimo a morire/sparire,

di conseguenza la rassicurazione che non sparirà mai(di Giallo), è un po' un controsenso.

Però trattandosi di dialoghi personalizzati, non trovo sia un errore, magari è voluto che Giallo dica così "esagerando".

 

Devo ammettere che inizialmente non ero propenso a votarlo, pur trovandolo scritto bene(al solito), lo sentivo "poco forte",

invece mi è rimasto in testa...

 

Questa caratteristica che hai, di mettere un messaggio/morale, nei tuoi racconti, è un gran punto di forza.

 

Brava Nicoletta!

 

 

 

 

Aemon:

 

 

 

Ribadisco che il ritornello è fantastico!

 

E ripeto anche che se non si trova la musicalità alle strofe lo scritto può risultare ostico.

 

A me è piaciuto!

XD

 

Non ho altro da dire, se non che per il voto sei in corsa alla grande.

 

 

 

 

Aeron:

 

 

 

A parte il titolo che di botto si "maiuscolizza" XD

 

Poco da criticare.

Scritto bene e ben ideato.

 

Bravo come sempre.

 

Chi diavolo voto??? XD

 

 

 

 

Va bene...

Ne vorrei votare 5 o 6...

 

Voto:

 

AemonTargaryen

 

e...

 

MayaDanyaAeronAegonLocheccetera...

 

XD

 

cavolo!

 

Aegon il mediocre

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ringrazio tutti per i feedback, specie per gli incoraggiamenti sull'ambientazione. Adesso ho nuova carica per andare avanti con la mia storia di più ampio respiro... :scrib: (se davvero c'é interesse, forse un giorno vi farò leggere qualche primo capitolo sull'altro topic dedicato alla scrittura creativa)

@hackuana

 

 

l'ultimo tuo post in particolare mi è tornato particolarmente utile. Credo che da solo gli errori di battitura non li avrei mai notati. A me succede così, quando lavoro tanto su un testo, dopo un po non riesco più a vedere gli errori :wacko:. (Non so perché, ma la mia mente mi spinge a vedere solo le parole, e non più le lettere.)

Motivo per cui avrei bisogno di persone disposte a leggere i miei testi anche più lunghi...

Anche tutte le altre obiezioni sono più che legittime, le prenderò in considerazione.
Grazie Mille

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Faccio delle considerazioni veloci, perdonatemi se sarò laconico :)

 

Innanzi tutto in generale sono molto contento per la buona partecipazione, purtroppo io se non trovo la scintilla dell'idea difficilmente scrivo tanto per, e quindi capita che partecipi raramente.

 

A livello di contenuto, devo dire che chi più chi meno non ci manca certo impegno e passione, e c'è anche del talento (certo non parlo per me, non per falsa modestia ma vi assicuro che ci ho messo davvero tanta fatica per scrivere in maniera quasi decente).

 

Per quanto riguarda invece il tema, devo dire che alla fine sono abbastanza deluso: Irlanda, la speranza, i prati e i boschi, la giovinezza si ok tutto bello tutti bravi ma onestamente come originalità non è che fosse il massimo della vita. Il PEW PEW in questo senso svetta prepotente xD

 

Adesso le mie impressioni personali:

 

Aegon il Mediocre: poesia tecnicamente quasi perfetta, a livello personale non mi ha fatto impazzire solo la penultima strofa, non so perché ma mi suona male. Nel complesso evocativa, elegante l'inserimento in gaelico, quasi commovente. Personalmente difficile che impazzisca per una poesia ma qui posso solo dire bravo Francesco :)

 

misterpirelli: molto interessante l'ambientazione, c'è da lavorarci parecchio volendo. I dialoghi mi suonano strani, forse a tratti non molto realistici, mi sembrano forzate tutte queste spiegazioni in una normale chiacchierata, forse sarebbe stato meglio inserire delle frasi narrative per chiarire i punti più difficili e lasciare alle parole dei protagonisti il resto.

 

TyrionSonOfTywin: il titolo mi ha fatto pensare alla pubblicità delle mele Marleneeee, ma questo è un problema mio xD (anche se una mela verde, chissà... xD ) l'argomento trattato è molto battuto, ma l'hai fatto con originalità, delicatezza, anche qui quasi commovente, alla fine. Forse avrei inserito i dialoghi in maniera meno "netta", staccando un poco rispetto alle fasi narrative, ma sarebbe da provare magari è meglio così boh.

 

LadyDragonSnow: sicuramente tra i più originali, il PEW rafforza l'allegria di fondo insieme a chicche come lo Yodasan. A parte un Akanin e qualche imprecisione qua e là non mi è dispiaciuto stilisticamente, anzi trovo molto buona la struttura che rafforza l'idea della velocità dello scontro tra i due. Sicuramente il lato oscuro della Forza scorre potente in te! :P

 

DaenerysArya2510: la prossima volta cambia carattere per favore, questo mi fa schifo! xD poi quando hai scritto del significato portoghese ho pensato che fosse una storia su Cristiano Ronaldo xD a parte gli scherzi ho trovato anche questo un racconto molto ben scritto, brava, delicato e quasi fanciullesco.

 

hacktuhana: poesia delle tue, ermetica, essenziale, fa cag.. ehm! cioè (scherzo, lo dico più per gli altri che per te :P) va dritta al punto e lo fa con il tuo consueto talento. Ho avuto la sensazione di eccessiva brevità, come quando bevi un sorso d'acqua che però finisce subito, ma tu hai ancora sete.

 

Maya: mi unisco al club Inside Out style :P la scrittura scorre via rapida, l'argomento personalmente non mi ha preso a livello di interesse ma anche qui, problema mio :P

 

AemonTargaryen: anche a me è piaciuto molto il ritornello, e anche diversi passaggi di alto livello, così come la scelta di alcuni termini. Personalmente però l'ho trovata troppo lunga, cosa che alla fine me l'ha resa pesante come risultato totale.

 

Aeron Plain: eh lo so, a me le virgolette quelle vere non mi piacciono oh, che devo dirti :P a parte gli scherzi credo che sia il racconto scritto meglio, ma il tuo talento l'avevamo già visto prima qui nei Contest. A livello emotivo è quello che mi ha preso forse maggiormente, posso solo farti i complimenti.

 

Concludo votando Aeron Plain per la qualità e LadyDragonSnow per l'originalità dell'idea ^^

 

Complimenti a tutti i partecipanti ^^

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aegon il mediocre - Aillte an Mothair

Premetto che non sono un asso nel giudicare poesie, ma mi è piaciuta moltissimo. Scorrevole, evocativa. L'uso dei due pezzi in inglese ad apertura e chiusura funziona benissimo, a mio parere. I due versi centrali sono efficaci al massimo, e li ho letti un sacco di volte tanto mi piacciono. In sintesi, gran bel lavoro. Il verde c'è, non disturba, si sente.

 

Misterpirelli - Colori del passato

Uno dei racconti che ho preferito in quanto a tematica. Mi è piaciuto molto. Sono riuscita a immaginarmi bene il contesto, anche se c'era una preponderanza di dialoghi che comunque non mi ha disturbato. Concordo sul fumettistico, forse a volte leggermente troppo ma, ripeto, mi è piaciuto.

 

TyrionSonOfTwin - Marlene

Delicato, benché dalla tematica forte e sempre attuale. Abbastanza evocativo. Il contesto era ben delineato. Anche in questo caso concordo con chi ha parlato degli aggettivi. Magari devi soltanto semplificare un po' lo stile. Un altro piccolo appunto, semplicemente avrei preferito più dialoghi, che forse mi avrebbero più avvicinato alla situazione. Mi ha coinvolta ma, ecco, mancava quel momento da "heartbreaking". Comunque brava!

 

Lochlann - Zanardi

Poco da dire su questo scritto... l'ho amato. Geniale il collegamento tra inizio e fine, il legame col verde, la scenetta. E devo anche ammettere che si tratta di qualcosa che non è assolutamente il mio genere, il che me lo fa adorare ancora di più, onestamente.

 

LadyDragonSnow - La forza del verde Idea geniale, Darth Costy! Mi ha strappato più di un sorriso ma è molto più di un racconto "divertente" L'idea è molto originale e l'ho apprezzata! Se devo muovere una critica è che è uno scritto che vedrei meglio da rappresentare che da leggere, ecco, me lo sono immaginato tipo scena di un film o di una serie tv... ma non è detto che sia un male, anzi.

Mi piace che sembra scritto quasi di getto, e sono curiosa di scoprire la tua prossima idea!

 

Hackutana - Senza titolo

Anche qui, non sono un asso nelle poesie, ma mi è piaciuta! Mi ha messo serenità e per niente angoscia. Mi ha calmata, ecco. Immagini evocative, tema azzeccato. Poesia apparentemente semplice ma secondo me molto significativa e penetrante. I primi tre versi e lo stacco su "nient'altro che quello" son belli, davvero!

 

Maya - L'ultimo a sparire

Mi accodo alla fila di chi ha pensato ad Inside Out, e non è per niente un male. Simpatico e intelligente, da adulti e da bambini. I dialoghi e l'uso delle battute mi è piaciuto particolarmente. Il tema è colto. Che dire, mi ha strappato sorrisi, a volte un po' amari.

 

AemonTargaryen - Speranze

Pollici in su per questa... canzone? L'ho apprezzata molto. Ho provato a canticchiarla e a immaginarmi vari ritmi. Bel testo, bei riferimenti. Davvero bello il ritornello. Non so trovare critiche xD

 

AeronPlain - Carmelo

Un altro racconto che ho adorato! Bella la scelta dell'argomento. Commovente e delicato; una "lettera" di amicizia che fa sorridere e riflettere. Stile da pollici in su. Poi gli altri han già parlato al riguardo. Complimenti!!!

 

 

E adesso veniamo ai voti.... è stato difficile scegliere. Voto sicuramente Lochlann , per le ragioni sopra esposte e poi... Aeron Plain ! Una bella lotta per decidere il secondo, ero indecisa con un altro scritto, ma adesso prima di commentare li ho riletti e mi ha rapito il cuoricino.

 

Comunque grazie per i vostri commenti, soprattutto per i più simpatici (Cristiano Ronaldo XD xD). Grazie a chi mi ha votato (sembra un discorso elettorale) e anche grazie per gli "appunti". Rispondo particolarmente a quello di @misterpirelli : hai ragione, effettivamente cerco sempre di chiedermi "lo direbbe/penserebbe?" ma a volte sbaglio. Particolarmente è stata una frase in cui ho avuto un po' di difficoltà perché non mi suonava

e @LordBeric : in effetti essere criptica è un errore che spesso commetto quando scrivo xD Ok il "mistero" ma a volte dovrei stare attenta! Quindi ci sta che tu l'abbia percepito così

 

EDIT: il criptico forse non era riferito al mio scritto... io dovrei non accedere al computer oltre un certo orario xD forse ho la coda di paglia perché mi trovo criptica xD

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eccomi anch'io con le mie impressioni e, speriamo di farcela, con i voti :ehmmm:

- Aegon il Mediocre: Ho già commentato brevemente, ma ci ritorno perché vedo che l'argomento "tecnico" è stimolante anche per altri. Premesso che guardo sempre di più all'emozione che uno scritto può dare, e questa ne ha da vendere, mi interesserebbe approfondire la tecnica dietro certe scelte, proprio perché sono un profano.

[Grazie per l'appunto, in effetti nello scrivere il racconto ho più volte temuto di scivolare nella "piacioneria")

 

- Misterpirelli: L'ambientazione è di quelle che piacciono a me (non proprio fumettistiche, ma più un "grigio distopico") e poi l'idea di fondo di un mondo senza verde per me è la più forte di questo turno di contest... straziante come considerino grande una foresta di un km quadrato. L'unico appunto che ho notato (perché spesso anch'io ci casco) è a tratti ho sentito la mancanza di quel <<show, don't tell>>; ammesso che si scriva così!

 

- TyrionSonOfTywin: E' un tema affrontato molte volte, è vero... Ma siccome ho scritto qualcosa anch'io a riguardo, so quanto è difficile affrontarlo con la delicatezza necessaria, e tu ci sei riuscita molto bene (a 17 anni per giunta, io alla tua età ero ben lontano da questo livello)

Quello che mi ha colpito di più del tuo racconto è quel leggero senso di ineluttabilità che si percepisce fra le righe.

 

- Lochlann: Che stile, ragazzi, mi hai rapito! Scorre fluido e coinvolgente fino alla fine come una macchina ben oliata ; ) Il personaggio di Zanardi poi, è di quelli che ti restano impressi anche se non vuoi. Tra tutte le interpretazioni del verde la tua è la più spiazzante!

 

- Lady DragonSnow: Un racconto che sento molto vicino, chissà perché! Sei stata bravissima a trasmettere la concitazione e tensione dei due scontri... E a me la battuta finale è piaciuta ;-)

Al di là del umorismo, mi fa piacere che sia stato affrontato anche il lato oscuro del verde...!?

 

- DanyArya: Wow, scrivi benissimo! Dialoghi interessanti, scorrevole, le emozioni dei due protagonisti risaltano chiare e coinvolgenti. La scena in sè è molto dolce, ma io ho spesso il vizio di immaginarmi mentalmente il proseguo di alcuni dei vostri racconti... E ho intravisto nel tuo racconto un futuro in cui Mila scopre che Andrè è stato adottato e il loro rapporto cambierà di conseguenza, in meglio o in peggio. Questo particolare me lo ha fatto apprezzare ancora di più perché ha dato al tutto una profondità inaspettata. Correggimi pure se sbaglio!

 

- hacktuhana: Condivido in pieno l'opinione di Lochlann, passa via come un sorso d'acqua e ti ritrovi ad avere ancora sete di leggere di più.

La tua poesia mi ha riportato ad un immaginario antichissimo, il paradiso terrestre, l'inquietante perfezione statica del giardino, un verde totalizzante... Colpito dritto al punto.

 

- Maya: Sai dagli scorsi contest che ho un debole per il tuo stile. In questa "fiaba" (non so se il termine è azzeccato) esprimi la tua capacità di dare spazio a un insieme corale di personaggi senza perdere in caratterizzazione. Sopratutto, al di là dell'atmosfera apparentemente "puffosa" (Inside Out non l'ho visto, mi spiace) mi sono piaciute le note agrodolci della storia, come l'assuefazione all'opacizzarsi degli altri colori o la morte del bianco felicità passata nel dimenticatoio. Forse il finale arriva accompagnato in modo meno naturale rispetto ad altri tuoi racconti, tutto qua.

 

- Aemon Targaryen: Pronto per cantarla al prossimo raduno! Il ritornello poi ti entra in testa senza la musica, figurarsi con. Il resto del testo ho dovuto leggerlo più volte e ogni volta lo apprezzavo di più, nello specifico il doppio lato (tagliente) della speranza. E' un tema a me caro, del resto Speranza è stata l'ultima ad uscire dal vaso di Pandora.

 

Concludo 'sta pappardella votando Lochlann e DaenerysArya2510 :unsure:

Ringrazio chi mi ha trovato il tempo di leggere e commentare, mi fa estremamente piacere che ci siano anche i solo-lettori _lady Bolton e Lord Beric!

Sono contento che lo stile sia stato apprezzato... vuol dire che non si è troppo arrugginito allora :ehmmm:

P.S. Grazie di cuore per i voti :ninja:

E ne approfitto per rinnovare il ringraziamento alle due (santissime) Lady Monica ed Emma Snow e a tutti per il sostegno al mio "reintegro"... Aemon, avevo già tirato fuori la campana per la walk of shame :stralol:

Edited by Aeron Plain

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...