Jump to content

Game of Thrones, Episodio 7x01


Recommended Posts

spezziamo una lancina a favore di Sansa...

sappiamo che è stata zitta finora, ha sempre e solo subìto le scelte altrui... ora è finalmente tornata a casa, tra la sua gente, un po' di esperienza l'ha fatta, ha contribuito anche lei alla riconquista di winterfell e ha rinunciato al regno del nord in favore del fratellastro (non mi pare poco)... credo che un po' di voce in capitolo la meriti.
Ha sicuramente sbagliato i modi, perché è sembrata quasi volerlo per forza contraddire.

Ma il risultato sarebbe stato lo stesso se avesse fatto semplici allusioni sibilline instillando il dubbio... almeno così ha contribuito a rinsaldare la posizione di jon che le ha saputo tener testa.

Per me ci sta che possa partecipare anche lei al dibattito, cos'è questa cosa che le donne debbano sempre fare gli inciuci dietro le quinte? :stralol:

Dovrebbe solo dare un'aggiustatina ai suoi modi, capendo che deve far squadra con il fratello soprattutto davanti agli altri.

 

Ma poi, in tutto questo, mi è sorto un dubbio....ai tempi in cui vivevano insieme ricordo che non lo odiava, ma quasi...

da dove sono usciti fuori tutto questo amore, comprensione e quasi ammirazione per jon? Nel poco tempo in cui si sono frequentati?

Allora qualcosa l'ha imparata veramente...

Mi aspetto adesso che sfrutti un po' ditocorto, senza farsi fregare... vediamo se effettivamente ha imparato qualcosa da cersei

Link to post
Share on other sites
  • Replies 229
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Finita ieri e devo dire che mi é piaciuta molto. Nessun vero e proprio filler, scene ben girate (la giornata tipo di Sam e il finale sono davvero ben fatte), aspetto ricco e curato (viene da sorridere se si paragona con il primo episodio della prima stagione). 

Io l'ho trovata una puntata solida che mi fa ben sperare.

 

Una perplessitá: se Sam fosse stato cresciuto a castello, capirei il suo disgusto. Ma era nei guardiani della notte: tra la vita al castello nero e l'esperienza del Pungno, fatico a credere che non avesse ormai uno stomaco forte abbastanza.

 

Cita

da dove sono usciti fuori tutto questo amore, comprensione e quasi ammirazione per jon

 

Beh, avendo perso praticamente tutta la famiglia, non é strano che si attacchi all'unica persona rimasta con cui ha condiviso l'infanzia. Dopo quello che ha passato, qualsiasi fosse la ragione della sua antipatia non deve piú sembrarle poi tanto importante (e probabilmente neppure ricorda qual'era).

Link to post
Share on other sites
14 minutes fa, Iceandfire dice:

Perché cretina?

Perche il fratellastro e' stato appena insignito di un titolo importante ed acclamazione a parte,deve imporre a tutti la sua leadership e lei la mina con grande saccenza

Cretina perché lei vorrebbe che anche i figli dei traditori subissero quello che a conti fatti lei stessa ha subito ergo le sue sofferenze non l'hanno migliorata 

Cretina perché vuole imporre il suo punto di vista al fratello coram populo trattandolo da incapace di avere una vera leadership

Cretina perché Jon ha parlato del pericolo estranei eppure lei pensa a una lotta di potere 

Cretina perché certe cose le riconosce in privato quando nessuno sente,mentre in pubblico attacca Jon come se cercasse alleati per scalzarlo e ricordo che i Bruti non sono ancora visti bene

Etc

 

Sì, pure io la detesto! :victory:

 

Comunque se davvero diventasse la nuova cattivona ne sarei felice! Almeno farebbe danni per scelta e non per ottusità! 

Link to post
Share on other sites
6 minutes fa, haydée dice:

Ma poi, in tutto questo, mi è sorto un dubbio....ai tempi in cui vivevano insieme ricordo che non lo odiava, ma quasi...

da dove sono usciti fuori tutto questo amore, comprensione e quasi ammirazione per jon? Nel poco tempo in cui si sono frequentati?

Allora qualcosa l'ha imparata veramente...

Mi aspetto adesso che sfrutti un po' ditocorto, senza farsi fregare... vediamo se effettivamente ha imparato qualcosa da cersei

 

Sansa lo snobbava, non portava alcun rancore nei suoi confronti. Tutt'ora non c'è affetto tra i due. Lei si è solo resa conto che Jon è molto simile a loro padre e che condivide con quest'ultimo onore ed integrità, pertanto ha potuto constatare che egli sia allo stesso modo degno di stima e rispetto. E Jon, combattendo per lei e Rickon, ha contribuito ancor di più a dimostrare tale concetto. Ad oggi, in vero, è proprio la comprensione a mancare nel rapporto.

Link to post
Share on other sites

Sansa ha indubbiamente sbagliato a contraddire Jon in pubblico, non ci piove, è stata una mossa ingenua e avventata, anche se avesse voluto dire la sua doveva aspettare il contesto più adeguato. 
Detto questo, per quanto mi riguarda la sua posizione poteva anche essere valida, tanto quanto quella di Jon, non era una cosa sbagliata a priori, aveva una sua logica, il modo in cui l'ha esposta non l'aveva. Non vuole trattarlo da incapace, cerca a modo suo di salvaguardarlo dal commettere errori "stile Ned/Robb" perchè teme si possa riverificare un'eventualità simile. Io l'ho vista sincera, non ci vedo nessuna volontà di trovare alleati per scalzarlo, gli ricorda la questione di Cersei perchè per il suo vissuto la teme, come Jon teme gli estranei, il problema infatti è che i due non si mettono nei panni dell'altro e sono ansiosi entrambi di risolvere "il loro problema". 

Link to post
Share on other sites

Vedo che si cita il femminismo e l'abusato concetto della mancanza di solidarietà femminile 

Non e' così avrei detto le stesse cose a parti invertite

Se Sansa vedeva Ned in Jon perché ne contesta le decisioni ?

Con il padre l'avrebbe fatto?In pubblico dico

Poi e' ovvio che gli showrunners hanno creato questi dialoghi volutamente incastrando Sansa in un ruolo scomodo ma i fatti sono fatti

E' poco avveduta ok?Ma aggettivo a parte il succo del discorso è questo

ma ne parlo meglio prossimamente nel 3D dedicato

 

Link to post
Share on other sites
7 minutes fa, Fiacca dice:

Sansa ha indubbiamente sbagliato a contraddire Jon in pubblico, non ci piove, è stata una mossa ingenua e avventata, anche se avesse voluto dire la sua doveva aspettare il contesto più adeguato. 
Detto questo, per quanto mi riguarda la sua posizione poteva anche essere valida, tanto quanto quella di Jon, non era una cosa sbagliata a priori, aveva una sua logica, il modo in cui l'ha esposta non l'aveva. Non vuole trattarlo da incapace, cerca a modo suo di salvaguardarlo dal commettere errori "stile Ned/Robb" perchè teme si possa riverificare un'eventualità simile. Io l'ho vista sincera, non ci vedo nessuna volontà di trovare alleati per scalzarlo, gli ricorda la questione di Cersei perchè per il suo vissuto la teme, come Jon teme gli estranei, il problema infatti è che i due non si mettono nei panni dell'altro e sono ansiosi entrambi di risolvere "il loro problema". 

Aveva una logica?Sansa stava suggerendo di spodestare le famiglie dei Karstark e degli Umber perché traditori in quanto hanno combattuto per Ramsey. Ma cosa è rimasto di queste famiglie?Lo abbiamo visto, due bambini spaventati, i veri traditori sono morti in battaglia come ricordiamo. Se la pena per il tradimento è la morte hanno già pagato e la nuova generazione ha giurato fedeltà agli Stark. Jon ha agito da re giusto, Ned sarebbe stato fiero. Sansa ha aperto bocca su una questione in cui non ha alcuna esperienza, un pó come Cersei, che sconfigge e stermina qualunque avversario abbia davanti o qualunque casata non le vada a genio (vedi i Tyrell), ma a quale prezzo? Quanti nemici si è guadagnata? Sansa è cresciuta molto, ma ha ancora molta strada da fare per permettersi queste uscite, è cresciuta tra i leoni, ora deve imparare ad essere un lupa.ora 

Link to post
Share on other sites
13 minutes fa, Iceandfire dice:

Se Sansa vedeva Ned in Jon perché ne contesta le decisioni ?

Con il padre l'avrebbe fatto?In pubblico dico

Poi e' ovvio che gli showrunners hanno creato questi dialoghi volutamente incastrando Sansa in un ruolo scomodo ma i fatti sono fatti

 

 

sì, credo anche io che sia una scelta voluta per insinuare in noi spettatori il dubbio che possa continuare ad essere stupida e a far danni...

il suo personaggio continua ad essere sacrificato, stiamo attendendo quest'evoluzione da anni ormai... speriamo bene

Link to post
Share on other sites
1 hour fa, Duke Karstark dice:

Temo si confermi il trend delle due (pessime) ultime due stagioni, dove gli episodi di transizione (o quelli dove non succede nulla se preferite) risultino poi  i migliori...

Ho trovato una regia piu' "elegante" del solito ed al contrario di quanto scritto da Gedeont, con il quale di solito sono sempre d'accordo, perfino i dialoghi mi sono sembrati piu' sobri che striminziti, tutto sommato efficaci. Non ha mi convinto del tutto la scena iniziale di Arya , secondo me manca di pathos, troppo lunga la reiterazione della giornata tipo di Sam, inverosimilmente tamarro Euron, ad un certo punto mentre parlava con Cersei mi aspettavo che gli squillasse lo smartphone... Nel complesso cmq non mi è affatto dispiaciuto, ma non mi faccio illusioni...

Ma come si fa a considerare la sesta stagione pessima ? Secondo me si parte proprio prevenuti molte volte. E invece io ho trovato alcuni dialoghi tutt'altro che eleganti, anzi 

Link to post
Share on other sites

 

21 minutes fa, KhaleesiDrogon dice:

Aveva una logica?Sansa stava suggerendo di spodestare le famiglie dei Karstark e degli Umber perché traditori in quanto hanno combattuto per Ramsey. Ma cosa è rimasto di queste famiglie?Lo abbiamo visto, due bambini spaventati, i veri traditori sono morti in battaglia come ricordiamo. Se la pena per il tradimento è la morte hanno già pagato e la nuova generazione ha giurato fedeltà agli Stark. Jon ha agito da re giusto, Ned sarebbe stato fiero. Sansa ha aperto bocca su una questione in cui non ha alcuna esperienza, un pó come Cersei, che sconfigge e stermina qualunque avversario abbia davanti o qualunque casata non le vada a genio (vedi i Tyrell), ma a quale prezzo? Quanti nemici si è guadagnata? Sansa è cresciuta molto, ma ha ancora molta strada da fare per permettersi queste uscite, è cresciuta tra i leoni, ora deve imparare ad essere un lupa.ora 

La logica a cui mi riferivo è "premiare chi ti è stato fedele ed è morto per te", poteva essere una cosa giusta, come non esserlo, per dire che lo sbaglio di Sansa per me non è tanto cosa dice, ma come lo dice ed il contesto. Se lo avesse detto sulla terrazza a Jon e ne avessero parlato loro due il risultato sarebbe stato diverso, anche sostenendo le stesse cose. Comprendo la sua voglia di avere "voce in capitolo" e di dire cosa pensa, ora che è a casa sua, circondata da "amici" , ma non il luogo ed il modo, c'è anche da dire che Jon per il momento non sembra essere molto predisposto a starla a sentire ( cosa reciproca, perchè vedo entrambi presi dalle loro "priorità").

Link to post
Share on other sites

Non esiste una soluzione univoca al caso Umber-Karstark.

 

Sono piccolini e non sono responsabili per i propri genitori vero.

 

Ma anche Theon non aveva nulla a che vedere con le gesta del padre e anche Dany se è per questo. Eppure uno è diventato un vero e proprio nemico verso chi l'ha risparmiato, mentre l'altra mira ora alla vendetta verso coloro che non l'hanno eliminata. Al Nord, al momento non sono un pericolo ma da grandi potrebbero ricordarsi che i loro attuali signori sono coloro che hanno ucciso i loro genitori. Che poi i loro genitori se la siano cercata è un altro paio di maniche, però la vendetta a Westeros funziona così.

 

Poi io avrei fatto lo stesso la scelta di Jon ma con qualche accortezza: magari avrei "accorciato" le terre di Umber e Karstark e le avrei ridistribuite a qualche famiglia più leale, oppure mi sarei assicurato che non facessero danni tramite matrimoni, affidamenti in "protezione", etc.... 

 

Insomma non è tutto così semplice come si vuol far sembrare.

 

 

Link to post
Share on other sites
10 minutes fa, LordTyrell dice:

Ma come si fa a considerare la sesta stagione pessima ? Secondo me si parte proprio prevenuti molte volte. E invece io ho trovato alcuni dialoghi tutt'altro che eleganti, anzi 

 

Ho scritto che la regia è stata (a tratti ) elegante, non certo i dialoghi che ho trovato scarni ma efficaci. La sesta stagione per me è stata terrificante, perfino peggio della quinta (Penso all'ending di Arya, Stannis, a Dorne... ) a parte qualche episodio all'inizio, ma inutile riparlarne qua, de gustibus. Non c'e nessun pregiudizio , le due prime due stagioni della serie mi sono piaciute molto, la terza e la quarta a tratti con progressivo inizio del declino, le ultime due... vabbè ci siamo capiti :figo:

Link to post
Share on other sites
2 minutes fa, Fiacca dice:

 

La logica a cui mi riferivo è "premiare chi ti è stato fedele ed è morto per te", poteva essere una cosa giusta, come non esserlo, per dire che lo sbaglio di Sansa per me non è tanto cosa dice, ma come lo dice ed il contesto. Se lo avesse detto sulla terrazza a Jon e ne avessero parlato loro due il risultato sarebbe stato diverso, anche sostenendo le stesse cose. Comprendo la sua voglia di avere "voce in capitolo" e di dire cosa pensa, ora che è a casa sua, circondata da "amici" , ma non il luogo ed il modo, c'è anche da dire che Jon per il momento non sembra essere molto predisposto a starla a sentire ( cosa reciproca, perchè vedo entrambi presi dalle loro "priorità").

Ok premiarli, ma lei suggeriva di dare loro i castelli degli Umber e dei Karstark dove questi ultimi hanno vissuto per generazioni e dove non sono rimasti che innocenti. Non era un discorso molto logico. Poi che gli suggerisca di stare attento a Cersei ci sta, ha visto bene di cosa è capace e Jon sottovaluta troppo la minaccia del Sud.

Link to post
Share on other sites
%d/%m/%Y %i:%s, Iceandfire dice:

Se Sansa vedeva Ned in Jon perché ne contesta le decisioni ?

Con il padre l'avrebbe fatto?In pubblico dico

Poi e' ovvio che gli showrunners hanno creato questi dialoghi volutamente incastrando Sansa in un ruolo scomodo ma i fatti sono fatti

E' poco avveduta ok?Ma aggettivo a parte il succo del discorso è questo

ma ne parlo meglio prossimamente nel 3D dedicato

 

Forse perché Ned con le sue geniali decisioni e sottovalutando proprio Cersei è morto male ed è finito con la testa su una picca sostanzialmente distruggendo la propria famiglia? Eh si è proprio strano che Sansa cerchi di ricordare a Jon che Cersei è una minaccia! Abbiamo capito che ha sbagliato a farlo in pubblico, ma da qui ad affermare che Sansa voglia scalzarlo e che è una cretina completa ce ne passa. Jon ha fatto i suoi errori e continua a farli, poi se vogliamo vederlo a prescindere come Dio sceso in terra che è perfetto, predestinato, nessuno può dirgli niente allora è un altro discorso.

Il discorso di Sansa di premiare gli alleati e punire i traditori non mi pare niente di strano, sempre tutti hanno fatto così (Robb incluso, che si ispirava a Ned no?) però se lo dice Sansa è una cosa idiota. Vabbè.

Ricordo che è normale perlomeno imprigionare i figli dei traditori, non dargli una pacca sulla spalla e tutto apposto. Jon è semplicemente intelligente che non fa niente di tutto questo perché gli serve più gente che può contro gli Estranei, altrimenti avrebbe fatto quello che pensava Sansa (e che si aspettavano pure i due ragazzini viste le facce), come d'altronde avrebbe fatto lo stesso Ned, che mi risulta abbia sradicato Theon dalla sua casa e dalla sua famiglia proprio per quel motivo. Quindi ora dire che la cosa più logica è non fare nulla contro i traditori mi sembra veramente assurdo ^^'

 

Link to post
Share on other sites
1 hour fa, Duke Karstark dice:

Ho trovato una regia piu' "elegante" del solito ed al contrario di quanto scritto da Gedeont, con il quale di solito sono sempre d'accordo, perfino i dialoghi mi sono sembrati piu' sobri che striminziti, tutto sommato efficaci.

 

Veramente? Io li ho trovati o anonimi o completamente sconclusionati.

 

"Ho radunato tutti voi Frey che contate qualcosa e adesso vi ho avvelenati, ma assicurandomi di lasciare vive le donne e quelli che non c'entravano col Red Wedding! Ahahahahah!"

"Ma chi sei?"

"Una Stark! Avete fatto un grave errore a non ucciderci tutti!"

Mi sembra di notare una lieve contraddizione. Altro esempio:

 

"Fonderemo una nuova dinastia!"

"Ma se i nostri figli sono tutti morti..."

"E allora saremo noi due una dinastia!"

Vabbè, Cersei è matta e dice cose senza senso. Allora questo:

 

"Ah, che bello discutere fra sovrani legittimi!"

"Veramente, Euron, tu non sei legittimo."

Parole di Jaime, fieramente al suo posto al fianco di Cersei, rivolte a uno che è stato regolarmente proclamato re dai suoi lord. Oppure:

 

"Jon, sei uguale a Joffrey! Nel senso che sei completamente diverso, sei bravissimo a governare. Bravissimo come lo erano nostro padre e Robb, che ci hanno meritatamente lasciato le penne, poveri idioti che non erano altro."

Anche quello di Bran all'inizio non scherza. Uno va bene, ma qui sono un po' troppi.

 

11 minutes fa, sharingan dice:

Non esiste una soluzione univoca al caso Umber-Karstark.

 

Sono piccolini e non sono responsabili per i propri genitori vero.

 

Ma anche Theon non aveva nulla a che vedere con le gesta del padre e anche Dany se è per questo. Eppure uno è diventato un vero e proprio nemico verso chi l'ha risparmiato, mentre l'altra mira ora alla vendetta verso coloro che non l'hanno eliminata. Al Nord, al momento non sono un pericolo ma da grandi potrebbero ricordarsi che i loro attuali signori sono coloro che hanno ucciso i loro genitori. Che poi i loro genitori se la siano cercata è un altro paio di maniche, però la vendetta a Westeros funziona così.

 

Poi io avrei fatto lo stesso la scelta di Jon ma con qualche accortezza: magari avrei "accorciato" le terre di Umber e Karstark e le avrei ridistribuite a qualche famiglia più leale, oppure mi sarei assicurato che non facessero danni tramite matrimoni, affidamenti in "protezione", etc.... 

 

 

E' più complicato di così, però.

Si parla di famiglie che hanno regnato per secoli, probabilmente millenni, e che quindi hanno un seguito di uomini leali e fedeli, non è per niente automatico soppiantarle. Inoltre 'sti bambini avranno anche una madre, che sicuramente appartiene a qualche altra casata nobile del nord la quale non sarebbe tanto contenta di vederli spodestati.

Quanto alle precauzioni da prendere sono d'accordo, ma do per scontato che Jon gestirà la cosa come hai detto tu, anche solo perché quei due sono bambini e hanno bisogno di un reggente.

 

7 minutes fa, KhaleesiDrogon dice:

Poi che gli suggerisca di stare attento a Cersei ci sta, ha visto bene di cosa è capace e Jon sottovaluta troppo la minaccia del Sud.

 

Io comunque questa minaccia di Cersei non l'ho capita bene, il nord ormai dovrebbe essere inaccessibile per chiunque, anche le semplici comunicazioni dovrebbero essere quasi impossibili. Poi è vero che le condizioni climatiche fanno quello che serve per la trama al momento, ma insomma...

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...