Jump to content

Recommended Posts

La rottura non avviene solo per motivi morali, la solita cantilena di Jaime "ma uffa, ho già dato la mia parola", avviene perchè lui ormai si rende conto che Cersei vive in un mondo in cui lei è una Tywin con le tette ed è un passo costantemente davanti a tutti, ed ormai non considera più Jaime nè come amante, nè tantomeno come suo fedele braccio destro, arrivando a rinfacciargli di aver cospirato assieme a Tyrion.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 439
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

@Menevyn  Sì, ed è curioso e per me inaspettato come, pur essendo in primis due amanti "estremi" (legatissimi, tanto da aver rischiato e dato scandalo, sentendosi "una sola persona" fin da quando erano poco più che bambini), nella scena non ci sia stato il minimo riferimento all'amore. Intanto, apprezzo la scelta: dialogo sobrio, duro ed asciutto, senza la minima concessione al sentimentalismo. Passando all'interpretazione, penso che tutto il discorso (ci amavamo, abbiamo fatto follie uno per l'altra, dov'è finito tuto questo, è morto, non provi più nulla per me?) aleggi, non detto, in un singolo momento: quando Jamie sfida Cersei a farlo uccidere. Lì, taciuto, c'è tutto: "Oseresti farlo? A me? Forse sì, perchè finalmente ho capito quanto è buio il tuo cuore. Avanti, dimostrami fino a che punto è buio. Quanto avevo sbagliato ad amarti. O forse non lo farai; perchè fingi di non tenerci a me ma neanche tu puoi cancellare ogni sentimento. Ma in quel caso sarò io ad andarmene, perchè adesso ho capito chi sei". Forse ho molta fantasia, ma io questo l'ho sentito. Non le parole precise, ovviamente, ma il fatto che l'amore, o il ricordo dell'amore, fosse ben presente. Ma nessuno abbia sentito il bisogno di parlarne perchè sa che improvvisamente quell'amore, per lui e per l'altro, non esiste più.

Link to post
Share on other sites

Tra Cersei e Jaime si sono creati troppi vuoti. Quando lui torna dalla prigionia Cersei lo capisce immediatamente che non è più il Jaime che era partito per andare a cercare Ned Stark per le strade di Approdo, furioso per la cattura di Tyrion. Già dai primi dialoghi tra i due non c'era più la stessa complicità, la stessa alchimia di prima. E poi, la morte dei loro tre figli (che nei libri Jaime afferma non fossero figli suoi, che non li sentiva come tali) l'arresto di Tyrion che li allontana, la morte di Tywin che li riavvicina, anche se di poco... Quando nell'ultima stagione Jaime rientra ad Approdo e si ritrova con Cersei assisa sul Trono e Qyburn che la incorona... Quello è il vero inizio della fine del loro rapporto. E' una Cersei che si getta alle spalle tutto quello che era stata prima, non è più madre dei suoi figli, non è più l'amante di suo fratello, cerca di trovare conforto e una ragion d'essere nel proclamarsi unica vera erede di suo padre.

Link to post
Share on other sites

Pare sia stata tagliata una scena in cui Sansa chiede aiuto a Bran su Arya , e Bran gli spiega tutto , quindi Sansa non aveva capito nulla e voleva far ammazzare veramente la sorella , per Arya bo magari Bran gli ha spiegato che stava bleffando ma non credo . Sta cosa è abbastanza vergognosa visto il tempo gettato per il combattimento del senza palle e del sesso inoportuno senza considerare la battute sui peni .

Link to post
Share on other sites
%d/%m/%Y %i:%s, Menevyn dice:

La rottura non avviene solo per motivi morali, la solita cantilena di Jaime "ma uffa, ho già dato la mia parola", avviene perchè lui ormai si rende conto che Cersei vive in un mondo in cui lei è una Tywin con le tette ed è un passo costantemente davanti a tutti, ed ormai non considera più Jaime nè come amante, nè tantomeno come suo fedele braccio destro, arrivando a rinfacciargli di aver cospirato assieme a Tyrion.


Esatto, per questo nel mio commento ho scritto di aver trovato superfluo l'insistere sul giuramento.

Link to post
Share on other sites
1 minute fa, thekillfra dice:

Pare sia stata tagliata una scena in cui Sansa chiede aiuto a Bran su Arya , e Bran gli spiega tutto , quindi Sansa non aveva capito nulla e voleva far ammazzare veramente la sorella , per Arya bo magari Bran gli ha spiegato che stava bleffando ma non credo . Sta cosa è abbastanza vergognosa visto il tempo gettato per il combattimento del senza palle e del sesso inoportuno senza considerare la battute sui peni .


WTF, per fortuna che l'hanno tagliata, che figura barbina ci avrebbe fatto Sansa :/ Non che me ne importi qualcosa di Sansa in sè, ma sarebbe stato davvero deprimente scoprire di aver assistito a quell'atroce pistolotto sui battibecchi delle due sorelle senza la giustificazione della grande trollata ai danni di Littlefinger.

Link to post
Share on other sites

Insomma, le due possibilità sono:
1) Bran non è intervenuto. Le liti tra le Stark erano finte (anche quando erano chiuse in una stanza? Boh), oppure a un certo punto sono riuscite a capirsi. Tirando le somme: l'uomo più infido di Approdo del Re fatto fesso da due ragazzine, di cui una con personalità discretamente borderline.
2) Bran è intervenuto. Quindi le due stavano veramente litigando come le due bambine capricciose per cui Ned si disperava ad Approdo del Re. Però, dato che sono cresciute, ora si minacciano di morte. Maturate tanto, eh. Bonus extra: Bran ridotto a quello a cui chiedi aiuto quando hai litigato con qualcuno, hai un dubbio su una questione di paternità eccetera: "Tu che vedi tutto e vai dappertutto, va à dare un'occhiata e poi mi dici com'è andata". Ammazza come è riduttiva questa idea del corvo a tre occhia. Praticamente un incrocio tra la portinaia pettegola e un qualsiasi Mago Gabriel  (Mago Gabriel: vede tutto, sa tutto, sente tutto. Tranne quando gli altri parlano piano che allora magari si perde qualcosa ma via, erano quisquilie, il nome di un bambino, cosette da niente. Dubbi, incertezze, domande? Rivolgiti con fiducia a Mago Gabriel. Temi che tua sorella trami contro di te? Non sai se tuo padre e tua madre erano sposati? Il Mago Gabriel ha la risposta"). Tristezza.

Link to post
Share on other sites

Per come la vedo io, Ditocorto ha potenzialmente in tasca Sansa finchè non commette l'errore di farle il discorso sul giochino per capire chi vuole cosa. Sansa sarà anche una tontolona, ma sa che ad Arya di diventare Lady di GI non glien'è mai fregata un'emerita cippa (a maggior ragione adesso che sembra uscita da un'episodio di Criminal Minds), quindi capisce (e ci arriva prestino, eh! Un'altro pò e servivano le insegne al neon) che Ditocorto sta covando cose brutte, e a questo punto prepara il trappolone.

Restiamo così, và, non facciamo dell'ulteriore male a quella poveraccia di Sansa...

Link to post
Share on other sites

Mi intrometto nella discussione Sansa-Arya-Bran-Ditocorto.

 

Il fatto che il processo a Ditocorto non abbia senso è la mancanza di indizi lasciati. Quando Arya porge il pugnale a Sansa, nella scorsa puntata, bastava un sorriso d'intesa tra le due. Una strizzata d'occhio delle sorelle a Bran, Spettro che ringhiava a Ditocorto (lo so, sto esagerando), insomma un qualsiasi indizio come ci ha abituati il buon Martin, che ha riempito i libri di indizi e ne ha fatto un capolavoro.
Fino poco prima parevano sull'orlo di tirarsi i capelli e rotolarsi nel fango, poi tutto d'un tratto... complici! E noi telespettatori lì, come scemi, ad inventarci indizi che non ci sono, che non sono stati accennati nemmeno di striscio. Ecco, questo è oltremodo fastidiosissimo! Questi tagli ai particolari hanno rovinato completamente la credibilità dell'intera stagione.

Link to post
Share on other sites
10 hours fa, Menevyn dice:

Per come la vedo io, Ditocorto ha potenzialmente in tasca Sansa finchè non commette l'errore di farle il discorso sul giochino per capire chi vuole cosa.

 

Solo che Sansa ha passato questa stagione (e la scorsa) a ripetere che di LIttlefinger non ci si può assolutamente fidare. Se le cose fossero andate come dici tu (e come pare, purtroppo, intendessero D&D) significherebbe che Sansa si fidava di Littlefinger. Questo non la rende una tontolona, la rende una cerebrolesa.

Link to post
Share on other sites
40 minutes fa, Mordane dice:

Mi intrometto nella discussione Sansa-Arya-Bran-Ditocorto.

 

Il fatto che il processo a Ditocorto non abbia senso è la mancanza di indizi lasciati. Quando Arya porge il pugnale a Sansa, nella scorsa puntata, bastava un sorriso d'intesa tra le due. Una strizzata d'occhio delle sorelle a Bran, Spettro che ringhiava a Ditocorto (lo so, sto esagerando), insomma un qualsiasi indizio come ci ha abituati il buon Martin, che ha riempito i libri di indizi e ne ha fatto un capolavoro.
Fino poco prima parevano sull'orlo di tirarsi i capelli e rotolarsi nel fango, poi tutto d'un tratto... complici! E noi telespettatori lì, come scemi, ad inventarci indizi che non ci sono, che non sono stati accennati nemmeno di striscio. Ecco, questo è oltremodo fastidiosissimo! Questi tagli ai particolari hanno rovinato completamente la credibilità dell'intera stagione.

 

Assolutamente d'accordo, tutto il plot di stagione è stato costruito esclusivamente in funzione del  colpo di scena di finale senza, come spesso è accaduto, troppo badare alla coerenza. Se dovessimo andare di logica, la decisione di sbarazzarsi di Ditocorto dovrebbe essere saldamente maturata in Sansa già ancor prima di chiederne l'aiuto contro Ramsey.

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...