Jump to content

Game of Thrones, Episodio 7x06


Recommended Posts

Essendo settimana prossima all'estero, non ho saputo resistere.

 

Spoiler

Si conferma come la penultima rimanga, nei canoni della serie, la puntata cruciale e nella quale cercano di convogliare il maggior sforzo drammatico. A livello di costruzione, è evidente secondo me che il tentativo è quello di ristabilire le forze in campo dopo lo sfoggio di potere dei draghi sul campo di battaglia della 7x04. 

 

L'episodio si svolge quasi interamente oltre la barriera ed è di fatto una preparazione alla battaglia finale. Senza infamia e senza lode la prima metà, che però scorre a mio parere bene visti anche i ritmi meno incalzanti. La battaglia in sè... poco da dire, mi è piaciuta decisamente tanto. Ovviamente telefonato il deus ex machina di Daenerys, dall'istante in cui Jon e compagnia sono rimasti intrappolati nel lago di ghiaccio. Altrettanto telefonato il fatto che sarebbe successo qualcosa che avrebbe ridotto il potere dei draghi (che Dany planasse sull'esercito dei Morti e li liquidasse in 2 minuti non era pensabile nell'ottica del fatto che non era certo la battaglia decisiva). Nonostante questo, il modo in cui si è svolta tutta la sequenza mi è piaciuto molto. Viserion cade in una scena decisamente emozionante (abbiamo forse trovato la versione della serie TV del tanto teorizzato Drago di Ghiaccio?), dimostrando che il NK ha ancora un forte vantaggio. Al tempo stesso, la sua morte e il toccare con mano di Dany sull'esistenza dell'esercito di cui Jon parla tanto funziona molto di più di un non-morto catturato e portatole davanti.

 

Estremamente enfatizzato il sentimento che Daenerys ormai palesemente prova per Jon, che ora la chiama addirittura Dany (come forse solo il buon vecchio zio nei libri?) dopo aver ripetutamente tentato il suicidio rifiutandosi di salire sul drago quando il NK stava per impallinarli tutti di lance :dart:.

 

Bella la fine di Zio Benjen, ma molto televisiva.

 

Non molto da dire invece sulla parte di Winterfell, dove Sansa dice ad Arya che lei non sopporterebbe mai quello che ha dovuto vivere, prima di scoprire che questa stacca le facce alla gente. Suppongo di preparazione per qualcosa che verrà.

 

Mi aspetto ora un season finale di riequilibrio per preparare all'ultima stagione. Ma lascio questa puntata piuttosto soddisfatto :cool2:

 

Link to post
Share on other sites
  • Replies 489
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Spoiler

Puntata Straordinaria, con la S maiuscola. Splendida, ben gestita, equilibrata. C'è il momento drammatico alla fine, il momento thriller-politico di Winterfell, il momento d'azione, il momento strappalacrime di Viserion, il momento suspence del gruppetto che aspetta Dany. Semplicemente fantastica. Più tardi commenterò meglio.

Ah e un'altra cosa: per la prima volta dopo varie e varie stagioni, Daenerys mi è piaciuta. Scusate, lo evidenzio meglio che posso perchè non credo nemmeno io a cosa io abbia detto. Ma ci voleva la pseudo-morte di Viserion per renderla umana?

PS: possiamo discutere le qualità recitative di Kit Harington quanto vogliamo, ma nelle scene d'azione è il migliore. E poi, con quei capelli sciolti sul cuscino e il viso da cucciolo affranto, è veramente un gran bel figo.:cool2:

Scusate il commento da fangirl quindicenne eccitata

 

Link to post
Share on other sites
Spoiler

questa puntata mi ha messo una pulce nell'orecchio... perchè più volte si fa riferimento al fatto che Daenerys sia sterile e che i suoi unici figli siano i draghi, addirittura Tyrion che si preoccupa di una futura discendenza se Daenerys conquisterà il trono? Secondo me hanno insistito troppo su questo punto e non credo che abbiano inserito questi dialoghi a caso, mi viene da pensare che vogliano porre l'attenzione sulla presunta sterilità di Daenerys per poi farci la sorpresona... che l'incontro tra il ghiaccio e il fuoco porti un erede alla coppia?

 

Link to post
Share on other sites
Spoiler

Considerata nell'ottica delle tante puntate d'azione/battaglia della serie, non mi ha colpito come altre.

 

Il problema a monte è che il presupposto della spedizione (non starò a ripetere perchè) è talmente assurdo e surreale che faccio fatica poi a prendere sul serio la vicenda. Andando avanti nella spedizione poi si aggiungono altre forzature che difficilmente possono essere ignorate e che si aggiungono a quella di partenza.

 

Dal punto di vista coreografico ci sono delle riprese sicuramente efficaci e di stampo cinematografico che non possono essere ignorate, però la spedizione pecca di troppi stacchi e interruzioni che rendono il ritmo dell'azione troppo lento e spezzato: troppe le parti a Grande Inverno, troppo lungo e pedante il discorso di Dany e Tyrion e così anche i momenti di pausa all'interno della spedizione stessa. E' comprensibile che vogliano far interagire un po' l'allegra brigata ma non è necessario farlo con tutti e con dialoghi che mi sono parsi forzati e fuori luogo visto il contesto, alcuni anche abbastanza ripetitivi. Per esempio, quello tra Jon e Jorah poteva essere mostrato benissimo a Eastwatch o alla Roccia del Drago, senza andarlo a incastrare a forza nell'arco della missione.

 

La coerenza e la logica mancano in diversi punti ma mi viene da pensare subito alla sciocchezza più grossa dell'episodio: il gruppo non ce la fa (non era difficile da prevedere) e quindi si decide di chiamare Daenerys. Ora, s'è fatta ironia più e più volte sulle capacità di teletrasporto dei personaggi, sul fatto che gli autori facciano apparire gente  dove vogliono e dando sempre meno riferimenti spazio/temporali giustificando queste scelte con la tecnica dell'ellissi narrativa; in sostanza, non potendo mostrare per intero viaggi, spedizioni, spostamenti. etc... sarebbero costretti a tagliare sul tempo e lo spazio ma rendendo implicito che tra la scena X che si vede a inizio episodio e la scena Y che si vede alla fine c'è stata un'ellissi temporale off-screen. Nel caso di questa puntata la tesi non regge: Jon dice a Gendry (che per inciso non conosce per nulla il luogo) di tornare a Eastwatch e mandare un corvo a Dany, la quale dovrebbe prendere i draghi andare al forte (senza esserci mai stata) e trovare i sette samurai dispersi oltre Barriera. Se prendiamo come assunto che Gendry ci avrà messo qualche ora per andare al forte, che i corvi ci avranno messo parecchie ore (se non giorni) e che Dany stessa deve aver fatto un viaggio lunghetto ecco che la spiegazione dell'ellissi temporale viene meno. E' semplicemente impossibile che Danana faccia in tempo, non ci sono spiegazioni logiche credibili. Anche assumendo che il gruppo di umani abbia passato ore davanti al lastrone di ghiaccio prima che l'esercito dei non-morti attaccasse di nuovo e anche tenendo conto che i draghi sono più veloci di un mezzo normale, non sarebbe comunque possibile arrivare in orario soprattutto per una persona che non conosce questi posti. Forzatura non necessaria se non per esigenze di trama.

 

Il pezzo finale è sicuramente coinvolgente ma non privo di dubbi e perplessità. Ne pongo qualcuno:

 

1. Perchè Benjen non sale sul cavallo con Jon?

2. Perchè gli Estranei hanno con loro i catenoni? Sanno già che devono recuperare un drago dal lago?

3. Perchè gli umani non usano cavalli?

4. Come sarebbero potuti tornare indietro col non-morto e senza cavalli?

5. Perchè il Re della Notte non fa nulla quando l'acqua non è ghiacciata?

6. Perchè non spara la lancia a Drogon e al gruppo degli umani ma punta prima Viserion?

 

Tra i punti negativi della puntata non posso non mettere il noiosissimo discorso sulla ruota (che speravo veramente di non sentire più) e più complessivamente la decadenza di quello che è stato uno dei pg più importanti e interessanti, ovvero Tyrion. Il piano del caccia-zombi è stato suo: l'ennesimo fallimento dopo quelli di inizio stagione e della stagione scorsa (a Meereen la sua strategia si era rivelata perdente), per un pg che trovo molto fuori parte e sempre più involuto in un forzato rapporto con Dany che non funziona. 

 

Il peggio però non lo si trova nè Oltre Barriera, nè alla Roccia del Drago bensì a Grande Inverno. Questa parte di trama è talmente sconclusionata e separata dal resto che pare un'appendice attaccata con lo sputo, nella quale fanno fare ad Arya la parte più non-sense e ridicola di tutte. Tutta la sequenza nella sua stanza è davvero una delle cose più trash che si siano mai viste a GOT.

 

La sequenza più convincente è quella che forse in origine poteva sembrare più ridicola, ovvero Jon e Dany sulla barca di ritorno. Gli attori sembrano stranamente in parte e la chimica si vede e si sente, un momento molto intimo di amore/morte che funziona perfettamente.

 

In conclusione, all'episodio do una sufficienza piena soprattutto per alcune sequenze con i draghi e per il dialogo Dany-Jon, ma lo ritengo deludente nell'ottica della tradizione delle puntate clou della serie anche per colpe ereditate nell'impostazione globale della storia. In sostanza capisco il bisogno di far ottenere agli Estranei un drago, ma boccio completamente il modo in cui rendono il tutto possibile.

 

 

 

 

 

 

Link to post
Share on other sites
Spoiler

dopo aver rivisto la puntata una osservazione ulteriore è d'obbligo : non trovate che questa volta abbiano davvero giocato troppo con i tempi?

 

se ho capito bene in una notte, mentre l'esercito del NK aspetta buono buono che si riformi il ghiaccio e non attacca, Gendry corre come un disperato per portare l'avviso alla barriera, un corvo arriva a Dragonstone e Daenerys parte con i draghi al seguito, ed arriva proprio nel momento giusto. Va bene i consueti teletrasporti, ma questo mi pare davvero troppo.

 

Link to post
Share on other sites
Spoiler

Una grande puntata,a parte il surrealismo del viaggio lampo di dany cosa che ormai siamo abituati a vedere nella serie a me a piaciuta in tutto e per tutto è stato adrenalinico ed emozionante,sicuramente la migliore puntata della sette,ma anche se mi sorge un dubbio sulla qualità dei guerrieri non morti ,per tenergli testa basta della acqua ghiacciata?bastano un pugno di uomini per per bloccarli cosi a lungo?bho a me non sembrano cosi forti la loro forza e solo il numero,o magari li hanno reso scarsi senno il gruppo di kamikaze moriva in tre secondi,comunque le domande principali sono due come attraverseranno la barriera?e basta uccidere il re per fermarli? 

 

Link to post
Share on other sites

secondo me

Spoiler  7 x 6

Spoiler

 il re della notte e Jon arriveranno allo scontro finale uno contro uno,si è visto che ucciso un WW  tutti gli zombi vicini sono crollati a terra  ehm morti tranne quello catturato che sente dolore!

Inoltre il fuoco dei draghi  non è arma vincente contro i WW

La forza degli zombi è il numero,essi assaltano  a ondate  e arrivano a getto continuo.La cosa strana è che l'acqua  fredda ,ghiacciata li ferma  ed infatti il mastino  avventatamente fa capire loro il momento in cui tutto è ghiaccio per cui possono avanzare.Però qualcuno,deve aver agganciato le catene a Viserion per tirarlo fuori dal lago ghiacciato in cui era sprofondato

I draghi ,il loro arrivo sono un gran bel vedere..come pure la loro disperazione per la morte del "fratello" Viserion e poi c'è tanto altro..e va detto,quando Emilia non deve mostrare albagia e supponente arroganza, rende meglio ,molto

 

Link to post
Share on other sites
3 hours fa, sharingan dice:
  Nascondi Contenuto

5. Perchè il Re della Notte non fa nulla quando l'acqua non è ghiacciata?

 

 

Spoiler

Me lo sono chiesta anche io: cosa vuoi che sia un laghetto per il Re della Notte? (e non ho capito perchè l'acqua fredda dovrebbe fermare i non morti..a meno che non si tratta di incapacità fisica di galleggiare). Non so perchè ma ho avuto la sensazione che stesse aspettando apposta l'arrivo dei draghi per puntare a uno di loro..ma così non mi spiego come facesse a saperlo. Non so, ho avuto questa sensazione e non mi è sembrato nemmeno sorpreso all'arrivo dei draghi, pronto piuttosto

 

Link to post
Share on other sites
Spoiler

Puntata molto bella, smorzata però da un presupposto totalmente insensato (il piano di tyrion è assurdo, possobile che nessuno abbia detto nulla a riguardo?) e da alcune cose non spiegate benissimo.

1)non ho capito il discorso dei morti che aspettano... c'era acqua tutto intorno e hanno aspettato ghiacciasse o avevano paura di finire a mollo? Siccome i morti non parlano la regia doveva visivamente spiegarlo al posto loro

2) ah ma quindi basta accoppare il nk per vincere? Ora, non sarà facile per carità, ma basta davvero questo?

3) perché a nessuno importa di thoros?

Per il resto posso solo spezzare delle lance a favore di daenerys che dopo circa 4 stagioni di arroganza scende dal piedistallo e mi piace (ce voleva la morte del figliolo vero?) e del suo presunto teletrasporto che almeno qua non mi ha dato fastidio. Infatti gendry parte la mattina, arriva la sera, il corvo viene subito mandato, arriva la mattina dopo (in linea d'area non sono così tanto distanti i ds e ebts), Dany parte subito e arriva verso sera circa. Almeno a livello visivo/scenografico ho capito il passare del tempo, mica come la puntata scorsa. La morte del drago mi ha toccato nel profondo e ha confermato con la sua resurrezione una previsione che avevo fatto anno scorso. Ma le catene da dove le hanno prese? E chi è andato sott'acqua? Arya è creepy come non mai e va bene così, finalmente cominci a starmi simpatica nanetta. In ogni caso credo proprio che il drago sfonderà la barriera e che l'aggiramento fosse solo una falsa pista. Che ne pensate?:idea:

 

Ok è una delle prime volte che commento e spero di essere riuscito a nascondere il commento bene...

Link to post
Share on other sites
Spoiler
7 minutes fa, Tywin Martell dice:

1)non ho capito il discorso dei morti che aspettano... c'era acqua tutto intorno e hanno aspettato ghiacciasse o avevano paura di finire a mollo? Siccome i morti non parlano la regia doveva visivamente spiegarlo al posto loro

Si, secondo me si chiama incapacità fisica di galleggiare, dal momento che i loro restano dei corpi in via di decomposizione, con "buchi" qua e là. Cioè, loro affondano e non avendo la capacità di portare il gelo come gli Estranei loro evitano l'acqua

 

Link to post
Share on other sites

La velocità massima di un uccello puo arrivare a 180km/h...

Spoiler

Lo spiegone per i rapidi spostamenti di questa puntata è che i kamikaze e il re della notte e il suo esercito si siano incontrati a pochi chilometri dal forte orientale e che quindi Gendry abbia impiegato al massimo un paio d'ore, considerando che i nostri abbiano passato circa 30 ore su quella roccia, si puo riassumere cosi:

Un paio d'ore sono servite a Gendry per tornare alla barriera, diciamo che il corvo a 100km puo aver percorso in 18 ore 1800km, premesso che io non so quanti km ci sono tra barriera e dragon stone, e che i draghi possano aver fatto il percorso inverso nella metà del tempo(non penso che Dany in groppa Drogon possa resistere a velocità maggiori). Quindi con i tempi ci potremmo essere.

Come fa Dany ad intercettarli? Se stavano a pochi km dalla barriera non deve essere stato cosi complicato intercettare la marea di non morti...

Bella puntata nell' insieme.

 

Link to post
Share on other sites

I miei 2 cents:

Spoiler

Oltre la Barriera, pt 1: 
Forse la parte che mi è piaciuta di più, certo sempre molto condensata ma bella l'interazione tra personaggi, soprattutto Jon/Jorah, in cui secondo me Kit è stato molto bravo, e Mastino/Tormund che si contendono Brienne la Bella, la quale mai avrebbe pensato di avere tutti questi ammiratori in vita sua  (e io spero tanto che in futuro anche la Brienne della saga abbia questo contrappasso).
La comparsa del primo estraneo con seguito fa intendere che l'esercito dei WW sia molto ben organizzato e si premuri di avvalersi di esploratori (cosa che a Jon non era venuta in mente nella battaglia per grande inverno >_>).
Da qui, ci si avvia verso la battaglia finale (che occupa una buona metà dell'episodio e che commenterò più tardi).

GI:
Patetico.
Non so cos'abbiano in mente (anzi, lo so) con Arya e Sansa ma le loro scene sono a dir poco orrende. 
Ad Arya avrei strappato la faccia io, altrochè. E Sansa che va a riferire tutto a Ditocorto mi ha fatto cascare le braccia e qualsiasi altra appendice lasciandomi nelle condizioni di un Reek qualsiasi.
Bran non pervenuto, ma tanto ultimamente nessuno pare sentire la sua mancanza, e non riesco proprio a capacitarmene.
Non mi dilungo oltre perchè non ce n'è davvero bisogno.

Dragonstone:
"Non capisco com'è che tutti questi maschioni sexy che si innamorano di me siano così avventati da lanciarsi in battaglia come degli imbecilli e morire"
"Eh in effetti maestà... tu cerca di non essere impulsiva però, mi raccomando..."
"Impulsiva io? come osi?!"
....
"Maestà, non andare in battaglia come tutti i tuoi maschioni sexy! è pericoloso!"
"FACCIO QUELLO CHE MI PARE!"

Ok.

Battaglia finale:
Allora, ok, visivamente è sempre più wow, poi io adoro le battaglie con gli zombie (e gli zombie in generale) ma, come molti hanno fatto notare, la situazione fa acqua da tutte le parti (ah-ha).
Diciamo che a passo normale, la compagnia del Martello ci ha messo un 3 giorni a raggiungere l'esercito dei morti (che quindi sono praticamente arrivati alla Barriera), mentre il nostro Gendry correndo a perdifiato ha impiegato circa un pomeriggio e una notte intera non stop (e anche qui non so quanto questo sia tra le umane capacità, ma concediamoglielo), da qui mandano un corvo a Dany che li raggiunge dopo quanto? un giorno da quando sono bloccati sullo "scoglio"?
Ammazza se volano 'sti corvi (e 'sti draghi).
Intanto, il re della notte e i suoi più alti ufficiali stanno lì sulla collina con la cavalleria, le spade, le lance magiche anti-drago che fanno sembrare lo scorpione di Qyburn un giocattolino per bambini eppure, invece che iniziare subito a giocare a freccette con questi 5 sfigati immobilizzati su una roccia grossa meno del pugno dei primi uomini, guardano Jon molto intensamente - come se ci fossero i presupposti per uno stallo messicano.
Avranno pensato che dopo aver ucciso BimboGigi ha acquisito tutta la sua intrinseca malvagità e ne sono intimiditi.
Quando si tratta di tirar giù un drago (quasi due) in volo ad almeno il doppio della distanza, però, il Re della Notte sente finalmente che il suo momento è arrivato: si era anche portato le catene da casa, che sulla neve non si sa mai quando possono servire - metti che tiri sotto un drago che ti ha attraversato la strada all'improvviso, poi è un peccato lasciarlo lì.
Nel frattempo, meno male che si può sempre contare sul miglior Uber beyond the Wall: zio Ben, che se scarichi la sua applicazione premium disponibile solo per Starkphone ti viene a prendere ovunque e non ti lascia mai a piedi.
Quando Jon gli chiede di salire con lui, però, rifiuta: non c'è tempo, dice. 
Ma c'è. Cioè, ci sarebbe. Non vedo perchè no, insomma.
Suppongo per altro che il cavallo sia un non-cavallo non-morto, perchè altrimenti c'è da chiedersi cos'abbia mangiato finora e soprattutto com'è che non sia ancora stato mangiato.
Mi è dispiaciuto soltanto non vedere Euron e la sua flotta volante mettere un dito dove sapete voi al Re della Notte, avrebbero fatto il botto - magari ci scappava pure un matrimonio.

Sulla nave:
Finalmente una lacrimuccia dalla madre dei Draghi, che fino ad ora pareva più sentimentale Drogon (ed è un pur sempre lucertolone, dopotutto).
Per un attimo ho temuto che lei saltasse addosso a Jon seduta stante, arrapatissima dalle ferite delle coltellate.
Se avete fatto caso, tra l'altro hanno tirato fuori sia la successione (e presunta sterilità) di Dany che i futuri figli di Jon, quindi la faccenda mi puzza.

In sostanza, sempre visivamente bellissimo, ma purtroppo forzatissimo ormai a livello di trama.

 

 

Link to post
Share on other sites
Spoiler

Non ho saputo resistere, bella puntata anche se ancora una volta con non poche banalità.

 

Abbiamo superato tutte le inutili polemiche con il cambio di rotta deciso di Daenerys, che dopo la pesante perdita finalmente si rende conto di cosa sia la guerra a Westeros: si umanizza (ovviamente innamorandosi definitivamente di Jon, vabbè era ovvio) e tira fuori espressioni, dialoghi e recitazione completamente nuovi.

Assoluta novità che finalmente le fa capire quali siano le cose importanti.

 

D'altronde tutto si riassume nelle parole di Dondarrion: l'unico nemico è la morte.

 

Dunque i bravi D&D, dopo che ci siamo scannati sui passati episodi (ho frequentato anche forum stranieri, la linea è quella un po' ovunque) fanno una bella inversione ad U e trasformano Daenerys da anti-Jon alla compagna perfetta, cosciente di tutto ciò che deve venire.

 

Per il drago, nel momento stesso in cui cade già sapevo che sarebbe... tornato. E ora sono dolori, perchè l'unico vantaggio che aveva la fazione dei "BUONI" (mi perdonino coloro che non vedono lo scontro Bene/Male in quest'opera...) erano proprio i draghi...

 

Per il resto mi riservo di fare una recensione più accurata dopo l'uscita ufficiale.

 

Un'ultima nota: Anche a Daenerys danno fastidio le abbreviazioni... con buona pace di tutti quelli che mi hanno attaccato perché i diminutivi mi infastidiscono, adesso che infastidiscono pure la Regina voglio vedere che dicono :P

 

 

 

 

 

 

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...