Jump to content

Game of Thrones, Episodio 7x04


Recommended Posts

  • Replies 390
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

6 hours fa, Super Sloth dice:

 

Lanciare una lancia con la mano sinistra per un destrimano? Mica è facile... 

Io ho visto che per ricaricare ci vuole un sacco di tempo e il drago è praticamente atterrato a uno sputo e pronto a sputare fuoco, secondo me non avrebbe mai fatto in tempo.   

 

No no, lo so questo. Intendevo che, poco prima che Drogon sputi fuoco, Jaime è davvero vicino a lei, praticamente se allungava un mano poteva tirarle uno schiaffo (non che fosse una grande idea :ehmmm: ) Quindi, visto che aveva l'occasione del secolo, avrebbe dovuto sfruttarla meglio, almeno ferirla dai. Dopotutto almeno un po' combatte con la sinistra no?

Link to post
Share on other sites

Certamente,pero' anche Federico secondo non aveva i draghi cioè una potente arma di distruzione di massa,omologabile ad una sorta di bomba atomica senza i noti effetti collaterali su uomo e ambiente,per giunta a lungo persistenti nel tempo.E sappiamo che la bomba atomica ,i cui effetti mutageni furono devastanti anche a lungo tempo e che tuttora sono deprecati, e' stata usata una sola volta si dice per poter porre termine alla seconda guerra mondiale

Voglio dire che Dany al suo approdo a Dragonstone ha truppe preponderanti di terra ,molto ben addestrate o disorganizzate ma estremamente feroci o poco avvezze a combattere con ferocia ,e di mare.Ha l'appoggio della flotta di Yara e quello  economico dei Tyrell ed un non meglio identificato appoggio di Dorne.

Non so se la strategia di Tyrion sia stata  da subito errata,Tyrion non e' mai stato persona addestrata a condurre battaglie campali.Aveva salvato approdo del re perché aveva sfruttato furbizia, altofuoco soprattutto e con il non indifferente aiuto di Tywin 

Forse ,con il senno di poi,sarebbe stato meglio se avesse assediato da subito approdo del re e posto delle condizioni a Cersei senza darle il tempo di organizzarsi, in fin dei conti poteva  concentrare le sue bocche da fuoco solo sulla fortezza rossa se Cersei avesse rifiutato ogni offerta

Il vero problema e' un altro,lei ha un'arma di distruzione di massa ma,pur essendo a suo modo generosa e magnanima con i deboli e gli sfruttati e i vessati,non e' psicologicamente stabile e reagisce alle sconfitte in modo umorale e improvvido

Inoltre non ha pensato a cercare e polverizzare la flotta di Euron,il vero artefice della vittoria,momentanea, ai punti ,di Cersei

L'oro per la banca di ferro e' arrivato ad approdo del re dando ossigeno ed altre occasioni a Cersei,tutta la carovana con i viveri da Altogiardino e' stata ridotta in cenere (deve anche lei nutrire chi combatte per lei..)e lei

SPOILER 7x5

 

si appresta a dettare ai superstiti una resa con un aut aut durissimo...rischia di passare per il solito Targaryen con diverse rotelle fuori posto ,con gente pronta ad ucciderla per soldi o vendetta

Avrebbe bisogno come il pane di un generale capace , che faccia piani strategici di successo ma anche illuminato e che sappia controllare i suoi 5 minuti Targaryen,se decide da sola sull'onda di una rabbia non contenuta rischia di fare macelli

Infatti al momento ,con questa tattica muoia sansone con tutti i filistei, vincerebbe il trono di Spade ma non lo terrebbe a lungo perché agli occhi della gente apparirebbe come un despota sanguinario ,folle,incontrollabile e infatti  piu' o meno Jon questo le ha detto e magari le avrebbe detto che trattare con arroganza e voglia di vendetta i vinti non e' la cosa più intelligente e produttiva per lei

Ha seguito il consiglio di una vecchia signora assetata di vendetta, ha fatto il drago...vedremo i risultati

Ma credo che nella 7 x 5 i nodi verranno al pettine

 

Link to post
Share on other sites

Tutti a valutare , per carità giustamente, il peso dell'azioni di Dany "nell'opinione pubblica" ma ci dimentichiamo che secondo B&W Cersei domina piu' o meno tranquillamente dopo il massacro del Tempio di Baelor... sulla puntata avete già scritto tutto, dico solo che sostanzialmente, al netto di alcune tutto sommato anche inevitabili ingenuità, mi è abbastanza  piaciuta. Penso che quando hanno consegnato il copione ad Aidan Gillen (Ditocorto) gli abbiano passato sostanzialmente un post it dove c'era scritto che doveva limitarsi a guardare fisso dritto ed ogni tanto girarsi di lato con un mezzo sorrisetto allussivo... ma vogliamo parlare anche della sedia a rotelle di Bran? Ecco quella l'ho trovato leggermente decotentestualizzante :figo:

 

Come già scritto , era dai tempi delle prime due stagioni che non vedevo tanti episodi di seguito di buona qualità, certo diventa tutto piu' facile e gestibile quando prendi una storia complessa ed articolata e la riduci con la mannaia e con scelte assolutamente incoerenti. Non è infatti un caso che le prime staagioni la serie funzionava meglio anche perchè la storia era piu' "lineare", arrivati a questo punto le trame ed i personaggi sono estremamente ridotti...

 

 

Link to post
Share on other sites
9 hours fa, ***Silk*** dice:

Il congedo tra Bran e Meera l'ho trovato un po' sopra le righe. Non mi è piaciuto molto, non tanto per Bran quanto per Meera. Sono una voce fuori dal coro, ma nelle stagioni precedenti il gruppo mi era sembrato più risoluto e già consapevole del fatto che pochi sarebbero tornati dalla missione, Jojen lo aveva ripetuto diverse volte.

Sono un voce fuori da coro anche io! A me nella scena non è piaciuta affatto Meera (personaggio che mi è sempre piaciuto tantissimo) che sembra battere cassa come un Bronn qualsiasi, dimenticando che lei con suo fratello hanno spinto parecchio Bran verso la sua missione, e con molta piùà consapevolezza rispetto a lui. A me la scena è sembrata un semplice far vedere quanto sia diventato inzenzibbbile Bran, anche per ammorbidire e giustificare la scena precedente con Sansa...

Link to post
Share on other sites
9 hours fa, JonSnow; dice:

@Corvina sempre impareggiabile nell'analizzare Daenerys.

 

Comunque ho rimosso lo spoiler dalla recensione a pagina 3 ma credo sia decisamente meglio aggiungere qui una mia dimenticanza: anch'io sono tra quelli che ha colto un certo cambiamento o quantomeno una contraddizione nei comportamenti di Bronn che, ad ora, appare sicuramente collegato a Casa Lannister oltre il mero denaro. Al di là della scena in cui perde le proprie monete, è quella nell'intimare a Jaime di andar via ad essere indicativa in questo senso. 

Bronn ha sempre avuto una certa ambiguità. È un pezzo di m* e non potrebbe essere diversamente, ma un cuore c'è l'ha. Amava Tyrion e si è affezionato a Jaime. E comunque oramai è legato mani e piedi al destino di casa Lannister.

 

In ogni caso, puntata strepitosa.

Link to post
Share on other sites
14 minutes fa, shewolf dice:

Sono un voce fuori da coro anche io! A me nella scena non è piaciuta affatto Meera (personaggio che mi è sempre piaciuto tantissimo) che sembra battere cassa come un Bronn qualsiasi, dimenticando che lei con suo fratello hanno spinto parecchio Bran verso la sua missione, e con molta piùà consapevolezza rispetto a lui. A me la scena è sembrata un semplice far vedere quanto sia diventato inzenzibbbile Bran, anche per ammorbidire e giustificare la scena precedente con Sansa...

Sarò forse un romanticone, ma io ho visto una donna innamorata, che voleva sentirsi dire, non andare via e non una che battesse cassa o chiedesse comunque qualcosa, spero non mi sia fatto forviare dai libri dove è Bran che fantastica nei suoi pensieri un rapporto con Meera

Link to post
Share on other sites
10 hours fa, Metamorfo dice:

Forse si può dare un nome ad uno dei tre uomini dei petroglifi:

 

nYaCzJTGXExOa8TkX4q8E82Fgbf-99BMsSi4-MAx

 

Sì, avevo notato questa cosa e realizzato che uno del trio doveva essere mancino. Vedremo se è un fatto naturale od obbligato. Da quel graffito si capisce anche che a ognuno di loro è collegato un simbolo: La spirale, la phi e il cerchio con il punto dentro. Dalla loro posizione si potrebbe anche pensare alla differenza di genere, ma non vorrei che avessero usato altri punti per fare questa distinzione. Negli etruschi, ad esempio, in certe epoche la differenza era nel copricapo. 

Link to post
Share on other sites
%d/%m/%Y %i:%s, StarkTargaryen dice:

Sul grande cuore bisogna contestualizzare, secondo me. Le cronache si svolgono in un mondo medievale/pre rinascimentale e i vari personaggi sono dei soggetti del tempo, un periodo in cui i concetti bene e male, diritto e sopruso, diritti umani e crimini contro l'umanità erano o diversi dai nostri o non esistevano affatto. Questo per dire che un sovrano che era notoriamente magnanimo, illuminato, "buono", poteva macchiarsi in certe circostanze degli atti più nefandi che si possano immaginare. Ad esempio, Federico II di Hoenstaufen, figura che ammiro molto, è noto per essere un sovrano illuminato e tollerante (era detto stupor mundi). Ha creato l'Università della mia città e infatti porta il suo nome, è stato un ricercatore in ambito scientifico e ha dato notevole impulso alla scienza e alla cultura, ha tenuto ottimi rapporti col mondo islamico (a Lucera c'era una comunità di saraceni che vivevano con i propri usi e costumi e fornivano la guardia personale dell'imperatore), salvo poi dover fare un crociata, pena la scomunica. E una volta iniziata la crociata, ha conquistato Gerusalemme quasi senza spargere sangue, venendo ad un accordo col sultano e creando una sorta di città sovrannazionale (sono noti poi i profondi discorsi di teologia che Federico intrattenne col sultano), ma a seguito di ciò s'è beccato una seconda scomunica per non aver conquistato la città santa in maniera violenta (un paradosso da parte dell'esponente di un chiesa che dell'amore e della fratellanza fa i suoi cardini). Questo "paraustiello" (preludio) serve quindi a dire che, nonostante il nostro Federico fosse una persona tendenzialmente "moderata" è stato capace anche di compiere gesti crudeli, tipo far accecare il suo consigliere Pier delle Vigne, perché accusato di congiura contro l'imperatore (accusa sembra del tutto immotivata). Quindi, secondo me, il concetto di buono o cattivo vanno presi con le pinze, come del resto il buon Martin insegna. Io posso essere una persona mite, equilibrata, compassionevole, ma se mi vengono i cinque minuti, faccio pulizia etnica di uno stato. Oppure, io sono un tiranno, un uomo che abusa del proprio potere e poi salvo la popolazione del mio paese confinante dopo che è stata colpita da una catastrofe. In conclusione, secondo me, ci sono dei personaggi tendenzialmente buoni (Daenerys, Tyryon, Arya, Jon e altri minori) che però in alcune circostanze compiono delle azioni "al di sopra delle righe" (o forse ne compiranno, che mi ricordi Jon non ha ancora compiuto azioni crudeli) e poi ci sono personaggi tendenzialmente malvagi (Cersey, Walder Frey, i Bolton) e via dicendo che potrebbero compiere azioni buone (ad esempio Roose Bolton, che ha riconosciuto Ramsey, quando poteva, prenderlo e gettarlo in un fiume oppure scuoiarlo)

Si sicuramente noi, dal nostro punto di vista moderno abbiamo un'asticella molto diversa dal mondo medievale e antico (oltre l'esempio molto calzante che hai portato ci metto  Vlad l'impalatore che  Bran Stoker ha trasformato in vampiro per la sua crudeltà, ma dai suoi contemporanei era visto come un paladino della fede!:ehmmm:). Che mi venga in mente per ora Jon l'unica cosa cattivella fatta è stato giustiziare Janos Slynt, che avrebbe anche potuto risparmiare quando ha chiesto pietà (poi vabbè noi sappiamo che era un assassino di bambini ma i Gdn non credo lo sapessero)... diciamo che mi ha fatto un po' sorridere sentire quella frase sul grande cuore e sapere poi che quello che Dany farà la prossima puntata metterà un attimino in crisi anche persone come Tyrion e Varys, la cui asticella del bene e male è un attimino più alta... poi per carità a pensarci bene Jon un certo debole per le bad girls ce l'ha... se non ricordo male Ygritte faceva parte del gruppo di bruti che assaltò il villaggio di Olly o sbaglio?:ehmmm:

Link to post
Share on other sites
 
Cita

 

d/%m/%Y %i:%s, shewolf dice:

Sono un voce fuori da coro anche io! A me nella scena non è piaciuta affatto Meera (personaggio che mi è sempre piaciuto tantissimo) che sembra battere cassa come un Bronn qualsiasi, dimenticando che lei con suo fratello hanno spinto parecchio Bran verso la sua missione, e con molta piùà consapevolezza rispetto a lui. A me la scena è sembrata un semplice far vedere quanto sia diventato inzenzibbbile Bran, anche per ammorbidire e giustificare la scena precedente con Sansa...


 

 

Battere cassa? Con tutto quello che hanno passato mi pare piu' che naturale che  ci rimanga male ad essere accomiatata con un "vabbè ciao, alla prossima" anche se chiaramente come hai scritto anche tu l'utilità della scena è quella di rimarcare l'evoluzione di Bran.

Link to post
Share on other sites
%d/%m/%Y %i:%s, Duke Karstark dice:

T. Penso che quando hanno consegnato il copione ad Aidan Gillen (Ditocorto) gli abbiano passato sostanzialmente un post it dove c'era scritto che doveva limitarsi a guardare fisso dritto ed ogni tanto girarsi di lato con un mezzo sorrisetto allusivo...

 

In effetti ... povero Aidan!

 

 

@The Right Hand of JaimeSu Meera anche io son romanticona e ho pensato ad un certo coinvolgimento sentimentale o perlomeno affettivo. Lei per me non voleva altro che un commiato più caloroso dopo tutto quello che han passato insieme!

Link to post
Share on other sites
56 minutes fa, shewolf dice:

Sono un voce fuori da coro anche io! A me nella scena non è piaciuta affatto Meera (personaggio che mi è sempre piaciuto tantissimo) che sembra battere cassa come un Bronn qualsiasi, dimenticando che lei con suo fratello hanno spinto parecchio Bran verso la sua missione, e con molta piùà consapevolezza rispetto a lui. A me la scena è sembrata un semplice far vedere quanto sia diventato inzenzibbbile Bran, anche per ammorbidire e giustificare la scena precedente con Sansa...

 

Ma a me è sembrata anche peggio: una scena per fomentare il dibattitto su quanto è brutto e cattivo Bran. Si stanno preparando il terreno per una svolta malvagia?

Fatto sta che con questa scelta viene un po' ridicolizzato il personaggio di Meera. Lei ed il fratello si sono presentati a Winterfell molte stagioni or sono mandati dal padre che sapeva benissimo o per sua conoscenza i grazie a Jojen (che lo ripete più volte) che la missione era a dir poco suicida ed aveva l'unico scopo di accompagnare Bran a fare quello che dovevo fare perché soggetto unico, tutti i suoi accompagnatori erano solo dei mezzi, consapevoli di esserlo (pure Hodor che passa la vita a ricordarselo, scopriamo alla fine). Non ho capito cosa avrebbe dovuto fare Bran oltre a lasciare Meera libera e ringraziarla...

Sarebbe stato brutto e cattivo se le avesse impedito di tornare a casa e/o non le avesse rivolto parola. C'è di peggio insomma! :D

Link to post
Share on other sites
11 hours fa, Beric Dondarrion dice:

È Bronn. Ho visto e rivisto con il fermo immagine. Capelli lunghi e armatura diversa da Dickon.

 

A me invece è sembrato proprio Dickon per via dell'armatura...

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...