Jump to content

Game of Thrones, Episodio 7x04


Recommended Posts

  • Replies 390
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Arrivo tardi, perchè ho guardato la puntata  il lunedì, non tanto per questioni di principio ma di qualità video. E veniamo al dunque

Scambio Bran-Ditocorto: Pericolosissimo tracollo di Ditocorto ;Bran lo cita girandogli contro una sua stessa frase detta molto tempo prima  a Varys. "Il caos è una scala.". E aggiungerei che quando gli attori sono bravi la cosa pesa, specie in una stagione così guazzabugliata, perchè velocissima.

Sansa-Arya-Bran: Quando gli attori sono bravi pesa BIS. Ottima le reunion Sansa/Aria con quel filo di circospezione iniziale, che si scioglie comunque in affetto. Sansa sta imparando che avere ed amare una famiglia vuol dire accettare la loro storia di vita, così come lei chiede venga accettata la sua. Non semplice. Brava Sophie Turner a interpretare un personaggio che sta diventando il più difficile dentro Game of Trones. Riesce sempre a far capire che esterna un centesimo di quello che la sua mente elabora. 

Quando abbiamo l'incontro con  Bran ,Arya sembra meno colpita dalla trasformazione fraterna.  Scrittura per una volta centrata: si rende atto del fatto che il personaggio di Arya ha davvero conosciuto troppo il mondo per essere scioccata dai cambiamenti degli altri. Comunque le scene a Winterfell mostrano gli Stark molto uniti nonostante tutto. 

Dragonstone: Ma dai!Dopo una sessione gossip con Missandei che serviva a telefonarci il concetto che :"Dai Dany che con lo sfigato di sotto ce n'è quanto vuoi". Parlo di "sfigato di sotto" perchè il modo in cui inquadrano Jon in questa scena è legalmente inaccettabile:sembra un folletto ingobbito. Come fare un torto a uno dei più belli del cast. Vabbè.Le scene nella caverna puzzano di Ygritte e di frettolosità narrativa. In una sola scena vogliono suggerirci che tutta la faccenda degli estranei è una meravigliosa storia cosmica, che tra Dany e Jon c'è attrazione, che però stanno sulle loro posizioni come due adolescenti dove il più traballante è purtroppo Jon. Jon  "occhi bassi", e Jon " la mia gente non vuole".  La cattiva scrittura però non ha limiti di decenza. E quindi dopo li ritroviamo sulla spiaggia, dove Danaerys non prende atto che leggere più libri e fare più domande sarebbe stato meglio:sta perdendo. Si scaglia contro Tyrion con una pesantezza che nemmeno contro Varys nella prima puntata. Ora la madre dei draghi vede tradimenti ovunque, dando l'idea che i Targ siano dei mezzi cretini e suscitando davvero stavolta la mia indignazione. Si gira a chiedere consiglio a Jon , che conosce da mezz'ora. Volevano passarla per fiducia, ma a me sembra palesemente scritto male:non vi trovate sui punti salienti e vuoi il consiglio di uno che conosci da dieci minuti, e che ti dice più o meno le stesse cose che ti ha già consigliato Tyrion. Inoltre Emilia e Kit funzionano recitativamente talmente male che serve il Davos cantastorie per esplicare che i due sono attratti. Tendo qui a colpevolizzare di più la recitazione di Emilia, che sta rendendo Danaerys una macchietta.  Kit credo segua il registro di scrittura, ma tant'è, non sono al livello di altri e il tutto ne risente.Cadute di stile ovunque. 

Arya Brienne: Dovevano ottimizzare la questione delle nuove abilità di Arya, e vabbè. Sembra quasi surreale che una ha preso a calci nei denti il mastino sia ridotta in questo modo, ma tutto questo teatrino si inserisce nel plot narrativo decentemente solo grazie alla buona interpretazione, che continuo a sottolineare.

Bronn-Jaimie-e tutta la compagnia dei selvaggi: Buono lo scambio con Bronn sin dall'inizio. Coster Valdau riesce a far capire subito quanto male gli ha fatto Olenna prima di morire. Ma arriviamo al punto Dothraki , Drago, esercito Lannister. Momento in cui Daenerys si comporta da Targaryen: arriva col Drago e i suoi cagnolini selvatici, che a me hanno fatto sempre pochissima simpatia per le loro divertenti usanze. Sarebbero strategicamente bastate due sparate e poi via lontano. Invece no:la madre dei draghi persevera come una vera cretina tutto impulso e niente cervello, facendo fiamme anche su risorse utili, mi pare, come il cibo. I geni si riconoscono da questa lungimiranza. Ma attenzione perchè, beccatosi Drogon una freccia, lei atterra fra i pochi nemici sopravissuti per controllare lo stato di salute del suo drago. Peccato che fra quei sopravvissuti ci sia Jaime, che quanto a mosse folli ne sa una più di lei. Lui si lancia contro, mossa suicida, ma molto cavalleresca, e anche IC, secondo me. Probabilmente Jaime pensa "Morirò comunque, tanto vale provare a ucciderla". E purtroppo quando vedi lo sguardo di Jaime, e hai gia capito tutto  di quel che vuole fare...e poi vedi Daenerys (inquadrati a distanza di un millisecondo ), ti scende la lacrimuccia a pensare che hai un attore e una che boh.. aveva uno splendido sorriso durante il casting.

Comunque un momento topico, in cui mi son sentita di ribadire a me stessa quanto abbia fatto bene Jaime a uccidere il Re folle, e quanto sia probabilmente più importante di quanto per ora la scrittura lasci intendere.

Tyrion:vira un tantino al buonismo, ma è molto bello l'affetto verso Jaime. Anche qui: scrittura traballante graziata da interpretazioni eccezionali che forniscono altre sfumature.

Cersei/Banca di ferro :Non commento perchè la faccenda della banca di ferro la hanno proprio rigirata malissimo.

Domanda:la virata verso l'onestà e la bontà del Tarly Junior?era un tantino saccente e arrogante nella sei..

 

Voto i personaggi nella specifica puntata

Dany:5. Troppa poca cerebralità

Jon:4. Poca durezza; orgoglio e cultura del nord traballanti ingiustificatamente

Missandei:3. Ah non stavo guardando Gossip Girl... attimi di confusione

Davos:2 secco...orripilante nei panni dell'amico che incoraggia all'inciucio.

Tyrion:7. Lievi virate , che non stanno poi così male al personaggio

Cersei:8. Una pazza si... ma che sa il fatto suo.

Jaime: 9. Ho amato tutte le sfumature, compreso l'eccesso cavalleresco e folle finale.

Sansa:9. Sempre più Stark, sempre più misteriosa.

Arya:7..giusto perchè la scena del combattimento mi ha lasciata perplessa

Ditocorto:6. Ai ferri corti credo.

Bronn:7. Non male, ma troppe skills

Theon:10. Mi sono dimenticata di commentarlo, ma a buttarsi dalla nave sembra aver fatto la cosa più intelligente. Quanto all'avvicinarsi a Jon, chiedendo di Sansa (cosa che crea un debito immediato se vogliamo), ci sta. Mossa che del resto infine gli salva la vita.

 

 

 

Link to post
Share on other sites
4 hours fa, Iceandfire dice:

Certamente,pero' anche Federico secondo non aveva i draghi cioè una potente arma di distruzione di massa,omologabile ad una sorta di bomba atomica senza i noti effetti collaterali su uomo e ambiente,per giunta a lungo persistenti nel tempo.E sappiamo che la bomba atomica ,i cui effetti mutageni furono devastanti anche a lungo tempo e che tuttora sono deprecati, e' stata usata una sola volta si dice per poter porre termine alla seconda guerra mondiale

Voglio dire che Dany al suo approdo a Dragonstone ha truppe preponderanti di terra ,molto ben addestrate o disorganizzate ma estremamente feroci o poco avvezze a combattere con ferocia ,e di mare.Ha l'appoggio della flotta di Yara e quello  economico dei Tyrell ed un non meglio identificato appoggio di Dorne.

Non so se la strategia di Tyrion sia stata  da subito errata,Tyrion non e' mai stato persona addestrata a condurre battaglie campali.Aveva salvato approdo del re perché aveva sfruttato furbizia, altofuoco soprattutto e con il non indifferente aiuto di Tywin 

Forse ,con il senno di poi,sarebbe stato meglio se avesse assediato da subito approdo del re e posto delle condizioni a Cersei senza darle il tempo di organizzarsi, in fin dei conti poteva  concentrare le sue bocche da fuoco solo sulla fortezza rossa se Cersei avesse rifiutato ogni offerta

Il vero problema e' un altro,lei ha un'arma di distruzione di massa ma,pur essendo a suo modo generosa e magnanima con i deboli e gli sfruttati e i vessati,non e' psicologicamente stabile e reagisce alle sconfitte in modo umorale e improvvido

Inoltre non ha pensato a cercare e polverizzare la flotta di Euron,il vero artefice della vittoria,momentanea, ai punti ,di Cersei

L'oro per la banca di ferro e' arrivato ad approdo del re dando ossigeno ed altre occasioni a Cersei,tutta la carovana con i viveri da Altogiardino e' stata ridotta in cenere (deve anche lei nutrire chi combatte per lei..)e lei

SPOILER 7x5

  Mostra contenuto nascosto

si appresta a dettare ai superstiti una resa con un aut aut durissimo...rischia di passare per il solito Targaryen con diverse rotelle fuori posto ,con gente pronta ad ucciderla per soldi o vendetta

Avrebbe bisogno come il pane di un generale capace , che faccia piani strategici di successo ma anche illuminato e che sappia controllare i suoi 5 minuti Targaryen,se decide da sola sull'onda di una rabbia non contenuta rischia di fare macelli

Infatti al momento ,con questa tattica muoia sansone con tutti i filistei, vincerebbe il trono di Spade ma non lo terrebbe a lungo perché agli occhi della gente apparirebbe come un despota sanguinario ,folle,incontrollabile e infatti  piu' o meno Jon questo le ha detto e magari le avrebbe detto che trattare con arroganza e voglia di vendetta i vinti non e' la cosa più intelligente e produttiva per lei

Ha seguito il consiglio di una vecchia signora assetata di vendetta, ha fatto il drago...vedremo i risultati

Ma credo che nella 7 x 5 i nodi verranno al pettine

 

Purtroppo non sono d'accordo con te a questo giro, perché gli effetti della politica moderata mostrati fino a quel momento da Tyrion hanno portato solo a una lieve disintegrazione del gruppo di Dany (teletrasporti e onniscenza a parte su cui ormai penso sia inutile discutere ai fini dello storytelling).

 

L'attacco era lecito, come era pure lecito adoperare l'arma più forte (una su tre oltretutto, un dettaglio abbastanza importante) che ha posto fine alla guerra con una sola battaglia (il fronte avversario ne ha già piazzate due), che rende personalmente il personaggio di Dany intoccabile al momento.

 

I paragoni con Aerys non ci stanno, principalmente perché se c'è chi la pensa così penso abbia compreso poco i Targaryen: Aegon seguì una politica piuttosto simile, rivelando nella sua storia sfacettature simili a quelle di Alessandro Magno, caparbio ma ostinato e addirittura letale. Strada che sta prendendo bene o male anche Dany (zoppicando).

 

Penso che se vogliamo parlare di atrocità in tempo di guerra questo sia difficilmente un caso, visto che al di là della veicolazione visiva del regista (si fa caso al fatto che la prospettiva sia praticamente sempre dei Lannister, con le inquadrature su Dany a mo' di villain in corso d'opera) per me è stata semplicemente una battaglia e basta, non tanto diversa da quella fatta da Robb quando catturò Jaime (oltretutto anche lì il biondone lo caricò disperatamente nel finale mi sono ricordato lol) o quell'attacco a sorpresa sempre di Robb su intere fanterie che stavano dormendo.

 

Se il ripudio per la guerra è normale, la critica su Dany che sto leggendo personalmente a questo giro ha poco senso. A parte le peasime doti recitative della Clarke sigh

Link to post
Share on other sites
14 minutes fa, KhaleesiDrogon dice:

Perchè il parallelo Bran e Jaime non ti sembra verosimile?

Come simbolismo mi sembra un po' forzato, ma al di là di quello le altre citazioni rimandano anche da un punto di vista estetico e registico. L'idea comunque mi affascina, ma bisogna vedere gli effetti di questo scontro direttamente nella prossima puntata mi sa

Link to post
Share on other sites
42 minutes fa, Dargil dice:

Purtroppo non sono d'accordo con te a questo giro, perché gli effetti della politica moderata mostrati fino a quel momento da Tyrion hanno portato solo a una lieve disintegrazione del gruppo di Dany (teletrasporti e onniscenza a parte su cui ormai penso sia inutile discutere ai fini dello storytelling).

 

L'attacco era lecito, come era pure lecito adoperare l'arma più forte (una su tre oltretutto, un dettaglio abbastanza importante) che ha posto fine alla guerra con una sola battaglia (il fronte avversario ne ha già piazzate due), che rende personalmente il personaggio di Dany intoccabile al momento.

 

I paragoni con Aerys non ci stanno, principalmente perché se c'è chi la pensa così penso abbia compreso poco i Targaryen: Aegon seguì una politica piuttosto simile, rivelando nella sua storia sfacettature simili a quelle di Alessandro Magno, caparbio ma ostinato e addirittura letale. Strada che sta prendendo bene o male anche Dany (zoppicando).

 

Penso che se vogliamo parlare di atrocità in tempo di guerra questo sia difficilmente un caso, visto che al di là della veicolazione visiva del regista (si fa caso al fatto che la prospettiva sia praticamente sempre dei Lannister, con le inquadrature su Dany a mo' di villain in corso d'opera) per me è stata semplicemente una battaglia e basta, non tanto diversa da quella fatta da Robb quando catturò Jaime (oltretutto anche lì il biondone lo caricò disperatamente nel finale mi sono ricordato lol) o quell'attacco a sorpresa sempre di Robb su intere fanterie che stavano dormendo.

 

Se il ripudio per la guerra è normale, la critica su Dany che sto leggendo personalmente a questo giro ha poco senso. A parte le peasime doti recitative della Clarke sigh

Forse non mi sono spiegata bene :)

Io ho detto che l'errore di partenza di Dany e' stato affidarsi ai consigli di Tyrion,persona molto sagace ed intelligente ma non un guerriero vero ne' un esperto di strategia militare

Ora e' ovvio che tutto debba essere funzionale ad un certo tipo narrazione ma credo che la cosa piu' sensata fosse stringere di assedio approdo del re e neutralizzare con i draghi la flotta di mille navi di legno di Euron

Porre delle condizioni  a Cersei e ,poi,se rifiutate, agire con i draghi sulla fortezza rossa in un rogo mirato su di essa,ma questo perche' a parole lei aveva in grande considerazione il benessere della gente comune

La guerra e' guerra ma quella per esempio tra Robb e i Lannister era con mezzi pari

Se hai 3 draghi da usare cerchi in ogni caso di ridurre i danni specie se appartieni ad una  famiglia molto chiacchierata eufemisticamente parlando.Usando i draghi sulla popolazione inerme si sarebbe mostrata uguale a Cersei e bramosa solo del potere per il potere mentre tra i suoi titoli c'e' quello di liberatrice dalle catene

Inoltre io non contesto il fatto che abbia usato Drogon in campo aperto,

Spoiler trailer 7x5 HBO

contesto



quello che   decide di fare a battaglia vinta,perché qui si demarca la differenza tra un sovrano illuminato ed un tiranno da abbattere

Link to post
Share on other sites

Giusto ma esiste il trailer della 7x5 della HBO,chiarissimo 

Ovviamente il discorso e' un altro e cioè che gli showrunners hanno voluto creare situazioni di difficoltà per Dany dato che Cersei era oggettivamente sotto scacco,Tyrion ha cercato di contenere la potenza bellica della sua regina ma in guerra il fattore tempo e' cruciale come e' cruciale avere una buona rete di spionaggio

Link to post
Share on other sites
14 hours fa, Corvina dice:

Almeno Tyrion sembrava un minimo turbato nel vedere gli uomini di suo fratello venire sterminati. Una battaglia è un conto. Un massacro è un altro.

 

Infatti, ha senso che Tyrion sia turbato nel vedere soldati bruciati vivi. Mica ha mai usato wildfire in battaglia o robe simili, lui.

Link to post
Share on other sites

A me sembrava turbato per il fratello, non per i suoi uomini in effetti, e diviso tra la preoccupazione prima per Dany quando Drogon viene colpito e subito dopo però si preoccupa per il fratello.  Penso si renda finalmente conto di ciò che comporta davvero essersi schierato contro la sua famiglia e la sua gente.

Link to post
Share on other sites

No, era turbato per i suoi uomini, ma non perché sono stati massacrati "slealmente", qualunque cosa significhi: perché sarebbero, appunto, i suoi uomini. E' un rimando a quanto detto da Dickon (ahahahahah! ops) poco prima sul dover uccidere gente che conosceva bene.

E sì, aveva paura per Jaime, anche.

Link to post
Share on other sites
%d/%m/%Y %i:%s, Duke Karstark dice:

 

Ehi ma sta attacando un esercito a cavallo di un drago che sputa fuoco a non so quanti centinaia di metri di altezza... ma che "cerebralità" deve avere :ehmmm:

 

 

Per esempio, il cibo poteva rubarlo piuttosto che bruciarlo

 

 

http://i.imgur.com/h6T8IBL.jpg

Edited by Viserion
L'immagine viola in ogni senso i limiti del regolamento, sia come peso che come dimensioni. L'anteprima che viene creata dal forum è solo fittizia, il peso rimane immutato.
Link to post
Share on other sites
2 minutes fa, Duke Karstark dice:

 

Ehi ma sta attacando un esercito a cavallo di un drago che sputa fuoco a non so quanti centinaia di metri di altezza... ma che "cerebralità" deve avere :ehmmm:

 

Nel post specificavo che l'intero comportamento é  poco cerebrale: Dragonstone compresa.  Non si riferiva solo alla battaglia. 

Cerebralità che mi attendo: quella di una eventuale futura regina ponderata. 

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...