Jump to content

Game of Thrones, Episodio 7x04


Recommended Posts

bellissima puntata ma...

Spoiler

la parte della grotta mi è piaciuta se non fosse per Dany che di nuovo di fronte ad una minaccia eminente vuole che Jon si inocchi....

tuttavia lei lo rispetta infatti gli chiede consiglio.

Sinceramente ho un po' paura per Jon perché se torna a Nord con Dany potrebbero pugnalarlo alle spalle ... ed ecco  che un matrimonio sarebbe risolutivo.... forse

 

 

 

Link to post
Share on other sites
  • Replies 390
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Spoiler

Bellissima puntata. 

Drogon a me è sembrato un "Warthog"A 10 Thunderbolt all'attacco.

E l'attacco al convoglio mi ha fatto venire in mente quanto avvenuto lungo "l'autostrada della morte" in Iraq nel 1991.

 

Link to post
Share on other sites

Allora, avevo scritto un commento lungo, che poi mi si è cancellato. :angry:

Spoiler

Puntata molto molto bella, senza dubbio la migliore di questa stagione. Aveva la componente dramatica (incontro Arya-Sansa o Meera-Bran), la componente politica (Ditocorto), la componente d'azione (la battaglia), la componente forse comica (Davos che capisce che il povero Jon sta bollendo o Arya che fa fessi i soldati). Ma andiamo nel dettaglio.

 

Grande Inverno: la nota più positiva di tutto l'episodio. A mio parere le scene a Grande inverno sono state le più memorabili di questo episodio. Innanzitutto: finalmente gli Stark sono tornati insieme al loro posto!! Da tanto aspettavo questo momento, ed è stato miglliore di quanto mi aspettassi.

Riguardo Bran, Meera conferma ciò che abbiamo detto tutti fin dall'ultimo episodio: quel ragazzo è diventato amorfo, insensibile e indifferente. Molto efficace la reazione di Meera, che si immaginava di aver davanti tutt'un altro Bran. In ogni caso, questo Bran mi lascia perplesso. Alla fine della sesta stagione, avevamo lasciato un Bran dubbioso, impaurito, sebbene fosse il Corvo a Tre Occhi. Non è cambiato perchè è diventato Corvo (come ho già detto, Bran davanti all'albero diga era Corvo, ma non era senza emozioni), ma sembra cambiato dopo aver visto la Torre della Gioia. Ennesima vittima della ToJ.

Ditocorto che gli consegna il pugnale era no. Prima dell'inizio di questa stagione, pensavo che mi sarei disperatamente aggrappato a Ditocorto a causa della mancanza di intrighi politici, da sempre il fulcro di questa serie. Eppure, mentre guardavo l'episodio, l'unico desiderio era che quell'essere morisse. Lui che dice di essere vicino a Bran? Lui che ha pagato per ucciderlo con quello stesso pugnale che gli consegna?  Maddai. Dov'è la Morte quando c'è bisogno di lei? O compare solo quando è ora di far fuori gli Stark??:stralol:

Molto ma molto bello invece l'incontro tra Arya e Sansa. Non è stata però una riunione, ma l'incontro di due persone che non si conoscono. In certi tratti ho quasi percepiito un velo di imbarazzo tra le due, come se loro due non si conoscessero e fossero consapevoli di ciò. Molto bello anche lo sguardo che Arya lancia a Grande Inverno, a quel metalupo che credeva non avrebbe mai più rivisto. Si è accorta che molte, troppe cose sono cambiate e nulla sarà più come prima. Inoltre lo scontro con Brienne è veramente uber alles.

 

Roccia del Drago: non male nemmeno Roccia del Drago, anche se di livello inferiore rispetto a Grande Inverno. Roccia del Drago presenta infatti alcune pecche, ma andiamo con ordine.

Iniziamo con Jon: sembra proprio che le grotte gli facciano un brutto effetto. Se volete sedurre Jon Snow, portatelo in una caverna e si scioglierà:stralol:. In una caverna, d'incommensurabile bellezza, con una donna dai capelli molto rari. Ho avuto una specie di deja vu. Bando alle ciancie, la scena è stata palesemente costruita per creare attrazione tra i due, ma il risultato non è stato a mio parere buono. Non penso che quattro disegnini e quattro sassi possano essere veramente d'interesse. Fatto sta che Jon aveva la bava alla bocca e sembrava davvero sul punto di strappare la gonna a Daenerys, inginocchiarsi e... beh, avete capito. Scusate la volgarità, ma mi ha proprio dato l'impressione di un Jon "affamato" ed eccitato. E sinceramente non mi è piaciuto. Davos se ne accorge, non è mica stupido. Fantastico l'imbarazzo di Jon nell'ammetterlo. Lei invece pensa solo ad una cosa: al trono.

Theon è invece semplicemente un caso psichiatrico. Vede Jon, e prova a parlargli di Sansa. Non sa proprio quando è ora di tacere e quando è ora di parlare, quando è ora di agire e quando star fermi. Purtroppo è una caratteristica peculiare del personaggio e causa di tutte le sue sventure.

Daenerys che cerca di fare gossip su Missandei e Verme Grigio e su come un Immacolato faccia sesso mi ha fatto morire dalle risate.

Mi dispiace invece per Tyrion. Purtroppo è un personaggio in caduta libera, perde punti ad ogni puntata da quando ha lasciato Approdo del Re. Non è più il Tyrion di un tempo e la mancanza di intrighi come quelli della capitale si fa sentire.

 

Approdo del Re: Cersei si sta dimostrando una regina coi controfiocchi, poche storie. Ha convinto il popolo che la pazza non era lei, ma Daenerys. Ha rivoltato la situazione a suo favore con un niente. Ha recuperato l'appoggio di due regni con uno schiocco di dita. Veramente niente male. E ora ha tolto a Daenerys un altro potenziale alleato come la Banca di Ferro. Ha costretto Daenerys ad intervenire direttamente. Molto molto abile.

 

Alto Giardino: veramente ottima la battaglia. Ha dato efficacemente l'idea di come, sebbene Cersei sia molto furba, Dany sia ancora la più forte. L'esercito Lannister è stato letteralmente disintegrato. La battaglia ha efficacemente trasmesso disperazione dalla parte Lannister (compreso per Tyrion, che era ferito nel vedere l'esercito del Leone così malmesso), con Bronn che prova in tutti modi a cavare un ragno dal buco, senza risultati. Penso anche che Bronn stia perdendo il carattere di mercenario, ma è solo una mia supposizione. Jaime è sgomento come pochi davanti a quell'orrore perchè ha perso tutto quello che ha fatto finora. Scellerata la mossa di attaccare Daenerys, ma anche lo Sterminatore di Re era all'ultima spiaggia.

 

Ecco, sono riuscito a riscriverlo quasi tutto.

 

PS: non so voi, ma mi dà abbastanza fastidio l'imprecisione della sigla. Lo so che, davanti ad un episodio così non dovrei lamentarmi, ma ci voleva tanto a sostituire Vecchia città, non comparsa in quest'episodio, con Alto Giardino o Collina del Corno e magari far comparire Castel Granito e Approdo del Re con il leone?

 

Link to post
Share on other sites
Spoiler

Io non ho percepito un Jon che voleva saltare addosso a Dany .... Ovviamente c'era una certa tensione tra i due. Io penso che non sia fanservice perché ovviamente sono due ragazzi coetanei e ci può stare questa attrazione. Vedremo come finirà

 

Link to post
Share on other sites
Spoiler

purtroppo faccio fatica a capire inglese senza sottotitoli quindi sulle parti più parlate rimando il giudizio anche se qualcosa ho capito. unica parte che proprio non ho capito niente è discorso tra bran ditocorto e poi con arya. qualcuno può farmi un veloce riassunto? invece penso sia normale attrazione di jon. dopotutto è davanti ad una delle donne più belle al mondo mica è lì con olenna...

 

la battaglia finale stupenda. l'ingresso in scena di drogon spettacolare...planando sopra l'esercito. unica pecca deriva da altre 2 puntate: nn poteva per 3 volte perdere danye quindi era chiaro non potesse ancora andare a punti cersei. per quando riguarda lei penso sia stato un duro colpo: esercito lannister distrutto, stessa cosa di quello ereditato da alto giardino, almeno uno tra jaimie e bronn morto o catturato (anche perché nn possono sempre cavarsela), rifornimenti distrutti e soprattutto ha perso l'oro che doveva alla banca di ferro....quindi niente alleanza. questo forse alla lunga è il vero colpo che potrebbe mettere in ginocchio cersei. le rimangono solo i grevjoy che però sulla terra non sanno combattere. poi visto poche puntante è chiaro che bisogna virare decisamente a nord...

altra cosa che visto la prova di forza di dany è probabile che alcuni cambieranno bandiera (nella logica delle cose che però la serie non segue sempre)

sul finale vista qualità scarsa: ma va a fondo jamie? ha salvarlo è bronn? la prima visione mi sembrava dickon ma appunto troppi pixels

 

Link to post
Share on other sites

Spoiler
1 hour fa, JasonStark dice:

Allora, avevo scritto un commento lungo, che poi mi si è cancellato. :angry:

  Mostra contenuto nascosto

Puntata molto molto bella, senza dubbio la migliore di questa stagione. Aveva la componente dramatica (incontro Arya-Sansa o Meera-Bran), la componente politica (Ditocorto), la componente d'azione (la battaglia), la componente forse comica (Davos che capisce che il povero Jon sta bollendo o Arya che fa fessi i soldati). Ma andiamo nel dettaglio.

 

Grande Inverno: la nota più positiva di tutto l'episodio. A mio parere le scene a Grande inverno sono state le più memorabili di questo episodio. Innanzitutto: finalmente gli Stark sono tornati insieme al loro posto!! Da tanto aspettavo questo momento, ed è stato miglliore di quanto mi aspettassi.

Riguardo Bran, Meera conferma ciò che abbiamo detto tutti fin dall'ultimo episodio: quel ragazzo è diventato amorfo, insensibile e indifferente. Molto efficace la reazione di Meera, che si immaginava di aver davanti tutt'un altro Bran. In ogni caso, questo Bran mi lascia perplesso. Alla fine della sesta stagione, avevamo lasciato un Bran dubbioso, impaurito, sebbene fosse il Corvo a Tre Occhi. Non è cambiato perchè è diventato Corvo (come ho già detto, Bran davanti all'albero diga era Corvo, ma non era senza emozioni), ma sembra cambiato dopo aver visto la Torre della Gioia. Ennesima vittima della ToJ.

Ditocorto che gli consegna il pugnale era no. Prima dell'inizio di questa stagione, pensavo che mi sarei disperatamente aggrappato a Ditocorto a causa della mancanza di intrighi politici, da sempre il fulcro di questa serie. Eppure, mentre guardavo l'episodio, l'unico desiderio era che quell'essere morisse. Lui che dice di essere vicino a Bran? Lui che ha pagato per ucciderlo con quello stesso pugnale che gli consegna?  Maddai. Dov'è la Morte quando c'è bisogno di lei? O compare solo quando è ora di far fuori gli Stark??:stralol:

Molto ma molto bello invece l'incontro tra Arya e Sansa. Non è stata però una riunione, ma l'incontro di due persone che non si conoscono. In certi tratti ho quasi percepiito un velo di imbarazzo tra le due, come se loro due non si conoscessero e fossero consapevoli di ciò. Molto bello anche lo sguardo che Arya lancia a Grande Inverno, a quel metalupo che credeva non avrebbe mai più rivisto. Si è accorta che molte, troppe cose sono cambiate e nulla sarà più come prima. Inoltre lo scontro con Brienne è veramente uber alles.

 

Roccia del Drago: non male nemmeno Roccia del Drago, anche se di livello inferiore rispetto a Grande Inverno. Roccia del Drago presenta infatti alcune pecche, ma andiamo con ordine.

Iniziamo con Jon: sembra proprio che le grotte gli facciano un brutto effetto. Se volete sedurre Jon Snow, portatelo in una caverna e si scioglierà:stralol:. In una caverna, d'incommensurabile bellezza, con una donna dai capelli molto rari. Ho avuto una specie di deja vu. Bando alle ciancie, la scena è stata palesemente costruita per creare attrazione tra i due, ma il risultato non è stato a mio parere buono. Non penso che quattro disegnini e quattro sassi possano essere veramente d'interesse. Fatto sta che Jon aveva la bava alla bocca e sembrava davvero sul punto di strappare la gonna a Daenerys, inginocchiarsi e... beh, avete capito. Scusate la volgarità, ma mi ha proprio dato l'impressione di un Jon "affamato" ed eccitato. E sinceramente non mi è piaciuto. Davos se ne accorge, non è mica stupido. Fantastico l'imbarazzo di Jon nell'ammetterlo. Lei invece pensa solo ad una cosa: al trono.

Theon è invece semplicemente un caso psichiatrico. Vede Jon, e prova a parlargli di Sansa. Non sa proprio quando è ora di tacere e quando è ora di parlare, quando è ora di agire e quando star fermi. Purtroppo è una caratteristica peculiare del personaggio e causa di tutte le sue sventure.

Daenerys che cerca di fare gossip su Missandei e Verme Grigio e su come un Immacolato faccia sesso mi ha fatto morire dalle risate.

Mi dispiace invece per Tyrion. Purtroppo è un personaggio in caduta libera, perde punti ad ogni puntata da quando ha lasciato Approdo del Re. Non è più il Tyrion di un tempo e la mancanza di intrighi come quelli della capitale si fa sentire.

 

Approdo del Re: Cersei si sta dimostrando una regina coi controfiocchi, poche storie. Ha convinto il popolo che la pazza non era lei, ma Daenerys. Ha rivoltato la situazione a suo favore con un niente. Ha recuperato l'appoggio di due regni con uno schiocco di dita. Veramente niente male. E ora ha tolto a Daenerys un altro potenziale alleato come la Banca di Ferro. Ha costretto Daenerys ad intervenire direttamente. Molto molto abile.

 

Alto Giardino: veramente ottima la battaglia. Ha dato efficacemente l'idea di come, sebbene Cersei sia molto furba, Dany sia ancora la più forte. L'esercito Lannister è stato letteralmente disintegrato. La battaglia ha efficacemente trasmesso disperazione dalla parte Lannister (compreso per Tyrion, che era ferito nel vedere l'esercito del Leone così malmesso), con Bronn che prova in tutti modi a cavare un ragno dal buco, senza risultati. Penso anche che Bronn stia perdendo il carattere di mercenario, ma è solo una mia supposizione. Jaime è sgomento come pochi davanti a quell'orrore perchè ha perso tutto quello che ha fatto finora. Scellerata la mossa di attaccare Daenerys, ma anche lo Sterminatore di Re era all'ultima spiaggia.

 

Ecco, sono riuscito a riscriverlo quasi tutto.

 

PS: non so voi, ma mi dà abbastanza fastidio l'imprecisione della sigla. Lo so che, davanti ad un episodio così non dovrei lamentarmi, ma ci voleva tanto a sostituire Vecchia città, non comparsa in quest'episodio, con Alto Giardino o Collina del Corno e magari far comparire Castel Granito e Approdo del Re con il leone?

 

Spoiler

Ma come Bron sta perdendo colpi?A me è sembrato cazzutissimo! Provaci tu a colpire un drago con una ballista mentre sputa fuoco...Bron è un mercenario con i controcoglioni!

 

 

Link to post
Share on other sites
1 minute fa, KhaleesiDrogon dice:

 

  Nascondi Contenuto
  Nascondi Contenuto

Ma come Bron sta perdendo colpi?A me è sembrato cazzutissimo! Provaci tu a colpire un drago con una ballista mentre sputa fuoco...Bron è un mercenario con i controcoglioni!

 

 

Spoiler

ok però perso l'oro aveva senso scappasse subito...per tyrion combatteva per soldi e quando gli hanno offerto di più è scappato. anche x la montagna. boh un po fuori personaggio per me.

 

Link to post
Share on other sites
Adesso, rhaegar84 dice:
  Nascondi Contenuto

ok però perso l'oro aveva senso scappasse subito...per tyrion combatteva per soldi e quando gli hanno offerto di più è scappato. anche x la montagna. boh un po fuori personaggio per me.

 

 

Spoiler

Per me ci sta come evoluzione del personaggio. Vede la borsa con l'oro cadere a terra la lascia li e va a combattere per la sua gente. A me è piaciuto...

 

Link to post
Share on other sites
%d/%m/%Y %i:%s, KhaleesiDrogon dice:

 

  Mostra contenuto nascosto

Per me ci sta come evoluzione del personaggio. Vede la borsa con l'oro cadere a terra la lascia li e va a combattere per la sua gente. A me è piaciuto...

 

Spoiler

Non ho detto che sta perdendo colpi, ho detto che sta perdendo il carattere da mercenario. Ha lasciato cadere la borsa d'oro e se n'è fregato. Inotre quale razza di mercenario con un po' di sale in zucca resterebbe fedele ai Lannister quando la controparte ha numero tre draghi? Andiamo. Secondo me Bronn si è affezionato a Jaime e alla famiglia Lannister, tutto qui. Poi certo, Bronn è stato bravissimo, ma l'avversario era davvero troppo forte. Poi sono d'accordo con te che come evoluzione del personaggio ci sta.

 

1 hour fa, rhaegar84 dice:
  Nascondi Contenuto

purtroppo faccio fatica a capire inglese senza sottotitoli quindi sulle parti più parlate rimando il giudizio anche se qualcosa ho capito. unica parte che proprio non ho capito niente è discorso tra bran ditocorto e poi con arya. qualcuno può farmi un veloce riassunto? invece penso sia normale attrazione di jon. dopotutto è davanti ad una delle donne più belle al mondo mica è lì con olenna...

 

la battaglia finale stupenda. l'ingresso in scena di drogon spettacolare...planando sopra l'esercito. unica pecca deriva da altre 2 puntate: nn poteva per 3 volte perdere danye quindi era chiaro non potesse ancora andare a punti cersei. per quando riguarda lei penso sia stato un duro colpo: esercito lannister distrutto, stessa cosa di quello ereditato da alto giardino, almeno uno tra jaimie e bronn morto o catturato (anche perché nn possono sempre cavarsela), rifornimenti distrutti e soprattutto ha perso l'oro che doveva alla banca di ferro....quindi niente alleanza. questo forse alla lunga è il vero colpo che potrebbe mettere in ginocchio cersei. le rimangono solo i grevjoy che però sulla terra non sanno combattere. poi visto poche puntante è chiaro che bisogna virare decisamente a nord...

altra cosa che visto la prova di forza di dany è probabile che alcuni cambieranno bandiera (nella logica delle cose che però la serie non segue sempre)

sul finale vista qualità scarsa: ma va a fondo jamie? ha salvarlo è bronn? la prima visione mi sembrava dickon ma appunto troppi pixels

 

Ditocorto conn Bran fa il viscido, dice che per lui è un dovere proteggere i figli di Catelyn e che è felice vederli lì riuniti, che se avesse bisogno di qualcosa basti chiedere, inoltre lo chiama Lord Stark e Bran lo smentisc dicendo lui non è Lord Stark.

 

Su Jon la mia risposta è: boh. Forse può anche essere normale, ma quello che mi ha fatto storcre il naso è che hanno reso Daenerys troppo gradassa e prepotente mentre Jon mi è sembrato essere un Daario Naharis qualsiasi, solo un po' più timido, ovvero l'ennesimo che cade ai suoi piedi; sono un po' stufo di gente che cade ai piedi di Daenerys. Lui è lì che sbava e lei continua a fare la dura. Boh, a me personalmente non è piaciuto. Io speravo che osse Jon, nella sua umiltà e nella sua timidezza, a far vacillare la maestosa Daenerys Nata dalla Tempesta, la Non bruciata, la Distruttrice di Catene eccetera per poi convincerla a combattere al fianco del Nord. Invece sta accadendo il contrario. Per una cavolo di volta speravo che accadesse qualcosa di diverso, tutto qui. Parere personalissimo, per carità.:ehmmm:

 

Link to post
Share on other sites
Spoiler

Ho riguardato la parte della cava, e ci sono cose interessanti riguardanti i simboli che tornano spesso nella serie.

 

Nella cava di Roccia del Drago, ci sono i petroglifici degli Figli della Foresta.

Sono rappresentati la spirale e la “fi” greca (finora avevo sempre pensato fosse lettera “theta”, ma ora ho riguardato e capito che è una “fi”), simboli che abbiamo visto spesso in GOT, soprattutto associati a Daenerys e Jon. E un altro simbolo: un cerchio con un punto dentro.

 

I tre simboli sono chiaramente presenti nel disegno dei tre esseri umani, uno di loro ha sotto la spirale, un altro la “fi”. Il terzo simbolo è posizionato in alto, tra l'umano con la “fi” e il terzo (quindi è associato a quei due – o forse rappresenta soltanto il terzo -)

 

La spirale e la “fi” greca simboleggiano la stessa cosa: la spirale è quella della sezione (o proporzione) aurea (o proporzione divina). “fi” è anche il numero costante del rapporto.

 

(Per conferma, potete cercare su google immagini “sezione aurea simbolo”)

 

Cosa rappresenta la sezione aurea?

Da wiki:

 

Le sue proprietà geometriche e matematiche e la frequente riproposizione in svariati contesti naturali e culturali, apparentemente non collegati tra loro, hanno suscitato per secoli nella mente dell'uomo la conferma dell'esistenza di un rapporto tra macrocosmo e microcosmo, tra Dio e l'uomo, l'universo e la natura: un rapporto tra il tutto e la parte, tra la parte più grande e quella più piccola che si ripete all'infinito attraverso infinite suddivisioni. Diversi filosofi e artisti sono arrivati a cogliervi col tempo un ideale di bellezza e armonia spingendosi a ricercarlo e, in alcuni casi, a ricrearlo nell'ambiente antropico quale canone di bellezza; testimonianza ne è la storia del nome che in epoche più recenti ha assunto gli appellativi di aureo e divino.

 

 

Il terzo simbolo mi sembra non si sia mai visto finora. Mi pare un cerchio con un punto dentro.

Ho fatto una ricerca, e ho visto che rappresenta il Sole, ma anche l'Uno, l'unità “che tutto contiene e a cui tutto ritorna”. In alcune culture, il punto rappresenta la forza maschile, e il cerchio quella femminile.

 

Sono dunque tutti simboli che rappresentano l'armonia, il bilanciamento, l'unione, l'eterno ritorno.

 

Tornando ai tre umani: due di loro potrebbero rappresentare Jon e Dany, perchè i simboli del “fi” e della spirale sono stati spesso associati a loro. Chi può essere il terzo? Il Re della Notte (magari nella sua forma umana)? Bran?

 

Tornando al Re della Notte, i simboli del “fi” e della spirale sono associati anche ai Figli e ai WW (a partire dai cadaveri del primo episodio, messi a forma di “fi”).

 

C'è una connessione tra Jon, Dany e Re della Notte, qualcosa che collega tutti e tre, e che deve terminare con un bilanciamento?

 

Vado a postare sulla discussione che avevo aperto tempo fa sui simboli, così lì si può approfondire meglio.

 

Link to post
Share on other sites
13 hours fa, KhaleesiDrogon dice:

 

  Nascondi Contenuto

Per me ci sta come evoluzione del personaggio. Vede la borsa con l'oro cadere a terra la lascia li e va a combattere per la sua gente. A me è piaciuto...

 

 

Spoiler

Se si fosse fermato a raccogliere l'oro sarebbe morto.

L'attaccamento a Jaime l'ha mostrato quando è andato a salvarlo da Drogon, lì sì che è stato eroico.

 

Link to post
Share on other sites
Spoiler

Ditocorto : Caos...

Bran : ...is a ladder 

 

Che dire ? Game, set and match !!

 

Oltre questo scambio di battute meraviglioso, dico subito che la puntata è stata magnifica. Bella la riunione stark, epica la battaglia che ho vissuto per tutto il tempo con il cuore in gola. Di solito sai chi tifare quando c'è uno scontro ma qui non è possibile, da una parte ho amato l'attacco dothraki e di Drogon, dall'altra mi facevano pena i soldati che morivano senza potersi difendere ed il povero Jaime che si ritrovava ad affrontare un Targaryen piromane. 

 

Unica pecca, la mancanza degli altri due draghi. Non serve neanche un esercito quando hai tre montagne sputafuoco che arrostiscono i nemici nelle loro armature, specie perché si è in campo aperto e non bisogna prendere possesso di una città. 

 

 

 

Link to post
Share on other sites
Spoiler

La puntata più convincente fino ad ora, ho cercato di resistere alla tentazione per guardarla poi domani in una qualità accettabile, ma alla fine ho ceduto e sono piacevolmente colpita, pur rimanendo alcuni difetti che si erano già mostrati nelle prime puntate. 

Molto bello il ritorno di Arya a Winterfell, toccante e coerente la reunion con Sansa (anche se qui, come nella scorsa puntata con Bran, non riesco a capacitarmi di come mai i personaggi si mostrino troppo poco sorpresi di rivedere gente che tutto sommato è ritenuta da anni morta e sepolta), una chicca l'esercitazione con Brienne.

Restando al Nord invece trovo più che mai in caduta libera Ditocorto che, da grande stratega di corte, si ritrova a seminare zizzania e fare il viscido tra dei ragazzini che non gli credono neanche per sbaglio, un arco narrativo inglorioso che spero nei libri prenda una piega differente, o quanto meno sia narrato in maniera più coerente.

La parte che però mi è piaciuta di meno della puntata è quella a Dragonstone, per diversi motivi. Ritengo un po' troppo affrettata l'intesa crescente tra Jon e Daenerys, ma ancora di più due elementi mi hanno lasciata perplessa: le grotte con il disegnino spiegone facile facile (davvero non c'era altro modo per far conoscere meglio la storia?), e soprattutto il mio amato Davos che ormai è diventato una via di mezzo tra un fanboy di Jon e una Barbara D'Urso gossippara, è dalla morte di Stannis che non mi convince purtroppo. 

Benissimo invece i fratelli Lannister, tra una Cersei che comunque in qualche modo riesce ad essere ancora un po' credibile (non credevo ci fossero i presupposti dopo la scorsa stagione), Tyrion che finalmente torna a ridare qualche lampo del grandioso personaggio che è, con il suo conflitto dinanzi all'esercito Lannister distrutto e Jaime in pericolo di vita, e Jaime che in questa puntata ha mostrato quello che è il suo più grande pregio e difetto, cioè il folle coraggio. Molto ben realizzata la battaglia (purtroppo io avevo letto i leaks e sapevo cosa aspettarmi, se non l'avessi fatto l'avrei apprezzata ancora di più), maestosa Dany con Drogon, micidiali i dothraki, la mia memoria di lettrice è andata subito alla battaglia di Campo di Fuoco sull'Altopiano, davvero tutto molto suggestivo. Molto belle anche le scene di Bronn, se lo si considera ormai un personaggio diverso da quello letterario, o maturato, ma onestamente direi che mi sembra un cambiamento troppo radicale.

Spiazzante pensare che mancano solo tre puntate alla fine, ma credo che abbiano posto qui le basi per un bell'epilogo.

Dimenticavo di citare la vera eroina delle Cronache, credo alla sua ultima apparizione: la dolce Meera che, dopo aver trascinato oltre la Barriera per chilometri una comitiva che non augurerei al mio peggior nemico e dopo aver perso il fratello, è stata congedata con gelida freddezza da Bran. Mi è dispiaciuto per il personaggio con cui ho sempre empatizzato, ma quanto meno ho trovato la scena efficace (più di quella con Sansa nel parco degli dei che mi era sembrata solo tanto sbagliata) per farci capire che ormai Bran Stark è morto.

 

Link to post
Share on other sites

Vista anche io in anticipo. 

 

Approdo del Re:

Scena interlocutoria che ho trovato abbastanza inutile, visto che alla fin fine è una ripetizione più completa di una conversazione già avvenuta. Mi è sembrato, più che altro, un modo per tenere Cersei sullo schermo sempre e comunque, anche quando non necessario. 

 

Winterfell:

Bran-LF-Meera: Ho trovato la mossa della daga poco utile per i piani di LF, sempre che ne abbia. C'è poco di remunerativo nel far riemergere vecchi nodi in cui la propria posizione è stata a rischio. Riportare in vista la Daga riporta anche alla luce vecchie questioni e pone lo stesso LF in una situazione poco tranquilla. Quindi mi è parso un dono abbastanza pericoloso. D'altro canto Bran lo annichilisce con la propria conoscenza, facendogli intuire la consapevolezza della propria ambiguità, al punto che egli stesso comprenda di aver di fronte un avversario che non gioca su livelli umani. 

L'addio definitivo con Meera invece non fa che confermare talune ipotesi e cioè la totale perdita di umanità e identità di Bran. Come viene fatto notare, l'individualità del ragazzo è cessata di esistere in quella stessa caverna. Di più viene ancora una volta rimarcata quella sorta di mancanza di tatto e sensibilità che ormai cosparge la figura di Bran.

 

Arya-Sansa: Mi è piaciuto moltissimo tutto l'arco. Se proprio devo fare una critica la farei alla scena introduttiva. Avrei evitato un remake di quanto accaduto alla Fortezza Rossa e inoltre certi atteggiamenti sono un po' troppo cliché e tendono a ispirare irritazione. Non c'è bisogno di esasperare il character di Arya anche in piccole scene. 

La reunion nelle Cripte, oltre a dimostrare un tipo di alchimia naturale tra le due interpreti, come accaduto tra Kit e Sophie, l'ho trovata sensata e coerente. C'è affetto, voglia di dissipare ogni inutile schermaglia passata, ma c'è anche distanza e un imbarazzo inevitabile nel comprendere di non conoscersi più. Tra l'altro l'aura che viene percepita nell'ambientazione scelta aumenta la profondità della scena. Oltretutto viene ancora una volta nominato Jon, come sempre da parte di Sansa, in una connotazione positiva, a riprova che non c'è più spazio alcuno per sospetti sul suo comportamento, che è lineare e ottimo. 

Peccato non vi sia un accenno neanche minimo a Rickon, a maggior ragione dopo che Jon nella 6 aveva annunciato di farlo seppellire accanto a Ned nelle Cripte. 

 

Arya-Sansa-Bran: Un altra reunion solenne più che affettuosa. Il cerchio che si chiude in modo definitivo. Bran si rapporta ad Arya con la medesima distanza dimostrata con la sorella più grande. Questo dimostra sempre più come il suo sia un'isolamento naturale dovuto alla perdita della propria individualità e non un disamoramento. Bran, tra l'altro, persegue nel citare ad altre persone informazioni strettamente personali. E lo fa, tra l'altro, come se il fatto che ne sia a conoscenza e possa osservare gli altri sia questione normale, da non destare stupore dal punto di vista di nessuno. Altra nota, comunque, è che Sansa anche qui miri a preservare il proprio nucleo familiare. Le sue parole su LF sono di avvertimento e preoccupazione. In poche parole sembra quasi che sia di colpo la più Stark tra gli Stark. 

 

Arya-Brienne: A me è piaciuto moltissimo in tutti i sensi. Capisco possa dare fastidio che Arya sembri una macchina indistruttibile, ma il suo addestramento con i Faceless, per l'appunto le più letali macchine omicide dell'opera, dovrà pur essere servito a qualcosa e aver causato un'evoluzione significativa nel character, no? Quindi non trovo incoerente che dopo tutti gli allenamenti e le esperienze estenuanti ella sia in grado di avere riflessi di molto superiori alla norma e abbia uno stile di combattimento abile e imprevedibile. Tra l'altro Masie si è districata ottimamente, visto che non è neanche mancina ma tiene fede al suo personaggio, che invece lo è. 

Ancor di più ho amato l'approccio di Sansa alla scena. Ella non ha cattivi pensieri per la sorella, ma si limita ad osservarla prendendo atto che ormai non sia più la persona che ricordava. Ancor di più, secondo me, emerge un certo senso di dispiacere e inutilità per sé stessa. Sansa si guarda intorno e osserva Jon che è ormai Re del Nord ed amato da tutti, si guarda intorno ed osserva Bran, che è praticamente onnisciente e al di sopra dell'umana conoscenza, si guarda intorno ed osserva Arya, che è ormai una combattente a dir poco letale. Poi guarda sé stessa e, confrontandosi ai fratelli, si sente meno originale, meno unica, priva di talenti. Ciò non significa che lei possa provare invidia per loro, semplicemente è un ragionamento che emergerebbe a chiunque nella sua posizione. Guarda caso ancora una volta è Sansa a crearmi più empatia in questa S7. 

 

Dragonstone:

Grotta: Non mi è piaciuta la scena. Apprezzo il tentativo, ma tutto è sembrato così forzato. Perfino le iscrizioni sulle pareti, i segni dei Figli della Foresta, la storia pregressa ecc. è passato tutto in secondo piano a causa del focus sull'attrazione sessuale tra i due e sulla tensione che ne scaturiva. Poi le stesse musiche, per quanto apprezzabili, hanno reso la scena ancor meno affascinante per forzatura. In pratica sono giovani e belli, diversi e in posizione di potere, quindi devono per forza copulare. Tutto questo sorvolando da Daenerys che in quel frangente lo illude e pur prendendo atto della minaccia, pensa solo al ginocchio a terra. 

La stessa Dany, palesemente in una situazione di svantaggio, non riesce a tenere a freno gli impulsi e forse comprensibilmente si sfoga sui suoi sottoposti. Chiedendo consiglio a Jon viene probabilmente fatto capire che lei abbia compreso una certa utilità e un determinato valore in lui, al punto da voler pesare le sue parole. Dalla replica del Re del Nord invece viene sottolineato il suo approccio più equilibrato e diplomatico. 

 

Jon-Davos-Missandei: Il Davos che non apprezzo. Adoro anch'io l'attore, ma qui è appunto una gestione personale dello stesso più che un'interpretazione. Battute tanto per rimanere on screen e focalizzare la presunta attrazione tra Re e Regina. 

 

Jon-Theon: Sorvolando su Show!Theon ormai ridotto ad ameba, mi è piaciuto il breve confronto. Jon in pratica è sempre più simile al padre adottivo, sia a livello diplomatico, sia a livello umano. Bene anche che non dimentichi i crimini di Theon, nonostante scelga di sorvolarvi per senso di gratitudine. E' bello che ogni tanto GoT dimostri coerenza. 

 

Battaglia Finale:

Spettacolare, non c'è dubbio. Innanzitutto si prosegue sul concept adottato nella 6 e cioè quello di mostrare la guerra e il conflitto per ciò che è: macelleria, barbarie, crudezze viscerali in tutti i sensi. Nello stesso modo hanno riutilizzato lo stile d'arrivo dei Dothraki e cioè con rumori di sottofondo in lontananza, misti ad urla. Ammetto che quest'ultima strategia, più il vedere Tarly serrare le fila con stile, non può che aumentare il prestigio della scena nella sua interezza. Per il resto la battaglia di strategie da campo vere e proprie non ne segue. Ciò che Daenerys compie è puro istinto, per senso di vendetta per i suoi alleati e per riequilibrare le sorti di una guerra che volgeva a suo sfavore. Daenerys, d'altronde, è risaputo non sia incline ad un approccio studiato e cerebrale, anche a lungo termine. Non condanno però la sua decisione. Anzi, la appoggio. Era l'unica cosa da fare, quella di un contrattacco deciso e brutale, vista la posizione di netto svantaggio in cui era finita. Altrettanto è lodevole che segua le orme del suo antenato e come Aegon scenda sul campo in prima persona. Per il resto i Draghi causano questo, è inevitabile vedere persone in roghi umani. 

Ma, a dir la verità, io ho amato Jaime in questo episodio. Credo che la carica su Daenerys sia stato uno dei picchi di Nicolaj in GoT come attore. E conferisce, tra l'altro, spessore psicologico al personaggio, avvicinandosi alla sua dimensione originale. Jaime in battaglia non è mai stato attendista, bensì estremista e pronto alla schermaglia. Questo Jaime è ancor più esasperato e pronto a tutto, sia per fini romantici che generali. Se poi ci si aggiungono reminiscenze di quell'attacco alle spalle del Re Folle, le persone prendere fuoco attorno a lui a ricordargli il ''Burn Them All'' e il pensiero che uccisa la sua erede il conflitto giunga al termine, il quadro è completo. Chissà perché, comunque, non abbia deciso di provare a lanciarla dalla distanza quella lancia. 

Per il resto è stato ricordato anche il grande legame che c'è tra Tyrion e il fratello. Molto bello come epilogo in tutti i sensi.

 

Ottima puntata, direi.

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...