Kevan Lannister

Calcio Internazionale di Club 2017/18 (Campionati Esteri + Coppe)

Recommended Posts

Giornate sfortunate per le italiane, partite che ricordano la disfatta della nazionale contro la Spagna. Nel dettaglio:

 

1) Barcellona - Juve 3 - 0. Risultato che sorprende ma solo per la dimensione della sconfitta, è chiaro che la Juve non è la stessa di quella pre-Cardiff avendo perso dei giocatori importanti (Bonucci, Dani Alves) ed essendo forse ancora perseguitata dai malumori della sconfitta di Cardiff. Allo stesso tempo, il Barcellona sarà pure in decadenza, ma continua ad avere Messi, e un gruppo che se ci si mette fa scintille. Ancora una volta, si riconoscono l'allergia di Higuain e Dybala per le partite di livello internazionale (a proposito, il primo sarà squalificato per quel gestaccio fatto ai tifosi del Barca?);

 

2) Roma - Atletico Madrid 0 - 0. Altro risultato sorprendente, ma c'è da dire che il portiere Allison ha contribuito parecchio. E' un punto che fa morale alla Roma, che può dire di non aver perso contro una squadra nettamente più forte, ma non prevedo un gran cammino per i giallorossi nel girone. Forse, battendo due volte il Qarabag e pareggiando almeno una volta contro il Chelsea...

 

3) Shaktar - Napoli 2 -1. Nulla da dire, molti errori da parte di Sarri, colpevole di aver sottovalutato l'avversario. Il Napoli riconferma di essere altalenante, alterna ottime gare con gioco spumeggiate ad altre molto più meste, un pò come la Roma. In entrambi i casi la colpa credo sia dell'ambiente, troppo facile ad euforismi e catastrofismi, e della permeabilità che la squadra ha verso di esso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Corvina    460

La Juve dei quarti di Champions dell'anno scorso era prima di tutto in uno stato di fiducia e forma fisica mostruoso mentre il Barça stava attraversando la sua fase più buia (veniva dallo 0-2 con il Malaga in campionato e dallo stentato passaggio del turno con il Psg) con un Messi che in quel periodo era più che altro un fantasma e Neymar che non poteva certo fare tutto da solo.

 

Adesso i ruoli si sono invertiti. Messi è piu forte che mai (Giocatore finito? Ahahah, divertente) e il Barça ha reagito con rabbia e voglia di riscattarsi adopo la partenza di Neymar e ha sfoderato tutti i suoi assi. Credo sia un po' prestino per parlare di decadenza della squadra intera. Ok, non ha brillato nei due anni scorsi, ma è naturale che le squadre attraversino fasi differenti. Probabilmente non tornerà mai ai fasti dell'era Guardiola o del primo anno di Enrique, ma fnché Messi continuerà a giocare così trascinando tutti, il Barça sarà sempre pericoloso e più che mai conpetitivo.

 

La Juve aveva diverse assenze, è vero, tra giocatori infortunati e trasferimenti, ma bisogna dire che ha giocato davvero male anche in attacco senza sfruttare le poche occasioni avute. Con un Messi e un Barça cosi c'è poco da fare.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
hacktuhana    2,107

Intanto un Milan che si riscatta dalla sconfitta di Roma, vincendo 5 a 1 a Vienna, un'ottima Atalanta che stende per 3 a 0 l'Everton, e la Lazio che vince in casa del Vitesse, riscattano in parte il turno delle italiane in Europa. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
JonSnow;    1,983
Il 14 settembre 2017 at 16:21, Corvina dice:

La Juve dei quarti di Champions dell'anno scorso era prima di tutto in uno stato di fiducia e forma fisica mostruoso mentre il Barça stava attraversando la sua fase più buia (veniva dallo 0-2 con il Malaga in campionato e dallo stentato passaggio del turno con il Psg) con un Messi che in quel periodo era più che altro un fantasma e Neymar che non poteva certo fare tutto da solo.

 

Adesso i ruoli si sono invertiti. Messi è piu forte che mai (Giocatore finito? Ahahah, divertente) e il Barça ha reagito con rabbia e voglia di riscattarsi adopo la partenza di Neymar e ha sfoderato tutti i suoi assi. Credo sia un po' prestino per parlare di decadenza della squadra intera. Ok, non ha brillato nei due anni scorsi, ma è naturale che le squadre attraversino fasi differenti. Probabilmente non tornerà mai ai fasti dell'era Guardiola o del primo anno di Enrique, ma fnché Messi continuerà a giocare così trascinando tutti, il Barça sarà sempre pericoloso e più che mai conpetitivo.

 

La Juve aveva diverse assenze, è vero, tra giocatori infortunati e trasferimenti, ma bisogna dire che ha giocato davvero male anche in attacco senza sfruttare le poche occasioni avute. Con un Messi e un Barça cosi c'è poco da fare.

 

 

 

Credo che sia il cambio di stile di gioco a far sparlare i più sul presunto declino di Messi. Semplicemente molti erano abituati a infinite galoppate fatte di dribbling, estro e tunnel velocissimi e si ritrovano ora straniti da un giocatore che ha arretrato la sua zona di competenza, evolvendo maggiormente in un dieci con le caratteristiche del trequartista che si adopera per gli altri e preferisce costruire invece che spingersi del tutto in fondo. Ma resta un giocatore di classe e dunque è normale che di tanto in tanto mostri giocate del suo vecchio repertorio. Casomai più che un Messi in declino c'è stato un Ronaldo in ascesa che si è dannato in modo ossessivo per raggiungere le vette del collega. Neymar comunque è lontano anni luce da entrambi. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
hacktuhana    2,107

Premier League:
Le due squadre di Manchester sembra che possano avere il passo più lungo della gamba XD

Liga:
Nonostante il Barcellona vada in giro a punteggio pieno, non si possono escludere ritorni di fiamma da Madrid XD
E il Siviglia si acquatta in seconda posizione, zitto e muriel... vabbeh XD

Ligue 1:
Mah... forse il Psg è favorito XD
6 su 6 comincia ad essere un bel filotto, seppure il Monaco segua a tre punti.
Balotelli fa vincere ancora il Nizza, partito molto male rispetto allo scorso anno.

Bundesliga:
Ce la farà il Dortmund a lottare per lo scudetto contro il Bayern? (nooo) XD
Vedremo... classifica cortissima comunque.
 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Masula    104

 

 

Sta situazione all'estero mi fa pensare a quando si parla male della serie A.

 

In pratica 3 su 5 dei campionati di prima fascia sono ben indirizzati a un mese e mezzo dall'inizio, e di questi 3, almeno 2 hanno un padrone netto.

 

Il Psg in francia e il Bayern in Germania hanno praticamente già prenotato tutto.

Il City o lo United in premier praticamente faranno corsa a due, ma vedo meglio il City.

 

Resta la Spagna, ma vedendo l'inizio per me anche qua il Barca quest'anno la vince facile.

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mar    51

Ti sbagli. Esiste un solo campionato vinto per 6 (a maggio 7) anni di seguito dalla stessa squadra, la serie a. Persino la ligue1 (!) ha fatto meglio. Sulle stessa brutta strada nostra è solo la Bundesliga. In liga 3 diverse negli ultimi 4 anni e in premier addirittura 4 diverse negli ultimi 5. Senza contare che ci sono enormi probabilità in TUTTI questi campionati di avere una nuova squadra campione nel 2018 diversa dalla precedente del 2017

 

E non dimentichiamo i risultati raccolti in europa dalle squadre non solo campioni nazionali. Vogliamo vedere quante differenti semifinaliste e finaliste tra CL e EL spagnole e inglesi ci sono state (e ci saranno in questa e nelle prossime stagioni) rispetto alle colleghe italiane negli ultimi 5-6-7 anni? Forse meglio di no dai

Share this post


Link to post
Share on other sites
Masula    104

 

 

Ma la famosa storiella del "campionato allenante" non è che funziona così.

 

 

Se una squadra inizia il campionato e dall'inizio alla fine sta in testa, quel campionato è competitivo?

No perchè competitivo non significa che ogni anno la vince una diversa.

 

Serie A, Ligue 1, Bundes e Premier l'anno scorso ti sono sembrate combattute?

 

 

Il chelsea dopo un inizio così non mi pare abbia avuto problemi a vincerlo

Share this post


Link to post
Share on other sites

A me le uniche che non sembrano combattute sono la serie A e la bundes (dove comunque abbiamo due squadre che in teoria potrebbero giocarsela, ma il bayern la spunta quasi sempre)

la ligue 1 è il più scadente, eppure abbiamo avuto una passata stagione senza vittoria del psg (oltretutto, in realtà, oltre al monaco, all'inizio anche il Nizza ha buttato fumo negli occhi, come il lispia in germania)

 

la Premier è probabilmente il più competitivo, perché cambiano le vette, e anche se il chelsea l'anno scorso era la papabile favorita, nessuno si azzardava a darla del tutto per scontata.

 

la liga, manco a parlarne. Un campionato dove anche le retrocesse all'ultimo ti possono fregare e che si reputa scadente solo perché ci sono caterve di goal (semplicemente perché provano a segnare sempre e in ogni caso) e dove dare per favorita una squadra è assurdo (il barca è in testa? Ok. Vediamo se ci rimane, perché negli ultimi anni di campionati buttati alla fine o salvati per un pelo ci sono stati eccome, in spagna)

 

e poi ci siamo noi... xD

Share this post


Link to post
Share on other sites
Masula    104

Che la premier è il più competitivo per il semplice fatto che si fa confusione tra la competizione e il fatto che ogni anno la vinca una squadra diversa.

 

 

Che competizione c'è se la prima a metà stagione si stacca e non la prendono più?

Che è esattamente la stessa cosa che avviene in Italia eh.

Poi ovvio, la premier ogni tanto ha lotte come quella tra Liverpool e City nel 2014 o quella tra i due manchester nel 2012

 

 

 

L'unica eccezione in sti campionati è appunto la Liga e su questo ovvio c'è poco da dire.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now