Jump to content
Metamorfo

ottava stagione - leaks e speculazioni

Recommended Posts

Il 9/2/2019 at 19:07, porcelain.ivory.steel dice:

La mia curiosità, oltre che per le reunions che saranno di certo ad altissimo hype, in particolare alcune, è capire come e quando si inseriranno i Greyjoy nella trama.


Splendida analisi, come sempre (e come sempre approvo: @porcelain.ivory.steel, noi probabilmente siamo sorelle separate da piccole :)  ).
Sui Greyjoy anch'io ho un enorme vuoto. Puramente "a naso", non me li vedo come personaggi-chiave più di tanto. Non tra i pezzi da novanta che rimarranno in piedi fin (quasi) alla fine, insomma. Sarà anche perchè, nel teaser e nelle foto pubblicate, non compaiono manco di striscio: ma li vedo come personaggi destinati ad essere sacrificati, o al massimo a prendere, ad un certo punto, una strada loro. Per motivi completamente diversi. Euron, perchè ne hanno fatto un pastrocchio (l'attore stesso l'ha definito "una divertentissima testa di ca**o", o qualcosa del genere) quasi insostenibile nel contesto narrativo generale: un personaggio così mi sembra messo lì per vivacizzare un po' l'atmosfera (casomai avesse bisogno di essere vivacizzata: mah!); poi combattere, probabilmente, una battaglia importante o consumare un tradimento epocale (tradendo proprio colei che sta fondando il proprio piano sul tradimento del secolo: sarebbe divertente ed ironicamente giusto, no? :)  ), procurando a Cersei una grande vittoria o una grande sconfitta; dopodichè lasciarci le penne e togliere il disturbo ("disturbo" letteralmente: perchè rispetto agli altri personaggi è, almeno per i miei gusti, completamente fuori registro e fuori atmosfera).

Theon, all'opposto, ha avuto un arco narrativo importante, curatissimo dal punto di vista psicologico; ha emozionato, avvinto e convinto. Ma è anche il personaggio per eccellenza in cerca di un riscatto (penso ancora più di Jaime: perchè, tra tradimento del suo migliore amico e omicidi vari, si è macchiato di colpe ancora maggiori). E questo riscatto mi aspetto che, per renderlo più estremo e toccante, glielo faranno trovare in una morte eroica. Salvando uno Stark, in particolare, dato che la sua colpa ed il suo debito sono tutti verso gli Stark e Grande Inverno, e lui lo sa bene. Magari lo stesso Jon, che lo ha risparmiato soltanto perchè gli deve la salvezza di Sansa, ma ancora lo disprezza. Potrebbe prevalere su Euron -facendomi, così, il grande favore di toglierlo di mezzo- e assurgere ad una posizione di comando e di grande peso; e quindi, da lì, compiere il gesto che dicevo. A meno che  D&D scelgano, invece, una visione più ottimistica della vita: e allora potrebbero ricompensare le sue sofferenze e premiare la sua rinascita rendendolo re degli Uomini Di Ferro (chiudendo, così, un altro cerchio: il figlio disprezzato e respinto da Balon, che dopo un percorso storico ed umano inimmaginabile, giunge ad essere il suo successore). Ma il Theon che preferirei vedere è il primo: quello che, consapevole del male che ha compiuto, ormai è un uomo distrutto, che non potrà mai sentirsi in pace con la propria coscienza: e che, quindi, non desidera più vivere, se vivere significa convivere con questa macchia; e ritiene giusto e quasi liberatorio dare la vita per cancellarla.
In quanto a Yara... non so, ed è un personaggio che mi dice così poco che non riesco neanche ad immaginare cosa intendano farne. Per me, potrebbero anche dimenticarsene per strada e non darci più sue notizie, e probabilmente me ne accorgerei solo un anno dopo :D  

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minutes fa, Loki di Asgard dice:

Eh ,il punto è se finita la serie sarete ancora lettori ,Quindi capaci di scindere i due media o no , mi riservo di giudicare in seguito 

Grazie per la sua gentile concessione :ehmmm:

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 hours fa, Loki di Asgard dice:

Eh ,il punto è se finita la serie sarete ancora lettori ,Quindi capaci di scindere i due media o no , mi riservo di giudicare in seguito 


Loki, io sono tra coloro che, in questo periodo, stanno ripiegando sulla serie perchè, oltre ad avere alcune innegabili qualità, ci darà un finale in un tempo breve. E penso che la maggior parte degli utenti del forum abbia lo stesso atteggiamento. Siamo, prima di tutto, lettori. E ben consapevoli che, a livello narrativo (nulla da dire su attori, ambientazioni e regia), GOT è un centesimo di ASOIAF, sia come vastità che come approfondimento. Fidati, non siamo così superficiali (se ti va, leggi dei vecchi 3d di analisi dei personaggi, guarda a che enorme livello di approfondimento psicologico arrivavano -anche se non è un aspetto che ti interessa, molti di noi invece lo amano- e te ne renderai conto). E per dire questo, che non siamo superficiali, non abbiamo bisogno che qualcuno ci faccia l'esamino e "ci giudichi":  scusa la mancanza di modestia, ma... ce lo sappiamo dire da soli:D

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Soprattutto dovrebbe essere chiaro che in un modo o nell'altro - intendo temporalmente - chi tuttora sta dialogando su certi contenuti ha già fatto degli importanti distinguo tra scritti e serie. ASOIAF e GOT sono come un palinsesto, alcuni punti si sovrappongono, altri sono stati erasi e riscritti. Anche i palinsesti hanno un loro fascino e meritano molta attenzione. ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

io sono sia lettore che appassionato della serie tv(e meno male che sta finendo, perche almeno avremo un finale e sara molto piu simile a quello cartaceo di quanto molti pensano a mio parere), riesco a scindere i due prodotti, giudico se alcune aggiunte, deviazioni o personaggi/situazioni non inseriti/e in GOT siano state scelte giuste(e anche interessanti in certi casi), forzature, mancanze gravi o elementi che invece hanno alleggerito parti pesanti e non magari cosi necessarie anche nei libri.....

 

...e a proposito di LSH, concordo con @Ancalagon, non se ne sentiva tutta questa necessita, nemmeno dopo aver riletto....

Share this post


Link to post
Share on other sites

@MezzoUomo, hai perfettamente ragione. Mi sono espressa malissimo: avrei dovuto parlare di scelta di venire incontro ad i gusti di una parte di pubblico. Se ci atteniamo al D&D pensiero, a prescindere da desiderio di accontentare il pubblico o pressioni HBO, in effetti allora Theon -con il suo arco narrativo super tragico- secondo me morirà in un sacrificio eclatante ed estremo, che sarà anche la redenzione che, dopo un lunghissimo processo per liberarsi dell'identità-Reek, ha iniziato a cercare con determinazione. E non avrà nessun happy ending: la sua strada è segnata, il meglio a cui possa aspirare è saldare il suo debito, almeno in parte (non può riportare in vita Robb, o i figli del mugnaio, o tutti i soldati che sono stati massacrati per causa sua) e poi morire. Sul trono delle Isole, semmai, per esclusione ci vedrei Yara (che, ripeto, non amo: ma un finale simile asseconderebbe un certo gusto femminista venuto semrpe più a galla durante la serie, toglierebbe di mezzo il troppo ingombrante Euron e lascerebbe a Theon il suo finale tragico e solitario, a tu per tu con la sua colpa e i suoi fantasmi).

Share this post


Link to post
Share on other sites

MI accodo all' inutilità di lady stonehearth.. ;) 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Inutilmente macabra, tra l'altro. E fa aumentare un po' troppo la "banda" dei resuscitati. Uno (Beric) ci voleva, per preparare ad un eventuale "ritorno" di Jon e non dare al lettore l'impressione che, se tornerà in vita, sarà il classico coniglio tirato fuori dal cappello "perchè sì", stile narratore di serie B che ti fa morire l'eroe e poi, per farti il colpone di scena, te lo fa resuscitare, così, come se fosse una cosa che capita tutti i giorni. Ma due, mi sembrano decisamente troppi, e banalizzano la capacità di Thoros di riportare in vita i morti. Ma penso -o spero- che Martin avesse le sue ragioni: che LSH debba -o dovesse- essere essenziale nei libri a venire. Anche se sì, anch'io non la apprezzo, come trovata. Avrei preferito una Cat "regolarmente" morta, e tutto il dolore e il senso di perdita irreversibile che ne consegue, al posto dell'ennesima zombie. In un'opera che, oltreBarriera a parte, deve il suo fascino anche al grande realismo ed all'uso saggiamente parsimonioso dell'elemento fantasy.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io non so se LadyStoneHearth sia inutile, ma la considero uno dei sintomi più eclatanti della deriva di Asoiaf verso la serialità. Non si chiude una porta che sia una.

 

Non riesco a prevedere se Theon muoia o meno (il suo debito secondo me è insaldabile, ma quello che poteva farlo per saldarlo l'ha fatto, adesso è libero di vivere o morire) ciò che penso è che il finale sarà bittersweet, nel senso più ampio del termine, per tutti i personaggi.

 

Qualcuno morirà tragicamente, qualcuno eroicamente, qualcuno inutilmente. E chi vivrà... qualcuno non otterrà ciò che desidera, qualcuno lo otterrà ma non gli piacerà, qualcuno infine troverà la pace, forse addirittura la felicità.

E, vivi o morti, qualcuno avrà l'oblio, qualcuno la gloria, qualcuno l'infamia.

 

Ma penso che tutti si chiederanno se quel finale, qualunque esso sia, sia valso il prezzo pagato. E - personalmente credo soprattutto - se dopo quel finale ci sia ancora posto per loro, nel mondo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

@MezzoUomo: se ci fossero ancora i like, e se ne fosse potuto mettere più di uno, a questo tuo post ne avrei messi almeno dieci :)Profondamente vero -per quello che possiamo sapere, penso tu sia davvero entrato nello spirito del "finale bittersweet"- e persino poetico nella forma. Per quel che mi riguarda, probabilmente continuerò a fare ipotesi, per gioco mentale, perchè quando ti sta a cuore un argomento o una persona passi metà del tuo tempo a parlarne,  o per crisi di astinenza da GOT; ma credo che il tuo sia il post definitivo su ciò che si può dire, attualmente, del finale di ASOIAF.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io invece non sono così categorica circa quella che sarebbe stata l'inutilità di LSH nella serie e la presunta deriva oltremodo dark del suo personaggio, anzi se ben gestito nei libri, ed intendo con parsimonia, in maniera non ridondante, credo che potrebbe per paradosso riuscire nell'intento di  donare a Catelyn quella parte di umanizzazione che induce lo spettatore ad entrare in empatia con lei e che a mio parere per ora le manca.

SPOILER ASOIAF

Spoiler

Almeno questa è l'impressione che io ho avuto leggendo della corona di Robb che si rigirava tra le dita con occhi luccicanti. Ma queste sono cose che riguardano i libri.

 

47 minutes fa, MezzoUomo dice:

Non riesco a prevedere se Theon muoia o meno (il suo debito secondo me è insaldabile, ma quello che poteva farlo per saldarlo l'ha fatto, adesso è libero di vivere o morire) ciò che penso è che il finale sarà bittersweet, nel senso più ampio del termine, per tutti i personaggi.

 

E, vivi o morti, qualcuno avrà l'oblio, qualcuno la gloria, qualcuno l'infamia.

Di questo sono certa: Theon ha un arco narrativo troppo importante perché muoia senza infamia e senza gloria, e d'altra parte, come dice @Stella di Valyria, la deriva ultrafemminista della serie mi induce a pensare che sarà Yara ad ascendere infine al Trono del Mare, sebbene il suo personaggio non sia mai riuscito ad interessarmi in alcun modo.

Theon al contrario è talmente complesso come scrittura che sono certa avrà un suo personale riscatto, credo che affronterà zio Euron ed in qualche modo, non so come, riuscirà a soffiargli via l'ambito scranno che era di Balon, in favore di Yara, of course. Concordo poi sul fatto che si sia comunque riuscito, per quel che poteva, a saldare il debito con gli Stark, debito comunque del tutto al di fuori dalla sua portata, avendo tradito quella che di fatto era la sua famiglia ed avendo causato tutto ciò da quel tradimento è conseguito.

Temo che sia vero quanto dice @MezzoUomo, oblio ed infamia toccheranno a qualcuno che forse non lo meriterà.

Ma il finale dolceamaro a mio modo di intendere la dichiarazione di Martin è anche questo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

A proposito del finale, direi che c'è il forte rischio che deluda tutti o quasi come spesso accade per serie così seguite. 

In stile HOw i meet your mother o Lost

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come dicevo... Ho appena finito il terzo libro e ho iniziato il quarto... Ritornando a Cat, spero che la sua resurrezione possa essere in qualche modo, vista come una sorta di riscatto... Soprattutto nei confronti di Jon... Visto che in vita non è mai stata capace di amare un "piccolo bastardo" ... Almeno spero... Leggendo... Spero... Saprò...

Inviato dal mio ANE-LX1 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×