Jump to content

Music Challenge on the Wall.


Recommended Posts

@AemonTargaryen: perchè nonostante sia una delle tre band di Seattle ad aver inventato il Grunge, è quella che mi diceva proprio meno. E' ovvio che andiamo sulla questione gusti, ma bho, anche musicalmente, per quanto se li passano in radio li ascolto anche volentieri, si fermano li. Inoltre penso che il suicidio di Cobain abbia molto amplificato la fama del gruppo.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 539
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

No in realtà la morte di Cobain è stato il primo tassello per la fine della corrente Grunge stessa, che peraltro non durò tantissimo, basta controllare il periodo di pubblicazione dei dischi che guarda caso arrivano fino ad un paio di anni dopo il fatidico 94, salvo i Pearl Jam che però oltre ad essere sempre stati i più classici e meno alternativi tra i 4 alfieri maggiori del Grunge, hanno anche virato verso generi diversi proprio dal 96, volendo vedere. XD

 

I Nirvana fecero un successo pazzesco con Nevermind ed il brano Smells Like Teen Spirits nel 91, e io sinceramente me lo ricordo pure troppo, perché non è che impazzivo per questa nuova corrente XD.

La morte di Cobain è stata senza dubbio una notizia di carattere mondiale, tanto che ne diedero annuncio i tg di prima serata pure in Italia, per cui erano già abbondantemente famosi, evidentemente.

Forse la morte ha reso più iconico il solo Kurt Cobain, come inevitabilmente e similmente accaduto ad altri famosi artisti scomparsi prematuramente.

Link to post
Share on other sites

Sui Nirvana mi vedo d'accordo con @Aegon il mediocre @hacktuhana e @AemonTargaryen: fecero il boom di fama con nevermind, tanto da essere considerati anche troppo mainstream per alcuni cultori del genere; sicuramente anche l'arrivo dal punk ha influito per loro positivamente.

La morte di Kurt ha senz'altro ampliato il mito, è stata una traduzione finale e definitiva dello spirito grunge di ribellione e autodistruzione che i Nirvana hanno messo in atto sul palco fino al 94.

Poi, che ve lo dico a fare, per noi ragazzine Kurt Cobain era un figo pazzesco, pure quello fa la sua parte. ^_^

Riascoltare something in the way è un po' un effetto valanga: sicuramente una delle mie preferite, mi ricorda gli errori di traduzione dell'edizione italiana di the journal (ma come si fa? Menomale che c'era il testo a fronte!), una delle prime canzoni che ho strimpellato alla chitarra, quelle canzoni che alla fine sono la mia forma preferita - essenziali, senza troppi orpelli, lamenti delicati, di grande intensità.

 

Quindi per il giorno 20 in ritardo, invece del pippone sulle arrabbiature, mi avete fatto venir voglia di correggere il tiro. Il titolo della canzone già è sufficientemente calzante. Ma lo è anche il groove, la noise, le urla. 

 

Cold heart

Mean heart

 

 

Link to post
Share on other sites

In questa giornata di pioggia e cielo grigio ci vuole proprio una canzone per quando sono felice:

Ce ne sono varie, tra cui scelgo 

In generale non ha un gran testo ma il ritornello è meraviglioso "comunque vada panta rei e singing in the rain"

Un inno alla resilienza e in pratica il riassunto della mia filosofia di vita!

 

Altre canzone molto happy è sicuramente 

Non i migliori U2 per quanto mi riguarda, ma questa canzone è legata a un ricordo di gioventù che mi mette sempre di buon umore!

 

Per chiosare sui Nirvana: per quanto schifi abbastanza il genere (credo si sia capito che la musica da male esistenziale e depressione e autodistruzione non incontra il mio gusto) Kurt aveva un indiscusso talento, e magari chissà a cosa avrebbe portato se la sua situazione fosse stata più serena, ma appunto credo che il genere cui appartengono sia stato un fenomeno un po' di nicchia e andato via via scemando nel tempo. Probabilmente anche perché loro ne erano i maggiori alfieri ma penso soprattutto perché non più legato al contesto e ai tempi ormai mutati. 

Poi all'epoca sulla facilità di successo credo non guastasse neanche il fatto che Kurt era un discreto figo. Almeno per quanto mi riguarda ricordo un sacco di compagne di classe sbavanti. 

Link to post
Share on other sites

Bho, figo è una parola grossa. Vabbè, mi rendo conto di avere gusti molto diversi dai vostri, ma non è un problema. 

La morte di Cobain ha dato ulteriore vita ad una band che secondo me non aveva molto da dire, che secondo me è un po' l'effetto "Corvo": il film oggettivamente non è sto capolavoro, ma la morte di Brandon Lee l'ha reso eterno più di quanto forse meritasse. 

 

Giorno 21. Una canzone che ascolti quando sei felice.

Bho. Non credo ce ne sia una sola. Ascolto quello che passa e che ho voglia. 

 

 

 

@Lyra Stark mi hai fregato la canzone di Gabbani XD 

Link to post
Share on other sites

Scusi :unsure:

È il classico effetto del bello (?) e dannato, soprattutto dannato. Ma sicuramente i Nirvana hanno beneficiato molto dell'effetto ragazzine adoranti, forse anche per questo non sono mai riuscita a prenderli molto sul serio.

Link to post
Share on other sites

Kurt può piacere o non piacere, affascinare o non affascinare, ognuno ha i suoi gusti, ma si può dire che sia oggettivamente bello: i lineamenti simmetrici, la delicatezza dell'insieme dei suoi colori, il fisico longilineo sono un'evidenza. Ed è un'estate chiara è bello per forza! ^_^

Poi se l'effetto ragazzine adoranti è un deterrente immagino che non si possano prendere sul serio neanche i Beatles.

 

Detto questo passo al giorno 21. Quando sono felice ultimamente ascolto gli Of Montreal, questa in particolare, molto allegra musicalmente parlando, ma abbastanza rancorosa se si guarda il testo. Adoro queste loro contraddizioni:

 

 

Link to post
Share on other sites

Così come ieri e domani idem, non sono il tipo che dice "ragazzi sono veramente euforico, ascoltiamo qualcosa di euforico!"

 

Perciò, fingiamo che questa sia una canzone che ascolto quando sono felice

 

 

Link to post
Share on other sites

@***Silk***Diciamo che suscita perplessità rispetto al contesto ^^"

10 minutes fa, ***Silk*** dice:

Kurt può piacere o non piacere, affascinare o non affascinare, ognuno ha i suoi gusti, ma si può dire che sia oggettivamente bello: i lineamenti simmetrici, la delicatezza dell'insieme dei suoi colori, il fisico longilineo sono un'evidenza. Ed è un'estate chiara è bello per forza! ^_^

Poi se l'effetto ragazzine adoranti è un deterrente immagino che non si possano prendere sul serio neanche i Beatles.

Diciamo che più che altro suscitano perplessità rispetto al contesto cui si riferiscono. Non è che i Beatles avessero proprio gli stessi temi ed aspirazioni perciò la cosa è già più comprensibile ^^"

Link to post
Share on other sites

Più che altro ci sono diverse canzoni che mi fanno felice XD

ma quando sono felice, boh... non saprei XD

Di sicuro un gruppo che mi mette allegria è quello degli Amon Amarth, per via soprattutto delle tematiche mitologiche norrene.

Per cui

Asatoooor XD

 

 

 

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Upcoming Events

  • Member Statistics

    • Total Members
      5,875
    • Most Online
      1,394

    Newest Member
    James231295
    Joined
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      16,127
    • Total Posts
      748,918
×
×
  • Create New...