Jump to content
Sign in to follow this  
AemonTargaryen

Music Challenge on the Wall.

Recommended Posts

Oggi una canzone che... ho sempre associato a quella scelta da Aegon il Mediocre, non so perché (e che mi aiuta a dormire credo, boh più o meno) 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

In ogni caso ho messo al sicuro i pipistrelli.. :D

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 hours fa, ziowalter1973 dice:

Avevo intuito che la barriera era un covo di musicisti heavy metal ma ora iniziate a farmi paura.. ;):D

C'avevamo un gran topic sul metal.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi aggiungo al gruppo soft: dai, siamo in 3! XD

 

Giorno 10 - una canzone che ti aiuta a dormire. Anche questa è difficile: non uso canzoni per aiutarmi a dormire, ma da studente amavo oziare sul letto ad ascoltare le next big things o i good old days. Talvolta mi piace farlo anche adesso anche se ho molto meno buon tempo. In ogni caso, ogni volta, arriva il punto in cui mi addormento, a prescindere dal genere, dalla durezza o delicatezza della canzone.

Come dice Aemon che parafrasa Mar e quindi come dicono sia Aemon sia Mar, questa è una di quelle canzoni che potrei ascoltare a lungo in loop all'infinito. La inserisco anche io in questa categoria perché, altrimenti, avrei dovuto inserirla in “la canzone che vorresti al tuo funerale” ma ce ne vorrei mettere un'altra. Alla fine sempre sonno è ma un po' meno definitivo. Ma lasciamo parlare i death in vegas...

Ipnotica, ridondante e diversa allo stesso tempo, nel suo continuo crescendo. 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giorno 11 una canzone della tua band preferita.

 

Direi Pink Floyd e direi Comfortably Numb. Mi fomentavo troppo a suonarla col gruppo, ha due assoli di chitarra pazzeschi e in funzione di questi linko la versione Live di Pulse.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il mio programma di gestione della libreria musicale mi dice che the who sono il secondo gruppo musicale che ascolto dopo i pink floyd. Vado quindi su un classico

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gruppo preferito é facile. Sono cresciuto insieme a loro, li ho scoperti appena ho deciso che la musica da discoteca non poteva fare per me, avrei dovuto vederli dal vivo per la prima volta nel '98 al Monsters of Rock di Torino, dove invece il cambio di location e la eliminazione di un palco li constrinse a dare fofeit, ma intanto mi ero già invaghito del loro secondo album, Whoracle. Il loro terzo album, Colony fece da colonna sonora al mio esame di maturità. Nel frattempo li ho visti dal vivo 7 volte, la prima nel 2000, l'ultima quest'anno.

Quello che mi piace di loro é il loro continuo mutamento e maturamento stilistico, che sembra accompagnare anche le fasi della mia vita. Abbandonata presto la loro origine di gruppo Folk Metal, dopo un album ed un EP autoprodotto, firmano per una major e mescolano nel loro Death Metal delle sonorità Power estremamente melodiche (e in voga alla fine degli anni 90, specialmente in Italia e Germania, dove decine di gruppi Power stavano trovando un pubblico sempre più ampio), dando vita al genere del Death Metal melodico.

Gli In Flames cavalcarono l'onda per qualche anno (3 album), poi iniziarono a sostituire le sonorità melodiche con delle sonorità elettroniche, e ad usare un cantato sempre più pulito. All'inizio solo durante i ritornelli, e questa canzone ne é un perfetto esempio. Fatto sta che la loro sterzata di genere fu molto criticata all'epoca, ma a me piaque molto, era un sound piú aperto e più maturo, come anch'io all'epoca mi reputavo più aperto, più maturo e meno defender oltranzionista. Insomma, questa é LA canzone della seconda metamorfosi degli In Flames (ne é avvenuta un'altra, più lenta nel corso dell'ultimo decennio).

 

 

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 hours fa, Stella di Valyria dice:

Coraggio, ziowalter: siamo una minoranza sparuta, ma resistiamo! Forzaaaaa! :D  :D  :D 
 

Ci sono anche io!

 

Una canzone di una band preferita: ne ho tantissime ma di getto mi è venuta questa

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Band preferita assieme ad altre XD

non avendo ancora messo nulla dei Meshuggah, ecco l'occasione giusta.

 

Clockworks fa parte dell'ultimo album uscito nel 2016, da quel lontano 91 in cui scoprii il loro primo album in cui sembravano i Metallica di And Justice For All, non mi hanno mai deluso.

 

Non sono gli unici, ma insomma, non è che ce ne siano così tante che per i miei gusti non hanno sbagliato un colpo XD

 

 

 

 

Beccateveli XD

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giorno 11 - una canzone della tua band preferita.

Pure la band preferita è una parola grossa, credo che sceglierò i radiohead.

I radiohead sono quel gruppo che mi ha accompagnato dalla prima adolescenza fino ad oggi.

Il loro primo concerto a cui andai fu memorabile. 

 

Aprirono il concerto con airbag. Ero in prima fila e riuscii a fare delle foto fantastiche! 

Sono tornata a sentirli qualche anno fa. E nonostante le ultime produzioni non siano delle pietre miliari come the bends, ok computer, kid a/amnesiac e hail to the thief, i loro concerti sono sempre una sicurezza: lunghi, godibili, dove trovi il modo di apprezzare anche quella canzone che, da album, non ti era piaciuta come le altre. 

 

La loro canzone che voglio condividere è un'evoluzione continua, un eterno divenire, che rispecchia la parabola musicale e produttiva della band e che ha quasi rischiato di farcela nel post del giorno 1.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per me Roger Waters (nei Pink Floyd) rappresenta/no nella musica l'equivalente di quello che è Martin e ASOIAF (senza dimenticare i suoi racconti brevi) nella letteratura...in questo momento non mi viene paragone migliore. Per entrambi provo un amore e una ammirazione sconfinati

 

Detto questo Comfortably Numb l'avrei considerata per il giorno 19: "una canzone dal tuo album preferito" ma in realtà ero certo che sarebbe uscita prima. Colgo l'occasione dunque per segnalare queste versioni 

Spoiler

con Benedicht Cumberbatch

con David Bowie

il live del 1980

quella del film The Departed (tratta dal concerto di Roger del 1990 The Wall Live In Berlin)

e per finire quella dello storico Live 8 (prima e ultima reunion dopo l'abbandono di Rog)

 

La mia scelta di oggi invece è Nothing->Son of Nothing->Return of the son of nothing->

 

 

P.S. non è la prima volta che linko altre canzoni e poi come scelta del giorno ne indico una diversa, se è contro le regole prometto che smetto di farlo

:)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giorno 11 - una canzone della tua band preferita
Se mi dite band, vado sul classico che più classico non si può.
Sicuramente loro. Anzi, lui.
Brano conosciutissimo, ma mi piace tanto tanto.
(Casomai steste pensando "be', dai: almeno oggi ci siamo scampati il momento deprimente. Naaaaa.... Adesso arriva. Oh, ma non lo faccio apposta! :D  Come saprete, il video, pur essendo il video ufficiale, è un collage di vecchi spezzoni di clip di Freddie. Perchè aveva inciso la canzone già gravemente malato, e non sarebbe più stato in grado di girare il video. Già in quello di  These are the days of our lives, l'ultimo in cui appare, è spesso appoggiato ad una sedia ed è emaciato, scavato, quasi irriconoscibile. Anche se, a modo suo, è bellissimo, in un modo completamente novo, doloroso e quasi spirituale.
Dicono che non è vero che questa canzone sia il suo testamento spirituale, un inno all'andare avanti a tutti i costi cantato in faccia alla malattia che lo stava portando via. Perchè il testo non è stato scritto da lui. Però, per me questo non esclude che, mentre lo cantava, lo sentisse suo. Che lo cantasse come se parlasse di lui. Almeno, a me piace pensare che sia così.)
 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giorno 11 una canzone della tua band preferita

 

E niente, per me sono sempre loro <3 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 hours fa, hacktuhana dice:

Band preferita assieme ad altre XD

 

...e come darti torto?

 

Giorno 11 - una canzone della tua band preferita. Non credo di poter parlare in assoluti per quanto riguarda la musica. Non in questa fase, almeno. Alla fine ho optato per una band la cui musica mi ha accompagnato per un bel tratto di strada. Un gruppo musicale che mi ha dato molto.

 

Conosco le critiche riguardanti questa band, che sono trite e ritrite. Personalmente si tratta di argomenti che non mi hanno mai appassionato molto: credo che la musica sia una cosa molto intima. Talmente afferente alla sfera soggettiva che talvolta alcune tipologie di discorsi mi appaiono quasi come vane (e noiose) tautologie.

Torniamo agli anni Novanta. Torniamo al grunge. E per una volta, torniamo al Reading Festival.


Load up on guns
bring your friends...

 

Oggi vado di Nirvana. Una canzone che non so quante volte ho ascoltato, suonato, cantato. Una canzone che ho spudoratamente amato.

 

I'm worse at what I do best
and for this gift, I feel blessed.

 

Nirvana, Smells like teen spirit.

 

Voi mi odiate… e io per dispetto vi amo tutti.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...