Jump to content
Sign in to follow this  
ziowalter1973

Westeros e la mancanza dei dipinti..

Recommended Posts

Ma si parla della serie tv o dei libri?

Se si parla della serie sinceramente non ricordo se vengono mostrati dipinti, arazzi o altro, mentre nei libri qualche accenno si trova. Per esempio quando Renly mostra a Ned una miniatura di Margaery per chiedergli se assomiglia a Lyanna, o quando Tyrion trova nascosti nel castello di Darry degli arazzi che raffigurano i re Targaryen. Nella piazza davanti al Grande Tempio c’è poi una statua che raffigura Baelor il Benedetto.

Certo non è che vengano descritte nei particolari, ma comunque ci danno l’idea che delle forme d’arte a Westeros ci sono.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nel romanzo che sto scrivendo (a tempo perso, come metá degli italiani) dovevo descrivere un bosco in inverno. Abito in alto adige, eppure non ho idea di quali animali ci siano in inverno e quali no. Ho dovuto googlare per tirare fuori il nome di qualche uccello e un paio di piccoli roditori :ehmmm:

Mi sono calato allora nei panni di un Martin che preferisce il cibo medievale che all'arte e che quindi non aveva voglia di sbattersi per capire quali tecniche/materiali/accorgimenti venivano usati e non voleva introdurre errori grossolani.

 

Si tratta solo di una mia ipotesi, eh :scrib:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ragazzi, a scanso di equivoci, qui sul Forte della Notte si parla essenzialmente della serie TV, quindi di GoT, ci stanno un paio di divagazioni a livello di confronto con i libri, ma niente di più!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Di solito citiamo i libri perchè in got hanno compresso il racconto e tutti gli elementi per la comprensione della trama. A quanto pare sull' argomento arte cronache e got coincidono al 95%. Dato per assodato che nelle cronache non si parla di arte bisognerebbe chiedersi se i D&D potevano inserire qualcosa a riguardo. Alla fine si sarebbe trattato di qualche dipinto o arazzo appeso alle pareti di qualche castello nobiliare. Un arazzo del simbolo degli stark ossia il minimo sindacale in fatto di arte poteva essere messo senza problemi nella sala grande di winterfell.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ci sono i vessilli! E qualche inferriata decorata. 

E le vetrate del tempio di Baelor.

Nel castello dei Greyjoy c'è persino la cappa del camino col polpo!

Il minimo sindacale, insomma, lo hanno inserito. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

A me ricorda un pò il mondo musulmano dove il corano vieta di raffigurare il mondo creato da allah. Nella sua diffusione l' islam non è uniforme e quindi il rapporto religione arte varia in fnzione dello stato. In ogni caso pur con il divieto dell' arte raffigurativa quella decorativa e architettonica è parecchio attiva. In got e nelle cronache vedo delle similitudini con questa impostazione della vita artistico culturale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma nel mondo ,anche quello a dominazione musulmana come la Spagna,  lo stesso ci sono capolavori di tema geometrico ma pur sempe opere d'arte vedi Granada ( usata mi pare come location per Dorne)

Credo che D&D che non hanno dato spazio a metalupi per problemi di costo abbiano ritenuto costoso e quindi superfluo addobbare  specie la Fortezza Rossa ed il castello Tyrell con quadri o arazzi

Ma mi chiedo cosa facessero le lady con le loro dame di compagnia  se non ricamavano arazzi per esempio che raccontavano le imprese del  loro signore .

Oltretutto ma vi pare che Robert sempre in altre precise faccende affaccendato avesse il tempo per dedicarsi a cercare artisti per abbellire la sua   casa?

Era un  guerriero lui e sapeva solo tirare martellate a destra e a manca

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 22/10/2017 at 19:49, Northern Moon dice:

Insomma, avrete capito che ho dato un esame di arte medievale piuttosto stressante all'università.

Completa solidarietà. Arte medievale è stata l’ultima delle arti che ho dato. Comunque se non ricordo male si vedono dei dipinti nel bordello di ditocorto. E concordo con chi afferma che si usavano gli arazzi per prevenire  freddo nelle stanze quindi penso sia lo stesso in got. Specialmente al nord 

Share this post


Link to post
Share on other sites

non ricordo benissimo, ma forse era presente qualche statua o altri elementi artistici a qarth mentre daenerys cercava di ottenere delle navi....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le sculture sono presenti in got e sono anche parecchie ma la mancanza è proprio data dall' arte figurativa come arazzi o dipinti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

l'unica cosa dipinta che mi viene in mente è la mappa di westeros fatta per cersei sul pavimento alla fortezza rossa....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusate, ma non c'è poesia, non c'è teatro, non c'è nulla. 8.000 anni di storia, 300 dalla conquista Targaryen, esponenti della Freehold di Valirya, che si presuppone civiltà evolutissima, e non c'è stato un Sofocle, un Omero, un Virgilio, un Sant'Afostino, un Torquato Tasso, un Ovidio, un Catullo. Niente. Non esiste nemmeno un'epica, e sì che il materiale basterebbe per venti Materie di Britannia. Non c'è nemmeno uno straccio di mosaico, una colonna traiana, niente di niente.

 

Quattro statue in croce, canzonacce da osteria, spettacoli teatrali da trivio e qualche poema per donzelle.

 

I musulmani non hanno un'arte figurativa ma hanno un'arte decorativa sviluppatissima, per tacere della letteratura. Così tutte le civiltà conosciute, pur con sfumature diverse. A Westeros niente. 

 

È semplicemente irrealistico, come per altro molti aspetti del mondo creato da Martin. E per fortuna, se penso a Dune.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Considerate anche che Martin è americano e non credo che nelle loro high school la storia dell'arte sia approfondita più di tanto. Secondo me è proprio disinteresse. 

PS per chi prima citava Holbein, si tratta comunque di un artista rinascimentale quindi anche qui bisognerebbe decidere di quale medioevo stiamo parlando

Le statue dei sette sono descritte come realistiche, proprio ieri ho letto di Tyrion che osservava una statua dipinta nei giardini di Illyrio. Poi, se vogliamo considerare il ricamo arte abbiamo una forte presenza di quello :ehmmm:

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minutes fa, Northern Moon dice:

PS per chi prima citava Holbein,

Presente!! Si holbein era un pittore rinascimentale ma mi serviva come esempio dell' utilizzo nella pittura nei sette regni. Non mi ricordo chi ha ricordato che renly mostra una miniatura di margery forse a cathelyn quindi il paragone è calzante. Può anche essere che george sia disinteressato all' arte ma i D&D avrebbero poturo "addobbare" meglio i vari ambienti di westeros invece di lasciarli spogli come autorimesse.. ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minutes fa, ziowalter1973 dice:

Presente!! Si holbein era un pittore rinascimentale ma mi serviva come esempio dell' utilizzo nella pittura nei sette regni. Non mi ricordo chi ha ricordato che renly mostra una miniatura di margery forse a cathelyn quindi il paragone è calzante. Può anche essere che george sia disinteressato all' arte ma i D&D avrebbero poturo "addobbare" meglio i vari ambienti di westeros invece di lasciarli spogli come autorimesse.. ;)

Infatti, anche D&D sono americani con la cultura di americani medi... xD

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...