Jump to content
Sign in to follow this  
Metamorfo

Attentato a Bran: chi è il mandante?

Recommended Posts

Ad ogni modo, credo che se il mandante dovesse rivelarsi qualche personaggio già morto (come Joffrey o Baelish) sulla questione non si ritornerà più, avrebbe francamente poco senso. In tal caso, il fatto di indugiare sul pugnale

1 hour fa, Stella di Valyria dice:

serve a ricordare al grande pubblico che la daga che, qualche puntata dopo, arriverà nelle mani di Arya è a tutti gli effetti un'arma anti-zombie.

Viceversa, avrebbe logica risollevare l'interesse se pensassimo a qualcun altro, magari Cersei, lei il movente ce lo aveva tutto, che provava a scaricare le sue colpe! Tuttavia, non sembra coerente che abbia pensato di rifornire il sicario di una daga così tanto riconoscibile. E altri soggetti proprio non riesco a vederli come possibili mandanti.

Pertanto, a mio avviso non si rifletterà più sulla vicenda e ognuno di noi sarà libero di credere alla versione che preferisce.

Sicuramente Bran sa e avrebbe potuto (dovuto) dircelo già da un pezzo!

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per un attimo, quando Ditocorto ha regalato la lama a Bran mi è preso un colpo ed ho pensato a qualche giochetto temporale tipo Bran che torna al momento del suo incidente e ordina ad un sicario di uccidere il Bran infermo. Poi però la lama è passata ad Arya e allora forse la spiegazione vera non è la più complicata bensì la più semplice, ovvero che sia stato davvero Joffrey, dopotutto è lui che ha fatto tagliare la testa a Ned Stark, quindi si confermerebbe come il più scellerato e anti-diplomatico/stupido  re della storia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sapete una cosa? Ho riguardato le immagini della daga. Quel manico così a punta... comincio a pensare che potrebbe succedere davvero ciò che ho scritto qualche post addietro (Anche se la punta del manico è in oro, si direbbe: funzionerebbe contro un WW? La punta penetrerebbe, seppure senza danneggiarlo, e aprirebbe la via all'ossidiana letale? Oppure l'oro semplicemente non gli farebbe un graffio? )

Share this post


Link to post
Share on other sites

Jon snow l' estraneo lo colpisce con un fendente di acciaio di valyria se non ricordo male. Non possiamo sapere quanto deve penetrare la lama in ossidiana per distruggere un estraneo visto che non ce lo mostrano nella scena con sam.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oh 'ccidenti: ero tutta contenta della mia teoria... Sob. Ma non ci capisco più niente, su chi è vulnerabile a cosa. Ah già: era il fuoco, che uccideva i mostrini ma non i mostroni. Invece Valyrian Steel li fa secchi tutti (affetta i mostrini come il salame al banco del super, mentre i WW li riduce in granita, quella fine fine; che ci manca solo lo sciroppo al tamarindo). Ma chissà il NK, se è vulnerabile, e a cosa.
(In realtà mi sto solo arrampicando sui vetri per salvare un po' la faccia. Non fateci caso. :D  )

Share this post


Link to post
Share on other sites

Effettivamente come nota bene @Stella di Valyria si tratta di uno dei punti più oscuri e contorti nn solo della serie, ma dei libri. Non ho mai capito il motivo che sta dietro a questo tentato omicidio. 

Gli unici che ne hanno da guadagnare sono Cersei e Jaime.

Ditocorto potrebbe aver organizzato la cosa tanto per agitare le acque, ma ci sono troppe variabili che non poteva calcolare: che ne sapeva lui che Cat avrebbe fermato l'assassino e poi sarebbe partita per la tangente?

Perché di fatto è questo episodio che la porta a mettere in moto tutte le azioni che poi si ripercuotono anche contro Ned. Se le cose fossero andate come previsto l'assassino avrebbe ucciso Bran e sarebbe fuggito.

Ma soprattutto che senso aveva dare un pugnale così prezioso e riconducibile a qualcuno? Sospetto che si volesse che fosse trovato. E quindi tutto punterebbe a Ditocorto. Il quale non a caso mette in moto tutta la questione con la storia della lettera. Ed è proprio grazie alla lettera che Cat salta subito alle conclusioni che i mandanti sono i Lannister (nella serie pensa subito a loro), più le parole dello stesso Ditocorto. Quindi si tratta di tutta una serie di prove per spingere l'attrito tra Stark e Lannister messe in campo dal Mignolo. 

Piuttosto ho sempre trovato leggerina la spiegazione fornita nei libri.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Concordo con Lyra.

Per come l'ho sempre vista io, Ditocorto inizia a mettere i pedoni sulla scacchiera con l'omicidio di Jon Arryn e la lettera di Lysa agli Stark. Poi un colpo di fortuna, dal suo punto di vista, ossia la caduta di Bran mentre i Lannister sono a Grande Inverno. Non è necessario che Ditocorto sappia come e perchè Bran è caduto, la presenza dei gemellini basta e avanza. Quindi, incarica il sicario di fare due cose, uccidere Bran e lasciare la daga. Già tra Stark e Lannister non corre buon sangue, e con la daga trovata conficcata nel corpo di Bran e la lettera di Lysa Ditorcorto è abbastanza certo che saranno i Lannister gli unici indiziati. Dopodichè, beh, Ned sta venendo ad Approdo del Re, e Ditocorto troverà di certo il modo per parlare di Bran e "casualmente", riconoscere la daga come un'arma appartenente a Tyrion.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se è stato Ditocorto, come ha fatto a ricevere la notizia di Bran in 10 giorni e a far arrivare l'ordine al sicario in altrettanti giorni? Ditocorto è ad Approdo, e i Lannister ci hanno messo un mese a fare il viaggio Approdo-Grande Inverno.

 

Se è stato Joffrey, perchè ha dato al sicario un'arma, e quella in particolare?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se è stato Ditocorto, pare che i corvi viaggino molto velocemente.

 

Se è stato Joffery (cosa che non credo), unendo la sua passione per le lame in acciaio di Valyria al fatto che non è esattamente una cima...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Però i corvi messaggeri non è che siano esattamente watsapp: sono pochi a possederli, devono essere curati e addestrati a partire da un luogo specifico (per esempio, Grande Inverno) e ad arrivare ad un luogo specifico (per esempio Approdo). Il sicario avrebbe dovuto avere un corvo messaggero addestrato a partire da un suo luogo per arrivare in un posto conosciuto da Ditocorto, che poi avrebbe dovuto rispedirlo indietro.

 

Joffrey sarebbe stato abbastanza sveglio da andare ad assoldare qualcuno lontano da qualsiasi suo servitore, lacchè o sottoposto. Sarebbe molto strano che poi fornisse la più riconoscibile delle armi della sua famiglia a un sicario (che peraltro dovrebbe avere già un'arma).

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io continuo a pensare a lord bolton come esecutore degli accordi con ditocorto per spartirsi westeros. A ditocorto il sud e a roose bolton il nord. La caduta di bran è stata solo una casualità e il pugnale doveva essere già a grande inverno all' arrivo di robert. Lord bolton era sicuramente al banchetto a grande inverno e avrà saputo della caduta di bran. Il sicario poteva essere chiunque.

Share this post


Link to post
Share on other sites

@ziowalter1973 Accordi tra ditocorto e bolton? 

 

Beh, io ho sempre presa per buona la versione ufficiale data dai libri.... Magari usando la daga come una firma che fosse comprensibile solo a pochi. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 hours fa, Lyra Stark dice:

Piuttosto ho sempre trovato leggerina la spiegazione fornita nei libri.

 

Perché leggerina? Una volta esclusi i Lannister adulti mi sembra l'unica ipotesi verosimile, tutte le altre hanno dei buchi che le rendono assurde.

Inoltre trovo abbastanza ironico il fatto che, con tutte le macchinazioni e gli intrighi perennemente in atto, a causare la guerra sia questo evento fondamentalmente casuale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Leggera perché alla fin fine che gli fregava a Joffrey di assoldare un sicario per uccidere Bran? Che gli aveva fatto, manco lo conosceva. La giustificazione data nei libri (in pratica Joff mette in atto una frase sentita dire da Robert, quasi come atto di pietà) è una delle cose che ho trovato più fuoriluogo. È interessante il fatto che la cosa in sè, che poi è il motore scatenante di tutta una serie di vicende, in realtà sia una mera casualità nell'ottica del gioco del trono, però francamente se casualità doveva essere avrei preferito venisse trovato un altro espediente. Che sia stato Joff per un sentito dire a commissionare l'omicidio di un bambino in un territorio cosi lontano dall'influenza della sua famiglia con una daga preziosa a me sa tanto di stiracchiato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io mi sono anche chiesta perchè mai a Ditocorto viene in mente di regalare quella lama proprio a Bran. Gusto dell'orrido? Tentativo di chiedere scusa (Nel caso in cui sia stato lui a tramare il tutto)? 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...