Jump to content
Sign in to follow this  
Mar

TWOW -SVILUPPI DELLA TRAMA E PREVISIONI PER THE WINDS OF WINTER

Recommended Posts

Uh, io la resurrezione di Jon l'ho sempre data per scontata, necessaria per l'evoluzione del personaggio (rinascita nel ghiaccio come Dany è rinata nella pira) e addirittura la vedo come  uno scatto avanti nella trama (per la questione profezie e battaglia principale). Gli indizi ci sono da molto, addirittura fuori libro (la passione di Martin per la Hobb è stata ribadita parecchio in passato e il tipo di metamorfismo che lei descrive nelle sue opere fa prevedere un ruolo serio di Spettro in questa fase).

 

Mi sembra molto più impantanata la parte nelle Riverlands, e mi sembra buttata un po' a caso Lady Stoneheart. Forse gli intrighi di Cat erano più importanti di quello che sembrava, e da morta - ma anche da zombie muta - non può portarli avanti in modo così liscio..Martin le sta affiancando un sacco di strumenti (Brienne, Tom Sette, il resto della Fratellanza, forse tra poco Jaime) che però disperdono la trama, cosa che in AFFC ad un sacco di gente non è piaciuta perchè appunto è stata percepita come un ramificarsi eccessivo, con i 'sentieri' che si perdono nelle paludi.

Mi pare anche un personaggio di cui la morte possa essergli 'sfuggita', nella concitazione delle Nozze Rosse (perché la scena è effettivamente bellissima e può averlo trascinato a scriverla). Degli altri, compreso Jon, ha dovuto per forza prepararla.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Effettivamente Catelyn ci potrebbe stare e Lady Stonehearth crea "parecchi" problemi...

...ma come fa a dire di averla uccisa "per sbaglio"???

Dopo aver scritto il capitolo, editato, mandato in revisione il manoscritto?

 

Sì, più che uno sbaglio è la sottovalutazione di un problema... cosa a cui in effetti Martin ci ha abituato! :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 hours fa, Neshira dice:

Uh, io la resurrezione di Jon l'ho sempre data per scontata, necessaria per l'evoluzione del personaggio (rinascita nel ghiaccio come Dany è rinata nella pira) e addirittura la vedo come  uno scatto avanti nella trama (per la questione profezie e battaglia principale).

 

Concordo, c'è una sequenza di eventi ben precisa che porta Jon all'esecuzione da parte degli altri NW. E la conclusione di quel capitolo, ci comunica qualcos'altro di altrettanto preciso, il tutto in un quadro che di sbagliato, nella pianificazione, lascia poco spazio.

 

3 hours fa, Meribald Blackwood dice:

secondo me quella di Jon non era una ferita mortale, doveva solo svenire per i colpi (perdere conoscenza dal suo POV) e riprendersi nel capitolo dopo, magari nel POV di Melisandre o di qualcun altro.

Può darsi, del resto nel capitolo non si esplicita che Jon muoia. E del resto, sul versante della resurrezione... AA "rinasce". E una rinascita non è necessariamente una resurrezione fisica, o un ritorno dalla morte. Jon potrebbe rinascere sotto altri aspetti (dal trauma, dal tradimento, con una nuova visione delle cose, una nuova determinazione, eccetera). Certo, è parecchio tirata per i capelli, del resto nella serie la resurrezione di Jon è anche l'espediente che gli serve per lasciare i NW. Anche se nella serie, come abbiamo visto, il lato fantasy della guerra ai WW è stato parecchio sacrificato. 

 

Comunque, secondo me si tratta di un qualche personaggio (più o meno) secondario, uno della cui utilità Martin si è accorto in ritardo, e conoscendo il suo modo di lavorare, questo ha finito col rappresentare un'ostacolo più grosso del previsto. Resta da capire chi.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 minutes fa, Menevyn dice:

la resurrezione di Jon è anche l'espediente che gli serve per lasciare i NW. Anche se nella serie, come abbiamo visto, il lato fantasy della guerra ai WW è stato parecchio sacrificato. 

Se è una morte fisica, ha parecchio peso fantasy o non fantasy, libri o serie o ipotesi di Martin. E' anche per questo che mi sembrava un possibile 'aiuto' alla trama: qualunque cosa abbiano in mente di fare Jon e chi lo circonda con la questione King in the North/erede di Rhaegar, la sola notizia e la legittimità nell'abbandonare i voti di Guardiano dovrebbe dare una bella scossa anche alla parte del gioco del trono.

 

Stavo pensando a SPOILER GOT

Spoiler

Beric Dondarrion e all'importanza che ha avuto nella serie,

ma non mi sembra una possibile morte 'per sbaglio': arriva troppo tardi nei libri e addirittura fuori scena, aveva più possibilità di evitarla di altre ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non penso che il personaggio ucciso per sbaglio sia stato Jon, o comunque uno dei principali... Ma piuttosto uno dei secondari che magari a posteriori si è reso conto che poteva tornargli utile

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Neshira Sul piano Re del Nord al momento ci sono almeno tre opzioni aperte, nei libri, ossia testamento di Robb e legittimazione di Jon, potenziale figlio di Robb (le descrizioni che non tornano su Jeyne Westerling), Rickon ancora vivo (anche se con lui a GI Manderly si metterebbe sotto Stannis, ma comunque). Sul piano erede di Raeghar/Trono di Spade, ci sono Dany e fAegon (che in una nota di qualche tempo fa Martin ha definito Aegon VI, che sia una svista o un segnale di qualcosa resta da vedere, ma in ogni caso...). Nei libri, onestamente, non so quanto sarebbe bello vedere Jon reimbarcarsi nella trafila sul gioco del trono, considerando anche quanto siano diversi il Jon di carta e quello televisivo. Che abbandoni i voti ci sta, e ci sta che accorra in soccorso dei fratelli/cugini, ma spero fino ad un certo punto...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour fa, Menevyn dice:
4 hours fa, Neshira dice:

Uh, io la resurrezione di Jon l'ho sempre data per scontata, necessaria per l'evoluzione del personaggio (rinascita nel ghiaccio come Dany è rinata nella pira) e addirittura la vedo come  uno scatto avanti nella trama (per la questione profezie e battaglia principale).

 

Concordo, c'è una sequenza di eventi ben precisa che porta Jon all'esecuzione da parte degli altri NW. E la conclusione di quel capitolo, ci comunica qualcos'altro di altrettanto preciso, il tutto in un quadro che di sbagliato, nella pianificazione, lascia poco spazio.

 

Sì, ma sul fatto che "l'attentato" a Jon fosse il degno risultato di una sequenza di eventi pianificati non ci piove.

Quello su cui ho il dubbio io è che il risultato dovesse essere la morte.

Poteva anche "perdere conoscenza" e wargarsi in spettro, e magari risvegliarsi capitoli dopo nel POV di un altro personaggio sotto le amorevoli cure di Val nel frattempo ritornata alla barriera.

Qua ci sta "l'errore", inteso che le cose gli son scappate di mano con la divisione dei capitoli e la pubblicazione di ADWD.

 

Su Cat un errore vero e proprio ce lo vedo di meno. Anche se in effetti il "risultato" LS è un bel pasticcio pure quello.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour fa, Menevyn dice:

Che abbandoni i voti ci sta, e ci sta che accorra in soccorso dei fratelli/cugini, ma spero fino ad un certo punto...

Nei libri è proprio quello il motivo della morte e del tradimento dei guardiani ( salvare sua sorella Arya )  , quindi  lo aveva già deciso prima di morire ,  rimane il problema che non sapiamo di come reagirà quando scoprirà che Arya non è con i Bolton . 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 hours fa, Baby Rickon dice:

Non penso che il personaggio ucciso per sbaglio sia stato Jon, o comunque uno dei principali... Ma piuttosto uno dei secondari che magari a posteriori si è reso conto che poteva tornargli utile

 

Concordo.

Anche perché si è evidente che la morte di Jon Snow è stata programmata e pensata per non essere definitiva (ci sono tutti gli elementi e le condizioni affinché resusciti).

 

Secondo me l'unico personaggio secondario che secondo me poteva tornargli molto utile (nel senso che è proprio insostituibile, non è neanche ipotizzabile un "ricambio" con le stesse caratteristiche) e che ha ammazzato senza particolari ragioni è Maestro Aemon.

Per ciò che sa o poteva sapere su vari retroscena misteriosi del passato (bloodraven, sala dell'estate, blackfyre e balle varie), in quanto reale targaryen, maestro della cittadella, "veterano" dei guardiani della notte.

 

Poteva essere una bella wikipedia ambulante a portata di mano di samwell (e quindi del lettore)... morto lui, muoiono tantissime conoscenze e informazioni che difficilmente possono essere reperite altrove.

Cioè, non impossibile, ma bisogna ingegnarsi parecchio per rendere la cosa credibile.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buona riflessione. Tra l'altro la sua morte non era neanche necessaria.

Tuttavia non credo che la sua dipartita abbia conseguenze tali da costituire un impiccio per sbrogliare l'intera saga. A meno di non rendere difficile smascherare il falso Aegon, cosa che in effetti solo qualcuno ben ferrato sui Targaryen potrebbe fare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
49 minutes fa, Ser Balon Swann dice:

Maestro Aemon.

Per ciò che sa o poteva sapere su vari retroscena misteriosi del passato (bloodraven, sala dell'estate, blackfyre e balle varie), in quanto reale targaryen, maestro della cittadella, "veterano" dei guardiani della notte.

 

Poteva essere una bella wikipedia ambulante a portata di mano di samwell (e quindi del lettore)... morto lui, muoiono tantissime conoscenze e informazioni che difficilmente possono essere reperite altrove.

Cioè, non impossibile, ma bisogna ingegnarsi parecchio per rendere la cosa credibile.

Non avevo mai pensato a questa possibilità ma devo dire che effettivamente, è una bella perdita in questo senso. Avrebbe potuto farlo morire tranquillamente a breve distanza, ma dopo aver dato due tre informazioni a Sam, che quindi le avrebbe poi trasmesse ad altri personaggi. E sicuramente ha una certa conoscenza in fatto di Blackfyre, come suggerisce @Lyra Stark

Share this post


Link to post
Share on other sites

O magari era Quentyn a essere la chiave di volta della storia, per portare Dany fuori da Essos... che quindi resterà lì per sempre :excl2:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per quanto riguarda la questione resurrezione: non é detto che l'eroe delle profezie debba "rinascere".

L'espressione "Azor Ahai rinascerá tra fumo e sale" si può anche intendere semplicemente nel senso che nascerá un nuovo Azor Ahai, un pó come se noi chiamassimo un artista emergente "Michelangelo rinato". Lo stesso Martin, se non sbaglio, aveva detto in un'intervista che i lettori sbagliano a chiamare l'eroe delle profezie "Azor Ahai", perché Azor Ahai é una figura leggendaria vissuta migliaia di anni prima. Ma non sono sicura che l'intervista sia autentica.

In ogni caso penso anch'io che Jon risorgerá. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 23/5/2019 at 16:29, Ser Balon Swann dice:

 

Concordo.

Anche perché si è evidente che la morte di Jon Snow è stata programmata e pensata per non essere definitiva (ci sono tutti gli elementi e le condizioni affinché resusciti).

 

Secondo me l'unico personaggio secondario che secondo me poteva tornargli molto utile (nel senso che è proprio insostituibile, non è neanche ipotizzabile un "ricambio" con le stesse caratteristiche) e che ha ammazzato senza particolari ragioni è Maestro Aemon.

Per ciò che sa o poteva sapere su vari retroscena misteriosi del passato (bloodraven, sala dell'estate, blackfyre e balle varie), in quanto reale targaryen, maestro della cittadella, "veterano" dei guardiani della notte.

 

Poteva essere una bella wikipedia ambulante a portata di mano di samwell (e quindi del lettore)... morto lui, muoiono tantissime conoscenze e informazioni che difficilmente possono essere reperite altrove.

Cioè, non impossibile, ma bisogna ingegnarsi parecchio per rendere la cosa credibile.

Sono anche io d'accordo sul fatto che possa trattarsi di un personaggio secondario. 

Escluderei Lady Stoneheart che ci ha lasciato da molto. Sicuramente è qualcuno che ci ha lasciato tra AFFC e ADWD. 

Escluderei anche Jon: il finale del suo ultimo POV è molto aperto, potrebbe essere ferito, in coma, o morto. Ho sempre pensato che avrebbe seguito un decorso tipo quello di Bran, magari essendo più avanti nelle abilità di warg rispetto al Bran della caduta, con un maggior coinvolgimento di Ghost. 

 

Maester Aemon è una bella idea, ma potrebbe essere coperto da BloodRaven attraverso visioni/sogni inviati da lui stesso o da Bran, tanto la magia è sempre più forte. 

 

Sarebbe interessante fare una lista dei morti per ipotizzare chi siano i più papabili. 

 

È grazie a @Meribald Blackwood per il link! 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Jon risorgerà o comunque non è morto, magari solo ferito. Non ho più dubbi che il vero protagonista sia lui e che Danaerys sia solo uno specchietto per le allodole . Vorrei che Jon morente trasferisse il suo inconscio in Spettro, ma, come abbiamo visto con Kate, i corpi marciscono, e se Jon dovesse stare lontano dal suo per troppo tempo diverrebbe meno umano, nel corpo ma soprattutto nella coscienza. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...