Jump to content
Sign in to follow this  
ziowalter1973

Elezioni politiche 2018

Recommended Posts

Non so voi ma ribadisco che non voterei mai i miei avversari politici. ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
22 minutes fa, joramun dice:

Questa non è altro che una riproposizione dell'adagio berlusconiano sulla "kattiva opposizione che vota contro a prescindere". Cosi si bypassano bellamente le critiche di merito per trincerarsi dietro la scusa del "siete contrari per partito preso". Giusto per chiarire: per me il PD non è invotabile "per partito preso", ma perchè trovo semplicemente inconcepibile che un partito sedicente "di sinistra", esprima un Ministro dello Sviluppo Economico che afferma pubblicamente che "diversamente dalla sanità e dalla scuola dell'obbligo, l'università non rientra nelle misure di welfare universale"

 

Con la tua interpretazione di quanto scrivo ti stai spingendo molto oltre il senso delle mie parole ed anche ben al di là della conoscenza personale. 

 

Fare una buona opposizione costruttiva, pensando di essere in Parlamento al servizio del Paese e dei cittadini e non solo del proprio partito e dei propri elettori, dovrebbe essere il vero senso della politica ed anche il dovere di ogni eletto. Chi vota contro a prescindere, mi dispiace, ma dal mio punto di vista non sta facendo un buon lavoro, né tanto meno della buona politica, a prescindere da quale sia la ragione che propone per questo. A mio parere, questo concetto va al di là di qualsiasi attribuzione, manipolazione, mistificazione possa esserne o esserne stata fatta.

 

Credo che, a partire da questa campagna elettorale, dovremmo pretendere dai nostri rappresentanti o aspiranti tali, molto di più della solita lotta tra i capponi di Renzo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 minutes fa, ziowalter1973 dice:

Non so voi ma ribadisco che non voterei mai i miei avversari politici. ;)

 

Ma infatti nessuno dice di farlo. Credo che la discussione, se l'ho intesa bene, era di dare il voto a dei partitini da 3-4% e di quanto questo voto sia inutile. Secondo me non lo è. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 minutes fa, Maya dice:

Fare una buona opposizione costruttiva, pensando di essere in Parlamento al servizio del Paese e dei cittadini e non solo del proprio partito e dei propri elettori, dovrebbe essere il vero senso della politica ed anche il dovere di ogni eletto. Chi vota contro a prescindere, mi dispiace, ma dal mio punto di vista non sta facendo un buon lavoro, né tanto meno della buona politica, a prescindere da quale sia la ragione che propone per questo. A mio parere, questo concetto va al di là di qualsiasi attribuzione, manipolazione, mistificazione possa esserne o esserne stata fatta.

 

In politica non esistono idee o leggi neutre. Ogni proposta ed ogni legge sono figlie di una specifica progettualità politica, a sua volta determinata da una specifica ideologia di riferimento. Quella delle leggi "bypartisan", votabili da tutti senza problemi "a patto di non votare per partito preso", è una bella favoletta e nulla più. Tanto per fare un esempio, se abbiamo dovuto ingoiare un autentico abominio come il pareggio di bilancio in Costituzione è stato per merito del governo che più di tutti si è servito di questo giochetto del "è una legge neutra e bypartisan, fatta da tecnici e non da politici" è stato il Governo Monti. Quello dei tecnici che "fanno le leggi che servono senza farsi influenzare da ideologie o politica; e poi ci ammannisce uno degli storici cavalli di battaglia della destra economica.

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 minutes fa, Lady Monica dice:

Ma infatti nessuno dice di farlo. Credo che la discussione, se l'ho intesa bene, era di dare il voto a dei partitini da 3-4% e di quanto questo voto sia inutile. Secondo me non lo è. 

 

Mah, dipende da molti fattori, credo.

 

Votare un partito del 3-4% sapendo che prenderà intorno a quella cifra e che quindi manderà in Parlamento un manipolo sparuto di rappresentanti che avranno di fatto influenza nulla nella vita parlamentare ha senso come esperienza di testimonianza solo in caso tutte le alternative di governo siano considerate equivalenti, per come la vedo io.

 

Premesso che il voto è di opinione ed è sacrosanto che sia così, tenere un occhio sugli effetti del proprio voto in termini di impatti sugli altri partiti (oltre a quello che ho votato, chi penalizza, chi aiuta?) non penso sia sbagliato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Probabile, però, per fare un esempio terra terra, non voterò mai PD perchè è il "centrosinistra" anche se non c'è niente che mi rappresenti li dentro solo per dare più forza a loro rispetto a FI o M5S. Voterò qualcuno con cui mi riconosco di più, in barba al fatto che in Parlamento ci andranno 4 gatti. Ammesso che riusciranno ad entrarci :ehmmm:

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 minutes fa, Lady Monica dice:

Probabile, però, per fare un esempio terra terra, non voterò mai PD perchè è il "centrosinistra" anche se non c'è niente che mi rappresenti li dentro solo per dare più forza a loro rispetto a FI o M5S. Voterò qualcuno con cui mi riconosco di più, in barba al fatto che in Parlamento ci andranno 4 gatti. Ammesso che riusciranno ad entrarci :ehmmm:

 

Ho semplicemente ribadito il fatto che secondo me è un parametro di valutazione importante.

 

Le conclusioni che ciascuno trae sulla base di questo parametro (e di tutti gli altri che contribuiscono a formare il voto) sono personali e non mi permetto di contestarle, anche se ovviamente potrebbero essere un tema di discussione estremamente interessante. :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Va anche detto che al momento, se proprio di centro sinistra vogliamo parlare, la situazione è proprio tremenda (e pensare che questi bei broccoloni avrebbero pure una possibilità se solo si mettessero d'accordo ^^") quindi le valutazioni sono le più disparate in termini personali. Da parte mia alla fin fine continuo però a pensare che sebbene la rappresentanza non mi faccia esultare - e io sono rimasta delusa da quella sinistra che tanto lo schifa ma c'era prima di Renzi, il quale ricordiamolo non si è messo da solo al governo - è sempre meno peggio delle alternative che porterebbero a danni ancora maggiori. Perché alle prossime elezioni, in ogni caso, per quanto mi riguarda, si parla sempre di limitare i danni. 

Perché l'alternativa sono 5 anni di governo di FI Lega o 5 Stelle. 

E anche qualora quei partitini entrassero all'opposizione poi che farebbero da soli a parte votare con una manciata di no? Dovrebbero comunque allearsi per avere peso politico efficace. E a questo punto per quanto riguarda sempre la situazione a sinistra personalmente vedo comunque una comunanza di ideali maggiore con il vituperato PD piuttosto che con FI Lega fratelli d'Italia o i 5 stelle. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

La penso come @Lady Monica .

 

Non siamo in bipolarismo né in presidenzialismo, non siamo negli USA, dove i partiti più grandi vedono un processo di ampia selezione democratica dei candidati e possono permettersi di avere all'interno anime che propugnano politiche molto distanti..

 

Se nessuno dei maggiori competitori rappresenta le mie idee (in larga parte) perché dovrei andare a cercare il meno distante quando c'è un partito seppure piccolo più vicino a come la penso? 

 

Non sarebbe niente altro che una distorsione. Questo problema era ampiamente risaputo, già dalla rielezione di Napolitano si urlava che da questa legislatura sarebbe dovuta uscire una legge elettorale decente... E così non è stato. Eppure vi erano sia una maggioranza che un governo che un parlamento operativi. È stato prodotto l'italicum così scrupolosamente da venire stroncato dalla Corte costituzionale ed ora ci ritroviamo il rosatellum

In vista di queste elezioni una cosa andava fatta necessariamente: una legge elettorale decente.. Non è stata fatta.

 

Inoltre questi argomenti sono usciti fuori parlando della sinistra o presunta tale. LeU presumibilmente entrerà in parlamento, quindi non si tratta di votare la lista della zucchina fritta dorata di turno che neanche eleggerà un rappresentante.  Se il PD avesse voluto mantenere elettorato di sinistra ed evitare spaccature interne avrebbe dovuto lavorare meglio da questo punto di vista. Se non vincerà la elezioni non sarà colpa né di mdp né di chi voterà liberi e uguali. Premesso poi che una lista di sinistra sarebbe uscita comunque fuori da sinistra italiana e possibile e sarebbe comunque entrata in parlamento molto probabilmente.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

La cosa bella del sistema politico americano è che lì conta chi vince le elezioni mentre in italia stiamo sempre a parlare degli sconfitti. I giornalisti continueranno a parlare della divisiione pd-sinistra anche se vincerà lega o m5s. Giusto per fare un esempio io ricordo a malapena chi sono stati gli sfidanti dei presidenti usa vincenti. Il PD è abbastanza grande per farsi male da solo come da tradizione.. :D;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il voto è libero e chiunque può votare quello che vuole che sia il partito più vicino alle proprie idee, che sia un voto utile, non importa. Guardiamo in faccia la  realtà, il Paese dovrà essere governato e, se sono realistici i sondaggi, sarà necessario ricorrere ad accordi, che ci piacciano o meno. Sui simboli di partito, ad eccezione del PD, è riportato il nome di chi rappresenterebbe il partito nel suo insieme, che non sarà certo il futuro capo del governo perché comunque, si dovrà ricorrere all'accordo con gli altri e la prima cosa che diranno i futuri alleati sarà: "governo insieme si purché non sia Salvini, Di Maio, Grasso..... " Hanno fatto così anche con Bersani. Voi pensate che non si stiano già parlando o che non si siano aperte più strade? Berlusconi, per esempio, a mio parere, è aperto a tutto pur di dare una mano di carte. Alla fine si faranno accordi, anche quelli che ci stupiranno, una piccola parte degli eletti dei partiti o delle coalizioni interessate si tireranno indietro, rifugiandosi sull'Aventino (i puri di cuore o quelli che non hanno avuto soddisfazione), gli altri andranno avanti. Da poco meno di 70 anni è stato sempre così e forse è proprio questa la democrazia possibile. Quando c'era il Porcellum, essendoci il bipolarismo, chi non raggiungeva la maggioranza (in Senato) ricorreva alla campagna acquisti. Prodi, che ha preferito porre la questione di fiducia e non ricorrere ai transfughi (a cui ricorse anche D'Alema nel 1988), se n'è andato a casa, lasciando la poltrona a Berlusconi.

   

Share this post


Link to post
Share on other sites

Prodi cadde a causa dell'Udeur di Mastella.

 

La sinistra comunista fece danni prima, ma fu causa della caduta del suo primo governo, non di quello a cui si riferiva OKbasta.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Prima fate la critica ai cambi di casacca e alle cozze da poltrona, e poi fate l'elogio del trasformismo. Ripeto: mettetevi d'accordo con voi stessi.

 

E sapete un'altra cosa estremamente interessante? Mentre in 8 pagine di discussione ho letto accuse alla sinistra, ai radical chic (sigh), alla litigiosità dei "sinistrorsi" duri e puri che sembrano uscite dritte dritte dagli anni d'oro del berlusconismo, non c'è stato un solo accenno al fatto che in alcune città abbiamo Forza Nuova al 13% e i fasci che tirano testate e marciano su Roma.

Come cambia la sensibilità dell'elettorato, ahimè....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per carità la parabola di Mastella fu di un imbarazzo unico, ma tra quelli che votarono contro la fiducia c'era pure quel famoso Turigliatto mi par di ricordare. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...