Jump to content
Sign in to follow this  
Lord Beric

AGOT - Uscita 12

Recommended Posts

Cita

{{ Uscita
| Titolo = A GAME OF THRONES - USCITA 12
| Immagine = AGOT-C12
| Legenda = Copertina dell'uscita 12 di ''A Game of Thrones''
| ISBN = 978-88-6546-171-6
| DataPub = giugno 2013
| CasaEd = Italycomics
| DataPubO = gennaio 2013
| CasaEdO = Dynamite Entertainement
| Autore = Daniel Abraham
| Disegnatore = Tommy Patterson
| Traduttore = Paolo Accolti Gil
| Pagine = 32
| Capitoli = [[AGOT35]] - [[AGOT37]] - [[AGOT38]]
| Precedente = [[AGOT - Uscita 11]]
| Successivo = [[AGOT - Uscita 13]]
}}
 
[[AGOT - Uscita 11|A Game of Thrones - N° 11]] è l'undicesimaa uscita dell'edizione a fumetti di ''[[A Game of Thrones]]''.
 

 

__TOC__

 

== Sinossi ==
 
=== Continente Occidentale, Nord ===
[[Brandon Stark (Bran)|Bran]] esce da [[Grande Inverno]] a cavallo per la prima volta dopo la sua caduta. Ha già provato più volte a montare a cavallo, con l'ausilio della sella disegnata da [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] e di una cavalla molto intelligente, che ha chiamato [[Danzatrice]]; all'inizio lo faceva sotto la guida di [[Joseth (Mastro dei Cavalli)|Joseth]] o di [[Hodor]], ma ormai da giorni riesce a cavalcare da solo nei cortili del castello.

 

Durante l'escursione, [[Brandon Stark (Bran)|Bran]] cCavalca accanto a [[Robb Stark|Robb]], con [[Estate]] e [[Vento Grigio]] che corrono vicino a loro; fanno parte del gruppo anche [[Theon Greyjoy]], [[Joseth (Mastro dei Cavalli)|Joseth]], [[Maestri|Maestro]] [[Luwin]] e quattro armigeri. Usciti da [[Grande Inverno]], attraversano [[Città dell'Inverno]], passando accanto alla locanda del [[Ceppo Fumante]].

 

Su richiesta di [[Brandon Stark (Bran)|Bran]], [[Robb Stark|Robb]] decide di accelerare l'andatura, ed entrambi partono al trotto fino al limitare della [[Foresta del Lupo]], a due miglia dal villaggio. I [[Metalupi|metalupi]] scompaiono nella foresta. Mentre aspettano gli altri, [[Robb Stark|Robb]] racconta a [[Brandon Stark (Bran)|Bran]] che è arrivato un corvo messaggero da [[Approdo del Re]], con la notizia della morte di [[Jory Cassel|Jory]], [[Heward]] e [[Wyl]] ad opera degli uomini di [[Jaime Lannister]] e del ferimento di loro padre, che si è rotto una gamba ed è ancora incosciente dopo l'incidente. [[Brandon Stark (Bran)|Bran]] ripensa agli ultimi corvi che sono arrivati a [[Grande Inverno]], e riflette sul fatto che tutti hanno portato cattive notizie. Il precedente era giunto da [[Catelyn Tully|Catelyn]] e in seguito a esso [[Robb Stark|Robb]] si era riunito con i suoi più fidati consiglieri. [[Theon Greyjoy|Theon]] sopraggiunge insieme agli altri e suggerisce a [[Robb Stark|Robb]] di chiamare a raccolta i suoi alfieri per scendere in guerra con i [[Nobile Casa Lannister|Lannister]], deridendo l'opinione di [[Maestri|Maestro]] [[Luwin]], che preferirebbe una maggiore prudenza. [[Brandon Stark (Bran)|Bran]], turbato, vorrebbe rientrare al castello, ma i [[Metalupi|metalupi]] non riappaiono e il gruppo riparte alla loro ricerca.

 

[[Robb Stark|Robb]] e [[Brandon Stark (Bran)|Bran]] staccano ben presto il resto della comitiva. Dopo aver attraversato un ruscello, sentono l'ululato dei [[Metalupi|metalupi]] e [[Robb Stark|Robb]] si allontana a cercarli, convinto che fra poco il fratello sarà raggiunto dai loro compagni. [[Brandon Stark (Bran)|Bran]] rimane solo ad aspettarlie il resto del gruppo, ma al loro posto arrivano sei quattro persone vestite di stracci e dall'aria minacciosa. Il loro capo, [[Stiv]], gli intima di scendere da cavallo e di lasciargli prendere l'animale, rendendosi conto solo dopo che il bambino è invalido. Quando capiscono che si tratta di uno [[Nobile Casa Stark|Stark]], non sanno se ucciderlo o consegnarlo a [[Mance Rayder]], come vorrebbe una di loro, [[Osha]].

 

Prima che possano prendere una decisione, [[Robb Stark|Robb]] torna insieme ai [[Metalupi|metalupi]] e li attacca. Uccide [[Wallen]] uno dei malintenzionati e poi duella con [[Osha]], mentre [[Estate]] e [[Vento Grigio]] si scagliano su [[Wallen]] e [[Hali]]. Uno degli uomini rimanenti cerca di fuggire, ma [[Vento Grigio]] lo insegue e gli squarcia la gola. [[Stiv]] riesce a prendere [[Brandon Stark (Bran)|Bran]] e lo minaccia con un coltello, ordinando a [[Robb Stark|Robb]] di richiamare i [[Metalupi|metalupi]] e di deporre la spada. [[Robb Stark|Robb]] obbedisce a malincuore. [[Stiv]] chiede ad [[Osha]] di uccidere i [[Metalupi|metalupi]], ma la donna si rifiuta di farlo.

 

D'un tratto, una freccia proveniente dagli alberi colpisce [[Stiv]] e lo uccide. A lanciarla è stato [[Theon Greyjoy|Theon]], finalmente arrivato insieme al resto del gruppo. Inizia a vantarsi dell'impresa, ma [[Robb Stark|Robb]] lo rimprovera per aver rischiato di colpire [[Brandon Stark (Bran)|Bran]], ponendo subito fine al suo buonumore. Vedendo che due degli uomini uccisi sono disertori dei [[Guardiani della Notte]], [[Robb Stark|Robb]] ordina di tagliare loro la testa ed inviarla alla [[Barriera]], e di non seppellire nessuno dei cadaveri. Quando [[Osha]] chiede pietà, [[Theon Greyjoy|Theon]] invita [[Robb Stark|Robb]] a giustiziarla darla in pasto ai [[Metalupi|metalupi]], ma [[Brandon Stark (Bran)|Bran]] intercede per lei raccontando che la donna aveva intenzione di risparmiargli la vita e [[Maestri|Maestro]] [[Luwin]] lo sollecita a prenderla prigioniera per interrogarla a fondo sui movimenti di [[Mance Rayder]]. Dopo una riflessione [[Robb Stark|Robb]] decide di portarla a [[Grande Inverno]].
 
=== Continente Occidentale, Nido dell'Aquila ===
Rinchiuso in una [[Nido dell'Aquila#Le Celle del Cielo|Cella del Cielo]], [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] ripensa al suo incontro con [[Lysa Tully|Lysa Arryn]], pentendosi di non aver tenuto a freno la lingua. Infatti, quando la donna ha iniziato ad accusarlo dell'assassinio di [[Jon Arryn]], [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] le ha risposto con battute sarcastiche e minacce, e così è stato gettato in cella. patisce la fame. [[Mord]], il suo carceriere, si diverte a porgergli un piatto di fagioli per poi allontanarlo non appena il [[Tyrion Lannister (Folletto)|Folletto]] cerca di prenderlo. Dopo essersi stancato del gioco, rovescia il cibo nell'abisso, colpisce [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion] con un forte calcio allo stomaco e lo lascia [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] da solo a meditare sulla sua difficile situazione.

 

La prigionia nelle [[Nido dell'Aquila#Celle del Cielo|celle del cielo]] è una vera e propria tortura: su un lato, al posto del muro, c'è un precipizio di seicento piedi; a causa del pavimento leggermente inclinato, [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] ha paura persino di dormire, temendo di rotolare giù nel sonno. Ripensa al suo incontro con [[Lysa Tully|Lysa Arryn]], pentendosi di non aver tenuto a freno la lingua. Infatti, quando la donna ha iniziato ad accusarlo dell'assassinio di [[Jon Arryn]], [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] le ha risposto con battute sarcastiche e minacce, e così è stato gettato nella in cella. Continuando a riflettere, il [[Tyrion Lannister (Folletto)|Folletto]] cerca di immaginare come potrebbero reagire i suoi familiari alla notizia della cattura e non è sicuro che riusciranno a liberarlo. Infine iInizia a farsi delle domande su cosa sia realmente accaduto a [[Brandon Stark (Bran)|Brandon Stark]] e [[Jon Arryn]]. Sospetta di essere stato usato come pedina da qualcuno di estraneo sia agli [[Nobile Casa Stark|Stark]] che ai [[Nobile Casa Lannister|Lannister]], idea che ferisce il suo orgoglio. Non sa quanto sarà ancora in grado di resistere nella cella, quindi decide di ricorrere all'astuzia. Chiama [[Mord]] e, promettendo di ricompensarlo con dell'oro, riesce a convincerlo a riferire a [[Lysa Tully|Lysa]] che desidera confessare.

 

[[Vardis Egen|Ser Vardis Egen]] lo preleva dalla cella per condurlo [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] viene condotto nella [[Nido dell'Aquila#La Sala Grande|Sala Grande]], al cospetto di [[Lysa Tully|Lysa]] e di un vasto pubblico, tra cui [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] individua [[Brynden Tully|Ser Brynden Tully]], [[Nestor Royce|Lord Nestor Royce]], vari altri di nobili della [[Valle di Arryn]] e alcuni suoi compagni di viaggio sopravvissuti. In particolare, la sua attenzione cade sul mercenario [[Bronn]], intento a sua volta a fissarlo. Quando [[Lysa Tully|Lysa]] lo invita ad ammettere i propri crimini come aveva promesso, [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] inizia a elencare le piccole malefatte compiute nel corso della vita, dichiarandosi però innocente riguardo a [[Brandon Stark (Bran)|Bran]] e [[Jon Arryn]]. Chiede poi di essere giudicato per questi reati con un processo. [[Lysa Tully|Lysa]] acconsente, ma dice anche che sarà suo figlio [[Robert Arryn|Robert]] a emettere la sentenza e che [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]], se dichiarato colpevole, verrà giustiziato con un volo dalla [[Nido dell'Aquila#La Sala Grande|Porta della Luna]]. Il [[Tyrion Lannister (Folletto)|Folletto]] si oppone e pretende un verdetto per singolar tenzone, cosa che suscita l'ilarità dei presenti. [[Lysa Tully|Lysa]] accetta e sceglie [[Vardis Egen]] come suo campione, e concede a [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] la possibilità di averne uno a sua volta, se riuscirà a trovare qualcuno disposto a combattere per lui nella sala. [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] si guarda intorno e, dopo un lungo silenzio, vede [[Bronn]] farsi avanti e offrirsi volontario.

 

=== Continente Occidentale, Approdo del Re ===
[[Eddard Stark|Eddard]] si trova nel [[Bordello di Chataya|bordello di Chataya]], dove è stato condotto da [[Petyr Baelish|Ditocorto]], scortato da alcuni suoi uomini. Il [[Primo Cavaliere]] parla con [[Mhaegen]], giovane prostituta che ha recentemente avuto una figlia da [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon]]. La ragazza dichiara ingenuamente il suo amore per il sovrano, ed [[Eddard Stark|Eddard promette riferire i suoi messaggi e che alla neonata non mancherà nulla. Terminato il colloquio raduna gli uomini della sua scorta e [[Petyr Baelish|Lord Baelish]], per tornare alla [[Fortezza Rossa]]. Avendo ormai finito di parlare con la prostituta che gli interessava, ritrova [[Petyr Baelish|Petyr]], intento a discutere con la tenutaria. Vede anche [[Heward]] che si intrattiene con una delle ragazze, mentre [[Jory Cassel|Jory]] lo guarda divertito, e annuncia che è ora di andare via. Fuori incontra [[Wyl]], di guardia ai cavalli e costretto anch'egli a staccarsi da una prostituta.

 

Lungo la strada del ritorno verso la [[Fortezza Rossa]], [[Eddard Stark|Eddard]] ripensa a ciò che gli aveva detto [[Lyanna Stark|Lyanna]] sull'incapacità di [[Robert Baratheon|Robert]] di accontentarsi di una donna sola. Poi gli torna in mente la conversazione appena avuta con la giovane prostituta dai capelli rossi, che gli ha confessato di essere stata amante di [[Robert Baratheon|Robert]] e di sperare ancora di rivederlo, mentre teneva tra le braccia una poppante avuta da lui. La bambina si chiama [[Barra]] e ha gli stessi capelli corvini del re e della sua prima figlia bastarda, nata molto tempo prima nella [[Valle di Arryn]]. [[Eddard Stark|Eddard]] chiede a [[Petyr Baelish|Ditocorto]] notizie dei bastardi di [[Robert Baratheon|Robert]]. [[Petyr Baelish|Lord Baelish]] gli risponde che il re ha molti figli illegittimi, e ne elenca alcuni: oltre a [[Barra]], ricorda un ragazzino che è stato riconosciuto e vive a [[Capo Tempesta]], e due gemelli figli di una servitrice di [[Castel Granito]], che [[Cersei Lannister|Cersei]] ha fatto uccidere appena nati. [[Eddard Stark|Eddard]] si chiede se anche in quell'occasione [[Robert Baratheon|Robert]] avesse guardato dall'altra parte, e poi si interroga sul motivo che ha spinto [[Jon Arryn]] a interessarsi ai suoi figli bastardi del re.

 

Mentre proseguono in silenzio, vengono ostacolati da una trentina di armigeri guidati da [[Jaime Lannister]], intenzionato a vendicare il rapimento di [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]]. [[Petyr Baelish|Ditocorto]] fugge subito con la scusa di andare chiamare la [[Guardia Cittadina di Approdo del Re|Guardia Cittadina]]. Per timore di rappresaglie nei confronti del fratello, [[Jaime Lannister|Jaime]] ordina che non venga fatto del male a [[Eddard Stark|Eddard]], ma in compenso comanda che vengano uccisi i suoi uomini e poi scompare nella notte. [[Eddard Stark|Lord Stark]] incita [[Jory Cassel]] a fuggire, poi combatte disperatamente a fianco di [[Wyl]], [[Heward]] e [[Jory Cassel|Jory]]. I primi due cadono subito, mentre [[Jory Cassel|Jory]] riesce a liberarsi, ma si ributta nella mischia dopo aver visto morire [[Heward]]. Quando [[Eddard Stark|Eddard]] gli urla di fermarsi, il suo cavallo scivola nel fango e lui crolla a terra rompendosi una gamba. Vede [[Jory Cassel|Jory]] scagliarsi nuovamente nella mischia e venire massacrato dai soldati [[Nobile Casa Lannister|Lannister]] e poi sviene per il dolore striscia fino al suo cadavere, stringendolo nella strada ormai deserta.

 

Quando si risveglia la [[Guardia Cittadina di Approdo del Re|Guardia Cittadina]], arrivata al seguito di [[Petyr Baelish|Petyr]], lo porta in lettiga fino alla [[Fortezza Rossa]]. Durante il tragitto perde di nuovo conoscenza, e quando riapre gli occhi vede il volto del [[Maestri#Gran Maestro|Gran Maestro]] [[Pycelle]] che, mentre lo cura, gli fa bere del [[Latte di papavero|latte di papavero]] per farlo dormire ancora.

 

== Prime apparizioni ==
[[Barra]] - [[Danzatrice]] - [[Joseth (Mastro dei Cavalli)|Joseth]] - [[Hali]] - [[Heward]] - [[Kyra (Città dell'Inverno)|Kyra]] - [[Mhaegen]] - [[Mord]] - [[Osha]] - [[Quent]] - [[Stiv]] - [[Tregar]] - [[Wallen]] - [[Wyl]]

 

{{Portale | Argomento1 = Fumetti}}
 
<noinclude>[[Categoria:A Game of Thrones]] [[Categoria:Fumetti]] [[Categoria:Uscite]]</noinclude>

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ho capito se le modifiche attengono a differenze tra libri e fumetti o andrebbero trasposte nei riassunti :unsure:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quelle che ho messo qui riguardano solo le differenze rispetto ai riassunti. Se rispetto a quanto da me scritto ci sono ulteriori correzioni allora valutiamo se metterle anche nei riassunti. :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se supponiamo che si tratti di differenze tra libri e fumetti, e quindi queste modifiche non le trasponiamo nei riassunti dei capitoli, senza conoscere il fumetto mi pare che il testo vada bene.

Se invece ci viene il dubbio che si tratti di errori nei riassunti, ovviamente bisognerebbe riprendere i relativi capitoli prima di trasporre le modifiche :unsure:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io non riprenderei niente perché francamente non ne sento l'esigenza. Mi limiterei a pensare al fumetto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...