Jump to content

Chi è Azor Ahai tesi a supporto


Recommended Posts

Effettivamente sarebbe anche un modo per garantire l'effetto "mitico" a tutte le teorie e profezie presenti, che una volta spiegate o svelate perderebbero un po' del loro fascino.

 

Sulla famosissima

<<Quando la rossa stella sanguinerà e le tenebre s'addenseranno, Azor Ahai rinascerà tra il fumo e il sale per risvegliare i draghi dalla pietra. >> 

 

Negli ultimi tempi vi avevo letto riferimenti più che mai a Jon perché secondo me le prime 2 condizioni, la stella rossa che sanguina e le tenebre che si addensano interpretabili come la minaccia degli Estranei ma forse pure la situazione di grande caos generata dalle guerre, pongono un orizzonte cronologico preciso più stringente e definitivo. AA rinascerá quando si verificheranno queste 2 condizioni, non prima. E chi è che dovrebbe apprestarsi a rinascere con la cometa in cielo e gli Estranei alle porte? Rinascere poi è significativo.

Tra il fumo e il sale per risvegliare i draghi dalla pietra...

L'inghippo sta però qui perché non mi è mai piaciuta la spiegazione data per Jon: le lacrime, il fumo delle ferite al momento della congiura, quanto ai draghi non sono materia sua quanto di Daenerys.

Sale è un elemento abbastanza neutro che può stare per mare o lacrime, fumo invece è più indicativo perché non viene usato chessó fuoco, e queste ferite fumanti effettivamente sono strane. È un caso che Martin abbia usato proprio quel verbo?

Il problema principale sarebbero i draghi che si risvegliano dalla pietra, ma una lettura potrebbe essere Jon che nella tomba della madre (pietra) scopre la sua vera identità di drago. E insomma riporta in auge la stirpe dei draghi che si credeva estinta a parte Dany. 

 

Teorie bislacche a parte mi chiedo se non ci sia una duplicitá o addirittura una triplicitá nella figura di AA che quindi potrebbe anche non essere una persona sola.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 205
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

infatti sulla non unicità della impersonificazione di AA stavo riflettendo anche io, perché sì è ovvio che tutti gli indizi portano a Jon, è ovvio che la canzone del giacchio e del fuoco è lui e solo lui, è ovvio che la ferita "fumante" non è stata messa a caso e che la parola non sia stata scritta in corsivo a caso.. però ci sono tantissimi indizi anche su Dany,e permettetemi, ribadisco che anche Jaime non è da escludere. Se ci fosse realmente una natura trina come tre sono le teste del drago, se diamo per veri i riferimenti al misticismo cristiano e alla figura messianica di Jon, come leggevo nel bellissimo topic di LyannaSnow sui parallelismi con Re Artù, allora dovremmo seriamente iniziare a valutare che AA sia uno ma che in qualche modo abbia altre parti di se, non so come definirle, che insieme dovranno compiere la missione salvifica finale.

Se tutti coloro che vanno a comporre "il trio" (parlo di trio perché io a questo punto do per scontato che se non è solo uno AA sono tre) dovessero essere passati dalle medesime situazioni parallele, per quanto vissute ognuno a modo proprio? per esempio una rinascita simbolica nel fumo e nel sale la vediamo spoiler Got6

Spoiler

nelle vicende di tutti e tre (Jon, Dany, Jaime). 

Oppure Bran, se fosse lui la terza testa del drago in quanto puro ghiaccio - Stark che va a bilanciare il puro fuoco - Dany ed insieme creano la conditio sine qua non affinché la profezia si compia, poiche magari (qui invento del tutto) c'è bisogno non solo di colui che sia insieme ghiaccio e fuoco ma anche dei due elementi che singolarmente debbano intervenire. Che so, antiche magie, che scaturiscono solo dal puro ghiaccio e dal puro fuoco e poi in unione con colui che li possiede entrambi dentro di sé.

Anche la tua interpretazione dei draghi che vengono risvegliati dalla pietra e danno quindi nuovo corso alla dinastia del drago, intesa come presa di coscienza da parte di Jon/Aemon delle proprie origini attraverso il sepolcro di Lyanna, la trovo ben pensata. Tuttavia come dicevamo in altro topic qualche giorno fa, dubito che Jon possa mai identificarsi in altra veste se non quella di Stark. C'è troppo Nord in lui, c'è troppo sangue di lupo.

Link to post
Share on other sites

Azor Ahai (e il principe promesso, se sono la stessa persona) dovrebbe essere Jon. Solo che a me non sembra proprio il tipo di saga in cui c'è l'eroe che salva tutti quanti, o almeno mi auguro che non lo diventi, per cui ho fortissimi dubbi.

Per azzardare un'ipotesi direi che nessuna delle profezie verrà mai spiegata - e non perché Martin non finirà mai la serie, o almeno non solo per quello. Sono comunque abbastanza sicuro che molte delle questioni legate alla mitologia (su tutte, la spada infuocata e le sue origini) siano leggende con un piccolo nucleo di verità, completamente distorte nel corso dei millenni.

Link to post
Share on other sites

Concordo con il sintetico ma efficace @Gedeont. E ribadisco che mi piacerebbe molto di più se Martin si allontanasse dal messaggio metaforico/idealista/spirituale e proponesse, un po' per ribellione, un po' per cinismo, una svolta materialista in cui Lightbringer è per appunto una spada. Non infuocata, non eccentrica, ma pur sempre una spada (Magari Dawn). Lo preferirei ampiamente a scenari dove essa si riveli una persona, una funzione e quant'altro. Eventi simili al classico avventuriero che si danna e trovato il tesoro trova all'interno solo un biglietto che gli insegni qualcosa a livello morale. Troppo banale, troppo visto. 

Link to post
Share on other sites

penso che spoiler GOT6

Spoiler

la scena in cui ned appoggia dawn sul letto di lyanna)

in aggiunta alle "ferite fumanti" dei libri spostino di un filo il discorso AA verso jon, anche se neppure io sono cosi convinto dell'interpretazione sui draghi di pietra, ma il tutto non è frutto del caso, senza la conclusione esplicita di molte questioni aperte nei libri(che la serie non potra esplorare per intero, per esempio probabilmente le 3 teste), gli indizi sono volutamente incompleti e accostabili a piu personaggi!

Link to post
Share on other sites
10 hours fa, JonSnow; dice:

Concordo con il sintetico ma efficace @Gedeont. E ribadisco che mi piacerebbe molto di più se Martin si allontanasse dal messaggio metaforico/idealista/spirituale e proponesse, un po' per ribellione, un po' per cinismo, una svolta materialista in cui Lightbringer è per appunto una spada. Non infuocata, non eccentrica, ma pur sempre una spada (Magari Dawn). Lo preferirei ampiamente a scenari dove essa si riveli una persona, una funzione e quant'altro. Eventi simili al classico avventuriero che si danna e trovato il tesoro trova all'interno solo un biglietto che gli insegni qualcosa a livello morale. Troppo banale, troppo visto. 

è lo scenario che piacerebbe di più anche a me. Lontano dagli stereotipi dell'eroe che salva l'umanità probabilmente attraverso il sacrificio proprio o di personaggi a lui molto cari, lontano da miracolosi interventi magici, Martin concluderebbe in maniera degna un'opera che a mio avviso finora si è distaccata totalmente dall'archetipo di fantasy a sfondo storico/mitologico. Dare un bel finale realistico, dove io per realismo intendo accadimenti verosimili ed in linea con i personaggi, le loro storie, il loro carattere e le loro evoluzioni, senza sconvolgimenti esterni magici, insomma, sarebbe la degna conclusione per una saga che finora ha stravolto i canoni del classico fantasy.

Link to post
Share on other sites

Avete toccato tutti punti fondamentali.

In particolare @Gedeont sono convintissima anche io che ciò che noi definiamo come profezia e leggende non sia che una storia già vista in passato che poi col tempo si è mitizzata. Come sono convinta che lo stesso processo accadrà agli eventi a cui assistiamo ora nei libri.

@JonSnow; buona riflessione, solo che a questo punto, come spiego meglio sotto, secondo me un po’ tutto corre il rischio di diventare banale

@the neck vero ma la fumosità degli elementi è l’ingrediente principale di ogni profezia che si rispetti

Diciamo che a questo punto siamo arrivati al problema di ogni profezia: se ci verrà spiegata e rivelata la sua soluzione si rischia comunque la delusione, vuoi perché troppo classica (eroe designato che deve farsi carico del destino del mondo) e quindi banale, vuoi perché troppo campata in aria, o magari vuoi perché si rivelerà tutta fuffa o ancora non verrà spiegata. Stando così le cose, credo che il modo migliore per uscire dall’empasse sarebbe quello di rimanere sul canone classico (Jon è l’eroe che deve farsi carico del destino del mondo suo malgrado), magari con qualche elemento a sorpresa (triplicità della figura e qui si inserisce bene Daenerys) ma senza dimenticare la concretezza (spada).

Link to post
Share on other sites
14 hours fa, porcelain.ivory.steel dice:

spoiler GOT7 

  Mostra contenuto nascosto

potrebbe invece essere riferito a Jon se , come si presuppone, Jon tornasse a rendere fertile il ventre di Dany, il ventre del drago, un ventre infecondo che torna fecondo è un po' come risvegliare i draghi dalla pietra.. la stella rossa insanguinata invece per quanto riguarda Jon compare solo alla sua nascita se ricordiamo l'elsa di Alba appoggiata al letto da Ned, ed appunto insanguinata, del sangue dello stesso cavaliere a cui era appartenuta.

 

 

Non farei troppo riferimento a quello che c'è in GOT, comunque nell'altra citazione di Melisandre si parla della fine di una lunga estate. Jon nasce sul finire dell'inverno, se invece si parla della rinascita bisognerà vedere la presenza della cometa ma sinceramente non penso, perché appunto è già comparsa alla "rinascita" di Daenerys. 

 

Che Martin non scriva AA è tizio PdL è caio sono sicurissimo, però queste figure immagino le abbia tirate fuori per un motivo e gli indizi in qualche modo combaceranno. 

Link to post
Share on other sites
14 hours fa, Lyra Stark dice:

 e queste ferite fumanti effettivamente sono strane. È un caso che Martin abbia usato proprio quel verbo?

Il problema principale sarebbero i draghi che si risvegliano dalla pietra, ma una lettura potrebbe essere Jon che nella tomba della madre (pietra) scopre la sua vera identità di drago.

Bellissima la seconda ipotesi! Non ho idea di come sia il testo in inglese e se quindi quel "risvegliati dalla pietra" non potrebbe essere, come succerisci tu, un complemento di agente (o di causa, non ricordo benissimo :)  ). Ergo, "la pietra" potrebbero essere le cripte e i loro monumenti, che "aprono gli occhi" a Jon.
In quanto alle ferite fumanti... probabilmente mi sono saltata per sbaglio qualche post del topic  (scusate, in questo periodo non sto molto bene e seguo il forum come posso) e  la cosa è già stata detta; ma penso che una grossa quantità di sangue -caldo, a 38°-che sgorghi improvvisamente in un ambiente a temperatura molto sotto zero un po' ghiacci, u po' formi una nuvoletta di vapore (tipo il fiato, insomma)... e spesso nel linguaggio comune il vapore viene confuso con il fumo (es.: "l'acqua è già molto calda, guarda come fuma").
Se è già stato scritto dieci volte, chiedo scusa.

Link to post
Share on other sites

Partendo dal presupposto che effettivamente Azor Ahai e Lightbringer siano rispettivamente un personaggio e una lama, provo distinguere e differenziare le due ricerche, elencando le varie ipotesi più accreditate

A proposito di AA:

le informazioni che abbiamo sono poche e confuse, e ogni teoria ha la sua validità:

1) Daenerys nasce tra fumo e sale (a Dragonstone!) e risveglia i draghi dalla pietra - Daenerys sembrerebbe l'AA più probabile...

2) Jaime sogna di avere una spada fiammeggiante in mano, e nel sogno anche Brienne ce l'ha! sogno rivelatore??

3) Stannis viene identificato come AA da Melisandre, che lo vede nelle fiamme. Stannis inoltre, dalla Barriera, chiede che a Dragonstone cominci l'estrazione di dragonglass (dragons out of stone?)

4) anche JSnow viene mostrato dalle fiamme a Melisandre; rimane da capire come ( e se...) avverrà la sua rinascita; la possibilità che Jon Snow sia Azor Ahai è legata al fatto che probabilmente è il principe che fu promesso, ma secondo me l'equazione AA = principe che fu promesso = una delle 3 teste di drago non è affatto scontata.

 

A proposito della spada portatrice di luce:

1) i tre procedimenti di tempra li dovrà passare di nuovo? Acqua, leone, moglie... al momento non mi pare che nessuna lama presente nella saga abbia subito, nemmeno figurativamente, una sequenza di eventi simili

2) la teoria che Alba = portatrice di luce è probabile, ma dov'è Alba? dovrà essere riforgiata secondo la sequenza di cui sopra, oppure basterà che AA la estragga da un qualche fuoco?

3) delle varie lame presenti nella saga l'unica che è stata in qualche modo "rotta" è Ghiaccio che viene riforgiata e divisa in due... questa potrebbe essere una tesi a supporto del duo Brienne / Jaime...

 

Ovviamente tutte queste speculazioni potrebbero non valere niente qualora Martin decidesse che le profezie fossero solo degli specchietti per le allodole, ma io non credo... sono convinto che la vecchia volpe ci stupirà facendo avverare tutte le profezie in modo semplice ma inaspettato.

 

Link to post
Share on other sites

Secondo me Dawn è probabilissima proprio per via del materiale di cui è fatta, il che la rende una spada unica e non seconda alle Valyriane. Qual è il senso allora di proporre una spada così unica e distintiva per poi lasciarla a sé stessa e non renderla parte della storia?

Link to post
Share on other sites
18 hours fa, GRRM dice:

Partendo dal presupposto che effettivamente Azor Ahai e Lightbringer siano rispettivamente un personaggio e una lama, provo distinguere e differenziare le due ricerche, elencando le varie ipotesi più accreditate

A proposito di AA:

le informazioni che abbiamo sono poche e confuse, e ogni teoria ha la sua validità:

1) Daenerys nasce tra fumo e sale (a Dragonstone!) e risveglia i draghi dalla pietra - Daenerys sembrerebbe l'AA più probabile...

2) Jaime sogna di avere una spada fiammeggiante in mano, e nel sogno anche Brienne ce l'ha! sogno rivelatore??

3) Stannis viene identificato come AA da Melisandre, che lo vede nelle fiamme. Stannis inoltre, dalla Barriera, chiede che a Dragonstone cominci l'estrazione di dragonglass (dragons out of stone?)

4) anche JSnow viene mostrato dalle fiamme a Melisandre; rimane da capire come ( e se...) avverrà la sua rinascita; la possibilità che Jon Snow sia Azor Ahai è legata al fatto che probabilmente è il principe che fu promesso, ma secondo me l'equazione AA = principe che fu promesso = una delle 3 teste di drago non è affatto scontata.

 

A proposito della spada portatrice di luce:

1) i tre procedimenti di tempra li dovrà passare di nuovo? Acqua, leone, moglie... al momento non mi pare che nessuna lama presente nella saga abbia subito, nemmeno figurativamente, una sequenza di eventi simili

2) la teoria che Alba = portatrice di luce è probabile, ma dov'è Alba? dovrà essere riforgiata secondo la sequenza di cui sopra, oppure basterà che AA la estragga da un qualche fuoco?

3) delle varie lame presenti nella saga l'unica che è stata in qualche modo "rotta" è Ghiaccio che viene riforgiata e divisa in due... questa potrebbe essere una tesi a supporto del duo Brienne / Jaime...

 

Ovviamente tutte queste speculazioni potrebbero non valere niente qualora Martin decidesse che le profezie fossero solo degli specchietti per le allodole, ma io non credo... sono convinto che la vecchia volpe ci stupirà facendo avverare tutte le profezie in modo semplice ma inaspettato.

 

Esatto, il tuo intervento è sintetico ma efficace; nello specifico anche io sto valutando il fatto che finora abbiamo dato per scontato che LB debba tornare in scena passando per lo stesso procedimento di forgiatura iniziale, ma non è scritto in verità da nessuna parte. E se fosse semplicemente che il rinato AA la estragga - fisicamente - dalle fiamme (che in questa saga non mancano, vuoi per incendi, esplosioni o fuoco di drago) senza seguire i nostri ragionamenti machiavellici sulle tre tempre? così si semplificherebbe di molto l'avverarsi per lo meno di questa profezia. 

Come ci ricorda @JonSnow; Dawn è una spada unica nelle Cronache, non in acciaio valyriano ma altrettanto importante e speciale. Mi auguro che ci venga mostrata e che faccia la sua parte nella battaglia finale, anche il suo stesso nome è troppo evocativo... LA SPADA deve essere LEI.

A tale proposito, riflettevo sul fatto che tutte le armi in acciaio valyriano che finora abbiamo conosciuto spoiler GOT7

Spoiler

si trovano o sono in marcia verso Winterfell, compresa la misteriosa daga ora nelle mani di Arya.

io non credo che ICE potrà essere ri forgiata ma che comunque le due lame possano servire unitamente al medesimo scopo, questo darebbe realizzazione al sogno di Jaime a cui si faceva riferimento.

Link to post
Share on other sites

Se non erro ho letto su qualche post , che la spada dell' alba si intravede ai piedi del letto dy lyanna...cosa che ho verificato...(stagione 7 mi sembra 3 episodio)..presumo quindi che edd l'abbia portata a grande inverno insieme a jon appena nato...spero almeno che si ritrovi nelle cripte...

Inviato dal mio SM-G903F utilizzando Tapatalk

Link to post
Share on other sites
18 hours fa, JonSnow; dice:

Secondo me Dawn è probabilissima proprio per via del materiale di cui è fatta, il che la rende una spada unica e non seconda alle Valyriane. Qual è il senso allora di proporre una spada così unica e distintiva per poi lasciarla a sé stessa e non renderla parte della storia?

Concordo in pieno. C'è pure da aggiungere che stando a quanto possiamo intuire Alba fu elemento importante anche per la storia di Ashara.

Qui torniamo alle nostre ipotesi: sappiamo che Ned la riportó a lei per onorare il fratello morto e la famiglia. Sappiamo che questo reincontro scatenò qualcosa perché si concluse, pare, con la morte di Ashara e con il divieto di Ned di nominarla e il suo mutismo sull'argomento. E sappiamo pure che Alba è una spada che,  come tutte le spade "importanti" della letteratura, non si impugna e basta ma va meritata.

Quest'ultimo punto è importante. 

Come però potrebbe entrare in possesso di Jon non saprei dire a meno che appunto non si trovi già a Grande Inverno, in tal caso Jon potrebbe dare prova di meritarla sia per valore militare riconquistando il castello, sia personale affrontando i suoi fantasmi e scendendo nelle cripte se è là che viene custodita.

Sinceramente però non sarebbe un plot twist che gradirei. Preferirei gli capitasse in mano per caso ^^

Link to post
Share on other sites

Sempre che non sbagli...(leggo molto ma ancora sono poco colto su asoiaf...)si dice che la Debba meritare solo un discendente dayne (correggetemi se l'ho scritto male.)
Nel sangue dei targate e presente...quindi o jon o dany...

Inviato dal mio SM-G903F utilizzando Tapatalk

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...