Jump to content
Sign in to follow this  
Lady Monica

Le 5 bizzarrie

Recommended Posts

%d/%m/%Y %i:%s, Lyra Stark dice:

La macchina di mio padre era l'amata Scarrozza XD

Ma il più bello di tutti è il pandoro, che a casa mia adoriamo e siccome è un vero godimento, si chiama Pangodo ^^

Cmq mi sono venute altre 2

- quando mangio i pomodori li mangio quasi verdi e tolgo tutti i semini

- quando mangio ho l'abitudine di tagliare tutto a bocconcini. La cosa che a tutti fa strano è soprattutto la mela, che taglio a fettine sottili, le fettine carine come le chiamo io ^^.

Adesso basta però XD

 

Condivido entrambe le cose, assieme anche alla mania di tagliare quasi ogni tipo di cibo con le posate. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma guarda che topic simpatico!

Un applauso a @Lady Monica e marito! :)

Di bizzarrie ne ho anch'io, come tutti del resto. Vediamo di farsene venire in mente 5...

 

1) Piedi. Ho una forte avversione per i piedi femminili senza smalto. Miei e delle altre. Quindi d'estate obbligatoriamente pedicure in superordine. Ma anche nelle stagioni in cui non si usano flip flop da spiaggia e sandali stiletto, è difficile farne a meno: in palestra, in piscina, e non si sa mai quando e con chi ci si dovrà togliere scarpe e calzette.

 

2) Calze. Ho sempre odiato i collant, le autoreggenti non mi dispiacciono qualche volta. So di andare contro il bon ton, ma, in qualsiasi stagione e con qualsiasi temperatura, se ho una gonna, un vestito, o gli shorts, non indosso mai le calze. Beh d'inverno comunque con lo stivale al ginocchio vinco abbastanza facile. :D

 

3) A tavola. Sono un po' fissata coi modi con cui si sta e ci si comporta al desco. Non pretendo che tutti stiano diritti impettiti, né che la pizza la si mangi con le posate. Ma entro in difficoltà se c'è chi non aspetta ad iniziare, o se si passa alla portata successiva senza che tutti abbiano finito. È educazione anche non far notare certe mancanze e comportarsi come se niente fosse. Ma è tremendamente empio che, mentre mangio qualcosa di delicato, il sapore sia ammazzato dall'odore più pungente di qualche altra pietanza (e.g. qualsiasi secondo vs qualsiasi agrume).

 

4) Musica. La musica è importante. I supporti musicali (vinili, cd, mp3) devono essere ordinati in modo preciso che può variare a seconda dei periodi. A seconda del mood o dell'occasione si seleziona l'ascolto più adatto e ciò risulta veloce con l'ordine succitato. La musica è una cosa seria e per poter entrare tra i supporti musicali da ordinare deve avere un senso artistico, storico, stilistico, e, perché no, anche emotivo - un briciolo di soggettività non guasta! XD

I consigli per gli ascolti sono bene accetti, ma saranno seguiti a tempo debito col giusto mood e senza fretta. La partecipazione a concerti può essere negoziabile.

 

5) Lingua parlata e scritta. Il linguaggio è una facoltà innata alla specie umana, come ci insegna Chomsky. Parliamolo bene e scriviamolo meglio! Non tollero gli strafalcioni, le parole sbagliate (puLtroppo: ma scherziamo?!!), i dizionari poco estesi. Questo risalta ancora di più nello scritto: mettiamole le H al verbo avere, gli accenti gravi o acuti a seconda dell'intonazione e non al posto degli apostrofi (un po'!!!!!), lo spazio dopo la punteggiatura e non prima, e non c'entra niente viene da entrarci non da centrare! E i congiuntivi... esistono, sfruttiamoli! 

Lo so c'è il correttore, il touch a volte fa le bizze, ma ce la possiamo fare! XD

 

Adesso mi odierete tutti. :ehmmm:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Adesso abbiamo la grammar nazi.. ;):D Lady Monica cos' hai fatto?? :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
%d/%m/%Y %i:%s, ***Silk*** dice:

Ma guarda che topic simpatico!

Un applauso a @Lady Monica e marito! :)

Di bizzarrie ne ho anch'io, come tutti del resto. Vediamo di farsene venire in mente 5...

 

3) A tavola. Sono un po' fissata coi modi con cui si sta e ci si comporta al desco. Non pretendo che tutti stiano diritti impettiti, né che la pizza la si mangi con le posate. Ma entro in difficoltà se c'è chi non aspetta ad iniziare, o se si passa alla portata successiva senza che tutti abbiano finito. È educazione anche non far notare certe mancanze e comportarsi come se niente fosse. Ma è tremendamente empio che, mentre mangio qualcosa di delicato, il sapore sia ammazzato dall'odore più pungente di qualche altra pietanza (e.g. qualsiasi secondo vs qualsiasi agrume).

 

4) Musica. La musica è importante. I supporti musicali (vinili, cd, mp3) devono essere ordinati in modo preciso che può variare a seconda dei periodi. A seconda del mood o dell'occasione si seleziona l'ascolto più adatto e ciò risulta veloce con l'ordine succitato. La musica è una cosa seria e per poter entrare tra i supporti musicali da ordinare deve avere un senso artistico, storico, stilistico, e, perché no, anche emotivo - un briciolo di soggettività non guasta! XD

I consigli per gli ascolti sono bene accetti, ma saranno seguiti a tempo debito col giusto mood e senza fretta. La partecipazione a concerti può essere negoziabile.

 

5) Lingua parlata e scritta. Il linguaggio è una facoltà innata alla specie umana, come ci insegna Chomsky. Parliamolo bene e scriviamolo meglio! Non tollero gli strafalcioni, le parole sbagliate (puLtroppo: ma scherziamo?!!), i dizionari poco estesi. Questo risalta ancora di più nello scritto: mettiamole le H al verbo avere, gli accenti gravi o acuti a seconda dell'intonazione e non al posto degli apostrofi (un po'!!!!!), lo spazio dopo la punteggiatura e non prima, e non c'entra niente viene da entrarci non da centrare! E i congiuntivi... esistono, sfruttiamoli! 

Lo so c'è il correttore, il touch a volte fa le bizze, ma ce la possiamo fare! XD

 

Adesso mi odierete tutti. :ehmmm:

 

 

Massima comprensione per i tre punti citati. Effettivamente poi la mania della catalogazione è un sotto-punto che mi rimanda al punto 1 dell'ordine a tutti i costi. Non solo con la musica. 

 

A riguardo poi del punto tre, diciamo che è un problema che riscontro più facilmente nel testo scritto. Mi è difficile abbastanza avere a che fare con scritti privi di maiuscola quando necessario (quindi scritti esclusivamente in minuscolo) o ricolmi di puntini solo per senso estetico, anche laddove non siano necessari. Del tipo ''oggi...che giornata.....c'è il sole..''. Ma alla fine non è che sia sbagliato. Ognuno è libero, difatti, di avere il proprio stile. Siamo noi che siamo un po' fissati. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ah, grammar-nazi anch'io. A volte su FB mi ritrovo a commentare dei meme o degli slogan qualsiasi, di cui non mi potrebbe importare di meno, solo perchè devo far notare "Battuta simpatica, però se ci fosse anche qualche congiuntivo al posto giusto lo sarebbe anche di più", o "Però, dai: vedere scritto 'un auto' senza apostrofo fa male agli occhi" (anche se all'inizio, per i Futuristi, mi pare proprio che "automobile" fosse maschile... ma mi trattengo ed evito di scriverlo, se no è la volta che risalgono ai miei dati, mi aspettano sotto casa e mi menano) :) 


P.s. Silk: conosci, vero?
 

https://www.youtube.com/watch?v=8bfYQZPLCEA

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Altra cosa: a volte posso avere una casa disordinatissima, per... eccesso di perfezionismo e mentalità "tutto o niente". Dato che il mio ideale sarebbe di un oridine, pulizia e cura tali da non essere realisticamente realizzabili -a meno di lavorarci 24 ore su 24, e non è da me, e di avere ben altre risorse economiche, tra l'altro- tendo a rinunciare a priori. E lo stesso faccio a volte con il mio aspetto, o con il modo di vestire: dato che nella mi testa ho dei parametri talmente alti da non essere raggiungibili, ed accontentarmi di molto meno sarebbe comunque una rinuncia, non ci provo neanche :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie @JonSnow; e @Stella di Valyria per la comprensione!

Penso di andare oltre il concetto di grammar-nazi, includendo anche almeno punteggiatura e lessico nel calderone.

Jon, se ti capiterà di lavorare con - diciamo - tecnici anche laureati, o comunque con persone che poco si interessano di cultura/attualità/lettura, oltre a diventare un gran creativo per trovare il modo di non annoiarti, inizierà a venirti facile riconoscere certe castronerie anche nel parlato! XD

Ovviamente ti auguro che non ti capiti.

Concordo con te anche sui punti di sospensione. Mi hai fatto venire n mente un messaggiatore seriale con questa caratteristica. Che poi dovrebbero spiegarmene il senso estetico. Mi verrebe da dire estetica del sublime, ma amo troppo l'estremo Nord per arrivare a tanto. Mi limiterò a grottesco!

 

Vedendo i tuoi punti, hai la mia massima comprensione per quelli relativi all'ordine e all'igiene. Non c'è igiene senza ordine. E non c'è niente di più fastidioso di avere a che fare con cose/persone con più o meno evidente carenza di igiene.

 

Stella, la canzone, che vedo essere di sanremo, non la conosco per via del punto 4! XD

Sanremo rientra per me nelle cose da evitare come la peste. Detto questo, mi era già stata linkata dalla mia migliore amica settimana scorsa, quindi ho il sospetto che stasera, in albergo, potrei capitolare all'ascolto! :)

Stay tuned.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao! Silk, non so perchè scrivano che la canzone è di Sanremo. Non credo neanche ci sia già stato, quest'anno (vero anche che, se ci fosse stato, probabilmente manco lo saprei) . Ma è da qualche mese che il video gira su FB e simili, con la richiesta "mettete molti like, aiutateci ad essere inclusi in Sanremo Giovani". Quindi penso che costui -che tra l'altro fa sempre canzoni ironiche di questo genere, tra le quali una per spiegare le leggi di Keplero fingendosi un cantante  da boy band, tanto per dirti il genere surreale- stia cercando di fare il grande salto, dalla popolarità su Youtube a quella televisiva.
E la puoi ascoltare tranquillamente, perchè prende solo garbatamente per i fondelli coloro che non sanno usare il congiuntivo. E' buffa ed ironica. In sostanza, è una strizzata d'occhio ai grammar-nazi  :) 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che bella discussione, mi sa che devo fare outing anche io :D anche se 5 cose bizzarre mi sa sono poche per me ( infatti spesso vengo definita "un disagio"). 

1- Non mi piace niente o quasi da mangiare, solo pasta, pane e pizza, insomma, senza carboidrati sono spacciata ( e nei rari momenti dove sono all'estero e/o vengo costretta ad evitarli, praticamente non mangio). 

2- Sono ansiosa ai massimi livelli, ho sempre ansia nel fare le cose ( anche quelle semplici tipo chiamare al ristorante per prenotare) e se non ho un'ansia più o meno "realistica" a cui pensare mi inizio a scervellare e tormentare con il timore di catastrofi naturali e simili .

3- Sono fissatissima con i capelli lunghi, del tipo che tento di convincere chi mi sta vicino a non tagliarli, ci rimango male se lo fanno ( la gente ha paura a dirmelo :stralol:) ed ovviamente sono disperata quando devo tagliare i miei. In questa mia spirale ossessiva mi sono circondata di un miliardo di shampi, balsami, creme varie, ma ovviamente i miei brutti sono e brutti rimangono :D .

4- Non mi piacciono il caldo, l'estate ed il mare, vivendo al mare ( purtroppo per me), questo mi ha sempre fatto guadagnare una lunghissima serie di occhiatacce, facce sconvolte  e sguardi di disapprovazione. Non ci posso fare niente, mi danno il tormento. 

5- Adoro gli spoiler, non posso fare a meno di spoilerarmi tutto. Se seguo una serie Tv, mi spoilero, se leggo una serie di libri, mi spoilero, mi spoilero anche serie che non seguo, film che devo ancora vedere e a volte mi cerco il finale su internet anche mentre li sto guardando. Però sono brava a tenerli per me ( o almeno cerco di esserlo :stralol:).

Ce ne sarebbe anche altre, ma queste sono le principali costanti di "disagio" della mia vita :D

p.s chi di voi ha la fissa dell'ordine mi odierebbe, perchè a parte i miei pupazzetti da collezione, sono abbastanza disordinata:D
 

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 hours fa, JonSnow; dice:

 

Condivido entrambe le cose, assieme anche alla mania di tagliare quasi ogni tipo di cibo con le posate. 

 

Ma quindi per mangiare una mela, usi forchetta e coltello per sbucciarle? O simile? Perchè non sei il primo che sento che lo fa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le mie 5:

1) caffè sempre amaro. Basta un granello di zucchero e lo butto via.

2) faccio sempre liste. Ma a mente e poi me le dimentico.

3) grammar - nazi pure io. Un'ora per scrivere un sms che non contenga ciofeche (poi magari ne ha comunque).

4) precisino su alcune cose, carlone su altre. Più carlone cmq. Esempio: la mia scrivania al lavoro è un disastro, il mio desktop è un disastro, ma la tabellina Excel per questo o quel progetto dev'essere perfetta, nella forma e nei contenuti. Studio nel dettaglio il carattere da usare, i colori per evidenziare, grassetto o corsivo per titoli o risultati, spessore e colore dei bordi. Maniacale.

5) sento il dovere di fare i conti a mente, forse per dimostrare che sono veloce e bravo in matematica. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Benvenuti a tutti i nuovi Bizzarri :stralol:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 27/1/2018 at 22:59, Menevyn dice:

 

 

1) Ho una paura ridicola dei conigli. Che non è proprio paura, è più una specie di disagio fisico solo a guardarli. Ho paura anche dei ragni, ad un campo scuola, anni fa, due miei amici me ne hanno lanciato uno di grandicello sulla maglietta, e ho vomitato, così, semplicemente. Ecco, per i conigli è più o meno uguale. Inutile dire che la cosa è stata

 

Bellissimo questo topic! Ma solo 5? Comunque chi mi conosce sa qual è la mia stranezza n.1 e quindi mi riallaccio alla stranezza n.1 del buon @Menevyn per collegarmi, vedi com'è strana la vita:

1) ho un'ossessione ridicola per i conigli. Ne ho due (prima erano 3) e sono volontaria per un'associazione che si occupa di conigli abbandonati, ne ho diversi tatuati addosso (fra cui i ritratti dei miei due ahahh) e ho praticamente ogni oggetto a forma di o con fantasia di conigli. E' proprio un impulso a cui non so resistere, se vedo qualcosa del genere DEVO prenderla. Camera mia probabilmente sarebbe l'incubo peggiore del povero Menevyn!!! aahah

 

2) porto i capelli tutti fucsia da quando ho 16 anni e adesso ne ho 32, in tutto questo tempo ogni tanto ho cambiato anche colore ma non è durato più di un paio di mesi, mi sentivo strana, persino con i capelli neri, mi sembrava che tutti mi guardassero (lo so c'ho dei problemi grossi) e non mi sentivo a mio agio, mi sembrava che mi mancasse qualcosa, solo con i capelli del mio colore (fucsia appunto) mi sento me stessa.

 

3)vesto solo di nero (e non lo dico per fare quella "no cioè io raga io sono troooopppo strana". a me i colori piacciono anche, sugli altri. Su di me mi sento stupida, non hanno senso, mi sento come se fossi travestita. mi piacciono solo i vestiti neri, ne ho tantissimi e sono TUTTI neri, al massimo con qualche fantasia o dettaglio colorato) MA mi ritrovo a fare tutti cosplay completamente vestiti di bianco. A parte quando facemmo il gruppo di alice e avevo una tuta a strisce bianche e fucsia, faccio sempre e solo cosplay vestiti di bianco. Chissà.

 

4) Non riesco a dormire ne a stare troppo a lungo in una stanza tutta chiusa, cioè con porta e finestra entrambe chiuse. Devo avere almeno un piccolo spiraglio da cui entra l'aria sennò sto male.

 

5) Ho una paura smisurata per i clown (ma solo quelli buoni, tipo Ronald McDonald, Pennywise per esempio lo adoro), per le falene e....per i gamberi. Una volta mentre stavo parlando con la povera @Fiacca, mi è entrata una falena negli occhiali :shock: e la mia reazione è stata quella di lanciarli contro di lei e fuggire. I gamberi poi li odio, sono bruttissimi, a un matrimonio ho iniziato a urlare "No ti prego!" a un cameriere che voleva mettermi un gambero nel piatto, probabilmente traumatizzandolo a vita.

 

BONUS: in compenso amo tutti gli altri mostriciattoli di cui la gente ha la fobia, in particolare i ragni, infatti ho avuto per un po' una tarantola (Grammostola Rosea) come animale domestico. Ma ora è sul ponte dell'arcobaleno. R.I.P. Marylin.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...