Jump to content

Ristoranti e locali - Sopravvivere all'estero mangiando bene e bevendo meglio


Recommended Posts

Mi capita di visitare molti luoghi ma non sono brava a scrivere itinerari. Quello che trovo fondamentale, trovandomi spesso a mangiare fuori, è andare a colpo più o meno sicuro in ristoranti che, a prezzo più o meno buono, ti garantiscano una certa qualità.

Poi, amando la birra e il vino, mi piace anche che oltre al buon cibo la garanzia qualitativa si estenda anche al liquido abbinato.

Visto che, bene o male, da bravi italiani, siamo assolutamente snob per quanto concerne il cibo, e prima o poi all'estero capita di andare a tutti per obbligo o piacere, ho pensato che condividere i ristoranti/locali in cui si è stati bene poteva essere utile per tutti, o molti, o pochi. 

 

Spero di non scrivere da sola in questo topic. Spero di essere utile a qualcuno di voi e che qualcuno lo sia anche a me!

 

Di seguito metterò un indice con città e ristoranti/locali suggeriti man mano che il topic si popolerà. La struttura dei contributi dovrebbe quindi identificare città e nazione, uno o più locali lì presenti, con descrizione del posto e motivo (sensato) per cui lo avete trovato buono per le vostre papille gustative.

 

EDIT: Dimenticavo. Se qualcuno ha qualche richiesta per suggerimenti in città specifiche può farla e se qualcuno ne ha risponderà.

 

INDICE

 

Francia

Parigi: Bateaux Parisiens

            Il Forno di Napoli a Montparnasse

 

Germania

Amburgo: Ristorante della Filarmonica & Ristorante del Museo Marittimo

 

Irlanda

Dublino: O'Neill's

               Temple Bar & Brazen Head & Porterhouse Temple Bar

               Old Mill

Bantry: The Snug

Cashel: The Brian Boru

Clonmacnoise: Killeen's Bar & Restaurant

Dingle: Lord Baker's

Kinsale: The White House

Kinvara: Keogh's of Kinvara Restaurant

Limerick: Woolfield House Hotel

Meath: Inside Out

Trim: Stock House Restaurant

 

Olanda

Amsterdam: Casa di David

Rotterdam: Ristorante Torre Euromast

 

Regno Unito 

Londra: Da Spago & Zetland Arms & The Bridge

Edimburgo: World's End Pub

                      Holyrood 9/A

Leeds: Whitelock's

Manchester: Australasia

 

Repubblica Ceca

Praga: Malostranska Beseda

            U Mlynare

            Mincovna

 

Spagna

Madrid: Sobrino de Botin

Barcellona: Bodega Vasconia & El National-La Braseria

                     Paco Alcalde

Tenerife: CIAO TOTO

                Mesón era las Mozas

Link to post
Share on other sites
  • Replies 17
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Uhhhh ne approfitto e inizio io: Non ho viaggiato così tanto da essere un'esperta e molto spesso ho cercato di adattarmi con pranzi al sacco, ma qualche bel posto me lo ricordo con amore. 

 

Londra: 

Da Spago (che però mi pare abbia cambiato nome) https://www.tripadvisor.it/Restaurant_Review-g186338-d953726-Reviews-DA_SPAGO-London_England.html

Cucina italia, gestito e cucinato da italiani, quindi tutta roba che a noi piace. 

Zetland Armshttps://www.tripadvisor.it/Restaurant_Review-g186338-d2507993-Reviews-Zetland_Arms-London_England.html

Tipico pub inglese. Io ho preso il pollo e la mia amica un paninozzo enorme. Siamo uscite rotolando, ma soddisfatte. A prezzi onesti all'epoca.

The Bridgehttp://www.bridgehousebar.co.uk/menus/

tipico Pub vicino al Tower Bridge. Ottimo e più che abbondante fish and chips. 

 

E basta, non mi ricordo altri. 

 

Link to post
Share on other sites

È un po' un'impresa ricordarmi posti dove ho mangiato ma faccio mente locale perché alcuni di questi ero proprio andata a cercarli su Google!

 

Ripensando al mio viaggio a Barcellona mi son fermata a mangiare ovviamente al Mercato La Bouqueria e consiglio una visitina a tutti perché è molto caratteristica!  

Locali veri e propri mi ricordo Bodega Vasconia perché l'avevo visto consigliato in un blog prima di partire ed è davvero economico e conveniente! 

Poi ricordo di aver mangiato bene a questo ristorante, con ottimo rapporto qualità/prezzo: El National-La Braseria! A dire il vero si tratta di un complesso di ristoranti di varie cucine. Ho mangiato in questo e la carne era ottima, così come il vino! 

 

Devo fare mente locale per ricordarmi il luogo dove ho assaggiato una buonissima paella :ehmmm:

 

Poi ci sarebbe qualcosina di New York che vorrei condividere! 

Link to post
Share on other sites

Oggi rimembravo Manchester, quindi per iniziare con qualcosa di conosciuto, scelgo un ristorante in cui sono stata più volte: Australasia.

Il locale è un pochino fighetto, specialmente le sere nel weekend. Personalmente, lo preferivo a pranzo, più rilassato.

Si tratta di cucina australiana con influenze orientali, si trovano infatti anche scelte che ricordano più il giapponese. Ovviamente il tutto tradotto per le nostre boccucce europee.

Molto buone le tempura e le cappesante (personalmente le adoro).

Come offerta maki giapponese hanno dei rolls, buoni, non eccelsi, hanno la pecca di essere di taglia grande, quindi un po' scomodi da mangiare in un sol boccone. Però vale la pena provarli per avere il wasabi grattugiato al tavolo.

Un'altra particolarità che hanno sono le infused water, molto rinfrescanti!

Non economicissimo, ma neanche esoso.

Io di solito ci lasciavo tra 40 sterline o qualcosina in più se mi volevo viziare con un bicchiere di champagne.

Link to post
Share on other sites

Mano a mano vedo di ripescare nella memoria per dare qualche consiglio e ricordo.

 

Inizio con Dublino. 

 

Nel resto dell'Irlanda, sia che ci si trovi in cittadine che nelle aree più rurali, è facile trovare locali tipici con buon rapporto qualità prezzo. Specialmente nelle località di mare (se volete qualità maggiore). Il pesce in Irlanda è ottimo, sia che vi troviate in un pub di un porticciolo a mangiare crostacei e chowder, sia che proviate qualche ristorantino dell'interno (tipicissimo il luccio).

 

Dublino è problematica. Culinariamente l'offerta è estremamente multietnica e contaminata e i posti più irish sono specchietti per le allodole turistiche. Per carità, è bello cenare in zona Temple bar in un bel pub con la musica dal vivo, ma non si mangia benissimo per quanto si paga. Dublino ha poco a che vedere con l'atmosfera e la rusticità dell'isola. Quando mi lamentai di ciò, a livello culinario, con un tassista, quello mi disse che quando voleva mangiare ed uscire soddisfatto e sazio andava da O'Neill's. I tassisti, come i camionisti la sanno lunga ed il consiglio era ottimo. Un pub con menù giornaliero, Self Service, cucina locale autentica, porzioni abbondanti, prezzo onesto. Inoltre sta in Suffolk Street davanti la statua della pescivendola Molly, centralissimo. Comodo anche a pranzo.

 

Poi certo, se andate negli stellati mangiate bene e pagate bene ovunque XP 

Link to post
Share on other sites

Volevo ringraziare chi di voi ha contribuito finora!

Avete scelto mete molto utili e su cui personalmente avevo pochi dati!

 

Il 30/1/2018 at 09:26, _ladybolton dice:

Poi ci sarebbe qualcosina di New York che vorrei condividere! 

Aspetto volentieri il tuo contributo su New York! Lì mi sa che ho solo un suggerimento abbastanza recente, ma dovrei ricercare il posto per bene, mi ricordo solo che era a Tribeca!

 

Intanto vado avanti col contributo di oggi. Resto sempre nel Regno Unito, ma mi sposto a Leeds. Quindi passo da una sorta di fusion del suggerimento precedente ad una realtà molto local ed assolutamente tradizionale: Whitelock's. È il pub più antico di Leeds, la sua costruzione risale agli albori del '700 e quando ci entri respiri tutta "l'anglitudine" necessaria alla sopravvivenza. Andare a Leeds, senza andare da Whitelock's è un sacrilegio, quando mi siedo da Whitelock's è un po' come accomodarsi sul divano di casa.

Per gli appassionati di birra poi è un must: è comparso in ogni edizione della guida del CAMRA fin dalla prima uscita.

Il locale ha un'ampia varietà di cask e keg, alcune fisse ed alcune a rotazione. Tra le fisse, è irrinunciabile la Old Peculier di Theakston, anche detta LA OLD ALE, il gold standard delle old ale. Una bevuta incredibile ed irrinunciabile per qualsiasi beer geek che si rispetti se scelta dal cask, non ugualmente esaltante in bottiglia. Ma tanto qua, solo cask. Oltre alle fisse di birrifici locali, tra cui anche la Mary Jane di Ilkley, hanno una incredibile selezione tra le opzioni a rotazione, tra cui ricordo con piacere i prodotti delle brewery Brass Castle, Rooster's, Magic Rock.

Anche il cibo è molto buono e molto tipico, suggerisco a occhi chiusi la Home made beef & ale pie. Se siete impavidi potete anche avventurarvi su Home made pork & black pudding scotch duck egg, dipende da come vi ponete verso il black pudding o le scotch eggs, personalmente non vado pazza per le seconde. I burger sono buoni, sia in versione originale, sia in versione vegetariana.

Il locale è un buon compromesso tra la qualità e il prezzo, di base un main course e una bevuta si abbordano con una quindicina di sterline. Vale la pena arrivare alle 30 se si ha più fame e si vuole degustare qualche birra in più, tanto lì anche a occhi chiusi come cadi, cadi bene. E se non si vuole andare a caso, munitevi di ratebeer, untappd, o abbordate il publican!

Link to post
Share on other sites
Il 30/1/2018 at 13:33, GRRM dice:

A Praga ho mangiato benissimo (e speso giusto) qui: http://www.malostranska-beseda.cz/cs/restaurace/o-restauraci/o-restauraci.html

La birra Urquell è fantastica e sei a 5 minuti dal ponte Carlo!

 

 

Beato te!

 

Io a Praga ho mangiato sempre male, mi ricordo positivamente solo dei chioschi di sugnosissimi hot dog bianchi e di trdelnik.

 

Altro posto su cui non mi sento di dare consigli è Malta, ho ancora gli incubi.

Link to post
Share on other sites

Sebbene costituiscano una parte fondamentale dei miei numerosi spostamenti, non mi ricordo mai bene i posti dove mangio e bevo. Cerco di indicarne qualcuno che mi è rimasto in mente:

 

Amsterdam

Casa di David (http://www.casadidavid.com/menu/). Ok, state per dire "No, mangiare italiano all'estero no!". Avete ragione. Il posto però è veramente valido. La cucina è internazionale con una base italiana soprattutto in quanto ad ingredienti e condimenti (più olio di oliva e meno burro e panna, a nord delle Alpi non è così scontato) Non è proprio economico, ma ... ehi, siete ad Amsterdam! Non è una città a buon mercato. ;)

Rotterdam

Ristorante Torre Euromast (https://euromast.nl/): qui ve lo dico subito, non pagavo io e quindi non so quanto si spende. Ho però mangiato molto bene e bevuto pure bene. E poi la vista... mozzafiato.

 

Parigi

Bateuax Parisien (https://www.bateauxparisiens.com/it/il-bistro-parisien.html). Anche qui non pagavo io e noto che non è proprio a buon mercato, ma siccome parliamo di Parigi ci potrebbe stare una serata assurdamente costosa, in cui mangiare bene navigando lungo la Senna, guardando la città illuminata. Romantico vero? Togliete l'amore della vostra vita, aggiungete una 30 di persone di lavoro: la mia serata. Però la cena era ottima. ;)

 

Dublino

Se gli irlandesi stessi dicono che "il cibo irlandese è buonissimo fintanto che non viene cucinato", capite bene che il vostro palato è destinato a soffrire. Ci ho vissuto un po' e ricordo soprattutto un indefinibile numero di diversi modi di cucinare le patate ed un altrettanto pantagruelico repertorio di zuppette indecifrabili per colore e contenuto. In compenso, se amate la birra e la musica siete nel posto giusto. Vi basta andare a Temple Bar - noto quartiere della città - è avrete l'imbarazzo della scelta a cominciare proprio dal pub Temple Bar la cui caratteristica è che si tratta di uno dei pochi pub a Dublino dove potete bere e fumare. A Dublino è tassativamente vietato bere per strada e fumare in luoghi chiusi. Il Temple Bar ha però un chiostro a cielo aperto interno che permette di unire i due vizi. Siccome però io non fumo, preferivo il Brazen Head, il più antico pub della città. E' tipico, suonano musica tipica e bevono tipicamente irlandese (anche se paradossalmente mi pare non avessero Guiness ma solo birra loro... è un dettaglio di cui non sono sicura però). Altro posto fantastico era il Porterhouse Temple Bar (forse è qui che non avevano la Guiness), un simpatico pub su più livelli.

 

Amburgo

Sono stata la scorsa settimana e devo dirvelo: ho mangiato bene. Non è stata proprio una cosa light, eh! Il ricordo di un famigerato pasto dalle parti di Hannover un paio di anni fa (il mio fisico ne ha risentito per almeno 48 ore in modi che non è il caso di raccontare) mi ha lasciato un certo timore che emerge ogni volta che arrivo in Germania. E invece stavolta sono rientrata soddisfatta (un po' gonfia forse). Ero ospite nuovamente, per cui non metto becco sul prezzo, ma ho fatto un buon pranzo presso il ristorante interno della Filarmonica (tra l'altro edificio spettacolare dal punto di vista architettonico da cui si gode una vista eccezionale) ed una buona cena in quello del Museo Marittimo.

 

Per il momento non mi viene in mente altro. ;)

 

Link to post
Share on other sites

Bel topic!!!

anche io quando viaggio amo mangiare, soprattutto cucina tipica e non turistica.

 

per adesso segnalo:

 

Madrid: Ristorante Sobrino de Botin

pare sia il ristorante più antico del mondo. Non so come si possa confermare, ma è un’istituzione per provare il cochinillo asado (il maiale arrosto) o il cordero asado (l’agnello arrosto) con patate, ed io consiglio assolutamente anche la trippa alla madrilena.

Bisogna prenotare, ma ne vale la pena

 

Tenerife:  

1) CIAO TOTO, trattoria e pizzeria gestita da Napoletani. Solitamente non mi piace mangiare italiano all’estero, ma ci sono stata due volte. Pizza, pasta, parmiggiana di melenzane... tutto buonissimo e a buon prezzo!

 

2) Mesón era las Mozas: carne e piatti tipici delle canarie! Un posto da conoscere altrimenti impossibile ritrovarsi! Molto buono e personale gentile!!!

 

Parigi: Il Forno di Napoli a Montparnasse

Sono passati almeno 4 anni e non ricordavo il nome. Ho dovuto cercare e dovrebbe essere questo (anche se ha fatto dei lavori all’interno mi sa)

 

Ci capitai per caso, senza grande speranza, cercando qualcuno che facesse vedere un napoli-fiorentina anni addietro, e con mia sorpresa non era un finto ristorante italiano!!!

 una delle migliori pizze mai mangiate (tanto che ne ordinammo anche un’altra da dividere) e anche un tiramisu squisito. Oltre al bonus di guardare la partita e sentirsi a casa, sotto gli occhi curiosi della clientela (per lo più giapponesi riccccchi).

però la pizza si pagava abbastanza, ma giusto così.

 

Barcellona: Paco Alcalde

sono stata 4 volte a Barca ma la paella migliore l’ho mangiata assolutamente qui!!!!

Buona. Posto tranquillo e confortevole. Per gli appassionati ci è andato anche Guardiola.

 

 Per ora mi vengono in mente questi. Non sono stata granché fortunata ad Amsterdam, Londra e Berlino, dove non ho mangiato in particolari posti memorabili.

un buon ristorante l’ho provato a Ibiza ma devo ricordarmi il nome xD

Link to post
Share on other sites
16 hours fa, Maya dice:

Sebbene costituiscano una parte fondamentale dei miei numerosi spostamenti, non mi ricordo mai bene i posti dove mangio e bevo. Cerco di indicarne qualcuno che mi è rimasto in mente:

 

Amsterdam

Casa di David (http://www.casadidavid.com/menu/). Ok, state per dire "No, mangiare italiano all'estero no!". Avete ragione. Il posto però è veramente valido. La cucina è internazionale con una base italiana soprattutto in quanto ad ingredienti e condimenti (più olio di oliva e meno burro e panna, a nord delle Alpi non è così scontato) Non è proprio economico, ma ... ehi, siete ad Amsterdam! Non è una città a buon mercato. ;)

 

 

 

Confermo, Amsterdam è carissima anche solo fare colazione, se sbagli posto, è un salasso.....e comunque, non avendo una vera e propria tradizione culinaria, eccezion fatta per le varie zuppe a base di patate e verdure di stagione, hanno veramente poco altro da offrire; motivo per cui Amsterdam ha un'offerta di ristorazione "estera" (giapponese, italiana, thailandese, etc et) veramente ampia. E non lo dico da semplice turista; ho un'amica olandese che vive ad Amsterdam ed è stata lei stessa a dirmi queste cose; i loro pancakes in compenso sono buonissimi ed hanno anche questi dolcetti, molto simili alle nostre frittelle (ma più piccole), fritti e ricoperti di zucchero a velo, i "pofferties", che non sono niente male.....ma nulla di più, ecco.....

A livello enogastronomico l'Olanda è il paese in cui ho riscontrato un'offerta relativamente mediocre.

Link to post
Share on other sites

Inizio con Praga :D

Io e i miei amici ci siamo trovati benissimo (anche un po' inaspettatamente  visto che esternamente ci ispirava poco e sembrava il classico locale acchiappa turisti)  al U Mlynare a ridosso del castello. Cibo tradizionale molto buono e in dosi abbastanza abbondanti e birra molto buona. Ci è piaciuto molto anche il ristorante Mincovna, in centro e a pochi passi dalla piazza della Città Vecchia, un po' più ricercato, ma molto buono. In entrambi i casi il conto finale non è stato esagerato :) 

Un grandissimo NO va per U Dvou Sluncu. Anch'esso a ridosso del castello è abbastanza invitante esternamente, ma è una trappola per turisti :D Cibo mediocre e con sorpresa finale: al momento del conto la cameriera con toni veramente arroganti e minacciosi ha preteso che lasciassimo la mancia indicata da loro, senza se e senza ma.   

 

Irlanda

Premessa 1: non è che ci sia sta grande scelta di piatti :D Ma tutto sommato ci siamo trovati bene e siamo rimasti soddisfatti (tranne per il pranzo a Trim, il più

 schifoso fish and chips della nostra vita).

Premessa 2: quando andate nei ristoranti in Irlanda, armatevi di una pazienza infinita, hanno tempi biblici nel prendere ordini e servire ai tavoli :D

- Dublino: a ferragosto abbiamo pranzato all' Old Mill davanti al Temple Bar, cibo molto buono (ho adorato la mia Cottege Pie), buonissimi anche il fish and chips e lo stufato alla Guinness.

- Meath: vicino a Newgrange e Knowth, abbiamo mangiato all'Inside Out. (Hamburger molto buono :D )

- Trim: cena alla Stock House Restaurant. Han tentato di iniziare il nostro compagno di viaggio di un anno con una mini Guinness :stralol: Cibo buono, hamburger anche qui :D 

- Clonmacnoise: pub suggeritoci dal mitico Joe del nostro B&B (ciao Joe!!!), il Killeen's Bar & Restaurant ti fa vivere le atmosfere tipiche dei pub irlandesi. Va beh non vi dico cosa ho mangiato, potete indovinarlo :indica:

- Kinvara: Keogh's of Kinvara Restaurant

- Limerick: ristorante facente parte del Woolfield House Hotel in cui abbiamo alloggiato, i miei compagni di viaggio dicono che abbiano anche una buona scelta di birre :) 

- Dingle: da Lord Baker's. Nell'attesa dei nostri piatti siamo invecchiati di 10 anni, ma ne è valsa la pena. Un filetto di salmone semplicemente divino.

- Bantry: da The Snug

- Kinsale: da The White House

- Cashel: da The Brian Boru

 

^_^ 

Link to post
Share on other sites
16 hours fa, Darklady dice:

 

Confermo, Amsterdam è carissima anche solo fare colazione, se sbagli posto, è un salasso.....

 

Proprio come la sua gemella Venezia, insomma!

 

Io purtroppo non mi ricordo mai i nomi dei locali, nè le indicazioni per arrivarci :ehmmm: Solo cosa si mangia! :stralol:

Posso solo segnalare per EDIMBURGO

il World's End Pub, famoso per il migliore fish & chips di Edimburgo (buono e abbondante, se sia il migliore chi può dirlo ^^). Piccolo e caratteristico, necessita per questo di prenotazione.

Holyrood 9/A: hamburger gourmet (gourmet si fa per dire) e cibi vari. E' molto frequentato dagli Edimburghesi, io non l'ho trovato eccezionale, nella norma.

Entrambi sono comunque segnalati in tutte le guide.

PS: da quello che ho letto nel primo post di Silk, se volete partecipare, non è necessario che nel topic sui viaggi postiate per forza itinerari di giorni, ma saranno utilissime anche le vostre semplici annotazioni per la visita a una o più città europee: quello che avete visto, vi è piaciuto, e tutto quanto vi pare utile per un visitatore.  ;)

Link to post
Share on other sites

Ah ma anch'io non ho memoria di alcuno dei locali/bar/ristoranti girati all'estero; però ricordo cosa ho mangiato e se mi sono trovata bene.....

Anzi, appena ho tempo, vedo di recuperare i frammenti di memoria sui ristoranti girati a Londra l'anno scorso di questi periodi, insieme ai nostri amici inglesi; perché, ragazzi, anche in Inghilterra si può mangiare bene! Basta sapere dove andare!

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...