Jump to content

Sanremo 2018


Recommended Posts

(Volevo citare il post di @JonSnow; ma ho fatto u pasticcio e non compare) In quanto al contenuto politico intrufolato in Sanremo... be', gli altri anni portavano sul palco la famiglia con 147 figli (numero a caso, ma ricordo solo che sono tanti), che mi ricorda tanto la campagna pro-fertilità della Lorenzin (in sostanza: riproducetevi come conigli, chi se ne frega se siete disoccupati o troverete un posto fisso a quarant'anni e i soldi per mantenere i figli non ci sono, l'importante è moltiplicarsi come criceti, trullallà). E quest'anno -l'ho letto in un articolo, mi pare di Wired; se lo trovo lo linko- c'è stata una cantata che "ufficialmente" doveva celebrare le donne (cosa che già, personalmente, detesto: sono una donna, mica un panda o una specie rara e fragile in via d'estinzione. E dato che non mi ritengo minimamente inferiore a un uomo, tranne che in forza fisica -ma non faccio lo scaricatore di porto, quindi non mi sembra un grosso problema- non vedo perchè ogni tanto mi si debba "celebrare" o dare il contentino o regalare la mimosa per farmi contenta sottolineando una diversità che io non sento; ma questo è un altro discorso). Comunque, dicevo, il momento di celebrazione per le donne in realtà era completamente incentrato sulla maternità. In sostanza: le donne son tutte mamme (io no, grazie), si realizzano in quanto tali e sono al mondo per quello. Oltre tutto, immagino la gioia, di fronte a una cosa del genere, di quelle donne che, diversamente dalla sottoscritta, hanno desiderato tantissimo un figlio, ma non sono riuscite ad averlo. Oh, ma quanto è lungo il braccio della Lorenzin?

P.s. Trovato link:
https://www.wired.it/play/televisione/2018/02/09/sanremo-terza-serata-donna/

Chiedo scusa, sinceramente, per aver appesantito una conversazione nata per essere amena e di svago e spero che, entro pochi post, torni ad esserlo; ma certe cose faccio veramente fatica a fingere di non vederle.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 107
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Podio con poche sorprese:

Meta e moro erano ampiamente annunciati - la canzone è un po' lagnosa ma non brutta e comunque ha un bel messaggio.

Lo stato sociale è una caciara alternativa studiata a tavolino. Però tutto sommato simpatici.

Annalisa è la vera sorpresa. Gradita direi. Perché la sua canzone è tra le poche che mi sono rimaste in mente da subito. Annalisa ha una voce che mi piace molto, che solitamente ritengo sprecata, ma qui qualcosa ha girato meglio e secondo me ha interpretato bene la canzone. 

 

Un bilancio 

Nonostante le molte critiche positive a me quest'anno il festival non ha entusiasmato. Anzi per conduzione, costruzione dello show e canzoni uno dei peggior degli ultimi anni.

Mi dispiace per Favino, lui si molto bravo.

In generale più che il festival di Sanremo mi sembrava una trasmissione celebrativa di Baglioni, che è anche bravo, ma per me ha oscurato tutti gli altri cantanti e l'occasione in sè. I duetti con gli ospiti o le sue canzoni finivano per rubare spazio agli altri, come formula non l'ho trovata indovinata.

Link to post
Share on other sites

Beh per forza ascolti i must di Baglioni cantati in duetti con Es Negramaro,Gino Paoli,Gianna  Nannini etc e poi ascolti i pezzi in gara e ti cascano le braccia 

Poi e' ovvio che Baglioni oscura tutti 

Ma quale era l'eta' media dei campioni?

Annalisa ( bravissima ) e Kolors (non ne parliamo ) a parte?

Link to post
Share on other sites

Comuqnue, per me i vincitori sono i Decibel. Diversamente da un post che ho scritto stamattina, ho ancora ascoltato la canzone due o tre volte... sarà che amo Ruggeri (come vi ho già detto dieci volte, scusate) ma a me dà i brividi. Classe, esperienza, emozione e mestiere da vendere. E su Youtube quasi tutti i commenti sotto il video sono stra-positivi o entusiasti: alle persone a casa sono piaciuti tantissimo. Che strana incongruenza con il risultato finale/ufficiale.
A questo punto, me li sarei visti più come ospiti -e di quelli "pregiati", da trattare con stima e rispetto- che come concorrenti, messi lì a farsi giudicare da chissà chi (probabilmente da persone che di musica ne sanno meno di loro). Mah.

Link to post
Share on other sites

Ma certo dovevano fare gli ospiti e cantare la mitica 

Coooooontessa non sei più la stessa 

Mi ha fatto impressione il nervosismo di Ruggeri in occasione del duetto

Un artista deve essere capace di emozionarsi per emozionare,per questo Ruggeri trasmette ancora vibrazioni positive :)

Link to post
Share on other sites

Mi sa che abbiamo postato in contemporanea e non avevo visto l'intervento di @Stella di Valyria.

Più in generale riallacciandomi anche al post di @JonSnow;: credo di avere capito cosa intendi per politica, ma io lo interpreto piuttosto come un riferimento all'attualità. Credo rientri nell'ottica, magari banale o opinabile, per cui Sanremo vuole essere anche uno spaccato del paese, e affronta per questo alcuni temi importanti della nostra vita: i migranti da qualche anno a questa parte, mentre le donne hanno visto un passaggio dalla mera bellezza al tema della violenza al riconoscimento della loro femminilità in quanto tale (come anche nella canzone di Nina Zilli). Poi sono d'accordo che quest'anno è stato fatto particolarmente male. L'avevo scritto anche io già il giorno dopo che non mi era piaciuto. A parte tutto il discorso celebrazione delle donne in sé - quoto ogni parola di Stella su questa strana usanza - era proprio uscito male. Non credo però c'entrasse tanto la Lorenzin quanto piuttosto la vicinanza di Michelle Hunzicker che come tutti sanno patrocina una associazione per la tutela delle donne (con Giulia Bongiorno) e lei stessa è una sorta di promoter della famiglia numerosa (già prima di Sanremo annunciava di volere un altro figlio e sorvoliamo sulle polemiche relative ai suoi interventi sulla maternità qualche anno fa) con tanto di saluti al marito e matrimonio da favola (si fa per dire). Per carità poi ne possono di più gli autori.

Ma in generale tutto quello che esulava dalla musica, monologo di Favino a parte, è stato pensato male risultando banale o bolso. 

 

Per finire in leggerezza col lato fashion: annus horribilis anche sotto questo punto di vista. Di Michelle Hunzicker salvo 2/3 vestiti, in generale ho apprezzato il trucco "semplice", avrei osato di più coi capelli, ma pure sul lato maschile non vedevo abiti così orrendi dai tempi dei completini tirolesi di Fabio Fazio.

 

https://www.vanityfair.it/fashion/starlook/2018/02/11/michelle-hunziker-vestiti-abiti-sanremo-2018

Link to post
Share on other sites

Piccola chiosa finale 

Salvini si è lamentato: «Al Festival i terremotati fanno meno notizia dei migranti».

Risposta di Favino 

«In realtà quel testo non parla di migranti, ma di estraneità, del sentirsi straniero in un Paese. È un discorso che vale anche per tutti i ragazzi italiani che sono costretti ad andare a lavorare all' estero per trovare opportunità: è importante sentire di appartenere a qualcosa, invece succede a tutti di sentirsi esclusi. È un testo che parla del lavoro e delle difficoltà che viviamo tutti i giorni; un brano scritto nel 1977, ma ancora attualissimo».

Ecco esattamente quello che avevo capito 

 

Link to post
Share on other sites

Tipico esempio di strumentalizzazione fatta da un politico che si aggrappa a tutto pur di sparare proclami...

 

A me comunque, da "non fanatica" di Sanremo, questa edizione è piaciuta e l'ho trovata molto più guardabile rispetto ad altre che invece mi sembravano farcite di siparietti davvero demenziali (vi ricordate di Ceccherini?) o al limite del ridicolo (tipo quello della famiglia con mille figli).

Link to post
Share on other sites

reprise dei video postati da Metamor(f)o, recente vincitore di Sanremo tra l'altro! XD

 

 

Tutta la storia, tutta la verità!

XD

 

Ps.

Annata discreta a livello musicale ma a mio parere inferiore a quella dello scorso anno, seppure non parliamo di chissà quali vette artistiche musicali.

Come show ha funzionato ma ha anche stufato, del resto sono serate abbastanza lunghe.

Baglioni troppo centrale nei duetti con gli ospiti, non se ne è salvato uno dal dover cantare un suo classico XD

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Upcoming Events

    No upcoming events found
  • Member Statistics

    • Total Members
      5,869
    • Most Online
      1,394

    Newest Member
    Sissi
    Joined
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      16,110
    • Total Posts
      747,002
×
×
  • Create New...